I Comfort Food sono quegli alimenti o quei piatti a cui ricorriamo per soddisfare un bisogno emotivo. È il cibo che gratifica, rassicura, consola, calma e a volte anestetizza i momenti di profonda tristezza. Può essere semplice e genuino, che spesso si accompagna a ricordi di infanzia, o junk food e ipercalorico in cui affogare i dispiaceri.

I Comfort Food sono diversi per ognuno di noi e in questo post potete trovare tante idee per dei piatti consolatori ma senza sensi di colpa. Curiose? Allora non vi resta altro che andare avanti a leggere!

cliomakeup-comfort-food-eating-copertina

COSA SONO I COMFORT FOOD?

Il concetto di Comfort Food è nato negli anni Settanta negli USA, ed è piuttosto difficile da tradurre in italiano.

Il Comfort Food americano è spesso associato a prodotti commerciali, confezionati e lavorati come il Mac&CHeese da scaldare nel microonde, mentre in Italia invece è il “piatto della mamma”, quel piatto che ci coccola e fa sparire tutti i problemi.

cliomakeup-comfort-food-macncheese-2

Voi avete mai assaggiato questo tipico piatto americano? Credits: @niceimgro.pw


I Comfort Food sono sapori consolatori e spesso nostalgici e più che un cibo si può considerare una manna dal cielo, soprattutto dopo una giornata no. Hanno un potere palliativo, rigenerante, non per le sue proprietà nutritive, ma perchè è quello di cui abbiamo voglia quando vogliamo coccolarci e l’effetto placebo è evidente fin dal primo morso.

cliomakeup-comfort-food-coccolarsi-con-cibo-3Infatti spesso ricorda l’infanzia e ci scalda il cuore nei momenti “no” della nostra vita.

L’AGGETTIVO COMFORT STA AD INDICARE LA CAPACITÀ DEL CIBO DI CONFORTARE

L’aggettivo comfort sta ad indicare la capacità del cibo di confortare, consolare e di soddisfare un bisogno sia fisico ma soprattutto emotivo.
Il Comfort Food è figlio della Comfort Zone, ovvero una condizione mentale in cui una persona agisce in uno stato di assenza di ansietà. Tutto può essere Comfort Food, dal junk food ai piatti della tradizione.

cliomakeup-comfort-food-comfort-zone-4

Via @Pinterest

A CIASCUNO IL PROPRIO COMFORT FOOD

Non esiste un solo tipo di Comfort Food e ognuno ha il suo rimedio di gola. C’è chi ricorre alla pizza, chi vorrebbe affogare nel cioccolato e chi si immerge nelle lasagne.

cliomakeup-comfort-food-cioccolato-5Via @Giphy

Ogni persona confida le proprie debolezze, sopperisce alle proprie mancanze in un piatto particolare, perchè legato a sensazioni del tutto personali. In genere un Comfort Food evoca ricordi legati a una persona casa, a un luogo o semplicemente a momenti di felicità.

cliomakeup-comfort-food-riunione-famiglia-6

Credits: @articolofemminile.it

QUALI SONO I COMFORT FOOD PIÙ AMATI DAGLI ITALIANI?

Sicuramente, vista l’ampia tradizione culinaria del nostro Paese, i Comfort Food più amati dagli italiani sono quelli che venivano (o vengono tutt’ora) preparati dalle mamme e dalle nonne.

cliomakeup-comfort-food-nonna-cucina-7

Credits: @townlink.com

Torta di mele, polpettone o la minestrina che veniva preparata dalla mamma quando eravamo malati, sicuramente sono i cibi consolatori più amati.

cliomakeup-comfort-food-polpettone-8.jpgVia @Pinterest

Ma oltre ad essere un piatto tradizionale, spesso il Comfort Food è ricco di calorie.

cliomakeup-comfort-food-comfort-food-zalorico-9

Volete scoprire come rendere un Comfort Food un piatto senza sensi di colpa? A pagina 2 troverete tante idee, consigli e ricette della nostra dietista!

8 COMMENTI

  1. Per me il cibo che più mi conforta è la pastina fatta con brodo vegetale e tanto parmigiano, un goccio di olio extravergine d’oliva a crudo, un pizzico di gomasio per insaporire (cuciniamo senza sale)…..top!

  2. Nei momenti no mi ha sempre aiutato la musica! Anche studiarne i testi e cantare…
    Per me il comfort food è costituito dai primi piatti della tradizione campana.. tipo spaghetti alle zucchine fritte, pasta al sugo e provola, cose così che fa mia mamma

  3. Sushi, pizza, gelato e nutella sono i miei comfort food e se sono triste li mangio. Anche se la mia vera cura per la tristezza potendo scegliere è una birra in compagnia! La cucina della mamma spiazzerebbe tutto ma è lontana 1000 km quindi meglio non pensarci 🙁

  4. Ah io i sensi di colpa li ho proprio eliminati. Mangio quello che mi pare quando mi pare.
    Tutto sta nella misura e nelle porzioni. L’importante e’ fare attivita’ fisica e mangiare generalmente sano.

  5. Il mio confort food non rientra nella categoria “Junk food”, ma rientra nei buoni piatti che, anche se ci metti un pochino a cucinarli sono caldi, consolatori, mi riempiono di caldo sia lo stomaco che l’anima. Può variare dalla zuppa col pollo e la pastina, alle lasagne (principalmente quelle della mamma), il ragù che fa mio marito che è una meraviglia, una pizza, il cioccolato fondente (che ok, non lo faccio, ma se è disponibile in casa e ho voglia di dolce è il solo cioccolato che mi scalda), i risotti e ultimamente è entrato nella lista il pollo biryani col riso, che ho trovato una ricetta su youtube, l’ho fatta una volta ed è buonissimo. Non lo so, ma dato che a me piace cucinare quando si tratta di dedicare attenzione al cibo e metterci amore per me è già come essere in confort zone, poi se si tratta di uno di questi cibi anche meglio 😉

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here