Gioie e dolori. E dopo i Top arrivano sempre i Flop del TeamClio. I prodotti che non ci sono piaciuti e che hanno deluso le nostre aspettative per performance, durata e pigmentazione.

Dalle creme viso e sieri viso che non idratano la pelle facendo promesse che non vengono mantenute, alle palette con colori che non scrivono e fondotinta che si sciolgono. Durante il mese di Dicembre sono stati tanti i prodotti che ci hanno deluso, ecco a voi svelati quali. Curiose di saperne di più? Allora diamo il via al post! Iniziamo!

cliomakeup-flop-team-dicembre-COPERTINA

ILARIA E LA CREMA VISO 24H NUTRIENTE DE I PROVENZIALI CHE NON IDRATA LA PELLE A SUFFICIENZA

In passato avevo utilizzato la crema viso 24h biologica idratante de I Provenzali e mi era piaciuta parecchio. Quando tempo fa, a causa di un forte raffreddore, la mia pelle è diventata secca in alcuni punti ho pensato di provare la versione “nutriente” della stessa linea, particolarmente adatta a questi mesi invernali. Purtroppo però questa crema nutriente non mi ha convinta del tutto.

cliomakeup-flop-team-dicembre-6-crema-viso

I Provenzali, Crema Viso 24H Nutriente Rosa Mosqueta. Prezzo: 8,49 € su amazon.it


Nonostante la applicassi con costanza mattino e sera la secchezza non si era attenuata e i rossori non erano passati. Inoltre, una volta spalmata sul viso, la texture diventava oleosa e dovevo massaggiarla per parecchio tempo prima che si assorbisse completamente, lasciandomi comunque la pelle parecchio unta. Al momento la sto quindi utilizzando come crema per le mani e per questo uso invece funziona bene!

SILVIA E L’EYE-LINER POCO SCORREVOLE DI DEBORAH

Questo mese il mio flop è un eye-liner che non mi ha conquistata in termini di scorrevolezza: sto parlando dell’Extra Precisione Eyeliner Waterproof di Deborah!

cliomakeup-flop-team-dicembre-8-eyliner-deborah

Deborah, Extra Precisione Eyeliner Waterproof. Prezzo: 12,50 € su deborahmilano.com

Per quanto abbia una discreta durata e sia davvero waterproof non posso fare altro che metterlo tra i miei flop. L’applicazione risulta infatti difficoltosa dovuta alla texture e al pennello che non scorre in modo omogeneo sulla palpebra, creando così delle linee poco pulite. Bisogna poi “ricaricare” il pennellino più volte per poter completare la linea. Oltretutto, una volta asciutto, tende a “tirare” sulla pelle ed è una sensazione che permane per tutto il giorno. Insomma con questo prodotto nun ce semo proprio!

cliomakeup-flop-team-dicembre-9-silvia-eye-liner

CHIARA. B E IL SIERO ALLA VITAMINA CHE NON FA NULLA!

Cercavo un prodotto naturale per il viso che contenesse vitamina C ed E, che avesse un’azione anti-macchia per trattare i piccoli segni lasciati dai foruncoli del ciclio e che mi aiutasse anche a prevenire un po’ le rughette. La descrizione del Siero Vitamina C + Acido Ialuronico + Vitamina E di Nutreplus sembrava proprio fare al caso mio: contiene aloe, vitamina C, acido ialuronico e vitamina E, promettendo idratazione, pelle visibilmente più sana e dall’aspetto fresco e ringiovanito. 

cliomakeup-flop-team-dicembre-5-siero-viso

Nutreplus, Siero Vitamina C + Acido Ialuronico + Vitamina E.
Prezzo: 21,99 € su amazon.it

E le tante recensioni positive sembravano confermarlo, ma per me la reazione è più un “bah”… Non è nulla di che purtroppo, non ho visto miglioramenti, non mi piace la consistenza gelatinosa data dall’aloe per un prodotto con il contagocce. Per non sprecarlo lo utilizzo sulle gambe in aggiunta alla crema idratante; della serie “non si butta via niente”! 

giphy2

Mmmh…. NOT!

Ragazze, non abbiamo finito. Nella prossima pagina vi sveleremo i prodotti che hanno deluso: Rebecca e Chiara. Scoprite di più nella prossima pagina! 

16 COMMENTI

  1. Mi spiace per la brutta esperienza con il fondo di Purobio. Io lo adoro! L’unica accortezza che adopero è quella di mettere a mo’ di primer una o due gocce di olio ( io uso quello di Diego Dalla Palma). Pur avendo anche io la lacrima facile, non ho mai avuto problemi. Anzi quando lo metto ricevo sempre complimenti e in effetti la mia pelle è davvero molto bella!

  2. Allora, per quanto riguarda la rimozione è giusto “rompere” il sottovuoto, devi con le dita piano piano staccare il lembo che aderisce alla parete vaginale, non bisogna tirarla quando è ancora completamente adesa alla parete, come se fosse una ventosa, per nessun motivo. Quanto alle fuoriuscite di stanotte non saprei, che sia “esondato” il sangue mi sembra strano, uno perchè le coppette di solito sono sufficientemente capienti (noi pensiamo di perdere chissà quanto sangue durante il ciclo, ma la quantità è davvero esigua, anche per i cosiddetti flussi abbondanti) due perchè anche se la quantità di sangue fosse stata maggiore della capienza della coppetta comunque non avrebbe fatto in modo di farla spostare. E’ invece più plausibile che sia stata posizionata male (non ti dico io che macelli ho fatto le prime volte!), e questa teoria è avvalorata dal fatto che i movimenti notturni non dovrebbero essere tali da compromettere la tenuta di una coppetta posizionata correttamente. Infine circa il posizionamento dipende molto dalla tua conformazione della vagina e della cervice, per quanto mi riguarda è stato necessario tagliare parte dell’appendice della coppetta che serve alla rimozione perchè altrimenti non riuscivo a star comoda. La coppetta ha comunque mediamente la lunghezza di un tambax (appendice inclusa) quindi se riesci a posizionare la bocca della coppetta laddove solitamente si trova la punta dell’assorbente interno non dovresti avere problemi. Se senti che sale non ti preoccupare, di certo non si perde! Però mi viene in mente che forse, lo spostamento durante la notte e il fatto che risalga possano essere dati alla misura errata della coppetta stessa. Io fossi in te farei qualche altro tentativo, magari usando in combinazione un assorbente al fine di scongiurare altri incidenti, se poi vedi che anche acquisendo pratica il porblema persiste, consulta la ginecologa e vedete insieme di trovare una coppetta che soddisfi le tue esigenze. Inoltre, non essendo io una ivasata della coppetta ti dico che potrebbe (raro ma potrebbe) essere la coppetta stessa a non essere adatta a te come metodo di controllo del ciclo. Spero di essere stata un minimo utile! 🙂

  3. Non ho grandi flop per dicembre (d’altronde non ho avuto nemmeno chissà quali top, ad eccezione della MyFirstLove!) perché i primi prodotti “seri” che ho comprato erano a gennaio..
    ma forse uno in particolare da cui mi aspettavo quel quid in più e che poi mi ha deluso ce l’ho (figuriamoci!), ed è la crema viso Idratante prodigiosa di Skinactive – Garnier per pelli miste/grasse: l’ho comprata al tigotà perché l’ho trovata in sconto, presa proprio per risolvere il problema della secchezza della pelle mista nel periodo invernale.
    Ebbene, non solo da quel punto di vista non mi ha fatto proprio nulla, ma ha una texture tremenda, che si sbriciola sul viso appena la si massaggia un minimo e la pelle con quella produce ancora più sebo, aumentando quindi la lucidità della zona T.
    Bocciatisssssima!

  4. Però ragazze siete dei geni perchè il trucco con la palette di Revolution bocciatissima è comunque molto bello! Questo in primis mese boccio il mega brufolo doloroso e sottopelle che mi è venuto appena sotto al labbro, lo sto dosando aggressivamente con il trattamento di Mario Badescu (praticamente alcol e calamina) e sta cominciando a dare segni di cedimento …

    Mi sono buttata anch’io come tutti gli anni a gennaio sulla filosofia non si butta via niente e sto usando tutti i fondi di prodotti e campioncini vari, quindi la mia skincare è un po’ aberrante al momento e parlando di campioncini boccio in maniera definitiva i prodotti Filorga, non hanno passato nemmeno l’esame di ripetizione. Non mi piace la texture che è spessa e secca e onestamente nemmeno la sensazione sulla pelle, fortunatamente erano tutte mini size trovate sul calendario dell’avvento quindi poco male, ma per quello che costano la resa è zero per me.

    Ultimo commento per me il Carmex è un prodotto da cestinare in tutte le sue denominazioni soprattutto per l’odore che non è di menta ma di canfora con un sottotono di petrolio. Preferisco usare la vaselina pura.

  5. Peccato per l’eye liner di Deborah perchè volevo provarlo… io uso il 24 ore waterproof e mi trovo bene.
    Gli ultimi sieri viso direi che non mi hanno fatto impazzire, non ho visto proprio nulla di diverso dal solito, lo avevo già detto nei flop passati e lo ribadisco (sto parlando di Dr Jart+, OLEHENRIKSEN, Caudalie e SVR).
    Un NI va al ALOE LIPS della Forever Living, me ne ha parlato bene una amica che ha problemi di herpes labiale e ho voluto provarlo. Una volta ogni due anni viene anche a me e ho pensato di provarlo e devo dire che quando ho sentito quel fastidio, quel pruritino al labbro che conosce solo chi ha avuto l’herpes l’ho applicato e mi è sparito quindi per questo 10 E SUPER LODE ma non idrata tantissimo…quando mi va via non sento il beneficio dell’idratazione purtroppo e mi dispiace perchè nell’altro senso lo amo!
    Devo trovare una cosa simile che abbia la stessa efficacia…QUALCUNA HA CONSIGLI?

  6. Allora sono salva non uso nessuno di questi prodotti . Invece ci sono due prodotti che per me sono ni: il primo è il mascara Better than sex, l’avevo provato tempo fa e mi era piaciuto allora ho deciso di comprarlo ma lo trovo troppo denso e pastoso, non riesco a distribuirlo bene, mi trovo meglio con il Darklove di Clio – a proposito complimenti non ho mai avuto le ciglia così incurvate, nere e belle separate. Secondo prodotto che almeno è un out su di me sono Everlasting Liquid Lipstick
    Rossetto liquido di Kat Von D, mi seccano tantissimo le labbra, anche quando di mio sono belle idratate me le ritro con tagli e pellicine e poi i colori non mi fanno impazzire, avevo preso il famoso Lolita perché mi sembrava il più naturale, poi ne ho provati altri su di me tendono troppo al marrone scuro.

  7. ciao Ki!
    Se l’aloe Lips è quello della Forever lo avevo provato anche io l’anno scorso e mi ci ero trovata molto bene, tra l’altro se non ricordo male aveva un profumo/sapore pazzesco e mi piaceva un sacco!
    dal punto di vista idratante effettivamente non era il top, io in questo senso mi trovo benissimo con gli addolcilabbra alkemilla grazie a cui non ho più avuto problemi: li tengo applicati durante il giorno e la sera faccio una megapassata (uscendo anche dal contorno labbra qualora ci siano rossori) prima di andare a dormire.. per me sono fantastici!
    ho avuto modo di provare anche il Burt’s bee, ma a me ha fatto lo stesso effetto dell’aloe lips, poca idratazione; il perlier (in stick ed in gelatina) ripara bene ma è parecchio corposo e grasso, per cui non viene mai totalmente assorbito.
    il balsamo di nuxe è molto buono, meno comodo perchè in pot e non in stick, m da tenere sul comodino la sera è ottimo!

  8. Io utilizzo il fondontinta purobio e mi dura anche in palestra…. forse dipende dalla mia pelle

  9. Il mio flop è la palette occhi Iconica di Cosmyfy perché tutti i rossi/fucsia macchiano inesorabilmente la palpebra e per me questo non si può perdonare….peccato perché i colori freddi sono molto carini….

  10. scusate ma il fondo descritto è quello di kiko, quello purobio è presente solo in foto…

  11. Grande flop il fondotinta Essence Instaperfect che promette di essere extra Matt ed invece si comporta peggio di fondi normali o avere. Per fortuna costa meno di 5 euro ed in qualche modo si potrà riciclare..

  12. Non so…cioè il burro cacao bocciato solo per l’odore anche se ha una funzione definita “salvifica”? Pare brutto dire “questo mese non avevo flop da raccontare”? Capisco che possa essere un odore fastidioso, ma se funziona non lo inserirei tra i flop. Giusto perché poi inconsciamente noi magari memorizziamo che era nei flop, ma spesso non il motivo, e ci perdiamo un prodotto “salvifico” 😉

  13. il Gold Waves Cream Foundation l’ho appena visto in un post tra i prodotti da non farsi scappere secondo Clio….decidetevi!!!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here