Che freddo! Tra gennaio e febbraio l’inverno si è fatto proprio sentire e anche adesso le giornate continuano ad essere parecchio freddine. Ne risente ovviamente tanto anche la nostra pelle del viso e delle mani; secchezza, screpolature, pellicine e taglietti sono comuni e poco piacevoli.

Abbiamo perciò pensato di raccontarvi i prodotti che stanno usando alcune ragazze del TeamClio per affrontare al meglio queste temperature rigide, nutrendo e proteggendo la pelle al massimo. Curiose di scoprire quale prodotti di skin care hanno conquistato il cuore di Ilaria, Rebecca, Malvina, Silvia e Anna in queste gelide giornate? Allora continuate a leggere!

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team

ILARIA E LA SKINCARE SUPER IDRATANTE A PROVA DI FREDDO

Personalmente amo tantissimo la skincare, quasi quanto il trucco. Nonostante la mia pelle non abbia particolari problemi, mi piace molto prendermene cura mattino e sera, variando i prodotti in base alle esigenze della cute stessa e ai cambiamenti climatici stagionali. La mia combo super idratate del momento comprende quattro prodotti: un latte detergente, un tonico nutriente, una crema contorno occhi alla Vitamina C e una crema idratante per pelli normali e miste.

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-prodotti-skincare

Uso il latte detergente delicato di Avène al mattino per lavarmi il viso e anche alla sera, dopo essermi struccata con l’acqua micellare. La texture del prodotto è piuttosto corposa, ma non appiccica per niente e lascia la pelle perfettamente pulita.


cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-Latte detergente avene

Avène, Latte Detergente Delicato. Prezzo: 13,20€ su Amazon.it

In seguito passo sempre il tonico alla rosa di Pixi, di cui adoro il profumo! Questo tonico lenisce delicatamente la pelle, la rinfresca e riduce i rossori.

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-Tonico Pixi

PIXI, Rose Tonic Lozione nutriente. Prezzo: 12,50€ su sephora.it

Dopo che la pelle è completamente detersa, passo all’idratazione. Applico il contorno occhi Banana Bright Eye Crème di OLEHENRIKSEN su tutta la zona perioculare e anche sulle palpebre, che con il freddo tendono a seccarsi leggermente. Questo prodotto è diventato per me un vero must have, infatti è già la seconda volta che lo acquisto: la formula, ricca di Vitamina C, idrata questa zona delicata e la rende luminosa. È ottimo anche come base prima del correttore.

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-Crema contorno occhi

OLEHENRIKSEN, Banana Bright Eye Crème. Prezzo: 32,90€ su sephora.it

Infine passo alla crema: la mia preferita del momento è la crema rigenerante Phyto Infusion di Dolomia per peli normali e miste. Sembra quasi una mousse, ma una volta applicata diventa ricca e idrata a fondo la pelle, lasciandola morbidissima per tutto il giorno, anche durante le giornate più fredde!

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-Crema Dolomia

Dolomia, Phyto Infusion Crema Rigenerante Pelle Normale e Mista. Prezzo: 55€

REBECCA, TOGLIETELE TUTTO MA NON IL SUO BURRO DI KARITÉ

Uno degli step che più amo e che faccio con più cura, attenzione e continuità all’interno della mia skin care routine è l’idratazione. Ho una pelle davvero delicata, incline alle screpolature e ai rossori e con il freddo il tutto aumenta, quindi le dedico ancora più cura. E per farlo, ultimamente, sto utilizzando molto il burro di karité.

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-burro di karité raw african

Ne ho una modesta quantità che proviene direttamente dall’Africa, con precisione dal Senegal, ma è reperibile anche nei negozi etnici o semplicemente sul web. Lo adoro perché è davvero versatile ed è perfetto anche per idratare i capelli; applicato sui ricci afro quotidianamente o semplicemente un pochino dopo lo shampoo per i capelli di altre texture, li rende morbidi e luminosi.

NakedOil Burro di karité grezzo-100% puro. Prezzo: 16,86€ su amazon.it

IL BURRO DI KARITé è EFFICACE CONTRO I TALLONI SCREPOLATI E RENDE LA PELLE ELASTICA

Per quanto riguarda il corpo, ammorbidisce i piedi e nello specifico, per chi ne avesse bisogno, è super efficace sui talloni, andando a sanare eventuali duroni o parti screpolate. Amo massaggiarlo poi su cosce e addome. Oltre a nutrire infatti, è anche un ottimo alleato per rendere la pelle elastica; lo consiglio quindi anche a chi è in gravidanza e vuole correre ai ripari per “l’operazione smagliature”.

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-ragazza-labbra

Credits: @TheIndependent.co.uk

Infine veniamo al viso. Quasi ogni sera, dopo essermi struccata, lo applico su tutto il volto per idratarlo al massimo in queste giornate fredde. Ne prendo poi una nocciolina che vado a spalmare sulle labbra, in modo da fare una sorta di maschera ultra idratante. Le labbra al mattino risultano morbide, nutrite e pronte per qualsiasi make-up! Insomma, un solo prodotto, estremamente versatile e fondamentale. Ormai è davvero un “mai più senza” per me!

cliomakeup-prodotti-idratanti-inverno-team-burro di karité

Ragazze, non abbiamo finito! A pagina 2 trovate i prodotti di cui si sono innamorate Malvina, Silvia e Anna. Continuate a leggere!

13 COMMENTI

  1. Anche io sono del team burro di karitè..preparo anche delle miscele con degli oli che poi mi servono davvero per tutto. Il questo periodo per la skin care uso vari prodotti che stratifico, memore dell’insegnamento koreano. Tendo per esempio ad usare degli oli dopo aver usato prodotti per l’idratazione. Per la previsione :
    – lux light essence di eterea
    – honey drop di farmacy
    – contorno occhi di purophi
    – due gocce di age recovery di madara
    – protezione solare laboratori Biarritz

  2. Idem! Ho sempre la mia scorta e ci aggiungo il gel di aloe puro buono per scottature, arrossamenti ecc

  3. Concordo Adriana, anch’io prediligo prodotti naturali con un prezzo accessibile. Io uso l’olio di jojoba (i provenzali bio) specifico per ochi e labbra, lo aggiungo al siero nel contorno occhi e alla crema cerave con spf 25 per il resto del viso. L’olio di mandorle dolci lo uso sul resto del corpo soprattutto per gambe, braccia e addome, in alternativa uso la crema nutriente al karité di aequilibra. Personalnente spendere 160$ per un siero non posso permettermelo, ma a quasi 46 anni ho una belle pelle e tante persone pensano che io abbia una base naturale anche quando sono struccata. Sarò fortunata, ma preferisco alternative naturali e economiche che posso permettermi per lunghi periodi.

  4. Quella crema al melograno e burro di karité mi ispira molto! Bel post ragazze, interessantissimo. Questi post dove le ragazze del team raccontano la loro skin care e makeup routine sono tra i miei preferiti

  5. Anni fa pensavo che i prodotti più cari fossero anche quelli più efficaci. Poi mi sono resa conto anche io che pochi ingredienti naturali, che acquisto rigorosamente bio e mirati al tipo di pelle che ho, mescolati a creme o sieri basici funzionano meglio di tante creme “miracolose” da 100 euro con un inci incomprensibile e lungo 2 pagine. Con l’olio di jojoba per esempio ho risolto il problema della pelle costantemente arrossata e anche a me dicono che ho una bella pelle per la mia età.

  6. Per ma la soluzione alla pelle che tira è stata imparare a usare oli puri come siero prima della creme idratante. So che alcune usano prima la crema poi l’olio ma nel mio caso finisce che non si assorbono ne’ uno né l’altra. Il tipo di olio che uso dipende dalla stagione, dal momento della giornata e dalla condizione della mia pelle (stressata dal sole, ingrigita dalla stanchezza etc etc) Nei periodi proprio tosti…come adesso in pieno inverno…uso anche l’acido ialuronico puro. Ad esempio Orlane lo fa in gocce liquide da mescolare alle creme. Sinceramente funziona. E tra l’altro se la tua pelle assorbe difficilmente gli oli (anche se ce ne sono di molto leggeri, basta dosarli bene) potresti usare l’acido ialuronico puro al mattino tra siero e crema e l’olio solo la sera.

  7. Bellissimo post, grazie! Quest’anno il freddo sta mettendo veramente a dura prova le mie mani.. fino a che, la scorsa settimana mi sono imbattuta per caso nella crema mani all’olio di oliva “Fratelli Carli” (presa in un negozio di prodotti Carli, ma credo disponibile anche sul loro sito) e me ne sono innamorata: secondo me ha un buonissimo odore, non unge e dopo poche applicazioni ha eliminato tutti i taglietti che si erano formati per via del freddo.. per me è un top 🙂

  8. Per idratare la pelle uso i prodotti Kiehl’s che trovo ottimi e che in realtà uso per quasi tutta la skin care!

  9. Quell’effetto di screpolatura capita anche a me, a volte dipende dalla crema, ma la maggior parte delle volte è perché non si assorbe completamente. Io innanzitutto elimino le cellule morte. In questo periodo invernale per contrastare le macchie cutanee uso degli acidi la sera, ma può bastare anche un tonico delicatamente esfoliante. Dopodiché seguo l’ordine di “pesantezza” delle creme. Anche a me capitava che anche mettendo una crema ricca, mi sembrava non idratasse davvero. Invece iniziando con tonico, siero, crema idratante e poi nutriente sto notando che la pelle è idratata più a lungo. Se i prodotti non funzionano cambia, seguendo anche i consigli che ti hanno dato le altre ragazze, magari usando prima l’olio puro (cerca quello più adatto a te, ti consiglio comunque quelli di alkemilla, provenzali..) magari su pelle umida per farlo penetrare meglio ed evita le creme che hanno la glicerina ai primi posti..tendono a rimanere in superficie. Per il viso uso il bio, cambio spesso, ma mi sino trovata bene con fitocose e nature,s e natura siberica ad es. L’acido iarulonico usato come siero, io uso o quello puro o quello del dott. Taffi. Spero di esserti stata d’aiuto

  10. Quest’inverno ho notato anche io che la mia pelle è più secca rispetto al solito, cosa per me molto strana dato che sono una portatrice di pelle mista – grassa… che quest’inverno è diventata mista secca O_O non posso andare di prodotti pesantissimi di giorno, quindi ora che ho finito la crema giorno delle terme di Sirmione, sto aspettando che mi arrivi la crema Yves Rocher idratante, ma per pelli miste… spero che sia buona e che non sia troppo ricca. Ora sto usando la Moisture Surge di quest’estate, ma sento che non è abbastanza (nonostante comunque idrati bene!) Mi sto mordendo le mani perché in viaggio di nozze mi sa che ho perso il siero 89 di Vichy… altrimenti sarebbe stato manna dal cielo T^T Magari lo ricompro…
    comunque sto andando avanti di maschere idratanti come se non ci fosse un domani. Sia in crema che in tessuto. Le maschere purificanti le lascio da parte… ora la mia pelle chiede idratazione!!

  11. Molto interessante la crema Lierac utilizzata da Malvina: dato che anche la mia pelle è mista potrebbe assolutamente fare al caso mio!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here