Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

San Valentino è già passato ma le recensioni dedicate alle limited edition relative a questa festa non ancora! Oggi infatti vi mostreremo lo Sweetheart Baked Blush di Kiko della collezione New Sweetheart Valentine’s Collection!

Sognate un incarnato bonne mine? Allora questo blush cotto potrebbe fare al caso vostro: promette di valorizzare i lineamenti e ravvivare il colorito dando anche un finish leggermente luminoso, per un risultato fresco e naturale. La polvere pare abbia una texture fine, setosa e ultra pigmentata. Per poterlo vedere in azione non fermatevi qui! 💗

cliomakeup-recensione-blush-kiko-sweetheart-baked-blush-1

KIKO SWEETHEART BAKED BLUSH

cliomakeup-recensione-blush-kiko-sweetheart-baked-blush-2All’interno ci sono 3,5g di prodotto mentre, dalla data di apertura, dura 18 mesi. Il prezzo è di 11,95€ ed è disponibile in un unico colore, rosato.

cliomakeup-recensione-blush-kiko-sweetheart-baked-blush-3


INCI

Mica, Talc, Caprylic/Capric Triglyceride, Dimethicone, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Zea Mays Starch (Zea Mays (Corn) Starch), Diisostearyl Malate, Polysorbate 20, Sorbitan Stearate, Isostearyl Neopentanoate, Magnesium Aluminum Silicate, Aluminum Starch Octenylsuccinate, Nylon-12, Isopropyl Palmitate, Sodium Hyaluronate, Tin Oxide, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Simmondsia Chinensis Seed Oil (Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil), Tocopheryl Acetate, Bht, Retinyl Palmitate, Helianthus Annuus Seed Oil (Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil), Synthetic Fluorphlogopite, Alumina, Calcium Sodium Borosilicate, Calcium Aluminum Borosilicate, Tocopherol, Silica, Phenoxyethanol, Sodium Dehydroacetate, Parfum (Fragrance), Hexyl Cinnamal, Alpha-Isomethyl Ionone, Limonene, CI 77491 – CI 77492 (Iron Oxides), CI 15850 (Red 7), CI 77891 (Titanium Dioxide).

Per vedere gli swatch di questo blush, e leggere le prime considerazioni relative alla texture, passate alla prossima pagina!

Indietro
Prossimo

2 COMMENTI

  1. Buon giorno a tutti! Oggi sento il bisogno di fare un piccolo appunto al modo in cui sono fatte le pagelle dei prodotti, perché è da un po’ che ho notato una cosa e volevo ragionarci insieme… La voce “originalità del colore”, o per le palette “selezione dei colori” di solito punisce il fatto che i colori siano “già visti”, poco originali eccetera. Ma se una palette ha colori originali e stravaganti, viene invece criticata per essere poco portabile, e un rossetto o un blush se è rosa o rosso è banale ma se è blu o nero, scusate sarà anche originale ma saranno pochissime a riuscire a indossarlo… Questo povero fard a cuore che oggi è sotto esame è rosa! È allora? Di che colore dovrebbe essere un fard per poterlo portare? Se un vestito è alla moda e segue il colore di Pantone che abbiamo già visto mille volte va bene, perché non si può fare per un rossetto secondo voi? Scusate il papiro di prima mattina, ma era già da un po’ che avevo questo dubbio e mi faceva piacere ragionarci su con tutte voi… Un bacione a tutti

  2. Sento il bisogno di farti i complimenti per il garbo e la chiarezza con cui hai fatto le tue (peraltro interessanti) osservazioni….bacioni!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here