ESISTE UN PERIODO DI ASSESTAMENTO IN CONVIVENZA? QUANDO LA COPPIA SI PUÒ DIRE DAVVERO IN CRISI?

  1. Sempre più coppie decidono di provare a convivere prima del matrimonio: secondo i dati dell’Istat, le nozze sono in calo e comunque vengono posticipate in termini di età media degli sposi.
  2. La condivisione dei propri spazi può essere una prova non indifferente da sostenere: convivere significa far coesistere due mondi prima separati. Non è così immediato, anche se si è insieme alla propria anima gemella!
  3. La coppia va in crisi a inizio convivenza, molto spesso, proprio perché non è facile cambiare abitudini: si può parlare, infatti, di un periodo di assestamento, dopo il quale le cose possono migliorare se c’è l’impegno di entrambi.
  4. Convivere significa uscire dalla propria comfort zone, un processo a volte difficoltoso.
  5. Quando si va a convivere, si pensa che la relazione possa solo migliorare, e ci si sente spaesati di fronte alle prime difficoltà.
  6. Superare la crisi dopo una convivenza è possibile, se si mettono in chiaro alcune regole e soprattutto se entrambi i componenti della coppia sono pronti a mettersi in gioco.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia

Credits: Foto di Pexels | Alex Green

La convivenza è sempre più comune tra le coppie, giovani e non: che ci si voglia sposare oppure no, andare a vivere insieme è visto ormai come uno step quasi necessario per “mettere alla prova” la relazione. Ma cosa succede se la coppia va in crisi? Quando si è insieme a una persona e ognuno vive a casa propria, è facile condividere momenti belli e spensierati, mentre quando si va a convivere bisogna fare i conti con la quotidianità e i problemi di tutti i giorni.
Se c’è amore e impegno, però, si può superare la crisi di coppia. Come? Leggete tutto il post per i nostri consigli per una convivenza felice!

CRISI DI INIZIO CONVIVENZA, NON SEMPRE C’È DA PREOCCUPARSI

Il momento tanto sognato è arrivato: state finalmente andando a convivere, dopo tempo che progettavate uno spazio tutto per voi due!

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-dipingere-casa

Credits: Foto di Unsplash | Roselyn Tirado


Già immaginate una nuvola tutta rosa su cui fluttuare magicamente e poi… vi scontrate con la realtà. Stare insieme tutti i giorni è difficile: dovete imparare a fare un passo indietro ed essere pronti a cambiare abitudini, incastrandovi letteralmente nella vita della vostra metà.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-innamorati

Credits: Foto di Pexels | Helena Lopes

DURANTE LA CONVIVENZA con il partner Sì AI COMPROMESSI, DA ENTRAMBE LE PARTI

Ragazze, andare un po’ in crisi a inizio convivenza è assolutamente normale e fisiologico, e non ci deve preoccupare. È importante comunque non annullarsi per compiacere l’altra persona, ma anche essere capaci di capire quando è il nostro turno di arretrare per il bene della coppia.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-guardare-tv

Credits: Foto di Pexels | Taryn Elliott

Ad esempio, il partner vuole riposare? Forse ascoltare la musica ad alto volume non è una buona idea! È stanco (o stanca) dopo una giornata di lavoro? Magari allora i piatti li potete lavare voi, anche se avevate concordato diversamente.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-abbracciati-felici

Credits: Foto di Unsplash | Niki Sanders

Convivere porta a galla, poi, lati nascosti del nostro carattere e di quello del o della partner, perciò un primo periodo di scoramento o confusione è da mettere in conto.

COSA FARE PER TROVARE L’EQUILIBRIO DI COPPIA IN CONVIVENZA

È vero, l’amore non sempre basta a superare i momenti di difficoltà, ma è un’ottima base per partire e cercare di risolvere le problematiche che si presentano.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-bacio-cucina

Credits: Foto di Unsplash | Toa Heftiba

Cerchiamo prima di tutto di non partire prevenute, basandoci sui luoghi comuni sugli uomini che ci sentiamo ripetere spesso: è abituato alla mamma che lo vizia, non stressarlo, la casa è compito tuo, e così via.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-primo-piano-occhi

Credits: Foto di  Pexels |Cottonbro

Se si vuole convivere felicemente, la cosa fondamentale da fare da subito è una: concordare una divisione dei compiti che sia più equa possibile.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-giardino

Credits: Foto di Pexels | Ricardo Esquivel

Non solo, è importante anche non annullare la propria individualità, mantenendo i propri spazi, continuando a coltivare passioni e hobby anche fuori dalle quattro mura domestiche.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-abbraccio-amici

Credits: Foto di Pexels | Luis Fernandes

Mai abbandonare le amicizie per compiacere il partner, si tratta di un’arma a doppio taglio che potrà solo peggiorare gli equilibri di coppia.

cliomakeup-convivenza-crisi-coppia-mani-intrecciate

Credits: Foto di Pexels | Jasmine Carter

Ragazze, non è tutto! Nella prossima pagina vediamo come capire se la crisi di coppia dopo la convivenza è più profonda ed è bene agire in maniera più “strong” per evitare la rottura.