Ciao ragazze!

L’altro giorno stavo curiosando su internet e ho letto da qualche parte la notizia (ancora incerta tra l’altro) di una nuova linea di make-up firmata Gucci, il cui lancio sarebbe previsto per il 2014. A prescindere dal fatto che sia vero o no, mi sono messa un po’ a pensare a questa “moda” da parte dei grandi marchi di entrare a far parte del mondo della bellezza; dai brand storici come Yves Saint Laurent, Chanel e Dior, ai “nuovi arrivati”, come Burberry, Tom Ford Marc Jacobs e D&G, sembra che ormai nessuno voglia restare escluso da un mercato in continua crescita ed espansione come quello della cosmesi.

DIOR-Bird-of-Paradise-Collection-Sommer-2013

Effettivamente quello che noto ogni volta che vado da Sephora è la grandissima quantità di persone che affollano i negozi, con i carrellini pieni di prodotti neanche troppo economici; ovviamente la crisi si fa sentire ovunque, ma la mia teoria è che noi donne, sempre abituate a cercare le occasioni più vantaggiose, a fiutare le offerte del supermercato e a fare shopping in saldo per risparmiare un pochino, siamo comunque alla ricerca di un piccolo lusso da concederci di tanto in tanto. Una borsa, un vestito o un paio di scarpe firmate possono compromettere le nostre finanze, ma un bel rossetto o una palette speciale riescono a renderci altrettanto felici, senza dover sborsare centinaia di euro e annegare nei sensi di colpa. Secondo me i grandi fashion designer hanno intuito questo nostro desiderio di volerci “viziare” un po’ e hanno trasferito tutto il loro fascino e la loro allure su prodotti resi bellissimi e attraenti, in linea con l’identità della griffe e quindi in grado di regalare non solo un semplice oggetto, ma una vera e propria esperienza sensoriale. Forse sto esagerando, ma pensate un attimo a un cosmetico di lusso che avete acquistato: pensate a Chanel, che avvolge ombretti e ciprie in eleganti astucci di velluto, al leggero profumo dei rossetti di Ysl, così belli che sarebbe un crimine non esibirli in pubblico, alle confezioni dorate dei trucchi di Dolce & Gabbana o a quelle nere ed essenziali di Armani… nessuna marca low cost può eguagliare la sensazione di lusso e bellezza che deriva da questi prodotti! 

Tom Ford
Tom Ford
Un'edizione limitata di D&G ispirata al pizzo
Un’edizione limitata di D&G ispirata al pizzo
Il fondotinta Armani Maestro, che amo
Il fondotinta Armani Maestro, che amo
Burberry
Burberry
I nuovi blush in crema di Chanel
I nuovi blush in crema di Chanel
Batom-YVS
Ysl
Lancome_Alber-Elbaz
Alcuni pezzi dell’edizione limitata di Lancome in collaborazione con il designer di Lanvin Alber Elbaz

Poi va bè, si potrebbe fare un discorso tutto a parte sulla qualità di queste linee di make-up supergriffate (di certo non basta un grande nome per arrivare alla perfezione e si possono prendere delle cantonate anche spendendo cifre importanti), ma in linea di massima l’investimento non dovrebbe portare brutte sorprese. 


Ragazze, fatemi sapere se condividete il mio pensiero o se la pensate in modo differente! Voi sentite il desiderio di concedervi qualche lusso di tanto in tanto? Se sì, quali case cosmetiche attirano maggiormente la vostra attenzione? Vi fate catturare dai packaging spettacolari dei brand più famosi o vi fidate più di marchi professionali come la Mac? Pensate che il nome di un designer famoso sia sinonimo di qualità? Sono proprio curiosa di sentire le vostre opinioni!!

93 COMMENTI

  1. Ciao clio! 🙂
    Beh devo dire che non ho mai acquistato cosmetici di marche cosi’ prestigiose ma che, comunque, sono daccordo con te… Spesso guardo gli stand di YSL o di Dior e mi danno una sensazione di benessere proprio perche’ curati fino al minimo dettaglio.. Non saprei dire se il nome dello stilista sia sinonimo di qualita’, ma come ci insegni tu, ci sono prodotti che pur costando un occhio della testa hanno una resa inferiore rispetto ai parenti economici… Un prodotto che guardo sempre e’ il mascara di Lancome (adoro quel packaging!!!) e le tinte di YSL (di cui penso di aver trovato il fac simile, e’ della L’oreal della linea color riche, dacci un’occhiata se puoi!)
    Ti mando un bacione!

  2. Giorno clio e buona domenica. Ammetto che mi è sempre mancato il coraggio di comprare prodotti molto costosi per il timore di prendere delle cantonate. Nelle pubblicità ovviamente si spacciano tutti per prodotti di tutto rispetto, campioncini difficilmente te ne danno quindi orientarsi diventa difficile. L’unica volta in cui ho ricevuto un campioncino di mascara Chanel mi sono fiondata a comprarlo. Diciamolo pure ogni tanto s’ ha da fare!!

  3. Buongiorno! Io non penso che il marchio sia sinonimo di qualità, anzi spesso ho il timore che si paghi tanto per il nome della casa di moda o dello stilista e non perchè abbiano qualità eccellente. Quindi a parità di prezzo o anche se devo spenderci qualcosina in più, preferisco andare su marche professionali (MAC e UD sono le mie preferite per ora). Ciaoo

  4. Penso che ognuna spende volentieri per i cosmetici, perchè teniamo molto al nostro aspetto e con il trucco speriamo di migliorarci al meglio.
    Certo, la spesa è meno rispetto a scarpe e vestiti! Poi la griffe famosa serve a coccolarci. Ma personalmente ho preso delle cantonate colossali con fondi,rossetti e smalti Chanel. Lo smalto Rouge Noire è una delle sole più clamorose che ho preso… Invece i profumi Chanel, Dior e YSL, li trovo stupendi e insostituibili!

  5. Ciao a tutte!stessa cantonata l’ho presa pure io con lo smalto Rouge Noire!!!!e adesso vado di Kiko…io resto della mia e cioè che non serve spendere cifre enormi per farci più belle:Buona domenica!

  6. Non so se sono una mosca bianca ma non ho mai speso in vita mia 50€ x un solo cosmetico!! Qs xk penso che ci siano prodotti validi a prezzi economici e forse xk proprio nn m’interessa avere un astuccio di un rossetto o di un blush superlussuoso e curato nei dettagli…..che senso ha?? alla fine resta in borsa quello che si vede è il risultato!! Tuttavia capisco chi fa una pazzia x un prodotto che adora o che da un risultato che nn si potrebbe avere altrimenti…per il momento non mi è mai capitato ma….mai dire mai!!! Buona domenica Clio 😉

  7. Io sono del parere che non sempre ciò che cosra di più è migliore però altre volte si,quindi dipende.Io che sono molto attirata dal mondo della moda,dell:estetica di tutto ciò che riguarda la cura di se e dei dettagli sono sempre attirata dal comprate prodotti con confezioni particolari o di classe ad esempio adoro come mi fa sentire la cipria chanel quando apro l’astuccio e lo applico sul viso non so perchè ma mi da la sensazione di vibere negli anni 50. Non so sarò strana ma certi prodotti anche solo con la loro particolare forma mi fanno sentire una diva di altri tempi aahah

  8. Ovviamente voglio anche la qualità,non è che spendo 50€ solo perchè il prodotto è bello e poi dentro fa schifo hehe con questo non voglio dire che compro solo prodotyi costosi io adoroKiko Mac Ud ecc. C’è qualcuno che la pensa come me? Hehe un bacio a tutte *

  9. Sono d’accordo con te Clio ! Ogni tanti dobbiamo concederci dei piccoli premi !!! In particolare io sono attirata dai blush di nars mi fanno impazzireeeee!!! E anche da qualche prodottino MAC purtroppo non posso resistergli e spero di fare qualche acquisto al più prestooooo:D

  10. Ciao Clio tu ci insegni che non sempre il prezzo o il nome sono sinonimo di qualità. Dopo aver speso 30 euro per un correttore Guerlain con l’astuccio in velluto che sembra duro come la cera cosa ci faccio? Se poi parliamo di packaging mi sembra come per gli uomini. Tu usciresti con un uomo molto bello ma che poi resta muto per tutta la sera? …. Ummmm …. Forse si…. Ma solo una volta !!!!

  11. Sinceramente io non sono mai stata attratta dal packaging, nel senso che tanto il cosmetico resterebbe chiuso nel beauty, non è come un abito o un accessorio che posso indossare e mostrare.. Piuttosto mi interessa il contenuto, che sia di qualità e che mi permetta di fare un bel trucco!
    In ogni caso grazie Clio, i tuoi post sono sempre una piacevole pausa dallo studio! 😉

  12. Pienamente d’accordo!!!! Pur non avendo molti soldini un piccolo regalo ci vuole anche se solo a Natale!!!! Ma vabbè se ci dobbiamo privare di tutto, addio!!!! Io rimango sempre incantata da Chanel…. deve essere la mia droga!!! Gli smalti, le ciprie e gli ombretti…. non è tanto il prodotto che mi attiva è il fascino della confezione!!! Minimale, nera con solo quelle due C bianche…. per me è spettacolare…. il brutto è che la gente mi crede pazza quando ne parlo perchè mi si accende una luce nello sguardo che induce anche chi mi ascolta a guardare nel reparto di chanel per vedere se è veramente così!! Peccato che non possa comprare tutto quello che mi piace!!!! Grazie mille per i tuoi post!!!! Kssssss

  13. Cara Clio, devo proprio dire che grazie ai tuoi consigli la scelta è più semplice ora.
    Non sempre trovi la commessa che sta dalla tua parte!!!!
    Con te ho scoperto marche nuove costose ed economiche, mi fido dei tuoi consigli e per ora non sono mai rimasta delusa….. avanti così.
    Aspetto una tua linea di cosmetici… allora si che mio marito si preoccuperà!!!!
    Ciao da Milano

  14. Credo che prodotti buoni, così come prodotti scadenti, si trovino da entrambi i lati della “barricata”… Ultimamente sono rimasta molto delusa dagli smalti di Chanel.. Alcuni sono buonissimi, tipo il rouge noir e’ sempre una garanzia, invece alcuni dei più nuovi non lo sono per niente, o non si asciugano mai, o fanno le bolle, o non reggono due giorni, e io dico che per 20€ non va x niente bene!! Mi succede anche con alcuni di kiko: ne ho alcuni ottimi, che tutti mi chiedono ma che smalto hai???, e altri che non valgono proprio la pena, ma se devo rischiare preferisco avere peso

  15. Ultimo acquisto fatto : la palettina di Lancome by Alber Elbaz ,che dire fantastica un packagin strepitoso ! decisamente uno sfizio che ho voluto concedermi !

  16. Ultimo acquisto fatto : la palettina di Lancome by Alber Elbaz ,che dire fantastica un packagin strepitoso ! decisamente uno sfizio che ho voluto concedermi ! merita!

  17. Ultimo acquisto fatto : la palettina di Lancome by Alber Elbaz ,che dire fantastica un packagin strepitoso ! decisamente uno sfizio che ho voluto concedermi !

  18. Secondo me anche se fossrero presentati in scatole di carton li comprerei. E’ proprio per il gusto di esibire la marca e come dici tu senza spender cifroni

  19. Esempio ho due profumi di marca ma appena entri nel mio bagno li vedi…ee quasi mett le frecce per farli notar

  20. Ciao super Clio! io la penso esattamente come te 😉 ! io sento il desiderio di prendermi qualche lusso e infatti una volta ogni due mesi posso permettermi di comprare prodotti cosmetici famosi e costosetti … le marche che mi attirano di più sono quelle YSL e quelle della DOLCE & GABBANA … di solito io mi faccio condizionare sia dalle confezioni, dai profumi dei rossetti etc … io di solito mi fido delle marche che conosco e quindi compro i loro prodotti … il nome di un designer famoso su un marchio di cosmetici per me è sinonimo di qualità; eccome!
    ciao bacio :*** ….

  21. Non scorderò mai una scena di qualche tempo fa. Ero nella toilette di un locale con una mia amica (le donne in bagno sempre in due eheheheheh) per sistemarci un po’ e lei tira fuori un rossetto di Chanel coloro rosso fuoco… io rimango così :OOOOOO … Da lì ho sempre avuto un occhio di riguardo per questo marchio. Lo trovo estremamente elegante. Inutile nascondersi, l’eleganza e lo stile dei grandi nomi ci piacerà sempre. Sono le donne che mandano avanti l’economia mondiale 😀

  22. buongiorno a tutte! personalmente la prima cosa che mi colpisce è la confezione o packaging come si dice ora. Da ragazzina ero innamorata delle trusse di Pupa, quelle grandi con decine di ombretti, due o tre fard e altrettanti smalti, con i cassettini che si aprivano e lo specchio con le lucine!!! poi però i trucchi avevano un profumo nauseante… ho ancora degli ombretti, di Pupa del 1989!!! saranno scaduti? a volte li uso ancora… comunque oggi come oggi preferisco trucchi poco costosi e sfruttabili fino all’ultimo, quindi fondotinta compatto con la spugnetta come quello che faceva tempo fa Max Factor (a proposito è sparita dalla circolazione questa marca???) non compro mai quelli col dosatore “a molla” ne rimane sempre un tot dentro e non posso scassinare la confezione per estrarlo! i tubetti si possono tagliare ma poi restano aperti… insomma sono una “ragna” e devo risparmiare!
    Ah mia madre, ai tempi dei tempi, se prendeva una cipria di lusso poi trovava le “ricariche” esiste ancora questo sistema per il makeup firmato?

  23. Ciao,anche io adoro permettermi di tanto in tanto degli smalti Chanel..e dall’anno scorso ho notato che escono le bolle anche a me in fase di asciugatura (menomale che non sono l’unica xD).Ultimamente mi aiuta a coprire questi orrori il top coat ad asciugatura rapida della Seche Vite (santo subitooo!!);però concordo con te sul fatto che questo non dovrebbe accadere con uno smalto che costa 20€ -.-” …ahimè io non riesco a smettere di comprarli per la gamma e la resa di colori che danno a risultato finale (non tutti ovviamente =D).
    Ciaoooo

  24. a me il packaging attira molto, ma invece di buttarmi su marche così costose, preferisco l’oreal che a confezioni davvero carine, sopratutto per alcune edizioni limitate

  25. Io penso che, al di là del packaging (per quanto possa essere stupendo!), da prodotti costosi mi aspetto ottima qualità…non solo per esempio sulla scrivenza di un ombretto la durata di un rossetto, ma proprio la qualità dei componenti chimici del prodotto. Purtroppo non acquisto cosmetici costosi, quindi non so dire di più, ma molte amiche hanno sviluppato allergie o comunque fastidi alla pelle usando frequentemente prodotti low cost, e hanno risolto solo iniziando ad utilizzare ad esempio matitie Dior, mascara Lancome…Ovviamente però non si può generalizzare 🙂
    CIAO CLIOOOOO!!!

  26. Una cosa di cui non vado troppo fiera ma che non posso negare è ammettere la grande influenza che i grandi nomi hanno sulle mie scelte in campo di makeup e non solo. Anche se magari sono già consapevole che i risultati non valgono l’alto prezzo del prodotto io spesso non riesco a resistere a comprare prodotti di marca per il sol fatto che siano di marca. Un’esempio lo sono gli smalti chanel, detto sinceramente il prodotto non vale tanto quanto il prezzo ma nonostante lo sappia ogni qual volta ho dei risparmi in più da parte e sono alla ricerca di uno smalto la scelta ricade sempre su di loro. Non so bene il perchè, non è che il packaging mi condizioni più di tanto, però il fatto di avere dei prodotti di marca (anche se pochi) mi fa sentire un pò realizzata, infondo quale donna non vorrebbe un armadio pieno di abiti firmati e una zona makeup con quantità industriali di prodotti?
    Credo poi che noi donne ci concediamo qualche extra nei makeup perchè infondo anche nei momenti peggiori l’unica cosa che vogliamo è sempre apparire belle e loro sono l’unica soluzione.

  27. Io ho avuto la stessa esperienza della tua amica, e devo ammettere che magari avvolte i prodotti di marca non valgono tanto quanto si pensa ma almeno si può stare certi che non causino problemi alla nostra pelle o salute. Non posso permettermi una trousse di soli prodotti firmati ma da quando ho avuto problemi con makeup low cost preferisco avere meno prodotti ma di maggiore qualità.

  28. 4 anni fa avevo preso un duo di ombretti Chanel e mi hanno proprio delusa. Sono poco scriventi e anche se metto il primer svaniscono subito.

  29. Anche io considero i trucchi in questa maniera. Difatti sono molto attratta dall’estetica in generale e tendo ad innamorarmi del design del prodotto, proprio perchè fa comunque parte di quel senso di lusso che il trucco stesso comporta, dal momento che lo usiamo proprio per sentirci più belle o sicure. È vero anche che il packaging non sarebbe in vista, ma questa voglia di viziarci per me prescinde dall’esibizione perchè è per me che mi compro un bel prodotto, per coccolarmi un po’ -specialmente quando sono giù di corda o stressata 🙂

  30. Ciao…. Si a me piace ogni tanto concedermi un piccolo lusso,in passato magari preferivo un abito o una borsa o un cappottino( che sono la mia mania!) ma da qualche anno in effetti preferisco concedermi un rossetto o una bella palette… Sulle marche vado sul sicuro chanel e ysl, non mi hanno mai delusa!!

  31. come ti scrivo da tempo, ormai, io sono mooolto attratta dalle linee cosmetiche delle grandi case di moda, perchè (che trappola) non hanno paragoni nel farti sentire soddisfatta… però giusto poco fa stavo leggendo l’inci di alcuni prodotti shiseido, che ho acquistato in un raptus di saldi qualche settimana fa, e mi sono sentita male… inoltre la mia pelle ha accusato… quindi sto valutando di ricorrere alle grandi case per il mascara, che deve essere favo-lo-so, e per i rossetti. Un rossetto rouge allure di Chanel non ha paragoni…come combinazione felice di packaging, texture, tenuta. Devo capire se il fondo compatto di Chanel si rivelerebbe dannoso per la pelle o no… Ciao a presto! 😀

  32. Ebbene sì, per me il packaging è importante…sono sempre molto attratta e affascinata da marchi come Urban Decay, Benefit, Too Faced…ma anche meno costosi come Pupa ad esempio che ha sempre un bel design senza per questo farti “svenare”.Ad esempio non ho nulla di Make up forever che pur essendo un marchio di eccellente qualità ha un design sobrio e lineare che non si avvicina al mio stile.

  33. A me piace sperimentare sempre nuovi prodotti, mi capita anche anche a me di essere attratta da Chanel e Dior
    e una volta o due l’anno mi tolgo lo sfizio.
    L’anno scorso ho comprato Emervéille di Chanel e credo che sia una tra le migliori basi che ho. Mi piace farmi truccare da Dior, Guerlain, Givenchy e poi acquistare qualche loro prodotto…

  34. Giorno a tutte. Ho letto tutti i commenti inerenti questo post e ho come l’impressione che noi donne sentiamo la necessità di giustificarci per gli acquisti un po’ più di lusso riguardo al make up. Credo che non sia necessario. Ci fa stare bene? Non abbiamo privato nessuno dell’indispensabile per il nostro acquisto? E allora stop, godiamoci i nostri piccoli gioiellini in santa pace. .secondo voi cosa prova un fumatore ogni volta che si accende una sigaretta? Sa anche che gli fa male ma provate a dirgli di smettere!!!!

  35. Grazie Annalisa, ma la mia domanda non era perché amassi in particolar modo i prodotti Max Factor, mi era capitato di acquistare il fondotinta perché era pratico con la spugnetta a parte e potevo utilizzarlo fino alla fine. In realtà è nella scatola dei trucchi quasi finito da 4 anni… 🙁 ripensare a lui mi ha fatto venire in mente che non vedo più quella marca negli espositori delle profumerie. E si che per quella marca facevano delle super pubblicità! Non aveva fatto la testimonial pure Madonna con quel gran pezzo di Raul Bova?

  36. Ciao clio, io non sono molto attratta da queste marche, non riescono ad affascinarmi. Sono più affascinata dal fatto di avere cento rossetti che averne due di dolce e gabbana, non mi sono mai interessate le grandi marche, nemmeno per vestiti e così. Io sono h&m e kiko. 🙂

  37. secondo me noi donne non puntiamo tanto su quei prodotti che poi restano “invisibili” , quelli che non portiamo con noi in borsetta e nessuno mai vedra’.. se dobbiamo fare una follia e comprare un cosmetico di marca, consapevoli che il 90% del prezzo pagato e’ solo per il packaging, lo facciamo per qualcosa che possa essere ammirato.. un rossetto… una cipria…forse un gloss:-)….

  38. clio ma CHE TI È PRESO?!?!?
    Ora è tutto un parlare di cosmesi di lusso, di marche supercostose che non falliscono mai…come se valesse la legge che qualsiasi cosa targata D&G o Dior sia fatta d’ oro…
    Anche l ultimo post sui famosi 300€ spesi da Kiko mi aveva un po’ INTRISTITO…

    stai diventando un po’ S.N.O.B. O sbaglio??
    Pensa che è la semplicità e la genuinità che ti hanno fatto diventare tanto amata dal pubblico..

  39. Io la penso come te….. Il packaging è un piacere per gli occhi, ancora non ho mai potuto comprare qualcosa di questi marchi, magari se avevo qualche soldino da parte ho sempre preferito prendere qualcosa tipo la Naked piuttosto che 1 o 2 prodotti griffati… Nella mia wish list delle griffe ci sono l’ombretto in crema di Chanel (che tutte le volte che lo vedo DEVO impiastricciarmi la mano perché è favoloso!!!) e la tinta YSL come primi acquisti…..
    È verissimo comunque che se una donna tiene un po’ al makeup

  40. (Mi è scappato invio troppo presto…) dicevo: se una donna tiene un po’ al makeup, acquistare un prodotto di questi è una vera coccola per se stessa (almeno io la vedrei così!) 😉

  41. La verità è che sono tutti uguali perchè prodotti da 3 o 4 industrie cosmetiche che li producono per tutti. In Italia ce n’è una per esempio che produce trucchi per diversi grandi marchi differenti. Scegli il cosmetico, dici che packaging vuoi ed ecco pronto il superrossetto di marca da 30 euro! Perdono più tempo col design dell’involucro che con la produzione del rossetto, e noi povere polle che abbocchiamo. Personalmente credo che chi ama davvero il make up predilige la qualità all’involucro motivo per cui le marche professionali come mac, make up store, mud hanno confezioni minimal…ed è questo il pensiero che miaspetterei da un professionista…

  42. Mac tutta la vita!non mi piacciono proprio quei packaging lussuosi,mi attira di più la semplicità e la certezza della marca professionale…un prodotto della Mac ogni tanto è quello che mi rende felice:-)

  43. E’ proprio vero che il packaging conta molto e sopratutto nei marchi di alta moda nel make up ma non solo. Io per esempio mi lascio sempre attrarre da un prodotto che ha anche un bel packaging perché molte volte la cura dell’esterno riflette quella dell’interno.

  44. clio hai ragione,ogni tanto ho fatto qualche pazzia e ne è valsa anche la pena,come il fondotinta forever di dior,o il rossetto liquido ysl o gli erase paste di benefit o creme lierac,,mi sento importante non so perchè…ho mille pochette,ma quando tiro fuori quella con il marchio Dior,mi sento bene..beh delle cantonate prese come il baume efficace di sisley va bene anche un altro contorno occhi meno costoso o l’acqua micellare lancome..però mi sento diversa..quando li uso

  45. Ah Ah Ah!Brava Angela! Ank’io c uscirei solo una volta,magari per fare shopping…. giusto x provare l’esperienza d nn dover sopportare le sue lamentele…..:-)
    cmq io sn dell’idea ke ogni tnt fa bene concederci un lusso a livello cosmetico, anke se nn lo faccio mai, ogni volta preferisco prendere un prodotto ke mi soddisfi di più sia a livello qualitativo, ma anke a livello economico

  46. Io sono molto più attratta da marchi professionali… Sicuramente è più facile che compri Make Up For Ever che Dior.
    Mi piace un bel packaging ma preferisco qualcosa di sobrio e funzionale 😉

  47. Mio marito dice che se conservassi i soldi che spendo in cosmetici potrei comprarmi una borsa “buona” all’anno! io gli rispondo che preferisco essere felice una volta al mese che una volta all’anno!!!! 😉

  48. A me non sembra un discorso snob il suo, semplicemente sta dicendo che, come donna (e non come make up artist), ama “coccolarsi” con un prodotto di marca. Non ha detto che YSL, Chanel e Dior fanno i cosmetici migliori del mondo, solo che, comprandoli, si ha una piccola soddisfazione in più.

  49. Io trovo che Armani, Tom Ford, Ysl siano costosi ma valgono, mentre Chanel, Dior e Givenchy sono discontinui. Dolce e Gabbana sono pessimi nel Make Up, così come un tempo lo fu Versace. I marchi professionali sono affidabili, ma non economici di certo. Mac va benissimo su tante cose: ombretti, correttori, blush e bronzer, rossetti, ma sui mascara e fondotinta e’ una delusione…Make Up Forever e’ discontinuo, fa fondotinta ottimi ma non altrettanto posso dire del resto. Illamasqua, Nars, Urban Decay e soprattutto Benefit sono, per me, i marchi professionali imbattibili per rapporto qualità – prezzo! A

  50. Concordo pienamente con te, a me non interessa di avere un rossetto di ysl o un correttore della clinique ma trovo che rispecchi molte donne il fatto di volersi concedere un lusso ogni tanto. Ripeto io sono pro-kiko ma qual è il problema? Non mi sembra uno scandalo come interpreti tu! (Cit. MA CHE TI È PRESO?) (Cit. Pensa che è la semplicità e la genuinità che ti hanno fatto diventare tanto amata dal pubblico..)

  51. “Io mi sento più bella se indosso cha nel piuttosto che un marca mediocre…
    Che discorso TRISTE .,.
    Scommetto che il fondotinta da 50€ nn ti manca , piuttosto fai l fame per una settimana….

  52. A me sembra che tu sia stata offensiva nei confronti di Clio, se non ti piace il suo blog vai semplicemente da un’altra parte.

  53. Assolutamente no, altrimenti non avrei detto che mi concedo UN prodotto costoso all’anno. Ognuno la vede a modo suo, ma questo tuo accanimento non mi è molto chiaro!

  54. Guarda, anch’io compro quasi esclusivamente da Kiko (al momento mi sembra la marca che offre il miglior rapporto qualità prezzo) se non per quel l’eccezione rappresentata in genere dal mio compleanno! Quindi mi trovi d’accordo!

  55. È giusto coccolarsi ragazza mia 🙂 per me coccole è poter scegliere tra decine di smalti e ombretti.

  56. PS: Riguardo al tuo commento precedente:

    Concordo con te, mi è piaciuto quello che hai scritto soprattutto nel fatto che quando usi la cipria di Madame Coco Chanel ti sembra di tornare ai mitici ’50s e ti senti una vera star di quell’epoca, tanto meravigliosa. A mio parere resterà sempre una delle migliori epoche che possano essere esistite, visto che da quel momento abbiamo avuto una grande rivoluzione sia nel mondo della moda che in quello della cosmetica!♥♥♥♥

    ♥Kiss♥

    Follow Me On = http://scentofafashiondreamer.blogspot.it/

  57. Ciao a tutte e a te Clio! ^_^

    Sono d’accordo con voi e con te Clio sul fatto che i prodotti delle grandi case cosmetiche e marchi di moda come: Chanel, YSL, Dior, Burberry, Armani, D&G, Tom Ford, ecc. abbiano un bellissimo packaging e che ogni tanto ci si possa fare un regalo scegliendo tra i loro prodotti, anche se nella maggior parte dei casi si paga appunto solo il packaging e il prodotto è di una qualità inferiore!
    A mio parere i prodotti di marche quali: TCW (The Colour Workshop), KIKO, Essence, Astra, NYC (New York Color) & Catrice, Best Color, Pupa, Deborah Milano, Debby, Pupa, Rimmel London (visto che ne ho testati vari) hanno tutti un’ottima qualità-prezzo anche se il design a volte può lasciare a desiderare.

    Ma oltre a questo non ho potuto resistere dall’intervenire su un’altro aspetto della questione che ho notato leggendo il post e che scusate mi ha INDISPETTITO.

    Cioè il fatto che Clio si preoccupi così tanto del giudizio degli altri da credere di fare brutta figura se si ritocca la cipria in metropolitana (come se fosse frequentata da celebrity e paparazzi invece che da gente comune), con un prodotto low-cost al posto di uno di marca e con un packaging dal design di classe.
    Con rispetto parlando non penso che neanche le star iper-paparazzate (ad esempio Gwen Stefani) si facciano questi scrupoli!
    Non trovo grave il fatto che una ragazza voglia coccolarsi ogni tanto con un prodotto di Make-Up firmato, ma che debba esibirlo per paura del giudizio degli altri mi sembra esagerato!

    Sono dispiaciuta per i tuoi due ultimi post che mi hanno veramente delusa, dato che seguendoti da tanto tempo pensavo che una persona semplice come te che si è guadagnata la fiducia del pubblico non si preoccupasse più del giudizio degli altri che invece criticano solo per invidia.

  58. Siiiii dai Clio pensaci…! Io in metropolitana mi voglio ritoccare il trucco con la cipria di “Clio Make-Up”!

  59. i cosmetici nn hanno prezzo se mi innamoro di un rossetto o di un ombretto nn ci penso 2 volte a comprarlo

  60. io sinceramente preferisco avere più prodotti a basso costo (comunque validi) che pochi ma costosissimi. mi sarebbe piaciuto comprare il mascara di Lancome con Lanvin, ma non avendone mai provato uno non mi andava di spendere tanto per un prodotto che forse non mi sarebbe piaciuto…

  61. È Vabbè cara Cris, ma quando la gente non è capace di partecipare ad una conversazione in modo decente escono determinati commenti. Abbi pazienza. 😉

  62. In effetti il packaging attira tantissimo l attenzione sul prodotto.lo fa sembrare migliore d quanto sia a volte.da una sensazione d benessere e lusso….invoglia! Compro poki prodotti costosi xke nn posso xnettermeli ma m attirano tantissimo! Clio se fai una linea tua compro dal primo all ultimo prodotto!!

  63. io mi lascio incantare spessissimo dal packagin e resto a sbavarci sopra per interi quarti d’ora quando vado nei negozi ma, aimè, le mie taschine non sono ancora state in grando di farmi togliere questo sfizio ^^” la fissa che mi dura da più tempo è quella per i rossetti YSL ma davvero non posso permettermeli e anche quando si tratta di regali (il mio ragazzo si offre anche dicendo “te lo regalo per il compleanno” e cose così) rispondo sempre che preferisco qualcosa di più sostanzioso per la stessa cifra. Trovo impensabile spendere 30 euro per un rossetto per quanto possa piacermi

  64. Credo che molti mariti la pensino così( il mio compreso); hai ragione, quando acquisto un cosmetico che tanto desidero anche se (molto) costoso, una volta che lo indosso mi sento felice e bellissima. Adoro i packaging lussuosi, belli da mostrare con vanità. Che male c’è nel concedersi qualche lusso, non spendo patrimoni e non accumulo compulsivamente, ciò che compro consumo e preferisco i brand di lusso, se così li vogliamo chiamare, probabilmente perchè non ho più 20 anni e le mie esigenze sono diverse.

  65. Io adoro provare un pò di tutto per avere una panoramica sui prodotti.. a volte ci sono dei cosmetici su cui non punteresti nemmeno 50 cent e si rivelano poi un must have del tuo beauty case, altri invece di marche famose che invece si rivelano dei giganteschi flop.
    Per quanto mi riuarda ho scoperto che si possono trovare valide alternative economiche a prodotti di maison importanti.. anche perchè ho notato che appena esce un prodotto famoso (magari anche in edizione limitata) tempo un mese escono dupe da case cosmetiche più economiche.
    Se poi vogliamo concederci un piccolo lusso ogni tanto.. perchè no!?!? 🙂

  66. Mi consolo allora!!! Ha ragione Clio quando dice che comprando uno smalto Chanel compri la moda in anticipo, che non sempre va di pari passo con la qualità, purtroppo!! Diciamo che io cambiò lo smalto molto spesso e mi piace averne tanti, kiko ultimamente e’ il mio migliore amico!!!

  67. Sono daccordissimo, infatti per il mio compleanno che sarà martedì, mia mamma mi farà come regalo il mio profumo preferito “Coco Mademoiselle Chanel” e io mi faro un auto – regalo sempre di Chanel, il rossetto della serie rouge coco ” rosa comete n°20″.

  68. Ho provato molti prodotti sia della Chanel che della Dior senza tuttavia trarne una grande soddisfazione. Quando ero più piccola mi regalavano molti di questi cosmetici. Nell’utilizzarli, inutile negarlo, mi sono spesso sentita presa in giro, perché mi rendevo conto che, a fronte di un prezzo eccessivo e di un packaging ricercato, il prodotto il più delle volte era a dir poco scadente. Prendiamo Chanel, l’indiscussa regina del lusso e dell’haute couture: le palette a quattro colori sono a dir poco imbarazzanti; certi gloss mi facevano un effetto terribile, perché era come se il prodotto si spellasse sulle labbra; i rossetti scuri, se non usati con una matita sotto, andavano immancabilmente a finire sui denti e a colare lungo i bordi delle labbra. Ci sono anche stati dei prodotti che ho apprezzato ma che onestamente non ricomprerei: esistono molte altre marche che offrono formulazioni della stessa se non migliore qualità e pertanto non vedo proprio la necessità di andare a spendere quelle cifre enormi.

  69. Sicuramente sono più affidabili le marche professionali.. Non mi fido di quelle che dovrebbero produrre altro 🙂 poi da qualche tempo anche le marche economiche come Kiko hanno confezioni particolari, soprattutto per le edizioni limitate e per qualche tipo di rossetto. Io punto su quelle, semplici ma carine, affidabili ed anche economiche, perché no, in fondo la qualità e il prezzo non vanno sempre insieme! Il makeup mostra come siamo e come ci sentiamo.. La vanità per una bella confezione è un’altra cosa.
    Ciao a tutte!
    http://glossandbrush.blogspot.com

  70. Eh, purtroppo (per il mio portafoglio) concordo. Molto spesso spendendo un po’ di più vai sul sicuro, in passavo spendevo pochissimo per i trucchi e mi trovavo spesso a buttare via i soldi perchè il prodotto non era valido. Poi, so benissimo che per quanto valido un prodotto raramente vale tutti quei soldi, ma anche a me il packaging fa quell’effetto. Ogni volta che mi compro qualcosa di “lusso” mi sembra di farmi un bel regalo, me lo porto sempre in borsa quando esco (anche se non mi sono mai ritoccata il trucco una volta fuori in vita mai, ma mai dire mai) e mi rallegra. Un mese fa era il mio compleanno, il mio ragazzo mi ha regalato il mascara di Lancome col packaging di Elbaz. Ora, a parte che non avevo mai provato nessun mascara di Lancome e mi sono innamorata del Doll Eyes e del suo fantastico profumo (è la prima volta che trovo un mascara profumato!), l’astuccio in sè è bellissimo! Poi io mi sono regalata la terra e il blush di Chanel, CIAO. Astuccio in velluto, packaging che sembra un gioiello.. poi la metti e ed è profumatissima!! Poi va a finire che ne metto un chilo perchè non riesco a smettere con quel profumo! Anche come consistenza è piacevolissima.. è proprio una coccola una cosa del genere! Dopo che tieni in mano la terra di Chanel e te la metti come fai a tornare a una semplice scatoletta di plastica che non sa di niente? Piuttosto non compro nulla per un anno finchè ho i soldi per quella 🙂

    Se non si capisse sono super soddisfatta di quella terra e del suo packaging. Poi, non sono una riccona, sono una studentessa che sta mandando cv ovunque per trovare un lavoro, ma il makeup è il mio unico vizio e piuttosto compro poco e bene.

    Poi, per fortuna ci sono anche cose low cost molto molto valide!

  71. ammetto che certe volte sono stata attratta dall’ estetica che nel prodotto in sè …anche se molti sono davvero ottimi come la mia palette di dior di color nude (sublime!! colori nude ma intensi, coprenza ottima, odore di fiori e vellutati sulla palpebra). Un altro prodotto di “lusso” è il touche eclat il mio must ogni inverno di yves saint laurent oppure il mio amatissimo mascara black out di dior. Un’ ultimo prodotto di “lusso” che consiglio è il primer labbra di guerlaine che si presenta come un rossetto bianco panna che ha una confezione dorata ed elaborata bellissima oltre che un prodotto ottimo 🙂

  72. Ciao clio!!! Allora.. attirata dai packaging si ma solo x curiosità nel senso ke dico:” WOW fantastico” poi lo apro, lo testo e dico:” ok NOOOO!!! X esempio le palettine di Dior con 5 ombretti sono fantastiche fuori ma quando le usidopo un’ora sei struccata!!! Bacio cliooooooo!!!!!!!

  73. io mi concedo un unico vizio, son astemia, non ho mai fumato e non ho decisamente le mani bucate, ma non toccatemi i trucchi, pochi ma buoni!!!! CD o Lancome i miei preferiti, smalti Collistar sono il mio unico lusso. devo dire che mi piacerebbe provare Burberry ma non li trovo nella mia città… Pavia.

  74. Io la vedo un po’ diversamente, in realtà… sarà che sto ancora studiando e non ho mai avuto dei soldi veramente miei.
    Tutto ciò che è nuovo è bello, e appena compro un paio di scarpe o un vestito non vedo l’ora di indossarlo, stessa cosa per i trucchi. Ma non mi sono MAI fermata a guardare le collezioni Dior o Chanel, nemmeno una volta. Le trovo anzi un po’ pompose, per donne un po’ sofisticate, che non significa eleganti. Io adoro truccarmi, ma preferisco molto di più pensare alla qualità dei prodotti che al loro aspetto.
    Poi va beh… l’astuccio del rossetto di Kiko che si disfa è un po’ triste…

  75. Tutti parlano di cosmetici da trucco.oggi come oggi siamo immersi di prodotti piu’ o meno buoni,pochi pensano al makeup per pelli nere.parlo di creare in commercio makeup commerciali discreti da inserire in tutte le profumerie.senza dover acquistare sempre e solo Mac cover King etc..ma semplicemente un libero mercato.perche’ acquistare un prodotto specifico su eBay a scatola chiusa?? Quando invece possiamo provarlo con un makeupartist con tutta tranquillita’scegliendo la texsture e tonalita’ piu’ adatta all’incarnato che e’ piu’ efficace per una pelle scura o nera??in Italia c’e’ questo problema..sempre e solo poche marche.trovare il sotto tono giusto e’ importantissimo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here