Ciao ragazze!

Finalmente si torna in Italia a festeggiare il Nataleeeee! Siete curiose di sapere cosa porto con me sull’aereo nella mia trousse da viaggio? Leggete oltre!

Schermata 2013-12-19 alle 18.21.58

Viaggiare in aereo è stressante. Non parlo solo di check-in, code interminabili, sedili sempre troppo scomodi e bagagli che rischiano di finire ovunque, tranne che nella destinazione prestabilita, ma anche di stress fisico, che si ripercuote in primis sulla nostra pelle. Occhiaie, brufoli, disidratazione e sfoghi sono tra i souvenir più comuni che portiamo con noi ogni volta che scendiamo da un aereo; di conseguenza ho deciso che proverò a fare tutto il possibile per evitarli! 🙂 L’importante è seguire le severe regole degli aeroporti: ogni boccetta non deve superare i 100 ml e deve essere inserita, insieme alle altre, in un sacchetto di plastica trasparente di capacità non superiore a 1 litro! Via libera quindi a campioncini e mini-contenitori da viaggio!

La mia trousse da viaggio
La mia trousse da viaggio
Il "bottino"
Il “bottino”

Per quanto riguarda il trucco, negli ultimi anni ho capito che non ha senso riempire il beauty con milioni di mascara, rossetti, correttori e ombretti: meglio pochi ma buoni (e soprattutto piccoli!). Per questo viaggio ho preso: matita per sopracciglia di Anastasia (fondamentale, non mi abbandona mai), correttore e cipria Laura Mercier, fondotinta Face and Body di Mac, quello leggerissimo e acquoso, terra Les Beiges di Chanel, blush Josie Maran e mini gloss Bobbi Brown. Come extra porto due mini spazzolini con dentifricio incorporato, pettine, dischetti di cotone, cotton fioc, una salviettina rinfrescante, forcine ed elastico.

IMG_2234

Per la skincare il discorso si fa più complicato, perché ormai ho capito quanto i prodotti giusti, usati con costanza, possano fare la differenza. Sarò esagerata, ma anche per poche ore non rinuncio alla mia routine! Il problema principale è che la mia pelle è già di base secca, ma ultimamente davvero super-disidratata! Le otto ore e mezza di aereo con l’aria condizionata a palla finirebbero per distruggermi, lasciandomi anche qualche spiacevole brufolino. La parola chiave, quindi, è IDRATARE! Oltre a tutto applicare tutti questi prodottini aiuta anche a passare il tempo (ed è sempre divertente vedere le facce della gente quando inizio a spalmarmi decine di creme e cremine hehe).

Sull’aereo per l’Italia porterò: Dr Ci: Labo Herbal Serum O2 Oxygen Charge, un siero idratante giapponese (loro sì che sanno come curare la pelle!), acqua micellare di Caudalie per struccarmi, il meraviglioso sapone Amazing Grace di Philosophy, che avevo messo anche tra i preferiti di Novembre perché amo il suo profumo, acqua idratante Sk II Facial Treatment Essence, siero idratante Skin & Co Roma Truffle Serum, CC cream per capelli di Alterna, campioncini di crema occhi e maschera idratante di Amore Pacific, mascherina per occhi di Shiseido, campioncino di crema idratante al tè nero della Fresh e infine, sempre della Fresh, il mio fedelissimo burrocacao. Molti di questi, tra l’altro, li avevo nominati nel post sulla mia skincare routine autunnale, quindi sono ormai più che collaudati!

IMG_2230

E voi ragazze cosa vi portate in aereo? Hehe, sono sicura che la maggior parte di voi risponderà “niente” o “spazzolino e dentifricio”! Ma esistono altre matte come me, che non fanno altro che passare da un siero a una maschera per tutta la durata del viaggio? 🙂 E in quanto a trucchi? Viaggiate leggere o portate di tutto?