Ciao ragazze!

Un’ossessione per la ginnastica e la palestra, diete ferree, rituali di bellezza lussuosi e complicati, il terrore di invecchiare: sto forse parlando di Victoria Beckham? Assolutamente no, mi riferisco a quella che è stata definita la donna più bella del mondo…circa 150 anni fa: Sissi, l’Imperatrice d’Austria!

Schermata 2014-05-23 alle 10.35.32

Elisabetta di Baviera, detta Sissi o Sisi, è stata una delle figure femminili più controverse della storia europea; se avete presente i film con Romy Schneider o il romantico cartone animato in cui sembrava follemente innamorata del principe Franz, bè, dimenticatelo, perché la realtà era ben lontana! Il loro è stato un matrimonio infelice, principalmente perché Sissi era troppo indipendente per la vita di corte, che le stava stretta. Si rifugiava nei suoi assurdi rituali di bellezza, che le occupavano tutta la giornata:

sissi-1955-02-g 0

Sveglia alle 5 ogni mattina e bagno rinvigorente nell’acqua ghiacciata; iniziavano subito le sessioni di estenuante ginnastica nelle palestre private che si faceva costruire in ogni palazzo. L’esercizio continuava a cavallo: Sissi era una delle migliori cavallerizze d’Europa e poteva cavalcare per ore, fino a stancare i poveri animali. Praticava anche la scherma e costringeva la sua dama di compagnia a seguirla per interminabili passeggiate nei boschi (duravano anche una decina di ore). I pasti erano pochi, sregolati: oggi si pensa che Sissi fosse malata di anoressia nervosa, probabilmente una reazione alle costrizioni del suo ruolo di imperatrice, ed era ossessionata dal peso e dalla forma fisica. Era alta circa 1.72 m e arrivò a pesare 45 kg, mantenendo sempre un vitino da vespa di appena 50 cm; pensate che ogni giorno le cucivano addosso i vestiti per sottolineare la sua snellezza!

tumblr_lzeoidrGNK1rpbltbo1_1280

Inventava diete ferree improbabili: beveva tè alla violetta tutto il giorno e per depurarsi ingurgitava un beverone a base di 5 albumi e sale. In alcuni periodi pare che mangiasse solo carne cruda e latte, in altri addirittura succo di carne spremuta (hehe altro che frullati detox!); inoltre si pesava e misurava fino a tre volte al giorno.

Ogni sera faceva un bagno nel latte di capra (aveva un gregge personale) per mantenere la pelle morbida e giovane, un po’ come Cleopatra che si immergeva nel latte di asina; se aveva passato la giornata a cavallo, invece, preferiva l’olio d’oliva, per rilassare i muscoli. Lavare i capelli non era un’impresa facile e il rituale, che si ripeteva ogni quattro giorni, durava una giornata intera; vi starete chiedendo come mai… bè, i suoi folti capelli le arrivavano fino alle caviglie! Erano il suo grandissimo vanto e li curava molto: per il lavaggio i suoi servitori usavano un miscuglio di uova (12) e cognac (una bottiglia intera) e immagino che risciacquarlo non fosse semplice. Le acconciature quotidiane prendevano almeno due o tre ore e tutti i capelli che cadevano le venivano presentati in una ciotola d’argento per essere contati e ispezionati; come tocco finale, gioielli e profumi personalizzati ornavano la chioma.

Empress_Elisabeth_of_Austria,_1864

I rituali di bellezza più assurdi erano probabilmente la crema a base di lardo, lumache e radici di malva che faceva preparare dai farmacisti di corte (ecco a cosa è ispirato il facial con le lumache!), o la strana abitudine di dormire con delle sottili fette di carne di vitello appoggiate sul viso!

Una giornalista inglese ha trascorso una giornata da Sissi!
Una giornalista inglese ha trascorso una giornata da Sissi!

Sempre di notte stringeva i fianchi con delle bende calde impregnate di aceto, pensando che aiutassero a mantenere sottile la vita. In realtà aveva anche degli intrugli più piacevoli: sarebbe da provare la maschera con miele e fragole schiacciate che usava per ammorbidire, esfoliare e illuminare l’incarnato!

sisi16

In generale Sissi era una donna infelice, che soffrì molto nella vita; era spesso malata, anche se si suppone che i problemi fossero più che altro di natura psichica, infatti le sue condizioni miglioravano non appena si allontanava da Vienna. Sicuramente i suoi rituali di bellezza esagerati sono affascinanti, soprattutto se si pensa a quanto fossero moderni per l’epoca; secondo me Sissi è nata nell’epoca sbagliata e nel contesto sbagliato e probabilmente oggi sarebbe una delle tante modelle sottopeso che sfilano in passerella… anche se non credo che sarebbe più felice!

Schermata 2014-05-23 alle 10.42.17

Ragazze, conoscevate la storia di Sissi? Cosa ne pensate? Non è proprio quella che i cartoni e i film lasciano intendere… 

261 COMMENTI

  1. Interessante questo post! Ma Sissi era proprio avanti!! Sono tutti rituali moderni (bagno di latte di capra, crema di lumaca…) e che vedrei benissimo a farli le modelle del 2014…. Adesso scommetto che diventerà moda spalmarsi la faccia con la carne cruda!!!

  2. Sono molto meno alta di lei (1,60) e per un periodo ho toccato quota 45 kg. Sembravo da biafra e il medico mi aveva sollecitato a riprendermi i miei sani kiletti….non riesco ad immaginare una tanto più alta con così poco addosso, uno scheletro a piede libero 🙂 nell’insieme credo fosse persona malata ed infelice. Buenos diasssss!!!

  3. Spero di no della carne in faccia,è a mio parere disgustoso!comunque conoscevo la sua storia e devo dire che era all’avanguardia per l’epoca,ma essere alta 1,72 m e pesare 45 kg è veramente grave!beh un bacio a tutte e buona giornata 🙂

  4. Post molto bello ed interessante cara Clio! Leggerlo mi ha dato l’impressione di vedere un documentario sulla principessa infelice. Era davvero all’avanguardia in fatto di cura del corpo, ma più che un rituale di bellezza, sembravano quasi torture! Povera ragazza… Comunque terrò a portata di mano questa storia per tutti quelli che si lamentano del fatto che ci metto troppo tempo a “farmi bella”, mattine lavorative comprese… Che sarà mai un’ora, ok anche un’oretta e mezza, in confronto a tutto ciò? 🙂
    Buon sabato a tutte ragazze! Un bacio

  5. In quell’epoca il modello di donna non era la donna magra ma quella prosperosa… Quindi trovo che il fatto delle diete sia un po una falsa leggenda.. Per il resto la capisco.. Non erano libere di decidere niente x se.. E le giornate sono lunghe da passare in un palazzo.. Almeno queste cose la tenevano impegnata.. Non invidio Kate..

  6. No va beh … Una pazza esaurita !!! Esagerata !! Va beh curare il proprio aspetto , ma così è eccessivo … Il troppo stroppia sempre e comunque … Too much !!! E poi che stramperie … Sapete che faccio stasera prima di andare a dormire ? Mi cospargo di aceto … Chissà che domani mi risvegli un acciughina , tiè alla dieta !!! Grazie Sissi

  7. E’ sempre tanto interessante leggere questi post cara Clio, se ci fossi stata tu durante le lezioni di storia a scuola i capitoli da studiare sarebbe stati moooolto più interessanti!Ma dove le trovi tutte queste informazioni?le hai studiate a scuola?
    Non conoscevo la vera storia di Sissi, e credo che non sarei disposta ad imitarla nei suoi starni trattamenti,almeno per ora!

  8. Noooo… mi è caduto un mito! Ero così affascinata da questa principessa che andai anche a Vienna a vedere il castello nel quale viveva. Devo dire che durante la visita di quest’ultimo, non mi ricordo di aver visto una palestra personale, però mi ricordo benissimo la presenza di specchi ovunque, in ogni sua camera.

    Oggi la mia considerazione sulla principessa è cambiata tantissimo, soprattutto dopo aver letto il tuo post. Se prima pensavo fosse una donna da emulare ora non più. Semplicemente perchè ai miei occhi è diventata una persona troppo insicura, che non sa affrontare le sue paura e si rifugia in un qualcosa (la bellezza) in modo maniacale , in lei non vedo nè tenacia, nè forza… La vedo una persona debole e non riesco a capire come mai, seppur tanto amata dal popolo, non abbia chiesto aiuto o almeno che non ci abbia provato. In questo istante mi è venuta in mente Lady Diana, è un’altro mondo, anche se era insicura e repressa, cercava di “sfogarsi” facendo del bene agli altri e facendo trasparire la sua forza, la sua caparbietà e il suo altruismo.
    Un bacioooooneeeee 😀

  9. Certo povera Sissi! Sapevo che avesse dei problemi di natura psichica, tipo anoressia nervosa, ma non fino al punto di passare tutte queste ore a badare alle diete ed allo sport!! Mi ha colpito molto la cura dei capelli, a contare i capelli caduti ed ispezionarli, non ci avrei mai pensato! Pazzesco! Un bacio a tutte, buon fine settimana e grazie Clio!

  10. Bellissimo cenno storico Clio, devi fare assolutamente altri post come questo, ispirati alle grandi donne del passato! Non avevo idea che Elisabetta avesse sviluppato queste ossessioni verso i rituali di bellezza. Personalmente ci vedo dell’autolesionismo, ma non giudico questa povera donna. Non voglio rattristare nessuno ma vorrei aggiungere che la sua prima figlia morì per malattia a 2 anni e suo figlio fu suicida a 31. Penso che i suoi problemi andassero ben oltre le cure dimagranti.

  11. Dai rirtatti non le avrei mai dato 45 kg meno male che non mi può leggere va la!!! hahahahahaha Povera Sissi ossessionata dalla bellezza, e con un matrimonio infelice, beh meglio la vita da plebea allora!!

  12. Avrò visto il film della vita della principessa Sissi cento volte! E non sapevo nulla di tutto quello che ci ha scritto!! Grazie per aver fatto questa interessante ricerca 🙂

    Quanto al “giudizio” finale… Non sono pienamente d’accordo: probabilmente la sua ossessione per magrezza e bellezza derivavano dalla vita costretta e frustrante, per un carattere tanto indipendente come sembrava essere il suo. Probabilmente nel 2014 sarebbe stata una donna che avrebbe preso in mano la sua vita, ed avrebbe provato ad essere felice (divorziando, ad es) magari riuscendoci e nn cadendo in quei tranelli psicologici.

  13. Vero Eva 🙂 ma nei ritratti all epoca i pittori cercavano di rendere i soggetti più belli… E all epoca la magrezza non era bellezza 🙂

  14. Io conoscevo già la sua storia, e a dir la verità ho provato tanta compassione. Sissi amava l’aria aperta e la irritavano gli impegni di corte. Soffriva di depressione e ogni volta che stava male faceva lunghi viaggi per raggiungere luoghi lontani da Vienna, luoghi nei quali predominavano paesaggi bucolici. Sissi soffriva per il fatto che il suo Franz fosse sempre in viaggio, e soffriva anche per la perdita del suo bambino. Insomma una principessa triste che si rifugiava in modo ossessivo in questi rituali di bellezza, forse per distrarsi. Wikipedia vi chiarirà altri eventuali dubbi.
    Clio é un post veramente bello.
    Buon weekend a tutte!

  15. Io sono alta 172 e peso 60 circa, mi sono sentita subito grassa leggendo dei suoi 45 XD scherzo! Comunque mi pare davvero strano, secondo me è una leggenda perché come diceva una ragazza più su, il modello dell’epoca era più abbondante, come si vede nei ritratti. (e se era così ossessionata non credo che avrebbe permesso di essere ritratta più paffutella di quel che era)

  16. Sono sempre stata affascinata dalla figura di Sissi, sin da piccola…lessi una sua biografia già attorno ai 10 anni e continuando a documentarmi nel tempo ho capito che di lei ci hanno sempre dato l’immagine sbagliata, quella romantica e dolcissima che però è così lontana dalla realtà… Sissi era il classico ritratto di chi “ha tutto” (soldi, benessere, status importante, lusso) ed è comunque fortemente infelice. Un po’ come moltissime star di oggi, che si suicidano come se niente fosse. E questo mi fa apprezzare sempre di più la vita di noi povere mortali, che non avremo soldi, non saremo ricche e famose ma abbiamo quelle “piccole cose” che ci rendono comunque serene!

  17. Ciao lafreddy!sono stata a Vienna lo scorso anno e ho visitato il castello di Sissi!c’erano alcuni suoi vestiti e ti garantisco che era alta e magra da far paura! Li diceva che la sua ossessione PWR il peso era nata dopo la morte dell’amato figlio!e probabilmente era anoressica: nemmeno oggi che il magro é esaltato il corpo di un’anoressica é considerato bello,figurati per quei tempi!credo che nei quadri cercassero di esaltare la bellezza dei capelli e del mini-vitino ma per il resto avranno “photoshoppato” sua maestà

  18. Clio, sei mai stata a Vienna? È possibile visitare le residenze di Sissi, io ci sono stata ma sinceramente non potevo immaginare questi rituali estremi di bellezza!! Ps. Se passi per Vienna fallo sapere alle tue fan, che organizziamo un incontro! (Io ci sto!) baci!!

  19. Ciao Clio…si la conoscevo!tempo fa ero andata in gita a vienna ed ero andata a visitare il palazzo reale dove c’è un museo dedicato a sissi…sono rimasta sconvolta…ero abituata alla storia romantica del film…e invece ci raccontano che faceva uso di droghe…impressionante è stato vedere uno dei suoi vestiti…dire che la vita è strettissima è dir poco…
    Altra cosa che mi aveva particolarmente colpito erano i capelli…in mancanza di phon all’epoca glieli stendevano letteralmente su dei fili ed occupavano un intera stanza!

  20. Conosco molto bene Sissi (ovvio, tramite i libri!!!) e noto con piacere che hai riassunto molto bene la sua storia, incentrandola sull’ossessione per l’aspetto fisico.
    E’ stato un personaggio scomodo per la sua epoca, concordo con te sul fatto che sia nata nel contesto sbagliato, anche per questioni che andavano al di là del fisico.
    Grande intelligenza, ma anche male indirizzata, eccessiva malinconia e depressione, un cervello sprecato, ma sensibilissimo. Era molto studiosa (certo ne aveva il tempo) ma anche molto sola. Si chiudeva dentro una corazza dove nessuno poteva toccarla.
    Mi permetto di aggiungere che la questione “capelli” era spinosissima per lei: ogni volta che la parrucchiera Fanny Angerer porgeva i capelli morti alla sua “Signora” per farglieli vedere, Sissi le rivolgeva uno sguardo di disappunto.
    Spesso i suoi capelli le provocavano emicranie forti, quindi era costretta ad APPENDERLI A CORDE!!! Tipo bucato… E così poteva studiare e….far riposare la testa! Non li ha mai tagliati anche perché suo figlio Rodolfo amava rotolarcisi.
    NON AMAVA TROPPO I PROFUMI, SI TRUCCAVA POCHISSIMO E LAVAVA I CAPELLI OGNI 3 SETTIMANE.
    Era molto pulita!! Prima di lei, nei castelli NON C’ERANO I WATER CLOSET!
    E’ arrivata a bere anche sangue di non ricordo più quale animale…
    Questo dicono i libri, ma ciò che non riescono ad afferrare è il mistero che circonda ancora oggi questa donna.
    Da ricordare anche suo cugino Ludwig di Baviera, altro “folle” della famiglia Wittelsbach, erano molto molto legati, anche per le follie che hanno contraddistinto queste povere creature vittime di se stesse.
    Foto dal film di Luchino Visconti “Ludwig”, con Romy Schneider e Helmut Berger.

  21. CLIO è inutile lasciatelo dire , il tuo BLOG è in assoluto il più BELLO, INTERESSANT e INTRIGANTE di tutti!!!

    È un connubio di intelligenza, arte e simpatia!

    Non stupirti di aver avuto tanto successo, è tutto legato alla tua persona e alle tue capacità!

    Ti ammiro..con affetto Serena Occhiuto

  22. Che storia triste 🙁 Grazie Clio! Non conoscevo la vera storia di Sissi, pensavo che i film fossero veritieri ed invece mi sbagliavo! Poverina 🙁 Io penso che le donne debbano prendersi cura del corpo e di se stesse, perchè quando ci trattiamo bene siamo felici, ma senza esagerare 🙂 Io mi sento bene anche solo con un bel rossetto rosso 😀 La felicità deve venire da dentro, siamo noi che dobbiamo renderci felici non gli altri. Se noi non siamo felici non possiamo apprezzare l’amore che gli altri ci danno 🙂

  23. Non è una leggenda, i ritratti erano canonizzati secondo gli standard dell’epoca, non erano assolutamente fotografie 🙂 La sua ossessione per l’aspetto fisico è reale e documentata e la magrezza nn era per soddisfare qualche canone estetico, ma sintomo di un disagio profondo mentale. Sono documentati infatti casi di anoressia sin dall’800 (epoca nella quale è vissuta)…peraltro la sua condizione potrebbe essere stata anche causata da qualche tara genetica, essendo obbligatorio per le famiglie nobili sposarsi sempre e solo tra consanguinei.

  24. Che strano..devo ammettere che mi è crollato questo mito fanciullesco! In ogni caso, non si distingue molto da Mrs Beckham o da Bar Rafaeli! Era molto moderna!

  25. Queste cose non le sapevo, non mi ero mai informata sulla vera storia di Sissi, grazie Clio… Poverina, deve essere stata molto malata a livello psicologico, deve essersi sentita davvero “prigioniera” nel palazzo reale, costretta a sposare un uomo che non amava e trascorrere la vita con lui…

  26. Si la conoscevo già e la prima volta che l’ho sentita mi sono intristita molto perchè ovviamente avevo un’immagine completamente diversa.

  27. Prima di tutto, bellissimo post 😉
    Allora, io la vera storia di Sissi la conoscevo già, anche perché quando ero più piccola ero affascinata da lei: ho letto alcune bibliografie, visitato Vienna…(e vedevo anche sia il cartone animato che i film).
    Sicuramente penso che sia nata nel contesto sbagliato: ora avrebbe un sacco di amiche di internet con cui confrontarsi 😉 sarebbe una beauty guru anche lei magari! 😀

  28. Sono d’accordo con te. sissi purchè non volesse essere imperatrice avrebbe avuto la possibilità di occuparsdi di diversi popoli, invece pensava solo a sè stessa.

  29. in realtà, lei e il principe si amavano! originariamente infatti il principe franz era stato promesso alla sorella maggiore di sissi: lui però dopo averla vista si intestardì a sposarla, sebbene contro il parere della regina madre. non che la vita di sissi sia stata meno facile per questo… lei non era in grado di sopportare lo stress della vita di corte, perchè aveva una fortissima personalità ed era estremamente indipendente, cosa che non era vista di buon occhio.

  30. Grazie,clio non posso che essere felice per questo post perchè ho vissuto a Vienna per quasi un anno. A me sissi non mi piace come personaggio, in quanto sappiamo tutti che non voleva diventare moglie di Franz però sembrava proprio non curarsi del suo ruolo di imperatrice e pensava solo a sè stessa e passava le sue giornata tra studio, rituali di bellezza e cavalcate, dei suoi sudditi (che magari doveva ringraziare per tutti i lussi che si si poteva permettere) non gliene fregava niente ( a parte degli ungheresi dicono). suo marito invece passava le giornata a lavorare dall’alba alla sera. Al museo di sissi dicono che amava molto i dolci e parlano chiaro i conti delle pasticcierie…..quindi chissà che tormenti…..a corte non sopportavano tutti i suoi rituali e la pulizia che per noi è consueta…..lei dopo una cavalcata si lavava, mentre sua suocera e parenti a corte evidentemente no. infatti smebra una delle prime ad aver instalalto nell’imopero un vasca da bagno moderna. questo post è molto interessante.

  31. Ah poi quando si era sposta la suocera era contenta, in quanto suo figlio poteva essere felice….quindi sembra la famiglia di franz non le era ostile

  32. l’avevo sentita quando sono andata al palazzo di Vienna e sono rimasta così o.O, pure la guida che ci spiegava sembrava dispiaciuta per lei

  33. Fin da quando ero piccolina ho adorato la figura di Sissi.. non potete capire il “trauma” quando scoprii la vera storia della principessa che non è affatto come la mostrano nei vari film e cartoni animati. :(((

  34. Clio penso (anzi ne sono convinta) che questo sia uno dei post più belli che tu abbia mai fatto. Non sapevo assolutamente la storia di Sissi, ma l’ho trovata davvero affascinante. Spero che farai altri post su questo stile!! Grazie mille Clio :* un abbraccio forte!

  35. Io fin da bambina andavo matta per Sissi,quando poi sono stata a Vienna ero contentissima,al mio ritorno mi ricordo che avevo fatto una testa così a mia nonna con la storia della principessa viennese 🙂 però non ero a conoscenza dei suoi rituali di bellezza quasi maniacali si potrebbe dire,grazie Clio post interessante come sempre!:-)

  36. Bellissimo post! Spero che sia il primo di una serie!
    La principessa Sissi mi ha sempre affascinata, ricordo che da bambina adoravo guardare i film che con Romy Shneider..
    Mi ricordo che qualche anno fa a Superquark o Ulisse fecero una mega puntata biografica sulla principessa Sissi, in cui raccontarono la sua vita, compreso le sue manie per l’aspetto fisico e per l’alimentazione, ora non ricordo con precisione tutto, ma ricordo che rimasi veramente scioccata, da quello che questa donna ha passato nella sua vita.
    Dovrei avere ancora la videocasssetta del documentario da qualche parte!

  37. Buona giornata Ester, mi sapresti consigliare una biografia ben fatta sulla Principessa Sissi?
    Grazie in anticipo, un bacione! ;-*

  38. Appena ho letto il titolo del post, ti ho pensata!
    Sissi era davvero ossessionata dalla bellezza, aveva addirittura incaricato gli ambasciatori (che avevano occasione di viaggiare molto), di portarle foto o ritratti di ogni donna bella che avessero incontrato, così da poter fare il confronto. Amava farsi fotografare e ritrarre, era vanitosa certo, ma anche un’icona per il tempo. Tutto questo è però finto con la tragica morte del suo figlio prediletto, Rodolfo,da qui in poi non abbandonerà mai il lutto, sempre in abiti neri e rigorosi, pochi gioielli anch’essi neri (fatti apposta per lei). Vi lascio una delle poche foto di Sissi di quel periodo, e in ognuna come in questa si compre il viso (pare che fosse invecchiata molto a causa del dolore).

  39. Che bel post interessante Clio! Conoscevo già in parte la storia e i problemi di Sissi ma è bello vederli qui riproposti. Che dire era una donna molto infelice e insicura, tanto da cadere in manie improbabili e assurde. Sono sicuramente un po’ cinica e cattiva ma non provo molta simpatia per questo genere di persone che “si piangono addosso” (passatemi il termine): nella vita di ognuno accadono eventi devastanti ma non si può passare il tempo che ci rimane rinchiusi in sè stessi come se nessun’altro al mondo stesse soffrendo e potesse capire la sofferenza altrui.
    Il cartone animato era una delle cose più brutte mai create dall’uomo, l’ho detestato visceralmente da bambina ^_^

  40. Se vi capita di andare a Vienna e siete interessate al personaggio di Sissi, vi consiglio di visitare il castello di Schonbrunn che lei amava molto e dove sono conservati tantissimi oggetti che le appartenevano (dista un’oretta dal centro di Vienna ed è raggiungibile con la metro). Anch’io non sapevo tante cose, poi mi sono fatta l’idea che soffrisse di depressione e manie sull’aspetto fisico.
    Bel post Clio, ne faresti altri su donne famose del passato?
    Buon sabato a tutte 🙂

  41. Ciao tesorino!!
    Ti consiglio assolutamente Brigitte Hamann, ha fatto una delle più complete ed esaurienti biografie, (NON ROMANZATE, COME PIACCIONO A MEEE) di Sissi. Il capitolo sul culto della bellezza di Sissy è incredibile.
    Un’altra biografia mooolto bella è quella di Nicole Avril, che amo perché scrive in modo poetico, emotivo, partecipa molto e coinvolge il lettore in misura eccellente, toccando corde sensibili.
    Secondo me sono libri da avere entrambi, uno per l’accuratezza, la completezza e l’altro per una partecipazione emotiva intensa, per capire bene la Sissi “donna”.
    Baci

  42. sììì anche io ti ho pensata!!! ti cercavo ma non vedevo il tuo commento.. sì la “Galleria delle bellezze”, dove raggruppava donne d’alto rango/povere/attrici/donne di strada, l’importante era che fossero belle!
    La descrizione di Maria Larisch, nipote di Sissi: “Lei (Sissi) adorava la propria bellezza come un pagano i propri idoli e si prosternava davanti ad essa. La vista del proprio corpo perfetto era per lei un godimento estetico; tutto ciò che turbava questa perfezione era contrario all’arte e le ripugnava. Restare giovane era considerato da lei il compito della sua vita e ogni suo pensiero era rivolto alla ricerca dei mezzi migliori per conservare la propria bellezza”
    Descrizione dei contemporanei: “Restava lì, in mezzo allo splendore e alla confusione di corte non come se si trovasse in una sala da ballo fra la gente, bensì come se fosse solitaria su una roccia in riva al mare, con lo sguardo perduto in lontananza, inavvicinabile e irreale.”
    Baci!!! vado, sono un fiume in piena su questa donna, scriverei per ore!

  43. Ciao Clio, questo post è veramente interessante, io a differenza di altre ragazze ho visto più di un documentario storico incentrato proprio sulla vita di Sissi e posso dirvi che a quanto pare non solo le cucissero gli abiti addosso per sottolineare il suo punto vita, ma anche che si fosse fatta togliere l’ultima coppia di costole per avere un giro vita così stretto. In più è vero che era ossessionata dalla paura di invecchiare e per questo motivo nascondeva, si fa per dire, le rughe ormai visibili dietro una veletta nera anche in casa oltre che durante le interminabili passeggiate. Sicuramente la sua vera vita non è stata felice come vogliono far credere i film o i cartoni, avrà avuto un carattere forte e deciso, ma secondo me, aveva anche un disperato bisogno di essere amata da un uomo che avesse tempo da dedicarle e non un impero da gestire.
    Ciao Clio e a tutte un buon proseguimento di giornata.

  44. Quello che l’ha ammazzata le ha fatto un grande favore. Ecco come la penso. Plauso al pazzo omicida.

  45. Ciao ragazze, oggi sono davvero felicissima di scrivere un commento, il primo!
    Non condivido con lei nessuno dei suoi strambi rituali estetici…ma c’è qualcosa che io e la cara Sissi abbiamo in comune che con il trucco non c’entra nulla, con la bellezza si…i cani!! Sissi aveva ben 7 Leonberger (io ne ho “solo” tre…ma la raggiungerò prima o poi), dei cani da montagna grandi, eleganti e dolcissimi. Lei era molto legata a questi cani (ed anche la sorella, che se notate le somigliava molto, anche nel particolare dei lunghissimi capelli), per lei -come per me- erano un vanto ed un grandissimo orgoglio. Pensate che esiste una statua in cui è rappresentata con due Leo (per gli amici!!!), uno per ogni fianco. Una figura davvero affascinante, controversa…ma per quel che mi riguarda, per aver amato questa razza, mi dichiaro una sua estimatrice…scusatemi per il grande off topic, ma volevo davvero raccontarvi questa curiosità!

  46. Siiiii, ci son stata, stupendo!
    Povera Sissi…affascinante vedere tutto quanto le è appartenuto accuratamente esposto in quelle vetrine!

  47. Sapevo già molte di queste cose su di lei, e francamente non mi è mai piaciuta, non mi sento per nulla affine a lei, come avevo già detto nel post in cui ne parlavi, preferisco di gran lunga Maria Antonietta 😉

  48. Anch’io, come molte altre, ero affascinata dalla figura di Sissi così come descritta da film e cartoni…poi, poco tempo fa, sono stata a Vienna e ho visitato il museo a lei dedicato, a Hofburg, bè, inutile dire che sono rimasta sconvolta: era una persona con evidenti problemi mentali, decisamente poco amata sia in patria che all’estero, una persona ossessionata dalla bellezza, al punto di decidere, a un certo punto della sua vita, di indossare una veletta nera affinchè nessuno potesse mai più vederla in viso. Se siete appassionate di Sissi vi consiglio vivamente di visitarlo, anche perchè vengono descritti molto bene anche i rituali di cui ha parlato Clio 😉

  49. Ti rispondo anche qui Luisa cara!
    Io conservo comunque i film con Romy Schneider giusto per l’attrice, ma quanto alla storia….lasciamo perdere! Erano molto romanzati, poco veritieri..
    Piero Angela già se l’è cavata moooolto meglio! E c’è anche una puntata di Corrado Augias che è carina da vedere…non so se su YT potresti trovarla!
    kiss!

  50. Conosco bene la storia di Sissi, é una figura che mi ha sempre affascinato e l’anno scorso che sono andata a Vienna ho colto l’occasione per visitare il museo in suo onore all’interno dei palazzi dell’Hofburg. Ebbene sí, purtroppo era una donna fondamentalmente infelice, anche se all’inizio il suo matrimonio era romantico come nei film dopo poco tempo il suo rapporto con Franz inizió giá a dimostrare segni di crisi, per poi essere distrutto del tutto alla morte del suo primogenito. Pensate che da quel giorno non ha piú smesso di vestirsi di nero in segno di lutto!! Per quanto riguarda le diete sí, probabilmente soffriva di anoressia nervosa, ma aveva soprattutto regimi alimentari molto irregolari. Era golosissima di dolci, poteva ingozzarsi per qualche giorno per poi punirsi con digiuni il doppio del tempo. Condivido quello che hai detto tu Clio, era una donna indipendente e intelligente nata purtroppo nell’epoca sbagliata, e con cui la vita non é stata affatto gentile.

  51. La sua magrezza era purtroppo una realtá, ma era una magrezza diversa da quella che intendiamo oggi. A quel tempo sí l’ideale di donna perfetta era quella prosperosa, ma con la vita sottilissima! E per questo Sissi si sforzava. Non dimentichiamo che faceva anche molta palestra, quindi non é strano che la parte superiore del corpo fosse muscolosa e quindi nei dipinti piú “grossa”, mentre dagli stessi ritratti non possiamo capire cone fossero fianchi e gambe perché i vestiti dell’epoca li nascondevano completamente.

  52. Ciao clio! Bellissimo questo post, e’ davvero affascinante leggere le storie delle donne d’epoca! Che ne dici di fare una miniserie sulle principesse, regine etc…?? Sarebbe molto bello e divertente leggere le loro storie, i rituali di bellezza, i loro amori….eccetera! Bacione!

  53. E a chi avrebbe dovuto chiedere aiuto? A quei tempi non esisteva la psicologia, e un’imperatrice non poteva certo mostrare la sua debolezza, o il popolo avrebbe smesso di stimarla. Sissi era purtroppo una donna con molti problemi e molte manie, ma queste non sono da vedere come una debolezza a mio avviso ma come una forza. Quanto sarebbe stato piú facile suicidarsi per porre fine al proprio dolore? Queste ossessioni le hanno permesso di sopravvivere all’interno di un ambiente durissimo cone quello di corte, con un marito col quale la relazione aveva smesso di funzionare dopo poco tempo dal matrimonio e con il peso sul cuore della morte di non uno, ma ben due figli. E nonostante tutto questo lei ha saputo essere un punto di riferimento per il suo popolo, battendosi per il suo benestare e contribuendo perfino all’unione di Austria e Ungheria. Io penso che per tutto questo lei sia degna della nostra ammirazione e della nostra stima 😉

  54. Brava! E’ proprio vero….non sempre il lusso e’ sinonimo di felicita! Spesso le piccole cose ti danno una gioia immensa che nemmeno miliardi di oro e diamanti potrebbero darci!

  55. Piú che il castello di Schönbrunn andate ai palazzi dell’Hofburg, sempre a Vienna, dove si trova il museo interamente dedicato a lei con la sua storia e un sacco di oggetti personali, gioielli e i suoi meravigliosi vestiti!! 🙂

  56. Mi è crollato un mitoooooo 😀
    sapevo anche che i denti di sissi non fossero proprio bianchi ma giallini.

  57. Grazie mitica Ester, mi ricordavo che avevi una passione per la Principessa Sissi!
    Mi sa che prenderò quello romanzato della Avril per cominciare, visto che di biografie non he ho mai lette…
    Preso nota di entrambi i titoli-autrici! ;-*
    Grazieeee!

  58. Grazie! Come ho scritto qui sopra ad Ester, mi sa che inizierò propio da questo libro!!!!
    Un bacio!

  59. Cercherò su you tube!
    Pensavo, ma che personaggio affascinante che è stato…
    E quanti ricordi.. una amica di famiglia, ha origini austriache, e tutte le volte che vedo uno di questi film, oppure un qualcosa che parli di Sissi, mi viene in mente questa signora a cui voglio un bene dell’anima!

  60. Ciao a tutte! Anni fa visitai il palazzo in cui ha vissuto Sissi e la guida ci raccontó delle sue ossessioni. Mah, erano gli anni dell’isteria, ne soffrivano moltissime donne, soprattutto se di condizione sociale elevata. Non c’era libertà nella vita delle donne, le repressioni sociali, sessuali, intellettuali potevano sfociare in comportamenti maniacali. Succede ancora. Personalmente mi ha sempre fatto molta pena la principessa Sissi, e anche io non la trovo cosí diversa dalle tante donne che sono schiave dell’immagine che è loro cucita addosso.

  61. anche io sono d accordo con voi!
    poi i problemi possono averli sia i ricchi che i poveri, bisogna saper reagire!

  62. Anche per me è disgustoso! Non lo farei mai!!! Ma vedendo le stranezze a cui si sottopongono le star non mi meraviglierei!

  63. Grazie del consiglio Ester! A me piacciono molto le biografie soprattutto delle grandi donne della storia e di Sissi non avevo letto nulla proprio perché ricordo che da bambina odiavo il film mieloso e tristissimo sulla sua vita.
    E grazie anche a Clio x lo spunto.
    Grazie fantastiche ragazze del forum!!!!
    Bacioni

  64. neanche a me piace sissi come personaggio per lo stesso motivo: va bene i problemi mentali, va bene la vita di corte che ti sta stretta ma cmq essendo imperatrice dovresti metterti a disposizione del tuo popolo o cmq almeno proverci invece di passare il tempo a cospargerti di aceto e di carne di vitello

  65. A me piace molto il suo personaggio.. non dimentichiamo che è stata una grande monarca, in un periodo storico non facilissimo.. a me ha sempre appassionato il suo mito.. tant’è che quattro anni fa’ sono stata a Vienna per visitare il FAVOLOSO palazzo di Schonbrunn.. il palazzo..beh, da favola.. vi consiglio vivamente di visitarlo se avete intenzione di fare un giretto da quelle parti.. dipinti, quadri, argenterie, letti, pizzi e merletti a dir poco stupendi, da lasciarti a bocca aperta.. e poi durante il tour ci sono stati mostrati i suoi alloggi, i suoi ritratti, i gioielli, mentre ci spiegavano la sua triste storia..mi ricordo che mi aveva colpita molto il suo modo di vivere.. c’hanno mostrato la sua “palestra” con macchine rudimentali dell’epoca, i pesi che usava per irrobustire e tonificare schiena , braccia e gambe.. la sua vasca di marmo dove faceva appunto, i bagni nel latte, i suoi capelli.. che dovevano essere davvero magnifici, e ci spiegavano appunto che impiegava almeno tre/quattro ore per acconciarli dato che essendo lunghissimi fino a terra e dato che..allora non esisteva il phon, doveva farli asciugare vicino alle enormi stufe(bellissime, decorate ed intarsiate) per ore.. mi colpirono anche dei ganci appesi al soffitto della sua stanza.. la guida mi spiegò che Sissi aveva i capelli così lunghi e.. pesanti tanto da provocarle forti dolori al collo, e per questo quando stava seduta a scrivere le venivano appesi con dei lunghi nastri i capelli al soffitto, proprio per evitare che le pesassero così tanto su collo e schiena.. incredibile! E poi i suoi fantastici vestiti..anche li ci rimasi male nel vedere quanto erano piccoli di vita.. stretti stretti.. sembravano l’abit di una bambina.. le scarpe idem.. piccolissime, perché aveva piedi piccoli e magri..
    certamente una donna di grande fascino e carisma, con una vita tormentata e che, come spesso accade.. finì nel peggiore dei modi, assassinata. Povera donna. È una di quelle storie, almeno per me, che nonstante siano passati secoli.. sono avvolte sempre da fascino e da enorme interesse da parte della gente.

  66. Ciao a tutte!!!
    Quando ero piccola vedevo sempre i film di Sissi, ma della sua vera storia, conoscevo solo un breve accenno! Mi ha molto incuriosita questo post Clio!
    Buon week end a tutte! 😉

  67. Io da vera romanticona mi ero immaginata una storia più simile al film. Comunque rituali di bellezza estenuanti e impegnativissimi! Sicuramente moooolto moderni che poteva permettersi solo perché imperatrice d’Austria.
    Anche a me è piaciuto come post e quoto la proposta di altri simili.
    Bacii

  68. Questa estate a Vienna ho visitato il suo castello e ovviamente una parte della visita guidata era dedicata a lei…praticamente mi è crollato un mito! Era una fissata e un po’ maniaca…che pesante!!! O.o

  69. Che bello, Grazie! Cercherò questi libri, la figura di Sissi mi ha sempre affascinata molto. Un bacione!

  70. Sinceramente, anche se non lo conosco ehe, francesco mi fa un po’ pena la sua cara amata non se lo filava e si occupava tutto il giorno del suo impero e pur vivendo in palazza maestosi, si circondava di oggetti spartani ed essenziali.

  71. Il cartone è un cartone. Nel film, anche se accennata, si capisce perfettamente la sua tristezza. Si pensi a quando le hanno portato via la bambina per farla allattare o quando per riprendersi è andata in Grecia con la madre… Sempre parlando di regine, anche Maria Antonietta non se la passava bene. Non c’è ricchezza al mondo che possa sopperire alla mancanza di libertà.

  72. Dormiva solo distesa sulla schiena e si faceva allargare i capelli a raggiera per non schiacciarli.
    Da quando l’ho saputo la “imito” cercando di non dormire sui capelli, ovvero li sposto sopra la testa e devo dire che avendoli mossi mi si ammosciano molto meno!

  73. Quanto mi piacerebbe sapere cosa sarebbe successo se fosse stata più libera, senza costrizioni, se avesse potuto vivere la vita come preferiva…Forse sarebbe stata così felice da non avere più bisogno di centinaia di trattamenti di bellezza

  74. Una volta vidi un documentario di Sissi,mi è sempre piaciuta come personaggio.
    Sapevo della sua forma di depressione,della sua vita infelice e della sua ossessione per la bellezza.Ma non sapevo con esattezza le sue abitudini. Mi viene da dire”POVERO FRANZ,L’AVESSI AVUTO IO UN PRINCIPE” XD

  75. Ecco ora voglio il numero di uno psicanalista..grazie clietta ahahahah pensavo fosse una principessa perfetta,dolce e senza pensieri ahaha poretta però
    Besoooo

  76. sin da bambina l’ho sempre seguita, è sempre stata un’icona poi qualche anno fa ho appreso la sua vera storia.. tuttavia, penso che sia una donna che abbia vissuto nell’epoca sbagliata e ora non sarebbe una di quelle modelle sottopeso ma una donna indipendente, forte e intelligente. alla fine la fissazione per la cura del viso e del proprio corpo era anche un modo per distrarsi e non pensare alla vita restrittiva di corte

  77. Hai ragione non c’era la psicologia e quindi era inconcepibile che una principessa chiedesse aiuto, ma la stessa cosa si può dire di Lady Diana, è vero che nel 900 questa scienze già era esistente, ma bisogna anche ricordare che la psicologia non è stata considerata una scienza a tutti gli effetti così velocemente, se pensi che anche oggi nel 2014 quando una persona va dallo psicologo è definita “pazza”. Della vita di Lady Diana si sa tutto, del marito che la cornificava, del suo non adattarsi alla sua posizione, etc etc, e nonostante abbia avuto tutte queste difficoltà e abbia mostrato delle debolezze, a suo modo ha chiesto aiuto, mi sembra che il popolo, anzi il mondo l’ha continuata a stimare e considerare come una GRANDE DONNA, sia a quel tempo, che ai giorni d’oggi. Io penso che se uno VUOLE, PUò! 🙂

  78. gia alla fine se sei imperatore immagino e normale essere alquanto impegnato! cioe non era colpa di francesco aveva la responsabilita di un impero e, scusa la franchezza, ( cio’ potrebbe sembrare un po’ cattivo) la moglie non faceva altro che scappare da corte e farsi bella 🙂

  79. Post davvero interessante! Al liceo studiai la storia e le follie del cugino (Ludovico di Baviera). Era un grande esteta che addirittura fece costruire una grotta artificiale con tanto di impianto idraulico e barca a forma di conchiglia in cui amava rilassarsi con la musica di Wagner in sottofondo e i castelli che fece costruire sono a dir poco stupendi. E’ davvero affascinante la loro storia e, a quanto pare, le follie/manie erano una caratteristica di famiglia.

  80. Bellissima idea!! Dovresti analizzare più spesso i rituali delle grandi donne! 🙂
    Sapevo che Sissi vivesse molto male le restrizioni del protocollo di corte, ma non che fosse ossessionata dalla bellezza… è estremamente attuale come modus vivendi, credo che molte star abbiano a che fare con questo genere di pratiche pur di rincorrere la perfezione! Non so se invidiare o temere la tenacia di queste donne, perché a correre dietro a certe ossessioni raramente si riesce a fermarsi..
    Grazie cmq Clio per questa chicca! Un bacio!

  81. Ciao Clio!! Purtroppo ho scoperto la vera e triste storia di Sissi l’estate scorsa andando a Vienna (dp aver stressato il mio raga x anni) li ho appreso tutta la verità su di lei cm persona e i segreti della sua incantevole bellezza e devo dire ke sn rimasta fortemente delusa e rattristata!! È brutta l’illusione del vero e grande amore ke ti fanno credere da bambina qnd vedi il cartone animato!! Ciao a tutte e continuate a sognare e credere nell’amore! 😉

  82. Ci avevo pensato ma poi mi sono detta che se era così ossessionata non avrebbe accettato di essere rappresentata più grassa di quel che era

  83. In effetti avevo notato pure io questa cosa guardando i ritratti…pure il viso e’ bello pieno…

  84. a tutti capita di avere dei periodi no della vita e non riuscire a concludere niene di buono, però non tutta la vita….capita che ci vegano affidate responsabilità che non vorremmo avere, però se si cerca l’aspetto positivo e se si è mossi dalla responsabilità e dal buon senso bisognerebbe darsi da fare….e non scappare. comunque posso capire che essere costretti a vivere accanto ad un uomo che non si ama deve essere difficile, però lei aveva la fortuna di non vivere nella miseria come fanno molte donne oggi nel mondo, che una bistecca non la vedono neanche per mangiarla.

  85. wow io proprio non sapevo che sissi fosse ossessionata da questi trattamenti! la maschera a miele e fragole voglio provare a farla una buonissima idea!:) un bellissimo post che mi ha incuriosito molto 😉 un bacione cliuzza;)

  86. ho qualche dubbio, se ne era così ossessionata non avrebbe accettato in ritratto che la riprendeva più grassa. ma questa è una mia idea, potrei sbagliarmi

  87. era magra solo in vita, perchè dal busto sembra piuttosto normale… ma perchè i capelli così lunghi? in una foto l’espressione degli occhi rivela un certo come dire , da persona sotto pressione… estenuata Ma sarà tutto vero? Non avranno esagerato a riportare le faccende di Sissi, che non abbia avuto vita facile e risaputo, ma in nessun film si è mai parlato di questa ossessione per le cure di bellezza! Ha lasciato qualche scritto?
    Troppo magre , comunque non è un bel vedere, chi è in carne e formosa, invece è bella. Ovvio che il meglio è la normolinea, ma se non è scritto nel dna, non ci si può fare nulla Besos

  88. Ricapitolando, faceva attività per letteralmente metà giornata ogni giorno, e poi si lavava i capelli ogni 4 giorni? Non oso immaginare gli odori! 😛

  89. Hai appena raccontato la storia del mio personaggio preferito! Io la adoro…forse anche per come la conosco, tramite cartoni (avevo il suo diario alle medie) e i film (tra cui citerei anche la fantastica Capotondi). Non conoscevo affatto le sue manie (alcune davvero assurde!), mi hai descritto una persona completamente diversa da quella per cui io provavo un’ammirazione infinita. L’unica cosa che sapevo, era riguardo la sua infelicità…se anche il suo matrimonio fosse stato felice, lei non credo si vedesse spesso col marito; essendo sempre sola, magari sfogava il suo disagio nella cura di se stessa…purtroppo nel modo sbagliato.

    Ho scritto un po troppo forse 😛 Però il personaggio merita!

    Grazie Clio per questo post! <3

  90. Conosco bene la storia di Sissi e proprio qualche mese fa ho visitato Vienna e visto uno dei suoi palazzi, compreso di stanze dedite alla cura del suo corpo! Impressionante °.°

  91. Tempo fa ho letto una sua biografia, per cui sapevo dei suoi rituali. Il matrimonio con Franz Joseph era stato felice solo all’inizio, ma poi la sua indipendenza e i suoi problemi di depressione la fecero sentire una prigioniera a corte. Era però una donna di grandissima intelligenza e sensibilità, distrutta da una vita infelice. Grazie Clio per questo post dedicato a Sissi!

  92. Secondo me non sarebbe ne forte ne intelligente. Tutta la sua personalità denota invece debolezza, insicurezza, voglia di scappare dalle responsabilità, vanità. Sicuramente aveva troppo tempo libero e l’unica cosa che è riuscita a fare è stato spenderlo per pettinarsi i capelli e mettersi a dieta. Se fosse ai giorni nostri …se fosse ricca sarebbe come una Paris Hilton o una qualsiasi ereditiera con troppi soldi che le permettono tutti i vizi(come ai suoi tempi)- forse sarebbe drogata e girerebbero video porno su di lei -_- Se fosse una ragazza normale spammerebbe Facebook&Tumblr di selfies e di come si taglia per ricevere attenzioni-

  93. Figurati mitica Luisa!! ehehehee le mie passioni sono sempre molto dichiarate!!! ne parlo all’infinito…
    Pregooooo!!!!!

  94. I rituali di bellezza non sono moderni- è da millenni che esistono!
    Certo, lei poteva dedicarsi SOLO a quello visto che non le interessava nient’altro

  95. oooo, stranissimo! io non ne ho MAI trovata una di persona interessata! increeeediiiiiibile!
    sì beh, rispetto a Sissi mi “prende” meno, ma resta ugualmente un personaggio strano e affascinante, seppur ombroso…
    erano particolari questi Wittelsbach eh??
    bacio Ilaria!

  96. Wow che vita…io sarei morta dopo un giorno di fatiche così…io ero innamorata di quel cartone!! Ora se ci ripenso era un pò scemino ma pazienza ero una bambina!!

  97. Vero, però preferiva Schonbrunn perché era un pochino più lontano dalla corte imperiale (e i giardini sono davvero notevoli). In effetti, comunque, appena poteva andava in viaggio.

  98. Sì Clio, io da bambina ( come tutte ) sarei voluta essere la principessa Sissi, avevo tutte le barbie, investiti, le carrozze e anche Franz.
    Poi sono cresciuta e ho letto e conosciuto la triste verità. Ancora oggi è un personaggio che mi tocca profondamente, sono anche stata di recente a Vienna e ho visitato lo splendido Schonbrunn ( la sua residenza estiva, dove ha anche fatto portare tantissimi animali e i giardini sono infatti diventati oggi un bio parco ).
    La cosa più triste, fra le tante, è che davvero il suo matrimonio è stato deleterio. Sposa e regina quando era a malapena una bambina che amava andare a cavallo e bere birra nella

  99. Questo post mi ha trasmesso tanta curiosità, ma anche tanta tristezza, clio 🙁 non è colpa tua, è proprio la storia che mi ha lasciata di stucco!

  100. Baviera e obbligata a fare una vita che detestava. Il marito pare che la volesse fortemente, solo che poi, pare anche che la tradì ripetutamente. No, non era decisamente la storia d’amore che raccontano nei cartoni animati o nei tanti film, era uno splendido uccellino in una gabbia dorata. Fragile come un uccellino, bella ed elegante come un uccellino, triste come un uccellino che canta per quei pochi anni di vita. Come appunto a lei accadde.
    Chiaramente la sue ossessioni, e il suo malessere la resero una persona sgradevole, non la dolce principessa/regina che ancora una volta ci propongono, ma davvero la sua storia mi tocca profondamente.
    Grazie Clio, splendido post 🙂

  101. po soprattutto a quel tempo la carne era un lusso! non esistevano mica gli allevamenti intensivi! concordo con tutto quello che hai detto! sicuramente lei era una persona molto molto fragile, ma la grandezza di una persona sta proprio nel cercare di superare i momenti no, come haio detto tu, o almeno provarci.
    sara che a me non mi ha mai attratto ma trovo molto facile lamentarsi dei doveri di corte e poi concedersi lussi che solo una regina puo concedersi. fosse stata una persona normale, certo la maschera con lumaca e malva se la sarebbe sognata.

  102. Grazie, usufruirò anch’io di queste notizie che ci hai dato!!! Io ho letto solo un libro, mamma che tristezza 🙁 Però vorrei cercare di fare la sua acconciatura il giorno in cui mi sposerò!!!

  103. gia, una volta non ci sposava per amore, ma per convenienza.
    a 15- 16 anni, talvolta anche prima eri pronta a sposarti e fare figli con un uomo che magari neanche ti piaceva

  104. Di niente Eleonora, mi ha fatto piacere parlarne!!!
    non ti preoccupare, c’è sempre tempo!! hehehee
    augurissimiiiii !

  105. Adoro Sissi e la sua storia..mi appassiona da quando sono piccola..conoscevo i 3 film a memoria..e Romy il mio mito.. è in assoluto una delle donne più belle mai viste..anche più bella della vera Sissi secondo me..:) quando poi ho letto dei libri sull’imperatrice Elisabetta sono rimasta un po’ male scoprendo i suoi vizi e ossessioni x il peso..ma non è da sottovalutare l’infelicità e la sofferenza in cui viveva e rimane cmq una grande principessa, forte, autonoma, intelligente e che ha avuto la sfortuna x amore di ritrovarsi imperatrice..!che sfortuna eh..hehe..! 🙂 grazie Clio x questo post..bacione

  106. poi cmq nell antichita era cosa molto molto comune sposarsi con una persona che non si amava, magari per convenienza.
    so che suona terribile, ma era cosi.

  107. ma grazie Serena! :-)) non sai come mi rendono felice questi messaggi! :-)) un bacione grandeeeee !!! :***

  108. Ho sempre amato Sissi forse perché ho visto il film miliardi di volte da piccola..mi fa strano vederla così ossessionata dalla bellezza..che fosse triste sola e che soffrisse molto purtroppo si capiva già dal film anche se velatamente..sicuramente un’innovatrice e non solo dal lato cosmetico

  109. Ma io son cresciuta col cartone animato ahaha ricordo ancora la sigla 😀 e anche per la serie: abbindolare i bimbi è un gioco da ragazzi

  110. Clio, adoro questi post di carattere storico!!!! Mi affascina come la bellezza, il culto e sua cura si sia modificata nel tempo fino ad arrivare ai giorni nostri! Visto che l’hai citata..ti propongo un”coolspotting” su Cleopatra!!

  111. Ciao Clio! Fantastico post… sapevo già qualcosa di Sissi… povera donna! Di sicuro soffriva di depressione 🙁

  112. Bellissima idea questo post su Sissi! Sono meravigliata dal suo modo di prendersi cura di sé con tutti i problemi che la facevano soffrire…di sicuro questa cura quasi maniacale del suo aspetto la distraeva e la rendeva più forte!
    Ps: Sarei curiosa di provare la maschera al miele e fragole 😀

  113. prego!
    mammamia MI HA RISPOSTO CLIO!!!!!!
    you made my day!!!!!

    bellissima l idea di questo post 🙂 io adoro l arte classica, romana e greca, so che potrebbe essere difficilissimo, ma potresti fare magari un post sulla beauty routine delle donne romane? certo, non avevano idea di cosa fosse l acido ialuronico e l idea del bello era completamente diversa. la donna bella doveva avere capelli neri, pelle bianchissima, pochissimo seno ( cioe un cesso per oggi :)).
    ma usavano truccarsi con la cipria per schiarire la pelle del viso e esisteva qualcosa di simile al nostro rossetto.
    poi visto che ti chiami clio, come la musa della storia, ci potrebbe stare che scrivi un post sulla cultura classica, no?
    ciao ciao e grazie ancora!

  114. hai dimenticato che picchiava le cameriere che le pettinavano i capelli e si faceva pure di coca. una kate moss ante litteram 😀

  115. Mamma mia clio, mi è crollato un mito d’infanzia….!!! Per me sissi era la dolcissima Romi! Da bimba ero sissi-dipendente, credo di aver visto quel film un centinaio di volte!!!
    Che strano pensare che la realtà è un’altra!!! 🙁

  116. Io sono cresciuta con il mito di sissi a merano abbiamo il parco sissi e la resistenza estiva meranese…. inutile dirlo che la statua di sissi sia una delle più fotografate d’Italia ehehehe

  117. Ahah che ridere Clio!! Io sto facendo l’erasmus a Vienna, prima di venire qui ero una fan di Sissi, per via appunto del film che la descrive cosi solare e spontanea.. quando vieni a Vienna e visiti gli appartamenti imperiali e Schönnbrunn scopri che le cose erano un po’ diverse, esattamente come hai descritto tu!!! Il povero Franz invece si che era un gran lavoratore e l’amava sinceramente, poverello! Leggere questo post mi ha fatto sorridere 🙂

  118. Ahah che ridere Clio! Io sto facendo l’erasmus a Vienna, e prima di venire qui ero una fan di Sissi, per via appunto dei film che la descrivono così solare e spontanea.. Poi quando vieni qui e visiti i palazzi imperiali e Schönbrunn scopri che le cose erano un po’ diverse, proprio come hai descritto tu. Sicuramente la sua sofferenza e solitudine non sono da sottovalutare, era una sposa bambina imprigionata in un ruolo che non le apparteneva, però sinceramente nonostante ciò mi é caduto un mito… Il povero Franz invece si che era un gran lavoratore e l’amava sinceramente! Anche lui ha dovuto subire la morte prematura del figlio, e sicuramente aveva tanti problemi, ma questo non l’ha portato a isolarsi e non pensare più al suo popolo… Però sicuramente ogni persona reagisce in modo diverso e non si può giudicare! In ogni caso mi ha fatto sorridere questo post, leggo ogni giorno il blog anche da qui e leggere oggi di Sissi mi ha sorpreso 🙂

  119. Io conoscevo la sua storia solo dal film ke hanno fatto e ci sono rimasta un po male ke la vera Sissi non fosse come quella che noi siamo abituati a vedere nel film, però sono contenta di aver conosciuto (meglio tardi che mai) la vera storia perchè adoro sentire e conoscere le varie usanze del passato!!

  120. Il marito la tradì dopo che lei si nego per sempre a lui ( lei odiava il sesso ed era frigida)-pare che la stessa Sissi suggerì al marito di cercarsi qualche amante.
    Mi dispiace, ma a me il fatto che la fanno sembrare la principessa triste” vittima di non so cosa mi fa un pò rabbia, perchè Sissi ha avuto molte fortune (era ricca, aveva un marito che la amava e che soffriva al vederla tanto presa da se stessa)-aveva per così dire le carte in regola per avere una vita felice, invece…come tutte le riccastre troppo innamorate di se stesse ha vissuto tristemente esonerandosi dalla vita, non vedeva la bellezza intorno a lei perchè troppo presa a cercare di essere bella, ma tutte le creme, tutte le diete non la resero mai felice, e le persone intorno a lei la detestarono profondamente.

  121. Beh, la contessa sanguinaria Erzsébet Bathory uccise tra le 100/300 persone per far il bagno nel loro sangue e mantenersi bella. Almeno Sissi si limitava a far del male a se stessa.

  122. hahah XD bè-ogni tanto Sissi prendeva a mazzate le cameriere che non la pettinavano come voleva lei-e a reso infelice il marito- Diciamo che l’unica cosa ad averla fermata dal farsi un bagno di sangue è che probabilmente non sapeva che qualcuno usava il metodo per mantenersi gggiovane XD

  123. Ma Lady Diana è diventata regina più di un secolo e mezzo dopo!! Si parla già di era moderna, non è per niente paragonabile.. Lady D è venuta dopo le lotte del femminismo, dopo l’emancipazione della donna, molto dopo l’introduzione del divorzio per legge… Sono due contesti storici completamente diversi. E la storia che chi va dallo psicologo è ritenuto pazzo ti posso assicurare che è una peculiarità tutta italiana.. Nel resto del mondo non è affatto così, quasi tutti hanno uno psicologo per accompagnarli nel normale sviluppo della vita, così come hanno un medico di base che si assicuri che stiano bene fisicamente (e so quello che sto dicendo, studio psicologia 😉 Anzi, all’inizio gli psicologi erano solo medici, ci si poteva specializzare in psicologia solo dopo essersi laureati in medicina! Siamo noi in Italia che prendiamo la posizione dello psicologo sotto gamba, e il cielo sa quanto invece ne avremmo bisogno!

  124. Questo lo penso anche io….pero’ bisogna vedere qual’e’ la vera storia…molte cose secondo me, sono state gonfiate o addirittura inventate!

  125. Posto quest’ultima cosa e poi sparisco giuro ahahah lo so sono una rompi bollinas ahaha però questa devi vederla. Illusi. Ahahahaah

  126. Questi sono fatti riconosciuti- Diciamo che nessuno dubita la veridicità (non stiamo parlando di Maria Antonietta o dei Borgia che ebbero una campagna politica contro-e che fecero girare voci assolutamente fasulle su di loro)-
    Il punto è che pur riconoscendo i fatti si parla di “principessa triste”, di una persona che ha vissuto in un posto e in un tempo che la resero depressa e infelice(dando la colpa all’esterno-e non invece al carattere egoista e perfido di Sissi)-ecco, a me fa un pò rabbia, Sissi era una privilegiata del suo tempo, ebbe pure la fortuna di un marito devoto (fin quando lei lo costrinse a cercare altrove-del resto lei si era già esiliata), le sfortunate di quel periodo sono altre…non sono “principesse” e sono gente che ha vissuto nell’ombra una vita di stenti…che però è andata avanti- Sissi aveva tutto ma era insoddisfatta ( probabilmente pure malata di mente) ha vissuto come voleva lei, e ti assicuro che non esiste un lusso maggiore di questo- ma facendolo ha reso infelici le persone vicino a lei.

  127. Da piccola ho fatto la collezione delle cose da cucina ispirate a Sissi! Ahah sono ancora li intatte! Comunque penso non sia nata nell’epoca sbagliata, per i suoi problemi, le sue abitudini, penso sia stata fortunata a nascere principessa! Coi soldi che ci vogliono ahah 😀

  128. La storia di Sissi mi ha sempre affascinato moltissimo, soprattutto perché da bambina ero innamorata del film/favola con Romy Schneider, altra donna bellissima, ma che nella vita è stata infelice! Tutti questi particolari sulle cure atroci a cui Sissi si sottoponeva proprio non li conoscevo! Post storico davvero carino, come sempre grazie mille Clio..

  129. Adoro il film di Sissi da quando ero piccola (Ho 38 anni).Lo rivedrei 1000 volte! La vita delle principesse non è mai stata completamente felice sia in passato (Maria Antonietta) che al presente(Lady Diana)! Voglio credere cmq alla favola!

  130. Ho visto il film della principessa sissi ma non conoscevo la vera storia né sapevo che faceva tutti questi rituali di bellezza.

  131. Tutto è possibile Eva 🙂 ma chissà se a quei tempi le avrebbero permesso di decidere come venir rappresentata?! Quoto merysmile 🙂

  132. Di sicuro in comune avevano dei disturbi alimentari derivanti da incapacità di gestire se stesse di fronte a certe situazioni conflittuali (vedi matrimoni infelici). Il tutto rimanda a psicologie fragili, non ben centrate. Le diete ferree, le ossessioni pseudo-salutistiche ne sono un espressione…non riesco a gestire/controllare una certa situazione quindi sposto la mania di gestione/controllo su me stessa. Facendo questo si crea una frattura tra il se’ e il mondo circostante, sembra infatti che queste persone si stacchino dal mondo che le circonda, tutte prese da se stesse.

  133. Mi è piaciuto QSt pezzetto di storia .. Si cmq, la conoscevo la sua storia, ma me ne ero dimenticata completamente .. Secondo me, se nasceva nei nostri tempi, cm hai dt tu Clio …

  134. Per forza…erano tutti imparentati tra di loro e questo sviluppava delle tare ereditarie…pure loro ne erano a conoscenza 🙁

  135. Secondo me la sua personalità fragile le avrebbe procurato problemi maniacali qualsiasi fosse stata l’epoca vissuta. Il problema non era il mondo in cui viveva, il problema era la sua testolina fragile ed insicura, poco centrata nella sua realtà.

  136. A differenza di Sissi, marie antoinette non era vittima di psicologia fragile. Era centratissima nel suo ruolo e per nulla vittima, anche alla triste fine dei suoi giorni, dove approdo’ con regale dignità!

  137. Clio bellissimo post!
    Non immaginavo che fosse così ossessionata dal suo corpo.
    Sono stata a visitare il suo castello a Vienna qualche anno fa e sono rimasta male perché l’ho sempre immaginata bellissima ma i quadri che la raffiguravano mi hanno fatto ricredere. Bellissimo invece il castello, decisamente da visitare, come l’Austria in generale ma questa è un’altra storia.
    Continua così..un bacione!

  138. Ma lei non era una che si piangeva addosso…lei era una che aveva una psicologia fragile ed insicura, un po’ vittima di se’ più che delle circostanze. Le due cose non viaggiano insieme, tanto che chi si piange addosso non sviluppa manie ed ossessioni, non sfocia nell’isteria…

  139. Io ho scoperto la realtà quando sono stata a Vienna, lì ho potuto vedere gli attrezzi ginnici ed il water…davvero all’avanguardia per l’epoca ma ho appreso anche la sua triste storia, 2 figli morti, uno suicida, la follia e la depressione e poi la fine tragica e violenta….insomma mi sono sentita fortunata a non essere un’imperatrice! C’è anche da dire che non era mica così bella…nel museo è custodita la maschera funeraria dalla quale hanno ricostruito il reale viso…bruttina eh…diciamo che per i ritratti ufficiali si faceva photoshoppare!!

  140. Noooooooo, non sapevo la vera storia… mi é caduto un mito! Pensa quanto deve aver sofferto poverina, ma chi lo sa, magari si è reincarnata in una modella ora.. bisogna vedere se ha imparato la lezione…

  141. Di Sissi conosco il film e ci sono rimasta un po basita.. Certo che a pensarci bee la vita delle principesse poteva essere molto triste: dovevano sposare prìncipi per alleanze.. Mi viene in mente il film di Sofia Coppola “Marie Antoniette” dove la bellissima Kirsten Dust trasmette proprio tristezza..
    La cosa comunque che mi ha più schifata è stato il lavaggio dei capelli e il beverone con albumi e sale. BLEAH!!
    Sapevo almeno dei capelli che erano lunghi a dismisura. Quel lavaggio con le uova deve essere schifoso: ma come faceva a sciacquarli? Non rimanevano appiccicosi? Non facevano un pastone? Poveraccia, era ossessionata..
    In ultimo dico che 10 ore di camminata o ancora peggio di palestra, per me sono impossibili: sono una pigrona che più pigrona non si può!

  142. Mi piacerebbe un sacco vedere il suo palazzo: mi affascina la storia in generale!
    Anche io a grandi linee sapevo la storia: molto inquieta..

  143. Sono rimasta Scioccata!
    Pensare che anche a quei tempi c’era questa fobia assurda di ingrassare!
    Poi che lei non amava il principe proprio non me lo aspettavo!

  144. È un piacere leggerti, sono tutte cose che ovviamente conosco, ma essendo anche io molto appassionata non mi annoiano mai! 🙂

  145. Che bel post!!! L’avró riletto tipo 2-3 volte in 3 minuti e mi dispiace che è così “corto” :’)Comunque ero a conoscenza del fatto che la sua non era una vita felice come raccontano i film e i cartoni animati e sapevo anche di questa sua ossessione per la bellezza fisica peró la stimo moltissimo perchè credo sia una delle donne che hanno cambiato la storia.
    A proposito: volevo dirti che adoro questa serie sulle donne del passato!!
    Baciii xx

  146. Anche io sono affascinata dal personaggio di Ludwig, infatti sono andata a visitare i castelli che ha fatto costruire: Neuschwanstein (quello da cui ha preso spunto la Disney per il suo castello) e quello a Chiemsee (la riproduzione di Versailles). Beh ragazze, era veramente pazzo. A Neuschwanstein si è fatto persino costruire un tavolo-ascensore così che i servi lo apparecchiassero di tutto punto in cucina poi lo facevano salire da lui, perché non voleva vedere il personale. Poi il letto con baldacchino con tanto di guglie ispirate a quelle delle chiese (eh, poche manie di grandezza), per non parlare del lavandino in camera, un lusso per l’epoca, ma comunque l’aveva voluto in argento a forma di cigno (suo animale guida a detta sua). Questo è solo un piccolo esempio della sua pazzia, ovviamente non a caso è stato “suicidato”.

  147. anche io sono stata a Vienna, sapevo già la sua storia perchè sono molto appassionata. Comunqe non era assolutamente bruttina, anzi!!! era una donna bellissima ed è morta uccisa da un italiano in tarda età quindi considera che la maschera fneraria era di una donna anziana e bellissima per la sua età!

  148. Con “piangersi addosso” intendevo dire indulgere nei lati più negativi del proprio carattere senza capire nè tentare di contrastare il circolo vizioso e autodistruttivo in cui si viene a cadere. Immagino che non fosse una semplice lagna e so che i problemi psicologici non si combattono con la sola forza di volontà ma essa può quantomeno servire per smussare i lati peggiori di un carattere e limitare i comportamenti tirannici ed egoisti.
    Poi sicuramente la sua è stata una vita difficile ma non meno di molte altre.

  149. Clio, hai dimenticato la fine ancora più tragica : uccisa per errore da n italiano con uno stiletto 🙁

  150. Ciao Cliuzza!! Conoscevo la vera storia di Sissi perché in 5 superiore ho fatto la gita a Vienna ed ho visitato la reggia estiva e invernale della principessa… Veramente stupende! All’esterno dei giardini maestosi, senza parole… All’interno le stanze sono magnifiche e ricordo che la sua stanza da bagno, che aveva una vasca, era la prima vasca, a quel tempo, ad avere sia l’acqua calda che quella fredda. Inoltre la principessa Nn ha mai voluto prendersi cura dei suoi figli, due maschi se non vado errata, non li ha mai voluti toccare. Alla morte del primo figlio, quello che amava di più, è caduta in una grande depressione, il mondo le è crollato addosso . Infine Sissi è morta, precisamente è stata assassinata con una pugnalata, ricordo che si trovava su una nave per un evento ma precisamente non ricordo bene. Un bacio enorme! E buona giornata a tutte!

  151. Che bello vedere che c’è altra gente “ossessionata” da Sissi *_* credevo di essere l’unica XD

  152. vi consiglio di cercare delle fotografie di Sissi…. dal girovita si capisce benissimo che era magrissima!! Poi ovviamente i vestiti di allora non erano super attillati… quindi per il resto bisogna usare un po’ l’immaginazione!!!

  153. sììììì anche a me piace leggerti, è bello trovare qualcuno con le tue stesse passioni!!!
    bacioooo Erzebeth!

  154. dai!! hai visitato anche i castelli di Ludwig!!
    non ricordavo questi particolari…
    sì è un personaggio ombrosino devo dire…
    bellissima la tua nuova fotinaaaa!

  155. Tutto verissimo, ho letto più di una biografia su di lei, e agli ultimi capitoli mi commuovo sempre 🙂

  156. Non conoscevo la storia di Sissi e della sua vita infelice. Pensavo fosse come nei film, e invece…! Secondo me tutte queste cure per la parte esteriore del suo corpo erano per mettere a tacere la sua infelicità interiore…

  157. sarà stata anche la donna più bella del mondo, ma chissà quanto puzzava, a forza di spalmarsi lardo, immergersi nel latte, uova e cognac nei capelli D:

  158. Che bello questo post Clio! Ho sempre visto tutte le serie di film ma non immaginavo che la realtà era ben diversa e cmq mi dispiace molto per lei!

  159. Anch’io l’ho visto non so quante volte!!!!! 😀 😀 😀 Sono fissata col primo della serie con Romy Schneider e continuo ad amarlo anche se so che la realtà era ben diversa….. I <3 SISSI 🙂

  160. Povera Sissi, che vita infelice e l’infelicità spesso rende insopportabili (immagino i servitori e quella poveretta che doveva pettinarle i capelli temendo le sue ire)
    Grande Ester per aver citato Helmut Berger ! Lo adoro in tutti girati da Visconti ,ne ” Il giardino dei Finzi-Contini” , “Una romantica donna inglese ” e in “Dorian Gray” : benché quest’ ultimo non fosse un capolavoro il ruolo gli calzava a pennello (la storia però é ambientata nella Londra anni 70)
    http://static.skynetblogs.be/media/139205/dyn010_original_323_400_pjpeg_2543688_9fe9b59366342d9d480181b22bfec560.jpg
    Un bacione

  161. eh si, sono una vera appassionata di questi personaggi;)
    grazie mille, sei gentilissima. bacio!

  162. Ragazze ho letto solo ora il post xkè nel weekend non riesco mai a leggervi… Appena ho visto questo post mi sono emozionata anche se non è poi tutto corretto quello scritto da Clio ma la cosa importante è il riconoscere l’importanza e l’assoluta unicità di questa donna che era veramente molto infelice a causa della vita di corte che era costretta a condurre…E come hai detto tu quando poi suo figlio si è tolto la vita…beh, era una madre Sisi e aveva già perso un’altra figlia…è stata sicuramente una gran sofferenza…Mi ha fatto molto pena in alcuni momenti mentre ascoltavo la sua storia al museo di Sisi a Vienna…davvero molta pena.

  163. AAAAAAAAAAAAAAAAAA hai visitato anche quei castelli???? Anche io anche io anche io anche io! L’ho detto che ci voglio andare anche io????

  164. Altro personaggio fantastico Dorian Gray…in lui ho ritrovato l’ossessione di Sisi per la bellezza e la gioventù… Che bello vedere il gruppo Sisi-addicted crescere!!!! :*

  165. ciao! beh, ti consiglio assolutamente di andarci, a parte i castelli splendidi, anche i posti sono meravigliosi. Mica si costruisce un bel castello in un brutto posto! Soprattutto il lago di Chiemsee è splendido, e il castello sorge in una delle isole (sono tre in tutto) all’interno del lago: romanticissimo!può essere un’idea per una fuga romantica:)

  166. non conoscevo la sua storia la ricordavo solo per il cartone animato.. mi dispiace molto per lei è sempre un dispiacere vedere che queste persone che sono invidiate per la fama e i soldi poi in realtà non siano felici ma spesso vittime di malattie mentali.. un po’ rattristita da questo post ma molto bello vorrei che ne facessi altri 🙂

  167. Molto bello questo post Clio, anche io voto perchè tu ne faccia altri del genere!! Conosco molto bene la storia di Sissi, mia sorella era una sua appassionata fan…:-( una domma comunque “moderna” che deve aver sofferto molto nella vita.
    Vogliamo parlare di quanto era bella Romy Schneider che l’ha interpretata nel famoso film?? proprio a questo mi riallaccio per chiederti di parlarci di attrici del passato, icone di stile e del loro makeup, tipo Bardot, Loren, Monroe, ecc. ecc. :-))

  168. io sapevo anche che aveva dei denti bruttissimi(forse anche per la carente alimentazione)e difatti nei ritratti nn si vedono mai…

  169. In effetti mi ha stupita la presenza di una palestra di sissi e non di franz nel castello che ho visitato a vienna!!

  170. Il principale problema di Sissi (il cui vero soprannome era Lisi, ma Franz aveva letto male la sua firma in una lettera, comunque molto più sensato per Elisabeth, non trovate?) era la suocera. Dire che non la amava è usare un eufemismo. Franz non doveva sposare Sissi, ma sua sorella maggiore. Durante un ricevimento, però, vide la bellissima ragazza, se ne innamorò e pretese dalla madre di cambiare la sua sposa.
    Poi Sissi non era fatta per i palazzi. Era la figlia prediletta del padre che l’aveva educata in un modo un po’ maschiaccio e le aveva insegnato a cavalcare e a cacciare. Lei amava la vita di campagna e l’aria aperta, soffriva la vita di città. Inoltre era follemente innamorata dell’Ungheria. Appena riusciva ad andarsene da palazzo vi ci si recava.
    E qui arrivano i problemi psicologici. Per prima nacque una bambina. Vi lascio immaginare le lamentele della suocera sulla sua incapacità di dare alla luce figli maschi (sfatata poco dopo). Non le permettono di vederla. Lei voleva essere una madre, allattare sua figlia e stare con lei, ma l’etichetta di palazzo glielo impediva. All’età di 2 anni (se non mi sbaglio), la bambina muore di febbre contratta in un viaggio politico in Ungheria (la sorte a volte è proprio cattiva). Sissi, ovviamente ne è distrutta. Secondogenito maschio. Questa volta Sissi non ci prova neanche a fare la madre. Il bambino è malaticcio e va curato con estrema attenzione (oltre ad essere erede al trono). Terza femmina e lei non la lascia nelle mani della suocera. La prende e parte con lei per l’Ungheria, tentando di allontanarla il più possibile dalla vita di corte (le sarà estremamente affezionata per tutta la vita). Poi ci sono la morte del figlio e quella di Massimiliano in Messico.
    Quasi mi dimenticavo la sua mania per il fotoritocco. Ogni sua foto doveva essere visionata e prontamente ritoccata!
    Questo è ciò che mi ricordo. Non traccia un quadro psicologico completo ma spero che renda l’idea.
    Ciao a tutte! 🙂

  171. Grazie Silvia! Quante informazioni! E’ proprio bello questo scambio di conoscenze 😉 Come fai a sapere tutte queste cose? Hai letto una sua biografia?
    Ciao!

  172. Prego! Ho una specie di legame affettivo con Sissi (era il mio soprannome da piccola) che mi ha portata a mitizzarla! Pensa che quando sono andata a Vienna ho rotto le scatole ai miei genitori perchè mi portassero a Schonbrunn e ci abbiamo perso una giornata intera, visto che volevo vedere benissimo ogni singolo angolo del palazzo! Poi mia madre ha tradotto in italiano un libro su di lei (“Sissi: l’imperatrice in Austria, l’impossibile altrove)
    Sì, ho letto un libricino sulla sua biografia che, purtroppo, è andato perduto nel macello di camera mia. Se lo ritrovo e mi ricordo ti do il titolo.
    Ciao!

  173. Sono stata a Vienna recentemente e mi sono fatta il tour Sissi, dove raccontano tutta la sua storia e si vedono le stanze nei vari palazzi… sapevi che il realtà al popolo non piaceva ed é diventata mito solo dopo la sua morte?

  174. Si si ho capito, che era malata di mente l’ avevo capito, come immaginavo che se il suo matrimonio e’ andato allo scatafascio la colpa non era tutta di suo marito, dico solo che potrebbe essere che alcune cose, non tutto, siano state imgigantite! Comunqie grazie della spiegazione!

  175. ho letto anch io questo libro, adoro la figura controversa di sissi. quando sono andata a vienna nel suo museo ero in estasi..

  176. ci credo Rossella che eri in estasi… io non ci sono mai stata, ma già inizierei ad esserlo durante il viaggio per Vienna!!!

  177. Sono stata abbastanza di recente alla Hofburg(residenza di citta’)di Vienna…Secondo me sta donna era malata di testa e completamente anaffettiva coi figli…Totalmente diversa dalla versione zuccherosa che ne fanno certi film…Baci Simo

  178. Mi sono informata e beh…spero di riuscire a fare il giro di tutti i castelli (i 4 principali e le altre residenze) il prima possibile…spero nell’anno ma la vedo dura…cmq è un prossimo viaggio che muoio dalla voglia di fare!!! Grazie x avermeli fatti scoprire:)

  179. Ragazze io consiglio, a chi condivide con me l’amore per la montagna che caratterizzava anche Sissi, due letture interessanti: “Sissi, la regina delle Dolomiti” di cui non ricordo l’autore ma che trovate facilmente su Amazon e simili, e “Elisabetta d’Austria nei fogli di diario di Constantin Christomannos” (stesso discorso, questo è un Adelphi)…attraverso la sua passione per boschi, sentieri ed escursioni si comprende meglio qualche tratto della sua personalità che la rende molto umana e moderna, come il bisogno di libertà dalle molte costrizioni che aveva.

  180. La guida del palazzo a Vienna ci anche ha detto che dormiva senza cuscio per paura delle rughe sul collo 🙂 ahahha

  181. clio io sono sempre stata affascinata dalla principessa sissi ma queste cose proprio non le sapevo… sono felice che tu abbia fatto un post proprio su di lei, grazie! :*

  182. Ho conosciuto e adorato Sissi per merito dei film della Schneider. Ero ragazzina quando mi fu regalata la sua prima biografia e scoprii che la storia era completamente diversa dalla realtà, ma questo non ha spezzato il fascino che la sua figura ha sempre esercitato su di me, piuttosto l’ha acuito.
    Ho diverse biografie e libri che parlano di questa bellissima e infelice imperatrice, ed essendo un po’ capellomaniaca anche io, la sento in qualche modo molto vicina.

  183. Era anaffettiva con i figli perché non gli è l hanno fatti crescere, non credo fosse malata di testa,semplicemente non ha avuto una bella vita,ha perso i figli una è morta da bambina,mentre rodolfo il maschio si suicidò… Gli è lì strappavano di mano subito dopo averli partoriti e nn poteva opporsi ne aveva potere sulla loro educazione… Era sola,franz non c era mai e se c era era sempre impegnato, x di più doveva convivere con quel mostro di sua suocera…ci credo fosse isterica 😉
    P.s sono una sua grandissima fan se nn si era capito

  184. Non è che non voleva prendersi cura dei figli,al contrario, non gli e lo permettevano, gli è lì strappavano dalle braccia poco dopo averli partoriti, ne soffri molto infatti e cercò di ribellarsi andandosene da palazzo.
    P.s beata tu che sei andata a visitare il palazzo

  185. Clio io ti amooooooooooo, amo la principessa sussi,sono cresciuta con lei,ho visto e rivisto il film con la stupenda Romy schneider, guardavo il cartone ed è anche un qualcosa che mi lega a mio fratello, siamo lontani purtroppo, lui mi diceva sempre che avevo i capelli come lei, e sapendo quando mi piacesse mi regalò la barbie… Tuttora quando la guardo mi ricorda lui 🙂 (purtroppo è in pessime condizioni Xk la sua fantastica figlia nonché mia nipote aveva nn so quale antipatia verso le bambole,che ha avuto la brillante idea di staccarle la testa..ma qst è un altra storia)
    Ho scoperto solo di recente che fosse infelice e la sua vita nn fu rose e fiori cm nei film…ma cmq nei film con schneider già un po’ si capiva
    Ho trovato bellissimo anche la fiction di recente con cristiana capotondi dove si racconta la vera storia appunto.ciao clio un

  186. Viso scavato e naso lungo e appuntito (ehm non so come spiegarlo meglio) cmq niente a che vedere con quel nasino dei ritratti…..poi c’è anche a chi piaceva così. …

  187. Un anno fa sono stata a Vienna, uscita dal museo di Sissi ho pensato:” Ma questa era na pazza complessata”!

LASCIA UNA RISPOSTA