Ciao ragazze!

Eccoci alla seconda parte del post dedicato ai meccanismi che regolano la beauty community sul web; ieri abbiamo parlato di prodotti inviati e sponsorizzazioni, oggi cercheremo di capire qualcosa su pubblicità ed eventi!

Schermata 2014-07-01 alle 20.23.40

Prima di Youtube, prima dei blog e dei social network, le appassionate di make-up facevano grandi scorpacciate di riviste e giornali, che compravano per le sezioni dedicate alla bellezza. Devo ammettere che io ancora adesso adoro questo tipo di letture, ma ormai ho capito come funziona quel mondo: ogni volta che trovate dei prodotti consigliati, nella maggior parte dei casi si tratta di operazioni pubblicitarie; vengono scattate delle fotografie pazzesche, modificate con effetti bellissimi (ombretti tutti scheggiati, smalti che colano, rossetti sciolti) e voilà, la promozione è servita!

53188d5aa2e32da3c53e7f441103aeb3

Da quando si è scatenato il fenomeno del beauty online, il pubblico ha capito che non è solo l’immagine nella rivista blasonata a fornire dei veri suggerimenti, ma il lavoro di ragazze e ragazzi che provano, recensiscono, confrontano e sperimentano tutti i giorni. Ogni volta che parlo o scrivo di un prodotto lo faccio perché veramente credo in quello che sto dicendo, che sia positivo o negativo; a volte le aziende italiane non colgono le dinamiche della rete, soprattutto in Italia sta ancora avvenendo una lenta familiarizzazione con un mezzo che è fatto di dialogicità, confronto e comparazione, al contrario delle vecchie logiche dei mezzi di comunicazone tradizionali: spesso ci trattano come se fossimo delle riviste a cui inviare prodotti per menzionarli sul web.


Schermata 2014-07-01 alle 20.12.07

C’è da dire che il problema non sono sempre le aziende, ma anche le persone stesse che intraprendono questo percorso; quando il numero di followers inizia a crescere, credo che sia giusto mettere non solo impegno, ma anche onestà e trasparenza in quello che si fa, perché la capacità di influenzare il pubblico diventa sempre più grande, e secondo me la condivisione è lo spirito fondante del web. Non basta postare una foto su Instagram dei prodotti che si ricevono, bisogna avere il coraggio di dire la propria opinione autentica, altrimenti diventeremo tutte delle rappresentanti plurimandatarie che parlano bene di tutto e di tutti, basta ricevere l’invito all’evento figo, la pochette personalizzata, il trattamento dedicato. Personalmente penso che questo mondo per restare in piedi abbia bisogno di diversi ingredienti: il vostro supporto, la nostra onestà, serietà e professionalità, il lancio di trucchi e strumenti sempre innovativi e prodotto di ricerca e sviluppo, e l’aiuto delle aziende, che inviando prodotti, proponendo collaborazioni e organizzando eventi rendono possibile lo scambio di idee e notizie. È però fondamentale capire che questo equilibrio si basa su regole nuove, come è nuovo tutto questo universo online: un progetto fatto dalla gente per la gente non può andare avanti con le logiche pubblicitarie vecchie e obsolete. Ricordiamoci che l’Italia “non è un Paese per giovani” e spesso le logiche sono molto vecchie. Un rossetto inviato da una marca ha un colore bellissimo ma dopo mezz’ora scompare? È giusto dirlo, come è giusto che il brand accetti la critica e la utilizzi come review, che in inglese significa non solo “recensione”, ma anche “correzione”!

Nella seconda parte del post vi dico la mia sulla pratica, sempre più popolare, di organizzare eventi speciali da parte delle case cosmetiche, partendo dalla mia esperienza personale con Too Faced… clicca qui per la seconda parte del post

144 COMMENTI

  1. Seconda a commentare! A parte gli scherzi, interessantissimo post! Resto molto colpita dal fatto che tu sia stata invitata SOLO da Too Faced!!! Effettivamente ce ne avresti parlato, se fossi stata invitata ad altri eventi! Trovo la cosa pazzesca, rispetto ad altre “guru” brave per carità, ma con meno seguito che sono invitate a 5-6-7 eventi/anno e anche di più, comincio a pensare che sia la tua trasparenza ed onestà a non farti invitare spesso, quindi…..W Too Faced e….W Clio!

  2. Giustissimo Clio! Mi sarebbe piaciuto tanto che avessi fatto un video proprio in cui parlavi di questo argomento! E dicendo queste cose! Perché certe che si definiscono “Beauty guru, Beauty blogger” e blablabla, si capisce perfettamente che sono stra pagate per parlare bene dei prodotti! Dicono sempre le solite cose!

  3. Buongiorno donzelle e buongiorno cliuzza 🙂 secondo me le case cosmetiche dovrebbero iniziare a pensare che a seguirvi non sono solo tredicenni in piena fase ormonale che giustamente hanno come esempio persone come bloggers/youtubers…e di conseguenza,come facevo io con la commessa in profumeria a questa età, si fanno spesso convincere ad acquistare qualcosa…ma chi vi segue è anche gente plurilaureata,gente matura che di esperienza ne ha da vendere, madri di famiglia, gente addirittura del settore…quindi non è che se nei preferiti di una youtuber “x” tutti i mesi ci sono decine di prodotti l’oreal, perché magari c’è una collaborazione, poi andiamo tutte a comprare i prodotti l’oreal..concordo pienamente con te clio,sul fatto che questa strategia di marketing la trovo un po superata..o comunque non funzionante come loro vorrebbero!!!le case cosmetiche iniziassero ad investire sulla qualità dei prodotti, e vedi come aumentano gli introiti..scusate il papiro anche oggi..buoni saldi a tutti i romani e soprattutto a tutte le commesse, che come me,oggi avranno un bel po da fare ♥

  4. Cosa aggiungere a tutta la sincerità che dimostri?!? Le case cosmetiche organizzano eventi per un ritorno economico e popolarità, questo accadrà sempre… Le blogger sono solo altre “pedine” da usare x arrivare a questo scopo… Però c’è chi lo fa con stile, come la Too Faced, e c’è chi no… L’importante è che tu rimanga sempre fedele alla tua politica di verità e se un prodotto fa schifo, anche se sei stata coccolata e stra viziata all’evento, tu lo dica…. Noi ti seguiamo x questo, perchè sei sincera e onesta! Clio sei la migliore!! E non lo dico tanto x dire! Un bacio!! Buon sabato a tutte! 🙂

  5. Annoiato???ma scherzi. ..anzi,grazie alla tua esperienza personale ci hai spiegato come funzionano le cose realmente. Come molte ragazze hanno detto. .meno male che c sei tu a spiegare bene i retroscena perché veramente in poche sono cosi oneste.

  6. Hai perfettamente ragione. ..perché negare di essere pagate…alla fine è un lavoro quindi che male c’è. ..no invece loro si ostinano a dire il falso,ma cosi facendo c perdono un sacco di iscritti perché la gente vuole vedere persone oneste di cui potersi fidare…

  7. Attendevo con curiosità la seconda parte, altro che noia! grazie per la chiarezza e l’onestà, chi mi conosce sa che non amo sperticarmi in complimenti ma è la tua simpatia, l’impegno e l’essere sempre fedele a te stessa, e quindi a noi, che ci piace! E nonostante immaginassi che testare tutti quei prodotti non fosse una passeggiata ora ne ho la certezza. Bel lavoro! Come vedi l’onestà paga, continua così!

  8. Ero curiosa di leggere il seguito del post Clio, grazie! Non ripeterò i miei complimenti e la stima in quello che fai, perché già ieri io ( altre ragazze), te l’ho detto: bisogna avere coraggio e onestà e tu ne hai perché dici sempre la verità.
    Detto ciò, sono affascinata da questa tecnica commerciale che ha attiato la Too Faced perché è vincente: come dici tu, bisogna arrivare al cuore della gente e far in modo che, anche a distanza di anni, si ricordi con piacere quell’esperienza. È così che verrai ricordato e attirerai nuovi clienti! Un po come lo studio: personalmente alle medie non mi sono mai appassionata molto a La Divina Commedia (esempio) perché non avevo chiss ache prof. Alle superiori invece, ho avuto un prof che ci citava a memoria i versi e appassiona a tutti, anche quei briganti di miei compagni di classe che facevano solo casino dagli ultimi banchi della classe e non ascoltavano niente di niente, perché amava il suo lavoro. E ci incantava. A distanza di 11 anni dal diploma, ricordo ancora alcuni versi e ricordo con malinconia quel periodo. È così, quindi, che si entra nel cuore della gente.

  9. Hai ragione pamela…sono poche le bloggers e le youtubers che dico realmente la verità sui prodotti inviati e su ql che hanno dietro…..
    Clio è veramente sincera io la seguo dahli esordi e m è sempre piacita x qst suo lato sincero e altruista…..
    Nrava clio continua così! !!!♥♡♥

  10. Ciao ragazze, finalmente posso commentare di nuovo i post di Clio, li ho letti tutti i giorni ma purtroppo non avevo il tempo di dire la mia.
    Allora Clio, é bellissimo che tu ci racconti la tua esperienza e riesca a essere sempre onesta nonostante vizi, coccole e prodotti regalati. Clio sei molto professionale ed é per questo che meriti tutta la nostra fiducia.
    Bravissima.
    Un bacione a tutte.

  11. Ciao Clio, rimani sempre fedele a te stessa, e chissà che il tuo modo di lavorare influenzi positivamente anche gli altri…Baci.

  12. Che dire? Argomenti interessanti perché nessuno osa affrontarli, descritti con grande limpidezza e puro desiderio di informare. Ma come facevano prima senza di te?? Ci hai proprio conquistate. Tantissimi baci!

  13. Ciao Clio e ciao clionpette tutte, il post di oggi potrebbe essere una lezione di marketing ! Brava Clio, laurea ad honorem ! Io sono abbonata a donna moderna e noto che la sezione beauty riporta sempre un sacco di foto di trucchi, bellissimi da vedersi tutti insieme, ma non riporta mai le recensioni di chi li ha provati..seguendo il blog ormai sono diventata “selettiva” e quello che acquisto come makeup pretendo sia performante oltre che bello a vedersi sulla rivista..perciò prima di comprare cerco sempre delle recensioni affidabili e oneste e le migliori sono sempre le tue Clio! Non mi hai mai delusa! Buon sabato a tutte !

  14. Si infatti, come ad esempio jadorelemakeup e magicotrucco che chiaramente collaborano cn bottega verde e parlano sempre bene dei loro prodotti!!

  15. Ciao Clio,
    credo tu abbia ragione su tutto, e le logiche di marketing in Italia mi fanno davvero arrabbiare.
    Perchè fino a che non sono saltate fuori le blogger in Italia il trucco era una cosa ultra misteriosa? I trucchi da drugstore erano penosi, ci ripetevano che il correttore da occhiaie andava bene di un colore leggermente pù scuro della nostra pelle, ma de che??? Senza contare che comunque ad esempio MAC in Italia non spediva e ancora oggi sono tantissimi i brand che qui non si trovano ma ad esempio in un altro paese europeo si.
    Poi c’è l’annosa questione dei prezzi, perchè qui costa tutto di più? Perchè un discreto mascara di marca x in usa costa 5 dollari e in Italia 15 €? Intendo sempre le famose marche da drugstore. In Italia siamo più imbambiti che paghiamo tutto di più? boh

  16. D’accordissimo con te! Si vede lontano un miglio chi ama il proprio lavoro perché lo fa con passione e riesce a trasmetterla anche agli altri!

  17. Ciao Clio!io non sono mai stata appassionata di riviste perché non poter toccare e vedere il prodotto non fa x me. . Certo,ascoltare l opinione di 1altra persona,soprattutto se esperta e onesta nel fare ciò che fa, è 1grandissimo aiuto nel fare acquisti mirati. . E nulla ci vieta di poter cmq sperimentare.
    Su youtube ormai ci sono tantissime ragazze,professioniste e non,che recensiscono prodotti,ma personalmente seguo sl te. . oltre ad essere onesta,mi trasmetti anche allegria ed energia e questo non è certo da poco!!un bacio a tutte
    Ps buona corsa ai saldi hi

  18. Buongiorno ragazzuole!!! Ma quale annoiato clio…!!! Ci hai veramente illuminato con la tua sincerità e franchezza.. non tutte hanno questo coraggio e presumibilmente non ne hanno nemmeno la voglia: schierarsi significa rinunciare a qualcosa, a qualche privilegio, a qualche “regalino”..
    Buon sabato!!! …come dicevano max gazzè e Nicolò fabi in una canzone di qualche anno “io vado al mare …e voi che fate??!” Baciiii

  19. Ciao a tutte! Credo che Too Faced abbia capito come vanno organizzati questo tipo di eventi, non solo parlando bene dei propri prodotti e riempiendo le blogger di prodotti, ma facendo capire come lavorano, cosa li contraddistingue dagli altri! E apprezzo molto il fatto che tu nonostante coccole, vizi e prodottini, rimani sempre fedele a te stessa e ai tuoi valori facendo delle recensioni fedelissime alla realtà magari bocciando prodotti di brand che ami ma che obiettivamente non fanno il loro dovere! Sei la migliore!!!
    Faccio un appello alle commesse delle profumerie: perché quando si fanno anche grossi acquisti si esce sempre con due campioncini tristi di qualche cremina inutile data a caso? Credo che i campioni da testare siano molto utili per attirare i clienti e permettere loro di testare con calma i vari prodotti per poi valutarne l’acquisto! Quindi tirateli fuori dal cassetto!!! >.<

  20. Buon giorno a tutte ciompette 🙂 Clio compresa 😛 non oso immaginare quanto sia stato bello stare in california 😀 eheh 🙂 e già solo per questo penso che a prescindere sarebbe stato fantastico !!!!

    Cmq bado alle ciance la too faced è stata furba ma mi piacerebbe davvero capire in termini quantistici quale tornaconto economico hanno sul serio…a me clio per esempio è interessato molto vedere il vlog del tuo viaggio con too faced , ma non sono subito corsa a comprare qualcosa della loro casa di make up!!

    Mi spiego meglio, io aspetto di vedere una tua review sul prodotto piuttosto che altro!

    Questo per dire che le case cosmetiche non possono credere che sia solo organizzando eventi di questo genere di riuscire a ritagliarsi una fetta sul mercato.

    resto sempre e comunque dell’idea che siano solo la qualità, un prezzo elevato ma non eccessivo e l’originalità del packaging a determinare la vendita di un prodotto e ovviamente le recensioni ma solo quelle positive!!!

    Ora giungo alla conclusione, noi sappiamo tutte che tu Clio sei sempre molto sincera con noi, infatti non ti ho mai vista parlare solo bene di una casa di trucchi o solo male

    la questione è fanno tutte così ?????
    o si fanno influenzare da questi eventi che coccolano le blogger e si fanno tra virgolette comprare????

    Non so quanto mi sentirai sicura di seguire una blogger( dopo che ho saputo come funzionano queste dinamiche) della quale non conosco il pensiero in merito all’argomento, avrei sempre paura di sentirmi presa in giro!!!!

  21. Clio sono d accordissimo con te! Soprattutto ci sono un sacco di ragazze che mettono tantissime foto di prodotti che ricevono ma facessero una recensione! E che palle sanno fare solo scena… non parlano mai di un prodotto nello specifico dicendole pregi e difetti…quella che potrebbe dirsi una review!
    Cmq ragazze ho bisogno del vostro AIUTO! ormai da tempo non mi arrivano più le notifiche anche via mail di Clio che ha postato qualcosa sul blog… sapreste aiutarmi? Come faccio a ricevere una mail ogni volta che Clio posta qualcosa? Scusate sono una ciompa

  22. Ciao Clio!!! Ti sei divertita ieri?? 🙂
    Grazie x questo post. Come quello di ieri, anche questo è stato utilissimo per capire un pò meglio i retroscena del makeup. Continua cosí, sincera e un’AMICA <3 un bacione e grazie ancora :**

  23. Ciaoo concordo pienamente basta gente che i prende in giro!!In Italia da tutti i punti di vista siamo autolesionisti,ci facciamo incantare dal primo che passa!!Bisogna dire la verità se un prodotto è penoso dirlo con onestà, avevo visto altri video qualche volta,ma a pelle sentivo che c’era qualcosa che non andava, si compro dei prodotti se recensiti bene da te, altre volte no,la pubblicità è un lavaggio di cervello permanente vuoi o non vuoi influenza le nostre scelte, da qui i successi di essence e kiko, che fino a pochi anni fa nessuno conosceva

  24. Tu non ci annoi mai! Mi piace che ti schieri sempre e che sei tu a toccare per prima argomenti spinosi!

  25. Ciao ragazze! La logica del marketing in Italia è vecchia anche perché sono le stesse youtubers ad esserlo.. Mi spiego meglio, come dicevi tu Clio, si è persa sempre di più lo spirito iniziale del web che è diventato come una seconda tv. Le blogger e le youtubers avrebbero dovuto essere delle paladine pronte a sgamare le fregature del make-up (o anche a scovare il prodotto top) per poi condividere con tutti, gratis. Invece fra introiti di youtube e case cosmetiche , ed un pizzico di narcisismo…hanno perso la testa. C’è ne sono poche e tu sei una di quelle. Insomma invece di cambiare loro le logiche di mercato, si sono fatte cambiare!

  26. Ciao Serena!
    Sono molto d’accordo con quello che hai scritto…oltre a seguire Clio, seguo moltissime altre youtubers americane e inglesi. E una cosa che ho SEMPRE notato è il fatto che la Sigma (quella marca che fa soprattutto pennelli, ma ultimamente si è allargata ad ombretti, lipgloss e prodotti per sopracciglia) le sponsorizza davvero tutte, alcune anche con qualche migliaia di iscritti e NESSUNA NESSUNA di loro (ne seguo tipo trenta?!) ha mai parlato male di un pennello Sigma.
    Ora, io dubito che siano tutti perfetti. E questa cosa mi fa un po’ dubitare, come dici tu, che le recensioni, o anche solo i prodotti che vengono consigliati in un tutorial siano effettivamente frutto di un parere sincero oppure di un contratto blogger/youtuber-casa cosmetica.

  27. C’è anche da dire che jadorelemakeup ci propina sempre le nuove collezioni in profumeria senza ammettere che la montagna di prosotti Dior, Chanel e chi più ne ha più ne metta, le sono stati inviati e non gli ha certamente comprati lei. E guarda caso sono tutti stupendi scriventi favolosi e miracolosi 🙂 scusate lo sfogo, non voleva essere una polemica. Ma concludo dicendo evviva Clio che si presenta con la bustina dei rossetti Pupa e dice chiaramente che le sono stato inviati, perché è una cosa così normale che chi si ostina a volerla nascondere sta facendo diventare sporca quando non lo é affatto!

  28. Ciao Serena, certo che siamo tutte influenzate dal marketing. ..ma non solo x i trucchi. …quante volte ci siamo ritrovate a comprare qualcosa solo perché incuriosite da pubblicità o dal packaging? Il punto poi però è sempre la prova pratica. Se un prodotto non la supera…x me è bocciato e difficilmente mi fidero ancora. Per questo sono utili le recensioni di altre persone…aiutano a farsi un’idea più reale di un prodotto!

  29. Interessante leggere quanto lavoro, impegno e costanza c’è dietro alla tua attività. Un messaggio molto utile per giovani e meno giovani, dopo tanti anni di promozione del successo facile e veloce attraverso i media italiani!

  30. Ciao Catsheart!
    Quello delle commesse è un discorso spinoso…non ce l’ho mai pari.
    Ho sedici anni e la passione per la skin care e il male up, perciò spesso mi trovo a risparmiare i soldi che ricavo dai lavoretti e quelli della “paghetta” per comprarmi prodotti di profumeria adatti alla mia pelle, creme anche costose ma che mi facciano stare bene. E quando entro in una profumeria, mi avvicino allo stand YSL, Clinique o Collistar, le commesse mi squadrano sempre. Una di loro una volta, dopo che le avevo chiesto consiglio riguardo una crema, mi ha detto “Non credo che tu possa permettertela, torna con tua madre”. Ero indignata.

    Tornando a noi, a me non li danno mai i campioncini. Avendo la pelle mista/grassa (a seconda delle stagioni e del tempo, io la chiamo variabile) mi farebbero molto comodo, ma mi rifilano i campioncini di profumo degli One Direction…
    Da douglas una commessa gentilissima si è presa un po’ di tempo, uno di quei piccoli barattolini vuoti da viaggio (?), l’ha riempito con una crema che credeva adatta per la mia pelle e mi ha dato tutte le indicazioni sull’utilizzo.

    Care commesse, non diteci che non avete campioncini di creme. Neanche la commessa di Douglas ne aveva, ma ne ha preso uno vuoto e l’ha riempito con le sue manine, con qualcosa che poteva aiutarmi. E sicuramente, prima di tornare da douglas, controllerò che questa ragazza faccia turno, perché è l’unica in diversi anni che mi abbia fatto sentire a mio agio in una profumeria.

  31. Schierarsi significa rinunciare a qualche coccola…ma forse ricevere un po’ più di seguito! 🙂

    Come ti invidio! Io oggi rimango in città, ma ho una voglia di spiaggia (e della mia riviera romagnola, lo so che non è il massimo del mare, ma il mio cuore è lì).
    Divertiti e fai tanti bagni anche per me! 🙂

  32. Sei sempre presente, rispondi ai commenti, ti esponi, ci metti la faccia, trasmetti positività, sei bella, brava, intelligente, non te la tiri – a differenza di altri, che guarda caso sono sempre quelli che meno se lo possono permettere 😉
    Insomma, questo lungo (e potrei continuare) preambolo per dirti che ti amo e ti voglio sposare 😀
    [scherzi a parte, ormai è diventata una costante, te lo ripeto anche oggi: non cambiare MAI, per carità di Dio, resta sempre così Cliuz che come te, ci sei solo tu]

  33. Ciao Bene!
    Ma soprattutto…quanti prodotti drugstore vedi nelle riviste?
    Quando c’è la rubrica “nuovi del mese” il massimo che appare è L’Oreal! Non credo che facciano tutti schifo, anzi.

    Apri la bella paginetta e ti trovi Givenchy, YSL, Chanel, Dior…so che sono riviste di moda e beauty, ma il beauty non si ferma solo alle marche di alto prezzo!

    Più che altro, non conosco riviste di SOLO beauty. Qualcuno mi sa dire qualche nome?

  34. io ormai preferisco le recensione delle youtuber e blogger (quelle serie intendo!) che quello che vogliono propinare i giornali: di fatti ultimamente consigliano con elogi spropositati dei prodotti che non valgono niente solo perchè di marche famose, e questa mi sembra una bella presa in giro!!

  35. Ciao Agnese! Io per la prima volta un paio di giorni fa ho avuto un’esperienza positiva con i campioncini.. (premetto che odio i campioncini di profumi, specialmente quelli nelle bustine dannatissime).
    Ero nella Sephora a Trento e alla cassa la commessa mi ha CHIESTO (ommioddio era la prima volta nella mia vita!) se volevo dei campioncini di profumo.. alla mia risposta: “no grazie, sono piena a casa” è addirittura andata in magazzino a vedere se aveva qualche campione di creme… ed è uscita con un siero Chanel e tre creme viso/siero/contorno occhi Biotherm!!!!
    Cara commessa se stai leggendo, spero che ti promuovano perchè mi hai cambiato la giornata!!!

  36. ragazze.. clio.. perdonatemi ma dv dirlo, ieri ho fatto la mia mac pro card e sono felicissimaaaa.. per chi è della campania volevo informarvi ke ora è possibile farla anche al centro commerciale campania allo store della mac, mentre prima non era possibile e bisognava rivolgersi allo store pro di milano.. cmq sono felicissimaa.. ok basta la smetto scusate XD

  37. Grazie clio… Sei fondamentale tu con le tue recensioni quando bisogna far un acquisto perché lo vedo che sei onesta.. Anche che ne so quando ti mandano quasi tutti i colori del rossetto wjicon nn dici “si tutti belli” ma dici cosa vale la pena cosa no…grandissima :):):)

  38. per ritornare al tuo post clio.. volevo cogliere l occasione per dirti quanto io apprezzi la tua onestà e sincerità, qualsiasi pubblicità o rivista che sponsorizza un prodotto per me non sarà mai veritiero e affidabile come te, proprio perchè loro hanno come unico interesse quello di vendere il prodotto tu hai come obiettivo quello di essere autentica e giusta nelle tue recensioni e di aiutarci al contrario a non buttare via soldi per prodotti che sembrano fantasticamente miracolosi ma in realtà non sono nulla di che.. e questo lo fai sxe e continuamente e io lo apprezzo davvero tanto, quindi permettimi di dirti che da quando ti seguo mi sono legata a te davvero tanto e ke ti voglio bene perchè sei davvero una gran bella persona oltre ad essere una bravissima makeup artist, baci ilaria

  39. Hai proprio ragione.. Mi ricordo che una volta ho comprato un giornale femminile (non ricordo di preciso quale) che in copertina diceva qualcosa tipo “Sieri e creme per avere una pelle come nuova: scopri cosa fa per te”..
    Io ho pensato “ma guarda che bello, magari consigliano qualcosa per ogni tipo di pelle”… si, come no!
    Il tutto consisteva in sei/sette pagine quasi del tutto uguali ai paginoni pubblicitari (che già abbondano in questo tipo di giornali) con:
    – mega foto della testimonial della crema di turno LEGGERISSIMAMENTE photoshoppata
    – trafiletto a fianco che decantava smodatamente le lodi del prodotto (a leggere gli effetti praticamente sembrava meglio dell’acqua di Lourdes)
    – in fondo scritto in piccolo piccolo piccolissimo c’era il prezzo: SEMPRE E COMUNQUE per ognuno dei prodotti SOPRA I DUECENTO EURO!
    (..svenimento..)
    NOOOOOOOO ma questa non era pubblicità cammuffata!!!!!
    Era un articolo giornalistico serio!! SISSì!

  40. Vedi il classico paginone con:
    -modella truccata in modo inquietante,
    -rossetti spiaccicati,
    -smalti rovesciati,
    -ombretti polverizzati
    -fondotinta gocciolanti qua e la…
    chiaramente tutti prodotti appena usciti e con prezzi sui 30 euro per un ombrettino-azzurrino-schifino…. che tristezza….

  41. Ciao Serena, io sono per la teoria del complotto. Ti spiego. LE CASE COSMETICHE E TUTTE LE AZIENDE IN GENERALE per vendere un prodotto devono farsi pubblicità, la quale è definita come L’ANIMA DEL COMMERCIO, qui non ci muore nessuno. Bene. Esse, per vendere i loro prodotti farebbero di tutto: pubblicità tv (vedesi i pop up anche durante i programmi ) su i siti, in radio, in autobus, in taxi, sui social network, nei film addirittura, nei talent show, sui cartelli lungo le strade, BLOGGER E YOUTUBER. Tutti luoghi virtuali o non, in cui la gente è davvero numerosa (legge, guarda, osserva) e quindi le società HANNO VISIBILITÀ e ATTRAGGONO COSÌ POSSIBILI ACQUIRENTI. Ti potresti dire: ma questa è de fora de capa, non mi hai detto niente di nuovo, . È vero. TUTTO CIÒ PER DIRE che le aziende premono sempre SUI NOSTRI PUNTI DEBOLI, detto anche in una forma più aulica PIPPE MENTALI TADADADAAANN: quando ci sentiamo giù, depresse, vediamo dei difetti oppure se ci fissiamo su qualcosa perché ormai è di moda, e quindi va comprato obbligatoriamente, ci spingono inconsciamente a comprare, consumare, buttare, di nuovo comprare , consumare, buttare e via all’infinito e il complotto sta proprio qui nel CONTROLLARCI TUTTI, SOTTOSTANDO AL LORO VOLERE….Specialmente le Blogger e YouTuber, quelle che si fanno corrompere, perdendo a mio dire la propria dignità e libertà, schiave della fama e dell’egocentrismo, accettano perché vogliono guadagnare in modo facile, semplice senza rischi e senza fatica, lasciando al caso i cosmetici, recitando una parte deplorevole, ingannando le persone spudoratamente, senza vergogna alcuna !!!….Quindi io credo che noi tutte DOBBIAMO PENSARE CON LA NOSTRA TESTOLINA, RAGIONARE: PORSI DELLE DOMANDE, fondamentale, SE NE HAI BISOGNO O NO ECC…NON FARCI ABBINDOLARE DA NESSUNO, OSSERVARE E CAPIRE, E CONFRONTARE CONFRONTARE CONFRONTARE TUTTE LE OPINIONI. Un bacioooo !!! ;)…

  42. sono d’accordo con te clio, il tuo modo di fare ha fatto si che tantissime ragazze abbiano fiducia in te proprio grazie alla tua onestà quindi continua così…poi sei così semplice ci fai sentire a nostro agio..all’inizio quando mi sono iscritta al tuo blog e poi dopo poco mi hai risposto mi sono emozionata e non me lo aspettavo quindi il tuo rapporto diretto con noi ti rende ancora più speciale…baci baci:):)

  43. a parte quello, quando vicino alla foto dicono che dura ore, colore intenso, non sbecca (il tutto che non costa meno di 20 euro a pezzo) e bazze varie e invece sono molto meglio i prodotti da 3 euro della essence (che non sta li a farsi pubblicità!)…a non prendere più quei giornali sto risparmiando moooolto

  44. C’è una cosa che non capisco clio… Le youtubers con molti followers possono anche dirmi che un certo prodotto e’ meraviglioso stupendo ecc ecc… Ma se io lo compro e vedo che mi fa schifo, non lo comprerò mai più.. Non ci pensano le case cosmetiche a questo? Non so se mi sono spiegata.. Le case cosmetiche possono chiedere alle youtubers di recensire positivamente un prodotto, e magari certe persone accettano.. Ma IO che leggo la recensione e compro il prodotto, se poi vedo che mi fa schifo non lo comprerò mai più.. Quindi non sempre queste strategie funzionano secondo me..

  45. Clio le tue review sono sempre molto utili e io mi fido molto del tuo parere se devo comprare una cosa ci do sempre uno sguardo x evitare di spendere soldi inutilmente o per trovare un’alternativa meno costosa ma comunque valida 🙂

  46. ah guarda quella dei campioncini è un’altra presa in giro! li hanno eccome, io personalmente se non mi danno i campioncini non compro nulla, se tutti facessero così vedi come poi escono fuori magicamente

  47. Guarda, io sono la più sfigata di tutte perché spesso e volentieri a me rifilano campioncini di profumi MASCHILI 🙁

  48. cioè ma io dico!!! non farebbero prima a creare prodotti almeno decenti, e non rossetti di 20€ che si levano dopo 10 min? questa è la migliore strategia di marketing, la qualità!!! perchè “noi” non compriamo un rossetto costoso solo perchè ce l’ha Clio e quindi noi come oche dobbiamo averlo uguale! noi lo acquistiamo perchè una fruitrice di trucco l’ha usato ed ha constatato la qualità effettiva!!!! e così semplice! Case cosmetiche,se leggete…svegliaaaaaaaaaaa!!! le donne fanno girare l’economia, anche in tempo di crisi, ma non siamo stupide!!! proponete qualità e avrete un ritorno economico….sennò ciao!!!

  49. mi è capitato di seguire qualche altro blog sul makeup, o perchè no anche su altri argomenti (libri, videogiochi) e a volte i pareri positivi sembrano un po’ artefatti. mi spiego, non sembra il parere sincero del blogger, ma una pappardella scritta da qualcun altro, troppo formale rispetto ai soliti toni del blogger in questione.
    questi prodotti che vengono recensiti con lodi sperticate sono spesso di marche famosissime o nel caso di libri, di autori famossissimi o nel caso dei videogiochi, dal nome già famoso, sequel di una lunga saga già nota di un publisher affermato.
    quindi quando “annuso” qualcosa che stona, faccio ricerche più approfondite prima di acquistare il prodotto. magari cercando nel web pareri di persone che l’hanno già provato leggendo i commenti agli articoli o altri blog.

  50. bravissima fratella mia! ragionare con la NOSTRA testolina!
    chiederci “ne ho veramente BISOGNO”??
    kisssssssssssss

  51. Clio, post interessantissimi!!! Comunque tu sei amata ed apprezzata perchè sei sincera e noi ci fidiamo di te. Continua così.. We love u ❤️

  52. Ho notato che in questo periodo too faced sta facendo vermente tanta pubblicità con le blogger, palette che sono sempre esistite, adesso si vedono nelle foto e recensioni di tutti, tuttavia tutti ne parlano bene perchè sono vermente buone. bisgona anche dire che delle blogger italianane con poco talento ma tanti followers pubblicano foto su instangram dei prodotti too faced, come hai scritto tu senza recensirli. quidni secondo me questo brand sta facendo certe cose con stile da un lato dall’altro meno.

  53. Maaaamma che odio… oppure un bel cambioncino di fondotinta scuro scuro…ma dico mi hai vista? sono qui davanti, si e no mi va bene il più chiaro della gamma!

  54. Clio a me questi post sono piaciuti davvero tanto e come ti ho già detto nell’altro post ti ho sempre apprezzata proprio per la tua sincerità quindi vai avanti sempre così! Sei la miglioreeeeee 😀

  55. Ciao Clio! Come ho scritto già ieri, anche io ho un piccolo blog, e quindi qualche dinamica l’ho imparata anche io…agli eventi, naturalmente, non sono mai stata invitata e non penso che nessuno lo farà mai, non sono nè influente nè “famosa”. Però credo che comunque, anche le serate evento siano un piccolo modo per conoscere un brand, non tutte le marche sono famose come Too Faced e hanno la disponibilità economica per far soggiornare blogger/youtubers, ecc.

    Quello che secondo me è importante, è la qualità del tempo che decidono di trascorrere con le ragazze, catturare la loro attenzione con qualche curiosità, e non recitare la solita cartella stampa che mandano puntualmente per email…insomma, più qualità e originalità possono fare la differenza!

  56. Cliuzza bella, nessuna noia! Anzi!! 🙂 questo post sequel mi è piaciuto moltissimo, quanto quello di ieri! e rinnovo il mio pensiero, ci piace seguirti anche perché ci parli di queste cose con schiettezza e onestà e questo fa sì che si instauri un rapporto di fiducia con chi ti segue! BRAVA Clio 🙂 sei davvero la numero uno

  57. Valori come integrità, serietà, trasparenza e professionalità sono parte della persona e si esprimono nella nostra vita quotidiana nelle nostre interazioni con le altre persone, nella nostra visione del lavoro. Clio è una persona che ha questi valori e lo dimostra, ma per mantenere la sua integrità, rinuncia alle lusinghe e ai guadagni “facili”. Non ci sono scorciatoie nella vita, o lavori sodo e forse ci impieghi più tempo degli altri a raggiungere i tuoi obiettivi oppure scegli le “scorciatoie”. Detto questo le aziende fanno quello che devono fare: cercare di ottenere profitti. Ma anche le aziende sono il frutto dei valori delle persone che le gestiscono e che ci lavorano. Ha ragione Clio quando dice che lo spirito con cui i blog sono nati ( e internet in generale ) era solo quello di condividere. Non lo facevi per ottenere vantaggi. Qualche anno fa. Poi le aziende si sono accorte delle potenzialità da sfruttare e hanno cercato di influenzare la rete. Sta a noi lettori/consumatori rimanere vigili e mantenere alto il ns. spirito critico. Personalmente apprezzo e rispetto il lavoro delle bloggers come Clio ( brava, tra l’altro sei l’unica che usa solo termini italiani. Ma come fai? Io vivo all’estero e molte volte ho difficoltà perché uso solo le parole inglesi).
    Scusate il commento lungo ( prima volta che commento in un blog).

  58. Come dice La Michi, la pubblicità è l’anima del commercio, e delle aziende, suggerisco io. Ho letto da qualche parte che per uno spot in tv anche di pochi secondi, le aziende devono sborsare cifre astronomiche, che poi dipendono anche dalla fascia oraria, dal canale di trasmissione, ecc. insomma vanno via un sacco di soldi.
    Invece, secondo me eh!, se si fanno sponsorizzare da youtubers e bloggers il costo è minore: potrebbero avere qualche affiliziazione o prezzo di favore con l’hotel che li ospita, con il catering, ecc. Poi naturalmente con le varie review, la ragazza tipica (io!) che entra in negozio, vede un prodotto e pensa: “Oh, ne ha parlato bene xxx, allora lo prendo!” e il gioco è fatto.

    Poi ci sarebbe da aprire una parentesi anche dal punto di vista fiscale, non so bene come funziona, ma potrebbero esserci detrazioni/deduzioni per eventuali campioni omaggi elargiti, ecc. ecc. ma la questione diventa più complicata!

  59. Anche in caso di review sei una garanzia,soprattutto grazie a questi due ultimi post,molto chiari e sinceri! Mi piace la tua filosofia,e grazie per averla spiegata in modo così “aperto”!! 🙂

  60. Io non mi sono annoiata né ieri né oggi, anzi ora conosciamo il tuo lavoro a 360°, si perché io non ho mai pensato che fosse un hobby tutto quello che fai sul web come penso tutte le girlss, ma qui in Italia c’è una mentalità vecchia per cui chi lavora con un pc gioca ed ecco spiegato perché c’è questo divario tra Italia e resto del mondo!!!!! detto ciò io, che prima mi affidavo alla carta stampata o all’ esperienza delle commesse, ora prima di comprare aspetto le tue review e mi leggo i commenti ai prodotti sui siti delle aziende produttrici dove trovi la verità ed è anche divertente perché trovi un prodotto osannato che nel commento successivo è bocciatissimo e che si fa? Si va in negozio e si prova io personalmente mi faccio anche 4/5 giri prima di acquistare. Grazie Clio perché ci hai aperto una finestra su un mondo che vedevamo solo attraverso i colori e le sfumature dei tuoi favolosi trucchi!!!!! Baci, baci anche a tutte le splendide e favolose girlsssssssssssssss :-))))))))))

  61. Ciao Esterrrr !!! Fratella bella !!! Grazieee di sostenermi !!! Un bacione e un abbraccio ipermega grande !!! Ciaooo !!!

  62. Ehm ehm accalorato…che sto commento c’ha i calori ?! Ce credo co sto caldo ahahahah….grazieeeee mille !!!! Hasta la vista, baby !!!…che alcuni traducono l’hai vista l’asta, mi serve pe’ stende’ i panni….dopo questa freddura t invio un bacione supermega grande !!! ;)..

  63. Che bella soddisfazione poter vedere ke esistono ancora persone oneste e rispettose sia nel lavoro ke nella vita!è facile cadere nel “predicare bene e razzolare” male! Invece x fortuna c’è chi come Clio ke lavora a viso scoperto e in maniera corretta verso se stessa e verso tutte noi!e dopo ciò dico ke sono ancor più contenta di averti “conosciuta” dalla tua prima volta su real time e mi spiace solo di non essermi accorta di te ancor prima..continua così! :)))))))

  64. Il mio primo commento,nonostante segua te e il tuo lavoro fin dagli esordi. Susciti tra le tue “concorrenti” molta invidia,per via del tuo seguito e del tuo successo,e hanno ragione ad inviarti. Tutto ciò che fai e sei é il frutto di talento e onesta intellettuale,doti innate ed insite dentro di te,che non si possono certo apprendere in un libro di marketing o in un manuale del tipo “come avere successo in 10 mosse”. Personalmente,non fruendo di social network di nessun tipo,sono riuscita davvero a fidarmi di te,di opinioni che esprimi,benché come e normale e logico possa dissentire qualche volta,ma sopra tutto e ogni cosa la prima cosa che noto e la spontaneità e la ricerca della verità in ogni cosa che fai senza ipocrisie e compromessi. Complimenti clio,meriti ogni cosa bella che hai ottenuto con la tua severa costanza.

  65. Clio ancora una volta ha dimostrato che persona é:pulita, onesta, trasparente, schietta e vera! Qualità che secondo me fanno la differenza sia nella vita che nel lavoro…

  66. sì, sono il tuo bastone (NON della vecchiaia eh ehe, tu sei ciofane!!!!!!!!!) ahahahhaaha
    sbaciuzzzzz!!!

  67. Grazie Clio per la tua onesà!:) non mi hai per nulla annoiato! Anzi, sono ancora più interessata a capire come funziona 🙂
    Grazie mille per la tua dedizione :* besooo:*

  68. Mi duole ammetterlo ma gli americani sono sempre un passo avanti… cara Clio anche questa seconda parte mi è piaciuta e interessata, effettivamente entrare nell’anima di un brand è fondamentale ma possono permetterselo solo quelle case che veramente hanno un’anima che non sia solo prettamente commerciale. Però mi fa piacere che la too faced ti abbia scelto perché in realtà è come se avesse scelto un po’ tutte noi, ti auguro altri eventi interessanti e formativi come questo, perché te lo meriti. 🙂

  69. La too Faced già mi ispirava prima, ora anche di più. Clio, ti dico solo che lo shadow insurance è il primo prodotto che mi hai fatto conoscere tu e che adoro. Spero che questo blog lo leggano anche tutte coloro che fanno questo lavoro, o ci provano, e che si rendano conto che la sincerità è importante ed inestimabile. Continua così.

  70. ahahah oddio è vero ahahah! però i profumini (soprattutto Issey Miyake, con cui avrei potuto costruire un palazzo credo) ce li ho talmente sul groppone che mi va bene pure il fondo arancione (in genere mi capita questa simpatica tonalità: l’arancio).

  71. Sinceramente ho sempre pensato che le blogger, youtuber e via dicendo, svolgano un vero e proprio lavoro e in quanto tale ho sempre ritenuto giusto e comunque sensato che venissero pagate! Però io ho sempre adorato te perché al di là del lavoro in sé, metti sempre al primo posto la tua integrità, che è il tuo marchio di riconoscimento! Adoro il fatto che esprimi la tua opinione su un prodotto, ottima o pessima che sia, rispettando quelle che sono le TUE vere sensazioni, senza costringerti a fingere che ti piaccia tutto per soldi ! Quindi qualsiasi cosa deciderai di fare in futuro, sono con te, a patto che tu resti la stessa Clio di sempre, quella che mi piace ! Baci Cliuz!

  72. Clio non ha paura che prima o poi arriverà una blogger che ti metta in ombra? Magari perchè più facile da “convincere”?

  73. Agnese come te adoro il makeup e la skin care e come te spendo la mia paghetta in trucchi anche costosi come chanel e ysl. Pochi giorni fa sono andata da sephora e siccome non c’erano due prodotti che volevo mi ha dato un latte corpo da 125ml, una piccola borsettina kenzo e due campioncini di profumo (li detesto perchè a casa ne avrò una trentina), a me per lo più è interessato il gesto. E mi ha stupito che la commessa ti abbia detto di ritornare con tua madre visto che noi ragazze siamo una gran fonte di guadagno, però il problema secondo me e la passione e l’interesse che le commesse mettono nel loro lavoro perchè quello è fondamentale. Ciao

  74. Continuerò a dirlo, non cambiare mai! Il motivo per cui hai cosi tante “amiche”, perché alla fine è come se lo fossimo un po’ tutte, è per la tua sincerità, chiarezza, umiltà e simpatia. Da quando hai iniziato non hai fatto altro che migliorare ma sei rimasta sempre la stessa persona, al di là del successo e della conoscenza. Sei sempre una di noi e questo ci fa sentire più vicine a te e ti rende credibile! Sei l’unica che non ho mai smesso di seguire, da ormai 5 anni perché mi hai sempre ispirato fiducia. Grazie per essere come sei clio, sei una garanzia (:

  75. Mi è’ sembrata un’ottima idea quella di affrontare questo argomento…e diciamo che ti sei comportata esattamente in linea con il tuo essere …..era ovvio….io in genere o seguo te nei consigli x le spese successive di prodotti di make up o faccio autonomamente….ma sapere che molte volte sulle riviste si può’ cadere in qualche tranellino e’ stato illuminante grazie…io ancora le compro le riviste …alcune….mi piace rilassarmi la sera prima di dormire leggendo…..! Un baciooo!

  76. Il post è bellissimo! Mi hai aperto un mondo!
    Ci sto pensando da giorni ad aprire un blog (non semplicemente sul make up che non ne sarei totalmente in grado) però studio anche ingegneria e conciliare il tutto è un pò complesso…
    L’evento di Too Faced sarà stato eccezionale e già solo dalla foto ero estasiata <3
    E' tutto un mondo meraviglioso certo, però bisogna stare attenti alle maree di bugie che ci propinano…

    Un bacione a Te *

  77. cara cliuzza,
    bellissimo post come sempre, ho 2 domande:
    -hai mai pensato di candidarti in politica?
    -è vero che per ogni commento su youtube si ricevono soldi? spero che mi risponderai.

    ps: sei sempre in gamba continua cosi!!!!!!!! 🙂

  78. Io ho appena comprato la palette nella scatola di latta della Too Faced che avevi recensito…l’adoro!!! Per un mini viaggio è perfetta! Questo fa la tua forza, tutte le volte che hai consigliato un prodotto e mi sono affidata a te, ho potuto constatare che quello che dici è vero, sempre. Fidarsi di te per una persona che ti segue non ha prezzo, la mia stima è al top!!! Baci

  79. Io non ci trovo nulla di male nella collaborazione fra youtubers e case cosmetiche. Anche se queste collaborazioni dovessero essere a pagamento. Anche se questo non è il tuo caso e penso tu sia sincera nel dire che non ti pagano.
    In un mondo dove impera la crisi economica qualsiasi forma di introito è ben accetta dal mio punto di vista.

  80. ciao Clio e ciao a tutte..peccato che non si comportino tutte come te..io si hehe..sul mio canale parlo di ciò che voglio e come voglio anche xkè tutto ciò che mostro l’ho comprato con i miei soldi x cui se mi piace lo dico se mi fa skifo lo urlo..:) hehe..il problema è che le case cosmetiche non guardano all’onestà, bravura o personalità delle ytubers ma solo quanti iscritti e visualizzazioni hanno..anche se non sempre se li meritano ma a loro non importa xkè ciò che conta è che più persone possibili vedano i loro prodotti..fa un po’ tristezza..:(

  81. Ciao Clio post come sempre bellissimo! Il tuo “mondo” mi affascina sempre di più !! Sei sempre fantastica grazie un bacione

  82. Sono perfettamente d’accordo.. Seguo su instagram le cosiddette influencer di moda.. Scattano tutte le stesse foto, vanno tutte agli stessi appuntamenti, ringraziano la marca di turno e via così.. Alla lunga una noia terribile..grazie clio per la tua trasparenza, freschezza, per il tuo essere con i piedi per terra, per farci sentire una di noi, ma che ha una dote che che vuole condividere..

  83. “Non basta postare una foto su Instagram dei prodotti che si ricevono, bisogna avere il coraggio di dire la propria opinione autentica, altrimenti diventeremo tutte delle rappresentanti plurimandatarie…”

    Ogni riferimento è puramente casuale

  84. Vedo che hai colto in pieno ciò che io penso…non so è che la domanda sucessiva è ma allora certe blogger cosa ci stanno a fare???? Facevano le modelle e avrebbero fatto prima!!!

  85. due parole…sei fantasticaaaaaaaaaaaaa!!! hai tutte le qualità del mondo ma la migliore è l’onestà!! 🙂 i tuoi post su too faced hanno fatto emozionare anche me eheh 🙂 continua così dolce clio ^.^

  86. Carissima Clio è da un pò che non commento ma oggi non ne posso fare a meno!!
    Comincio con il dirti che questi due post sono i migliori fatti dall’apertura del blog hai osato dire quello che magari è anche più scomodo e meno romantico del tuo lavoro che tu fai in modo serio ma molte altre no..
    In secondo luogo devo dire che per quanto mi riguarda Too Faced ha fatto bene a investire su di te è sempre uno spasso guardare i tuoi video e il tuo blog e grazie a te ho scoperto bene la loro filosofia e sono rimasta conquistata.Le tematiche dell’attenzione alla salute della pelle e degli animali meno fortunati mi toccano personalmente.. Complimenti continua così!!

  87. …a questo punto, dopo aver letto anche la seconda parte, scatta l’applauso.
    Brava, brava, brava!
    Diciamo le cose come stanno…fuori dai denti. Ok, per noi il makeup è un gioco, ma per chi è “dall’altra parte” questo è lavoro e una blogger/youtuber con molti follower deve necessariamente sentirlo come tale. Quindi evviva la professionalità di Cliuz!

  88. Come al solito non dubitavo della tua onestà e chiarezza! per me nulla di nuovo ma grazie del post, interessantissimo

  89. Io non voglio estendere il mio pensiero a tutti i prodotti, parlo di marketing di trucco in un senso un po’ diverso…perché credo che nessuna di noi follower di Clio, abbia una reale necessità di comprare trucchi, già a prescindere compriamo (almeno penso) con l’intento di trovare il meglio del meglio.

    Indipendentemente da tutto dico: ma se le blogger sono comprate cosa le guardiamo a fare le recensioni?

  90. Hai davvero perfettamente ragione, tutto sta nel: abbiamo veramente bisogno????? Un bacione anche a te 🙂

  91. Complimenti Clio! Probabilmente hai fatto piú centro oggi che con gli altri tipi di post, sei riuscita a spiegare pienamente in cosa consiste il tuo lavoro e cosa ne pensi te di tutto il resto. Quindi, brava, brava, brava!!!

  92. Ciao Clio credo che nel tuo lavoro non sia semplice e conveniente dire sempre quello che si pensa rispetto a in prodotto ma tu in questi anni hai deciso di dare giudizi secondo la tua onestà nei nostri confronti…… x questo ti stimo ancora di più ….grande Clio continua a essere il nostro punto di riferimento

  93. Ciao, hai detto che ricevi pochi inviti e sei andata solo a quello della too faced. Quindi ai pochi altri non sei andata? Perché e di chi erano? Scusa il mio secondo nome è curiosità!

  94. Buongiorno Clio!
    Non voglio ripetermi: i commenti fino ad ora letti racchiudono anche il mio pensiero, ma quello che voglio aggiungere é che la tua serietà e professionalità mi hanno conquistata!
    Ti ho “conosciuta” lo scorso autunno quando, causa una brutta influenz, ho scoperto una vecchia puntata di Cliomakeup su Realtime… mi é piaciuta talmente tanto che ho fatto un full immersion e, all’alba dei 40(!!!) ho preso il coraggio a 2 mani ed ho abbandonato il mascara e la matita nella rima interna per entrare nel mondo di ombretti in tutte le loro declinazioni, pennelli, sfumature, addirittura il piegaciglia e, grazie al tutorial per il trucco di capodanno, ho scoperto Too Faced!
    In un pomeriggio a Genova ho trovato in un negozio di Sephora proprio la palette che avevi utilizzato per quel trucco e, complice uno sconto, ho acquistato anche la confezione con i 3 pennelli: è scoppiato l’amore!
    Quando hai poi recensito la riedizione della palette Natural Eyes ho avuto la conferma di non aver sbagliato, confermata ulteriormente dal post relativo all’invito che hai ricevuto: apprezzo il loro lavoro ma anche, e soprattutto il tuo!!!

  95. ciao clio,io invece volevo chiederti una cosa(pero’ non c’entra niente con questo!):puoi fare un’articolo sul tuo blog sulla cura dei denti?hai sempre dei denti bianchissimi,che illuminano ogni tua foto!grazie mille!:)

  96. La cosa che mi “sconvolge” di più di tutto ciò che hai scritto è che tu, con la tua affluenza di persone, non riceva tanti inviti a questi eventi!! Sarà perchè sei sincera in ogni cosa e se un prodotto non ti piace non ti fai remore a dirlo, mentre ci sono mille altre youtubers che è tutto favoloso, se è tutto regalato? Mah…

  97. Sono d’accordo con te Clio! Sei favolosa! 🙂 Ti volevo chiedere hai già provato la nuova matita kajal della Maybelline? Baci

  98. Un giusto argomento da trattare..una blogger che decanta le lodi di un prodotto solo per aver ricevuto inviti, omaggi o soldi, ha fallito nel suo scopo ed oltretutto ha fatto qualcosa di controproducente per se stessa, perché le aziende potranno anche pagare, ma se le nostre reviews risultassero poco veritiere, non ci sarebbe seguito.
    Evviva il web, che ci consente di esplorare l’immenso mondo delle proposte commerciali, valutando come spendere al meglio i nostri soldi! 🙂

    http://www.sweetlypinkmakeup.blogspot.com

  99. Ho letto questo post e anche il precedente. Hai confermato quello che già sapevo: sei una persona estremamente onesta e lavori seriamente! Purtroppo sono doti rare…. Brava Clio 😉

  100. Fiaaa!!! Anch’io voglio sposare la nostra Clio!!! Mi sa che devo mettermi in fila! Sai quanto sarebbe bello avere qualcuno la mattina in grado di mettermi l’eyeliner decentemente? 😉
    Scherzi a parte condivido tutto, come Clio c’è solo Clio, tutte le altre sono nessuno!
    Baci! Buona domenica

  101. ciao clio non c’entra molto con il post (che comunque è stato interessante per noi per farci conoscere un po’ i retroscena) comunque io non ho molti soldi visto che studio ma di sicuro quando lavorerò e potrò permettermi qualche brand più costoso mi comprerò qualcosa della too faced, già mi piaceva per le confezioni particolari carine e colorate poi dopo aver visto la tua esperienza me ne sono innamorata.. grazie tante per tutto il lavoro che fai per noi..un bacione 🙂

  102. Ciao Valentina!
    Hai ragione, dal mio commento non si capisce, ma odio generalizzare, e in questo commento specifico: non sono tutte così! Per fortuna!

    Per quanto riguarda la fonte di guadagno, lo so, e non mi spiego perché diverse volte io mi senta come “trattata male o esclusa”. A volte puó essere proprio una mia sensazione, perché nella vita sono in generale una persona che si mette molto problemi, ma in diverso caso garantisco che non erano solo le mie pare ehehe 🙂

  103. Valeria, dovremmo andare a fare acquisti assieme, perché io purtroppo il coraggio di esprimere la mia indignazione o di impormi come vedo alcune ragazze fare – hanno tutta la mia stima, purché la situazione lo richieda – che mi sarebbe molto utile ehehe 😀

  104. Sono quelle di cui prendi il nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, targa, indirizzo e chi più ne ha più ne metta…insomma…da non farsi scappare!
    Guarda, se la ritrovi…mi farò anche Bologna-Trento ma passo al Sephora da voi (qui da noi non ci sono mezze misure, o ti stendono il tappeto rosso, che per carità non mi lamento, o che trattanti con sufficienza).

    Un bacioo

  105. Ciao Agnese!! Esatto anche io. Non mi sembra di avere lo stesso trattamento di quando mia madre compra qualcosa o di altre signore. Soprattutto quando compro qualcosa di costoso come chanel o ysl le commesse mi guardano con espressioni sorprese e sbigottite sul fatto che una ragazzina possa permettersi cose del genere e francamente mi da un po’ fastidio visto che noi contribuiamo al loro stipendio..

  106. Clio so che non c’entra nulla con questo post, ma proverai i prodotti Mulac? Sono molto curiosa di sapere cosa ne pensi! =)

  107. Ad essere oneste, ci vuole coraggio… Sai che pensavo vi avessero pagate? Meno male ti hano fatto molti regali, però, scusa vi siete scomodate… Il viaggio ve lo hanno pagato, spero?! ciao

  108. 🙂 ma dai non ti preoccupare in fondo hai solo 16 anni, anch’io prima ero molto timida, poi non è che bisogna imporsi, loro sono liberissime di non dare campioncini, basta dire ok grazie, ma senza campioncini non copro nulla, in fondo molto spesso si tratta di prodotti molto costosi, è come se io comprassi un vestito senza prima indossarlo

  109. Clio io seguo solo te e un’altra ragazza, e devo dire che c’è un abisso. Vedo la differenza tra chi recensisce veramente e chi invece si fa influenzare dalle aziende che inviano regali. E tu mi hai dato conferma delle dinamiche interne.
    Che dire, complimenti a te! E che tristezza per l’altra 🙁

  110. Post interessante Clio! Ma il viaggio (ed eventualmente l’ albergo o quello che è) lo pagano le aziende?
    P.s: mi sono disiscritta a parecchi canali proprio per la disonestà di certe youtubers. Sempre con la stessa marca in bocca e senza mai aver espresso pareri negativi! La coscienza pulita non si paga con niente al mondo e tu Clio sei una di quelle pochissime youtubers/bloggers che hanno questo grandissimo pregio! :*

  111. grazie mille per questo post clio! davvero molto interessante 🙂
    io seguo molte blogger e youtuber ma sinceramente quando percepisco solo operazioni di bieca pubblicità smetto di seguire.
    purtroppo ho notato due cose :
    alcune ragazze ormai fanno solo video per parlare dei pacchi/pacchetti che ricevono da marche più o meno famose (le youtuber italiane vedo che ricevono molto da aziende cinesi) e sinceramente in questi casi smetto di seguire.
    alcune youtuber diventano famose (un esempio può essere evelina barry from usa, smettono di fare video (prima magari ne facevano 2 a settimana) e iniziano a fare solo dei girati dalle loro agenzie e anche in questo caso, per me è no! 🙂
    queste ragazze dovrebbero essere più umili e soprattutto concrete, il successo di yt oggi c’è e fa fare soldini facili ma non può durare in eterno per nessuno, o ci si evolve o si finirà di avere successo e poi cosa resterà?neanche un gruzzoletto messo da parte perchè molti spendono come se non ci fosse un domani.
    scusate se sembro acida (non lo sono giuro) ma amo molto yt e blog vari e mi dispiace essere presa in giro o vedere gente che aveva un talento (fare la “semplice” ytuber) e finisce per comportarsi come una valletta di sanremo.

    un bacio a tutte
    Carlotta
    https://charlottenotgainsbourg.wordpress.com/

  112. grazie mille per questo post clio! davvero molto interessante 🙂
    io seguo molte blogger e youtuber ma sinceramente quando percepisco solo operazioni di bieca pubblicità smetto di seguire.
    purtroppo ho notato due cose :
    alcune ragazze ormai fanno solo video per parlare dei pacchi/pacchetti che ricevono da marche più o meno famose (le youtuber italiane vedo che ricevono molto da aziende cinesi) e sinceramente in questi casi smetto di seguire.
    alcune youtuber diventano famose (un esempio può essere evelina barry from usa, smettono di fare video (prima magari ne facevano 2 a settimana) e iniziano a fare solo dei girati dalle loro agenzie e anche in questo caso, per me è no! 🙂
    queste ragazze dovrebbero essere più umili e soprattutto concrete, il successo di yt oggi c’è e fa fare soldini facili ma non può durare in eterno per nessuno, o ci si evolve o si finirà di avere successo e poi cosa resterà?neanche un gruzzoletto messo da parte perchè molti spendono come se non ci fosse un domani.
    scusate se sembro acida (non lo sono giuro) ma amo molto yt e blog vari e mi dispiace essere presa in giro o vedere gente che aveva un talento (fare la “semplice” ytuber) e finisce per comportarsi come una valletta di sanremo.

    un bacio a tutte
    Carlotta
    https://charlottenotgainsbourg.wordpress.com/

  113. Ciao Clio, data la vincente strategia di Too Faced che più che farsi pubblicità ha saputo vendersi con l’emozione, alla fine, stringi stringi, lo sai dare un parere obiettivo il più possibile? Al di là della storia e dell’impegno che mostra l’azienda, i prodotti sono buoni? O forse ricevendo un trattamento così garbato difficilmente li stronchi?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here