Nel maggio 2005 Kylie Minogue, che era impegnata nel suo tour, aveva annunciato di essere malata di cancro al seno, per fortuna allo stadio iniziale. Grazie alla chemioterapia ero però riuscita a sconfiggerlo, e ora è in forma e bella più di prima 🙂
Schermata 2014-10-11 alle 13.31.37

Un’altra cantante, stavolta americana, ha dovuto fare i conti qualche anno fa con la stessa malattia. Parlo di Anastacia, che già nel 2003 aveva affrontato lo stesso problema e che nel 2012 ha deciso, come Angelina, di sottoporsi alla mastectomia dopo aver scoperto che quasi 10 anni dopo il tumore si era ripresentato.  Nel suo caso, la prevenzione le ha permesso di agire in tempo e di salvarsi, per ben 2 volte…

la sua voce, tra l'altro, secondo me è la più potente del pianeta! Non troavate? :-)
la sua voce, tra l’altro, secondo me è la più potente del pianeta! Non troavate? 🙂

Tornando a parlare di rosa, so che a Roma recentemente anche il Colosseo ha ‘partecipato’ simbolicamente alla battaglia di prevenzione colorandosi proprio di questo colore, grazie a delle luci che lo hanno illuminato di sera:
220821824-3946be11-524a-4fc2-b737-f23ff46e8647


E parlando invece di makeup, ecco cosa c’è di rosa che ultimamente mi piace davvero tanto, che magari potete sfoggiare anche voi in questo periodo se cercate proprio qualcosa di questo colore! 😉 Vediamoli insieme!
1. I rossetti Luster matte di Sephora! Ditemi se sono usciti anche in Italia! Qui li ho scoperti da un po’ e sono tra i miei preferiti del periodo! Il colore che adoro è il Petal 🙂

Io ne ho 3, ma il mio preferito è questo rosa delicato.. lo adoro! QUI trovate la review!
Io ne ho 3, ma il mio preferito è questo rosa delicato.. lo adoro! Qui trovate la review!

2. Il Lolli Tint di Benefit, che è un blush liquido che si può usare anche sulle labbra! Mi piace davvero tanto  anch se lo preferiscoun po’ di più sulle guance. Anche di questo, potete vedere la mia review!
benefit-lollitint
3Gli ormai celebri rossetti cremosi Melted di Too Faced! Il mio preferito tra tutti quelli che ho il Fucshia, questo rosa acceso davvero stupendo! Lo uso sempre con una matita trasparente per evitare che vada nelle pieghette e mi piace moltissimo!

Anche di questo, ecco la review!
Anche di questo, ecco la review!

4. I Butter Gloss della Nyx, che io adoro soprattutto nelle tonalità Tiramisù e Strawberry Parfait! Dei quattro che ho, questi due sono sicuramente i miei preferiti!

Ecco la mia review!
Ecco la mia review!

Insomma ragazze, SALUTE e MAKEUP! Due cose diverse tra loro ma che come vedete possono anche andare d’accordo se unite da un’unico colore, soprattutto in Ottobre! 😉 Sono sicura che però, anche durante il resto dell’anno, tutte voi vi ricordiate di quanto è importante questo tema tra noi donne, e che sappiate l’importanza della prevenzione! Per far sì che questo non resti un post fine a se stesso, commentate raccontandomi le vostre storie o le vostre esperienze, perché solo se ci parliamo e ci confrontiamo, ci possiamo aiutare e perché no, anche convincerci a effettuare i controlli! Un bacione a tutte bellezze! 🙂

174 COMMENTI

  1. pensa che ti ho appena sognata, eravamo evento ti po scholl a milano, mi dicono e la, invece ci trovo la mia ragazza come se nulla fosse successo, gli corro per abbracciarla, ma il sogno finisce per svegliarmi in questo incubo, scusa non è la pagina adatta per parlar di ste cose, l’unica cosa che mi viene da dire, prevenite sta malattia bastarda, fate quello che la mia lei non è riuscito a fare

  2. Clio..facendo parte della famiglia avon, ci tengo a ricordare anche il loro sostegno. Infatti la avon foundation for women dal 1955 aiuta tutte le donne del mondo raccogliendo e donando milioni di dollari per finanziare la prevenzione e la lotta contro il tumore al seno.

  3. quando il tumore arriva, non si ammala solo la persona colpita, ma tutto il nucleo famigliare ne è coinvolto. La rabbia, il dolore, i dubbi e le incertezze si mescolano alla fatica dei cicli di chemio e di radioterapia. Poi lentamente torna il sereno….facciamo i controlli, ne vale la pena!

  4. Buongiorno a tutti! Non mi sento di dire alcunché su un argomento così delicato, se non mandare un abbraccio forte a chi ne ha bisogno, ed invitare tutti e tutte a prenderci cura di noi stessi responsabilmente! Un bacio

  5. Brava Clio!!! La prevenzione è fondamentale e può veramente salvarti la vita!!!! Non parlo solo di cancro al seno ma x tutto…. Vengono fatti esami di screening per le ragazze per il papilloma virus… Quando vi arriva la comunicazione ANDATECI!!!! Un semplice pap test che è un esame importante x scovare in tempo un eventuale cancro all’utero! Se preso allo stadio iniziale potete sconfiggerlo!!! Donne fate la mammografia!!!! Uomini…. Quando vi arriverá la comunicazione x una colonscopia di screening FATELA!! Non abbiate paura!!! Il cancro del colon-retto è una delle malattie più diffuse tra gli uomini sopra i 50 anni!!!
    Abbiamo a disposizione l’opportunità di farci controllare GRATUITAMENTE…. Non sprecate questa occasione!!!! Cogliete l’attimo e fate i controlli!!!!! Abbiate cura del vostro corpo!!!

  6. Brava Clio! Se ne parla ultimamente un po’ di più ma ancora poco credo.. Il fatto proprio come dici tu, è che quando si è giovani pensi che non potrà mai succedere a te. Cosa più sbagliata non esiste! In Emilia Romagna, so che ogni regione si regola come vuole, ci sono campagne per la prevenzione con esami gratuiti o quasi, a cui la persona è chiamata ed entra a far parte di questo programma di screening. Ad esempio per il tumore al collo dell’utero ogni 25enne è chiamata a fare l’esame e dopo il primo pap test, poi verrà richiamata a intervalli regolari a rifare l’esame. Poi esiste per il tumore al colon, prostata, e ovviamente seno. Purtroppo però la campagna inizia a 40 anni ma a volte è tardi. Ormai la malattia si sente di più tra le trentenni.. Qualche anno fa c’è stata una campionessa di pallavolo della Nazionale Italiana che a 30 anni è stata colpita (e per fortuna guarita). Infatti ora voglio fare la mammografia anche se dicono che “sono giovane e non entro nella campagna di screening”. Chissenefrega, preferisco un esame in più che uno in meno!!!

  7. Io faccio questi controlli da quando ho 21 anni perche’ tanti anni fa un maledetto tumore al seno si e’ portato via la mia mamma.
    Ragazze teniamoci controllate sempre, la prevenzione e’ fondamentale!!!!!

  8. Buongiorno a tutte!
    Da quando sono stata inserita nel programma di screening della mia città, ogni due anni faccio i controlli x la prevenzione del tumore al collo dell’utero; ogni anno visita dal ginecologo con ecografie interna e al seno.
    A breve farò una mammografia:anche se non ho ancora 45 anni, il mio dottore è solito farla fare una volta compiuti i 40.
    Non so perché, ma la cosa mi mette un po’ di apprensione…ma la farò presto!!!!
    La prevenzione è importantissima, può salvare la vita…ragazze, non sottovalutatela!
    Buona domenica a tutte! Bacissssss

  9. Io ho 25 anni e per ora non ho mai fatto controlli (in famiglia non ci sono mai stati casi di tumori per ora), chissà forse è il caso che inizi a pensarci? :

  10. assolutamente si! fare i controlli dopo i 30 è d’obbligo, ma se cominci un po’ prima male non fa! 😉

  11. w lam ia nonna che in età verso i 40 anni ha superato questo brutto male e ora me la spupazzo ancora a 22 anni! yeeeeeah 😀

  12. Io ho 15 anni ed ho un fibroadenoma gigante alla mammella destra. Probabilmente l’ho da anni, ma me ne sono accorta solo quest’estate.
    Quindi se avete più di 20 anni, prenotate una visita oncologica per prevenzione!
    Purtroppo c’è ancora tantissimo taboo in famiglia e per questo ci riduciamo così.

  13. Buongiorno ragazze, questo argomento mi tocca molto da vicino.
    Mio padre è stato operato di tumore al seno. Sì, mio padre.
    Su 100 casi di tumore al seno 4 – 5 sono uomini.
    Anche mia madre è stata operata di tumore al seno, lei fortunatamente non ha avuto bisogno di chemio, visto che con i controlli preventivi sono riusciti a trovare il malefico in uno stadio iniziale.
    Mio padre non è stato così fortunato. Ha dovuto subire una mastectomia con svuotamento del cavo ascellare, e adesso stiamo facendo le chemio. Dico stiamo, perché è una cosa che ci coinvolge tutti in famiglia..
    Fortunatamente, i cicli anche se potentissimi non gli danno gli effetti collaterali più fastidiosi, ma solo astenia..
    I medici sono molto positivi, dicono che è molto forte e che ne verrà fuori.
    Adesso stiamo aspettando l’esito degli esami genetici, che a gennaio dovrò fare anche io, per vedere se sono portatrice di questo gene. Se risultasi positiva dovrò iniziare prima del tempo a fare tutti i controlli del caso.
    La prevenzione è importantissima!
    Bravissima Clio che fai post di questo genere! :-*

  14. è successo anche a un mio caro amico, ti sono vicina…anzi VI sono vicina! a te e a tutta la ciurma 🙂 baci

  15. Assolutamente d’accordo, dato che la Asl offre l’opportunità di avere controlli, facciamoli. Aggiungo che si può anche fare da sole l’auto palpazione del seno per sentire, una volta al mese, se ci sono variazioni. Chiedete al vostro medico e cercate informazioni online.
    Mi permetto di aggiungere anche che, dopo la comparsa della prima mestruazione, sarebbe opportuno che ogni ragazza facesse una visita ginecologica annuale. Ho l’impressione che sia un argomento ancora un po’ tabù, ma è ora di smetterla. Dobbiamo conoscere il nostro corpo e prendercene cura senza falsi pudori assurdi. Le Asl di tutte le città permettono di fare visite ginecologiche gratis, non vergognamoci, oltretutto ormai ci sono tantissime ginecologhe donne.

  16. Non è sempre così.
    C’è chi si fa il proprio cammino non solo in perfetta solitudine, ma addirittura in ambito di altrettanto perfetta ipocrisia da parte dei propri familiari.
    Per queste persone il sereno non va mai via.

  17. Ale, non avere paura e ringrazia il tuo lungimirante medico che sa che prima si iniziano i controlli, prima (e più) si acquisiscono dati e meglio si combatte il male. La prima volta che ho fatto mammografia ero anche io in apprensione perché in quel periodo stavo seguendo la mia mamma che era malata di tumore. Da anni sono anche io inserita nei tuoi due programmi di monitoraggio e sono felice di esserlo! Vai tranquilla e segui il programma di screening. Buona domenica a te e a tutti quanti.

  18. Dico solo Clio grazie per questo post. Ti leggono tantissime e sempre più persone e puoi raggiungere anche chi magari teme di fare esami negando il rischio di ammalarsi. La prevenzione è la chiave della ricerca e la possibilità di fare progressi nella cura. Un abbraccio a tutti.

  19. Ciao Clio.. Sono molto sensibile all’argomento.. Ho perso una persona cara per un tumore.. Non al seno però! Io spingo sempre mia mamma a farsi tutti i controlli del caso… E anch’io li faccio anche se sono giovane.. E insisto che anche le mie amiche lo facciano!! Deve essere una cosa da fare tutto l’anno… Ti ruba pochi minuti ma può salvarti la vita!!

  20. lo so…a volte i nuclei famigliari si dissolvono proprio nel momento del bisogno… Combattere in solitudine è ancora più difficile, ma credo sia utile trovare forza negli amici, sfogarsi con qualcuno, magari iniziare a frequentare una delle tante associazioni per la lotta al tumore…
    Per quel poco che posso, ti sono vicina.

  21. Hai perfettamente ragione… Inoltre il ginecologo consiglia di fare il pap test dopo il primo rapporto sessuale che inoltre Adesso avvengono troppo presto! Il pap test é anche gratuito presso i consultori.. Perché non farlo?! Ti ruba solo pochi minuti.. Ma è importante

  22. mia madre ha avuto il cancro al seno quando ero piccola, avrò avuto più o meno 8 o 7 anni. Devo ringraziarla, perchè non si è mai lamentata a casa e ha sempre cercato di evitare che la malattia mi turbasse. Infatti non mi ero nemmeno resa conto del fatto che fosse davvero malata! Non è stata da sola però: mio padre è stato fantastico e l’ha sempre aiutata, come anche i miei zii (sia materni che paterni), i nonni, i colleghi (anche il suo capo è stato gentilissimo!). Per cui mi sono stupita a leggere che in così tante famiglie il cancro al seno è vissuto molto male e causa tante tensioni in famiglia… mi dispiace davvero! La chemio è già difficile, viverla male deve essere terribile.
    Anche mia mamma ha fatto la chemio e poi fortunatamente è guarita 🙂 Ora è ancora troppo presto per fare i controlli, ma appena sarà il momento non esiterò a farli 😉

  23. concordo! Una mia amica (giovanissima) ha già avuto il suo primo rapporto sessuale, ma si vergogna troppo a parlarne e quindi non l’ha detto a sua madre e non vuole nemmeno andare dalla ginecologa! Sto cercando di convincerla in tutti i modi ma non vuole proprio andare! Dobbiamo togliere questi tabù, la salute è più importante del pudore.

  24. in media la mammografia è consigliata dopo i quaranta, ma puoi anche chiedere al tuo medico di farla prima 🙂

  25. ho letto un’intervista alla Lo Bianco, è stata molta coraggiosa!
    Se vi fa piacere potete guardarla alla finale dei mondiali contro il Brasile stasera ahaha 😉

  26. Io ho 22 anni e non ho mai fatto nessun tipo di controllo riguardo al seno… Mia madre invece, che ha 45 anni, ha iniziato a fare paptest e altri controlli circa una volta all’anno da quando ha compiuto 40 anni… Penso che quando arriverò intorno ai 30-35 anni inizierò anch’io a farli, ma attualmente la cosa che mi preoccupa di più sono i miei nei!! Devo assolutamente prenotare una visita, sono davvero tanti, aumentano ogni anno, e alcuni sono irregolari oppure in rilievo… :/

  27. Io ho sempre fatto dei controlli da uno specialista…ma ogni volta questo dice che sono troppo giovane,ho 24 anni, e mi dice di tornare quando sarò più grande…sinceramente non approvo…e continuo cmq ad andare!!!purtroppo non c’è un’età per questa cosa…e ho sentito di ragazze più piccole che ci si sono imbattute!!!quindi ragazze diffidate da che vi dice così è controllatevi SEMPRE! !!

  28. Brava Clio! Io ho 25 anni e ho iniziato a controllare il seno da circa tre anni con le ecografie (le mammografie meglio evitarle se non si è donne adulte e non si riscontrano particolari problemi), da sole invece si può fare con la autopalpazione che è semplicissima e aiuta a conoscere il seno, e quindi ad accorgersi da sole di un’eventuale cambiamento. Io consiglio a tutte le ragazze che siano sposate, fidanzate o single di trovarsi un bravo ginecologo, di quelli che con una visita ti controllano anche seno e tiroide, non rimandate queste cose a “quando ne avrò bisogno”, è la nostra salute e non ci possiamo giocare.

  29. in realtà la mammografia prima dei 40 anni è poco utile perché nelle mammelle giovani povere in tessuto adiposo e ricche di tessuto ghiandolare non vede molto..in eta giovanile si utilizza l’Ecografia e comunque è sempre ottima norma ricorrere all’autopalpazione..io la faccio dopo ogni doccia e anche palpare i linfonodi ascellari è buona cosa
    anche durante la visita ginecologica di solito il ginecologo fa anche un esame obiettivo della mammella con palpazione
    se in famiglia avete casi di tumore giovanile meglio fare subito la ricerca per BRCA 1 o 2 mutato, se vedete cambiamenti della mammella, secrezioni varie, subito rivolgersi al medico che vi farà fare una citologia o un’ago aspirato!
    la prevenzione sia in questo tumore che in quello della cervice uterina hanno fatto moltissimo e speriamo di trovare test di streening anche per altre patologie tumorali

  30. A quell’età la cosa più utile è l’autopalpazione! La mammografia è consigliata dopo i quaranta invece

  31. lo screening del pap test inizia a 25 anni, quello per la mammografia a 40-45 (dipende dai paesi) questo perché la mammografia prima di quell’eta non è utile (si utilizza infatti l’ecografia nelle ragazze giovani) e perché il picco di incidenza del carcinoma in situ è comunque intorno ai 40 anni chi ce l’ha prima di solito ha una predisposizione genetica (o parecchia sfortuna)

  32. Vai assolutamente a farti controllare! I nei sono sempre sottovalutati ma ti assicuro che è molto meglio controlllare prima 🙂 Basta andare dal dermatologo e chiedere ‘Questo neo è normale?’ E’ davvero facilissimo non devi fare nessun esame 🙂

  33. So che queste sono le linee guida, ma andrebbero riviste, a mio parere. In letteratura il picco d’incidenza è intorno ai 40, nella pratica è nettamente più precoce.
    La mammo, prima dei 40, non solo è utile, è un’indagine salvavita.

  34. Ti ringrazio del pensiero.
    Per me è acqua passata e ti posso dire che mi ha insegnato più cose questa sventura di quante ne avrei potuto imparare se non avessi fatto quest’esperienza.
    Per questo motivo il mio è un ricordo (e un convivere) più positivo che negativo.
    A chi fosse interessato/a a condividere gli aspetti positivi di quest’esperienza, do la mia massima disponibilità.

  35. Io adoro la prevenzione, è una delle cose che più mi piace del lavoro del medico, la possibilità di trovare la patologia, in questo caso il tumore,prima che si manifesti clinicamente..
    vorrei dare qualche spiegazione alle ragazze perché noto un po di confusione:
    lo screening tumorale vero e proprio al momento esiste per 3 patologie: il cancro della cervice, il cui screening si fa con il PAP test a partire dai 25 anni cioè a 25 anni vi arriva una lettera a casa che invita a prenotare il vostro PAP test gratuito, ma può prima nel caso in cui si inizi la pillola oppure nel caso in cui si abbia una vita sessuale “libertina”; se negativo verrete richiamate dopo 3 anni.
    il secondo è il carcinoma colo-rettale per il quale esiste il SOF (sangue occulto fecale) ogni 2 anni..se positivo si fa una colonscopia (esame di II livello) anche se personalmente io la farei anche se SOF negativo dopo i 50 tanto per dare un’occhiata
    e infine la mammografia..ragazze non preoccupatevi se non l’avete ancora fatta è normale!!!!prima dei 40 anni infatti non si fa per 2 motivi: il primo è che non vedrebbe molto in quanto funziona bene sulle mammelle ricche in tessuto adiposo e povere in tessuto ghiandolare..come quelle del post menopausa insomma, mentre noi giovani abbiamo più tessuto ghiandolare!inoltre il picco di incidenza del tumore è 40-45 anni..
    per cui prima la prevenzione si basa sull’autopalpazione (importantissima!!da fare dopo tutte le docce anche sul cavo ascellare) ed eventualmente se notate cose strane o avete particolari fattori di rischio si fa un’ecografia. Sempre e comunque fare una visita ginecologica ogni tanto nella quale avrete anche un’esame obbiettivo del seno
    Attenzione!se avete famigliari che hanno avuto un tumore al seno prima dei 35 anni meglio fare la ricerca per la mutazione di BCRA1 e BCRA2..
    e qui entro nella mia personale opinione e cioè che se io avessi una di queste due mutazioni non esiterei un secondo a fare una mastectomia bilaterale radicale e anche una isterectomia con annessiectomia (dato che aumenta anche il rischio di tumori all’ovaio); può sembrare una cosa molto cruda e definitiva me ne rendo conto però quelle 2 mutazioni danno un rischio davvero elevato, però ognuno poi fa le sue scelte! ammiro molto Angelina perché la sua esperienza ha dato coraggio a tante donne!

  36. in reata dipende dalla tua mammelle perché la mammografia in mammelle ricche di tessuto ghiandolare coma uelle delle giovani non vede nulla, si deve fare un’ecografia
    la letteratura forse sbaglia ma fare uno screening di massa senza alcuna giustificazione è comunque sbagliato perché si crea solo allarmismo..esattamente come capita con il PSA
    e in ogni caso uno screening prima dei 40 anni con mammografia non ha alcun senso

  37. A prescindere dalla finalità per cui sono utilizzati, i dati significativi che sono presi in considerazione per intraprendere azioni su larga scala dovrebbero essere aggiornati all’attualità.
    Nel caso specifico, ritengo che l’età a cui riferirsi per effettuare screening che prevedano anche l’esame mammografico sia abbassabile di 3-5 anni.

  38. Ho perso tre anni fa il mio ragazzo per un tumore. Per chi rimane è un dolore devastante e continuo:perdi l’innocenza,la spensieratezza e ti trovi in ansia per ogni minimo sintomo,anche il più vago e innocuo. Fortunatamente,ho sempre amato la Medicina e sono sempre stata curiosa per cui,quando c’è qualcosa che non va, invece di farmi prendere dall’ansia, agisco subito. Approfondisco,indago,parlo col medico per capire e faccio il possibile per prevenire con analisi e controlli periodici.
    Ora so di non essere eterna, la malattia colpisce duro a 20 anni come a 50 e proprio il fatto di avere 22 anni mi deve spronare a fare il possibile per non farmi trovare impreparata dalla malattia. Se dovessi ammalarmi almeno avrò la consapevolezza di aver fatto il possibile per prevenirlo. Senza ansie e paure. A novembre,controllo ginecologico anche al seno! E, comunque vada, sarà un successo!^^

  39. dopo i 27 mi è arrivata a casa la comunicazione per screening e pap test, ho fatto i controlli e ora periodicamente li ripeterò.
    è ora di iniziare con questo tipo di prevenzione, soprattutto superati i 30. ma cominciare un po’ prima è meglio. in famiglia ho avuto due casi di tumore molto aggressivo (i nonni paterni), e vari casi di malattie ereditarie come il diabete e problemi cardiocircolatori, perciò è bene che mi tenga sotto controllo anche se sono ancora giovane.

  40. Ciao!!io sono stata operata poco meno di un mese fa a 35 anni grazie ad un controllo normalissimo,al tatto nulla e nessuno in famiglia….insomma nella sfortuna sono stata fortunata!!

  41. Questo post mi tocca molto perchè mia madre è stata operata quasi due anni fa di tumore al seno. Quindi anche io da due anni faccio l’ecografia, consapevole di potermi ammalare con una percentuale maggiore rispetto ad altre donne senza familiarità. Ho solo 22 anni, ma faccio prevenzione e non mi faccio fregare! Proprio grazie al caso di mia madre (che ora dopo mesi di chemio sta abbastanza bene) il mio piccolo comune ha lanciato una splendida iniziativa: nel mese di maggio già da due anni si offrono ecografie al seno gratis per chiunque lo volesse! Mi raccomando, non siate pigre e controllatevi! Grazie Clio…se tu parli di queste cose un sacco di donne ti ascolteranno!

  42. Sì mammografia ok dopo i 30/40…ma ecografia va bene anche ora…e assolutamente si per l’autopalpazione…

  43. Esatto… mia mamma ha problemi di melanina… ha devvero tanti nei… quando ne compare di sospetto, va sempre a farsi visitare! 😉 finora si è gia tolta 5/6 nei…perche sospetti… quindi mai sottovalutare queste piccole cose! 🙂 bacii :-***

  44. Grazie Clio! Non per sminuire assolutamente il lavoro che fai per noi, ma questi sono i post che preferisco!!! continua così! 🙂

  45. Ecco. Io non sono un medico (e non so quanto anni hai), ma se avessi quelle mutazioni e magari valutassi di fare le mastectomie, prima di fare un’isterectomia ci penserei bene. Se hai già dei figli è qualcosa che si può affrontare, se non ne hai e li desideri può essere un dolore incredibile.

  46. Che dire Clio… grazie mille per quello che stai diffondendo! 🙂 io sono giovanissima e non ho mai fatto controlli, ma quando sara ora li faro regolarmente. .. la prevenzione è importantissima! 🙂 baci a tutte!! :-***

  47. Ragazze, controllatevi! Io così, all’età di 21 anni quando si pensa “queste cose a me non succedono, sto bene, sono giovane, ho scoperto due noduli (uno era di 5 cm, enorme!, ma non me ne ero mai accorta prima..) che fortunatamente dopo vari esami si sono rivelati benigni. Ora li tengo sottocontrollo ogni 6 mesi, così si possono verificare le mutazioni. Mi chiedo: se l’avessi scoperto 10 anni dopo? Sarebbe ancora stato così facile?
    Non abbiate paura e ricordate: anche se sentite un nodulo NON allarmatevi. Al 95% sarà benigno e basterà controllarlo. Prenotate serenamente una visita e tutto andrà per il meglio (ah, non cercate su internet informazioni nel caso vi scopriste un nodulo..io in attesa degli esiti mi sono immaginata tutti gli scenari peggiori e non ha giovato!)
    Baci baci a tutte!

  48. Forse intendi dire una visita senologica o un’ecografia mammaria. La visita oncologica sarebbe un po’ troppo. I fibroadenomi normalmente non sono maligni. Bisogna tenerne sotto controllo le dimensioni ma non creano nessun tipo di problema. Io ne ho tre, uno piuttosto grande. Dopo un ago aspirato, e successiva biopsia, mi sono tranquillizzata. E’ necessaria un’ecografia all’anno e visita ginecologica con palpazione. In caso di seno fibromatoso, tipico – di solito – chi soffre di fibroadenomi, all’autopalpazione potrebbe sentirsi di tutto. Per questo meglio alternare ecografia e visita dal ginecologo con cadenza semestrale.

  49. Se il mio ora è quasi 4 cm, pensa quanto sarà il prossimo anno. Dipende pure quanto è grande il tuo e quanti anni hai. Più cresce e più mi si sforma la mammella.
    Io ho fatto una visita oncologica e poi un’ecografia in un altro centro.

  50. Aggiungo che già la differenza tra i seni si vede e spesso mi da fastidio (solo una volta mi ha fatto molto male, da dovermi addirittura piegare). Il mio lo devono togliere, ma sarà in day hospital ^^

  51. Ragazze ricordatevi che tutte dovrebbero imparare a fare l’autopalpazione. Non è una parolaccia, significa farsi una volta a settimana un controllo palpando la ghiandola, per capire se sono presenti neoformazioni. Dovremmo imparare tutte perché un controllo una volta l’anno può non essere sufficiente. Chiedete alla vostra ginecologa spiegazioni su come si fa! 🙂

  52. Io ho 35 anni e ne ho uno di quasi 5 centimetri. Non è detto che crescano. Il più grande non lo avevano mai visto. 3 anni fa sono andata, allarmatissima, da un senologo a farmi fare un’ecografia per un altro più piccolo, quasi 3 cm, ma superficiale e mi ha trovato anche quello più grande. Successivamente mi è stato prescritto un ago aspirato per essere sicuri che non fossero di origine maligna. Detto ciò procedo con un’eco ogni anno. L’anno scorso, con un’eco più approfondita, me ne hanno trovato un altro piccolissimo ma ad oggi non sono aumentati di volume. I fibroadenomi sono sensibili al contenuto ormonale del nostro corpo. Io, come terapia, prendo una pillola a bassissimo dosaggio che dovrebbe tenerne sotto controllo la dimensione. Le correnti di pensiero sono molte e dipende tanto dai medici che ci seguono. La mia ginecologa è molto “conservativa”, quindi niente interventi perchè potrebbero riformarsi. Non danno nessun fastidio e fortunatamente basta tenerli sotto controllo. Almeno questa è la mia esperienza personale in merito.

  53. Io sono stata operata l’anno scorso, proprio nel giorno del mio compleanno…avevo un nodulo di 2 cm, non era grande eppure era maligno… Fortunatamente è andato tutto bene, e non c’è stato bisogno di terapie…questo perché sono a stretto controllo medico. Mia madre è stata operata 3 volte di tumore al seno, e sono sicura che se lei è ancora con me, è perché qualcuno da Lassù ci ha messo una mano… Comunque ragazze, come dice Clio, la PREVENZIONE è fondamentale! Controllatevi SEMPRE!

  54. Io ho 25 anni e da molti anni controllo regolarmente i miei noduli, che ho scoperto casualmente di avere una sera facendo la doccia (l’autocontrollo é la prima cosa da fare!).. Purtroppo, dato che in Italia siamo famosi per la nostra lentezza, devo prenotare l’ecografia al seno con almeno 6 mesi di anticipo! Xò lo faccio con costanza e serietà, xke un giorno non voglio avere brutte sorprese..
    Controllatevi tutte e godetevi ogni giorno della vostra vita..

  55. Sì, anche a me hanno detto che potrebbe riformarsi. Mi hanno detto anche che il mio è da togliere, perché sono molto giovane e continuerà a crescere. Dopo l’intervento dovrò fare una volta all’anno l’ecografia. Ogni medico ha il suo metodo (?), non so che dirti c:

  56. Vorrei spendere due parole per la LILT, che conosco e che a mio parere è una associazione fantastica.
    In Italia, anzi parlo della mia città, che conosco, ci sono diverse strade da seguire per effettuare una visita di controllo:
    -privatamente, pagando la parcella richiesta dal singolo professionista
    -negli ospedali, pagando il tiket, però i tempi sono lunghi e spesso non risulta possibile fare visite annuali
    -in un consultorio comunale, dove non sono informata, ma credo le visite siano gratuite, o al massimo si fa una offerta
    -alla LILT: qui è dove vado io, fanno visita, ecografia, mammografia, e nello stesso centro si può fare anche la prevenzione per l’hpv (pap test) e la mappatura dei nei. E’ tutto gratuito , ma in pratica ci si affida alla coscienza dei cittadini: ci sono cartelloni che espongono quanto costa, a loro, ogni singolo esame, e c’è un’urna in cui ognuno può mettere la propria offerta, con discrezione e senza giudizi.
    Apprezzo molto questa cosa, perchè permette anche a chi non può sostenere spese, di avere un servizio efficiente …. perchè è veramente efficiente, i medici sono volontari, e sono senologi che lavorano in ospedale, e i macchinari sono all’avanguardia.
    Io vado sempre qui, è un momento brutto e difficile, perchè il tumore fa paura e in quella stanza ci sono tantissime donne, ognuna con la loro storia, a volte anche drammatica, ma non riuscirei mai a non farlo. Ci sono donne che scelgono, forse per paura, forse per incoscienza, di non farsi controllare…..le posso capire, perchè io sto male per giorni quando devo farlo, ma non condivido la loro scelta. Il tumore può colpire random, ma se trovato in tempo lo si può curare, e la lista di donne che ce l’hanno fatta è lunghissima.

  57. La prevenzione è importantissima ma prevenire non significa solamente fare periodicamente i controlli necessari, ma anche condurre uno stile di vita sano. Evitare il fumo e preferire un’ alimentazione ricca di frutta, verdura, cereali e legumi, con scarse quantità di carni e latticini.

  58. Sono contenta per la tua mamma!! 🙂 sono felice anche che la tua operazione sia andata bene! 😉 bacii :-***

  59. Ho 26 anni..per esperienza molto personale penso che si possano avere figli in altro modo cioè adottando e soprattutto non vorrei passare la mutazione anche a loro..questa come detto sarebbe una mia scelta personale che in ogni caso fortunatamente non dovrò prendere (non per questa ragione per lo meno)

  60. Anche a me dissero che ero troppo piccola quando sono andata a fare la prima ecografia al seno (avevo 24 anni)… ma sinceramente non mi è importato molto.. anzi, dopo mi sono davvero tranquillizzata. I medici non sapevano che qualche sera prima avevo avuto una crisi di panico perché avevo delle fitte fortissime in un punto preciso al seno. Altro che “piccola”…

  61. Fatta la visita proprio ieri! Ho un nodulo e dovrò fare altre visite mediche per capirne di più . Quindi ragazze fate i controlli. Non dovete avere né pigrizia né imbarazzo o paura. Io ogni anno faccio i miei controlli soprattutto perché ho casi in famiglia di tumori al seno!!! Quindi controllatevi!!!!! Rispondo soprattutto a chi fa l’autopalpazione, questa non basta!!! Infatti il seno può presentarsi con cisti e zone grasse difficili da capire da una semplice palpazione. Fate l’ecografia e la mammografia se il medico lo consiglia!!! Io ho 27 anni e faccio la visita da 7 anni quindi nn c’è età per fare un controllo!! Bacio e buona visita medica!! 😉

  62. Cara Clio, questo è l’ennesimo esempio di quanto tu faccia buon uso della tua popolarità! Certo, ho sempre adorato i tuoi consigli di make up e di stile, ma il motivo per cui dopo anni ancora ti seguo con tanto piacere è proprio questo: sei come un’amica e se nel tuo piccolo ti senti di fare questo per noi, lo fai perché ci tieni davvero! Ti mando un bacio e mando un bacio a tutte quelle ragazze che stanno lottando contro la malattia: siete forze della natura :***

  63. Cara Clio, sei una ragazza fantastica e sicuramente non smetterò di sottolinearlo. Il mese di ottobre è un mese importante per la prevenzione. Negli anni da quando ho potuto ho sempre fatto il pap-test e già dal 2001 ho incominciato a fare l’ecografia mammaria annualmente fino a prima di avere mio figlio, ma dopo ho rallentato, quando, durante uno screening della LILT l’oncologa mi ha consigliato l’autopalpazione tutti i mesi e la visita senologica tutti gli anni e in base a quella decidere se fare l’eco o no. E così ho fatto, ma da qualche anno continuo solo a fare l’autopalpazione, ma ho deciso di riprendere con le visite annuali perché devo capire se è già ora di fare la mammografia dato che ho compiuto 41 anni; questo però può dirmelo solo il senologo e per questo proprio domani mattina andrò dal medico per farmi fare l’impegnativa per la visita. Grazie Clio per questo post!! :)))))))

  64. Io non so dove abiti, ma sei fortunata se la sede della LILT della tua città fa tutto gratuitamente; io abito in provincia di Pavia e la sede della LILT a pavia città faceva pagare l’ecografia, almeno qualche anno fa quando mi ero rivolta a loro, ben 55 euro per cui avevo optato per l’ospedale, ma ora la lista è infinita e così per fare prevenzione dovrò cmnq pagare tutto per intero….ma è salute. Ciao Cristina e buona serata 🙂

  65. Vai a fare il controllo! Anche io ho moltissimi nei e nel corso degli anni mi sono aumentati! Faccio il controllo una volta all’anno. Non farti prendere dal panico cara,anche io ne ho alcuni irregolari o di colore non omogeneo però la dermatologa mi ha detto che quello è il mio modo di produrli e non sono per forza pericolosi! Comunque controllandosi una volta all’anno si riesce ad intervenire tempestivamente se il neo dovesse mutare! Io ne ho tolti 5,4 perchè sospetti e uno che era il classico neo in rilievo con i peletti sopra ma assolutamente innocuo(in genere quelli così sono innocui) ma solo per un fatto estetico! La cosa importante è cercare un dermatologo serio che ti controlli ogni parte del corpo con lo strumento specifico!

  66. In bocca al lupo,ti sono molto vicina..Mio padre è stato operato l’anno scorso per un carcinoma all’intestino,ha fatto le chemio ed ora sta bene! Vedrai che le cose andranno meglio,capisco quello che stai passando! Ti abbraccio!

  67. Mi spiace lucia cara… aanch’io ho perso dei cari per lo stesso motivo… ti capisco… Ti sbaciucchio!! <3 :-***

  68. Ciao Babette!
    Anch’io sono felice di seguire il programma di screening! Sono solo un po’ nervosa all’idea della mammografia, ma tranquilla…La farò presto! Ti farò sapere…
    Un bacione:-*

  69. Ciao a tutte, era da un po k non commentavo ma con questo tema mi sento chiamata in causa! Io ho 17 anni e l’11 settembre ho dovuto affrontare un intervento al seno per due infodenomi a quello sx…in particolare uno dei due era diventato di 4 cm e andava assolutamente tolto…inoltre in famiglia ho mia nonna k ha dovuto affrontare un vero e proprio tumore al seno e con questi precedenti hanno ritenuto necessario effettuare piu spesso dei controlli….ho affrontato bene tutto cio grazie a Dio xo non avrei mai immaginato di dover sottopormi e dei controlli di questo genere cosi presto!

  70. In emilia romagna è possibile fare la mammografia con la mutua dai 40 ai 44 anni anche solo se il medico di base o il ginecologo lo richiedono. Ma, benedetto il nostro sistema sanitario regionale, può essere che da te i criteri siano diversi.

  71. Ciao! È quasi impossibile che ti facciano una mammografia alla tua età perchè per la conformazione del seno giovane l’esame più utile e meno invasivo è l’ecografia. Ti consiglio di affidarti al tuo ginecologo o, se non sei convinta, informarti presso la lilt.

  72. L’eco l’ho già datta e la rifarò a breve proprio come una mammografia. Peccato però perchè, secondo il mio modestissimo parere da ignorante in materia, sarebbe ebbene sensibilizzare anche le più giovani.

  73. scelta difficile quella di angelina ma subito risolvibile..infatti si è tolta il seno per poi rifarselo..non tutti abbiamo questa possibilità!

  74. Io il controllo lo ho a novembre. ben vengano campagne come queste. Anche io avrei fatto la stessa scelta delle Jolie, nelle sue condizioni.

  75. Ciao Naomi, anche io sono stata operata per un fibroadenoma al seno destro all’età di 19 anni, quindi ti capisco benissimo. Fortunatamente io non ho precedenti in famiglia quindi dopo l’operazione ho fatto 2-3 anni a fare controlli ogni 3-6 mesi ora invece posso farli normalmente ogni anno (anzi anno e mezzo viste le liste di attesa…se prenoto oggi mi danno app tra un anno e mezzo). Pensa che io me ne sono accorta con la palpazione, cosa che mi era stata suggerita già dalla pediatra da piccola e poi in ospedale dai dottori, dicono che sia molto importante come prevenzione oltre ovviamente agli esami (mammografia o ecografia). Lo faccio tutt’ora ogni tanto per controllare che sia tutto a posto XD La cosa peggiore, anche peggio dell’intervento è stato l’ago spirato…orrore!!! cmq visti i precedenti in famiglia stai molto accorta e ricorda che prevenire è meglio che curare.
    Un bacione

  76. Ciao Dafne e ciao a tutte!! Io ho 22 anni e in famiglia, dalla parte di mio papà, ci sono state diverse situazioni di questo tipo, per fare un controllo basta che lo chieda al mio medico? Sono sincera io ho molta paura, anche solo a te l autopalpazione.. E strano perché in genere sono una ragazza forte ma questo mi spaventa molto.. Tu che lo fai da 7 anni cosa mi consigli, oltre che iniziare?? Un bacio e grazie!!

  77. Ciao Dafne, io mi sono accorta del mio fibroadenoma tramite autopalpazione, dopodichè per capire cosa fosse ho fatto ecografia e ago aspirato. Fatta operazione oramai quasi 4 anni fa e ora ogni anno faccio gli esami.

  78. A Roma per l’eco mammaria alla Lilt prendono 60 euro + 10 euro di tessera socio. Per carità è per la salute ma di sicuro è più di un normale ticket! il problema è che per andare in convenzione a Roma servono 6 mesi di lunga attesa! 🙁

  79. BRAVA!!!anche io avevo delle fitte…e sono andata a farmi una visita…dobbiamo andare,non avere paura…

  80. fa gratuitamente, nel senso che non obbliga chi non può a pagare, ma ovviamente l’offerta è quasi obbligatoria, per chi può…..e mi sembra anche giusto, dato che per offrire il servizio devono sostenere dei costi. Non è un ente di beneficienza, si affidano solamente alla sensibilità delle utenti.

  81. Grandissima Clio per questo post. Conosco una ragazza di 30 anni che se n’è andata proprio per questa malattia =( è importante fare dei controlli, trovare il tempo per noi stesse e non pensare di avere sempre tempo: “lo faccio domani” dovrebbe essere abolito in materia di controlli! Se poi si sostenesse di più la ricerca sarebbe un altro risultato importante =)

  82. L’Emilia Romagna è una delle regioni italiane che adoro e ci sono stata anche in vacanza a Luglio e devo dire che rispetto alla Lombardia, la mia regione, è molto avanti su certe cose non solo nella sanità, ma anche nel settore istruzione…per tornare all’argomento in ospedale si paga cmnq il ticket che rispetto a “LILT Pavia” è un po’ meno, ma le liste di attesa sono annuali!!!!

  83. Purtroppo lo so bene anche io. Sono biologa e sui tumori so veramente troppo considerando che ci lavoro ogni santo giorno. Aggiungi la familiarità ed ecco un cocktail davvero orribile. Anche la mia è un’opinione personale naturalmente.

  84. Niente paura Ilaria!!! Anzi i controlli possono prevenire e bloccare qualsiasi cosa possa esserci.. innanzi tutto puoi chiedere al tuo medico o informarti chi sia un bravo senologo in modo da fare una visita mirata.. e poi sarà lui stesso che ti consiglierà di fare altro. Magari una mammografia anche se sei giovane fattela soprattutto perché hai casi in famiglia! La visita dovrai ripeterla ogni anno.. la mammografia invece no!

  85. Brava valentina!! Il controllo annuale va fatto!!! Purtroppo io ho un seno abbondante con cisti e difficile da palpare e per questo che nn riesco nell autopalpazione e anche i medici preferiscono fare ecografie per essere piu sicuri.

  86. Brava Clio, è importante dare questi messaggi! Anch’io vorrei sottolineare che anche l’auto-palpazione è un buon modo per iniziare a stare più attente alla nostra salute 🙂

  87. Mi fa piacere che la mia tranquilla emilia romagna sia apprezzata!
    A volte, prenotando visite mediche, invito le persone a telefonare a Poggio Rusco (sotto Mantova) perchè la lombardia riserva posti per i nostri residenti con tempistiche migliori delle nostre (soprattutto per le risonanze).
    Allora non ci capisco più niente 0.o

  88. A parte che ignoravo questa cosa, ma anch’io non ci capisco più niente….misteri del Servizio Sanitario Nazionale!!!!!

  89. Praticamente la mia ragazza aveva un carcinoma alle ovaie purtroppo gia al IV STADIO nel giro di un anno a soli 31 anni se ne andata, miraccomando anche se questa cosa non servirà al 100_% però avete uno spiraglio un piu di salvezza, ahime è un argomento scottante questo per me

  90. Grazie mille Dafne, a volte è più facile parlarne con chi già fa i controlli ecc per superare il “blocco”. Di nuovo grazie, sei stata molto carina, ti farò sapere! Un bacione!

  91. Tema scottante questo! Io sono cinque anni che faccio l’ecografia al
    seno perchè con l’autopalpazione mi ero accorta di qualcosa sul
    capezzolo. E’ risultato che ho un seno molto fibroso ma che è tutto
    nella norma, io avrei voluto fare anche la mammografia da subito anche
    perchè a distanza di cinque anni sento sempre qulacosa ma mi sono
    sentita dire dal mio medico curante che sono troppo giovane per fare la
    mammomgrafia e che questi problemi sorgono in età più avanzata. Il
    medico invece che mi ha fatto l’ultima ecografia qualche mese fa ha
    ribadito che faccio bene a farla perchè ci sono invece molte giovani che
    possono avere questo problema allora che bisogna fare???
    Il problema
    è che nel nostro paese purtroppo funziona cosi…se chiedi al tuo
    medico di fare un semplice controllo se secondo lui non c’è un
    motivovalido non ti fa neanche la richiesta, ma vi sembra giusto???

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here