Ciao a tutte!

Torniamo oggi con il nostro appuntamento settimanale in cui sbirciamo tra i segreti di bellezza delle celebrities, e quest’oggi vi sveliamo quelli di Natalie Portman, un’attrice e donna di straordinaria bellezza!

Se volete sapere come ama truccarsi e quali sono i prodotti che preferisce usare nella vita di tutti i giorni, allora leggete oltre!

natalie-portman-5

Natalie Portman, attrice sotto le luci dei riflettori già da quando era piccola, possiede una raffinatezza unica. La sua bellezza israeliana è senza pari e di certo non ha bisogno di segreti per quella, ma anche lei ha dei piccoli consigli personali da dare a tutte le donne e dichiara di avere a cuore alcuni prodotti ai quali non rinuncerebbe.

natalie-portman-at-2013-dior-photshoot_1

Della bella attrice Clio aveva già parlato in un coolspotting circa un anno fa, ma ultimamente ha parlato molto della sua bellezza e della cura della sua persona.


Trasferitasi a Parigi ormai da un paio d’anni, per seguire il lavoro di suo marito (ballerino e coreografo dell’Opera) sta vivendo appieno la sua prima maternità e si sta adattando ad una cultura molto diversa da quella americana.

Dice che il segreto per la sua pelle luminosa risiede in ciò che mangia: è vegetariana e beve tantissima acqua durante il giorno. Ha dichiarato: “Se mangio anche solo un piccolo pezzo di formaggio la mia pelle si riempie subito di brufoli e qui a Parigi devo resistere alla maggior parte dei cibi dato che abbondano di burro ovunque, pensate che devo resistere anche ai croissant, una bella sfida!”.

0788010c35ab2c0969ae89deef4806ac

Dice di adorare le donne francesi, che secondo lei hanno un gusto e un look chic innato, senza doversi sforzare troppo: il loro makeup è minimal (proprio come piace a Natalie), i loro capelli sembrano sempre perfetti con il minimo sforzo e persino il modo che hanno di indossare una sciarpa o una ballerina è fatto con una certa eleganza. Dice che sta cercando piano piano di entrare sempre più in relazione con il loro stile.

Natalie-Portman_1.7.11_No-Strings-Attached_press-junketjpg1

Una cosa a cui non riesce proprio a rinunciare è la manicure, alla quale dedica tempo una volta alla settimana. Essendo le mani la prima cosa che presentiamo agli altri quando li conosciamo, dice di essere per lei obbligatorio averne una cura maniacale.

Natalie-Portman-1

Altro suo cruccio sono i capelli: naturalmente ha dei capelli ricci e molto crespi: “Se non li asciugo con la spazzola, cercando di farmi una piega, mi ritrovo con dei capelli disastrosi. Altro metodo che utilizzo è andare direttamente a letto con i capelli bagnati, l’unico modo per non ritrovarli la mattina dopo completamente crespi ed ingestibili!”. Infatti, i prodotti che utilizza per la sua chioma sono degli oli o sieri molto nutrienti che li rendono morbidi: il siero di David Mallett e il famosissimo Moroccanoil.

0000009681460_img_5596

moroccanoil_treatment1

Ma qual’è il suo rapporto con il make-up? E quali sono per lei i prodotti assolutamente irrinunciabili?

In varie interviste dice di amare il make-up, per il quale ha sviluppato un serio interesse dopo le varie campagne per profumi e cosmetici Dior. Nelle occasioni mondane non manca mai di fare un contouring leggero, blush aranciato (quasi sempre), labbra rosa e smoky eyes sui toni del marrone.

631d1e872b19c83deb604c4e863bc81d

Nella vita di tutti i giorni dice di voler mantenere il suo makeup il più semplice possibile e, dato che ha una belle pelle, la maggior parte delle volte, salta lo step della base per andare subito a puntare sugli occhi.

Behind-the-Shoot-Of-Diorshow-Iconic-Overcurl-Mono-Eyeshadow-natalie-portman-33539742-1646-926

Un prodotto infatti al quale non può rinunciare è il mascara Diorshow nel colore ProBlack. Lo applica maggiormente all’attaccatura delle ciglia per rendere subito più intenso lo sguardo, senza andare ad appesantire troppo il resto delle ciglia con il prodotto, proprio come le ha insegnato il suo makeup artist.

f380e81912fc695fe9d9ecc842ef30d6

Se invece ha delle imperfezioni ma non vuole coprire tutto il viso, utilizza il DiorSkin Star Concealer, un correttore illuminante che sfuma bene perché diventi uniforme con la sua pelle e non si noti troppo.

DIORSKIN_STAR_Concealer_1409659505

Il suo rossetto preferito, quello che tiene sempre a portata di mano da indossare tutti i giorni? Il Dior Addict Lip Glow nella tonalità 001. Lo adora perché super idratante e, con la sua formulazione, non fa altro che ravvivare il proprio colore delle labbra.

covers-Y0027010

 

Per gli eventi mondani o per il red carpet invece il colore ama di più indossare è il 999 dei Dior Lipstick, un bel rosso accesso classico ma di grande impatto.

rouge-dior-999

Per la pelle del corpo invece utilizza, a bisogno, il burro corpo Lucas Papaw Ointment che applica su tutte le zone particolarmente secche e dice di applicarlo anche sulle labbra, come trattamento.

original_CW

Come crema corpo idratante per tutti i giorni invece utilizza la Pai Comfrey & Calendula Calming Body Cream, un brand di creme organiche e naturali che, secondo lei, hanno un profumo buonissimo.

pai-comfrey-and-calendula-calming-body-cream-200ml

E il bagnoschiuma con il quale cura la sua pelle sotto la doccia è il Dr. Bronner’s (brand che aderisce al commercio equo) alla lavanda, per lei ottimo per la pelle.

DBR-77432-1

 

Speriamo che i prodotti e i consigli di Natalie possano in qualche modo esservi utili. Vi piace questa attrice bellissima? Siete d’accordo con lei sul make-up minimal per tutti i giorni? Anche voi notate che ciò che mangiate è strettamente correlato alla luminosità della vostra pelle? Fateci sapere!

Un saluto dal Team!

Credits: InStyle

Photo Credits: Dior, The Hollywood Reporter

77 COMMENTI

  1. Mmmm, per me non è tanto quel che mangio ma quanto lo digerisco… Posso dare un nome a tutti i miei brufoli 😉
    Comunque sarei proprio curiosa di vedere Natalie con i capelli al naturale!

  2. per me è bellissima, in tutto e per tutto.
    una domanda però me la faccio: lei è vegetariana, in tante interviste si mostra compassionevole con gli animali, però usa i prodotti di Dior che non sono assolutamente cruelty free…..se non mangio gli animali non dovrei nemmeno farli sacrificare in nome di una sperimentazione inutile (soprattutto per quanto concerne i prodotti cosmetici)…..cosa ne pensate?

  3. Penso che ci sia un sacco di ipocrisia…. il pensiero è solo dove ti portano i soldi e cosa conviene di più!!!!

  4. Lei mi piace sia come attrice che come persona, ed adesso che so che utilizza pai e Dr. Bronner’s mi piace ancora di più! 😀

  5. Ma ha partorito anni fa!
    Bella e brava ma a me questa cosa che si eleva a vegetariana dura e pura poi fa campagne Dior (non esattamente un marchio ecobio) e negli spot riproducono i capi in pelle in altro materiale solo per lei mi fa un po’ ridere

  6. Penso che tu abbia ragione, in teoria dovrebbe far pubblicità solo ad aziende crueltyfree (che peró non pagano bene quanto Dior..). Poi c’è da dire una cosa, molti dei nuovi farmaci (e tutti quelli rilasciati nel mercato da 10 anni) sono stati testati su animali : in teoria per essere ancora più coerenti si dovrebbe rinunciare a molte cure. Anche mia zia, vegana convinta, una volta che le era stata diagnosticata una brutta malattia si è curata, senza medicine sarebbe morta. Esiste anche la professione “cavia umana” ma non assumono chiunque, in quanto si devono avere dei requisiti fisici e genetici ben precisi (e cambia il compenso a seconda dei test).
    Per il resto nulla da dire : brava attrice, bella ragazza e mi piacciono molto dei suoi makeup.

  7. Molto molto bela, affascinante!!! Mi piace anche come attrice! E son d’accordo con lei quando dice che il mangiare fa la sua parte nella cura della pelle ed essendo stata in Francia la posso capire: io dopo che mangiavo 2 biscottini al burro ero già piena..! Ma, Natalie Portman ha i capelli ricci? Questa mi è nuovaaa….

  8. io l ‘ho sempre adorata! mi ritrovo tanto nel suo stile !anche io esco quasi sempre con smokey marrone! <3

  9. Avevo letto da qualche parte che usa anche il clarisonic per la pulizia del viso! È vero o no?

  10. Ely hai ragione in tutto.
    anche io mi sono trovata a dover utilizzare farmaci per salvare la mia stessa vita, quindi mi rendo conto che questo argomento è difficile e complesso ( anche se spero che un giorno non si sperimenti più su animali anche per i farmaci).
    il discorso è diverso per i cosmetici e anche qui il tuo ragionamento fila. i cosmetici cruelty free sono un pochino di nicchia e sicuramente non hanno l’impatto di Dior nè come immagine nè come portafoglio….

  11. Appunto!…e poi usa solo prodotti Dior perché è pagata per usarli! Io non commento e non critico sul fatto vegetariano o meno, io non lo sono e giustamente ognuno fa’ le proprie scelte ed ha le proprie motivazioni, per carità, però quando è così lo trovo un pochino…… incoerente. 0_o

  12. Anche io ci spero : non sono così lontani i tempi in cui si potrà fare a meno della sperimentazione :)!

  13. capisco il tuo punto di vista, ma non lo definirei un copia incolla.. ovvero, sì, è la traduzione in italiano dell’intervista che hai citato tu, ma sinceramente avrei difficoltà ad immaginare che possa andare in una maniera diversa.. non credo che Natalie risponderebbe ad un’intervista di Clio..
    Certo, se questo post fosse stato completato da qualcosa di più personale sarebbe stato più bello, ma effettivamente Clio ha già fatto un coolspotting su Natalie in cui esprime giudizi sui suoi makeup più famosi e in generale sui suoi cambiamenti più interessanti… inserirli anche qui sarebbe stato superfluo..

  14. Secondo me c’è poco da fare, il suo segreto é essere nata bellissima (i connotati dior non te li cambia ancora), poi certo farà sport e si prenderà cura di sé, e giustamente se é intollerante al lattosio non lo assume!

  15. Alimentazione a parte Natalie ha una buona genetica. Io ad esempio trovo invecchiata molto male Gwineth Paltrow, nonostante maniaca dell’alimentazione e dei prodotti ecobio. La genetica ha il suo peso, inutile. Testimonial di Dior, presumo che a parte makeup e abbigliamento le creme Dior non le usi.
    Ma il Moroccanoil mi pare un prodotto siliconico o paraffinico che costa un occhio della testa, o ricordo male?

  16. Mi unisco alla richiesta…. Stavo per cercare il prezzo del Moroccoil, ma visto che scrivi così, evito proprio….ci tengo alle coronarie..

  17. Ciao anch’io mi unisco alla richiesta, ma non per i capelli, per il make up!!! Mi sembra infatti che, al di là, di pochissimi post è ormai tantissimi tempo che si parla solo di prodotti costosi, come in questo post…..solo Dior!!! Capisco che Natalie Portman è stata testimonial, ma noi NO!!! Grazie ragazze del team e ciao a tutte

  18. Io la adoro!!!!! È stupenda e Mi rispecchio molto nel suo stile e nel suo modo di truccarsi sia nelle occasioni mondane che non. È incredibile quando trovi dei punti in comune con il tuo idolo!!! @_@ n_n ♡♡♡♡

  19. A me lei piace molto, sia come attrice, ha fatto sempre parti interessanti, sia per il suo stile “minimal”. Adoro i suoi look da occasione, sempre ben sfumati ed equilibrati. Comunque anche io ho notato che se mangio più verdure e bevo più acqua, la luminosità della mia pelle migliora visibilmente.

  20. Ciao Patrizia, e ciao ragazze,
    Per i capelli secchi niente meglio che oli naturali. Io adoro l’olio di Argan, ma se proprio avete un budget ristretto, persino un buon olio d’oliva (per intenderci non quello del supermercato…) è perfetto per fare un impacco di un paio d’ore, una volta la settimana prima dello shampo 🙂

  21. Ci sono metodi vari per eliminare il crespo dai capelli a costi modici oppure puoi affidarti ai DIY e ai fai-da-te.
    Secondo me conviene sempre comprare le cose in sconto, così risparmi e hai prodotti buoni, tipo io ho preso l’olio di argan a 4euro e qualcosa da Tigotà o in qualche negozio del genere.
    Io per esempio uso un buon shampoo e balsami (alterno fortificante, riparatore, nutriente, idratante, ecc in modo da “coprire” ogni campo), prima di asciugarli uso la crema lisciante della Sunsilk che tiene a bada il crespo e assicura un liscio duraturo (costa solo 1,99 euro!)e poi una volta asciutti uso l’olio di argan per nutrire. Ovviamente una volta a settimana faccio un bell’impacco ricostituente per i capelli (uso la crema riparatrice della Yves Rocher, 6,95 euro se non erro)

  22. Io ho preso l’olio di Argan in offerta in qualche negozio per la cura della persona e mi è costato meno che comprare un buon olio d’oliva 😉

  23. Su questo non sono d’accordo (sul fatto che sia BELLISSIMA sono d’accordissimo! =) ) Anche io sono vegetariana, ma non lo faccio perché “amo gli animali e non sopporto che vengano uccisi per la mia alimentazione”. Sono vegetariana perché penso faccia bene per la mia salute evitare le carni, forse è anche la sua motivazione!

  24. Io essendo rappresentante Yves Rocher ormai mi affido abbastanza a loro per il make up, ma ricordo che per un periodo di tempo avevo lo stesso problema. Comunque oltre a quello di Clio ci sono altri blog, in cui parlano solo di prodotti economici; so che è difficile fidarsi, però a volte vale la pena provare. Ricorda che chi non risica non rosica 😉

  25. si ma allora, l’ultilità di questo post dove sta? il coolspotting appunto è giudicato da Clio, in cui ci mette de suo e ci dice come e con quali prodotti potremmo imitare il look della tal attrice o modella. Ma questi post in cui si dice che la signorina X usa il prodotto Y, secondo me non hanno senso! Intanto…..chi ci dice che sia vero? son andati veramente a chiederle che mascara usa? e poi che ci dicano “lo applica alla base delle ciglia” …ma lo sapete? eravate là con lei? ma questo lo dico in riferimento all’articolo di partenza, quello in inglese, a cui già non credo. Mi sembra quindi inutile che ce lo ripropongano per far apparire un articolo in più. E poi non è un tantino strano che ogni attrice/modella “intervistata” usi quasi tutti i prodotti che pubblicizza? cioè, proprio sincere e ponderate le sue scelte eh!!!

  26. A me lei non piace particolarmente,bella e brava si, ma niente di speciale. Pero vorrei poter far notare che se uno e vegetariana non per forza è perche ha compassione per gli animali e quindi deve per forza usare pure cosmetici non testato sugli animali.
    magari e vegetariana per problemi suoi di salute, infatti dichiara lei stessa che deve resistere ai cibi un po grassi perche se no poi si riempie di brufoli…

  27. È bellissima e credo non faccia difficoltà ad inserirsi nella “cultura” francese, lei sembra francese, così elegante e …parigina!

  28. In realtà non sono molto colpita dal fatto che usino i prodotti che pubblicizzano.. Le riempiranno di roba! Poi appunto, parlando di una casa cosmetica tanto importante.. A maggior ragione! Io se mi regalassero tutti quei prodotti (essendo comunque tendenzialmente validi) lo utilizzerei anche se non fossi testimonial 😛

  29. È stupenda. Semplice, raffinata, bellissima. È una delle mie attrici preferite. In questa immagine, ha davvero un’ espressione triste, fragile, ma Bellissima nella sua sofferenza.

  30. infatti non ho mai detto che questi post siano veramente utili, probabilmente come a molte donne piace ”sbirciare” nella vita delle star per conoscere la loro vita sentimentale, ecc… noi, che siamo delle beauty addicted (o almeno, io lo sono) abbiamo delle curiosità a 360° in campo della bellezza.. quindi, appunto, è solo per soddisfare una qualche superficialissima curiosità.. poi sul fatto che publicizzino i prodotti che sponsorizzano son d’accordo con te.. quando leggo che la tal persona famosa e piena di soldi utilizza una crema notte miracolosa della L’oreal (che probabilmente costa solo 20 euro) penso: non ci credo! di sicuro ne userà una da 100! Ma se leggo che una pubblicizza Dior (che è una marca piuttosto affidabile come qualità) e che nella vita reale effettivamente utilizza molti di quei prodotti.. beh io ci credo! e anche se non fosse vero poco mi cambia..! in ogni caso rispetto la tua opinione e in certi punti sono d’accordo con te!

  31. ci sono anche tantissimi grassi vegetali pensa! E pare che l’olio di palma riesca ad essere peggiore, a livello di effetti sulla salute, del burro e dello strutto.

  32. Ti ringrazio per la risposta, ma è semplicemente un dato di fatto che questo blog nn è più quello dell’inizio, lo scrivo senza voler essere polemica, lungi da me esserlo!! Vorrei solo vedere più post dedicati a prodotti per il trucco viso che nn siano solo Dior, Chanel, YSL, ecc. Ho provato infatti sulla mia pelle (guance) che un marchio noto nn è sempre sinonimo di alta qualità. Concludendo mi fido dei consigli di Clio ecco perché nn ho ancora lasciato il blog. Grazie, buona serata…e chissà se anche la mia risposta andrà a finire nella “Top conversation”!!!!!!!!!

  33. Veramente dal 2013 in Europa possono essere venduti solo prodotti cruelty-free quindi anche i prodotti di Dior lo sono… Almeno dal 2013 ad oggi.

  34. Avete ammazzato un post fresco, allegro e interessante con errori grammaticali.
    Scrivere ancora “qual’è” e non “qual è”, nel 2015, è segno di ignoranza.
    Meno make up, più grammatica.
    O fate altro nella vita, ma non scrivete.

  35. io ho notato dei cambiamenti con degli impacchi con olio di cocco o monoi. molto di rado, quando ne sento la necessità. altrimenti rischi l’effetto opposto

  36. elegante e raffinata…mi piace molto nell’ultima pubblicità di miss dior, con la colonna sonora di “piece of my heart” 🙂

  37. la trovo carina mi piace negli spot Dior tranne l’ultimo dove scappa dal matrimonio un pò banale il tema …però nn credo basti mettersi la crema e mangiare sano ..farà sicuramente tratttamenti massaggi “facial”e quant’altro per mantenersi così …in più ha aiuto degli esperti Dior … Natalie sii sincera eh mica pettiniamo bambole noi qui!!

  38. pure caste soap lo compravo anche io a Londra da Whole Food ne fa x i capelli ,per i bebè …tante profumazioni ,il mio preferito era mandolra ..costa un pochino ma è super come prodotto !

  39. confermo 🙂 in più la legge europea richiede una dichiarazione del produttore che certifichi che il cosmetico non è stato testato sugli animali dal 2009… A prescindere dal fatto che venga poi messo il marchio cruelty free o meno!

  40. lei è bellissima, non avrei mai detto che avesse i capelli ricci, mi piacerebbe vedere come sta in una foto, ma credo non ce ne siano…

  41. però Dior e gli altri big brand non compaiono nella lista lav/leaping bunny , quindi non mi fido molto.
    mi piacerebbe tantissimo lo fossero………peraltro non credo avrebbero problemi ad ottenere i riconoscimenti con tutte le possibilità che hanno…..

  42. avevo letto una intervista e si poneva come vegetariana per motivi etici. anzi, forse è anche vegana ma non vorrei dire una stupidata

  43. Già… è vero @Giulia2800 !!! … Confermo!!! E… secondo me è proprio perché conoscono molto bene il fatto che il burro sia un po’ dappertutto che lo evitano!

  44. in realtà secondo me sono molto più utili recensioni su prodotti costosi, rispetto al make up low cost!!! un ombretto di kiko da 3 € lo prendi senza menate e anche se poi non si rivela niente di che non muore nessuno. quandoi nvece prendi una palette di chanel da 50 € è un po’ diverso, non credi?

  45. mi sembra assurdo che un blog con migliaia di lettori e diverse persone nel team faccia ancora errori così frequenti. basterebbe rileggere..

  46. scusate ma come fate a generalizzare in questo modo? e da quando le francesi sarebbero tutte così magre? ma dai, sti luoghi comuni sono ridicoli..

  47. Una palette di Chanel in media costa più di 50€ e i colori sono polverosi!!!! Ho provato entrambi e quelli di kiko e di Neve C. che possiedo sono molto pigmentati e non ho mai avuto problemi di fall out. Quello che voglio dire è che non è il marchio che spesso fa la differenza, ma la qualità….non sempre un marchio high cost è per forza ottimo anche se costa così caro. Non ce l’ho con i marchi high cost, ma con il fatto che ti fanno pagare la qualità anche quando non c’è!!!! Spero di essermi spiegata ☺

  48. Ma infatti se ci fai caso mi stai dando ragione.. Proprio perché anche i cosmetici high end non sempre rispettano la qualità che ci si aspetterebbe, non pensi che sia più utile una recensione per evitare un acquisto costoso e sbagliato piuttosto che quello di un ombretto da 3 €??? Se l’ombretto economico fa schifo amen, hai perso 3€, se fa schifo la palette di chanel ti girano un po’ di più no?

  49. Non ti ho dato ragione!!!! Anche Clio ha recensito il Dior star un buon prodotto, l’ho comprato e invece mi ha causato problemi alla pelle non ancora risolti a distanza di mesi!!! Le recensioni vanno bene, ma un prodotto che per te è ottimo per me è pessimo e credimi questo genere di problemi li ho avuti solo con marchi come questo….non che nn possa permettermeli , ma ho cambiato idea sull’equazione marchio=qualità!!!!!!! Ora hai capito?????

  50. Be ma scusa questo discorso vale allora per tutte le recensioni in generale! È ovvio che lei da dei pareri personali, e che su altre persone gli stessi prodotti si comportano diversamente.. Non capisco quindi il tuo commento sulle recensioni di Marche low cost. Anche quelle possono avere prodotti che hanno reazioni diverse sulle persone..

  51. Si è vero, ma per quanto mi riguarda con quelle low cost non ho avuto tutti quei problemi; in ogni caso ognuno ha il proprio modo per scegliere i propri prodotti GIUSTI…non credi?

  52. Non vorrei sbagliare ma i prodotti testati sugli animali sono ammessi ma sono soggetti a severi controlli sia per quanto riguarda gli ingredienti sia il prodotto finale ☺

  53. sti post mi fanno tanto rivista di moda/roba che trovi dal parrucchiere, proprio le cose da donne che non sopporto, banalità e inutilità, percarità c’è chi ci passa il tempo

  54. Ciao ragazze del team! Mi piacciono molto i vostri post e questa serie in particolare. Volevo però segnalarvi alcune sviste, come i due punti messi due volte nella stessa frase o qualche frase che non suona molto bene. E’ un peccato perché si notano (io ho letto questo post la sera dal cellulare, ero in macchina ed ero pure stanchissima, ma l’ho notato) e danno l’impressione (probabilmente sbagliata) che il post sia stato confezionato alla velocità della luce scrivendo con poca cura. Mi offro come correttrice di bozze se volete XD scherzi a parte, Natalie Portman mi piace, ho scoperto di recente che si è anche laureata a Harvard! Sono d’accordissimo sul make-up minimal soprattutto di giorno e soprattutto con questo caldo 😀

  55. In realtà no, avevo letto in un intervista che da bambina ha scelto di diventare vegetariana perché amava gli animali e in particolare i cavalli. Spero di non sbagliarmi!

  56. Mi piace il makeup molto naturale e non pesante di Natalie Portman. Ho acquisito il Dior Lip Glow Balm, li amo.

  57. Voglio le sue sopracciglia voglio le sue sopracciglia voglio le sue sopracciglia voglio le sue sopracciglia!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here