Ciao ragazze,

oggi vi voglio parlare dello strobing, una nuova tecnica che sta impazzando sulla rete e tra le celebrities e che sembra essere uno dei trend più forti per questa estate. Pensate che sembra aver sostituito in qualche modo il tanto discusso contouring!

Se volete sapere di cosa si tratta, come ottenerlo sulla vostra pelle e vari consigli per farlo al meglio, allora leggete oltre!

gtg-ss15-trends-issey-miyake

Il termine strobing deriva da quello della luce stroboscopica, ovvero quella luce ad intermittenza che illumina a tratti ciò che la circonda.

Infatti, quando realizziamo la tecnica in questione, è come se andassimo a creare questi flash di luce sul nostro viso. E questa prende spunto in particolare dal trucco orientale giapponese e coreano in cui la base presenta pelli molto levigate: primer e base omogenea sono la regola. Applicano poi blush in crema o in gel con illuminante per rendere il tutto luminoso al massimo, quasi ad effetto bagnato. E questo accade anche con le labbra, sempre lucide. Da qui quindi prende spunto lo strobing.

40fe5c00f392fa96325cd8ae213d29bb

In realtà però non si tratta di una vera novità: quest’ultima riprende dalla tipica tecnica dell’illuminare il viso.


strobing

Il fatto è che ora, in contrasto al contouring, suscita interesse e crea nuove mode.

Stanchi quindi del contouring, si sta cercando un’alternativa che possa comunque definire e mettere in risalto alcune parti del nostro viso. La vecchia tecnica, nata su Instagram dove il gioco di luci e filtri faceva risultare il tutto più naturale, dal vivo, ad occhio nudo, non appare sempre perfetta come ce la immaginiamo e a volte assistiamo a vere e proprie macchie di colore.

Ma con questa novità, ciò che ci vogliono dire è che per far sembrare il proprio viso diverso non serve creare finte ombre (che se non ben sfumate ci fanno sembrare ridicole). Per questo lo strobing sembra essere la nuova frontiera.

e9f4c4ee63c78cf3e260aa8eaafb8cf8

Ma state attente: non perché è un nuovo trend ed è più semplice da realizzare, vuol dire per forza che si tratti di una tecnica migliore. Anche con questa infatti possono avvenire dei piccoli disastri!

Infatti di seguito vi faccio una lista di trucchi e cose da fare e non, se volete provare questo trend sulla vostra pelle.

Quando utilizzare questa tecnica:

-In alcuni giorni la nostra pelle è più “grigia” di altri e quindi, tramite questa tecnica, riusciremo a portare un po’ di vitalità al nostro viso ed a ottenere quel tanto amato effetto glamour che osserviamo nelle celebrities e modelle negli shooting.

f5dc7eb19ebc506902e53274912722de

-Questa tecnica risulta essere molto utile anche quando dobbiamo essere fotografate. Se volete delle foto in cui il vostro viso abbia dei punti luce belli accesi, allora utilizzare l’illuminante con questa tecnica farà si che la vostra pelle appaia luminosa negli scatti. Infatti molte volte per gli shooting bisogna utilizzare molto più prodotto di quanto non se ne utilizzerebbe per tutti i giorni, questo per non far sembrare il nostro viso troppo piatto davanti all’obbiettivo. Dal vivo invece risulterebbe davvero troppo innaturale.

poses.moda

Ci sono invece delle “regole” da seguire anche se si vuole evitare di fare un disastro:

Non utilizzatela quando fa troppo caldo. Infatti in questo caso la pelle sarà già lucida per il sudore e aggiungere ancora più luminosità non sarà di sicuro una buona mossa.

Non fatela se avete tanti peletti sul viso. Purtroppo utilizzando l’illuminante questi si accentueranno ancor di più!

christinaclearymakeupartist

Non è una tecnica adatta per chi ha i pori dilatati, in questo caso infatti si devono preferire i finish opachi per distogliere l’attenzione dal problema.

Non é adatta nemmeno per chi ha la pelle molto grassa perché essa tende già a lucidarsi naturalmente. Se lo farete risulterete troppo lucide in tutte le parti del viso senza poterlo controllare (obbiettivo essenziale dello strobing).

07

Non è una tecnica adatta a chi ha il viso troppo tondo: infatti per poter cambiare un po’ i contorni del proprio viso e renderli più spigolosi, l’unica soluzione è il contouring. Con lo strobing si possono solo esaltare o definire alcune parti del proprio viso ma non rimodellarlo rendendolo più fino o squadrato.

Se volete invece scoprire quali semplici passi bisogna fare per ottenere questo effetto, come lo utilizzano le celebrities e come piace a me, allora girate pagina!

108 COMMENTI

  1. A me piace molto più del contouring, servirebbe un bel tutorial per noi ciompette cara Cliuzza!!

  2. A prima vista sembra molto più naturale del contouring e mi piace..Clio se facessi un tutorial secondo me sarebbe il massimo così potremmo vedere bene i vari passaggi..ragazze c’è un post in cui Clio parla dei migliori illuminanti? Oppure quali mi consigliate voi?

  3. Mi piace molto questo effetto glow.. Ci provo in tutti i modi, ma con risultati miseri. Comunque ho l’illuminante della Revlon e oggi lo utilizzerò come hai descritto Clio. Solo che poi ai punti chiave utilizzavo solo una polvere e non illuminante in crema + illuminante in polvere. Ma va bene, meglio abbondare di illuminante che scarseggiare…
    Mi manca un buon blush in crema.
    Ho solo il blush in crema gel della Rimmel.
    Stasera provo lo Strobing, tecnica che ignoravo (il nome, almeno, la tecnica la vedevo su tutti i magazine).
    Mi piacerebbe un’ulteriore lista di prodotti illuminanti da usare. Già l’illuminante Revlon é ok, mi mancano gli illuminanti in polvere. Conosco solo the Balm…

  4. Dati i “non” io non posso proprio ricreare quest’effetto su di me: ho il viso tondeggiante, ho la pelle mista, ho i crateri dilatati e qui in salento (maldive nostrane!XD) fa sempre caldissimo

  5. Che bello questo post! Ho sempre desiderato fare un trucco luminoso e con questi consigli nessuno mi fermerà! Grazie

  6. Ammetto di utilizzarlo già inconsapevolmente nei miei trucchi però in modo meno evidente. Tutto dovuto fal fatto che la terra che ho io (una di rimmel) si scioglie subito e non si nota più xD ora come terra vorrei provare quella di the balm. Come illuminante ho quello in crema di revlon ma in polvere nota. Voi che consigliate? Io avevo gli occhi puntati sulla mary – lou manizer di the balm. Voi e tu clio che dite?

  7. Questa tecnica mi piace sicuramente di più del contouring. D’inverno, quando ho la pelle un pochino sottotono, uso il trucchetto dell’illuminante mischiato alla crema idratante oppure mischiato al fondotinta, poi se è necessario vado anche al illuminarealtri punti strategici, altrimenti basta così, un velo di blush in crema e via. Sembra che sia più naturale anche se si esagera, si rischia di sembrare un pollo arrosto 😀

  8. L’effetto è bellissimo…però non so quanto sia applicabile a noi comuni mortali. Nel senso che ho l’mpressione che la pelle debba essere già perfetta di suo (mentre magari il contouring perdona di più qualche imperfezione, in quanto si riesce a coprirla invece di evidenziarla!). Però, se fossi una modella….o se avessi una pelle perfetta….tra le due tecniche sceglierei questa novità! é meno pesantona del contouring, dona al viso un aspetto fresco!! Chissà, magari per un serata estiva si potrebbe provare…..

  9. Bello ma trovo che non sia, appunto come dici tu, da tutti i giorni.. Comunque non potrei mai farlo, ho la pelle mista e in zona T mi lucido e ho i pro dilatati..

  10. A me piace tantissimo questo effetto!! Sempre per la mia fissa per gli illuminanti non potevo non apprezzare lo strobing xD certo, è anche vero che se fatto in pieno giorno, magari sotto il sole, il rischio di sembrare Edward Cullen è notevole e per questo ritengo che sia una tecnica più adatta alla sera oppure, come dice Clio, ad un servizio fotografico!
    A meno che, sempre come suggerisce Clio, non si faccia uno strobing più diffuso… Ecco forse in quel caso si potrebbe anche accennare di giorno, ma sempre con le dovute accortezze, abolendo i brillantini e concentrandosi su prodotti che diano più un leggero effetto bagnato (come l’essence Soo Glow)! O almeno questo è quello che penso e che faccio io xD
    Per la sera invece adoro questa tecnica e penso che a seconda della serata ci si possa sbizzarrire 😀 tra l’altro la ritengo molto più fresca e divertente del contouring, che invece ho sempre trovato pesante soprattutto di giorno!!! Quindi, per quanto mi riguarda, lo strobing è assolutamente promosso 😉
    Un bacione bellezze :*

  11. Ciao Clio, i tuoi post arrivano sempre al momento giusto! Giusto ieri ho incontrato questa nuova tecnica, ma ora è tutto più chiaro! Sicuramente la proverò! Anche per cambiare un po’. Un bacione

  12. Mi consigli quindi l’essence Soo Glow? Io ho il blush sempre della stessa linea (Soo Blush) e mi piace l’effetto che da molto luminoso anche lui (unica pecca la durata) 🙂

  13. mi piace tantissimo l’effetto dell’illuminante sul viso……ma su di me non riesco a farlo. Sicuramente perchè non ho l’illuminante giusto, e anche perchè non ho una pelle perfetta, ma piena di macchie e brufoletti. Ho una domanda: è una tecnica adatta solo all’estate? mi spaventa pensarla per l’inverno, quando siamo (o meglio sono) già pallidissime, senza la possibilità di scaldare un po’ il colorito con la terra

  14. secondo me di giorno si può fare, molto leggero, se si è molto abbronzate, o naturalmente scure. Come scrivevo più sopra, sulle mozzarelle smorte come me, mi fa un po’ paura!

  15. stessi identici motivi per me, con una differenza: qui in pianura padana c’è una umidità che ci si lucida anche senza illuminante!

  16. come blush in crema, se vuoi rimanere sul budget friendly, ti consiglio quelli in tubetto di deborah, sono un po’ più vecchi di quelli in gocce che sono usciti da poco ma sono ottimi e poi sono in offerta da acqua e sapone a 4 euro mi pare! CORRIIIII
    invece come illuminante in polvere ho quelli on the go di kiko che però qualche glitter lo fanno…se Rossana consiglia quello di shiseido vado a fare un controllino!

  17. Si si a me piace moltissimo! Il blush non ce l’ho, ma l’illuminante lo adoro 🙂 questo inverno l’ho utilizzato tantissimo anche in pieno giorno senza problemi (magari limitando la quantità xD) mentre adesso per l’estate preferisco il Mary-Loumanizer perché essendo più dorato si sposa decisamente meglio con il mio colorito estivo xD
    Io te lo consiglio assolutamente, certo, c’è da dire che ho la pelle secca, però non ho avuto problemi di durata! 🙂

  18. Io sono molto abbronzata e naturalmente scura e anche secondo me si può fare anche di giorno però con i prodotti giusti 🙂 ci sono certi illuminanti a base di brillantini che secondo me per il giorno non sono molto indicati… a mio avviso, il fascino di questi trucchi è che riescono a dare quel “non so che” di magico al volto… E credo che il “non so che” rimanga tale solo se appunto non si nota troppo xD per questo penso che per il giorno un leggero effetto bagnato in certi punti sia perfetto (in questo caso penso siano migliori molti prodotti in crema) , mentre per la sera si può intensificare il tutto senza paura di sembrare una palla da disco xD

  19. Sii anche io ho la pelle secca! Quindi perfetto! Appena lo trovo, lo prendo sicuramente! Grazie! Un bacione 🙂

  20. Comunque penso che anche per le mozzarelline si possano trovare i prodotti giusti! 🙂 magari che virino più sul bianco piuttosto che sul dorato!! A questo punto credo che Clio debba approfondire la questione “illuminandoci” con i suoi consigli 😀

  21. Non devi essere perfetta o una modella per fare dei bei trucchi. Provaci e sopratutto divertiti.
    Io mi trucco da poco (nonostante l’età) e non faccio ne contouring ne strobbing, mi basta un po’ di terra o blush, ma ho visto che un po’ di illuminante giusto sulla parte alta dello zigomo fa un effetto troppo carino, una specie di scintillio di fata… Che poi mi guardo e penso: non sono una modella, ma neanche poi così male … 🙂

  22. si ma il mio dubbio non era sul colore dell’illuminante….ma sul fatto di non usare la terra. Bene o male l’illuminante è più chiaro del tono della pelle, e se non scaldo l’incarnato con la terra, non diventerò Edward Cullen??? ahahaha

  23. Ho il viso tondo e la pelle mista. Uso la terra di essence per renderlo meno tondo visivamente e l’illuminante sotto l’arco sopracciliare perché ho anche gli occhi incappucciati (e ombretto scuro sulla parte mobile). Inoltre metto anche un pochino di illuminante sulla parte alta delle guance che non sono tonde come vorrei, arco di cupido e mento. Poi cipria nella zona t. Siccome qui dice che questa tecnica non va bene per il viso tondo non so dove sbaglio?

  24. No…non mi ferma il prezzo, mi ferma il negozio che lo vende. Da me non ci sono catene di profumerie, solo profumerie private e quello che vende Chanel, Dior e Shiseido ha il proprietario antipaticissimo

  25. Ma non ho capito quali sono i blush Deborah in crema. Vedo se ci sono, ma non mi pare di averli mai visti. Da me il blush Deborah in gocce non é mai arrivato. Non c’é in nessun negozio

  26. È una tecnica interessante e sembra moooolto più naturale del contouring….tutorial urgente!

  27. Ciao. Credo che sia usando solo l’illuminante che questa tecnica non vada bene con il viso tondo, tu invece usi anche la terra e così scolpisci un pò il viso. L’ha scritto Clio nel punto due in questa pagina che con questa tecnica la terra non si usa.
    Un bacione Cry!

  28. Bella tecnica! Ma secondo me il risultato migliore (almeno su di me) si ottiene con una combinazione di questo + contouring, senza esagerare né nell’uno né nell’altro senso! Mi associo per il tutorial 🙂

  29. Sinceramente credo che nella vita di tutti i giorni questa tecnica non stia bene quasi a nessuna

  30. nella seconda foto di Gigi io la terra la vedo eccome…comunque se fatto bene ha sicuramente un bellissimo effetto,ma il rischio “palla da discoteca ” è dietro l’angolo…secondo me i risultati migliori si ottengono usando tutto con parsimonia,sulle star ha un bell’effetto perché hanno dei lampioni puntati contro che illuminano appunto le zone giuste..bisognerebbe vedere alla luce naturale cosa succede..Clio già che ci sono colgo la palla al balzo per chiederti se puoi fare un post sui pori dilatati..mi ricordo che un po’ di tempo fa ne avevi fatto uno,mi piacerebbe sapere se nel frattempo hai trovato qualche prodotto per combatterli e se puoi descriverci anche quelche ricetta naturale per ridurli!!

  31. i nuovi non sono arrivati nemmeno da me… 🙁 fammi sapere se li trovi e se ti piacciono!! baci

  32. Come tutte le ‘nuove trovate’ penso sia bella se fatta su un certo viso, una certa pelle, una certa occasione. A me piace il fard (che va bene per tutte) perché ho già lineamenti spigolosi (che il contouring indurirebbe ulteriormente) e qualche volta illumino gli zigomi, le tempie e sotto le sopracciglia. È come il discorso delle sopracciglia: prima la parola d’ordine era ‘depilatevi tutte’! Poi ‘sopracciglione per tutte’! Vita bassa per tutte! Countouring sennò sei out!
    Se una moda mi piace e mi sta bene, per cambiare, ben venga, altrimenti…anche no. Grazie sempre per i tuoi consigli Clio!

  33. Mi sa che non posso proprio usare questa tecnica, già ho la pelle grassa, con tutto questo illuminante rifletterei la luce!

  34. Non sembra male, con l’abbronzatura dovrebbe stare bene! Quoto anch’io per post con i migliori illuminanti e un bel tutorial per ciompette! 😀 attualmente possiedo solo un illuminante dorato in polvere che forse non è il caso di usare con questa tecnica…

  35. Io adoro questa tecnica!! Lavoro sempre dalle 17 in poi e la utilizzo ogni giorno. Ho fortunatamente una pelle normalissima e quell’effetto glow è top! Per realizzarlo utilizzo l’illuminante photoready di revlon e il blush in crema di too faced in prim e poppy e credo che non li abbandonerò più!!!!

  36. Io amo questa tecnica!! Lavoro sempre dalle 17 in poi e la utilizzo praticamente tutti i giorni. Ho una pelle normalissima e questo effetto glow è top! I miei must sono l’illuminate photoready di revlon e il blush in crema di too faced in prim e poppy. Piccolo appunto però io un po’ di terra la metto e secondo me l’effetto è comunque bellissimo!!

  37. Senza saperlo ho anticipato la moda, sulle labbra uso quasi esclusivamente rossetti opachi ma l’illuminante non lo abbandono più da quando l’ho provato, se usato con moderazione da un bellissimo effetto… Io ho una cipria levigante siliconica, secondo voi non dovrei usarla tutti i giorni? Non vorrei peggiorare la mia pelle

  38. L’avevo letto in un commento sotto ma non riesco a ritrovarlo, una ragazza proponeva un post sui pori dilatati, non ne ho trovati quindi credo che ancora non ci sia, spero lo legga Clio, penso sarebbe utile a molte di noi 🙂

  39. Ahahahaha xD si si capisco la perplessità, però penso che mettendo un blush l’effetto Edward si dovrebbe evitare… Forse

  40. Davvero ?? Io arrivo in Salento mercoledì direttamente dalla pianura padana !! Dalla pentola alla brace !!

  41. Chi ha la pelle grassa lo può fare con un correttore molto chiaro? Secondo me potrebbe stare bene e sarebbe anche un modo per terminare i correttori iniziati in inverno o che abbiamo sbagliato ad acquistare..
    Bel articolo Clio

  42. cipria in silicone? Cos’è? Scusate l’ignoranza, ma non ne ho mai sentito parlare! Per cerimonie e foto ad hoc mi pare ottima, sapreste indicarmene qualcuna?

  43. Tra un paio di giorni parto per il mare e siccome non ci penso nemmeno di mettermi davanti allo specchio la sera a spalmarmi sul viso primer, fondo e cipria come faccio tutto il resto dell’ anno … provo a darmi una botta di illuminante !!

  44. Non mi piace, l’effetto è quello di pelle unta e lucida anche sulle vip che hai mostrato.

  45. Ciao Clio! Ho trovato un’app che crea un make-up virtuale Molto realistico! Suo chiama YouCam Makeup 😉 provala è davvero carina! Un bacione :-* :-*

  46. tipo quella di madina crystal glass powder, l’aveva citata anche clio da usare nelle occasioni perchè è tutta siliconi… io l’ho presa e in effetti fa un effetto “velluto” però non la metto spesso

  47. Ho avuto lo stesso pensiero mentre leggevo il post. Io potrei sembrare un pesce squamoso…. (non sono gnocca, quindi nisba)

  48. Ragazze se volete vedere un video tutorial su questa tecnica l’ha pubblicato nel suo canale starfashionmakeup

  49. È una bella tecnica..xò cm hai giá dt nn fa x tt noi,qnd preferisco un mix di contouring e strobing naturale nn trp eccessivo :**

  50. La conoscevo già e mi piace molto!.. trovo renda tantissimo in uno shooting.. davvero molto bello! Non lo trovo portabile nella vita di tutti i giorni, dovremmo avere una pelle a dir poco perfetta (non che tutte le modelle la abbiano, ma per uno servizio fotografico la pelle “perfetta” te la posso anche “creare”), evidenza mooolto i pori e per chi ha la pelle mista (come la mia) o grassa è da escludere totalmente, io mi posso “permettere” l’illuminante (io uso becca o mac) SOLO nella parte alta degli zigomi e arcata sopraccigliare, diversamente sembrerei una sogliola fritta!! 0_o 🙂

  51. ah beh certo!!! infatti ho concluso dicendo che magari avrei provato….magari inizio proprio con provare un illuminante sullo zigomo, come dici tu! 🙂 dicevo solo che essendo prodotti luminosi…sicuramente mettono in evidenza anche le più piccole imperfezioni. Io ho sempre avuto problemi di pelle….tipo qualche brufolino e i pori dilatati. E questo strobbing mi sembra donare particolarmente a chi ha la pelle super liscia e uniforme….

  52. ma quando parliamo di effetto “dewy” non si intende proprio questo o sbaglio? comunque mi è sempre piaciuto, è proprio quell’effetto sano che oltre ad essere naturale, rende sia in pieno giorno che di sera. solitamente uso MAC Mineralize Skin Finish in Soft & Gentle come un misto tra illuminante e blush… d’estate è fantastico!

  53. Bello, mi piace, ma temo che non vada per la mia pelle
    Ho la famosa zona T grassa 🙁
    Quindi continuerò a usare la terra.

  54. come ti ho già accennato nella pagina di google, ne ho già sentito parlare e ovviamente ho voluto provare, ho unito le tecniche per cancellare i brufoli, lo strobing e l’illuminante e il risultaio mi è piaciuto molto, come si dice la fortuna del principiante, chissà se riesco a ripeterlo, perché bisogna non avere fretta e questo vuol dire non tutti i giorni… I miei passaggi sono stati questi, ho steso sulla fronte, naso, un po di fondo chiaro, così sull’arco di cupido, e sopra/sotto anche alle sopracciglia, sopra l’arcata, sotto il mento e sugli zigomi, ho steso illuminante in polvere nei punti canonici, poi ho preso della terra chiarissima e ho uniformato il colore su tutto il viso. Pareva avessi messo il fondo come di consueto, ma di fondo ce ne era pochissimo e il viso sembrava come quando si dice: una base perfetta, levigato e senza pori, mi è rimasto così impresso e mi dispiace non aver fatto una foto, così avrete visto anche voi…che appena ho una giornata tranquilla lo voglio rifare, perché effettivamente risulta più naturale, leggero e fresco. Ok, ve lo prometto, vi faccio una foto con un trucco normale e una con la tecnica dello strobing e poi però aiutatemi a capire, se non sto vaneggiando, nel frattempo, Clio e staff, potete provare anche voi e capirete così cosa sto dicendo e magari mi aiutate a farlo meglio, perché a prenderci la mano è un trucco che regge bene e meglio anche a 40 gradi di caldo umido (ahi,, non lo so , mi sono struccata dopo poche ore perché ormai era sera e stavo per andare a dormire, quindi non so dalla mattina alla sera, come si comporta..) in ogni caso qui ci vuole WonderWomanMakeupArtistClio: video tutorial please
    baci e buonanotte e per chi è fortunato buona settimana di lavoro, se è troppo pesante pensate che poi potrete comprarvi dei fantastici trucchi…Baci

  55. Io ho quello in stik della kiko (prezzo 15€)
    Sta tecnica la uso tutti giorni da moltissimo tempo. E con qiesto stik è una popo nameravija

  56. mi piace tantissimo, meglio del contouring sebbene con un viso quadrato forse un pochino di definizione sarebbe opportuna. mi aggiungo alle altre followers chiedendo un tutorial con indicazioni specifiche per i tipi di visi. ovviamente non credo sia da fare durante queste giornate …africane…..

  57. Non mi piace affatto, peggio del contouing… la pelle sembra di plastica e gomma… mi sembrano tutte tecniche per non far vedere i botulini e i tiraggi vari per cancellare le rughe

  58. mmhhh.. sembra l’effetto che fa la mia pellaccia grassa e sensibile quando non la curo molto… sarò in controtendenza, ma non mi piace molto..

  59. mi piace molto e inconsapevolmente utilizzo la tecnica già da un pò… adoro l’ illuminante in crema revlon, per tutto l’ inverno ne ho mixato una goccia al mio fondo per avere l’ effetto luminoso diffuso. più che altro, pur avendo una pelle tendenzialmente secca, non mi sembra una tecnica tanto adatta all’ estate: persino io mi lucido sudo, letteralmente mentre mi preparo per uscire mi si squaglia la faccia! tant’ è che in estate riduco all’ osso: un pò di cc cream, mascara, terra e rossetto colorato e sono pronta!

  60. Ero molto curiosa di scoprire questa tecnica, ma come immaginavo non è assolutamente adatta alla mia pelle: spesso grassa e con alcune imperfezioni… Insomma bella da vedere, ma come al solito poco utile per noi comuni mortali….

  61. In realtà, a parte lo step della base molto luminosa (che non potrei fare dato il mio tipo di pelle) e del divieto di terra, non vedo grandi differenze con l’utilizzo classico dell’illuminante. Però voglio provare a fissare quello in crema con quello in polvere, da soli mi sembrano sempre troppo blandi.

  62. Noooooo! Chi ha tempo non aspetti tempo! Quest’estate devi obbligatoriamente venire in Puglia e vedrai che vorrai tornarci tutte le estati! Sei ufficialmente invitata!!! ^.^

  63. Si almeno questo effetto non è marcato come il contouring ma non fa per me visto che tendo a lucidarmi

  64. Io uso questa tecnica da un’anno circa, con l’HIGH BEAM della benefit, e mi trovo davvero benissimo! L’effetto è molto luminoso e sia dal vero che in foto rende benissimo! <3

  65. Dillo a me !! Faccia tonda e pori dilatati …
    Mettiamoci pure le rughe vá ..
    Più che l’ illuminante, mi servirebbe la malta !!

  66. BEHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH POSSO MORIRE!!!!!!!!!!!!!!! E’ ASSOLUTAMENTE LA MIA TECNICA DA PRIMA CHE GLI VENISSE DATO STO NOME hhahahahahahahahahahahahahahahaha
    Adoro adoro adoro…. ho comprato Mac Strobe Cream e Benefit Girls Meets Pearl e faccio tutti i giochi di luce possibili inimmaginabili e addddddddoro! ho provato a fissare il tutto con la cipria trasparente ma opacizza tutto quindi abolita e anche la cipria illuminante fa perdere la lucentezza che voglio io …. quindi purtroppo non ha molta durata ma lo preferisco così.
    Magari questo inverno cercherò una cipria illuminante differente e vediamo se mantiene l’effettto wet!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here