Ciao a tutte!

Vi siete mai chieste perché a questo blog interessano anche le faccende legate all’abbigliamento e alle star, oltre a quelle ovviamente connesse al mondo beauty? Beh, la risposta è semplice: tutto ciò che è trend, e più in generale “moda“, è influenzato da una serie infinita di fattori legati a ciò che ci mettiamo addosso, ma anche ai film che guardiamo, agli attori e ai personaggi di cui ci innamoriamo, alla musica che ci piace ascoltare e ai modelli che prendiamo come ispirazione. Insomma, tutte queste cose sono, in definitiva, determinanti rispetto poi anche alla sfumatura di rossetto che compreremo quest’inverno o al colore che sfoggeremo sulle unghie, così come allo spessore che daremo alle nostre sopracciglia e così via. Senza voler fare oggi un’analisi approfondita di questi fenomeni, abbiamo pensato che potrebbe essere divertente sbirciare e confrontare le persone più influenti in questo senso, durante l’evento più alla glamour dell’anno: le fashion week! Ci sono cose che in vent’anni sono cambiate veramente tanto… ma alcuni schemi sono sempre quelli. Curiose di fare questo tuffo nel passato e confrontarlo con il mondo di oggi?

 e confrontarlo con il mondo di oggi?

Suki Waterhouse, Sienna Miller, Kate Moss, Cara Delevingne and St. Vincent at the Burberry Womenswear Spring:Summer 2016 show.

Ok, allora partiamo dal 1966, sfilata Chanel, in prima fila una Barbra Streisand in tailleur maschile animalier…

Paris, like Barbra Streisand sticking out like a sore thumb in leopard at a 1966 Chanel show

…ehm ehm, mannòòò scherzetto!! Abbiamo detto “negli ultimi 20 anni”, non 40!! Reimpostiamo la macchina nel tempo tra il 1995 e il 1996 e mettiamo in confronto la fauna di allora con quella di oggi!

 

QUELLI DELLA PRIMA FILA

In un mondo snob come quello del fashion, non è solo importante esserci, ma è importante dove ci si siede! Questa massima che conosciamo già bene dalle mense scolastiche dei film come Mean Girls, è confermata alle sfilate di qualunque maison. Quindi la domanda è: chi si siede in prima fila?

julia-roberts-susan-sarandon-nyfw_2015_2.01994: Julia Roberts e Susan Sarandon

Julia Roberts and Susan Sarandon, 1995_NTFW1995: Julia Roberts e Susan Sarandon di nuovo insieme

Soon-Yi Previn, Woody Allen, Dorthea Hurley, Bon Jovi, Elizabeth Hurley and Hugh Grant at Versace, 1996Versace 1996: Soon-Yi Previn, Woody Allen, Dorthea Hurley, Bon Jovi, Elizabeth Hurley e Hugh Grant

DKNY Women's - Front Row - Spring 2016 New York Fashion Week- The ShowsDKNY 2016: Kate Mara e le altre

1.London-Fashion-Week-front-row-image-Burberry 2016: Clémence Poésy, Maggie Gyllenhaal, Sam Smith, Cara Delevingne, Jourdan Dunn, Kate Moss e Mario Testino

THE DEVIL STILL WEARS PRADA

Se c’è una persona il cui posto (o dovremmo dire trono?) è fisso da decenni, quella persona è Anna Wintour, la temuta e temibile direttrice di Vogue Americache ha ispirato il personaggio di Miranda Presley nel libro e nel film Il Diavolo Veste Prada.

Anna Wintour and Andre Leon Talley sit front row at New York Fashion Week in 19961996: Anna Wintour con Andre Leon Talley 

Anna Wintour and Sandra Bullock, 20022002: Anna Wintour e Sandra Bullock

NYFW-FRONT ROWCalvin Klein 2014: Anna Wintour, Lupita Nyong’o, Naomi Watts

Carolina Herrera - Front Row - Spring 2016 New York Fashion Week2016: Penelope Cruz e Anna Wintour

THE HIT BOY

Le sfilate non sono solo una “cosa da donne”. Se sei un ragazzino, non ancora idolo delle teenager, e ricevi un invito per la prima fila, significa che qualcuno, nello Star System, sta scommettendo su di te. E di solito ci azzeccano!

leonardo-dicaprio-nyfw_2015_2.01994

Quel ragazzetto era Leonardo Di Caprio e allora era comparso solo in uno show per bambini intitolato Romper Room. Qualcuno già all’epoca ci aveva visto giusto, non trovate?

jaden smithGypsy+Sport+Front+Row+Spring+2016+MADE+Fashion+rTTL-Tg2311x2016

C’è poco da fare, siamo nell’epoca dei “figli di”. Il mondo va troppo in fretta per scoprire tanti nuovi talenti “dal basso”, quindi si pesca tra chi è già abbastanza in alto. Il ragazzino su cui quest’anno le sfilate hanno scommesso è Jaden Smith, figlio di Will e – pare – già un tombeur des femmes. Avrà davanti a sé una carriera paragonabile a quella di Leo? Staremo a vedere.

LA PROSSIMA DIVA

Già famosa ma non ancora “decollata”, già magnifica ed ammirata, ma non ancora una vera e propria icona: le scommesse femminili sono ancora più delicate di quelle fatte sui giovani maschietti. Nel 2000 si puntava, giustamente su una giovane Scarlett

2000scarlettNota quasi solo per il suo ruolo ne L’Uomo che Sussurrava ai Cavalli (per Lost In Translation bisognerà attendere ancora tre anni)

1e6d0d4442738cca6753fa0f92acd151

 

…ed oggi gli occhi sono tutti puntati su Kristen Stewart! Non ancora del tutto “liberata” dal suo ruolo di Bella in Twilight, Kristen è pronta per diventare una nuova musa? Secondo noi, assolutamente sì.

LE SORELLE PIÙ IN

Il format delle giovani e ricche sorelle, vai a capire perché, ha sempre funzionato. E ogni decade ha le sue!

Nicky Hilton, Paris Hilton and Serena Williams, 20042004: Nicky Hilton, Paris Hilton e Serena Williams

Mary Kate and Ashley Olsen, 20072007: Mary Kate e Ashley Olsen

1414564133777_wps_96_The_Hadid_sisters_and_amy2016: Gigi e Bella Hadid

C’ERA UNA VOLTA NAOMI 

La pantera cammina ancora sulle passerelle, fiera come un tempo. Ma pare che ci sia chi stia già raccogliendo il suo testimone…

naomi-campbell-nyfw_2015_2.01994: sulla passerella di Oscar de la Renta

Paris Men's Fashion Week Spring/Summer 2016 - Givenchy - Catwalk2015: sul catwalk dell’alta moda maschile di Givenchy

Jourdan Dunn at Burberry.2016: Burberry Prosum

È Jordan Dunn la nuova Noemi?

NUOVI STRUMENTI 

Non solo chi, ma cosa: cosa si faceva nella prima fila, prima che esistesse Instagram?

wwd-nyfw_2015_2.01994

Christian Dior - Runway - Paris Fashion Week - Haute Couture S:S 2015Dior 2015: Natalie Portman si sente un pesce fuor d’acqua… aveva forse l’iPhone scarico ;P ? 

Ragazze, che ne dite di questo confronto? Le cose vi sembrano cambiate o, a parte i rossetti marroni e i brufoli di Leonardo di Caprio, è sempre tutto come prima? Credete che davvero tutto questo influenzi le nostre scelte più quotidiane, ovviamente legate a moda e beauty, o no? Chi pensate ci sarà in prima fila alle sfilate nel 2026? Un bacione, ciao ragazze dal tutto il Team!!

44 COMMENTI

  1. Jordan Dunn è senza alcun dubbio bellissima e probabilmente sarà anche brava ma il fisico di Naomi è imbattibile ancora ad oggi.

  2. Concordo.
    Tra i fisici delle top anni 90, i miei preferiti sono quelli di Naomi Campbell, Cindy Crawford ed Elle Macpherson.

  3. Mi era già capitato di notarlo, ma il fatto che lo “stile” delle prime file sia così migliorato non mi fa pensare WOW, anzi, preferivo la scanzonaggine degli anni 90 con una Julia Roberts struccata e spettinata e un Leonardo (❤ ) che sembra pronto al liceo. Oggi mi pare che si punti più alla perfezione e alla inarrivabilità (neologismi a caso, scusate

  4. Santo cielo quant’è vero! Tutto questo. Il condimento cambia ma la zuppa è sempre la stessa.
    E’ un mondo strano quello dello showbiz, cattivo, superficiale, ridicolo, frivolo e a volte spietato, senza dubbio. Ma divertente anche, interessante, creativo, generoso, pieno di ispirazione, unico.
    E io lo amo…

  5. Ma vogliamo parlare di Paris Hilton modello Barbie? O__o Cioè va bene che lei è la Barbie vivente anche ora, ma all’epoca era uguale!!! XDXD

  6. Nel 1994 Di Caprio era già stato candidato all ‘Oscar (buon compleanno Mr Grape) , inaugurando la sua serie di nomination senza statuetta, e aveva già fatto “Voglia di ricominciare” con De Niro, quindi, non è che non avesse fatto proprio niente. Prima dei modaioli, quelli del Cinema ci avevano visto benissimo.

    Comunque, io non mi sento troppo influenzata dalla moda nelle mie scelte di libri, musica e film.
    Quello che leggo, ascolto o vedo non è molto legato, per quanto mi concerne, a chi siede in prima fila…insomma, non mi pare che accanto alla Wintour, ci fossero Colette, Nothomb, Dostoevskj, Tolstoj, Thackerey, anche se voglio dire… potrebbe pure essere vista la sua età

  7. Perché la Wintour chi è? Una grande S. Poi immagino quali velenosi pensieri farà su chi le siede vicino. A me questo mondo pare proprio falsissimo

  8. Ti riferisci alle puntazze da damazza? Aaaaahhhh che orrore. E io ero l’unica pirla che no, non le voleva! Poi vennero le scarpe da minnie. Poi le donne camminarono sgraziatissime sui plateaux. Finalmente le décolleté da donna. Quanto le amooooo!!!!

  9. Anche a me non piace. Però è la direttrice di una delle più famose testate giornalistiche e non una sciacquetta ereditiera, quindi almeno per quanto riguarda il suo lavoro, credo non ci sia nulla da dire. Lo saprà di sicuro fare. Che poi, non bisogna dare più importanza di quanta ne abbia chi sfila, cosa sfila, chi sta in prima fila, sono d’accordissimo.
    Alla fine Vogue e compagnia, non fanno altre che rilevare le tendenze, non a crearle.

  10. Ricordo anni fa che aveva preteso si cambiassero le date delle sfilate a Milano o una cosa simile. In pratica ha trattato gli stilisti italiani come di serie B. Una persona squallida. Spero che qualche giovane donna rampante prenda presto il suo posto.

  11. Pure io credo sia una persona arrogante e sgradevole (ricordo strane dichiarazioni di disprezzo per le persone in sovrappeso).
    Scommetto però che circolerà per ancora 10 anni…

  12. mi arrabbio, per non dire altro, ogni volta che penso a quell’oscar mancato di Di Caprio.. nonostante abbia fatto anche altri film in cui se lo sarebbe meritato, credo che per “Buon compleanno Mr Grape” gli era dovuto considerata la giovane età e magnifica interpretazione!
    (ps non so chi abbia vinto l’oscar al suo posto o quali fossero gli altri film in corsa quell’anno, visto che avevo solo 2 anni, ma comunque se lo meritava secondo me 😉 )

  13. Ciao Ragazze! A me piace vedere sfilate e vedere gli invitati come attori, cantanti ecc ma non credo sia influenzata da loro in fatto di stile.. di certo quando devo uscire non penso che mi truccherò o vestirò in un certo modo perchè x era vestita/truccata in un certo modo alla sfilata di y.. Credo mi influenzi di più la musica, i film/telefilm e ovviamente lo stato d’animo!
    un bacio a tutte!

  14. Eh già temo proprio che Kristen possa cominciare a lanciare dei bei trend in fatto di Makeup e abbigliamento, ultimamente sta dando il meglio di sè!!

  15. Anche secondo me è assurdo che non ne abbia ancora vinto uno..anche per “The Wolf of Wall street” secondo me meritava,nonostante riconosca la straordinaria interpretazione dell’attore che poi ha vinto per “Dallas Bayers Club”..ma lui si è retto 3 ore di film da solo..credo che la giuria si basi mooolto anche sulla vita privata degli attori,e i festini di Leo non vanno proprio giù..spero non si perda d’animo,il cinema ne risentirebbe e non poco!

  16. A me le “new entry”…non fanno impazzire, granché! ovviamente, come è giusto che sia, gli anni passano, e, c’è un rinnovo generazionale…ma a me sembrano così superficiali e così annoiate. La grinta della Roberts e il visetto della Scarlett non sono paragonabili alle “sorelle top” molto befane e agli sguardi interrogativi di chi vive esclusivamente per le copertine patinate e pagine di gossip! Se posso dirla tutta… neanche negli ambienti modaioli, che dovrebbero essere i loro, pare che ci capiscano qualcosa!!!!

  17. Ciao TeamClio, spero che nel 2026 (o prima) in prima fila ci siano le mie attrici preferite: Rachel Bilson, Nina Dobrev, Blake Lively, le protagoniste di Pretty Little Liars (sono all’inizio della seconda stagione, è davvero bello, avrei dovuto vederlo prima).

  18. A me ha fatto incazzare molto di più l’ultimo. Per The Wolf of Wall Street era stra meritato, e che sia stato McConaughy a scipparglielo per l’ennesima performance da malato stravolto che Holliwood ha sempre premiato, mi fa vedere rosso.

  19. Mah… A me l’interpretazione di McConaughey non mi è sembrata straordinaria. È solo dimagrito tantissimo. Insomma, se l’attore non protagonista (Leto) ti eclissa in scena vuol proprio dire che questo Oscar è solo politically correct.

  20. Ragazze… Non siamo ancora nel 2016, ma sa sapete prevedere il futuro svelateci qualcosa di più del cambiamento di look della wintour! 😀

  21. A me è piaciuto a tratti..tipo la scena di quando lui piange in macchina l’ho trovata di basso livello,mentre in altri momenti mi è piaciuto tanto..come dicevi tu invece ho trovato Jared Leto davvero straordinario..infatti proprio per questo dico che Leo se lo meritava perché non ha avuto nessuna “spalla”,ma ha gestito tutto lui..speriamo nella prossima volta!!

  22. Alla domanda di chi siederà in prima fila rispondo, senza voler offendere chi ha scritto il post, chi se ne frega 😀
    Solo per testimoniare che mio totale disinteresse!

  23. Io, ormai, dico che è in ottima compagnia con i celebri esclusi dell’Accademy: Kubrick, Hitchcock, Chaplin…

  24. credo che l’ultimo non l’abbia ricevuto soprattutto per via della critica negativa al personaggio da lui interpretato, avevo letto che c’erano state tantissime polemiche perchè nel film veniva fatto passare come geniaccio , intelligente e scaltro (che poi è la verità) un truffatore che ha rovinato molte persone; Però l’interpretazione era da oscar, come sempre d’altronde.

  25. Jourdan Dunn secondo me non è paragonabile a Naomi, il suo fisico e viso non sono niente in confronto a quelli di Naomi. Jourdan, come le altre modelle dei giorni nostri, più che avere dei bei fisici sono magre e alte, niente a che vedere con le top model storiche

  26. Povero Woody Allen! Secondo me gliene importava meno di un fico secco della sfilata! Almeno quello si può mangiare!

  27. Potrebbe essere. È appunto più politicamente corretto chi muore d’AiDS piuttosto uno che tira dal derrière di una “Blue Chips”…. Buu Accademy, Buuu.

  28. niente, non c’è niente da fare: non è solo l’Italia che uccide la meritocrazia, lo fanno dappertutto! sono davvero stufa di vedere osannati, strapagati etc etc i soliti figli, fratelli, zii o cugini di gente famosa!

  29. wow! le questioni sono due: o hai una macchina del tempo che mostra il futuro o siamo nel 2016 e io non lo sapevo…cavolo, ho sbagliato tutte le date degli appunti!

  30. Ragazze vi seguo sempre e devo farvi un piccolo appunto… Rileggete perché il blog è sempre pieno di refusi! Mi propongo come correttrice di bozze.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here