Ciao a tutte!

Eccoci con quella che potrebbe essere l’ultima puntata di questa mini-serie sui colori! In fondo troverete i link a tutte le altre tonalità che abbiamo studiato insieme, ma oggi il nostro focus sarà su tutti i Bordeaux e i suoi simili! Insomma, l’abbiamo capita o no la differenza tra Sangria e Marsala? E il Bordeaux è la stessa cosa del Burgundy e del Borgogna? E il color Melograno? E il “Plum” cosa sarà mai? Insomma, capiamo insieme le tonalità di quelli che sono, tra l’altro, i rossetti del momento, e facciamo chiarezza una volta per tutte!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-COVER

BORDEAUX/BORGOGNA/BURGUNDY

Partiamo dalle cose facili: qual è la differenza tra Borgogna e Burgundy? La stessa che c’è tra maquillage e make-up: la lingua!! Tutte e due le parole, infatti, si riferiscono alla regione francese della Borgogna, nota, tra le altre cose, per il suo vino. Ed ecco che entra in gioco la sovrapposizione di termini: per riferirsi al colore del vino rosso, scuro e intenso tipico di quella zona, i francesi non si riferiscono alla Bourgogne, ma alla regione di Bordeaux, celebre per il vino più pregiato di Francia. Insomma, tutti e tre i termini si riferiscono al buon vecchio color vinaccia: un rosso scuro con molto blu all’interno, al punto da essere quasi viola. La stessa confusione che c’è per i termini, ci sarà anche tra i prodotti make-up? Vediamo!

PANTONE BURGUNDY

Insomma, quante volte avete sentito parlare di questo colore (con tutti e tre i suoi nomi)? Tante, probabilmente, e forse pensavate di avere le idee molto chiare a riguardo… beh non è lo stesso per le case cosmetiche! Solo uno, tra i prodotti che abbiamo visto, rispecchia davvero il colore di riferimento. And the winner is….

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Pupa Stay Gold!-Charming BurgundyPupa Stay Gold! Eyeshadow in Charming Burgundy. Prezzo: 13,50€

il Charming Burgundy proposto da Pupa! Nella versione ombretto è ancora più fedele, tenendo ben presente la componente fredda e violacea del colore. È, tra l’altro, l’ombretto che Clio ha scelto come possibile dupe del nuovo ombretto di Chanel, il Rouge Noir (cliccando qui trovate anche lo swatch!). Bellissimo ed elegante, è un’ottima proposta (o regalo ;-D) per Natale!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Im Pupa-Matt-Charming BurgundyPupa Stay Gold! I’m Matt Lip Fluid in Charming Burgundy. Prezzo: 13,50€

Stesso colore, ma diversa texture e funzione: parliamo del rossetto liquido della serie I’m, sempre di Pupa. Ha ancora un po’ troppo l’aria fucsia, avvicinandosi al Ciliegia (che vedremo alla fine!), ma sicuramente la scala cromatica è quella giusta (e il colore è bellissimo!).

Tutti gli altri, c’è da dirlo, hanno invece un po’ toppato. Molti lo scambiano per un colore caldo oppure (meno “grave”) la componente fredda viene data da un sottotono marrone/grigio e non tanto dal blu-viola.

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Estee Lauder-Burgundy

Un autentico rosso mattone, con tanto di glitterini dorati, è il Burgundy di Estée Lauder. Il colore è anche interessante (ricorda un po’ quello portato da Jennifer Lawrence nei panni di Katniss Everdeen), ma sicuramente è ben lontano dall’idea del colore del vino!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Mac-Everyon's Darling-Burgundy intensoMac Eyeshadow in Everyone’s Darling. Prezzo: 18€

Vicino a quello che scopriremo essere il Marsala, l’ombretto di Mac Everyon’s Darling, descritto come “Burgundy intenso”, è davvero bellissimo (non a caso, è sold-out quasi ovunque!). Tuttavia gli manca quel “che” di viola che caratterizza l’autentico Bordeaux.

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Maybelline-Burgundy KissMaybelline Color Show in  Burgundy Kiss. Prezzo: 3,41€

Stesso discorso per lo smalto Maybelline: è praticamente il Marsala perfetto! Altro che Burgundy!

MARSALA

Colore dell’anno 2014, il Marsala per molti è stata una delusione: un po’ “neutro”, un po’ sobrio, un po’ poco vivace – si è detto.

pantone marsala

In realtà il Marsala è forse la versione più elegante della gamma dei Bordeaux: più chiaro e “luminoso” dei soliti vinaccia, né caldo né freddo, è come un sabbia a cui è stato aggiunto un pigmento rosso intenso. Ha un’aria vintage, per via dei rossetti anni ’30 che avevano questo colore (l’effetto è quello di un nude con più “carattere”) ed è ricco di riflessi caldi e suadenti. Insomma, a noi piace, se non l’aveste capito! 😉

Ovviamente, essendo il nome “Marsala”, un’invenzione della Pantone diventata celebre solo con il Color Report dell’anno scorso, le case cosmetiche hanno iniziato a chiamare i loro prodotti con questo nome per interesse, cercando di essere al passo con i trend di stagione. Questo ha fatto sì che il nome sia stato usato anche un po’ a sproposito! Partiamo da chi, invece, c’ha azzeccato!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Anny-MarsalaAnny in Milady Marsala. Prezzo: 10,50€

Davvero chirurgica la precisione del color Milady Marsala dello smalto Anny.  Sembra che non possa esserci un Marsala più Marsala di questo!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-Collistar-MarsalaCollistar Rossetto Vibrazioni di Colore in Marsala. Prezzo: 24,08€

Altrettanto preciso sembra, dallo stick, il Marsala di Collistar. Entrambi rispettano bene i riflessi rosati e la base bordeaux “slavata”.

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Deborah-Marsala Deborah Bohemian Glam Collection Smalto Gel Effect in Intense Marsala. Prezzo: 7,50€

Un prodotto che, nonostante il nome, di Marsala non ha proprio niente è lo smalto di Deborah in Intense Marsala. È in realtà un viola melanzana!

SANGRIA

Altro colore importante per Pantone è stato il Sangria, eletto colore dell’Autunno 2014. Per molte è apparso come troppo simile al Marsala e si è creato un po’ di caos! In realtà, il Sangria ha all’interno un’alta concentrazione di Magenta, diventando il colore che sta perfettamente a metà tra il Bordeaux classico e il fucsia.

PANTONE SANGRIA

Vediamo quali prodotti hanno rispettato il colore e quali, invece, hanno solo sfruttato la fama del nome!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Sephora-SangriaSephora Outrageous Rouge in Sangria Desire. Prezzo: 14,90€

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Naj Oleari-SangriaNaj Oleari Lucidissimo in Sangria. Prezzo: 11,50€

il Sangria Desire di Sephora e il gloss di Naj Olerari sono un po’ troppo freddi, ma non sono affatto lontani dal colore di Pantone!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Deborah-Intense SangriaDeborah Milano Velvet LipStick in Intense Sangria. Prezzo: 10,50€

Il Sangria perfetto ci sembra, invece, quello di Deborah Milano: Clio lo ha provato e questo è stato il suo preferito della collezione Bohemian Glam. La consistenza è burrosa e inedita: va utilizzato con attenzione, ma il risultato paga!

Cliomakeup-bordeaux-burgundy-sangria-marsala-Elizabeth Arden-SangriaElizabeth Arden Beautiful Color Moisturizing Lipstick in Sangria. Prezzo: 24,95€

Decisamente Marsala, invece il “Sangria” di Elizabeth Arden: più sabbia che magenta… sono stati decisamente scambiati i trend!

Per i prossimi colori…c’è bisogno della prossima pagina! Tra gli altri, abbiamo selezionato il colore su cui, secondo noi, potete puntare per il prossimo anno! Volete scoprire qual è? Allora continuate a leggere il post!

47 COMMENTI

  1. Sto giro mi sono persa, diversi colori sono simili a due a due.. ma ce la farò e nel caso saprò cosa cercare… ne sono certa..

  2. Questa gamma di colori mi sembra un po più difficile da seguire, comunque devo dire che tra i vari colori il marsala..è una DELUSIONE x quanto mi riguarda! quasi quasi mi piacciono più le proposte sbagliate che il colore in sé oh ora l’ho detto! x il resto ho adorato tutti i colori dell’ultima pagina è il sangria! *.*

  3. Adesso mi sembra di aver capito tutto come le altre volte ma tra mezz’ora sarò punto e a capo! -_-” comuque post ben fatto come sempre, brave! 🙂

  4. Ciao dopo aver letto questo post qualcuno mi saprebbe dire come definireste il rossetto black cherry della revlon? 🙂

  5. Ho notato che non fate quasi mai esempi con i prodotti Nabla… C’è qualche ragione particolare? Perché ad esempio mi sarebbe piaciuta l’analisi del nuovo Supreme, ombretto in crema color melograno…

  6. Ciao ragazze, bel post, come sempre! Ma alla fine, come al solito, non ci capisco una cippa…. ma fa niente. E’ questo il bello! 🙂

  7. Un po’ mi dispiace che questo post sia l’ultimo della serie 🙁 io ne avevo proposto anche uno sui MARRONI SCURI/GRIGI che comunque sono molto usati nel make-up, soprattutto sotto forma di ombretti… Peccato, sarebbe stato interessante capire la differenza tra il color cioccolato, il color caffè, il color fango, il color nocciola, il color canna di fucile e il color tortora…

  8. Mi piace un sacco questa sfumatura del Bordeaux e anche questa tipologia di post.
    Ah, io ho comprato il rossetto di Sephora, Outrageous se non sbaglio: forse è stato un mio problema, ma è terribile… Si staccava a pezzi e non era omogeneo già alla prima passata..

  9. Secondo me un’altro marsale molto fedele alla dicitura è lo smalto POKHARA di MAVALA che a me piace moltissimo! 🙂

  10. Il color melograno è quello che preferisco perchè secondo me contiene una punta di marrone e non di viola ( non mi piace nessun colore tendente al viola ). Sono sconvolta per il color prugna che nel post appare come un viola scuretto mentre io lo immaginavo scurissimo pensando proprio al colore delle prugne viola scurissimo quasi nero ( vedi foto sotto )

  11. Ho acquistato il rossetto Pupa stay gold i’m matt lip fluid in Charming Burgundy… il colore è stupendo. Ma c’è un problema… è difficilissimo da portare. Sbava, non si asciuga e anche a distanza di ore, sfiorandosi con le mani, sporca tutto e naviga ovunque… Peccato, perché il colore è strepitoso. Ho provato anche con una matita ma senza grandi miglioramenti…
    Invece volevo prendere il Deborah velvet Lipstick ma nella mia città non sono riuscita a trovarlo in nessuna catena/profumeria…

  12. Colori bellissimi… Conferma che l’I’M matte fluid n.003 della Pupa non é un bordeaux classico, ha qualcosa di diverso. Diventa un lampone scuro. Un colore particolare, che varia molto a seconda delle passate e del colore delle labbra. Ma un solo aggettivo per definirlo: Bellissimo

  13. Questi sono i miei colori preferiti in assoluto! Come dicevano altre ragazze sarebbe bello farlo sui marroni/grigi

  14. Come al solito non avevo capito niente! XD Ho passato un anno a vantare un bellissimo rossetto indentificandolo come sangria quando era più lampone-ciliegia! XD Vabbè d’ora in poi a prescindere dal colore seguirò solo ed esclusivamente il “de gustibus”! 🙂

  15. Ho un melograno aperto davanti a me e i suoi chicchi non corrispondono alla descrizione che ne è stata data 😀

  16. I chicchi sono più chiari vero? Ieri l’ho mangiato e mi sembravano meno cupi di quanto descritto ma pensavo di ricordare male…

  17. ero convinta che il colore melograno fosse un pò + chiaro … cioè con del rosso in più… non so come spiegarlo

  18. Cara Clio, potresti fare un tutorial per uno smokey con queste tonalità? Sarebbe davvero bello saperlo fare, però penso sia difficile da ricreare considerando l’effetto occhio livido stile Rocky Balboa che potrebbe uscirne fuori!! 😀 Abbiamo bisogno delle tue dritte!

  19. Questa serie di post mi fa sentire daltonica :p
    Cmq sarebbe carino creare un collage con tutte le “etichette” Pantone una accanto all’altra, perché io a volte fatico a capire – anzi vedere – la differenza tra un colore e l’altro.

  20. Ciao Ornella! La copertina del post lo è! Se riconosci i prodotti che abbiamo messo sopra, riconosci anche il colore 😉 Da sinistra sono: (prima riga) Ciliegia, Bordeaux, Sangria e (seconda riga) Prugna, Marsala e Melograno! Spero ti possa essere utile!

  21. Comunque secondo me, oltre le case cosmetiche, toppa pure il Signor Pantone. Scusate, ma il melograno (frutto) non è proprio così, ma più rosso. E la prugna è più viola… Il color ciliegia mi sembra troppo acceso – ma qui bisogna vedere la varietà di ciliegia che considera- sebbene non ne abbia mai mangiato di quel colore. Insomma, credo che Pantone, sia un po’ daltonico.

  22. Ma siete sicure che CHERRY BOMB rientri nella categoria dei color CILIEGIA?
    Su di me é molto più scuro!

  23. Ciao ragazze, in Italia il colore pomegranate punk di Maybelline non riesco più ad acquistarlo, non esiste nemmeno più sul sito italiano di Maybelline. Esiste un’altra marca che produce un ombretto di questo colore che posso acquistare in Italia? Grazie baci

  24. Infatti Cherry Bomb non è affatto un color ciliegia, tant’è che è veramente simile a Diva di Mac! Dalle immagini su internet potrebbe sembrare ciliegia, ma basta guardare gli swatches per accorgersi che è mooolto più scuro!

  25. Io ho sempre saputo che il Bordeaux è l’incontro di rosso e marrone ed è caldo, mentre il Borgogna è l’incontro di rosso e viola ed è freddo. O no? non sono proprio la stessa cosa, poi concordo sulla confusione tra sangria/prugna/melograno

  26. Esattamente, niente marrone al suo interno e poi è un colore brillante! Mah…Pantone può chiamarlo come vuole, ma il color melograno per me è quello del melograno. Punto.

  27. Anche su di me è molto scuro, se invece lo tampono con dita o velina diventa (stando ai colori mostrati sopra) un prugna molto bello, ma sicuramente non ciliegia!

  28. Bello mettere un po’ di chiarezza nei colori…come tutti i post della serie anche questo è ben fatto!

  29. Tra l’altro ha una scelta di ombretti con sottotono caldo o rossastro incredibile. Mi sa che Daniele ha una fissa per questi colori, non ne ho nemmeno uno ma alcuni mi sembrano molto simili

  30. Questo post l’ ho salvato tra i preferiti. Adoro il bordeaux, ma su internet ho trovato molte tonalità differenti e non sapevo quale fosse il mio preferito. A voler chiedere un consiglio on line, non possono essere nella mia testa “voglio quel tipo di bordeaux”. Sono tutti belli… Ma il mio preferito in assoluto è il MELOGRANOOOOOOOOO. 😀

  31. Ciao TeamClio, bellissimo post!!! 🙂
    Ero molto ignorante prima di leggerlo ahahah ero convinta che il bordeaux fosse più rosso, insomma simile al rosso cremisi che avete mostrato nel post sui rossi.
    Non sapevo cosa fosse il Burgundy e almeno il borgogna lo immaginavo così, forse leggermente più chiaro. Alla fine sono la stessa cosa (bordeaux, borgogna e burgundy)!!! Ahaha 😀
    Il marsala c’è l’avevo già in mente (grazie ad un post di Clio). 😀
    Il sangria l’avevo già dimenticato!
    Il melograno non sapevo come fosse.

  32. Sono tutti colori stupendi *-*
    Il Cherry Bomb di Wet N Wild ce l’ho,ma è più scuro di come si vede nella foto.
    Il color tattoo anche l’ho preso. Belli belli (Y)
    Sono decisamente i miei colori preferiti,ultimamente!

LASCIA UNA RISPOSTA