Ciao ragazze!

Nuovo anno, nuovo colore? Bellissima idea: cambiare testa, spesso può far bene. Ma una volta scelto il colore che volete, siete sicure di non incappare negli errori più comuni e dai risultati più catastrofici? Sia che vi affidiate al parrucchiere sia che facciate tutto nel vostro bagno di casa ci sono almeno 10 regole da seguire – sempre! Volete scoprire quali? Allora non vi resta che leggere il post!

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-emma-stone-bionda-castana-rossa.001

PELLE DAL SOTTOTONO FREDDO = COLORE FREDDO

Più o meno. Dipende da quale sia il vostro colore ora e a quale vogliate passare. Fondamentalmente se siete castane e volete passare al biondo, probabilmente vi staranno meglio i biondi freddi e cenere – soprattutto se la vostra pelle rosata soffre di rosacea e arrossamenti.

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-reeese-witherspoon-biondo-cenere.001

Se invece il passaggio è inverso, da bionde a castane o more, non pensiate che i riflessi ramati siano per voi del tutto off limits: puntate ai colori con leggeri riflessi rame o con un sottotono che tende al rosso – come il fantomatico color Broux. Non vi indurirà i lineamenti quanto un castano freddo o – peggio- un nero puro.


ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-elle-fanning-boux-biondo.001

CAMBIARE SPESSO BRAND O SALONE

Sia che siate per il fai-da-te, sia (e ancora di più) se preferite affidarvi ai professionisti, la cosa migliore sarebbe avere un punto di riferimento di fiducia. Per quanto riguarda le mani esperte, dover sempre ritoccare il lavoro altrui non è un compito facile, ancor più se non si conoscono i prodotti utilizzati in precedenza.

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-prodotti-tinta-supermercato-123rf

Se fate a casa vostra, invece, conoscere le reazioni dei diversi ingredienti potrebbe essere un’impresa ardua, con il rischio di fare dei veri pasticci (riflessi dorati che diventano blu, sfumature verdastre venute fuori da chissà dove…). Insomma, meglio trovare la propria linea guida – e seguirla.

ANDARE PER LA PRIMA VOLTA IN UN SALONE CON I CAPELLI SPORCHI 

Allora, se voi siete per la tinta dal parrucchiere, farvi vedere per la prima volta con i capelli appesantiti e unti, potrebbe essere controproducente (vale anche per il taglio). Un buon professionista vi osserva e cerca di capire come si comportano i vostri capelli normalmente: se avete deciso di risparmiare lo shampoo “perché tanto andate dal parrucchiere” forse il vostro colore (soprattutto se siete bionde) risulterà alterato e così la texture dei vostri capelli.

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-friends

Questo potrebbe far fare al vostro nuovo parrucchiere un errore di valutazione. Meglio “sprecare” un po’ di shampoo e presentarsi come se steste andando in ufficio: il parrucchiere capirà così come portate di solito i capelli, come li asciugate o come fate la piega e come si comportano loro!

TINGERSI A CASA CON I CAPELLI “TROPPO” PULITI

Se invece fate tutto a casa, non lavatevi i capelli lo stesso giorno della tinta – soprattutto se il prodotto è nuovo. Un minimo (mi raccomando: un minimo) di sebo sul cuoio capelluto e sulle radici vi proteggerà da eventuali reazioni o irritazioni per colpa del prodotto.

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-radici

USARE PRODOTTI QUOTIDIANI SBAGLIATI

La tinta, soprattutto se fatta dal parrucchiere, è un grande investimento – di soldi, di tempo e  anche di “stress”, se sono le prime volte o se state cambiando look. Rovinare tutto perché volete compensare risparmiando sullo shampoo è davvero una cattiva idea: comprate uno shampoo, un balsamo e una maschera non necessariamente costosissimi, ma almeno specifici per i capelli trattati e colorati.

ClioMakeUp-tinta-colore-capelli-errori-renefurterer

Trattamento di Rene Furterer osannato online e dedicato ai capelli colorati, con méchés, o decolorati. Prezzo: 11,96€ su Amazon.it

Altri prodotti non dedicati potrebbero contenere ingredienti aggressivi non solo per il cuoio capelluto, ma agenti chimici che potrebbero spegnere o alterare prematuramente il colore. Per risparmiare è meglio prevenire!

Ma come evitare l’effetto più brutto di tutti? E qual è l’errore nel quale è caduta addirittura Keira Knightley? E insieme al colore dei capelli cos’è che deve cambiare assolutamente? Scopritelo a pagina 2!

94 COMMENTI

  1. Io il “cambio” l’ho fatto prima di natale, da castano molto chiaro a rosso mogano e adoro questo colore.. mi trovo però un Po in difficoltà sul trucco perché nei vari post non c’è mai l’abbinamento capelli rossi+ pelle ambrata/scura.. l’unico post che mi da una mano è quello su rihanna che però non sempre realizza trucchi portabili, ergo una piccola richiesta Clio quando fai il post sulla pelle mediterranea includi anche i capelli rossi please?

  2. Io mi tengo sempre fai-da-me o fai-da-mia-sorella, ho i capelli bianchi e una ricrescita rapidissima. Alterno una tinta sul mogano (cambio marca spesso, ma sempre senza ammoniaca) e la crema ravvivante “essence silium” che consiglio a chi vuole fare durare il colore un po’ di più. In questo modo un mesetto e mezzo tengo duro. Mi piacerebbe andare dal parrucchiere ed avere un po’ di contrasto in più, solo che sarà che ho altre priorità (o le origini genovesi!xD), ma spendere 80-100 euro in capelli mi fa piangere il cuore!

  3. Ossignur che casino….. non ci capisco più niente. Devo andare dal parrucchiere e mi stavo guardando un po’ di foto per cambiare un pochino colore. Ma adesso sono confusa!

  4. Io ho notato che più che lo shampoo o il balsamo, per far durare tanto il colore è importante come si lavano i capelli. Mai troppo spesso (che comunque fa male ai capelli in ogni caso!!), mai nei primi due giorni dopo la tinta, non usare acqua troppo calda, e almeno i primi giorni evitare leave-in particolarmente oleosi. Siccome uso comunque shampoo e balsamo delicati, ecobio, non sgrassanti e non troppo schiumogeni, io non faccio “il cambio”. Ho notato che in questo modo il colore scarica moooolto più lentamente, io mi lavo i capelli non più di due volte a settimana e riesco a tenermi la tinta in testa anche per un paio di mesi, dal parrucchiere ci vado solo quando si inizia a vedere la ricrescita (io sono bionda miele/dorata naturalmente, ma li tingo color cioccolato). Ho notato pure che i miei capelli sani (niente doppie punte, corposi, forti) trattengono molto di più il colore rispetto a quando li avevo molto rovinati a causa di decolorazioni, piastre e phon quasi giornalieri, lacca, cotonatura e silicone a go-go (e ovviamente mi toccava lavare i capelli un giorno sì e un giorno no, perché a lungo andare il silicone unge di brutto, e la lacca sporca).

  5. Scusa Clio ma le sopracciglia non si possono tingere con lo stesso prodotto per i capelli! Esistono prodotti appositi che di solito hanno i parrucchieri, mai farlo a casa con la tinta per capelli con cui non si devono mai toccare gli occhi!!!

  6. La storia del “ditino” per tingere le sopracciglia io la prenderei con le pinze 😀 visto che la tinta macchia la pelle… molto meglio usare un pennellino tipo quello angolato! Ovviamente fare attenzione poi ad usare lo stesso pennello per stendere l’eyeliner! 😉

  7. Julia roberts secondo me bionda non sta bene.. personalmente la preferivo castana.
    Comunque sulle tinte casalinghe diciamo, quelle da supermercato, c’è scritto a lettere maiuscole che NON sono adatte a tingersi le sopracciglia.

  8. Io alla fine li ho tinti!! Non si nota tantissimo perché è solo un castano un po’ più caldo del mio. In effetti ora le sopracciglia sono un tono un po’ diverso…dovrò cambiare matita!! Comunque tutti i consigli che avete sono ben accetti! Sono assolutamente ignorante sull’argomento!!

  9. Hai ragione..ho 2 zie parrucchiere..e hanno detto k x tingerle di usare un vecchio scovolino del mascara ehehe 🙂 mentre quando avevo chiesto alla mia parrucchiera se mi avesse tinto Anke le sopracciglia nel caso avessi fatto la tinta..si é rifiutata..xk a una ragazza aveva seccato moltissimo i peli delle sopracciglia e nn voleva + rischiare..

  10. Io ho avuto tanti “colpi di testa” , prevalentemente da giovanissima ma anche 5-6 anni fa.
    I miei capelli sono stati lilla, verde pino, azzurro turchino, color prugna e nero corvino. Proprio “a causa” di questi colori avevo provato tagli molto corti. Comunque alla fine non stavo malissimo, forse in virtù del fatto che erano colori abbastanza freddi.
    Ora sono del mio colore, biondo cenere, e ho i capelli lunghi :).

  11. io ho sempre saputo che per tingere le sopracciglia, casomai, ci sono delle tinte apposite, ma che non vanno usate assolutamente quelle per capelli, sia casalinghe che dalla parrucchiera.
    La tinta l’ho sempre fatta in casa, sempre simile al mio colore, e le sopracciglia non le ho mai dovute tingere…..ma non mi fiderei mai a poi mai a metterci sopra la tinta per capelli…..sapendo le macchie che lascia sulla fronte se per caso si sbava un po’!!!!

  12. ragiono come te!
    devo tingerli per forza ogni mese-mese e mezzo e se lo facessi dal parrucchiere mi costerebbe troppo. Non ho origini genovesi, ma vivo da sola con un lavoro saltuario…..quindi ho ragioni validissime per rinunciare a meches, riflessi, tre toni diversi ecc ecc.
    Mi interessa quel “coso” di cui parli per far durare la tinta più a lungo.
    Io ho visto delle bustine della biopoint ma alla fine costavano 3 euro….e la mia tinta in offerta la trovo a 3 euro, quindi, tolto lo scopo.
    Ho la fortuna di avere dei capelli robustissimi (e grassissimi) che non si rovinano praticamente con niente!

  13. Ciao a tutte!
    Io ho i capelli in ordine neri e ricrescita bianca da quando avevo 16 anni. Da due anni ho iniziato a fare dei colpi di luce fino ad essere castana scura con ciocche rosso bronzo. .il colore che stano facendo all’attaccatura è un 4.21.
    Il mio sogno è avere tutta la capigliatura color bronze uniforme. I parrucchieri si sono sempre rifiutati di decolorare e io sto per andare a comprare un decolorare fai da te e fare tutto a casa.
    Chi mi da un consiglio e si confronta con me?

  14. Dopo alcuni colori balordi alla fine del liceo/inizio dell’Università ho deciso che finché regge tengo il mio colore… Salvo poi comprare qualche mese fa, in un momento di debolezza, un rilassante Biopoint Cioccolato che si è rivelato così esattamente uguale ai miei capelli che l’unico che aveva cambiato i riflessi era il lavandino.

  15. Dopo qualche anno in cui ci pensavo, sono tornata castana scura, lasciando il biondo rame che mi ha accompagnata per quattro anni.
    Mi piaccio di più e finalmente posso lasciare le sopracciglia “alla Cara” che ho al naturale 😉 il colore mi mette in evidenza gli occhi chiari e, con il mio sottotono molto giallo, continuo a stare malissimo vestita di verde o viola, ma ho scoperto che il blu scuro ed il rosso mi stanno bene.
    Lavandoli quotidianamente, non ho percepito perdite di colore, anzi, sono sempre dello stesso colore 🙂

  16. infatti se esistono le tinte apposite per le sopracciglia un motivo ci sarà! Non penso che tutte le tinte vadano bene, e soprattutto non azzarderei con il fai da te… Io l’ho fatto una volta ma con l’hennè!
    Comunque una mia amica fa la parrucchiera in un salone ultra-mega-wow a Londra, e quando aveva i capelli rosso fuoco portava le sopracciglia dello stesso colore dei capelli

  17. Io sono castana chiara (bionda scura per i parrucchieri) di natura con qualche riflesso rame , il che detto così può sembrare anche una cosa bella ma in realtà è un colore cacchina-arancionino-marroncino abbastanza bruttino !!! Mi tingo ogni 3 mesi circa con la tinta castano chiaro della Bionike in modo da uniformare il colore e nascondere un pò il color carota che cerca di emergere. Sempre della Bionike ho visto in farmacia il color castano mogano che in teoria dovrebbe essere un bel marrone intenso come il colore delle castagne… vorrei fare quello ma non vorrei contrastasse con il mio sottotono che non conosco !!! Lascio due foto fatte ora al volo sui capelli, una al chiuso (il colore sembra più scuro rispetto alla realtà) e una vicino alla finestra dove la luce batte sui capelli . Secondo voi ragazze faccio bene a cambiare o il colore che ho è abbastanza decente e sono io che lo vedo ramato ? Qualcuna era del mio colore e si è tinta castana caldo? Aspetto i vostri consigli 🙂 un bacio

  18. Clio da quel poco che ho capito del sottotono e che FORSE ho un sottotono neutro… ho bisogno di più chiarezza!!!

  19. In effetti mi sembra un consiglio un po’ folle quello dato nel post, le tinte per capelli non vanno bene anche per le sopracciglia proprio per motivi sanitari… si rischia di causarsi infiammazioni terribili alla pelle e soprattutto agli occhi (parliamo di danni gravi, addirittura di cecità)!!

  20. Ho cambiato colore di capelli di recente… Il mio colore naturale è un marroncino-grigino schifido e tre anni fa ho iniziato a farmi i colpi di sole di due nuance per dare un po’ di luce… La scorsa estate invece mi sono detta “ok, i colpi di sole mi hanno rotto” e ho iniziato a fare una tinta due toni più chiara della mia base con le mesches bionde e di colpo di ritrovai quasi bionda… Per Natale invece ho proprio fatto marcia indietro: appena fatta la tinta erano come quelli di Emma Stone nella prima immagine a sinistra nella foto di copertina, con qualche riflesso più rosso, adesso invece sono tali e quali alla foto perché comunque con i lavaggi la tinta un po’ perde, poi partivo da una base bionda ma non mi dispiace… E’ stata la scelta migliore che potessi fare; mi vedo davvero bene… Mi sa che per il momento con il biondo ho chiuso!

  21. Io ultimamente a dicembre ho fatto la tinta rame, sono di carnagione chiarissima, penso di avere un sottotono rosato/neutro. Penso di stare meglio con questo colore anche perché parto da un biondo cenere chiaro che in effetti alla lunga stufa un po’. Per tenere il colore vivo, non faccio molti sforzi, uso semplicemente uno shampoo specifico per i capelli colorati, il balsamo non lo uso perché ho i capelli corti, quando ero bionda usavo la maschera di collistar e mi trovavo bene, ma non so se ora che sono ramata il colore rosso dì collistar va bene, mi sembra troppo acceso…

  22. clio mi spiace contraddirti ma dal parrucchiere non si va con i capelli appena lavati, mi hanno sempre detto che lo shampoo crea una sottile pellicola sui fusti che potrebbe non far prendere bene il colore. così pure a casa.

  23. Io ho tinto spesso le sopracciglia con la tinta dei capelli ( dal parrucchiere). Non mi ha creato nessun problema, a parte quando le ho fatte rossicce…ahahah ma li ho proprio voluto sfidare la sorte, anche la mia parrucchiera non era convinta e in effetti il risultato è stato bruttino, per non dire di peggio

  24. …poi abbinare i vestiti al colore dei capelli haha nn l’avevo mai sentita

    semmai decidessi di cambiare colore mi affiderei solo al mio parrucchiere di fiducia mai farei pasticci a casa non uso nemmeno i riflessanti che spesso rovinano il colore di base con sfumature orrende ,sopattutto i castani per la maggior parte delle volte diventano rossastri …no zero ,certe cose solo il parrucchiere può farle a mio avviso io mi limito a curarli a casa con i prodotti sempre consigliati in salone e nn sbaglio mai

    concordo nn si usa il colore dei capelli x le sopracciglia ,si compra il prodotto apposito o lo si fa dal parrucchiere che Sto arrivando! esattamente cosa fare .

  25. il segreto x far durare il colore è solo nella stesura ,se il parrucchiere fa bene il suo lavoro il colore tiene anche lavandosi i capelli tutti i gg ,se messo male e nn trattato come dovrebbe se ne va perchè al momento della tinta nn si è fissato x cui usare o meno i prodotti o nn lavarli spesso è inutile

  26. Guarda io l’ho trovato in un negozio della serie di acqua e sapone e l’ho pagato 9 euro. http://www.farmasole.it/pagina2.asp?pag=prodotti&codprod=17972&descr=Silium%20Essence%20Linea%20Capelli%20Tinti%20Ravvivante%20Colore%20Crema%20250%20ml%20Rosso%20Fuoco

    Il prodotto non è semplicissimo da utilizzare, è estremamente liquido, quasi oleoso direi. Io ne metto un po’ nel contenitore dove metto anche la tinta e me lo spalmo con il pennellino. Io l’ho già utilizzato cinque – sei volte e la confezione è ancora piena (ho i capelli corti). Sicuramenti meglio della cc cream collistar, equiparable alla biopoint, ma è troppo cara in confronto!

  27. Ormai ho perso il conto di quante volte ho cambiato colore e taglio… è la mia croce e delizia, mi stanco spesso di vedermi sempre uguale e quindi vado di forbice e colore.. ora ho cambiato anche parrucchiera perché è fondamentale trovare un salone attento al tipo di Capello e a cosa ti dona e cosa no. Ora ho una base caffè con riflessi viola melanzana, trovo che i riflessi siamo essenziali per la resa del colore e anche le percentuali con cui sono miscelate le proporzioni.. impossibile riprodurre a casa. Pasticci ne ho fatti anch’io con il fai da te ma ora che ho diversi capelli bianchi e ricrescita iper veloce mi tocca svenarmi in salone!

  28. Il sottotono dei capelli? Se lo sbaglio devo comprare lo stesso colore con sottotono opposto? Oddio non capisco più niente…l’arabo per me sarebbe più comprensibile….mah….

  29. Non ho capito neanch’io! A me han sempre detto che il colore della confezione sarà sempre più chiaro del risultato finale e che se sono indecisa di scegliere la colorazione più chiara!

  30. A me ha detto la parucchiera che dopo la tinta andrebbero aspettati almeno 4 giorni prima di lavarli. E infatti è un po’ una tragedia, cmq anche io li lavo poco, il terzo giorno.

  31. La tinta è uno dei miei crucci ormai da anni, infatti ho cominciato ad ingrigire intorno ai 25 anni e ora devo fare la ricrescita ogni 2-3 settimane, è una galera … Unico problema che non ho è rinfrescare il colore perchè lo devo rifare comunque ogni altra settimana. E’ l’unico ricordo utile del mio, altrimenti completamente inutile, ex che faceva il colorista … hahhaha mi ha insegnato a leggere i toni e miscelare i colori professionali e quindi a farmi la tinta professionale a casa con i tubi di Majirel L’oreal, è molto meglio che usare i colori pre-miscelati della profumeria. Una delle cose che mi mancano a Londra sono i servizi dei parrucchieri e anche delle estetiste, sono carissimi (ho pagato 120 sterline per un ritocco) e non sono bravi, in 20 anni da emigrèe ne ho provati tanti inclusi quelli VIP a prezzi da prestito in banca, ma torno sempre in Italia se ho bisogno del parrucchiere. Non voglio dilungarmi troppo nel post ma ho vari tips sui tipi di colore e sull’applicazione (tutti testati sulla mia pelle) se qualcuna ha domande.

  32. Ciao Daniela, come leggerai nel mio post anche io ho la ricrescita bianca da quando ero molto giovane e faccio il ritocco ogni 2 settimane a casa ma con i prodotti professionali. Se i vari parrucchieri che hai interpellato ti sconsigliano di farlo probabilmente è perchè la decolorazione è aggressiva e sfibra molto il capello, da quello che dici presumo che devi almeno schiarire di 3-4 toni e non è semplice farlo a casa. Capisco la corrente di pensiero perchè era anche la mia, devo fare il colore per forza quindi provo tutto. 2 consigli, compra un decolorante professionale tipo Effassor di L’Oreal e leggi bene le istruzioni, dovrai tenerlo in testa abbastanza a lungo e forse fare prima le radici visto che devi schiarire oltre al singolo tono. NON ricolorare subito dopo con un colore PERMANENTE , ti prego perchè prende a chiazze e ti ritroverai con l’effetto colore che io chiamo gatto randagio di quelli incrociati mille volte … usa la versione semipermanente e lucidante del tono di colore che hai scelto e tirala subito su tutto il capello, poi usa il tono base (tipo solo 7 o 8 senza riflessi, non so che tono hai scelto) nella versione permanente per fare le radici SENZA tirarlo sulle lunghezze. Poi quando devi fare il ritocco, usa la versione permanente del colore che hai scelto, fai prima le radici, lascia in posa per il tempo indicato e tira sulle lunghezze solo negli ultimi 5 minuti. Con lo schiarente il capello diventa molto poroso e rischi di rovinarlo sia nella fibra che nel colore.

  33. Il discorso del sottotono non penso valga sempre: sottotono caldo, occhi verde freddo, con i capelli rosso scuro freddo mi sento benissimo 😀
    E per le sopracciglia cambio il colore con una matita, molto più pratico!

  34. Il mio consiglio è quello di non provare a casa se non si sa nulla in materia.. io lo faccio poiche’ ho studiato a scuola l’argomento, ma di solito le persone creano piu pasticci che altro. Io essendo biondo cenere al naturale ho sempre avuto un sottotono rosso, e ora che mi faccio nera, appena scolorisce un po il riflesso è sempre rosso. Li carico di nero da anni oramai ma.. il rosso esce sempre. Quindi presto lo asseconderò e li farò di un bel rosso intenso :D. E a mie spese -.-‘ ho anche imparato che essendo troppo bionde ( colpi di sole ) e farsi poi castane, esce un riflesso verde, perciò chi vuole cambiare e vuole farlo subito, intendo da bionde a more, uscirà quasi sicuramente un po verdina.. quindi fate sempre le cose gradualmente :D. Da mora a bionda ancora non ho provato ò.ò.

  35. I tuoi capelli sono sani perché non decolorati, la tinta ci va solo sopra. Detto questo, hai ragione ho notato anche io che la maschera bio che uso tende a far durare più il colore e lo lascia più acceso (sono blu e turchese) rispetto a quella non bio che ho usato i primi lavaggi (dovevo finirla). 🙂

  36. Clio che ne diresti di fare un post su come scegliere un colore pazzo per i capelli e ovviamente abbinandolo al trucco più adatto? Magari interesserà a poche ma potrebbe aiutare chi è indeciso, poi la cosa mi incuriosisce molto 🙂

  37. Ciao a tutte!..negli anni io ho cambiato spesso tinta, passando dal biondo al castano scuro con una certa disinvoltura ehehe…Sempre dal parrucchiere però! Cambiando abbastanza spesso preferisco affidarmi a dei professionisti che sappiano curare i miei capelli e non combinare disastri come farei io da sola….e poi andare dal parrucchiere e farmi “coccolare” mi piace assai 🙂
    Dopo anni e anni di colori di tutti i tipi cosa ho capito? Non ho la più pallida idea di quale sia il sottotono dei miei capelli ne tanto meno quello della pelle, so solo che il nero corvino non mi si addice e le meches proprio non mi convincono..!!!

  38. Ho portato molto a lungo i capelli proprio del tuo stesso colore, il mio passaggio integrale al bio (per quanto riguarda i capelli, per la pelle sono costretta a usare un misto di bio e non, ma la mia pelle non tollera altro) è stato proprio la conseguenza del ritrovarmi i capelli disastrati dopo, che crescevano pochissimo e lentissimamente. Quel che volevo dire è proprio che il capello sano è una buona base per la tinta (ovviamente se si decolora… si perde tutto!), il colore “fa presa” di più.

  39. Anche a me la parrucchiera ha consigliato di aspettare qualche giorno prima di lavare dopo la tinta. Qualche volta non ho seguito il consiglio ed è stata una tragedia: vedevo tuuuuutto il colore scivolare giù nello scarico della doccia e dopo averli asciugati i capelli sembravano già spenti. Probabilmente aspettare quattro giorni sarebbe ancora meglio: però i miei capelli ormai sono abituati a regolarsi per bene da soli senza troppi oli e schifezze, quindi appena intervengono i siliconi dei prodotti della mia parrucchiera (che è bravissima, ma ovviamente usa i prodotti che danno il risultato migliore a breve termine, e l’ecobio non è certo tra questi visto quanto è drammatico il periodo di detox) si ungono da schifo già al secondo giorno, cosa che non fanno assolutamente quando li lavo a casa. Comunque non ne faccio un dramma, una siliconata una volta ogni due mesi non ha mai ammazzato nessuno, anzi se uno ha un evento in cui per un giorno vuole i capelli ipermegabrillanti e perfetti penso che sia proprio la soluzione migliore. Io mi trovo benissimo con i miei capelli “di tutti i giorni”, sani e naturalmente lucidi anche se non brillano come diamanti, ma se dovessi andare ad un matrimonio o simili dove il capello “al naturale” non basta, penso mi precipiterei a versarmi sulla testa le più atroci schifezze tipo Sunsilk e Panthene.

  40. Ciao Amberlin per nera intendi base 1? Io ho sempre constatato che usando un sottotono cenere/blu si dovrebbe neutralizzare il rosso, mentre i sottotoni dorati (per non parlare dei ramati o mogano) lo accentuano, il verde invece viene fuori se si usa un colore cenere/blu sui colpi di sole gialli mentre i sottotoni dorati lo annullano, dovrebbe essere anche logico guardando la tabella dei colori no? Prova ad usare un nero blu tipo 1.10

  41. Ciao Daniela! Se ho capito bene il colore che vuoi ottenere è un Bronde (Brown/Blonde) che secondo me ti starebbe anche bene. Guardal il sito de L’Oreal per farti un’idea, hanno appunto lanciato i nuovi colori bronde hahha sembro una venditrice porta a porta del brand. Ma tieni presente che sta bene solo se abbinato a dei bei colpi di sole tono su tono, infatti trovo le foto molto ingannevoli, non avrai mai il risultato delle foto solo usando il tono di colore proposto senza fare colpi di sole o almeno usando 2 colori come consiglia Clio. Detto ciò il processo è difficile e laborioso da fare in casa con buoni risultati, quando lo faccio ci impiego almeno un fine settimana concludendo il tutto alla terza colorazione 2 settimane dopo, non penso che il parrucchiere te lo faccia subito probabilmente vorrà schiarirti i capelli in almeno 2 sedute facendoti un toner (colorante semipermanente) dopo la prima seduta. Una cosa che potresti fare è schiarire i capelli gradatamente usando lo schiarente solo con acqua (invece che ossigeno) o uno shampo apposito che rimuove il colore ed è meno aggressivo dello schiarente (guarda online non so che cosa ci può essere ma uno vale l’altro) in 2-3 sedute e rinfrescando il colore dopo la decolorazione (per non sembrare una pazza) con appunto un lucidante colorato. Io ho scoperto che i miei capelli reagiscono malissimo alla decolorazione, quindi ho rinunciato a schiarenti e colpi di sole. Vorrei provare con Olia ma ho appena tagliato i capelli drasticamente per eliminare i danni dei colpi di sole (fatti dal parrucchirere non in casa) e non vorrei dover ripetere …

  42. Condivido, Monchichi. Per anni ho fatto il color biondo rame a casa (con prodotti pro), ma non mi sono mai azzardata a toccare le sopracciglia, lasciandole del mio colore naturale; questo perché ho molta paura di causare danni agli occhi, sia mai.

  43. Ciao cara, ti consiglierei un mogano con una piccola percentuale calda, in modo tale da assecondare il tuo incarnato. Parlo per esperienza personale (sottotono molto caldo, pelle medio-chiara, colore di partenza castano scuro intenso), se c’è del dorato o del rame (.3 o .4 sulla dicitura dei tubi Majirel) funziona sul sottotono caldo (io da 4.0 ho portato il 7.4 per parecchi anni e funzionava) 🙂

  44. Beh, se vuoi condividere un po’ di consigli su come scegliere e mixare colori e ossigeno, io ti leggo volentieri!

  45. Naturalmente sono castana, ma no un castano spento che non mi piace.
    sono passata dalle meches bionde per anni, per poi disintossicarmi completamente, per poi buttarmi sul rosso, e tornare al castano. Ora mi tingo di castano scuro quelle 3/4 volte all’anno perché la tinta sì, scarica… e sì, la ricrescita c’è… ma si vede moooolto relativamente! XD e poi d’estate i colpi di sole naturale che lascia il sole mi piacciono da morire e non vorrei mai toglierli! *w* Però se decoloro i capelli mi diventano stoppa, quindi evito! XD

  46. effettivamente anche i miei capelli sono castano scuro. l’anno scorso ho provato a fare una tinta mettendo sulla testa una specie di casco bucato dalla quale uscivano solo alcune ciocche, che ho tinto su un arancio che è diventato quasi biondo. quest’anno voglio riprovare lo stesso metodo sul mogano (mogano rame, grazie al tuo consiglio) conscia del fatto che ho le punte chiare e che i miei capelli di fatto sono comunque castono scuri!
    grazie mille♥

  47. Grazie, aspetto domande specifiche altrimenti devo scrivere un trattato! Ci sono un sacco di toni e sottotoni, dipende dalla percentuale di capelli bianchi che hai o se solo vuoi cambiare colore a seconda del colore o dell’ effetto si usa una percentuale di ossigeno diversa, insomma dipende molto dai casi specifici!

  48. Verissimo, soprattutto se trattasi di shampoo con siliconi, perché creano una “patina” molto liscia e scivolosa sul capello. Meglio aspettare uno o due giorni dopo lo shampoo.

  49. Si uso l’1, il nero -blu l ‘ho usato piu volte, e si, spiccava meno il rosso, ma sempre li stava dopo qualche lavaggio. Comunque abbandonerò presto il nero, mi sono scocciata dopo 3 anni XD, Grazie per il consiglio, devo ripassare un po le tonalià e i sottotoni in generale.

  50. Ciao , io sono castana ma é da tanti anni che tingo i capelli rosso ramato e ti diró , quando sono molto abbronzata , ma anche quando non lo sono , mi trucco sui toni del marrone e labbra nude aranciate , trovo che mi stiano bene forse anche perché ho gli occhi verdi . Provare non ti costa nulla … buona serata

  51. io ho i capelli abbastanza scuri, diciamo che è un castano medio, non ho mai toccato la base ma solo fatto shatush & co. ora vorrei tingerli e fare un castano scuro quasi nero (ho la carnagione olivastra), ma ho davvero tanti dubbi perche non voglio essere schiava della ricrescita e inoltre non vorrei che uscisse un colore piatto! qualcuna con tali esperienze??

  52. Io vado tutti i mesi dalla mia parrucchiera a sistemare la crescita.. il mio colore naturale è castano però è spento e non mi piace,quindi due anni fa ho deciso di colorarli di cioccolato/nocciola. All’inizio avevo comprato io le tinte (senza ammoniaca) ma dopo due mesi mi sono trovata con i capelli secchi e rovinati. Quindi mi sono affidata alla mia parrucchiera!
    Per lo shampoo io uso sempre l’antiforfora della Phyto per regolarizzare il sebo. Il colore mi dura giusto giusto un mese e poi inizia a spegnersi, però non posso fare altrimenti!!

  53. Ciao, io ho sempre pensato che il biondo cenere fosse tendente al grigio e dunque un colore spento, freddo, invece tu mi dici che è caldo? Però in effetti anche io li ho tendenti al cenere, o meglio i miei sono castani chiari ma cmq sempre un colore abbastanza spento, e quando li ho schiariti sono venuta fuori tendente all’arancione, cosa che mi ha stupito molto! Non ci capisco niente di sottotoni!! 🙂

  54. anch’io ho il sottotono giallo ma soffro di rossori, quindi non si capisce bene che sottotono ho! I capelli ce li avrei un castano chiaro spento, però ora ho la tinta ramata e sto bene secondo me!

  55. ehehe, si ti giuro, c’è sempre quella punta di rosso che mi snerva!.. penso che ogni tonalità sia diversa in fondo.. magari il mio è piu tendente al rosso di base..altre al grigio, altre all’arancione .. boh! xD

  56. Ciao, guarda anche io eroconcinta di questo, ma credo dipenda dal parrucchiere e dai prodotti che usa. Ad esempio nei saloni Aldo Coppola molto spesso ho visto fare uno shampoo veloce senza trattamenti specifici anche prima del colloquio con il parrucchiere. Proprio per vedere la qualità del capello.

  57. Ciao, guarda anche io eroconcinta di questo, ma credo dipenda dal parrucchiere e dai prodotti che usa. Ad esempio nei saloni Aldo Coppola molto spesso ho visto fare uno shampoo veloce senza trattamenti specifici anche prima del colloquio con il parrucchiere. Proprio per vedere la qualità del capello.

  58. Io tingo le sopracciglia alle volte così mi risparmio di dover usare la matita per definirle per una settimana o due 🙂 Non ho ancora tutti questi capelli bianchi in vista da fare le tinte permanenti, di conseguenza io e il Casting Creme Gloss in Nougatine (o Amber quando lo pesco su Maquillalia) siamo ancora grandi amici. In principio mi tingevo i capelli color castano mogano perchè mi piaceva l’effetto e perchè d’un tratto il pallore misto rossore aveva finalmente una ragione d’essere, ma poi regolarmente capitava che quando il colore virava verso tonalità biondo scuro/rame tutti mi facessero i complimenti per la nuova tinta. Dopo aver capito che volessero dire i numerini sulle tinte ho fatto la lista dei colori che avevo provato indicando colore base e riflessi e ho capito che quelle che riscuotevano più successo avevano di base il 6 o il 7 (quindi biondo/biondo scuro) e avevano tutte del rame in mezzo come riflesso primario o secondario. Mi induriscono meno i tratti e soprattutto rossetti rossi e nude come se non ci fosse un domani, prima i rossi facevano un effetto troppo marcato e gli altri come manco li mettessi!

  59. ho visto che va il nuovo” cherry brombe “colore tra il rosso intenso e il ciliegia …sembra carino , ma nn mi farei mai i capelli color amarena fabbri!!!

  60. Si secondo me si, da evitare assolutamente sono appunto il biondo platino, biondo molto chiaro in generale, il nero e il rosso puro, nel senso che riflessi ramati possono anche starci bene, ma la chioma completamente rossa/ramata/bronze etc ci sbatte molto ed evidenzia i rossori..
    Il castano con riflessi biondo miele invece sta benissimo, su di me mi da anche l’impressione di evidenziare meno i rossori in viso.

  61. Io non capisco che sottotono ho, ma a questo punto penso o che sia neutro o che madre natura abbia toppato alla grande

  62. Occhio al decimale, mi raccomando 😉 comunque il mogano ben calibrato (guarda ad es. il 6.54 ed il 6.35) illumina tantissimo i capelli scuri: se guardi le varie foto su google vedrai la continuità nel sottotono ed un effetto sempre molto sofisticato 🙂
    Fammi sapere come ti trovi :*

  63. Anche i miei fanno la stessa cosa quando vado dalla parrucchiera!! Infatti ora ci vado solo per tagliarli! Il colore lo faccio da me! Avendo i capelli grassi alterno l’henné ad una tinta sena siliconi, parabeni e ammoniaca che mi aiuta a creare la base per coprire i capelli bianchi! L’henné mi aiuta a ridare vita al colore e tenere a “bada” il seno! Per il “bioViso” non mollare! Stanno uscendo sempre più prodotti!

  64. Magari apri una discussione nel forum!! Penso che possa interessare a tutte quelle che “fanno da se”!
    Hai qualche consiglio per le sopracciglia? Io le ho colore cenere con i capelli rossi!! Non trovo matite adatte uso gli ombretti per scaldarle un po’! Ma vorrei sistemarle! La mia parrucchiera le fa solo Nere! E io non voglio!!
    Grazie!! Spero di vederti nel forum!!

  65. Uso l’henné da una vita!! Ho dovuto aggiungere una tinta ogni tanto, solo ultimamente perché ho qlc capello bianco di troppo

  66. Purtroppo il solo bio per il mio viso non va bene, perché per forza di cose fare una crema o un siero bio senza oli e grassi è difficile, e la mia pelle reagisce male anche con gli oli più “leggeri”. Quindi sì al bio per i detergenti perché non me la seccano eccessivamente essendo più delicati, ma no e poi no per le creme, mi scatenano brufolazzi senza precedenti e le uniche cose che me li fanno passare sono creme farmaceutiche, il tea tree o l’aloe o l’argilla su di me non funzionano!
    Per i capelli ho provato l’hennè per un po’, mi piaceva l’effetto ma mi scoccio un sacco a farla ^^’

  67. Ciao HikaryR mi metterò all’opera per il post sul forum, per quanto riguarda le sopracciglia ti consiglio di usare un kit apposta anche perchè i colori sono generalmente più naturali e anche testati per la zona delicata degli occhi, quindi non mi sento di consigliarti assolutamente di usare il colore per capelli, io sono sempre stata su tonalità che andavano con le mie sopracciglia essendo scura di capelli e con la pelle olivastra, al massimo ho scaldato il tono con un mogano o mi sono schiarita su un tono caramello, quindi non ho mai avuto bisogno di cambiare. I coloranti per le sopracciglia non hanno molte tonalità io punterei su un castano medio che di solito è caldo, una marca molto buona è la eyelure, si trova tutto online, l’applicazione è semplice come quella del colore per capelli solo ovviamente usando uno scovolino. Ma se non ti scoccia truccarti le sopracciglia tutti i giorni investi in un buon kit, io ne ho uno della marca Suqqu che ho pagato una fortuna ma è stato uno degli acquisti più validi che ho mai fatto. A Londra ci sono un sacco di brow bars che fanno threading, tinte, e anche la tinta e la permanente alle ciglia molto in voga tra le orientali che generalmente hanno le ciglia dritte! Per me spopolerebbe in Italia … Io vado da Shavata.

  68. oddio grazie mille! a febbraio DOVREI andare dal parrucchiere, e ti farò sapere senz’altro! grazie mille ♥

  69. Io tingo i capelli di rosso mogano perciò per evitare di fare casini vado sempre dalla parrucchiera

  70. Ciao! l’hennè più che altro dà riflessi, ma dipende tantissimo dal tuo colore di partenza! Se per esempio sei bionda, ti troveresti con i capelli rame, ma io che sono castana ho solo un colore più caldo e con riflessi rossi alla luce del sole. Dopo un anno che lo faccio mi trovo ancora persone (che mi vedono tutti i giorni) a chiedermi se ho fatto una tinta. Però non esiste solo henne (rosso), ci sono altre erbe tintorie tipo indigo che tinge di nero/blu etc..se vuoi delle info io ne ho trovate di molto esaurienti sul canale “another and more” su youtube (è in italiano!)

  71. Si verissimo! Devi prendere le erbe pure però. Praticamente è una maschera di bellezza per i capelli. A volte poi aggiungo il neem che aiuta con le irritazioni della cute, si usa anche per maschere viso.

    Se non ti vuoi colorare, puoi provare la cassia, detta anche henne neutro, che dona luminosità ma non dà i riflessi rossi.

  72. Ciao Clio ti chiedo un aiuto…Ho appena applicato la nuovissima tinta di SaloneMilano Alfaparf colorazione marron glace attendendo un colore caldo e scuro ma mi ha fatto una stranissima reazione rosso biondo chiarissimo…haiutoooo Clio sai dirmi quale puo essere il motivo?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here