TAYLOR SWIFT

Prima

Che Taylor Swift abbia un passato country è noto a tutti. Quello che non è scontato è che nel tentativo di avere (forse) uno stile appropriato al suo genere musicale, Taylor sia incappata in veri e proprio fashion-delitti!

Sì, proprio la stessa Taylor Swift di cui ora rubereste tranquillamente l’intero guardaroba!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-5

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-6

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-7


No, non avete le traveggole: Taylor non lasciava l’uscio di casa senza un paio di stivali e non c’era volta in cui li abbinasse in modo sensato! Collant a righe o con strani pizzi burlesque abbinati a vestitini da teenager un po’ tamarra erano la base dei suoi outfit.

Anche lei, per sua fortuna, distraeva dalle mise con la sua bellezza naturale, però oggi questi look fanno non poca specie, no?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-8Addirittura un paio di camperos con su scritto il suo nome!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-10

E per non lasciarle nemmeno la scusa dello stile folk, eccola mentre tenta un look principesco: taffetà cangiante tra l’azzurro e il verde per uno strascico che nemmeno Kate Middleton a Westminster! :O

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-9

Dopo

E poi… magia! Taylor scopre il rossetto rosso e lo stile retro-bon-ton iniziando a sfoggiare una serie di outfit semplicemente perfetti: osa senza sbagliare, crea senza rischiare e porta tutto con un’attitudine da vera diva. Crescere un po’ ha sicuramente aiutato, ma qui c’è lo zampino di un (talentuoso) stylistJoseph Cassell!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-4

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-3

Ad oggi c’è uscita pubblica (o paparazzata) in cui non lasci tutti a bocca aperta? Non ci risulta!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-2

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-taylor-swift-1

EMMA WATSON

Prima

Idem per la talentuosa e intelligente Emma Watson, idolo di tantissime sue coetanee. Quando Harry Potter l’ha lanciata nel mondo dello spettacolo, evidentemente, non era pronta per potersi presentare su un tappeto rosso con uno stile preciso e un’identità definita – d’altronde aveva solo 11 anni!

Però, ci spiace dirlo, ma per riuscire ad assembrale dei disastri della portata di quelli indossati da Emma, ci vuole una certa fantasia (e coraggio)! Visto il bellissimo carattere della giovane attrice, comunque, oggi ce la immaginiamo ridere con dolcezza, di fronte a queste foto del suo passato!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-14È peggio quel sacco di yuta con disegni orientali, il piumaggio viola del boa, la pochette ocra o le scarpe di pitone melanzana, dalla punta squadrata? Non sappiamo scegliere!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-9In questa foto, invece, Emma sembra augurarsi di recitare nel live-action di Peter Pan – e di ottenere la parte del bambino che non vuole crescere. Non sa ancora che la Disney la assolderà (per fortuna) per interpretare Belle!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-10

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-11

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-12Qui, invece, la vediamo vestita da…sarcofago?

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-13

Dopo

La trasformazione è repentina e il risultato è incredibile. Sicuramente anche grazie alla sua stylist, Sarah SlutskyEmma ora si mostra come una delle più eleganti e moderne icone della nostra epoca: senza imitare dive del passato afferma il suo carattere indipendente, femminile ma pratico, classico ma innovativo. Perfetto per accompagnare la sua vita piena di impegni non solo mondani, ma soprattutto umanitari.

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-1

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-2

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-3

 

Una volta intrapresa la strada dello stile, Emma non l’ha più abbandonata: sa gestire completi maschili, mini-dress, gonne-pantaloni di haute-couture e chi più ne ha, più ne metta! Addio boa viola e completi militari!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-5

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-6

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-7

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-emma-watson-8

Insomma, il tutto è abbastanza scioccante non è vero? Ovviamente è riduttivo pensare alle celebrity come delle marionette in mano alle/ai loro consulenti di immagine, così come sarebbe superficiale pensare che le stylist abbiano come unico ruolo prendere un catalogo e scegliere una serie di abiti “belli” da far indossare all’una o all’altra star.

Il lavoro dello stylist è invece molto più complesso e la persona da vestire ha un ruolo altrettanto attivo e creativo: si tratta di una vera e propria analisi di sé e sviluppo della propria identità. Chi sceglie di diventare stylist deve aiutare la propria cliente ad esprimere ciò che è anche attraverso l’abbigliamento, sapendo benissimo che si tratta di un vero e proprio mezzo di comunicazione. Insomma, una sfida non da poco, ma come vedete… il risultato paga!

ClioMakeUp-star-prima-dopo-vestite-male-icone-stile-stylist-michelle-williams-kate-young

Se gli outfit delle star vi intrigano e se anche voi vorreste ogni tanto poter avere i bei vestiti che si vedono sfoggiare in TV, ecco qualche post per voi:

1) VESTIRSI COME LE PROPRIE EROINE DELLE SERIE TV: DA GOSSIP GIRL A NEW GIRL!

2) ABITI DA STAR…CON PREZZI DA COMUNE MORTALE: I DUPE MIGLIORI DEI VESTITI DELLE VIP!

3) VESTITE COME SUL SET: GLI ABITI DA AVERE PER ESSERE COME LE PROTAGONISTE DEI VOSTRI FILM PREFERITI!

Allora, sapevate di questi scheletri (e orrori!) negli armadi di queste 4 celebrity, ormai note icone di stile? E chi vi ha impressionate di più, nella propria versione di “star prima della stylist”? Michelle, Blake, Taylor o Emma? E nella loro versione “post-stylist” chi vi piace di più? Fateci sapere tutto, un bacione dal Team!

58 COMMENTI

  1. Beh dai, Taylor Swift prima non era cosí tremenda… e poi va bene lo stile, ma se piove e fa freddo e sei in mezzo al fango, perché mai indossare un vestito color serenity con pochette abbinata e sandalo scamosciato beige? E non ditemi che non aveva guardato fuori dalla finestra o letto le previsioni del tempo!

  2. La Swift di oggi ha uno stile adorabile! i suoi outfit bellissimi.
    Ovvio che per indossare gonnellina svolazzante e maglietta ton sour ton rosa confetto…dovrei avere il suo fusichetto, io sembrerei un confetto, con tutto il saccottito e la bomboniera compresa

  3. Ammetto che la mascella è caduta, soprattutto su Blake che io adoro, a Emma invece vorrei dare un abbraccio era così piccola, inoltre tornando indietro nel tempo cadrebbe la mascella anche se guardassi le mie foto di 10 anni fa..insomma ora di certo non sono un’icona di stile ma ho anche io “outfit da dimenticare”

  4. Meno male che non sono una star e non lo faranno su di me questo post perché anche io ho degli scheletri mica male nell’armadio

  5. Penso che non è tanto la stylist che li anni 90. Che per quanto mi riguarda, credo erano i peggiori di sempre.

  6. E da questa carrellata si può chiaramente notare come sia cambiato non solo il guardaroba di Blake Lively ma anche il suo nasino… <3
    Nessuno è perfetto! XD
    Buongiorno!!

  7. Vabbeh, però c’è da dire che oltre ad abiti/trucco/parrucco studiati, sono passati gli anni!
    Cioè anch’io se guardo delle mie foto degli anni ’90-primi 2000, inorridisco!

  8. …ma bisogna ammettere che tra il prima e il dopo, oltre al talentuoso zampino dello stylist, c’è anche il passaggio del tempo.
    Se fino a poco tempo fa gli anni ’90 erano visti come la tomba dello stile è ora di ammettere che il peggio lo abbiamo dato agli inizi degli anni 2000 tra vite basse – di cui portiamo ancora i segni – top corti, informità, tessuti senza struttura, scarpe che meglio non commentare e quel “miscelo tutto con tutto in maniera del tutto incosciente” che per quel periodo sembrava la bellezza, ma che alla fine hanno dimostrato essere solamente una cozzaglia di brutte cose a caso. Insomma, semmai qualche stilista avesse in mente di riesumare alcuni pezzi anni 2000 e farceli passare come “di moda”…meglio lasciar stare!! 🙂

    Ciao!
    ALice

    http://almostinsiders.wordpress.com

  9. Innanzitutto commentare lo stile di una bambina mi pare esagerato. Emma Watson era a malapena adolescente all’epoca dei primi HP… Possiamo davvero metterci a criticare come andava vestita una bambina (i cui vestiti probabilmente li sceglieva sua madre e li sceglieva del tutto appropriati alla sua età? Ci sono adolescenti che oggi indossano sui red carpet abiti da adulta in miniatura, Emma almeno era vestita dalla bambina che era).
    Poi… Molti degli outfit di Blake Lively e di Michelle Williams erano in linea con le tendenze dell’epoca (mi spiace ma il completino jeans-cinturone-magliettina della Lively potrà sembrare oggi di cattivo gusto, ma era esattamente come ci si vestiva nei primi anni 2000. Se poi ce lo siamo tutte dimenticate…).
    E Taylor Swift… Faceva country. Volete che non impizzasse stivali da cowboy ovunque?

  10. Beh questo ci fa sentire le star come un po’ più umane…come potremmo diventare noi in mano a stylist, parrucchiere e truccatore d’eccellenza??? 😀

  11. In difesa di tutte queste povere star c’è da dire che sono proprio i vestiti che giravano in quegli anni che facevano schifo

  12. Questo post mi ricorda quando Facebook ti fa vedere i “ricordi” magari di 5, 6 anni fa e tu pensi “OMG! Andavo davvero in giro messa così????” XD Comunque sia voglio anche io una stylist…

  13. Michelle Williams è favolosa. Ed è l’unica che mi fa simpatia vera.
    Ovvio tutte migliorate negli outfit.
    Ma, non capisco l’ammirazione smisurata per la Lively, cioè c’è di meglio!
    Taylor Swift mi ricorda ora come ora, la Wintour

  14. Rassegnamoci che tanto fra qualche anno torneranno anche quelli… E via di ombretto perlato sino al sopracciglio come se non ci fosse un domani e alla cinture etniche su jeans e gonne…

  15. Ragazze, invoco consigli su come trovare il proprio stile nell’abbigliamento! Sul trucco il blog fa già un lavoro eccellente….se si riuscisse a replicare anche per i vestiti ci fareste un gran favore!! 🙂

  16. A me le cinture etniche sui jeans non dispiacciono, penso siano una delle poche cose salvabili dello stile dell’epoca.

  17. Però trovo che i look della Lively le diano qualche anno in più… Elegantissimi ma più adatti ad una 40enne a mio parere.

  18. Un po’ mi dispiace che dopo il re-style, lo stile si conformi troppo, alcune star sembrano troppo simili tra di loro, anche perché girano sempre quei 3-4 stili: bon-ton-classico-retrò e, occasionalmente, sexy (alla JLo per capirci).
    Sarebbe stato bello se Taylor avesse mantenuto un po’ di country, per esempio, l’avrebbe resa diversa dalle millemila star che si vestono col suo stesso genere di abiti, per dire Ariana Grande ha mixato il bon-ton con il retrò stile pin-up (tipo tutti quei pantaloncini a vita alta più o meno sgambati, le gonne a ruota con le pieghe, i crop-top).
    La Osbourne, ad esempio, è rimasta dark nonostante il restyle un po’ rockabilly, quello è un bel modo per valorizzarsi senza perdere il proprio stile, a mio parere.
    Chissà come sarebbe Lorde con uno di quei re-style, ha un genere che mi piace ma certi abiti che sceglie non la valorizzano affatto.

  19. adoro Michelle Williams dai tempi di Jen 😉 beh aeheheheh lo immaginavamo che c’era del bel lavoro dietro quella perfezione! Ma, come dire, chi è senza peccato scagli la prima pietra 😉

  20. dei bei makeover, non c’è che dire. però diciamocelo… non è solo questione di stylist ma di vera e propria maturazione di uno stile personale e di una propria identità. penso che noi tutte guardando foto di 10-15 anni fa abbiamo degli scheletri nell’ armadio non da poco! frutto sia delle mode del periodo che della nostra giovane età. inoltre crescendo non tutte sviluppano per forza buon gusto, stylist o no… comunque le mie preferite sono sempre e comunque emma watson e Blake. la swift mi piace spesso come veste e anche molte delle sue pettinature ma ha sempre quella smorfietta sul viso che non me la fa apprezzare appieno

  21. tempo fa una ragazza qua sul blog (non ricordo chi) aveva consigliato il sito/blog “moda per principianti”. io non l’ ho mai visitato ma magari puoi provare a vedere. ricordo che ne aveva parlato molto bene

  22. Torneranno (forse si forse chissà), ma noi saremo più forti e consapevoli, più istruite e non cadremo più su quelle bucce di banana!

  23. Mamma mia che orrori!!!Però bisogna dire che quella era la moda dell’epoca e alla fine tutte si conciavano in quella maniera…tra qualche anno riguarderemo le foto di oggi dicendo le stesse cose 😉

  24. Emma, il cambiamento più sconvolgente…….io, tuttora ho diverse carenze di stile, ma ho una scusa, non ho lo stylist!

  25. Michelle ed Emma le peggiori. Blake mi pare seguisse semplicemente la moda. Tengo ancora certe cinture borchiate e con strass autentiche tamarrate a cui ho ceduto nei primi anni 2000. Taylor è passata dal country al bon ton.

  26. Hai ragione che bene o male gli stili restano quelli. Io infatti non ne ho uno mio perché di ogni stileamo qualcosa, anzi, amo quello che mi valorizza. Loro sono fedeli al loro stile. Un po’ noioso però. Vorrei vedere la Blanchett conciata alla J.Lo e J.Lo come Arisa.

  27. Suvvia adesso non è che ci sono vestiti brutti, più che altro ci sono celebrities che scelgono di dare un’immagine volgare di sè

  28. Io ogni tanto lo leggo! Non da consigli di moda o stile ma insegna a valorizzare il proprio corpo in base alla sua forma. Io lo trovo molto carino con ottimi consigli!

  29. lo sto guardando proprio in questo momento! mi sta piacendo moltissimo… ma mi sta facendo venire mille dubbi sulla forma del mio corpo! un pò come la questione del sottotono o della forma del viso! insomma: ogni blog ha i suoi dubbi esistenziali! .-D

  30. Mah…certi abiti di gala però. ..non sono volgari magari, ma non dicono niente o sono brutti. Poi de gustibus. Però devo dire che gli stilisti italiani li snobbano tutti.

  31. Ciao TeamClio, da questo blog sapevo già di Emma! 🙂

    Comunque è cambiata soprattutto Taylor Swift! :’D

    Invece Blake Lively non mi è sembrata terribile… :’D (ovviamente ora in confronto è una principessa).

  32. Sul blog c’erano i post stile romantico e altri. Prova a cercarli su Google scrivendo “stile romantico Clio blog”.

  33. Esatto! Era il massimo del fashion per le ragazzine dell’epoca… Purtroppo anche se a posteriori certe cose ci sembrano orripilanti, contestualizzate erano più che accettabili…

  34. A parte il fatto che basta avere soldi e essere famosi per pagare qualcuno che ti vesta in modo adeguato! Però volevo dire che si i primi due outfit di Emma sono obrobriosi e io mi sarei nascosta nell’armadio per non metterlo, ma gli altri non soparanno da tappeto rosso, ma sono da ragazzina di 12-13 anni!

  35. Sono d’accordissimo! Il vestito arancione della Lively non cadeva bene ma non era ne brutte ne le stava male!

  36. A parte le oscenità indossate da taylor swift e da emma watson (la prima foto mi ha fatto ridere mezz’ora, gli stivali con la punta lunga un chilometro) trovo che Michelle Williams sia meravigliosa semplice ma molto affascinante e una bravissima attrice.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here