Ciao a tutte!

Oggi un nuovo post a tema fashion! Adesso che l’autunno è già iniziato siamo pronte a dire addio al guardaroba estivo e a dare il benvenuto a quello autunnale. Quante di voi sono già alle prese con il cambio stagione? Ovviamente le più fortunate che vivono in località calde potranno attendere ancora un po’ prima del fatidico momento!

Per tutte le altre invece è giunto il momento di fare i conti con il proprio armadio e, per le seguaci delle nuove tendenze, anche con i trend che arrivano direttamente dalle passerelle.

Dunque cosa andrà di moda questo autunno? Quali sono i capi che faranno la loro comparsa per la prima volta e quali invece saranno un ritorno direttamente dal “passato”? Volete saperne di più? Allora non vi resta che continuare a leggere il post!

 ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-copertina.jpg


Casual, glam, bon-ton, ogni stile ha il suo capo must-have per l’autunno! Alcuni indumenti già visti gli anni passati non hanno intenzione di cedere il loro posto, altri invece, che sembravano ormai passati di moda, fanno nuovamente la loro comparsa.

Di cosa parliamo? Della giacca di jeans per esempio, insomma gli anni ’80 fanno sentire ancora i loro echi. Pensavamo forse di essercene liberate? Invece no! Ehehe

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-cambio-stagione

LA GIACCA DI JEANS E I PATCH COLORATI

Si tratta di un capo che è senza ombra di dubbio un evergreen, ma negli anni abbiamo assistito alle varie trasformazioni di questo indumento che quest’anno è tornato di moda in una delle sue versioni più originali: quella degli anni ’80, ovviamente!

Le più giovani tra voi avranno sicuramente visto foto delle proprie mamme con indosso questo tipo di giubbino, chi invece era adolescente in quel periodo avrà sicuramente avuto l’iconica denim jacket oversize, che non rendeva giustizia neanche al corpo più snello!

Ebbene, ragazze, eccola di nuovo in voga nel 2016 stavolta però arricchita dai patch colorati e in pieno stile cartoon.

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-jeans-patch-chiara-ferragni

Ovviamente Chiara Ferragni ha già intercettato il nuovo trend e ha sfoggiato la giacca di jeans in più occasioni! Ma solo la nostra fashion blogger nazionale? O anche la nostra beauty blogger preferita? Ehehe…

…Ecco il giubbino di jeans che Clio ha decorato con una serie di toppe colorate: si tratta di un modello decisamente più sagomato rispetto al classico oversize, senza revers o colletti, risultando quindi iperfemminile e perfetto per il suo stile romantico!

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-jeans-patch-clio

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-jeans-patch-cliodue

Tuttavia non vedremo decorate solo le giacche di jeans ma anche quelle in eco-pelle!

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-chiodo-chiara-ferragni

LA GIACCA MILITARE

Rimanendo sempre in tema di giacche e giubbotti, un altro trend che vedremo spesso questo autunno consiste nella rivisitazione dello stile “army” con queste giacche che ricordano molto una divisa militare d’altri tempi.

I tessuti possono essere morbidi oppure strutturati, decorati da nappine, bottoni e toppe dorate. Ecco la proposta di Givenchy e le alternative più economiche di Stradivarius e Zara. Che ne pensate?

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-militare-givenchy

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-militareStradivarius, giacca militare. Prezzo: 49,95€

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-giacca-militare-zara
Zara, Giacca velluto militare. Prezzo: 89,95€

Non si tratta certo di qualcosa mai visto prima, quindi forse qualcuna di voi potrà anche in questo caso riesumare un capo acquistato una decina di anni fa, risultando assolutamente alla moda!

I PANTALONI BAGGY

Si tratta di un modello di pantaloni molto ampio che scende dritto dalla vita in giù. Di solito i tessuti utilizzati per la realizzazione di questo capo sono fluidi e morbidi, tuttavia non mancano anche modelli dai tessuti più rigidi e strutturati.

Una rivisitazione dei classici pantaloni palazzo, da abbinare alle sneakers oppure a una zeppa che ci regala qualche centimetro in più evitando di far strisciare i pantaloni per terra. Diciamolo pure: è un trend per stagnone. 🙂

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-pantaloni-larghi-celine
Ecco la proposta di Céline

Ad ogni modo la caratteristica principale tipica di questo modello è proprio la tendenza a coprire del tutto la scarpa, quindi è di certo un tipo di pantaloni che può piacere e non piacere!

ClioMakeUp-moda-autunno-trend-2016-pantaloni-larghi-zaraZara, pantaloni larghi. Prezzo: 69,95€

Ragazze, siamo solo all’inizio! I trend per l’autunno non sono ancora finiti. Nella prossima pagina troverete tante altre proposte e tutte le novità che saranno di moda nei prossimi mesi. Siete curiose di scoprirle? Se la risposta è sì, non vi resta che andare a pagina due, ne vedrete sicuramente delle belle!

68 COMMENTI

  1. Giubbotto di jeans oversize presente, gentilmente sottratto dall’armadio del babbo, avrà circa 30 anni e il giusto stile vintage

  2. Non si salva nulla, tranne il giubbotto di jeans. Ormai ho fatto razzia dagli armadi di mamma zie e udite udite nonne!! Shopping a costo zero, capi vintage per davvero e che almeno non camminano da soli

  3. Ragazze stiamo scherzando vero? Si salvano solo le giacche! E perché le modelle di Zara hanno sempre quest’aria un po’ …depressa?

  4. Me lo chiedo sempre. Tra l’altro quando guardò il sito online non c’è MAI nulla che mi piace, poi invece in negozio comprerei il mondo! È che loro i vestiti li portano proprio male…

  5. Il giubbotto di jeans è l’unico capo che mi piace, la pulizia delle strade la lascio agli addetti non di certo ai pantaloni e il maglione sotto l’abito lo trovo da paura…

  6. Giusto! Con tutti questi trend revival tanto vale andare a comprare direttamente in un negozio vintage, costa meno e spesso la fattura é decisamente migliore…. Se poi i capi sono di famiglia meglio ancora!

  7. Vero! E comunque io trovo che le taglie Zara siano sempre più in linea con i pesi indecentemente minimi delle loro modelle…una large di Zara spesso equivale ad una media o addirittura ad una small di altre marche…dovrebbero darsi una regolata

  8. L’ultima domanda era retorica ..si, siamo in pieno ritorno annni ’80, fra poco tenteranno di rifilarci anche le spalline! E comunque il giubbotto di jeans con le “toppe” lo avevo anche io in quegli anni (si però ero alle medie..)

  9. è sicuramente come dici. Sto ricomprando molte cose perchè erano anni letteralmente che non acquistavo. Di Benetton e Sisley Uso xs o s sopra e 40 sotto, di Zara (marchio che non preferisco, ma ho provato molto..) mi andava la M. Peso 51, non sono sottopeso ma nella fascia bassa del mio cioè magra (sono 1,68 m). Ma M dove? questo è l’esempio che danno alle ragazzine. Io sono stata sempre così, ma quando posso metto su qualche chilo certo non mi sforzo di entrare nella small perchè me lo dice Zara. Ma ho una consapevolezza diversa da una teenager

  10. Pensa che ho trovato un paio di Adidas di mia mamma che avran 40 anni! Sono fighissime, tutti mi chiedono dove le ho prese… altro che 100€ per le stan smith

  11. Io non lo so però i vestiti in passerella mi sembrano sempre abbastanza improbabili, poi vedo i capi in negozio e mi si illuminano gli occhi *-*

  12. Mi piace più o meno tutto, anche se provo fastidio solo a vedere le calze di lana (che sono belle quanto scomode), ma boccio del tutto la maglia sotto la sottoveste! Assolutamente no!

  13. Carine le giacche di jeans con i patch e le giacche militari… e ai pantaloni beggy (ma stile Cèline) un pensiero si potrebbe fare… Ma i trend della pag. 2 sono mostruosi.

  14. Vi siete divertite a scegliere i trend più brutti????
    Potrei salvare giusto lo stile military, ma solo se High profile, altrimenti il rischio di aver ripescato qualcosa che andava di moda pochi anni fa è alto.
    Orridi i giacchetti di jeans patch e non. Non li porto da 15 anni…

  15. È da una vita che porto la giacca stile militare nera coi bottoni tutti elaborati e ho ricevuto solo sguardi straniti… Maiunagioia

  16. Giustissimo…alla mia età sono in grado di non farne un dramma e infilarmi una M o una L Zara se il modello mi piace ma tra l’altro trovo che la maggior parte dei capi sia tagliata su un modello piuttosto androgino e sottopeso e non mi vanno proprio…una teenager con un fisico a pera o a mela dubito possa comprare da Zara… Apprezzo molto di più altre marche come Asos che stanno facendo uno sforzo per proporre tutti i tipi di modelli

  17. ooh che bello, mi è piaciuta molto l’idea del post sulle tendenze per quest’autunno, anche se alcune di queste diciamo che non fanno per me! xD ma sono stata rincuorata dal fatto che sarà di moda il giubbetto di jeans dato che l’ho comprato quest’estate nel caso ci fosse stato freschetto una sera (mai successo!) e quindi ho dovuto aspettare l’autunno per metterlo, sono felice allora che sia stato un acquisto azzeccato! carine anche le giacche in stile militare. per il resto, mi sa che passo!

  18. Una domanda: ma i pantaloni baggy non son quelli da portare a vita super bassa (che a vederti sembra tu abbia un pannolino) e tutti estremamente larghi e lunghi? Dovevi trascinare i piedi per camminare! Io ho sempre saputo questo…
    Comunque Clio bella tu e bello il giubbino, altro che modelle scheletriche!

  19. O mamma!! non si salva niente. Poi come potrei mai andare in un ufficio formale vestita così???? non ci siamo proprio. Se la moda è questa un milione di volte meglio kate anche se viene definita vecchia

  20. Infatti,ma poi la cosa più assurda è indossare un maglione di lana sotto una sottoveste.Ma che schifezza è?Non sanno più cosa inventarsi,stanno tirando fuori degli abbinamenti bizzarri e senza senso :O

  21. Credo di averlo scritto ormai diverse volte che non indosso pantaloni da anni per cui, il mio guardaroba implode, letteralmente, di collant che in inverno sono la passione, ne avrò più di 50 paia.
    L’unico commento che mi sento di fare sulle collant di lana è questo: saranno anche più calde delle altre ma sono ingestibili. Dopo poco che le hai su, specie se passi tante ore seduta, si forma quell’antiestetica piega sul ginocchio per cui, appena torni in piedi, ti restano queste grinze mollicce con tanto di formina della rotula che proprio no, non si possono vedere. Si sformano entro benissimo e non tornano più allo stato originale, fanno le palline non appena si accenna un po’ di sfregamento delle cosce , donano centimetri in più di circonferenza gamba non appena si azzarda un colore o una fantasia diversa dal nero assoluto.
    In tutto questo, non ho osato citare la situazione igienica ad altezza inguine, dopo una giornata di lavoro o di camminata. Insomma, provate ad immaginarvi ad indossare una “mutanda” DI LANA tutto il giorno.
    Morale della favola: non mi avrete, collant alla moda!

  22. Non sono una che segue le mode, e comunque non alla lettera. Ma occhiali futuristici? Maglione sotto la sottoveste? Horror movie!

  23. io mi sono appena presa una gonna lunga plise, color argento, e non ho certo 20 anni, hahahahaaaa, mi piace, che ci posso fare?

  24. Io alla fine non ci ho comprato niente, ma certe catene andrebbero messe in riga per queste cose. Non penso sia facile per noi farsi sentire. Quando alcune star si indignano tipo la Lawrence, la Winslet..fanno bene

  25. Nuncesemoproprio 🙁 Salvo solo il giubbino jeans versione Clio. Aggiungo solo : il maglione sotto la sottoveste???? ma che davèro?? °_°

  26. Sarà che nel vestire non seguo la moda, ma piuttosto che uscire come queste nelle foto esco in tuta!!
    Salvo solo il giubbino di jeans!

  27. A me piacciono molto le giacche in stile militare e quella di Zara l’ho provata poco tempo fa in negozio. Molto bella! *_* Non l’ho presa, ma stavo meditando se tornare a riprovarla. Adesso che è comparsa su questo blog penso che scomparirà dal negozio >__<
    La maglia sotto l'abito a me piace come idea, ma non indossata come quelle in foto. Mi piace con una maglia aderente e un abito autunnale, non sottoveste e non estivo.

  28. Dipende dal modello. Non abbiamo tutte la stessa conformazione fisica, quindi magari di un abito ti va bene la M e di un altro la L. La taglia è indicativa, bisogna provare. Io sono bassa e rotondetta, eppure la giacca che ho provato M la chiudo senza problemi. Le gonne larghe mi vanno bene anche in taglia S, quelle aderenti mi stringerebbero probabilmente anche nella L. +_+

  29. Sì questo è verissimo! Certi modelli a me non vanno proprio, in nessuna taglia… Ma ho notato che Zara ultimamente fa taglie troppo piccole anche di modelli che abitualmente uso e che continuo a comprare di altre marche…e non la sola catena che ta spigendo sempre di più verso un trend androgino e spesso sotto peso…

  30. Il giubbotto coi patch e orrendissimo, pure quello di Clio, mi spiace. Il maglione sotto la sottoveste pure. Gli occhiali anche. Le giacche militari mi sanno di circo. Per le calze di lana fantasia ci vogliono gambe adatte. Sta roba giusto nei front row delle sfilate, ma chi se la metterebbe al mattino per uscire? Senza contare che molte delle linee di tendenza – oversize, pantaloni ampi – non donano praticamente a nessuno!

  31. Non la capirò mai la moda…veramente le persone sarebbero disposte ad andare in giro così? ok il ” ognuno fa cio che vuole” ma ommeodeo XD…salvo solo le giacche militari! adoro quelle robe particolari e i frac ( non ricordo se si scrive così perdonatemi )…salvo anche le calze di lana, le ho sempre trovate calde e pucciose haha…i maglioni sotto la sottoveste sono incommentabili.

  32. Il maglione lo metto sopra alla sottoveste e devo dire che se è delicato (non quello fatto a mano dalla nonna di 3 taglie più grande ihihih) fa un bellissimo effetto…ma metterlo sotto mai, è obrobrioso!!! Le calze sono molto belle e finalmente niente più pelle d’oca alle gambe. Il giubbotto di jeans ormai è un must, ma gli occhiali davvero inguardabili!!!

  33. L’aria depressa credo che la debbano tenere per forza (si deve vedere la modella e non il vestito, quindi non possono fare tipo le modelle di victoria’s secret, per intenderci), e per i vestiti hai pienamente ragione!!! Negli ultimi anni zara ha tirato fuori delle cose stranissime, cercando di avvicinarsi a quanto proposto dall’alta moda…alcune cose sono davvero inguardabili e fatte male (avevo un maglioncino che si è letteralmente sfaldato dopo averlo messo sì e no 3 volte)

  34. Sono pochi i paesi che ancora lo permettono. L’anno scorso in francia è stato introdotto il reato di “apologia all’anoressia”, per cui ogni modella deve avere un determinato indice di massa corporea, relazionato al peso e all’altezza. Tutte le agenzie e i marchi che si avvalgono di modelle che sono al di fuori degli indici devono pagare multe salatissime!!
    Magari prima o poi arriverà una normativa simile anche in italia…

  35. hai ragione clio!! sono entrata in un negozio e ho trovato TUTTI i capi ke hai detto tu.. hai dimenticato solo i capi brillantinosi/laminati, ma è proprio così… cmq la moda di qst anno non mi piace x niente… :'(

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here