Ciao a tutte!

In questo post oggi vorremmo parlarvi della storia di Kayleigh Thomas, una ragazza che, da diciotto mesi a questa parte, ha completamente abolito l’uso dello shampoo dalla sua beauty routine! Kayleigh ha deciso di raccontare sul suo blog la sua esperienza detox dallo shampoo, con il quale confessa di aver avuto, da sempre, esperienze poco fortunate. Come molte persone che tengono alla cura della propria chioma, infatti, Kayleigh è sempre stata attenta ai prodotti che comprava, optando spesso anche per shampoo costosi reperibili solo nei negozi per parrucchieri.

Nonostante tutte queste attenzioni, Kayleigh è sempre stata insoddisfatta dei risultati, dato che già il giorno dopo essersi fatta lo shampoo i suoi capelli apparivano unti e spenti, ragion per cui doveva ricorrere all’utilizzo dello shampoo secco, in un circolo vizioso che sembrava non terminare mai.

Kayleigh però è riuscita a trovare una soluzione, scoprendo la miscela perfetta per la pulizia e la cura dei suoi capelli: siete curiose di scoprire qual è? Continuate allora a leggere il post per scoprire di cosa si tratta, e come Kayleigh è riuscita ad avere i capelli favolosi senza usare lo shampoo da 18 mesi a questa parte!

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-13Via Instagram @Kayleighconners

Kayleigh ammette, come premessa, di aver maltrattato per anni i suoi capelli con tinte molto aggressive, decidendo poi di tagliarli in modo drastico e optare per un bob corto strategico, per farli ricrescere e tornare, gradualmente, al suo colore naturale.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-5Kayleigh subito dopo averci “dato un taglio”…

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo…e con il suo colore naturale!

Ma non è stato abbastanza per eliminare la sua frustrazione, poiché i capelli continuavano ad essere disastrosi: Kayleigh allora ha cominciato a fare ricerche su internet, in particolar modo riguardo certi elementi presenti nei prodotti mirati alla loro cura e pulizia, come i solfati e i tensioattivi.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-14Credits: deabyday.tv

Kayleigh, in rete, ha inoltre letto le testimonianze di molte ragazze (e anche celebrity) con il suo stesso problema, che hanno cominciato ad avere enormi miglioramenti…eliminando completamente l’uso dello shampoo.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-12Anche molte celebs, tra cui la cantante Adele, sono fan del “no poo”, ovvero del lavare i capelli senza shampoo!

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-18E si può dire lo stesso anche per la star di “Colpa delle stelle” Shailene Woodley!

Così, constatando che probabilmente la situazione non poteva ulteriormente peggiorare, Kayleigh ha cominciato ad usare prodotti alternativi come la bentonite, un tipo di argilla che, sicuramente, ha aiutato i suoi capelli a disintossicarsi dallo shampoo ma che, a lungo andare, le ha dato l’impressione di essere troppo aggressiva.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-17Bentonite. Credits: sorendreier.com

Questo perché, secondo Kayleigh, l’argilla ha contribuito ad indebolirle i capelli che avevano cominciato a spezzarsi più facilmente, cosa che l’ha portata a cercare un’altra soluzione.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-6Kayleigh e i suoi capelli dopo un lavaggio con la bentonite.

Facendo molti esperimenti, che sono andati dall’aceto di mele fino ad altri tipi di argilla, Kayleigh è riuscita a trovare il mix perfetto per le sue esigenze.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-9Kayleigh dopo essersi lavata i capelli con aceto di mele e argilla.

La formula più adatta per i suoi capelli è a base di polvere di Shikakai (derivata da una pianta indiana e dal pH molto basso), polvere di Reetha (una polvere finemente triturata derivata dalle noci del sapone) e acqua di rose.

ClioMakeUp-Lavare-i-Capelli-Senza-Shampoo-8I capelli di Kayleigh dopo 17 mesi senza shampoo

Ragazze, non è tutto! Nella pagina successiva vi parleremo della nuova hair beauty routine di Kayleigh, dei suoi risultati e di alcuni prodotti alternativi allo shampoo che possono essere d’aiuto a chi, come lei, non è mai riuscita a trovare lo shampoo perfetto! Andate a pagina 2 per scoprire di cosa si tratta!

67 COMMENTI

  1. A me non sembra che abbia ottenuto risultati eccezionali. Cmq un lavaggio alternativo senza shampoo ogni tanto forse fa bene. Proverò.

  2. Non è che abbia fatto chissà quale scoperta rivoluzionaria ..anche io uso lo shikakai saltuariamente e lascia i capelli fantastici, così come l’henné. Certo non è pratico se hai poco tempo ma i risultati ci sono. È naturale anche che lei, dopo averli così maltrattati, abbia trovato beneficio nel curarli con una routine bio.

  3. Confesso che non avevo mai pensato che si potesse fare…resto un pò di stucco…
    Ma evidentemente é possibile e mi incuriosisce, ho capelli molto fini e fragili e mi chiedo se potrebbe essere una soluzione anche per me, magari solo di tanto in tanto. Approfondirò

  4. Secondo me è verosimile: i capelli crescono circa 1 cm. al mese, e la differenza tra il bob che aveva e i capelli che ha ora sarà di circa 20 cm., quindi ci sta…

  5. Mi sembra un trattamento piuttosto estremo…. Di sicuro è smettere di trattare e colorare i capelli che ha migliorato la situazione! Eliminare lo shampoo la considero una buona cosa a livello ambientale. Del resto, io non ho mai fatto tinte, non possiedo piastre e ferri, lavo i capelli il meno possibile (ogni 5-6 giorni) e sono belli e splendenti, il segreto per avere bei capelli è prendersene cura, non esiste la “polverina” magica 😉

  6. Anche a me sembra un po’ troppo. Io avevo un Bob come il suo, ho tagliato i capelli a gennaio 2016, e adesso mi arrivano appena alle spalle…

  7. Concordo! Io li decoloro da anni e so benissimo che non fa bene ai miei capelli e quindi devo dedicargli cure extra! Sicuramente a lei più che questa miscela che usa per lavarli ha fatto meglio smetterla coi trattamenti!

  8. Quando ho letto “18 mesi senza shampoo” mi è preso un colpo!!! Credevo non se li lavasse da 18 mesi!!! Invece, semplicemente, al posto dello shampoo usa un’altra miscela che poi comunque risciacqua! Ok, insomma, non mi sembra niente di così strano…

  9. Essendo attenta al bio sapevo da un bel pezzo, circa 3 anni, che evitare i tensioattivi aggressivi, SLS, siliconi e petrolati fa bene sia alla pelle che ai capelli oltre che all’ambiente in generale. Quindi conosco benissimo questi metodi di lavaggio alternativi ma non li ho mai provati perchè potrebbero seccare molto i capelli, come l’henné che ho smesso di fare per allergia, e bisogna infatti compensare con impacchi. Certo è che le ragazze che ne parlano, sono molto contente e sono contenta di conseguenza visto che l’ambiente ne giova e anche gli animali non devono essere torturati per testare gli shampoo e i loro ingredienti 😀

  10. Sicuramente li rafforzerebbe e gli impacchi giusti potrebbero aiutarti anche se ovviamente non faranno miracoli e non ti troverai i capelli spessi, ma solo più forti.

  11. Ci sono persone a cui i capelli crescono molto in fretta: io sono una di quelle. In due anni sono passata da un pixie ai capelli sotto le spalle.

  12. Ci sono persone a cui i capelli crescono molto in fretta: io sono una di quelle. In due anni sono passata da un pixie ai capelli sotto le spalle. E ho i capelli ricci quindi da bagnati erano anche più lunghi.

  13. Anch’io come molte altre ragazze, utilizzo saltuariamente le erbe lavanti e il co wash. Mi ci trovo benissimo. Anche se ho i capelli decolorati, le erbe non mi cambiano il colore dei capelli.
    Non faccio gli impacchi, ma filtro le erbe e lavo come un normale shampoo, altrimenti troppa acqua e otturazione scarichi.
    L’unica cosa con cui mi sono trovata male, é stato l’impacco di l’henné neutro, che mi ha disseccato troppo i capelli. Lo facevo ogni 15 giorni, con miele, balsamo bio e oli vari. Dopo il terzo trattamento, capelli stoppa. Li ho dovuti tagliare. Erano disseccati dalle radici.

  14. Anche io capelli molto fini, l’henné mi ha aiutato un sacco a dare corpo, e ho letto molti pareri positivi anche su queste erbe lavanti (anche se per ora non ho mai provato). L’henné ispessisce proprio il fusto, ovviamente a lungo andare i capelli sono un po’ più “pesanti” di prima. Se decidi di utilizzarlo, mischialo con qualcosa di nutriente per evitare che si secchino i capelli, come miele o balsamo (splendor al cocco ad esempio). 😉

  15. Anche io come te e neolollipop ho i capelli fini, qui sul blog mi è stato consigliato spesso di fare l’henné ma io sono molto restia, sia perché ho già i capelli tinti di un colore che mi piace sia perché ho il terrore di non sapere il risultato del colore. Dunque non sono molto convinta a fare l’henné, ci sarebbe un modo per aiutare i miei capelli fini senza compromettere il mio colore tinto?

  16. Mia mamma ha iniziato ad usare le polveri della khadi qualche mese fa, quando aveva provato già di tutto per contrastare la perdita abbondante dei suoi capelli..ne è molto soddisfatta e mi ha già chiesto di ordinargliene altre. A lei però si scoloriscono un po’ i capelli, ma nel suo caso il beneficio (ricrescita di molti capelli) supera lo svantaggio!

  17. Ciao, io ho provato il trattamento di Jiulien Farrel e mi sono trovata molto bene, ho comprato il kit di shampoo, balsamo e Restore, che si usano alternati (una volta solo il restore, la volta successiva shampoo e balsamo). Lì per lì ero dubbiosa, ma come, usare un trattamento senza fare shampoo…Invece funziona, il trattamento “disintossica” il cuoio capelluto e nutre i capelli; io ho capelli crespi e tinti da anni, ora sono più gestibili e sani

  18. Io ho tagliato un paio di anni fa i capelli fino sopra alle spalle, dopo un anno mi arrivavano sotto le ascelle e dopo due anni nonostante altri tagli mi arrivano sopra al sedere…. ho una ricrescita davvero veloce

  19. direi che per quanto mi riguarda ha scoperto l’acqua calda … è ormai un anno che uso shampo bio e li alterno con le erbe lavanti e i miei capelli sono cambiati dal giorno alla notte. Già il fatto di aver eliminato tinture e siliconi dà una grossa mano a lasciarli più puliti e forti poi le erbe fanno il resto … però non trovo il senso di lasciarle in posa 1 minuto, per rilasciare le loro proprietà dovrebbero stare su almeno 1 ora .. anche se tendono a seccare i capelli per una questione di osmosi basta poi riequilibrare il contenuto di acqua con un balsamo corposo (senza siliconi ovviamente) il co wash non l’ho mai provato ma per regola e per funzionare dovrebbe essere fatto con un balsamo senza siliconi (famoso lo slendor al cocca che costa anche poco)

  20. Io sono anni che mi tingo i capelli (ho cominciato a 15 anni e ne ho quasi 40) ma fortunatamente ho capelli molto forti, spessi e folti.
    Al contrario ho cominciato ad avere problemi di capelli spezzati, rovinati e deboli dopo le due gravidanze/allattamenti e devo dire che con pazienza, qualche taglio e i prodotti giusti stanno ritornando all’origine.

  21. potresti provare con un mix di shikakai (lavante) con amla (io poco perchè mi secca i capelli) o reetha e kapoor kakhli, ci sono mix per tutti i gusti… metti un cucchiaio di ogni erba e aggiungi pian piano acqua calda ma non bollente fino ad avere una miscela non troppo liquida, tipo una maionese per capirci .. poi li applichi sulla cute e sulle lunghezze ti incellophani la testa con la pellicola trasparente e lascia lì per 1 ora (per la prima volta proverei 40 minuti ) poi sciacqui bene e se ne senti il bisogno applichi balsamo e lasci in posa per riequilibrare i liquidi persi dal capello … io proverei senza amla per l’inizio a me la prima volta ha seccato tantissimo i capelli tanto che non sono nemmeno riuscita a pettinarli.. ognuno ha il suo mix e ci vuole un po’ di pazienza ma i risultati ti sorprenderanno ! e sì le erbe ispessiscono in capelli li rendono più corposi, forti e lucenti

  22. henne neutro (non colora) o tutte le altre erbe indiane (shikakai, reetha, kapoor kakchli, brahmi…) l’unica da evitare se hai i capelli biondi è l’amla qualche ragazza ha trovato che scurisca un po’ i capelli

  23. “La formula più adatta per i suoi capelli è a base di polvere di Shikakai, polvere di Reetha e acqua di rose.”
    Dilettante.
    Io i miei li lavo con sangue di unicorno, cuore di coccodrillo, bava di lumaca cornuta e vengono una meraviglia!!!

  24. Ciao, che io sappia alcuni marchi bio propongono la linea per capelli tinti. Non so essere più precisa perché io non me li tingo…

  25. Sinceramente, quanto tempo devono avere queste persone per dedicarsi a far miscele e prove su prove in casa. Creare lo shampo in casa ogni tot giorni richiede un certo tempo, è innegabile. Io questo tempo non ce l’ho, e penso che per avere bei capelli bastino altre cose, alimentazione sana prima di tutto, poco ferro (o niente) e phon, lavaggi delicati, bio o meno, tensioattivi leggeri, proteggere le lunghezze. Insomma, non mi sembra necessario arrivare a tanto… Ma se lei si trova bene va bene così 🙂

  26. Il co wash l’ ho facevo quando mi allenavo in piscina tutti i giorni, a parte le prime volte che risultavano unti, i capelli poi ne hanno giovato

  27. Ce ne sono di specifici: ad esempio Lavera ne ha in catalogo uno al Mango e Avocado che sembra valido da quello che abbiamo letto online. Ciao!

  28. Di economici ce ne sono diversi accettabili: Viviverde Coop, alcuni Mil Mil, alcuni Ultradolce di Garnier, l’addolcente alla camomilla di Shultz, ecc…se no puoi optare per linee bio, spesso più costose, come Alkemilla, Omia, Officina Naturae, la Saponaria, Biofficina Toscana, Lavera…

  29. Una volta capito il dosaggio si va ad occhi chiusi, in fin dei conti si tratta soltanto di mettere polvere e liquido insieme e mescolare!

  30. Ma finirla da distruggersi i capelli con le decolorazioni no? Mi fanno ridere le donne che fino a ieri si fanno bionde platino e dopo fanno le vittime… e comunque sia bisogna avere tanto di quel tempo da buttar via per questi trattamenti secondo me che non tutte se li possono permettere

  31. io mi stò trovando benissimo con quelli di Natura Siberica (li trovi su ecco verde) fanno tanta schiuma e non ti fanno rimpiangere gli shampoo tradizionali 😉

  32. Di natura ho i capelli biondi ma il ho tinti di rosso rame, mi piace molto questo colore, per questo ho paura di rovinarlo con le erbe, perché io non conosco gli effetti che potrebbero avere con la tinta

  33. non metto in dubbio che faccia bene disintossicare per un po’ i capelli, ma sinceramente dalle foto non mi sembrano sanissimi…tutti un po’ “pagliosi”.
    Piuttosto è meglio passare gradualmente a shampoo senza troppe schifezze.

    Personalmente, mi trovo benissimo con shampoo e balsamo ultra dolce garnier (varie opzioni) e preferisco usare solo le maschere come trattamento semi bio (quelle con poco meno del 100% di elementi naturali) o total bio (quelle che mi faccio a casa con gli avanzi della cucina (hahahah che brutta immagine: dicendo così mi sono immaginata con un pollo in testa ma vabbè…).

    Ho provato anche un trattamento completo con marche come omia laboratoires & Co. ma dopo un po’ i miei capelli diventano ingestibili: non fanno proprio per me!

    Non oso immaginare con questo genere di prodotti…poi, certo, ad ognuno il suo!

  34. Io uno shampoo sì e uno no uso un mix di erbette lavanti a base, appunto, di reetha, shikakai e kapoor o brhami. Puliscono molto bene, sono delicate ciò cuoio capelluto e i capelli sono una nuvola soffice. Altre ragazze usano ghassoul o farina di ceci. Non sono cose dell’altro mondo, ma piccole coccole per i nostri capelli

  35. Potresti usare l’henné neutro (non è colorato), sull’inci è indicato come “cassia obovata”… Però prima di usarlo ti direi di chiedere consiglio alla tua parrucchiera, perché non so se può avere strane interazioni con le tinte chimiche, o addirittura -visto che “riveste” il capello- impedire che ti prenda il colore successivamente.

  36. io ho provato tantissimi shampoo, alcuni perfino consigliati dal dermatologo e niente, ho la dermatite e dopo un giorno sono sempre unti.
    Ieri ho provato la reetha soap berry powder ed è fantastica mi lascia i capelli puiti e piu voluminosi e una sensazione fresca sulla cute, dopo un giorno sono ancora bellissimi.
    Grazie Clio, bravissima per aver diffuso questa alternativa!!

  37. Io mi sono trovata bene, ho provato l impacco, solo che praticando come sport nuoto, due volte alal settimana, faccio lo shampoo in piscina e quindi difficilmente lo rifaccio anche in settimana e non uso questo metodo da un po’( da quando ho ricominciato allenamento). Vorrei metterlo in una boccetta e farlo comunque in piscina, ma va bene l interazione con i capelli bagnati dal cloro??? O dovrei fare prima una passatina di shampoo??? Grazie mille a chi risponde

  38. sì farei lo shampo prima… il cloro secca i capelli e le erbe anche loro tendono a seccare .. meglio evitare l’abbinata 😉

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here