L a ulotte de cheval è accumulo di adipe e cellulite sul lato esterno della coscia, ovvero un fastidioso inestetismo che ha l’unico “pregio” (si fa per dire ;-)) di essere democratico. Come la cellulite e le smagliature, infatti, può venire a tutte, anche a chi è normopeso o skinny.

La differenza è che non lo si vede generalmente sulle sportive, in quanto determinati esercizi prevengono o curano il problema in modo molto efficace.

Insomma, eliminare le odiose culotte de cheval significa fare un workout specifico, ma anche, naturalmente, avere nuove buone abitudini. Se volete sapere di cosa stiamo parlando, e anche voi volete dire “bye bye” al cuscinetto tanto odiato, leggete il post ;-)!

cliomakeup-culotte-de-cheval-16-sedere

COSA SONO LE CULOTTE DE CHEVAL

Le culotte de cheval sono essenzialmente adipe che si attacca sul fianco della coscia, in corrispondenza del sedere o poco più in basso. Sono i classici “cuscinetti”, generalmente accompagnati da cellulite.

cliomakeup-culotte-de-cheval-15-coscePossono essere favoriti dal sovrappeso, ma anche le persone magre possono esserne colpite, perché una delle cause più frequenti della loro formazione è una postura errata o, ancora, un appoggio del piede scorretto. Quindi eliminare le culotte de cheval ha anche benefici diretti sulla salute, prevalentemente della zona lombare, oltre che estetici.

cliomakeup-culotte-de-cheval-2-bisaccia


Una curiosità: in inglese le culotte de cheval si chiamano “saddlebags”… ovvero bisacce! Ci siamo capite X-D

Come dicevamo, il primo modo per eliminarla è svolgere con costanza esercizi mirati!

GLI ESERCIZI PER ELIMINARE LE CULOTTE DE CHEVAL

Abbiamo trovato sul sito fitnesstrainingteam.com alcune gif che sono molto utili per capire gli esercizi più efficaci nel combattere le culotte de cheval. Si possono svolgere anche a casa, ma le prime volte è meglio farsi seguire da un trainer che vi indichi la posizione giusta, altrimenti si rischia di far male alla schiena.

PER ELIMINARE LE CULOTTE DE CHEVAL È MOLTO UTILE UN WORKOUT SPECIFICO

La trainer Katia Pryce, che propone questi esercizi, raccomanda di svolgerli molto lentamente. Eventualmente potete usare un elastico da fitness per aumentare la difficoltà. E farli a ritmo di musica vi aiuterà a darvi la carica 😉

Naturalmente, ogni esercizio va svolto da entrambi i lati.

ESERCIZIO NUMERO 1: TWO PUMPS

cliomakeup-culotte-de-cheval-3-esercizio

Sdraiarsi sul fianco sinistro, sostenendo la testa con la mano sinistra. Tenere la gamba sinistra piegata e quella destra estesa. L’anca destra deve essere in linea con la sinistra. Piegare il piede destro e sollevare l’altro fino al soffitto, in due movimenti distinti. La stessa cosa vale per il ritorno. Fare 30 ripetizioni per gamba.

ESERCIZIO NUMERO 2: CHECK MARK

cliomakeup-culotte-de-cheval-4-esercizio

La posizione è la stessa, ma la gamba destra si piega e corre verso il basso, andando a toccare il pavimento davanti all’ombelico. La gamba destra va poi estesa in diagonale. 20 ripetizioni per gamba.

cliomakeup-culotte-de-cheval-5-esercizio

Una variante di questo esercizio consiste nello spingere la gamba verso l’avambraccio sinistro, descrivendo un semicerchio. Al ritorno, la gamba destra deve essere perpendicolare al busto. 20 ripetizioni.

In questi due esercizi il piede non è più piegato a martello come nell’esercizio numero 1.

ESERCIZIO NUMERO 3: THE BURNER

cliomakeup-culotte-de-cheval-6-esercizio

Stessa posizione, ma il piede ritorna ad essere piegato a martello. Il ginocchio destro viene portato verso il petto, con il braccio destro che tocca il pavimento all’indietro per mantenere l’equilibrio. La stessa cosa all’opposto, portando quindi il ginocchio all’indietro e il braccio in avanti. 20 ripetizioni.

Ragazze, con gli esercizi abbiamo finito ;-). Abbiamo cercato di proporvene 3 tra i più semplici da realizzare anche in casa, dedicando pochi minuti ogni giorno e dovendovi procurare solo l’elastico da fitness. Nella prossima pagina ci concentriamo sugli altri trucchi per eliminare le odiate culotte de cheval.

34 COMMENTI

  1. Non ho questo problema, perché a me l’adipe non si deposita sui lati esterni delle cosce, bensì sulla pancia e sui glutei: per la precisione, io tendo a ingrassare in modo “opposto”, il che non è certo più bello visto che ho anche un po’ di cellulite.
    In ogni caso, la chirurgia è sempre un’esagerazione secondo me: continuerò a pensare che debba essere limitata ai casi estremi.

  2. io ho comprato la macchina per fare la pressoterapia..quando riesco a farla regolarmente la differenza c’è eccome!!!

  3. Io, avendo il fisico a pera, probabilmente sono più predisposta di altre tipologie a questo fenomeno. Però l’attività fisica è molto efficace e con la costanza le ho debellate quasi del tutto. Quello che mi affligge è la cellulite, quella sí che dispero possa mai andar via

  4. Lo sapete che spesso quelle foto prima e dopo come quella in fondo sono dello stesso giorno in posture diverse e con biancheria differente più o meno piccola vero?

  5. Donna dotata di bisacce presente! Visto che tutti i giorni faccio un po’ di ginnastica in casa potrei aggiungere questi esercizi mostrati nel post!

  6. A parte il fatto che trovo un titolo come questo in aperto contrasto con la filosofia del “Sei bella come sei” , “Accettati così come sei”, ecc di Clio e (in teoria) del blog, è un argomento che mi tocca in prima persona perchè ho una struttura fisica ginoide a pera, avevo le coulotte de cheval 20 anni fa con 20 kg in più quando mangiavo male e non muovevo un dito e le ho ora, praticamente identiche, con 20 gk in meno e 20 anni di allenamenti mirati e specifici un’ora al giorno (molto simili a quelli postati qui), massaggi e alimentazione corretta senza mai sgarrare, più di un personal trainer professionista mi ha confermato che sono genetiche e possono scomparire solo con la chirurgia estetica. Quest’atteggiamento moderno giudicante, tipico dei social e di certi gruppi fitness, per cui esiste una soluzione magica e pratica per ogni “incubo” o “difetto” senza tenere conto di età, costituzione fisica e genetica, stato di salute, ecc è davvero frustrante e se non ci riesci è colpa tua che “non ci hai messo abbastanza forza di volontà” e “hai tenuto sicuramente il sedere attaccato al divano”. Conosco persone che fanno una fatica immensa lottando contro la propria natura per ottenere risultati minuscoli che diminuisocno ancora di più la loro autostima, possiamo migliorarci, tonificarci, diventare più forti, elastiche, flessibili e leggere ma se siamo nate pere non diventeremo mai delle rettangolo. Le foto prima e dopo su Instagram, specie di alcune note fashion blogger che hanno praticamente cambiato faccia e corpo, non sono sempre affidabili, c’è lo zampino di fotoshop e del chirurgo in più di un caso.
    P.S. il famoso programma Zero C che gira online contro le coulotte de cheval a me ha fatto venire le cosce così grosse che ho dovuto comprare dei jeans nuovi…giusto per ribadire che non siamo tutte uguali 😉

  7. Io credo che questo articolo non volesse essere affatto in contrasto con l’ideologia di clio.

    IL “SEI BELLA COME SEI” è un principio che ogni donna deve tener bene a mente per evitare di venire soffocata dalla mentalità della società odierna che ricerca in modo smanioso la società di oggi.
    Però, a mio avviso, non deve essere usato per adagiarsi sugli allori, di conseguenza è normale che in questo blog diano consigli su come rimediare a certi “difettucci” con cui una persona magari può tranquillamente convivere, ma che se ha tempo e volontà vuole provare ad eliminare.
    “Sei bella come sei” è un messaggio fantastico ma sinceramente non credo che Clio &co. volessero intendere che se una persona è sovrappeso allora deve restare sovrappeso e magari peggiorare perché tanto “è bella uguale”.

    L’accettare sè stessi significa amarsi e amarsi significa voler migliorarsi fino a stare bene con sè stessi anche fisicamente e non solo mentalmente.

  8. Sono d’accordo ma la frase “incubo da eliminare del tutto” non è certo positiva nè propositiva 🙂 Si può essere normopeso, allenarsi tutti i giorni, mangiare sano, metterci tanta forza di volontà e avere cmq le coulotte de cheval perchè, come ho scritto sopra, se nasci pera puoi migliorarti (e tanto!) ma non avrai mai i fianchi e l’attaccatura delle cosce di una rettangolo così come una mela non avrà mai il punto vita di una clessidra, è una questione di costituzione e questo è un concetto che Clio ha ripetuto spesso, soprattutto l’estate scorsa quando ha postato la sua foto in bikini 😉

  9. ovvio 🙂 ma crescono così tanto in poco tempo da dover comprare pantaloni nuovi, preferisco altri tipi di esercizio che allunga e tonifica ma non ingrossa così tanto il muscolo

  10. quella è la fase iniziale, associala a esercizi cardio, anche bici, bere molto e dieta giusta: proteine e verdure dopo l’allenamento e a cena, ridurre i cibi troppo calorici e gli zuccheri…. e vedrai che col tempo arrivano i risultati… ti riporto quello che dicono i personal trainer 😉

  11. Non ero assolutamente a conoscenza che esistesse un nome per la ciccetta a lato cosce….dopo aver letto il post ho controllato e mi sono resa conto di averle un po anche io…peccato che non me ne fossi mai accorta prima ! Penso che bisognerebbe smetterla di considerare dei difetti delle condizioni naturali che quasi tutte quelle che non fanno sport 3 volte a settimana hanno. Ora : a parte quelle due settimane l’anno di mare, mi spiegate quand’è che si notano queste benedette culotte de cheval ?!?!?!?!

  12. comunque se una di natura è fatta così, pace, ci sono cose ben peggiori nella vita… a volte ci inventiamo delle ossessioni personali su dei “difetti” che notiamo solo noi… e a cui gli altri non pongono il minimo interesse nè attenzione 😉

  13. Beh quando sono grosse si notano assai anche dal pantalone! Le tue saranno appena accennate 🙂 se si può far qualcosa per migliorarsi perché no? Non è comunque vero che le hanno tutte, infatti ogni fisico necessita di un proprio piano di allenamento! Allenamenti e alimentazione fanno miracoli, ma devono essere davvero specifici in certi casi! Altrimenti si migliora un pochino e basta

  14. Peccato ci voglia anche il muscolo per mandar via il grasso ostile!! Posso chiederti in quanto tempo ti vedi ingrossare? Perché inizialmente grasso e muscolo ”si affiancano” finché il primo non molla la presa e inizia a calare, lì ti può sembrare di ingrossarti! I risultati bisogna valutarli più avanti! Ma noi donne (chi più chi meno) non possiamo diventare hulk per un fattore ormonale, e tanto meno in poco tempo! Te lo dico io che tendo ad avere le gambe muscolose, ma pur avendo adesso più muscoli di prima sono più fini adesso rispetto al passato

  15. guarda in una sanitaria, ma anche dai fornitori per estetiste o direttamente da qualche estetista che vende la sua vecchia…
    la macchinetta è grande come una scatola da scarpe più i gambali che si possono piegare e i tubicini,se hai un posto dove tenerla sempre aperta meglio ma è cmq abb comoda.
    l’ho pagata 600eur ma se consideri che dall’estetista fare una presso viene almeno 30 è ampiamente ripagata…e poi FUNZIONA.

  16. io tutto questo lo faccio già e da più di 20 anni da quando ho perso più di 20 kg grazie a nutrizionista e personal trainer, come ho scritto sopra 🙂 ma non è bastato perché sono così di costituzione, il mio fisico è molto più forte, flessibile, snello, tonico, ecc ma pera ero e pera sono rimasta 😉 le coulotte de cheval sono sempre lì e gli esercizi specifici, troppi, squat, affondi, bulgarian, troppe ripetizioni,ecc non fanno che metterle ancora più in evidenza, credo fortemente in un allenamento personalizzato in base alla conformazione fisica, non esistono regole universali che funzionano per tutti così come non esistono fondi o correttori adatti a tutte 😀

  17. come ho già scritto mi alleno da 20 anni, da quando ho perso più di 20 Kg, conosco bene il mio corpo, ho provato di tutto nel corso degli anni perché ho uno stile di vita molto attivo (Pilates, FitBall, Balance Disk, pesetti, corpo libero, personal trainer in palestra, workout a casa, nutrizionista, trekking, scalate in montagna, bici, ecc) le mie gambe sono molto forti ma esteticamente belle non lo sono mai state, le coulotte de cheval sono lì’ da sempre per costituzione naturale, noi pere abbiamo più grasso e liquidi ma anche più muscolo nella parte inferiore del corpo, ci ingrossiamo molto facilmente con troppa corsa o ripetizioni eccessive di squat, affondi,bulgarian, ecc molto meglio gli esercizi per le gambe ispirati al balletto tipo Barre o Ballet Beautiful che allungano e tonificano senza ingrossare ( e si gran un gran lavoro uguale eh!) 😉

  18. Per alcune magari un difetto è davvero un incubo, ma ciò non impedisce a queste donne di amarsi e rispettarsi sotto altri aspetti!

    Questo però nulla toglie al tuo ragionamento: sul tuo commento di prima, ti davo ragione su ciò che mi hai appena riscritto ora, e confermo di essere d’accordo con te. La genetica non si cambia, ma la coulotte de cheval come molte altre cose può essere sia congenita che un semplice inestetismo acquisito col tempo e magari qualche comportamento scorretto che può essere tranquillamente eliminato.
    Quindi chi può, agisca e elimini ciò che non piace, chi non può, o si accontenta e si accetta e si ama, oppure viva come voglia!:)
    Per questo motivo ribadisco che secondo me non c’era incoerenza tra il grido di battaglia di Clio e questo articolo.

  19. Mah, io ho sentito che dipende principalmente dalla propria forma del corpo, pere e clessidre sono soggette mentre mele triangolo con la punta in su e rettangoli no; un po come le maniglie dell’amore; per la mia esperienza sono portata a crederlo! Poi sicuramente un esercizio fisico mirato e una dieta salutare aiutano a arginare questa caratteristica, e probabilmente fanno bene in generale. Tra l’altro l’ultima foto, “motivazionale” sembra proprio composta da foto di persone diverse, non tanto per la tonicitá ma mi sembra difficile che se prima si ha piu grasso verso la parte bassa del sedere e sui fianchi poi si riesca a riempire per bene solo la parte alta del fondoschiena nonché nella foto a sinistra senbra che la schiena si restringa mentre in quella a destra molto meno, come se avesse perso il puntovita(o magari sono davvero la stessa persona ma in una posa decisamente diversa che stravolge completamente le figure). In generale trovo sempre che ci siano bei post su questo blog ma questo sembra essere fatto con un po di leggerezza. Sicuramente sará il post eccezione che conferma la regola!

    Cri-liz

  20. Non metto in dubbio che alcuni fisici le abbiamo più marcate delle mie e non giudico chi decide di fare degli esercizi specifici per migliorarle, quello che volevo sottolineare é che ancora una volta si parla di fisici ideali che quasi nessuna ha naturalmente. Ora, premetto che non sono mai stata una sportiva, lo sport per me non è quasi mai stato un divertimento e men che meno i classici esercizi da palestra. Quando faccio sport pratico un’attività che mi piace indipendentemente dal fatto che mi faccia passare o meno le culotte de cheval…. E proprio per questo penso che, a meno che una persona non si diverta veramente a fare questo tipo di esercizi, sarebbe meglio semplicemente dimenticarci che le abbiamo. Un conto é il sovrappeso e i rischi cardiaci correlati, un conto sono inestetismi che molte volte gli uomini nemmeno notano. Parlo sopratutto di ragazze adolescenti che leggendo articoli come questo si mettono in testa di doverle mandare via e se ne fanno un cruccio inutile. La vita é già abbastanza complicata così senza doversi disperarsi per queste cose.

  21. per esperienza personale meglio sistemare l’alimentazione e andare a camminare ogni giorno. se fai sport metti solo su muscolo sotto le culotte, e basta!

  22. Mah, a parte che a un certo punto, con la consapevolezza e l’informazione di oggi, lo sport dovrebbe essere un dovere di buon senso, un investimento sulla salute futura. Comunque non si tratta certamente di disperarsi, si tratta solamente di migliorare se stessi dentro e fuori (perché no?) se ne abbiamo voglia! Se non ci interessa pazienza! Ma io credo veramente poco alle paturnie sulle adolescenti, perché va benissimo correggere un ”difetto” o un inestetismo senza che diventi una malattia. Non è che diventiamo mostri se chiamiamo le cose con il loro nome! E non è che non si può scrivere di questo o quell’argomento perché ci sono le adolescenti fragili che navigano e leggono. Dimenticarsi di averli addosso mi sembra davvero fantascienza, se non ci piacciono e le vediamo costantemente quando ci laviamo, cambiamo ecc, mi sembra irrealistico. Post come questi quindi non fanno niente di male a nessuno e anzi possono dare uno spunto a chi ha voglia di migliorarsi per stare a proprio agio con se stessa! Quando voglio curare un problemuccio o un difetto cosa faccio? Cerco i consigli e rimedi più consoni, e grazie al cielo c’è qualcuno che ne scrive a riguardo! Altrimenti smettiamo di scrivere di trucco, perché le adolescenti potrebbero pensare di aver bisogno del correttore smettendo così di accettarsi (?), e non parliamo più di acne, occhiaie, cellulite, smagliature, consigli vari, sia mai che la categoria interessata si offenda anziché trarre uno spunto! Se siamo su un blog di bellezza un motivo ci sarà!

  23. Gli esercizi indicati sono simili a quelli che faccio anche a pilates sul reformer, giuro che ammazzano sono movimenti semplici ma fanno un male …

  24. Eccomi: magra con le odiose coulotte! Tutte cose che già sapevo..peccato che la mia pigrizia prevarica su tutto! 🙂
    Quello che attualmente sto facendo sono le camminate, che adoro, anche a passo un pò sostenuto 3/4 volte a settimana per 40/45 minuti. Non sto molto attenta nell’alimentazione, nel senso che mangio sì frutta e verdura ma non riesco a rinunciare al dolcetto o qualche schifezzina. I tacchi non li indosso perchè non li sopporto.
    E per gli esercizi proposti..me li sono salvati, giuro che a settembre inizio 🙂

  25. Ragazze, al di la’ della discussione che si e’ creata sotto al post volevo ringraziarvi per questo articolo…che vi avevo suggerito un po’ di tempo fa e che aspettavo con ansia! Mi metto sotto con gli esercizi e vi mando un abbraccio! 🙂

  26. Scusate ma io veramente non ce la posso fare quando leggo i vostri post a tema fitness. Vi prego, prendetela come una critica costruttiva: NON SCRIVETE DI FITNESS. Io sono dell’idea che ognuno deve parlare di quello che conosce, e Clio Make up Blog non credo sia il posto adatto.

    Questi post rinforzano tutte le inesattezze e le leggende metropolitane che circolano intorno allo sport femminile in Italia.
    Innanzitutto: come fate a definire le culottes de cheval un inestetismo? Sono una riserva di grasso che si accomuna in quel punto semplicemente in base alla genetica di ogni donna. Se si é ginoidi il grasso si accumula su sedere e cosce e di conseguenza, molto probabilmente, si creano le culottes de cheval. NON HA SENSO consigliare di usare la coppetta anticellulite su del grasso!! La consigliereste per levare la ciccia sulla pancia? No, per lo stesso motivo.

    Se il grasso si deposita lì é perché probabilmente quella é la prima zona dove il nostro corpo ingrassa. Per cui, sarà anche l’ultima zona che dimagrirà. Quindi, l’unico modo, é agire tramite allenamento efficace (pesi) e dieta. E solo allora se ne andranno, dopo molto, molto tempo, e dopo probabilmente aver perso gli altri accumuli di grasso nel resto del corpo.

  27. Vi seguo dall’apertura del blog e apprezzo molto i contenuti a tema make up, ma odio quando si fa disinformazione pur di parlare di tutto e accontentare tutti

  28. da me sono abbastanza/molto grosse anche se sono normopeso e mangio tanto! probabilmente come studentessa nerd mi muovo anche poco durante quei 3-4mesi all’anno (per via degli esami)! però mangio abbastanza sano e bevo! Mi sento carina comunque…non fatevi problemi ragazze!!! 😀 basta cercare abiti adatti…la mia credo che sia costituzione (pera xD)! Piaccio comunque 🙂 🙂

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here