La bellezza è qualcosa di estremamente soggettivo e, per questo motivo, unico. Tuttavia è innegabile che, per motivazioni storiche e culturali, in ogni zona del mondo si siano creati degli standard che, spesso, differiscono gli uni dagli altri! Questi ideali, in un modo o nell’altro, hanno influenzato la domanda di certi prodotti make-up che, pur essendo presenti e disponibili sul mercato, sono snobbati in alcuni paesi e molto più quotati in altri!

In quali paesi, dunque, le tinte labbra impazzano? E in quali, invece, non vengono praticamente calcolate? E le differenti mode e tendenze riguardanti il look per sopracciglia impattano sulle vendite degli appositi prodotti make-up nelle varie parti del mondo? Per scoprirlo, ragazze, non vi resta che continuare a leggere il post ;-)!

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-20

PRODOTTI PER CONTOURING O STROBING? QUESTO E’ IL DILEMMA!

L’abbronzatura, in Occidente e specialmente in America, è esteticamente molto apprezzata. Per questo motivo prodotti come le terre e i bronzer sono un must-have, e le ragazze amano usarli anche in grande quantità per dare alla loro pelle un colorito più ambrato.

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-10Via Pinterest

Molto in voga in queste parti del mondo è anche il contouring che, creando luci e ombre strategiche, permette di rimodellare otticamente i tratti del viso, spesso snellendolo ed enfatizzandone parti come gli zigomi. I kit di prodotti per sculpting, dunque, abbondano!


cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-8Credits: makeup.vidalondon.net

La pelle dall’effetto baciata dal sole, però, non va incontro agli standard di bellezza orientali! Per questo motivo, specialmente in paesi come la Corea, il Giappone, ma anche la Cina e la Thailandia, sugli scaffali dei negozi primeggiano ciprie traslucide e BB cream dalle proprietà schiarenti o, al massimo, blush rosati o dai toni pesca.

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-5Via Pinterest

Nei paesi asiatici e nei paesi africani, gli illuminanti battono terre e bronzer!

Ciò perché, il trucco viso più in voga in questi paesi, è un make-up no make-up e, al posto del contouring, si preferisce di gran lunga lo strobing. Questa tecnica è molto quotata anche nei paesi africani, facendo risaltare zigomi, fronte e dorso del naso con gli illuminanti, molto utilizzati!

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondoCredits: refinery29.com

TRUCCO LABBRA: LA BATTAGLIA TRA TINTE E LIP GLOSS

Nel mondo occidentale e nei paesi africani (specialmente l’Egitto), le tinte labbra matte stanno veramente spopolando, anche in vista dell’ottenimento di un look che ammicca ai trend di social network come Instagram!

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-11Via Pinterest

Spesso, inoltre, si accompagna la tinta labbra anche all’uso di un’apposita matita, per dare alle bocca un aspetto pieno e rimpolpato. Le colorazioni quotate sono tantissime, ma in particolar modo sono apprezzate le tonalità nude oppure quelle più scure.

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-12Via Pinterest

Le tinte labbra e matte in Oriente non hanno molto seguito

Nei paesi asiatici, invece, le tinte labbra matte non sono diffuse e, al loro posto, si prediligono i lipgloss, dall’aspetto più naturale e dai colori più brillanti. Spesso si applicano, inoltre, solo al centro della parte interna delle labbra e si sfumano verso l’esterno, per ottenere un effetto degradé.

cliomakeup-tendenze-make-up-dal-mondo-6Credits: avenue86.com

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva infatti parleremo dei prodotti make-up più diffusi o snobbati in diverse parti del mondo relative al trucco occhi! Andate a pagina 2 per scoprire di che si tratta!

21 COMMENTI

  1. Secondo me queste tendenze sono anche logiche, nel senso.. credo che con i miei tratti somatici se mi truccassi alla orientale non farei un figurone.. insomma, una deve trovare ciò che la valorizza al meglio!

  2. Concordo su tutto, ho un’amica giapponese e si truccava esattamente così: base leggera e glow, blush, sopracciglia piene e dritte e rossetto sheer! I trend occidentali qui proposti secondo me si vedono soprattutto sui social, in giro non ho mai visto ragazze con il contouring super marcato, anche qui va molto il blush… Però concordo su eyeliner, matita nera e rossetti opachi!

  3. Non so dipende dal viso… in generale il viso aggressivo con sopracciglia marcate, inarcate e occhio tirato non mi fa impazzire, preferisco uno sguardo dolce. Le sopracciglia troppo pitturate non mi piacciono affatto, io le ho normali e non ci faccio nulla, al massimo le spinzetto nella parte inferiore per definirle un pò ma le sopracciglia molto disegnate non le amo.
    La crema schiarente da noi è pressoché impossibile trovarla ma si può andare da un bravo dermatologo se si hanno dei problemi.
    Comunque sono sempre dell’idea di seguire i tratti del proprio viso e non stravolgerli…

  4. Articolo super-interessante!!! Ad essere sincera la ragazza dell’ultima immagine la trovo più bella truccata all’occidentale, ma il trucco all’orientale la ringiovanisce decisamente…

  5. L’oriente è proprio più fine. Io segnalo il video di Lisa Eldridge. Penso che anche Clio lo abbia apprezzato. È davvero bello. Si chiama East meets West, o una cosa del genere. Preferisco i trend asiatici a quelli occidentali. Il contouring, le sopracciglia definite, sono un orrore. Amo la pelle chiara e luminosa e le sopracciglia dritte. Pure sui rossetti, mi piacciono cremosi ma sempre semi matte al massimo.

  6. Sono dell’opinione che dipenda molto dal viso…
    se io mi truccassi gli occhi all’orientale, abbassandoli, sembrerei malata o perennemente triste. Preferisco una bella linea di eyeliner alla matita sfumata (e se la uso sfumata è comunque sempre portata all’insù, mai verso il basso.
    Non faccio il contouring, ma mi piace la base leggera e luminosa con un bel blush. Uso comunque un filo leggero di terra per scaldare l’incarnato, altrimenti in inverno sembrerei morta.
    Le sopracciglia non le faccio iperdefinite, perché comunque non mi piacciono, ma su di me dritte non mi piacciono proprio. Sembrerei sempre con un espressione piatta. (ma dritte non mi piacciono su nessuno. A meno che non siano già la forma naturale.). E poi le mie come sono arcuate mi piacciono XD
    Per le labbra… nah. Per me vincono le tinte labbra opache! I lipgloss li odio. Al massimo rossetto cremoso!

    Questa continua ricerca dell’aria innocente nei paesi asiatici… boh. Poi penso agli anni 2000 e mi ricordo che in Giappone c’erano le Ganguro! XD

  7. Le Gothic Lolita le guardo sempre con occhi sognanti (tipo la 3^ immagine che hai postato)! Mi piacerebbe un giorno provare a vestirmi così, giusto per vedermi!

  8. Credo che, in linea di massima, si tratti di maquillage adatti al tipo di bellezza: non ce la vedo una ragazza giapponese con il contouring della Kardashian, tanto per dirne una. Ed è ovvio che una bellezza afroamericana abbia bisogno di colori vividi, per risaltare. Io personalmente non amo i sopracciglioni, le ciglia finte, il contouring esasperato, anche se sono caucasica: preferisco il trucco “alla giapponese” piuttosto che quello di stampo Instagram.

  9. Devo dire che per quanto riguarda sopracciglia e uso di bronzer ed illuminante sono più come le orientali che le occidentali! Mentre però le labbra mi piacciono opache!

  10. Una delle mie migliori amiche è giapponese, di Tokyo: pelle chiarissimissima e ben protetta dal sole, zero contouring, matita senza codina, toni sul rosa, porpora e viola, e rossetti rigorosamente glossati! 😀 Però predilige le sopracciglia molto arcuate, cosa che le riesce a meraviglia. Ha uno stile mozzafiato 🙂

  11. Dopo ormai tre anni di vita a Tokyo mi sono resa conto che il trucco Giapponese è decisamente troppo “monotono” (nel senso letterale) almeno per me, appassionata nel make up. Vedo che qui sul forum è molto apprezzato per la sua naturalezza, ma vi assicuro per le donne qui passano un sacco di tempo a ricreare quel make up non make up, con molti più prodotti di noi e concentrandosi molto sulla base. Ahimè trovo che il trucco occhi e labbra sia sempre molto standardizzato: ciglia finta o extension, ombretti unicamente shimmer sui temi del crema, marrone, etc, un filo di matita ovviamente marrone. Sulle labbra gloss in varianti del pesca. Niente matt o rossetti che vadano oltre il rosa nude. Le palette di ombretti poi, per come le intendiamo noi, con 10, 12, 20 colori sono inesistenti. Si trovano solo palettine con i soliti 4 colori nude shimmer. Quindi ciò che trovo carente qui è l’originalità del trucco, tutte si truccano allo stesso modo, estate, autunno o inverno che sia. Non penso sia un caso che nonostante il Giappone sia un paese nel quale si spendano cifre enormi per make up e skin care, non ha permesso a brand d’oltreoceano di entrare con forza nel mercato, tanto che persino Sephora vi abbia rinunciato ad aprire punti vendita. Insomma , sarà forse un trucco elegante, ma a mio parere molto molto stantio e chiuso.

  12. Ciao Ely28, grazie a te per avermi spiegato il tuo punto di vista 🙂 La cosa più bella del make up penso sia proprio quella di poter creare il proprio stile sperimentando, prendendo spunti, perchè no, da più parti del mondo. Più che la cosmesi, dal Giappone (e dalla Corea ancora di più), mi sentirei di consigliare molti prodotti della skincare , che dopo tutto sono il segreto della loro base da bambole di porcellana!

  13. Beata te che vivi a Tokyo! Io mi ci trasferirei oggi stesso!
    Ho trovato interessante il tuo punto di vista: di certo, il loro non è un trucco creativo, e piuttosto che indossare lenti a contatto colorate (sono così belli i loro occhi…) ed esagerare con le ciglia finte (proprio non le sopporto: le ho indossate solo una volta e le ho odiate a morte!), potrebbero magari portare dei rossetti più intensi, anche perché spesso le Giapponesi hanno una bellissima bocca a cuoricino, che sarebbe magnificamente valorizzata con dei rossetti vivaci. Se ne hai voglia, potresti parlarci dei loro fondotinta e dei prodotti della base: io sono ghiotta di queste informazioni!

  14. Sai che a me fanno un po’ “paura”, invece? Ok vestirmi per carnevale, ma giornalmente….Sicuramente io farei paura a loro con il mio stile bon ton..ahahaahh

  15. Interessantissimo! Un’altra curiosità, poi ti lascio in pace XD: hanno marchi ecobio giapponesi, o perlomeno con molti ingredienti naturali? grazie per la pazienza e complimenti per il lavoro di architetto!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here