Huda Kattan, aka Huda Beauty: blogger/influencer/imprenditrice. Le sue ciglia finte spaziali (le più vedute da Sephora Worldwide) si sono fatte largo nell’industria cosmetica al punto da diventare le preferite di tanti make-up artist e di tanti personaggi non proprio indifferenti allo star system (un esempio su tutti: Kim Kardashian).

Da lì, il resto è storia: la linea Huda Beauty si è espansa producendo, tra gli altri prodotti, rossetti liquidi diventati leggendari e palette di ombretti con finish mai visti prima.

Oggi che Huda Beauty è venduta anche da Sephora Italia, tutto questo successo ha travolto anche noi. E per conoscere più da vicino l’universo della blogger irachena abbiamo voluto intervistare direttamente lei, Huda, la business woman che su Instagram vanta più del doppio dei follower di Chiara Ferragni.

Il risultato? Una bellissima chiacchierata che tocca temi come il futuro del make-up, i social media, il rapporto con la community e… il segreto che sta dietro i suoi magnifici capelli!!

Volete scoprire tutto? Allora non vi resta che leggere l’intervista!

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-1.jpg.001

HUDA BEAUTY: DA UN BLOG A UN’AZIENDA CHE VENDE IN TUTTO IL MONDO

TeamClio: Ciao Huda! Innanzitutto complimenti per tutto il tuo successo, siamo felicissime di avere finalmente i tuoi prodotti anche in Italia! Per iniziare l’intervista vogliamo chiederti: qual è la mission di Huda Beauty?

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-11Da YouTube con furore: ecco un frame dal primo video di Huda!

sono cambiate tante cose, ma la mission di huda beauty resta la stessa

Huda: Ciao TeamClio e grazie mille! Quando ho lanciato il mio blog, nel 2010, il mio obiettivo principale era quello di condividere la bellezza, la mia passione per il beauty, e dare alle donne tutti gli strumenti che potevano aiutarle a farle sentire meglio e ad aumentare la fiducia in loro stesse – che fosse grazie ad una ricetta DIY contro l’acne, un tutorial su come sistemare le sopracciglia o su come scegliere il rossetto nude ideale per la propria carnagione. Anche se sono cambiate tante cose, la mission resta quella di allora.

CREARE UN BRAND DI MAKE-UP OGGI. I SOCIAL MEDIA VS L’INDUSTRIA COSMETICA TRADIZIONALE

TC: Tutto quello che sei riuscita a realizzare sarebbe stato impensabile anche solo vent’anni fa. Cosa è cambiato secondo te? Quanto ha influenzato il “potere del web”?

H: Sono convinta che i social media e internet siano stati una clamorosa forza motrice per tantissimi brand, incluso Huda Beauty. I social media hanno davvero abbattuto i confini, e hanno reso il mondo un luogo più accessibile.

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-5

TC: Anche il mondo della cosmetica “più tradizionale” è cambiato grazie ai social media, secondo te?

“grazie al web, i brand sono diventati più inclusivi”

H: Sì, l’industria cosmetica è cambiata a sua volta. Fondamentalmente i brand sono diventati più inclusivi, il che è fantastico.

Penso che il cambiamento continuerà e sarà ancora verso il meglio.

 

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-9

TC: Guardando “dall’alto” la tua carriera, Huda Beauty è solo la punta dell’iceberg: sei una top influencer con una community su Instagram che supera i 20 milioni di persone e che continua a crescere, espandendosi in tutto il mondo. Qual è il tuo rapporto con la community?

“cerco di essere la ‘sorellona’ di tutti i membri della mia community”

H: Abbiamo una relazione molto speciale con la nostra community. Sono come una famiglia per noi. Loro hanno seguito tutto il mio percorso e quello del brand fin dal primo giorno.

Erano con me mentre postavo il mio primo tutorial su YouTube, durante la mia gravidanza e mentre mi chiedevo se il cibo per bambini potesse servire per fare una buona maschera per il viso, ahah 😀 !

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-00Credits: Elle.com

Erano con noi mentre ci trasferivamo in un ufficio più grande – erano davvero lì insieme a noi, anche se non c’erano – e senza di loro nulla di tutto questo sarebbe stato possibile. Io cerco di essere la “sorellona” di tutti loro e voglio essere di supporto per loro, condividendo messaggi positivi e il nostro amore per il beauty e il make-up.

HUDA BEAUTY – UN’AZIENDA CON UN BACKGROUND MULTICULTURALE: LE DIFFERENZE TRA MEDIO ORIENTE E OCCIDENTE

 

TC: Il tuo percorso e la tua storia personale intreccia gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi e il Portogallo. Il background multi-culturale ha influito sul tuo stile?

H: Adoro l’idea di essere influenzata da varie parti del mondo. Sono nata e cresciuta in USA, da genitori mediorientali, mio marito è portoghese… e ora viviamo tutti a Dubai!

Penso che il mio stile sia un po’ a metà tra quello mediorientale e quello occidentale. Quando ero più piccola mi piaceva essere super-glamour anche per andare a scuola tutti i giorni, mentre da teenager ho iniziato a indossare ciglia finte e a portare i capelli vaporosi e cotonati. AMAVO i trucchi completi e drammatici abbinati ai “big hair”!

ClioMakeUp-huda-beauty-sephora-italia-palette-illumianti-ciglia-finte-rossetti-instagram-2

TC: Hai detto che collochi il tuo stile a metà tra l’Occidente e il Medio Oriente. Quali sono le differenze principali per quanto riguarda il make-up?

“in Medio Oriente è normale indossare le ciglia finte ogni giorno”

H: Le donne del Medio Oriente amano i make-up più drammatici e indossano le ciglia finte anche nella vita di tutti i giorni: è considerato assolutamente normale.

Poi adoooooriamo le sopracciglia piene e folte, da abbinare ad un contouring bello intenso.

In Occidente, invece, si predilige un make-up look più naturale e soft.

Siamo solo a metà! Nella seconda pagina troverete le previsioni di Huda circa il futuro del make-up e un punto in comune che la sua azienda ha con quella di ClioMakeUp…! Riuscite ad indovinare? Cliccate qui per scoprirlo!