La rapper Nicki Minaj per molti non avrà di certo bisogno di presentazioni: irriverente, provocatoria e senza peli sulla lingua, Nicki, in più occasioni, ha fatto sentire la sua voce.

Oggi vi parleremo di lei in seguito ad alcune sue affermazioni sul fashion system fatte alla New York Fashion Week di quest’anno, in cui ha sollevato una tematica che, soprattutto sulle passerelle, spesso non viene trattata, ovvero l’appropriazione culturale.

Nicki, infatti, originaria della Repubblica di Trinidad e Tobago, ha detto la sua in relazione alla rappresentazione della diversità nei fashion show e di come, il mondo della moda, a volte si appropri di alcune caratteristiche tradizionali delle culture usandole solo a fini estetici.

Non sono poche, però, le persone che hanno rivolto alla rapper le stesse accuse da lei lanciate verso il fashion system! Volete saperne di più? Non vi resta che continuare a leggere!

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (32)

NICKI MINAJ APPROPRIAZIONE CULTURALE E PHILIPPE PLEIN

Durante la sfilata di moda di Philippe Plein per la collezione autunno/inverno di quest’anno alla NY Fashion Week, la rapper Nicki Minaj ha cominciato a chiedere alle persone che stavano assistendo allo show: “Dov’è la mia gente?“, in riferimento alle persone di pelle scura.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein-22.jpg

L’intervento di Nicki, nonostante quello che inizialmente si potrebbe pensare, non era una critica nei confronti dell’evento dello stilista tedesco, ma ha voluto essere un provocatorio apprezzamento per l’inclusività delle sue sfilate.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (26)Nicki Minaj e Philippe Plein

Non si può negare, tuttavia, che questo suo comportamento non sia stato scevro di una frecciata nei confronti dell’industria della moda!

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (19)Un look del fashion show

“i fashion designer diventano ricchi sfruttando la cultura nera, ma non si vede mai nessuno con il nostro aspetto in prima fila”

La cantante, con la schiettezza che la contraddistingue, ha puntualizzato, in un’intervista sull’accaduto, affermando: “Molte volte i fashion designer diventano ricchi sfruttando la cultura nera.

Ma non si vede mai nessuno che ha il nostro stesso aspetto in prima fila”.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (20)Philippe Plein

Nicki ha poi ringraziato lo stilista per averla invitata al fashion show, assieme ad altri personaggi tra cui 50 Cent, Bella Thorne e Iman, e per il suo aperto supporto verso i talenti di ogni tipo, provenienti da qualunque background etnico.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (18)50 Cent e Philippe Plein

LA DENUNCIA DELLE CULTURE USATE A FINI ESTETICI

La rapper ha così sdoganato una tematica scottante, ovvero l’appropriazione culturale. Nicki ha, infatti, voluto denunciare come il fashion system spesso faccia propri, per fini estetici, elementi che hanno a che fare con le tradizioni e la cultura di popolazioni non occidentali – ignorando spesso il significato intimo di certe tradizioni.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (29)Credits: ravishly.com

La colpa più grande che Nicki Minaj ha attribuito a questo sistema, è quella di epurare l’oggettività di determinate realtà etniche e sociali riducendole ad uno stereotipo, distogliendo così l’attenzione dell’opinione pubblica dai problemi e dal significato (spesso anche sacro) che possono avere.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (30)Credits: chicagofashionblogs.com

“Se volete godere della nostra cultura, dovreste anche voler conoscere che cosa noi percepiamo come ingiusto”

In un’intervista al New York Times, ad esempio, ha detto: “Non potete volere il buono senza il cattivo. Se volete godere della nostra cultura e del nostro stile di vita, ballate con noi, stringete legami con noi, divertitevi con noi, fate rap con noi, twerkate con noi, ma poi dovreste anche voler conoscere che cosa ci colpisce, che cosa ci dà fastidio, che cosa noi percepiamo come ingiusto.

Non dovreste non voler non conoscere tutto questo”.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (33)Credits: i-Dmagazine.com

NICKI MINAJ CONTRO IL WHITE FEMINISM

Questa, comunque, non è la prima volta che Nicki Minaj dice la sua per andare contro la mancanza di inclusione della diversità. Ad esempio, due anni fa si è tolta un sassolino dalla scarpa commentando su Twitter la mancata vincita suo singolo Anaconda agli MTV Video Music Awards affermando che: “Se il tuo video celebra donne con corpi molto magri, sarà nominato video dell’anno”, attribuendone la causa alla presenza e alla celebrazione della fisicità comune a molte donne nere.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (13)

 

Questo Tweet ha generato imbarazzi e incomprensioni con la cantante Taylor Swift, a cui sembrava essere rivolta in quanto vincitrice del titolo.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (24)Credits: variety.com

Nicki, in verità, ha poi specificato di star criticando il fenomeno denominato White Feminism (letteralmente “femminismo bianco”), che si focalizza sulle problematiche delle donne bianche, non tenendo conto delle difficoltà e della mancanza di determinati privilegi presentata dalle donne (e, più in generale, da tutte le persone) con un colore della pelle diverso.

cliomakeup-nicki-minaj-appropriazione-culturale-philippe-plein (28)

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Abbiamo visto come Nicki Minaj abbia fatto venire a galla alla NY Fashion Week la tematica dell’appropriazione culturale, ma nella pagina successiva vi parleremo di come questa accusa sia stata rivolta proprio a Nicki stessa! Continuate a leggere a pagina 2 per scoprire di che si tratta!