Quali sono i passaggi corretti per una beauty routine idratante efficace? Quali e quanti prodotti sono davvero indispensabili? Ed è possibile rendere il tutto veloce ed economico? Leggo spesso queste domande qui sul blog, soprattutto da persone che non hanno mai curato particolarmente la propria pelle e non sanno come orientarsi tra i milioni di prodotti e di consigli.

Il comune denominatore di tutti questi discorsi, ragazze e ragazzi, è il concetto di idratazione. La pelle ne ha bisogno in ogni fase della vita e per molti buoni motivi: per essere più bella e luminosa, per tenere sotto controllo il sebo, per prevenire le rughe. Ma non è cosi semplice capire quali sono i passaggi e i prodotti in grado di fare la differenza, idratando a fondo ma mantenendo freschezza e leggerezza nell’applicazione, anche come base per il trucco.

Nel post di oggi, in collaborazione con Yves Rocher, vi parlo di tutto questo e di molto altro 😉. Vi spiegherò come influisce il cambio di stagione sulla pelle, come trattarla e vi indicherò tutti gli step per una beauty routine a basso costo e adatta anche alle principianti e/o a chi non ha tempo. Ho molte cose da dirvi, quindi iniziamo subito!

cliomakeup-yves-rocher

IL CAMBIO DI STAGIONE… CAMBIA ANCHE LA PELLE?

Molto spesso sentiamo l’esigenza di cambiare prodotti quando cambia la stagione: un gesto abbastanza classico è optare, in inverno, per formule più ricche, e quando arriva la bella stagione passare a prodotti light & fresh.

cliomakeup-beauty-routine-idratante-1

Lo stato di salute della pelle, in effetti, è soggetto alla ciclicità delle stagioni. Durante i mesi invernali il freddo, il riscaldamento e l’atmosfera carica di particelle dannose, indeboliscono i sistemi naturali di protezione coinvolti nei meccanismi di difesa della pelle, come il film idrolipidico e lo strato corneo.


SI VA INCONTRO AI PRIMI TEPORI PRIMAVERILI CON UNA PELLE INDEBOLITA

Si va quindi incontro ai primi tepori primaverili (e agli improvvisi sbalzi di temperatura) con un’epidermide indebolita e una barriera cutanea compromessa: il rinnovo cellulare rallenta e la pelle risulta ispessita e disidratata.

cliomakeup-cambio-stagione-pelle

Per affrontare alterazioni fisiologiche dovute al cambio della stagione e soprattutto per adattare la pelle all’arrivo della stagione più calda, le parole d’ordine sono esfoliazione e idratazione! È necessario regolarizzare il ph cutaneo e ricostruire e sostenere il film idrolipidico, portare l’idratazione dall’esterno, stimolando una corretta funzionalità cellulare, ed evitare azioni troppo aggressive.

cliomakeup-beauty-routine-pelle-secca

Non c’è bisogno di ricordarvi, bellezze, che tutti i tipi di pelle possono essere soggetti alla disidratazione. Anche le pelli miste e grasse (e sì, anche in primavera e in estate!) hanno bisogno di un’adeguata routine all’insegna dell’idratazione. Vediamo come!

BEAUTY ROUTINE IDRATANTE VELOCE: LE FASI SONO SOLO 4!

Oggi, per chi vuole iniziare a prendersi cura della propria pelle detergendola e idratandola nel modo più corretto, il problema principale sono… troppe informazioni! Ehehehe!

CLIOMAKEUP-BEAUTY-ROUTINE-IDRATANTE-MEMESpessissimo mi confidate di essere disorientate dall’enorme numero di prodotti tra cui scegliere, ma soprattutto dalla mole di consigli e “regole beauty” che affollano le vostre bacheche social. Sembra che per avere una routine soddisfacente sia necessario investire tanto tempo e denaro… quando non è così.

cliomakeup-beauty-routine-idratante-5-yves-rocher

La linea Hydra Végétal di Yves Rocher: gli ingredienti sono all’89% di origine naturale, senza parabeni e oli minerali

Pronte, quindi, a scoprire il rituale veloce e smart (e democratico!) che ho predisposto per voi? Allora girate pagina!

45 COMMENTI

  1. Confermo la validità del gel detergente hydra vegetal!io lo uso con il clarisonic e devo dire che mi lascia la pelle bella fresca, pulita e compatta 🙂 dello stesso brand adoro anche il gel detergente alla camomilla pure calmille, che è davvero davvero delicato ed efficiente!
    Attualmente come combo idratante mi trovo bene con la tripla attiva per pelli sensibili/secche di l’Oreal sul viso, e come contorno occhi byebye panda di Biogei; quest’ultimo sarebbe una maschera, io semplicemente ne applico uno strato sottile e poi fra lavarmi i denti, vestirmi ecc. Arrivo alla fase trucco che è perfettamente assorbito 🙂
    Con questi prodotti devo dire che sto tenendo a bada la secchezza e la disidratazione, ma ricordatevi ragazze di bere tanto e mangiare tanta frutta e verdura per avere la pelle sempre al top 🙂
    Lascio le foto dei prodotti non già presenti nel post.
    P.S. I prodotti che uso sono tutti economici 🙂
    https://uploads.disquscdn.com/images/ffe52ee40c8305518a476e9cbb10cecbfc4a08eb4eaa7db04bab6b0f25589497.png https://uploads.disquscdn.com/images/b5b9921ad3a21cf25c5373a1d6c910806351fdd0075627c2c091c2914230d995.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/baa510376ebfc2b0f5e13c26a0dfdda93ed41db4bf9f4002ae8064855239f4e5.jpg

  2. Ci tengo davvero a fare le mie considerazioni.
    Premetto che pure i sassi sanno che io prediligo l’ecobio per la skincare, e questo ormai da nove anni circa.
    Ho seguito un percorso di studio e di approfondimento da autodidatta, non essendo una cosmetologa, ma solo una persona curiosa di sapere cosa mi spalmo sulla pelle (che è il nostro principale organo) e, se possibile, di cercare di minimizzare i danni da inquinamento dell’ambiente: tutte cose legate all’uso predominante di cosmetici ecobio.
    Ho studiato nel forum di saicosatispalmi e nel forum di Lola, di cui sono utente registrato.
    Ho studiato in testi di cosmetologia (consiglio il bellissimo “La divina cosmesi”, del prof. Borellini,cosmetologo di fama mondiale, che conosco di persona).
    Ho pure imparato un pochino a spignattare.
    Fatte queste premesse, mi rendo conto – essendo una persona obiettiva – che non tutti i consumatori hanno tempo e voglia per studiare ed informarsi su inci e via dicendo; senza contare che i prodotti ecobio veramente performanti ed efficaci non si reperiscono facilmente.
    Mi spiace doverlo dire, ma a parte poche eccezioni, sugli scaffali della grande distribuzione l’ecobio disponibile non è un granché. Il migliore lo si trova nei siti e-commerce, italiani (uno su tutti: eccoverde) e stranieri.
    L’universo ecobio è mooooolto esteso, non si riduce a quelle tre o quattro marche un po’ meh del supermercato.
    E pure lì bisogna studiare i componenti per capire cosa sia più adatto alle proprie esigenze.
    Inutile lamentarsi delle irritazioni se, per esempio, si usano puri gli olii essenziali, o dei brufoli provocati dalla rosa mosqueta.
    L’ecobio non è facile da conoscere.
    Per questo motivo, chi non ha tempo e voglia di approfondire questi argomenti, può benissimo affidarsi a marchi come Yves Rocher che non sono ecobio, ma che con un ottimo rapporto qualità prezzo offrono dei prodotti assolutamente dignitosi, con qualche estratto naturale carino e con dei buoni principi attivi.
    Yves Rocher esiste dagli anni Cinquanta e più generazioni si sono affidate ai suoi prodotti, e con grande soddisfazione.
    A chi continua a menarla che “si spaccia per naturale”, ribadisco che questo la YR LO PUO’ FARE, perché gli estratti naturali ci sono. YR non si spaccia per ecobio: la sua politica è assolutamente trasparente.
    E spero di non dover leggere i soliti commenti di chi di ecobio non sa una cippa lippa se non per i sedicenti gruppi ecobio nati da due-giorni-due, e si mette a parlare di “truffa” di YR ai danni dei consumatori, quando gli estremi di truffa non ci sono.

  3. Sono del tuo stesso avviso e anche io da autodidatta ho imparato le cose basilari (e si può facilmente fare: mi rivolgo alle pigre che usano la scusa “ah ma è difficile” solo per non imparare), non sono una troppo fissata del tipo “o 100% ecobio o niente” ma ci tengo a controllare che il prodotto non sia pessimo. Per alcune cose mi accontento se proprio in quel momento non posso aspettare di fare un ordine online solo per un prodotto o comunque non posso spendere 30€ solo per una crema, quindi mi accontento di cercare alcune cose al supermercato con una buona formulazione.
    Detto ciò, quando sento YR ci truffa perché qui e perché qua, dico solo che non si sono mai spacciati per 100% ecobio e sono sempre stati trasparenti. Poi che piacciano i loro prodotti o no, è tutto un altro discorso. Ci sono tante cose che ho provato e mi sono piaciute come alcune che mi sono piaciute meno, ma tutto sommato sono buoni prodotti e con prezzi buoni.
    -mi sto schierando così tanto ma non sono pagata per fare pubblicità o altro, parlo solo per esperienza personale-

  4. Articolo interessante !!
    Io seguo questi passaggi tranne il tonico, che non uso per scelta.
    I miei Gel detergente, siero, crema viso giorno & notte sono della marca professionale ‘ Beauty Spa ‘, che acquisto dalla mia estetista e trovo molto validi. Costano abbastanza ma ne basta poco e durano tanto. Ho la pelle acneica nonostante i miei 36 anni e la sento e vedo la differenza sulla pelle.
    Per il contorno occhi uso il siero ‘ Aspersina Puffy ‘ che compro in parafarmacia e mi sembra molto efficace. È a base di pura bava di lumaca al 90%.
    Per struccare invece uso prevalentemente un prodotto economico da supermercato, il latte detergente per pelli miste della Garnier a base di uva … non è eccellente ma fa il suo ‘ sporco ‘ lavoro e mi accontenta … Non posso spendere tanto per tutto …

  5. Tra l’altro accusare un’azienda di truffa è diffamazione e pure calunnia: chi sui social spara a zero senza nessun fondamento giuridico prima o poi si becca una bella denunzia-querela, ed a ragione.

  6. Di nulla, figurati. E’ che a leggere certi commenti mi si accappona la pelle… deformazione professionale ;-).

  7. Brava! Tanti non ci pensano, scrivono senza accendere il neurone che hanno in testa e voitlà, denuncia. E poi si lamentano pure.

  8. Brava tesoro. Conosco bene quei siti e anche io ho provato millemila cose prima di capire che anche nell’ecobio come nel resto delle cose esiste il prodotto buono e la ciofeca, l’ingrediente Cher mi va bene è quello che non va bene. L’ho accantonato per pigrizia e perché trovare principi attivi funzionali come nella cosmesi classica e un po’ faticoso ma sicuramente ho sempre un occhio verso l’inci per i prodotti viso (per il corpo sono molto basica e per i capelli conta solo la performance per me). Grazie per fare informazione, specie nelle ragazzine dilaga la mania ecobio e sparano a raffica senza capire un granché ma
    Solo per sentito dire da qualche youtuber del piffero, senza fare nomi immagino che qualcuna ti viene in mente

  9. Non ho avuto molte occasioni di provare questa marca, finora ho preso solo il Low Shampoo (che però non mi fa impazzire) e la mousse post-depilazione, che però è in ancora in fase di testing. Comunque sono prodotti che mi incuriosiscono molto, hanno linee molto complete e soprattutto prezzi abbordabili.

  10. Ciao,
    Prima grazie per tutti gli informazioni che ci dai. Ho due domande da chiederti:
    _ vorrei sapere la mattina dopo applicare la cream idaratante , si deve usare anche la cerma protezione solare? (alcuni prodotti tipo Oreal Tirple Active dicono ci sono tutti in un unico prodotto) ma cmq questa era sempre la mia domanda!

    _ Poi se un giorno non esci e sei a casa, cmq si deve usare la crema idratante?

    Grazie :*

  11. Ciao somi, sono contenta che le info ti siano state utili! Circa le tue domande:
    – in questo specifico caso sì, perchè è una crema leggerissima in gel. Altrimenti, in caso di creme più ricche, ti consiglio di usare solo il siero sotto il solare.
    – assolutamente sì!
    Un bacione

  12. Questi prodotti mi sembrano buoni però ho una domanda.
    Clio tu dici sempre di comprare creme col fattore di protezione, e soprattutto adesso che viene la bella stagione.. ma queste creme che ci hai consigliato ce l’hanno??

  13. A proposito di consigli..mi consiglieresti una crema viso per mio marito quarantenne con pelle sensibile disidratata e secca? Ha usato con soddisfazione la caudalie tisana della notte e la caviar platinum di natura siberica (entrambe con karite). Non vuole minimamente avere una skincare ma almeno la crema viso e la crema solare al mare sono riuscita a convincerlo a usarle ed è pure esigente perché ha visto i risultati

  14. Ogni tanto compro qualcosa di Yves Rocher, secondo me non sono male gli shampoo (quelli tradizionali, il Low Shampoo non è piaciuto neanche a me), il burro per le mani in barattolo e i bagnoschiuma. Un prodotto forse un po’ inusuale sono delle fialette idratanti per il viso, contengono tipo un liquido che lascia la pelle molto liscia. Per il resto mi sembra che abbiano prodotti senza infamia e senza lode.

  15. Io ho la pelle un pochino secca, dovrebbe andar bene la crema .. che dici Clio?
    Mi ispira come linea.. nonostante con YR ho un rapporto travagliato ahah non sempre mi sono trovata bene… a parte con gli scrub.. che li adoro!!!!

  16. Una domanda idiota: ma visto che la protezione solare non dura piu’ di qualche ora e sul corpo la posso riapplicare, ma se uso una crema viso o un fondotinta con la protezione come faccio poi a viso truccato a rimettermela??
    Qualcuno a qualche idea?

  17. Buongiorno, oggi provo a chiedere l’impossibile…esisterà una crema leggera, antirughe e con la protezione solare??HELP!!!! Grazie e buona giornata a tutti.

  18. non conosco bene yves rocher, più che altro ammetto di averla un pochino in antipatia a causa di alcune venditrici che mi hanno assillato non poco tra facebook ed instagram!
    a parte questo, ho già tutti i prodotti che servono alla mia pelle mista/grassa: come detergente alterno quello di jeunesse (schiumogeno – illuminante) con quello esfoliante di Sephora, come tonico ne uso uno contenente zinco molto buono, e come crema idratante ne alterno una in gel sempre sephora con una nella stessa formula di khiel’s e mi trovo benissimo 🙂

  19. esistono dei prodotti appositi da spruzzare direttamente sopra il trucco, io uso l’Anthelios Spray Fresco Invisibile SPF 50 de La Roche Posay, lo spruzzo durante la giornata sopra il trucco e non lascia ne aloni bianchi e non lucida minimamente

  20. Mi ispira molto questa nuova linea di Yves Rocher! Soprattutto il gel crema! Però ho la pelle che si lucida e che è secca al contempo, quindi prodotti troppo ricchi me la fanno lucidare all’istante e creme per pelli grasse non mi aiutano con la secchezza. Quindi non vedo l’ora di ordinarla!

  21. Ciao Satori88, in questo caso ti consigliamo di optare per una crema solare che va applicata una sola volta al giorno (ad esempio quelle del brand Ultrasun). Un bacio!

  22. Ciao Ramona93, se opti per la crema in gel, avendo la pelle secca devi abbinare un siero idratante. Un bacio!

  23. Ciao Monica, no queste creme non ce l’hanno, di conseguenza vanno abbinati ad un solare se necessario.

  24. Perfetto!! Sembra proprio quello che mi serve. Spf 50 poi essendo e volendo restare chiarissima fa proprio per me. Grazie! 🙂

  25. YR mi piace e sono cliente affezionata però i prezzi sono altini e non vedo miracoli sulla mia pelle. compro spesso la crema mani al mango, i vari bagnoschiuma profumati, lo shampoo per capelli grassi e l’aceto (che profuma di lampone) da mettere prima del risciacquo per rendere i capelli più lucidi ma non unti. Mi avete incuriosito con la crema idratante gel, la proverò 🙂

  26. ciao Ornella, io uso quello di sephora, si chiama “siero purificante” (quello con la boccettina verde) ma data la consistenza liquida, personalmente lo preferisco come tonico 😉

  27. Hai ragione, parecchi anni fa le profumazioni erano super chimiche. Ultimamente si sono parecchio svecchiati e i prodotti sono (almeno per me) diventati più interessanti.
    Non ho ancora provato niente di questa linea da quando l’hanno riformulata, ma la versione precedente non mi dispiaceva. La crema per me era un po’ leggerina, ma il gel detergente mi piaceva.

  28. Infatti bere e cibo sano
    …sai quante ne conosco di accanite fumatrici che mangiano male e poi comprano solo creme? Boh

  29. Ciao. Io sto cercando di avvicinarmi al mondo bio e i miei ultimi acquisti per la skincare si sono rivolti li. Non sono più giovanissima… e con lavoro e famiglia numerosa il tempo è sempre poco! Hai consigli da dove posso partire per orientarmi e capire. Oltre al libro che indicavi ne conosci altri? Grazie.

  30. Rimanendo in tema, so che YR ha pure una linea viso per pelli maschili, ma non la conosco personalmente. Mio marito si sta trovando benissimo con la Lotion for Man di Whamisa (su eccoverde): sta usando la minisize da alcune settimane ed è contentissimo! Pure lui ha la pelle delicatissima ed irritabile, e dice che adesso fa meno fatica a radersi. Io adoro i prodotti Whamisa, e a quanto pare pure la linea da uomo è ottima!

  31. Grazie. Cercherò il libro del prof. Borellini e guarderò l’angolo di Lola. Sto usando due prodotti Domus Olea: trattamento superintensivo antirughe e maschera viso e sono soddisfatta.
    A presto.

  32. Mi incuriosisce particolarmente il gel contorno occhi, mi pare adatto anche a una pelle giovane e decisamente non secca come la mia.. è da tanto che cerco un contorno occhi leggero e senza per forza azione antirughe, di cui ancora non ho bisogno!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here