Le voglie in gravidanza sono tra gli argomenti più spesso oggetto di dibattito tra le mamme, sul web o e non! Ma si tratta di fenomeni reali e che hanno una spiegazione scientifica, oppure sono solo leggende metropolitane? Di fatto ci sono molti studi che ne ipotizzano alcune motivazioni, non c’è mai stata una conferma definitiva.

Tuttavia, tantissime donne quando sono incinte si ritrovano a bramare cibi che prima della gravidanza non avevano mai amato più di tanto, o addirittura che detestavano. Perchè? Nell’articolo di oggi indagheremo sulle ipotesi più accreditate dei medici circa le cause delle voglie in gravidanza, e vi racconteremo anche diverse curiosità e leggende metropolitane in merito. Iniziamo!

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-1-fame

(Immagini via Pinterest)

CI SONO PROVE SCIENTIFICHE DELLE VOGLIE IN GRAVIDANZA?

Abbiamo letto diversi studi in merito e sembra che ad oggi non ci sia alcuna prova scientifica delle voglie in gravidanza. In molti credono invece che le voglie dipendano dal fatto che la donna, inconsciamente, voglia attirare l’attenzione su di sé e far si che altre persone si prendano cura di lei, facendola sentire amata e accudita durante la gestazione.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-3-sottaceti Inoltre, secondo alcuni le voglie esprimono la necessità di dare inizio ad un rapporto mamma-bambino, rendendo in qualche modo il neonato più “reale”.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-5-pancione


PERCHÈ IN GRAVIDANZA BRAMIAMO CIBI CHE PRIMA NON APPREZZAVAMO?

Una prima causa può essere costituita dagli squilibri ormonali che, durante la gravidanza, portano ad un’alterazione di gusto e olfatto. Questo potrebbe spiegare il perchè si desiderino anche dei cibi che prima non si apprezzavano.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-14-cetrioli Inoltre, per molte mamme la voglia di determinati alimenti dipende anche, nei primissimi mesi, dalla necessità di combattere la nausea attraverso cibi quali snack e prodotti da forno vari.

IN GRAVIDANZA SI DESIDERANO CIBI PIÙ NUTRIENTI?

Non ci sono ancora studi che lo provano, ma sembra quantomeno plausibile che in gravidanza si prediligano cibi a più alto valore energetico: questo per soddisfare un bisogno calorico maggiore, per sentisi più in forze o (secondo alcuni) per compensare alcune carenze che sopraggiungono.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-7-frappe

Anche il cioccolato è particolarmente gettonato tra le donne incinte, perchè tra l’altro ha il pregio di ridurre l’ansia e farci sentire meglio. Inoltre, è ricco di antiossidanti, particolarmente preziosi in gravidanza.

ASSECONDARE LE VOGLIE: SI O NO?

In linea generale, non c’è nulla di male nell’assecondare la voglia di un cibo che ci fa felici! Tuttavia, in gravidanza è particolarmente importante seguire una dieta sana senza troppi eccessi.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-2-gelati

ASSECONDARE LE VOGLIE VA BENE, MA ALL’INTERNO DI UNA DIETA SANA

Anche la regola del “mangiare per due” è infatti una leggenda metropolitana non solo infondata, ma anche pericolosa.

Certamente durante la gestazione bisogna ingerire più calorie del nostro fabbisogno normale (in media, meno di 300 calorie in più al giorno), ma senza esagerare, e seguendo sempre i consigli del nostro ginecologo.

cliomakeup-voglie-in-gravidanza-8-pancione

Ragazze, circa la ipotesi che hanno fatto i medici sull’origine delle voglie in gravidanza abbiamo finito. Nella prossima pagina, invece, speriamo di farvi sorridere raccontandovi alcune delle più comuni leggende metropolitane circa questo fenomeno. Girate!

11 COMMENTI

  1. Quand’ero incinta di mia figlia amavo bere l’estratto di pompelmo rosa… che ho sempre odiato! Però sono stupidaggini, senza nessun fondamento! Vi segnalo solo una svista… il sesso del bimbo non si sa ad inizio gravidanza, ma appena al quarto o quinto mese! 😉

  2. Infatti, ma intendevo con l’ecografia 🙂 Esiste un’analisi del DNA a pagamento, per approfondire risultati di esami quali la traslucenza nucale per evitare di fare l’amniocentesi, ma credo che vengano fatti almeno dal terzo mese in poi

  3. Ciao Anna, ci riferivamo appunto al test del DNA fetale che rende possibile, appunto, stabilire il sesso molto prima – in Italia è a pagamento ma in altri Paesi sta diventando un esame di routine. Baci!

  4. Gravidanza orrenda, con nausee invalidanti per tutti i mesi e fastidio per l’odore del cibo.
    Avevo solo un tipo di alimento che ho mangiato e desideravo (fintanto che era di stagione): gli asparagi!
    Risultato? Anemia grave, perdita di peso e, da non credere, mio figlio odia gli asparagi.

  5. In gravidanza l’odore dei frutti di mare che normalmente mi piacciono mi faceva rivoltare e l’ odore del mio profumo adorato sie’ trasformato in un olezzo rancido che spesso sentivo anche addosso ad altri. Credo che fosse la componente di ambra. Anche il mio incenso preferito ai chiodi di garofano….bleahhhhh.
    Io non mi ricordo particolari voglie tranne per i dolci. Piu’ chiedevo di non comprarmene e piu’ me ne davano .Grrrrrrrr!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here