Gioie e dolori, e puntuali come ogni volta, subito dopo i Top arrivano i Flop a rattristarci e deluderci. Fortunatamente questo mese, solo alcune di noi hanno testato dei prodotti che le hanno profondamente deluse, le altre infatti, più fortunelle, sono riuscite a testare solamente brand che hanno realizzato cosmetici di buona qualità, assolutamente performanti e soprattutto non deludenti. 

Ci dispiace sempre mettere nella nostra “lista nera” alcuni brand che amiamo e che stimiamo, ma ogni tanto capita che un prodotto non incontri il nostro gusto. Questo ovviamente non significa che sia sempre da buttare, e ciò che è un flop per noi, può non esserlo per voi! Quindi, ecco a voi, i nostri flop di Gennaio! Se siete curiose, preparate i fazzoletti e diamo via al post! Iniziamo! 

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-1

SILVIA E GLI OMBRETTI WYCON…”DILUDENTI”

In questo caso non si tratta di un flop totale ma sono rimasta molto delusa dalle performance, in termini di pigmentazione, dei nuovi ombretti Wycon Metal Eyeshadow Color Power Refil. Negli swatch infatti questi colori sembrano super intensi e brillanti ma non si riesce ad ottenere lo stesso effetto sulla palpebra (in particolare con il colore Rose Gold). 

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-5-wycon-ombretti-refil

Wycon, Metal Eyeshadow Color Power Refil. Prezzo: 6,90 € su wyconcosmetics.com


Eppure esistono alternative ancora più economiche, come i Melted Crome Eyeshadow di Essence che non solo hanno una pigmentazione e performance migliori ma hanno anche una selezione colori più particolare. In poche parole questi nuovi eyeshadow firmati Wycon non mi hanno convinta per niente!

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-6-swatch-wycon

ILARIA E I CEROTTINI PER PUNTI NERI TROPPO APPICCICOSI

Ho la fortuna di avere una pelle senza particolari problematiche, ma una volta alla settimana mi dedico a una pulizia più profonda attraverso maschere purificanti e cerottini per i punti neri. 

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-1-ilaria-cerottini

Ho deciso di provare i Charcoal Pore Strips di Montagne Jeunesse/7th Heaven, ma purtroppo il risultato finale non mi ha soddisfatta. Questi cerottini infatti aderiscono molto bene sulla pelle, anzi, anche troppo! Una volta passati 15/20 minuti diventa molto difficile rimuoverli e si rischia anche di farsi un po’ male. Per poterli togliere è necessario bagnarli e comunque un po’ di colla rimane attaccata al naso. Visto che nella confezione ci sono 3 coppie di cerotti ho provato a usarli nuovamente tenendoli su per meno tempo, ma il risultato è stato lo stesso! NOT!

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-2-cerottini-punti-neri

Montagne Jeunesse/7th Heaven, Charcoal Pore Strips. Prezzo: 2,99€ circa

CHIARA.B E IL FISSA TRUCCO SHAKA CHE NON FISSA NULLA!

Ero di fretta e volevo provare un nuovo fissatore per il make-up. Già che ero da OVS ho dato uno sguardo rapido e c’era un’offerta sul Make Up Fixer Spray di Shaka. Mai provato prima e in formato travel size. “Ma sì, proviamolo”, mi sono detta; Tornassi indietro lo lascerei più che volentieri sullo scaffale. 

cliomakeup-flop-team-clio-gennaio-7-shaka-fix-make-up

Shaka, Make Up Fixer Spray. Prezzo: 5,99€ da OVS.

Non so se sbaglio io, ma teoricamente un fissatore spray per il make-up va spruzzato sul viso e dovrebbe fissare il trucco. Questo invece mi fa colare il mascara… C’è qualcosa che non va. Ha una consistenza molto acquosa effettivamente, però non svolge il suo unico dovere: fissare il make-up. L’ho provato anche sul trucco a fine giornata, per vedere se per caso scioglieva solo il trucco appena fatto e invece no, il mascara cola sempre. Quindi per me è NOT, mi spiace.

giphy2

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Nella prossima pagina scoprirete i due prodotti flop che hanno deluso Cristina e Anna. Curiose di saperne di più? Allora continuate a leggere… girate pagina! 

8 COMMENTI

  1. @Team, vi segnalo un piccolo errore “di stampa” alla fine del primo paragrafo: “perforanti” invece che “performanti”.
    @Ilaria: hai una pelle bellissima e la fascia con il fiocco e le orecchie di Minni è troppo carina, posso chiederti dove l’hai comprata? 🙂

  2. Dopo anni ho rimesso pieno da kiko e ne sono uscita amareggiata, ho acquistato “ultra tech+” lasciandomi ingannare dal nome…invece non ha nulla a che vedere con la vecchia versione che adoravo! Lo scovolino è terribile, una sorta di strumento di tortura, è possibile utilizzarlo in un solo verso il che rende davvero un’impresa non macchiare la palpebra o centrasi un occhio. Dopo mille accorgimenti il risultato è al di sotto della media.. le ciglia sembrano la metà di quelle di partenza, essendo state attaccate l’una a l’altra, l’unico pregio resta il colore, nero intenso.

  3. Io ho un potenziale flop il fondotinta nude expert di By Terry. L’ho provato in profumeria e mi era sembrato favoloso luminoso, cremoso e leggero. L’ho comprato su Strawberry Net perchè costava meno e volevo, in aggiunta al mio colore, un colore chiaro per fare un leggero contouring. La pecca enorme è che tende a depositarsi nei pori e nelle linee di espressione e non so proprio come stenderlo per ovviare al difetto. Premetto che non ho pori dilatati e uso un primer, inoltre ho scelto questo prodotto anche per il fatto che risultava molto morbido e confortevole sulla pelle. Non so ancora se bocciarlo o meno forse devo trovare un modo per stenderlo meglio, ma facendo buffing con il pennello kabuki me lo ritrovo letteralmente tutto nei pori.

  4. Ah cavolo che peccato!! Tra l’altro By Terry è una marca anche parecchio costosa se non ricordo male! Hai provato con una spugnetta umida visto che il pennello ti crea problemi?

  5. Hai ragione provo con la beauty blender, effettivamente l’applicatore sul retro dello stick è una spugnetta, ma anche nei loro tutorial usano il pennello, sembra che in 30 secondi sei a posto, con la spugnetta è più impegnativo e l’avevo comprato per la praticità, ma piuttosto che cestinarlo vedo di farlo funzionare. Non è la prima volta che rimango delusa dalla formulazione dei prodotti di questa marca. Avevo comprato al lancio del brand anni fa uno dei primi primer illuminanti che costava un botto quasi cento euro … la texture alla fine era una ciofeca si raggrumava sotto a qualsiasi fondo. L’ho sfruttato in estate senza fondo, ma come prodotto a quel prezzo è stato veramente uno dei peggiori acquisti makeup. Direi che con quest’ultimo acquisto ci metto proprio una croce sopra.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here