L’eiaculazione femminile, le tecniche per stimolarla e le sue caratteristiche sono tutti concetti che destano dubbi, curiosità e domande tra le donne, ma anche tra parecchi uomini.

Forse vi sarà capitato di sentirne parlare con il termine inglese “squirting”, ma è bene fare una dovuta precisazione. In alcune pubblicazioni di ricerca l’eiaculazione femminile e lo squirting sarebbero due fenomeni diversi: la fonte esatta e la natura del fluido continua ad essere un argomento di dibattito tra i professionisti medici. Si tratta quindi di un fenomeno in merito al quale non esiste ancora un consenso unanime nella comunità scientifica e medica. Detto questo la sua esistenza è stata riconosciuta da molti ed è stato accertato che, in alcune donne, ci sono delle manifestazioni eiaculatorie che si qualificano come straordinarie rispetto ai normali fenomeni di lubrificazione connessi all’eccitazione sessuale.

Nel post di oggi vi parleremo quindi in maniera approfondita di che cos’è l’eiaculazione femminile e le tecniche per rendere la stimolazione più proficua! L’argomento ha stuzzicato la vostra curiosità? Allora via con il post!

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-1-copertina

Credits: @the_yoni_empire

CHE COS’È L’EIACULAZIONE FEMMINILE?

Prima di capire quali sono le tecniche per l’eiaculazione femminile, è importante capire bene di che cosa si tratta. È un fenomeno tutto femminile che consiste nell’espulsione di liquido dai dotti parauretrali, attraverso e intorno all’uretra, durante o prima di un orgasmo.

Da diversi decenni È un argomento molto dibattuto

I dotti parauretrali si trovano nella vagina, precisamente a destra e a sinistra dell’apertura esterna dell’uretra, a un livello di poco inferiore. Questi dotti sono collegati con le ghiandole di Skene, conosciute anche come prostata femminile o ghiandole parauretrali/periuretrali esocrine, che si trovano in corrispondenza di quello che buona parte della letteratura definisce “il punto G”. Le ghiandole di Skene rappresentano proprio la sede di produzione del liquido emerso durante l’eiaculazione femminile.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-2-samantha

Via Giphy


Fino agli anni ‘80 circa, la maggior parte dei sessuologi e dei medici riteneva che questo fenomeno fosse legato in qualche modo all’incontinenza urinaria e che il liquido emesso fosse analogo all’urina. La svolta avvenne nel 1982 quando vari studiosi stabilirono con un certo grado di sicurezza che il liquido emesso non fosse urina, ma il risultato dell’attività secretoria di alcune ghiandole dell’apparato genitale femminile. La scoperta che le ghiandole coinvolte nella produzione del liquido sono le ghiandole di Skene risale ai primi anni 2000!

QUANTO È COMUNE L’EIACULAZIONE FEMMINILE E PUÒ AVERE DELLE CONSEGUENZE NELLA VITA DI COPPIA?

Ad oggi l’eiaculazione femminile riguarda, con una certa frequenza e regolarità, soltanto una minoranza delle donne. La sua esatta incidenza è incerta: con molta probabilità alla base di questa incertezza c’è il fatto che molte donne trovano imbarazzante l’argomento e preferiscono non parlarne.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-3-samantha-maria

Uno degli studi più convincenti in merito alla diffusione del fenomeno dell’eiaculazione femminile appartiene a Stanislav Kratochvil e risale al 1994. Kratochvil studiò un campione di 200 donne della Repubblica Ceca e constatò che solo il 6% di queste eiaculava con regolarità.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-4-imabrazzo

Credits: @hackensackmeridianhealth.org

L’eiaculazione femminile è considerata spesso ancora un tabù, soprattutto dalle donne. Secondo diverse indagini infatti la maggior parte delle donne la ritiene un fenomeno imbarazzante e che può disturbare la vita sessuale. È molto curioso come questo pensiero invece tenda a scontrarsi con quello maschile: molti uomini infatti apprezzano l’eiaculazione femminile, vedendola come un “attestato” delle loro capacità sessuali.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-5-jessica-alba

Via Giphy

È importante capire che non esiste alcun motivo per provare imbarazzo! Dal punto di vista fisico sembrerebbe quindi che tutte le donne possano teoricamente eiaculare: ciò che determina il fatto che si riesca o meno spesso dipende dal proprio percorso sessuale e dalla pratica.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-6-ovidie

Ovidie Becht, Scoprire il punto G. Prezzo: 7,22€ su amazon.it

L’esperta francese Ovidie Becht, nel suo libro “Osate… scoprire il punto G”, spiega che “non bisognerebbe mai fissarsi e considerare il piacere come un obiettivo da raggiungere a tutti i costi. Se non si riesce, è perché ancora non si è arrivati a scoprire questa capacità dentro di sé. Per farlo bisogna innanzitutto credere di avere questa possibilità e di indirizzare l’erotismo verso la vagina”.

ClioMakeUp-eiaculazione-femminile-tecniche-7Eyes-Wide-Shut

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Dopo aver spiegato bene di che cosa di tratta, a pagina 2 vi sveleremo le tecniche più proficue per raggiungere l’eiaculazione femminile! Continuate a leggere!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here