Ciao ragazze!

Sapete che da qualche anno la moda americana vuole trucchi complessi, carichi e anche un po’ tamarri (nel post sul cut crease vi ho mostrato diversi esempi, ma anche qui ho affrontato l’argomento), che si possono imparare aprendo qualsiasi canale di Youtube dedicato alla cosmesi. In generale la tendenza va verso il “trasformiamo la nostra faccia usando 50 prodotti tutti in una volta”: ma a noi comuni mortali, quanti ne servono veramente per realizzare un trucco completo? Ma soprattutto, vogliamo davvero trasformarci in altre persone attraverso il make-up? Riflettiamo insieme!

Schermata 2014-11-03 alle 19.43.31

Diciamo che questo post mi aiuta, ancora una volta, a trasmettervi cosa penso attualmente del make-up: se qualche anno fa preferivo trucchi vistosi, con abbinamenti di colori improbabili e forme creative, oggi mi sento più a mio agio con un look naturale, che esalti i miei lineamenti invece che trasformarli. Mi piace guardarmi allo specchio e vedere una pelle che sembri pelle, non plastica; degli occhi espressivi, anche se con le palpebre un po’ cadenti e senza chilometri di ciglia finte; delle labbra magari un po’ segnate, ma a cui basta un velo di rossetto per illuminarsi, e non due matite, tre rossetti e un gloss mischiati insieme. Insomma, ho abbracciato la filosofia del “less is more“, almeno nella vita di tutti i giorni. Addirittura qualche mese fa ho postato un tutorial in cui con soli 3 prodotti mi rendevo presentabile e pronta per affrontare il mondo; certo, è stata una sfida quasi estrema e ovviamente non ho potuto creare un trucco completo, ma è stato interessante filmarlo e riflettere sull’argomento. Mi rendo conto di essere in assoluta controtendenza rispetto all’andazzo generale, che va verso il “more is more“, ma andiamo con ordine e partiamo dal principio.


Come accennavo nell’introduzione, questo rinnovato interesse per il mondo del make-up che si è sviluppato negli ultimi tempi, sicuramente da ricollegare al boom di Youtube, ha trasformato il senso e il significato del trucco. Fino a una decina di anni fa la maggior parte delle donne aveva quasi paura del make-up, si limitava ad acquistare i pochi prodotti necessari per apparire in ordine e curate: fondotinta, mascara, un ombretto per le grandi occasioni e un rossetto per tutti i giorni. Non c’era questa spinta all’acquisto compulsivo, anche perché erano pochi i brand low cost che permettevano davvero di sperimentare: quando si comprava un rossetto da 15, 20 o 30 euro, giustamente si sceglieva un colore portabile, da usare quotidianamente.

Schermata 2014-11-03 alle 20.54.39

Sicuramente il web ha spalancato le porte del magico mondo del trucco a tutte le donne, che attraverso tutorial, articoli e fotografie hanno potuto imparare ad apprezzare il make-up; non era più riservato a pochi eletti, ma a disposizione di tutti, a portata di clic. È in questo contesto che nasce la categoria delle ciompe: ragazze che scoprono di amare la cosmesi, magari non troppo portate, ma che comunque non perdono la motivazione e ci provano, si appassionano, cercano di imparare e migliorare! Ho usato il verbo “scoprire” perché in questi anni ho ricevuto migliaia di messaggi da persone che non avevano mai dato importanza al proprio aspetto, ma che grazie a Internet hanno iniziato a interessarsi all’argomento, fino a diventare delle vere e proprie esperte! Certo, chi segue Youtube con costanza si trova bombardato da centinaia di prodotti vecchi e nuovi, famosi e di nicchia, che in un modo o nell’altro ci entrano nella testa: quante volte in profumeria vediamo “il mascara consigliato da”, “il fondotinta preferito di” e la palette bocciata da”?


Lo so ragazze, anche io sono colpevole di "creazione di desideri cosmetici"! Però spero le mie opinioni oneste servano a guidarvi nell'acquisto, non a dire semplicemente "Comprate! Comprate! Comprate!"
Lo so ragazze, anche io sono colpevole di “creazione di desideri cosmetici”! Però spero le mie opinioni oneste servano a guidarvi nell’acquisto e che non sembrino semplicemente dei “Comprate! Comprate! Comprate!”

Aggiungerei anche che si tratta di un circolo vizioso: grazie a Youtube si è creato un fortissimo interesse verso il make-up e le nostre esigenze sono decisamente aumentate, ma è anche vero che sono le case cosmetiche stesse ad alimentare la richiesta, sfornando ogni poche settimane prodotti iper-specifici, riservati a parti del viso sempre più ristrette. Il risultato? Loro cavalcano l’onda, noi ci convinciamo che sia assolutamente necessario avere la crema per il sottomento o il correttore per la punta del naso e di conseguenza gli strati sulla nostra faccia crescono a dismisura.

Schermata 2014-11-03 alle 21.02.15

 

Ragazze, cliccate qui per leggere la seconda parte del post!

344 COMMENTI

  1. Buongiorno Clio e ciao ragazze ! Ho iniziato a seguire qst meraviglioso blog da qnd ho scoperto di essere incinta..mi ha tenuta compagnia x tt i 9 mesi..anche qnd ho partorito il mio amore ke ormai ha qs 8 mesi…leggere i post di clio e i vs commenti è diventato un piacevole rituale mattutino..qs 5 minuti di ossigeno dedicati alla mia passione:il make up:) bisognerebbe fare una statua a mio marito e venerarlo xke ormai è preparatissimo anche lui a riguardo:p cmq ho trovato il coraggio di scrivervi xke nonostante voi nn sapete della mia esistenza io vi considero già mia amiche:) ps.clio adoro la tua semplicità e il tuo essere spontanea..e mi piace pensare ke se un giorno darò una sarellina al mio cucciolo la potrò chiamare cm te;)

  2. Credo sia una questione anche di culture… In america va il tamarro, l’eccentrica e l’esibizionista… Ne sono una prova quelli di Jersey Shore e il successo che hanno avuto… Mentre in Italia sì, stanno aprendo tantissimi canali di makeup ma i trucchi sono sempre soft o cmq portabili… Se penso alle persone che mi circondano credo che su 100 persone che vedo secondo me solo 3 usano veramente tutti i prodotti dalla A alla Z x uscire di casa… E una dei 3 sono io!!!! A volte mi rendo conto che mi piacerebbe sperimentare, provare trucchi nuovi, colorati, fuori dalle righe… Ma poi alla fine se devo uscire opto sempre per un trucco più soft x non sembrare fuori luogo in mezzo a ragazze che praticamente non si truccano, x non sembrare eccessiva e finta…. Uso tutti quanti i prodotti ma con la speranza di arrivare a un risultato più fresco e naturale possibile… È un controsenso perchè solo il mio viso pulito è naturale ma cerco di essere bella e presentabile…
    Avevo un’amica che a scuola si truccava tantissimo.. Sempre ombretti stra colorati… E veniva presa in giro per la sua esuberanza, il suo a volte essere ridicola… Qui in Italia (o almeno io me ne rendo conto nella mia città e nella mia regione) chi si trucca in modo vistoso è solo una zo***la (passatemi il termine) mentre viene sempre preferita la bellezza “naturale” (che poi magari il suo velo di fondo e correttore ce l’ha lo stesso!)… Siamo un paese di menti limite?!? Sì può essere… Da noi si dice che ci sia libertá d’espressione ma poi sotto sotto tanta libertà non ce l’hai se non vuoi sentirti relegato dalla società! Baci bellezze! Spero che abbiate capito il mio pensiero!

  3. Anche io ho scoperto il blog durante la mia terza maternità !! Ormai non posso più farne a meno, un must quotidiano!

  4. ciao ragazze… be che dire … effettivamente in America l’effetto finto va di moda (ho vissuto li un anno e ho avuto pure l’onore di andare al ballo!!! cmq pure in UK credetemi vanno molto le maschere di cerone … qui in sud africa non tanto, c’è una differenza enorme tra le varie classi sociali quindi non si può generalizzare ma si vede di tutto) .. cmq io sono per “il troppo storpia”. Non fraintendetemi ho una quindicina di rossetti e svariati ombretti ma di solito cerco di non caricare troppo il tutto … se faccio un trucco occhi scuro o carico, lascio le labbra con un rossetto nude e se invece uso il mio inseparabile rossetto rosso o Borgogna traccio solo una riga di eyeliner. Per il resto poi lascio la pelle naturale (sono fortunata ad avere giusto qualche cuperosa che nn mi dispiace avere ) altrimenti grazie alla Clio ho scoperto il face and body della mac che lascia un effetto naturale …
    praticamente potrei vivere con una palette di ombretti e qualche rossetto e cambiare trucco tutti i giorni ^_^

  5. Scusate l’off topic, ma di nuovo non riesco a vedere i commenti, cliccando sull’icona non compare nulla e …..panico!!! Sono di nuovo isolata!!!

  6. Buongiorno girls 🙂 allora,diciamo che io la penso come clio,less is more!!!a me personalmente piace vedere una ragazza con la pelle sana e luminosa,occhi curati e labbra morbide..non a caso sono una fissata della base e un’amante dei trucchi occhi sui toni del nude o marrone!!per essere carine e presentabili bastano in realtà pochi prodotti se andiamo a stringere,anche se poi mi sembra giusto che ognuno ne usi quanti ne vuole…amo il make up,possiedo una discreta quantità di trucchi, ma il paradosso è che per truccarmi ci metto dieci minuti e una ventina nelle occasioni speciali..preferisco dedicarmi con cura alla skin care,perché così facendo mi sento già a metà dell’opera!!!i trucchi esagerati,nella vita di tutti i giorni, mi hanno sempre dato fastidio..ma perché io non mi ci vedrei proprio!se però ci sono persone che ci si vedono buon per loro…cmq non mi scandalizzo più ne delle youtubers che sembrano trans ne delle case cosmetiche avide di introiti, siamo nell’era del consumismo e dell’immagine in primis..loro fanno solo il loro lavoro,se cosi vogliamo chiamarlo..e noi siamo liberi di seguire ciò che più ci rappresenta 🙂

  7. Si, di questo argomento potremmo parlare per ore è vero. Imparai all’università uno dei concetti base della sociologia ovvero i BISOGNI. Quando l’uomo soddisfa tutti i suoi bisogni allora è felice e appagato. Ma qua continuano a bombardarci, a stimolarci continuamente con questo o quell’altro prodotto. Sta succedendo a me con le tinte wjcon. Che ne voglio una assolutamente. Ma poi che cacchio ci dovrò mai fare con l’ennesimo rossetto sul vinaccia/sangria/rosso?!?!? Ragionando linearmente dovrei dirmi questo solo che non ci riesco quasi mai… Benedico solo la mia disoccupazione in questi casi…

  8. La penso assolutamente come te cristina 🙂 infatti lo scopo del trucco dovrebbe essere quello..lo dice il nome stesso..un bacione

  9. Carissime!!! Che dire…penso (al di là delle estremizzazioni volute e cercate delle youtubers per attirare l’attenzione) che il rapporto col make up sia proporzionale a quello che abbiamo con noi stesse. Da ragazzina, sebbene non fossi (e non sia tuttora) brava a truccarmi, il trucco era un cerimoniale; ma non piacevole, anzi! Come diceva mia mamma, sembrano una geisha che metteva su una maschera prima di uscire; ed era proprio così! Strati di fondo, matite, ombretti e rossetti servivano a mascherare la mia faccia. Complice un periodo di astinenza forzata dal make up, legato ad alcune allergie, ho recentemente ripreso a truccarmi e interessarmi all’argomento (logico che Clio NON c’entra niente eheheh!), ma con uno spirito diverso! Ho, infatti, imparato ad apprezzarmi senza trucco, e truccarmi, adesso, è diventata una coccola che mi concedo quando mi pare, e con la voglia di prendermi cura di me e divertirmi, anziché “svisarmi”! Per questo, io prediligo i trucchi naturali, oppure quelli sì più marcati (es. un ombretto scuro, un rossetto colorato, ecc.) ma dati in modo “naturale”, senza troppi accorgimenti per cambiare i connotati! Spero di essermi spiegata. Un bacio a voi, ed un grazie a Clio per le belle idee che ci propone ogni giorno! :-****

  10. discorso molto interessante cara clio:)
    davvero un’analisi vera e che anche io ho notato molte volte.
    youtube e le linee low cost hanno cambiato molte cose.
    i trucchi pesanti o con troppi prodotti non mi piacciono, preferisco mettere un po’ di bb cream, della terra, un buon mascara, un po’ di blush e un rossetto.
    sinceramente mi darebbe fastidio avere così tanti prodotti sulla faccia.

    anche se guardando moltissimo youtube mi sono appassionata anche io ai vari trucchi….tutte quelle scatoline meravigliose 🙂

    un bacione e che dire?……..
    La bellezza ci salverà
    Carlotta

    http://charlottenotgainsbourg.wordpress.com/

  11. Io non mi capisco!! Se sono felice mi trucco poco, se mi sento un cadaverino mi stratrucco! Però può anche succedere il contrario…insomma, non lo so.
    Quello che so, è che non amo le varie Amrezy & Co.: eccessive.
    Forse dovrei ascoltare le amiche, che mi chiedono come ho fatto un trucco semplicissimo, anziché uno usando 38589048 pennelli e 24980985 ombretti, oppure chi mi dice che sto molto meglio con poco trucco.
    Perché dobbiamo sempre COPRIRCI?
    Del trucco mi piace il fatto che posso cambiare in continuazione, avendo uno stile sempre diverso. Si può giocare, e noi donne siamo sempre un po’ bambine, no?
    😉

  12. Penso che il make-up bene o male ci trasformi TUTTE, c’è poco da fare.
    Io stessa mi trucco poco ma c’è un abisso tra me senza e me con il trucco, anche solo per il mascara che mi fa due occhi così.
    Per non parlare dei capelli che 9 donne su 10 hanno tinti.
    E le sopracciglia? Depilate, ridisegnate o tatuate? Non ci trasformano? Bastano solo quelle, senza altro, a cambiare la fisionomia di un volto.
    Una trasformazione NON è necessariamente diventare Kim Kardashian o Snooki, mi dispiace, non sono per niente d’accordo.
    Come non sono d’accordo sul fatto che tanti prodotti sul viso significhino tamarraggine: se una è tamarra lo è sempre e a prescindere, lo è anche senza trucco.
    Poi non capisco cosa c’entrino i trend sul tubo.
    Se una ragazza ha uno stile eccentrico e ama i trucchi d’impatto opterà per La Cindina, io, che amo le cose più soft, opterò la Eldridge ma comunque c’è spazio per tutti, ognuno ha il suo stile e per quanto mi riconosca buon gusto (sì me lo dico da sola) non sto certo qui a giudicare chi calca col make-up, che può avere anche più gusto di me.
    Concludo dicendo che questo post mi ha lasciata piuttosto basita, ma sono sensazioni mie, sicuramente.

  13. Io mi sono sempre truccata fin dal liceo ma molto poco (matita nera e mascara), poi grazie a youtube e a Clio mi sono avvicinata a ombretti, sfumature, pennelli e rossetti. Raramente però uso fondotinta, blush e terre, preferisco lasciare il viso abbastanza al naturale e limitarmi al correttore per le mie occhiaie che ho sempre odiato a morte XD Insomma… Voglio dire che i trucchi esagerati “mascherone-style” di queste americane non mi attirano… Le sopracciglia poi… ABORRO! Ahahah

  14. In una vacanza studio negli Usa, eoni fa, la mia compagna di stanza al college, una giapponese, usava mille mila creme per ogni angolo del corpo.quella più strana era per i gomiti, un barattolo minuscolo di impasto giallo denso e profumato di menta. Ricordo di averla guardata con compatimento ma se guardo il mio bagno straripante di roba, oggi, sono io da compatire 🙂

  15. Io mi sono “appassionata” al trucco solo pochi anni fa. Però nonostante sia affascinata dai tutorial che vedo, rimango sempre fedele a me stessa. Qualcosa in faccia tanto per sembrare più carina… per evidenziare lo sguardo, per correggere un brufolo, ma niente di più. Ho questa faccia e ormai me la tengo bella o brutta che sia. Buona giornata

  16. Benvenuta e tanti auguri per la tua creaturina! ;* E un grande in bocca al lupo a te per la tua avventura di mamma! ;***

  17. Sul web trovi pane per tutti i denti ma penso che sia un pò esagerato dire che ora tutte hanno migliaia di euro di prodotti in bagno o che sia uno standard. anche un trucco non trucco può essere composto da 10 prodotti e oltre e risultare comunque naturale e leggero….basta capire cosa usi e come lo usi. alla fine lo stile personale vince su qualsiasi trend o suggerimento di esperte di make-up o improvvisate tali di qualche social che per quello che ne so hanno le mie stesse conoscenze e capacità….
    vorrei concludere con un pensiero e giuro che l’ultima cosa che voglio è passare per polemica o maleducata, ma si vede lontano anni luce che questo post non è di clio….sono l’unica a pensarlo? è che sinceramente non vedo la ragione di parlare per lei come se fosse lei invece di firmare il post come sarebbe più trasparente fare….a nessuna è dispiaciuta la novità dello staff allargato ma così almeno io mi sento un pò confusa. non so le altre….

  18. Chiunque abbia un minimo di vita di relazione, non può permettersi tutta questa roba sulla faccia (che comunque non metterei manco se fossi un eremita): scene tipo ” no tesoro niente bacini perché mi casca la guancia”, gli amici si abbracciano con cautela, non parliamo di bimbi va’ che potremmo rasentare la tragedia XD

  19. Certamente ora sul web c’è di tutto e di più, tutti si improvvisano ma senza essere capaci nemmeno di fare una riga di eye-liner decente. E questo fa incavolare perché sono quelle che hanno mille visitatori e quindi sono poi chiamate da separo per un corso ecc. E lì parte la vena del nervoso.
    Detto ciò, che poco c’entra, penso che sia tutto troppo esagerato oggigiorno. E con questa frase minimal, chiudo qui.

  20. Buongiorno ragazze, dico la mia cercando di essere il meno prolissa possibile.
    Io amo il make up da quando mia madre mi comprò la mia prima matita verde da mettere nella rima inferiore, ho sempre amato pasticciare e sperimentare, ma è vera una cosa, avevo quei 10 prodotti essenziali e basta, una piccola trousse mi bastava e avanzava. Poi ho scoperto youtube e Clio, e lì si è aperto un mondo. Ciò non significa che dò la “colpa” a Clio se ora i miei trucchi occupano mezza scrivania, ma come dice lei, prima chi immaginava che esistesse il primer, l’ombretto in crema per far risaltare gli altri ombretti, gli eyeliner colorati, la terra più scura per il contouring, l’illuminante o il kit per sopracciglia!??! Io proprio no. Da appassionata di make up ovviamente sono stata “presa nella rete” ed ho cominciato ad evolvermi ma.. e c’è un MA.. con un grande freno… che sei tu Clio. Proprio per via di questo tuo approccio “less is more” che a quanto ho letto su youtube è stato spesso criticato, ho cominciato ad apprezzare non il RIEMPIAMOCI LA FACCIA FINCHè NON SARò DIVENTATA UN’ALTRA, ma L’ESALTIAMO CIò CHE MADRE NATURA MI HA DATO, e per questo ovviamente devo dirti GRAZIE! Ovviamente alterno anche trucchi più carichi fatti con 1000 prodotti ma sicuramente non sono una di quelle che una volta finito si è trasformata in Kate Moss, sono sempre io, ma più curata. Insomma, io non seguo tante youtuber, l’unica costante sei tu, le altre le vedo quando mi gira bene, perchè? Perchè il tuo approccio mi piace, mi piace perchè è affine al mio e perchè so che tra 20 anni non potrò continuare a fare contouring marcati, sfumature blu elettrico o rossetti per labbra pienissime, ma dovrò convivere con la mia vera me stessa, forse continuando a seguirti potrò migliorare la mia pelle ed amare la mia naturalità…. OK SONO STATA PROLISSA SCUSATE!!! Un bacione a tutte!!!

  21. Si vede lontano anni luce? Ma precisamente da cosa, per curiosità? Mi interesserebbe capire qual è la prova schiacciante! Io invece penso che giochi un BEL PO’ l’autosuggestione: se Clio non avesse MAI detto che aveva uno staff di collaboratori noi a quest’ora non lo sospetteremmo nemmeno lontanamente… Invece al contrario adesso ogni cosa che leggiamo dobbiamo per forza fare la bocca storta e dire che non è lei.

  22. Io sono la vittima n. 1 delle case cosmetiche, molto spesso mi sento in colpa per i troppi trucchi acquistati che alla fine non mi servono:-(

  23. Ciao clio e ciao ragazze, trovo il discorso interessante e se devo dire la mia credo che la vera rivoluzione degli ultimi anni siamo la case cosmetiche low cost perché sono quelle che ti danno la reale possibilità di sperimentare, mi spiego meglio. Io guardo video su video ma dei tutorial che guardo credo di non averne mai riprodotto nessuno integralmente mi piace guardarli per capire le tecniche e poi adattarle al mio trucco Basic o per scoprire qualche prodotto nuovo. Ma nonostante ciò ho rossetti di colori forti o eyeliner glitterati, perché se costano un paio di euro pure se li uso due o tre volte che sia per halloween o carnevale o per qualche volta che mi va di osare è una spesa fattibile. Se costassero un occhio della testa pur con la curiosità che mi può venire dopo aver visto un tutorial mai spenderei tanti soldi per una cosa che posso usare poco. E questo discorso forse lo si vede ancora di più con mia madre che ha vissuto questa piccola grande rivoluzione del mondo del makeup. Prima aveva la sua decina di cosmetici e quella usava, adesso si “butta” e prova anche cose più inconsuete, ultimo acquisto un mascara blu xD. Quindi secondo me alla base del cambiamento nell’ approccio al mondo del makeup c’è il low cost, che poi addentratesi in questo mondo si inizino a comparare anche cose più costose è una conseguenza.
    Io la penso così =D
    Baciiii
    p.s Cliooo ma il post su cosa compare qst autunno in America? me lo sono perso o ancora deve uscire? Io parto tra una settimana cè la facciamo??? xD

  24. Personalmente no, non mi è venuto in mente che potesse non averlo scritto lei, anzi mi sembra molto il suo stile, forse sbaglierò. Credo però che se anche lo abbia scritto un’altra queste siano cmq le idee di Clio con cui si sono ovviamente confrontate prima di pubblicarlo. Chiunque lo abbia scritto poco m’importa, sono d’accordo con ciò che dice quindi potrebbe anche averlo scritto Claudiettis per me 😉

  25. Per me truccarmi è IL MIO MOMENTO DI RELAX, mi eclisso dal mondo, non penso più ai problemi o alle preoccupazioni.. è una specie di “cura”.. sarò matta ma è sempre stato così!

  26. quando sono felice mi trucco pochissimo anch’io: solo mascara e fondo minerale. e mi sento una 15enne 😀 quando sono giù…come questo periodo (sobbissimo!), mi trucco che sembro uscita dal film di ‘ragazze interrotte’. e mi sento una 92enne. un po’ come a dire che la felicità svecchia, e l’infelcità invecchia! ciao ester ay 😀

  27. Sì mi è venuto in mente ma le mie perplessità sono sui contenuti.
    Probabilmente manco della giusta lucidità stamattina, facciamo così.

  28. Sono d’accordo con te Clio sul fatto che il web abbia decisamente allargato la nostra conoscenza del make-up e di conseguenza la nostra voglia di continuare a sperimentare nuovi prodotti.
    Personalmente io mi trucco tutti i giorni per nascondere qualche difetto ma soprattutto perché mi piace cambiare look ogni giorno, un po’ come fosse un cambio d’abito. Quando mi trucco sono felice di realizzare qualcosa di bello per me stessa.
    Se ripenso al passato ricordo che anche a 16 anni mi truccavo, ma il tutto era limitato a cipria, mascara e ombretto marroncino.
    Se non fosse stato per YT e tutte le beauty guru che realizzano i tutorial (Clio in primis ovviamente) non avrei mai saputo cosa fosse un primer, come applicare le ciglia finte ecc..questo non vuol dire che siano step da ripetere quotidianamente.
    Quindi io ringrazio tutte loro per i consigli che ci danno tutti i giorni, poi è ovvio che ognuno è libero di scegliere cosa guardare.
    Secondo me è giusto che ci sia spazio per tutte in modo che ognuna di noi possa ritrovare il proprio modello a cui ispirarsi, che sia Clio o la Cindina.

  29. dopo aver letto il tuo commento, ho riletto un’altra volta l’articolo e oltre alla mia confusione mentale non ho trovato nulla di diverso dai post scritti da Clio, ma magari mi sbaglio.

  30. io grazie al web ho imparato moooolto sul makeup, soprattutto a non fare certi errori (troppo prodotto, colore sbagliato, non adatto alla mia pelle), però effettivamente quando mostrano qualcosa di nuovo ho l’impulso di comprarlo! da qualche anno ho imparato a controllarmi per fortuna, e prendere quello che mi serve (se proprio voglio prendere un rossetto/ombretto in più mi butto su essence e altri low-cost)

  31. io invece appena l’ho letto ho provato una sensazione di deja vu.
    poi l’ho riletto altre due volte per cercare di unire i vari pezzi, tipo l’unisci i puntini della settimana enigmistica 😀

  32. Capisco che ad es nelle sfilate spesso il trucco è quasi inesistente, ma questa credo sia una necessità per fare in modo che non si guardi la modella, ma solo l’abito. Per questo sono contraria a questo approccio così minimalista: io voglio che le persone guardino principalmente la mia faccia, per cui mi piace curare tutti i dettagli. E poi non è vero che usando tanti prodotti ottieni un mascherone: se li dosi con cura scegliendo bene i colori il risultato è raffinato. L’unica cosa è che si deve avere una buona manualità altrimenti il risultato è brutto!

  33. Esatto. Il problema di Clio è forse l’ essere troppo trasparente e sincera. Io davvero non capisco tutto le critiche. Ha detto lei stessa che gli articoli sono suoi con idee sue, le altre la aiutano magari nella ricerca delle immagine o rileggono per correggere eventuali errori di battitura ( che prima venivano sempre criticati anche quelli).

  34. ho corretto il commento perché avevo frainteso il tuo, ribadisco che non ci sto capendo molto.
    vado a prendere un altro caffè, meglio.

  35. Io da ragazzina mi truccavo solo per le occasioni… schiaffavo un po’ di ombretto sulla palpebra, mettevo un velo di mascara e un matitone rossetto (marroncino bronzato… molto anni ’90). Poi da quando ho conosciuto Clio e, man mano, le altre youtubers, ho iniziato ad appassionarmi e a sperimentare… ho attraversato la fase dell’acquisto compulsivo, anche con gli smalti, mentre adesso sono molto più selettiva: bellissime le nuove collezioni, ma ci deve essere qualcosa di veramente originale perchè io ceda all’acquisto. E qui riporto sempre l’episodio che mi è successo al Mac Store di Roma: volevo prendere un rossetto fucsia di Mac (avevo solo il Russian Red) e, nella mia indecisione tra Full Fuchsia (leggermente più caldo) e Girl About Town (leggermente più freddo, naturalmente parlo del confronto tra i due), chiedo alla commessa. Lei mi risponde di prendere il primo perchè si trovava solo nei negozi pro. E io le rispondo che non me ne facevo niente di un prodotto pro se poi non mi sta bene… e allora lei ci riflette un po’ su e mi dice che s’, forse su di me era meglio il GAT. Tempo fa avrei ceduto al fascino del prodotto più difficilmente reperibile!
    comunque io faccio un trucco completo solo nelle occasioni, tutti i giorni sinceramente non faccio nemmeno la base (solo ogni tanto metto un po’ di bbcream), poi ci sono i giorni che metto solo il mascara, giorni come oggi che non ho avuto il tempo di mettermi assolutamente nulla in faccia, e giorni che mi applico un po’ di più e faccio un trucco un po’ più elaborato. Sinceramente non capisco il fatto di mettersi trentordici strati sulla faccia: se anche riesci a “conquistare” qualcuno, appena ti strucchi sembri un’altra e quello scappa!!!

  36. La crema per il sottomento: la voglio!!! 😉 sei mitica Clio!
    Comunque si i trucchi veramente necessari per la quotidianità si limitano a 7/8 prodotti…per me BB cream, correttore, cipria, terra, matita sopracciglia, eye-liner, mascara, burro cacao…e il trucco è fatto! Però come la mettiamo per quando voglio sentirmi speciale? Per quando voglio essere creativa? Quando voglio essere più elegante/sexy/romantica rispetto a tutti i giorni? Allora gioco con il make-up!! Non rinuncerei mai alle mie palettine ai rossetti e ai matitoni colorati!!! No però ovviamente tutti quanti insieme 😉

  37. Sono d’accordo, e comunque è bello anche il fatto che le case cosmetiche che noi consideravamo “classiche”, vedi Deborah, Pupa, eccetera, abbiamo deciso di lanciarsi a sperimentare anche loro, e così noi possiamo avere prodotti di buona qualità, nuovi e senza svenarci poi troppo (a parte qualche caso). Se poi ci troviamo bene con un prodotto low cost e vediamo che ne facciamo un certo uso, quando finisce possiamo poi decidere di passare a qualcosa di più “professionale”. Oppure, come dicevi tu, se non sono sicura che mi stia bene un rossetto acceso perchè non ci sono abituata, meglio prima partire da un Essence e poi, magari, passare a Mac!

  38. io sinceramente non ho notato questa cosa… se fosse così, gradirei che ci fosse la firma di chi ha scritto l’articolo (e non che lo si facesse passare per scritto da Clio se non lo è), alla fine le persone aggiunte sono una risorsa per arricchire il blog. Non è detto che si abbia sempre il tempo di scrivere i post, però nel caso mi piacerebbe avere chiarezza, non c’è niente di male!
    che poi sarebbe bello se Claudio facesse una rubrica, anche di pochi post (tipo uno al mese) che racconta il makeup visto dalla parte maschile! sarebbe interessante e divertente!

  39. Io fino a qualche anno fa mi truccavo veramente poco…una cosa che ho sempre portato e tutti mi rimproveravano, era la matita nera abbondante sotto l’occhio! Poi ho iniziato a seguire te Cliuzza e da allora è come se mi si fosse aperto un mondo…e adesso ogni giorno sono alla ricerca di nuovi prodotti e tutorial xke’il makeup mi appassiona troppo…tant’è che ho aperto anche un blog ahaha….e ci a me piacciono tanto quei trucchi che vedo su istangram…ma in effetti x tutti i giorni sono un po’ esagerati :)))w il trucco si…ma con moderazione secondo me!

  40. Ti dirò, io prima ancora di leggere questo commento avevo avuto la stessa sensazione (e non mi era mai successo prima). Non è una certezza, ma una sensazione, manca della frizzantezza tipica di Clio. E comunque non è una critica, semplicemente un pensiero (credo valga anche per Lara).

  41. Io la penso come te, mi spiego: fino a un paio di anni fa compravo trucchi (soprattutto matite ed ombretti) di mille mila colori e mi pitturavo (nel vero senso della parola) il viso. Da un pò di tempo a questa parte invece preferisco fare meno, incentrare tutto su una cosa (che sia lo sguardo o la bocca) ma cercando di non esagerare. Nonostante poi ne usi di prodotti anche per sembrare il più naturale possibile. Per carità un bel trucco è sempre bello, ma quando stravolge completamente la propria natura, non mi piace (ti faccio l’esempio di Giuliana di Makeup Delight, che seguo volentieri, ma secondo me lei cambia completamente la propria immagine, quando è struccata sembra veramente un’altra persona!)

    Life, Laugh, Love and Lulu

  42. Esatto! a me piace tanto che una semplice riga di matita mi illumini gli occhi, è pazzesco! E poi qualche tempo fa (era una mattina che mi ero applicata un pochino di più a truccarmi, ma avevo solo bbcream, un trucco neutro sugli occhi, un leggero velo di blush e sulle labbra il Girl About Town di Mac (lo so, vi sto facendo una testa così con questo rossetto, ma lo ADORO) una ragazza che conosco per lavoro appena mi vede mi fa: “come sei bella oggi, stai proprio bene!” e io sono andata via che non toccavo terra! Pensavo proprio che l’avevo colpita io, non mi aveva detto che avevo un bel rossetto ma che stavo bene! Evidentemente emanavo una luce diversa!

  43. Può darsi che sia come dici, che c’entri l’autosuggestione, ma ho avuto le stesse sensazioni di Lara.
    Come dicevo, nessun problema.
    Quel che mi ha lasciata un po’ così è il contenuto del post (che è sempre la sola cosa che m’interessa), mi è sembrato un po’ un collage di altri post sullo stesso argomento.
    Fra l’altro ho trovato alcune contraddizioni nell’articolo stesso ma non si può sempre essere pensarla allo stesso modo 🙂

  44. Ciao cara! Intanto non ti ho ancora fatto i complimenti per il trucco nella foto, bellissimo *.* Tornando all’argomento, anche io ho avuto la stessa sensazione di Lara però sono d’accordo sul fatto che non è assolutamente un problema se l’ha scritto qualcun altro e, se fosse, sicuramente c’è l’approvazione di Clio prima della pubblicazione. Solo che appunto perchè non sarebbe un problema se fosse scritto da altri (il nuovo team sicuramente starà facendo parte del lavoro, lo scopo è quello), non ci sarebbe niente di male a firmare con il nome.

  45. è che le aziende ormai hanno capito che per vendere devono creare nuovi bisogni! é per questo che pensiamo di non poter fare a meno di prodotti che prima nemmeno conoscevamo!

  46. Sarà che di mio ho una pelle senza imperfezioni, ma per me i prodotti fondamentali sono 3: mascara, matita e ombretto (e non li uso neanche tutti insieme! XD)! Però direi che anche in questo caso il discorso sia soggettivo, perché se a me bastano questi, ad un’altra ragazza per esempio potrebbero bastare solo fondotinta e cipria e non il mascara (se ha delle ciglia scure, folte e lunghe di suo). Insomma ci sono tante variabili da tenere in conto, proprio perché non siamo tutte uguali! Cmq io sono per il less is more come immagino si sarà capito! XD

  47. Cara Lara, sono d’accordo con te su tutta la linea, sia per i prodotti, sia per le You tubers!
    Anche a mio parere sarebbe prefribile che gli articoli venissero firmati, dal momento che è stato fatto l’annuncio dello staff allargato, e ne sono contenta, perché a mio parere il blog si può solo arricchire. Ma a questo punto, vorrei vedere le ragazze firmare i propri pezzi, oppure che venisse scritto ideato con la collaborazione di es…. pinco pallo.
    Questo sarebbe solo per chiarezza, in sincerità lo noto anche io che il modo di scrivere è diverso!

  48. Io faccio parte di quella schiera di persone che sono affascinate dal makeup e quindi non possono proprio fare a meno della palette x piuttosto che y… Poi in realtà le uso pochissimo però mi piace da morire averle e guardarle e magari quelle due volte all’anno usarle!!!! Mi sono comprata tutte le NAKED (che onestamente uso quasi tutti i giorni perchè sono assolutamente portabili) la SMOKED sempre di U.D., tutte e tre le VICE (che non ho mai usato perchè mi viene l’ansia da prestazione) e ho fatto i salti mortali per avere le due LORAC PRO (e adesso sto sfrancicando le balotas al mondo per avere la MEGA PRO)… Cosa devo fare? Andare dallo psichiatra???

  49. Ma ciao, prima di tutto GRAZIE MILLE 🙂 Per la seconda cosa, sì se fosse tutta farina del sacco di un’altra persona allora sarebbe bello che fosse firmato, ma non sono certa che sia questa la strategia che è stata intrapresa da Clio. CIoè, se l’intento è di farsi aiutare magari i testi li scrive Clio e poi vengono corretti, oppure se ne parla tutti insieme per modificarli e vedere come migliorarli… non sono certa che vengano scritti completamente da un’altra persona, altrimenti sarebbe scorretto continuare a farli firmare da Clio, in primis per l’autrice del post e poi anche per noi… credo che Clio ci darà presto una delucidazione visto che questo argomento esce fuori spesso 😉

  50. A me il post è piaciuto, mi dispiace dirtelo Clio ma è a causa tua che ho una “miriade” (per non essere una truccatrice) di trucchi e pennelli 😀
    Sono d’accordo anche sul fatto che vedendo le foto sul web ci facciamo prendere la mano, perché vogliamo essere sempre più belle e perfette e tendiamo ad esagerare. Ma spesso mi ritrovo a pensare che magari vedendo dal vivo una ragazza che dal close up dell’occhio su instagram sembrava una dea e in realtà nel complesso ha un trucco da drag queen.
    Infine vorrei dire che non so se questo articolo l’ha scritto Clio o no (qualche dubbio mi è venuto), ma comunque mi sembra proprio una risposta ufficiale alle polemiche sul fatto che Clio si trucchi in modo meno professionale e più dimesso rispetto ad una Cindina o una Bambolamalefica. Che per mia opinione personale fanno delle gran belle sfumature ma ogni volta che le vedo il mio pensiero va sempre al Carnevale di Rio, non me ne vogliano le loro fan 😀

  51. I trucchi non sono mai abbastanza, poi certo, va modulato a seconda dell’occasione, ma più se ne ha, meglio….non si sa mai! un bacio girls…meno 4 al rientro! e auguri a tutte quelle che si chiamano Barbara!

  52. Niente, continuo a non capire, l’ho riletto così tante volte che l’ho imparato a memoria 😀
    Da un lato è noioso l’uso funzionale del make-up, quindi olè, sperimentiamo.
    Dall’altro è cosa buona e giusta esaltare la bellezza naturale e less is more, di conseguenza dovremmo eliminare non solo contouring a bomba e ciglia finte a manetta ma, per coerenza, anche tutti gli ombretti verdi o blu, dal momento che madre natura non ci ha donato palpebre mobili colorate.
    Per non parlare dei rossetti, sempre secondo questo ragionamento, solo nude, giusto?

  53. La mia sensazione era un testo di base scritto da qualcuno con la correzione e messa a punto di Clio. Quindi sì, la mano di Clio alla fine ma una base magari fatta da altri. Magari come suggeriva Laura, se fosse scritto a quattro mani, potrebbe scrivere “in collaborazione con..”. Anche perchè altrimenti la presenza del nuovo team non si percepisce.

  54. veramente no,non lo penso ogni volta, ma in questo caso sì, tanto per iniziare….ho scritto che è una mia sensazione e che potrei sbagliare…è una sensazione che per me però è enorme appunto e deriva da piccole cose come la punteggiatura o l’assenza delle battute alla Clio che a tutte piacciono tanto..o dal fatto che di solito Clio fa qualche errore di battitura che A ME fa sempre sorridere perchè è proprio sintomo di totale normalità e un clima amichevole ….come ho già detto e forse non sono stata abbastanza chiara non intendo essere polemica o maleducata, anzi la mia intenzione era all’opposto…cioè ribadire che le novità sullo staff non sono un problema e che non ci sarebbe nessuna malizia spero da parte di nessuna se un post portasse una firma diversa da quella di Clio

  55. a me i suoi errori di battitura sono sempre stati sintomo di simpatia e energia….mi tiro assolutamente fuori da ogni critica, li adoro

  56. Sono d’accordo con te, magari potrebbe fare un post per spiegare meglio fino a che punto esiste questa collaborazione e perchè non viene citata 🙂

  57. esatto…il mio voleva essere solo un incoraggiamento alle nuove ragazze a non essere timide e se i post li pubblicano e li scrivono loro. non ci vedo niente di sbagliato e se li firmano tanto meglio…la famiglia si allarga e questa è sempre una cosa positiva.

  58. Ti posso dire una cosa assurda?
    I suoi errori a me piacevano, erano sinomo di bontà e genuità (cit.).
    Capisco che sia una cosa assolutamente mia ma trasparivano spontaneità, leggerezza, ogni riga diceva “Clio”.
    Ribadisco, è una cosa mia e tale rimarrà, non pretendo certo che questo mio bislacco pensiero debba appartenere a tutti e peraltro non c’entrano un piffero le critiche, mi pare talmente ovvio che non dovrei nemmeno spiegarlo.
    Sono sensazioni.
    Punto.
    E tu non sei stata affatto polemica né sgarbata, ho capito benissimo quello che intendi.

  59. Credo che ci siano delle vie di mezzo 🙂 Immagino che lei (o chi ha scritto per lei) si riferisse a strati contouring, ai mille correttori per brufoli, occhiaie, macchie scure, macchie rosse, illuminanti. Ciglia finte che superano le sopracciglia. Cmq se noti negli articoli lei non ti dice quasi mai fai così perché è giusto, ma ti dà degli spunti per riflettere, lei ti mostra entrambe le facce della medaglia.

  60. pensa che nemmeno lo sapevo che avevano criticato Clio per gli errori di battitura che proprio come dici tu trasparivano spontaneità e Clio in ogni riga

  61. diciamo che youtube,il web in generale mi hanno rovinata!!!!devo ammettere che c’erano tati prodotti che non conoscevo e idem per i brand. anche i negozi che vendevano trucchi erano pochi. adesso invece vai in un negozio di scarpe e vedi che c’è lo stand della essence e della catrice. quindi piano piano inizi a infprmarti… inizi a guardare le recensioni per vedere se comprare o no un determinato prodotto… inizi a essere affascinata da certi trucchi, da certe tecniche(es contouring…poi capisci che però sono tecniche che vanno bene in foto ma che nella realtà di tutti i giorni non puoi portare se non vuoi sembrare un pagliaccio). diciamo che io per il giorno punto su un trucco minimal…fondotinta,un velo di blush, un po’ di mascara e un gloss… per la sera oppure per qualche ricorrenza carico di più il trucco magari con uno smokie oppure con un ressetto intenso…

  62. Buongiorno a tutte!
    Io penso che bisogna fare delle distinzioni : posto che il makeup cambia tutte, che sia leggero oppure no, sta a noi decidere quanto cambiare : se uso solo matita nera e mascara sarò sì diversa ma il cambiamento non sarà così evidente, altra cosa se faccio un trucco soft, il cambiamento sarà più evidente se lo faccio bello carico. E che dire dei cambiamenti radicali mediante i soli fondotinta-correttore con “effetto naturale”? Prendiamo una ragazza o una donna che ha delle macchiette, cicatrici o occhia marcate : con soli due prodotti può essere diversa! L’importante è star bene con sè stesse e vedersi belle : io sto malissimo con certi rossetti, pur amandoli, non li metti perché mi stanno male, trovo che mi cambino troppo (o almeno, questa é la mia percezione) e poco importa se mi dicono “sei bella” se io non mi ci vedo.
    Il trucco carico ed elaborato, alcuni trovo bello e dipende da come e quando lo si porta : sopracciglia curate e/o folte, capelli ben pettinati-puliti, vestiti di buon gusto (che possono essere dei semplici jeans con un maglione, un tubino o un tailleur nero con con camicia). Non é il trucco carico che fa la tamarraggine secondo me, certo alcuni makeup possono non essere affatto di mio gusto ma é un altro discorso.
    Veniamo ai trucchi veramente “strong” con un contouring-stucco, occhi e labbra carichi e ciglia fintoragno come quelle di Kim : a me non piacciono, ma sicuramente adatti ai video o per le foto, dal vivo temo facciano effetto mascherone.
    Infine veniamo ai tutorial-trasformisti, io li vedo come “opere dipinte” : mi viene in mente Kandee Johnson, lei é bravissima e talentuosa, ma non penso che esca travestita da Barbie o Edward Mani di Forbice (a meno che non sia una festa a tema o un evento modaiolo); li guardo per il gusto di guardarli ma non sono certo in grado di riprodurli, come non sono in grado di riprodurre i contouring stucco o trucchi elaborati. A volte riproduco male pure certi trucchi di Clio :D, ma se facesse un video trucco tecnicamente difficile e poi la sua versione ciompa guarderei con immenso piacere entrambi (e non solo io 🙂 ).
    Vi lascio questo video, per me rimane una trasformazione eccezionale :-O
    https://m.youtube.com/watch?v=JDruPPPMK3I
    Buona giornata a tutte :*

  63. Hello! Clio con questo post mi sono resa conto del perchè le trousse che mi portavo dietro prima non mi bastano più e perchè prima ero velocissima a prepararmi la mattina e ora non mi basta un’ora! e anche perchè mi sembra sempre che mi manchi qualcosa! In effetti è vero, uso molti pìù prodotti rispetto a prima, soprattutto per la base. Con tutto che non mi piace avere troppa roba addosso e se una sera faccio un trucco più elaborato e complesso mi sembra di avere una maschera. E soprattutto per fortuna, nonostante macchiette e cicatrici riesco ancora ad andare in giro struccata! Di sicuro c’è stato un boom che ci ha fatto sentire il bisogno di cose di cui non sapevamo l’esistenza! Io stessa a volte penso: ma come fai a truccarti tu CHE NON SEGUI CLIO??????!!!!!! mah… Le aziende cosmetiche hanno con youtube e compagnia bella hanno proprio fatto 13! 😉

  64. non lo sapevo nemmeno io ma, appunto, li adoravo.
    poi se qualcuno vuole vederci una critica (che non c’è) me ne faccio serenamente una ragione 🙂

  65. CRITICARE PER UNA COSA DEL GENERE SECONDO ME E’ SEMPLICEMENTE VOLER CERCARE LA POLEMICA PER FORZA, A ME GLI ERRORI DI BATTITURA FACEVANO TENEREZZA, MA CAPISCO CHE NELL’EVOLUZIONE DEL BLOG SI E’ CERCATO DI ELEIMINARLI

  66. Io mi sono appassionata al make up guardando i tuoi video su Youtube..
    Prima, soprattutto quando andavo alle superiori (finite 7 anni fa!!), mettevo una crema idratante sul viso, un ombretto nude sul gli occhi e una matita nera. Questo era il mio top visto che alzandomi presto la mattina non avevo tanto sbatti di truccarmi..

    Adesso invece è diverso.. mi alzo lo stesso presto la mattina per andare a lavorare però mi curo moooolto di più! passo circa mezz’oretta in bagno a truccarmi..per rendermi presentabile. Il fatto è che lavoro come commessa in un supermercato e quindi sono sempre a contatto le persone..e poi anche perchè AMO truccarmi! E Sephora è la mia rovina!
    Forse esagero però io metto la cc cream, correttore x i brufoli e un velo di fondotinta minerale. Per occhi un primer, due ombretti, eyeliner e matita nera nella rima inferiore, mascara e sulle guance un leggero blush. Il fatto principale è che non mi piaccio al naturale, soprattutto in questa stagione che sono pallida come un lenzuolo e i miei rossori sono super visibili..

  67. D’accordo. Ma se non importa a nessuna di noi il fatto che i post vengano scritti o comunque rifiniti, curati, rivisti da altre persone (siamo tutte qui a dire “non che mi disturbi la cosa eh!” “Lungi da me criticare eh!” “A me sta benissimo anche così eh!” eccetera), allora perché poi ogni due per tre stiamo a puntualizzare “vabbe’, comunque si capisce che non lo ha scritto lei!” Cosa cambia? Se non ci importa o non fa differenza è anche inutile stare sempre a sottolinearlo, quand’anche fosse! Altrimenti la sensazione che ricevo io a pelle è una FALSA accettazione da parte della community in merito alla questione dello staff esterno, con più o meno velate allusioni e frecciatine! Poi anche in questo caso magari mi sbaglierò io…

  68. Sono d’accordo con voi sul fatto che l’articolo sia un pò “freddino” rispetto ai soliti post di Clio. Forse non è tutta farina del suo sacco. Le contraddizioni di cui parli Fia non le ho trovate.. forse sono un pò rinco stamattina! 🙂 Però tu non ci provà che c’hai i ciglioni e ti credo che se ti metti il mascara e sbatti le ciglia Eolo ti fa un baffo!! 😛
    Io personalmente non riesco più a vedermi se non sistemo le mie sopracciaglia sfigate con la matita. E pensare che prima di Clio nemmeno sapevo di averle! Ma a parte questo vado a giornate e soprattutto a tempo disponibile! Ed è giusto quello che dici, se una è tamarra lo è anche in pigiama e senza trucco!

  69. Dato che il post è improntato su “riflessioni” Clio espone entrambi i punti di vista, come se fosse un talk show, poi ciascuno trae le conclusioni che ritiene secondo i propri gusti. Lo scopo di Clio non è indottrinare o farci per forza andare bene come la pensa lei, lei sì dice la sua, ma poi espone SEMPRE anche l’altro lato della questione, e non giudica mai con l’accetta, fornisce una serie di punti di vista diversi in modo che chi legge possa formarsi un proprio parere. Tantopiù che non c’entra il discorso dei colori proprio perché un trucco fatto da mille prodotti può essere nude, mentre un trucco coloratissimo può essere fatto solo con un ombretto.

  70. Ciao Clio, ciao a tutte! Concordo con quello che dici! Siamo così “bombardate” da tutto questo che io stessa alle volte se non esco truccata di tutto punto con 20 prodotti addosso mi sento quasi in colpa!! 0_0 da quando ho iniziato l’accademia di make up sto cambiando e rivalutando tantissime cose, su me stessa e su tante cose che vedo sul web… sto davvero rivalutando tutto. Ad esempio dopo aver imparato il trucco “beauty giorno” dove le sfumature degli occhi sono chiare e leggere e addirittura non si dovrebbe mettere il mascara ma fare solo una leggera ricostruzione delle ciglia per avere un effetto super naturale… beh! Mi sta facendo pensare! Sono sincera non so (e non credo! 🙂 ) se rinuncero’ mai ai miei strati di mascar dalle 8 del mattino… 🙂 pero mi piace il fatto che sto iniziando a riflettere, cambiare e vedere le cose da piu angolazioni… anche la nostra insegnante ci ripete… “vedrete come sarete cambiate alla fine della scuola!” Non vedo l’ora!!! 😉

  71. Lo so, non seguo Clio da ieri.
    Evidentemente oggi fatico a centrare il punto della questione, un po’ perché non sto granché bene, un po’ perché, come ho già detto, c’è un po’ troppa carne al fuoco.
    Succede.

  72. Io ADORO truccarmi, l’ho sempre fatto più o meno bene, anche se adesso ovviamente sono migliorata tantissimo! Adoro sperimentare, truccarmi in tutti i modi possibili, sfoggio senza imbarazzo un rossetto rosso alle 6 del mattino, e adoro gli smokey in tutte le tonalità! Odio vedermi struccata perchè “non sono io”, ma è ovvio che se vado al mare o in palestra non mi trucco per nulla! Quindi io dico si al trucco, declinato in mille modi e adattato alle occasioni. Magari tra 10 anni mi darò dei limiti, ma adesso a 24 anni mi trucco e mi trasformo come mi pare 🙂

  73. La mia opinione finale è: mi trucco come mi pare 🙂 E se mi vorrò truccare di verde lo farò (dato che è pure il mio colore preferito), consapevole del fatto che accostarci un fuxia e poi un giallo e poi un azzurro non mi renderà poi così elegante quanto surgerymakeup può farmi credere nelle sue foto su Instagram.
    Sul fronte troppi trucchi, siccome il primo passo verso la guarigione è ammettere di avere un problema, io sono già sulla buona strada.

  74. Ciao Laura, ti ringrazio per gli auguri, ma santa Barbara è il 4 dicembre, oggi è san Carlo, ne sono certa perchè mio marito si chiama così.. un bacione!

  75. Non avrei saputo esprimermi meglio..concordo parola per parola con quello che dici! Per quanto riguarda i trucchi “tamarri” mi viene in mente Chrisspy che all’inizio mi piaceva tantissimo perché essendo io una mezza incapac,e dicevo wow come fa a truccarsi così? Com’è bella…e ho anche mezzo provato a riprodurre uno dei suoi trucchi poi essendomi “avvicinata” ad altre mua ho capito che tutta quella roba “spatacchiata” in faccia mi faceva sentire pronta per una serata al “gay village” al posto delle drag queen (GIURO) e ho capito che non è quello il mio ideale di bellezza (E MENOMALE)!! Probabilmente anche adesso calco un po troppo la base, ma mi sento più a mio con un velo di mascara e un rossetto che a seconda delle circostanze è più o meno sobrio!
    (Scusa la mega riflessione ;P)

  76. Ciao Clio!! Oggi ci hai messo a pensare un po’… ed io senza pretendere di essere complottista Jeje direi che grazie alla globalizzazione si sono scoperte cose che prima non sapevamo, come per esempio il uso di prodotti di bellezza, e certamente questo è stato approfittato delle grande case cosmetiche, rendendo i prodotti più accessibili alle donne. E per questo che vediamo tante cose su youtube, ma io credo nella semplicità, e quando faccio i miei video non ne parlo quasi dei prodotti, per me è importante condividere come si fa certo trucco ma che la persona sia libera di scegliere i prodotti che vuole usare, neanche faccio tanti acquisti prima perché non ho i soldi e secondo perché solo compro quello di cui veramente ho bisogno… quindi ‘Muchachas’ tutto dipende di noi stesse, chiudere un po’ gli occhi di fronte a tanta pubblicità e non farci convincere di comprare cose che in realtà non ci servono. Ps. Chiedo scusa se ho scritto male, il mio italiano non è dei migliori…
    Besos a todas!!

  77. Benvenuta Nicoletta, continua a commentare questo meraviglioso blog, è sempre bello avere un’amica in più 😀

  78. Che bello! Perché per me l’idea del trucco è quella di valorizzare le qualità che avviamo ma dentro de la normalità e la semplicità… 🙂

  79. Oh, brava.
    Io ho uno stile minimal, basico, soft che mi rispecchia e riflette la mia personalità, certo non mi faccio influenzare da ciò che vedo o dai millemila prodotti della youtuber di turno.
    Sono per l’espressione della propria individualità e quindi sì, se una si sente a suo agio con l’ombretto verde e le labbra fuxia alle 9 di mattina, fa bene!
    Se quello è il suo stile, ne ha facoltà.
    L’importante è non snaturarsi e, se si vuole, avvicinarsi serenamente alla versione migliore di sé 🙂
    p.s.
    ma un minimo si capisce quello che scrivo? ahahahahahahahah

  80. Buongiorno ragazze! A me piacciono i trucchi super elaborati delle americane, infatti ne seguo qualcuna su youtube, e cavolo, alla fine del video sono totalmente diverse!
    Per alcune occasioni speciali vorrei riuscire anche io a diventare super figa grazie ad un makeup complesso, ma:
    a. Mi mancano le capacità per farlo
    b. Mi manca soprattutto IL TEMPO per farlo!!
    Con la mia ciompaggine mi ci vorrebbe un’ora per truccarmi prima di uscire, e direi che proprionon è il caso 😛
    Un bacio a tutte bellezze :-**

  81. Io com molte qui credo ho cominciato a truccarmi solo dopo averTI scoperta 🙂
    E anche se ti seguo sempre, anche se ho guardato tutti i tuoi tutorial, segue tutte le tue review ecc non mi somo lasciata trascinare ( a parte forse quando ho deciso di riempire la mia trousse un po’ scarna) ora non mi trucco di più, ma mi trucco meglio. Non amo il fondotinta quindi lo metto solo quando vedo che serve o in qualche occasione particolare.
    Se a una persona piace truccarsi e quindi “esagerare” che lo faccia pure, la faccia è sua e può farci quello che vuole!lo stesso discorso vale per il contrario.
    Truccarsi solo perché qualcuno di famoso lo dice è sbagliatissimo…il problema è che non tutti sono in grado di farlo…parlo in modo particolare delle adolescenti..proprio per questo credo che chi sta dall’altra parte deve essere molto attento…non in quello che fa, ma nell’essere chiro nel messaggio che vuole dare

  82. Guarda alla fine basta fregarsene di quello che dicono gli altri. Quando sono venuta in i talia (sono spagnola) mi sono resa conto che la gente mi criticava per usare colori accesi o vistosi (sopratutto sulle labbra) anche se bilanciati bene (senza truccare vistosamentesia gli occhi che le labbra). Vedo che le italiane comprano i rossetti accesi ma non li mettono quasi mai per paura alle critiche. vedo anche che vieni guardata male se ti ritocchi il rossetto in pubblico, il che è assurdo.
    Mai avuto a che fare con una mentalitá cosiné in Spagna né in Francia. E quindi proprio per questo qua porto colori accesi ancora più speso, perché se me e altre come me fanno così, prima o poi la gente si abituerà e non si farà tutti questi problemi.

  83. hai ragioneeeeeeee
    mi sono sbagliata nel confondermi….sonos tanca, meno male che le vacanze si avvininao, sorry 🙂 vedrò ri ricordarmi di nuovo il 4 dicembre!!

  84. magari viene sottolineato perchè ci sentiamo in una grande famiglia e ci piace questo clima e in famiglia almeno da me c’è chiarezza e trasparenza …io capisco che il lunedì sia una brutta giornata, ma cara, prima di saltare alla giugulare alle persone magari è meglio se conti fino a 10 e leggi bene cosa le persone scrivono

  85. “Cara”, io non sono saltata alla giugulare di nessuno, ho espresso la mia come tu la tua, non credo che questo diritto valga solo per alcune, tipo te, e per altre, tipo me, no. Ciao e buon MARTEDI’, dato che lunedì era ieri (forse tu stai avendo una settimana peggiore della mia).

  86. Ovviamente neanche a me piacciono i mascheroni. Ed è vero che in Spagna ci sono anche le ragazze acquae sapone o che si truccano soltanto con colori naturalei. Ma il bello e che, se il trucco e ben fatto, nessuno a niente da dire, a prescidere daente da direi colori usati

  87. pensa che io ancora non ci sto capendo niente…aaaaahahahah
    infatti stamattina ho scritto le prime cose che mi venivano dal cervello bacato, però cmq oggi non ho voglia di pensare. succede pure questo!!! hihihihihihi
    piove piove piove piove piove, sto solo pensando ai Caraibi…
    baciottini a Fia malatina!!

  88. Fai benissimo!!! Brava!!! Sai che è vera la storia del rossetto?! Io lo metto pochissimo perchè poi dovrei ritoccarlo e farlo in pubblico mi vergogno perchè la gente ti guarda strana e sembra sia una cosa da presuntuosa… E andare in bagno x ritoccarlo mi scoccia tantissimo… Quindi trucco sempre gli occhi! Da parte mia dovrei fregarmene di più, dall’altra vorrei che ci fosse più libertà e meno critiche!
    Cmq fai bene! Brava!

  89. Certo! Sono d’accordo con te! Però…non so come dire… non è poi facile “disabituarsi” per carità, non è che io vada in giro tutti i giorni con un mascherone eh!! 🙂 però sono abituata a come dire….avere un trucco che si vede che c’è! Pur sempre armonizzandolo con il mio viso, anche perché diciamoci la verità non so quante di noi vadano in giro con un “trucco giorno accademico” 🙂 già quando mi hanno detto che non si usa il mascara… sono caduta dalla sedia! 🙂 🙂 🙂

  90. Cara Clio quanto è vero e non solo nel trucco ma in qualsiasi ambito!!!Proprio in questi giorni ci stavo pensando..tutti ti spingono a comprare questo o quell’altro prodotto perchè senza COME FAI A VIVERE!!!

  91. questa risposta scusami tanto ma è un classico quando c’è poco da dire, il tuo tono è stato un bel pò diverso dal mio se vogliamo mettere i puntini sulle i ma per il resto hai ragione la mia settimana è decisamente più svanita della tua!!! 😀

  92. ciao a tutte! come sempre per me vale la regola che il “troppo”stroppia (o storpia). Certo, in alcuni contesti ci sta ma quando riguarda propriamente noi stesse e la nostra natura vale la pena conservare la nostra identità! Quindi va bene che ci siano centinaia di proposte di make up, di prodotti ecc…toccherà poi ad ognuna di noi come comportarci in base anche alla nostra attitudine! Personalmente mi piace essere più naturale possibile; anni fa, da ragazzina mi truccavo molto, adesso che sono adulta non bado più molto ai dettagli, alla perfezione dell’incarnato ecc…anche perchè mi sale l’ansia ahaha. Io viaggio molto per lavoro ,sono nel mondo della musica per cui io il mio beauty non è sempre stracolmo di prodotti (per comodità), per cui opto per una buona crema idratante, un primer viso, una cc cream, una cipria, un blush, una matita occhi, un mascara e una matita per sopracciglia! Ovviamente per qualche seratina speciale opto per un trucco più elaborato! 😉

  93. ehehehe Bibi, siamo uguali anche in questo!
    è vero, è una coccola tutta per noi vero? :-**************

  94. Ciao Free Jazz!! sìììì è vero, la felicità ci fa quasi (letteralmente) volare giusto? quindi non abbiamo bisogno di tanti artifici!
    sì a me in genere succede questo, però poi ho anche momenti in cui ci sono le eccezioni, sono felice e col rossetto supermegaextra fucsia! …boh, vai a capire…
    ciao cara! 🙂

  95. vorrei anche che mi spiegassi perchè ammettere che preferirei vedere la firma sotto un post se il post non è di Clio ma di una delle ragazze dello staff è falsa accettazione. magari voglio solo conoscere una nuova blogger e relazionarmi apertamente con lei no? io capisco che c’è tantissima gente che ama criticare e far polemica per passare il tempo ma dato che l’ho scritto che è l’ultima delle mie intenzioni mi piacerebbe che mi venisse dato il beneficio del dubbio per quello che penso e cosa esprimo. si può?

  96. Anche x me è così!! Nessuno tocchi i miei 30-45 minuti di trucco prima di ogni serata!! È il mio momento in cui posso esprimermi e vedermi bella e guai se devo fare le cose di fretta!!!

  97. Nessuna allusione e nessuna frecciatina, se c’è da dire qualcosa lo si fa chiaramente.
    Per quanto mi riguarda, parlo per me ovvio, non c’è problema se i post sono scritti da Clio o qualcun altro.
    Semplicemente nel momento in cui mi trovo a commentare mi piace sapere a chi mi sto rivolgendo, se Clio o Costanza non importa. E non sono l’unica.
    Metto le mani avanti per dire che lo so che non sono questi i problemi ma visto che se ne sta parlando…
    Poi per quanto riguarda il resto, se esce il discorso e qualcuna dice “preferivo prima, c’era più leggerezza, c’era più di Clio nei post” (per fare un esempio eh) beh, non muore nessuno!
    Su facebook si leggono le peggio cose, le offese più penose e imbarazzanti rivolte a questa donna, onestamente in quanto scritto da Lara, Eva, Luisa non vedo niente di tutto questo.
    Spero di essermi spiegata decentemente, altrimenti mi scuso e davvero mi rinchiudo in un cassetto per un mese.

  98. Onestamente non mi piace tanto questo post, lo trovo un po’ banale e superficiale e non ne capisco tanto il senso… Vuole essere una critica a quelle che si truccano troppo e mettono strati su strati di roba? Se è così, è detto tra le righe… Ma poi mi sembra una critica senza senso dato che non è che vedo così tante ragazze conciate come mascheroni in giro, la maggior parte ha un trucco leggero, per cui non vedo dove stia il problema…

  99. Secondo me le persone sono talmente abituate ai toni di youtube e facebook, che non concepiscono modi diversi di relazionarsi e commenti fatti non per criticare ma per poter esprimere la propria opinione (che in questo caso non solo abbiamo la possibilità di dire ma ci viene proprio richiesta).

  100. Io sono sempre stata pro politica LESS IS MORE!
    Non ho mai voluto stravolgermi,ma solo migliorarmi per quanto possibile.
    E questo da quando ho iniziato a truccarmi ad oggi,cioè una decina di anni circa.
    I miei prodotti indispensabili sono pochissimi: matita sopracciglia,cipria,mascara, eyeliner e rossetto rosso.
    Forse sono troppo minimalista,lo so!
    Ma se dovessi scegliere dei trucchi indispensabili mi basterebbero questi…
    Poi certo,ho anche io tremila rossetti,ma il discorso è differente 😉

  101. Come dicevo a Lara, è questo il problema, si è talmente abituati ai toni dei commenti che si leggono su fb o yt che non si riesce più a credere che una richiesta di chiarezza sia tale e non un modo per criticare senza motivo.

  102. Ciao clio!:) ad essere sincera fino a un annetto fa non ho mai avuto una passione sfegatata per il make up… Mi piaceva truccarmi “poco, ma bene”:) il primo trucco che ho imparato a realizzare è stato guardando un tuo video (mi sembra che si chiamasse “trucco bronzo e oro” o qualcosa di simile, e risalirà a tipo cinque anni fa!) per cui quello che avevo erano quattro prodotti in croce: un fondotinta (di collistar, che ho usato fino a un anno e mezzo fa, quando l’hanno tolto dal commercio mandandomi nel panico più torale perché era esattamente il mio colore, cosa non molto facile da trovare essendo io molto chiara di carnagione), una cipria (che ho ricomprato e uso tuttora), una matita marrone, un mascara e un paio di ombretti! Basta! Al massimo mettevo un gloss, per esagerare! Non ho mai sentito la necessità di truccarmi ogni volta che esco di casa, perché in primis stare truccata tutto il giorno mi stanca tantissimo gli occhi, e studiando molto non me lo posso permettere:) in secondo luogo perché se non ho voglia di truccarmi non ho voglia punto e stop, indipendentemente da come posso apparire per gli altri:) alla fine l’importante è essere complessivamente presentabili, senza per forza dover mettersi un chilo di cose addosso, cosa che per altro non faccio nemmeno quando mi trucco:)
    Oggi siamo bombardati di recensioni su tutto, vediamo pubblicita di qualsiasi cosa e io stessa sono invogliata a comprare ogni ben di Dio! In effetti la mia trousse è lievitata ma “in senso buono” direi:) non ho mille mascara, anzi ne ho solo uno, ma ho invece puntato sulle labbra per esempio comprando rossetti, ma anche lì senza prendere mille tipi di rosso, mille rosa ecc, bensì cercando di avere un po’ di tonalità diverse da poter mettere:) non è un male avere qualche prodotto in più (come sfizio, confessiamolo) solo bisogna vedere in che cosa consiste quel più;)

  103. E soprattutto come dici “a” subito pronti a partire in quarta, belli aggressivi, senza nemmeno peritarsi di leggere bene i commenti.
    Niente.
    Neanche il minimo sforzo d’instaurare una parvenza di dialogo civile.

  104. siamo in sintonia, io sono pure indisposta e come sempre m’ha preso male.
    tra l’altro non tira una buona aria qui, quindi in effetti direi che non è giornata 😀

  105. Penso che si parlasse di un nuovo modo di vedere il makeup, di provare e testare tanti prodotti anche se ne abbiamo già uno di quel tipo che usiamo, che deriva da youtube e dai social network, e che ha creato una sorta di globalizzazione del look… Le ragazze di cui parla Clio sono di tutto il mondo quindi, quelle che vediamo sui social appunto. È vero non sono tante le ragazze italiane che esagerano, ma per esempio quando vivevo in inghilterra mi sono resa conto che sono molte molte di più quelle coi mascheroni che le ragazze acqua e sapone!!!

  106. Correva l’anno 2009 e ho visto il mio primo tutorial su you tube..il tuo Clio, e da allora non posso più farne a meno. Mi piacciono anche i canali internazionali , adoro Lisa Eldridge e il suo stile..Insomma , credo che questa sia una forma di comunicazione e di costume al passo con i tempi e che non possa essere sacrificata nello “scaffale” del frivolo.. anche se parliamo pure sempre di make up!
    Quindi vale sempre il motto dell’eleganza e dello stile: less is more !

  107. Questo è lo stesso blog in cui fino a pochi mesi fa, quando il genio di turno spuntava dal nulla e offendeva la padrona di casa sul lato estetico, noi eravamo “gli avvocati difensori, le paladine della giustizia”, right?

  108. ok sono contenta di non essere sola ;-))) …detto fra di noi mi sono appena comprata (mezz’ora fa) la palette BAROCCO delle Neve … era in offerta ahahahah

  109. Sono arrivata a crema per il sottomento, poi ho riso per mezz’ora ahaha :’)
    Mah, su questo argomento non ho molto da dire ahaha per me dipende semplicemente dal rapporto che abbiamo con noi stesse: chi ha più autostima di solito si trucca un po’ meno di chi invece odia la propria pelle, che si sente quindi costretta a usare un mascherone per coprirlo.
    Io non amo l’esagerazione: per esempio non mi piace l’eyeliner spesso, perché anziché mettere in risalto gli occhi spesso diventa lui stesso il protagonista del trucco.
    Ok, lo ammetto. In realtà sono solo invidiosa di quelle che riescono a metterlo spesso 5 cm senza farlo sbavare ahahah 😛

  110. oh per chi ha la “pappagogia” come me la crema per il sottomento sarebbe una svolta però 😛

  111. Mah, io mi truccherò spesso anche molto pesante ma non farò mai un contouring 😀 ho paura di osare e cmq non comprerò mai una terra abbronzante perché ho la carnagione molto chiara ed ho paura che non mi stia 😀

  112. la cosa mi rincuora perché tu sei giovane, io una vecchia ciabatta, e iniziavo seriamente a pensare di essere senza speranza 😀

  113. Anche io la penso così.. Nella vita di tutti i giorni non sto lì a perdere tempo con contouring e illuminante, ma non critico chi LO SA FARE BENE..Guardare i video di ragazze come jaclyn hill o nikkietutorial è un piacere, fanno delle vere e proprie opere d’arte.. Per i trucchi più “banali” non mi servono tutorial, li faccio praticamente ogni giorno

  114. Cliuzza, ho cominciato ad appassionarmi ai trucchi grazie al programma che facevi su Real Time. Ho preso appunti e stavo molto attenta a quello che dicevi, da lì in poi ho iniziato a fare acquisti. Sperimento quasi sempre make up che possano star bene su me stessa, non ho tutti i trucchi possibili immaginabili e compro sempre cosmetici economici ma che ugualmente sono validi. L’effetto finto devo essere sincera non mi piace per niente, preferisco che si metta in risalto il pezzo forte di un viso (occhi o labbra e viceversa).

  115. Ahahah xDD
    Ma sai cosa!? Io credo che i post debbano essere costruiti un po come dei testi argomentativi con rispettiva tesi e antitesi.. purtroppo questa distinzione non è chiara.. e l’argomento è troppo vario..
    Questa ovviamente è solo la mia opinione.. anche se mi fa piacere che tu la condivida ;))

  116. CIAUUUUUUU!!!!!!
    a me i cosmetici sono sempre piaciuti…sempre…da mooooooooolto prima dell’avvento di youtube!!!
    Grazie ai vari tutorial le ragazze si sono avvicinate e interessate al mondo del make up ma penso che cmq ognuna di noi abbia una sua visione e un suo modo di approcciarsi.
    Per quanto mi riguarda, per andare a lavoro, il trucco è abbastanza soft….fondotinta, cipria, blush, matita nera rima interna e mascara per l’autunno e l’inverno mentre in primavera/estate utilizzo una bb cream, matita nera e gloss effetto specchio!!!
    Il discorso cambia che se devo uscire, farmi una serata, e allora si comincia a caricare di più gli occhi con ombretti per lo più scuri.
    Certo, a volte mi piacerebbe avere quell’effetto così perfetto da non sembrare nemmeno io ma visto che non sono in grado di replicarlo…faccio quello che riesco cercando di essere presentabile il + possibile!!!
    Qndi a mio avviso l’utilizzo e la quantità di cosmetici utilizzati è molto soggettivo…a me bastano quelli sopra citati ma non penso che sia così anche x TUTTE voi!!!!!!
    CIAUUUUU!!!!!

  117. Il principale problema del trucco mascherone che ultimamente è così di moda è che rende i visi tutti simili fra loro. E l’immagine della Monna Lisa prima e dopo lo dimostra. Prima forse non sarà bellissima, o perfetta, ma è LEI. Dopo sembra una tamarra come tante, senza personalità. Non è più lei.
    Purtroppo penso che uno dei motivi, oltre al citato YouTube, per cui si arriva a questi eccessi nel trucco è che si inizia troppo presto a truccarsi, per cui si vuole sempre di più e per quando si hanno 20 anni, si va in giro come Tutankamon. Anche su questo blog si trova “normale” truccarsi per andare a scuola (bada bene, a scuola, neanche all’università). Oramai si vedono 14enni che si depilano e ridisegnano le sopracciglia. E 20-30enni che al posto delle sopracciglia sembrano avere dei tatuaggi. Io ho iniziato a “riempirle” un po’ con la matita l’anno scorso. Ho 45 anni. Credo che certi “accorgimenti” vadano implementati mano a mano che si cresce e si invecchia quando effettivamente appaiono e/o aumentano i difettini da correggere (occhiaie, macchie, palpebre che cascano, colorito spento, tratti che perdono definizione…) e sempre con mano leggera, ché sennò facciamo peggio!
    Concludendo dico che è meglio un trucco naturale che illumini e valorizzi la nostra unicità e non uno stucco che ci rende tutte simili. E gli accorgimenti correttivi: sono quando si superano gli anta!

  118. E’ come quando ti svegli tardi, in 10minuti concentri tutte le operazioni mattutine make up compreso, corsa per non perdere il bus e quella mezz’ora di respirazione affanosa anche se fai palestra (perchè per prepararsi a tutto cio’ neanche il corso dei marines!!!!!)..dicevo..arrivi a ll’università e…c’è la tua amica(mmmh) che viene da molto più lontano di te si alza alle5 e pare appena uscita dalla copertina di Vogue!
    Io passo i primi 10 secondi a pensare ja nooo…invidiaa.. gli altri 50 a mettere insieme un pensiero tipo “se mi fossi alzata 5minuti, se mi organizzavo mentre saliva il caffè, se decidevo prima che mettermi…”, poi grazie al cielo passato il primo minuto penso…naaa la sfumatura borgogna meglio di 10minuti di sonno??? NONONO!!!! 😛 😀 😀 😀 😀
    Clio sono una fan dei tuo canale da sempre, dei programmi tv, seguo le riviste di moda e anche se non mi piace sperimentare ne ho fatti di progressi (grazie per avermi insegnato a usare i pennelli:i si è aperto un mondo)! e non sempre sono di corsa, mi applico pure a metterli in pratica ituoi consigli ehh 😉 ma la vita non è solo mostrare e mostrarsi..quaindi se ogni tanto si salta lo step della crema sottomento (ahahahahah) non succede nulla penso io … 😉

  119. less is more. Sempre. Ma solo grazie a te abbiamo imparato a usare quel less e a osare ogni tanto 🙂

  120. ahahah anche io restavo sempre sbalordita da certi make-up mattutini all’università 😀

  121. io ho cominciato a comprare (nota bene comprare non vuol dire sempre usare :D) trucchi da quando ho iniziato a seguirti su YT qualche anno fa..da allora ho speso qualche soldo in piu’..ho capito come fare qualche cosa..ma per uscire ogni giorno uso al max 4 prodotti..se proprio mi impegno arrivo a 10 😀 ..la svogliatezza!

  122. concordo su tutto tranne che sul trucco a scuola. Io ho ventotto anni e quando facevo il primo liceo c’era gente con matita nera stile cleopatra, fondotinta otto toni più scuri della loro faccia e rossetti bordati da matite marroni! Quindi, ben vengano i blog in cui dare dei consigli alle ragazzine su cosa è opportuno fare e cosa no. Anche io usavo correttore, matita e mascara. Avevo 14 anni, non mi sentivo ne volevo apparire più grande ma solo a mio agio.

  123. Ciao girlss! Ho letto e riletto più volte ma non mi viene in mente una riflessione utile… per cui, scusatemi se il mio commento sarà un po’ banale, scriverò le cose che mi sono venute subito in mente! 😉 allora, intanto ho iniziato a seguirti soprattutto perché trasmettevi tanta allegria e simpatia e poi perché secondo me, sei davvero talentuosa! 😉 alla mia età, per il trucco di tutti i giorni, mi piace restare sul semplice, una base con un po di correttore e cipria, blush, mascara e un balsamo labbra! 🙂 quindi, secondo me, quelle che alla mia età si truccano con matita e eyeliner nero fino alla tempia e si mettono in faccia uno strato di fondotinta quando hanno una pelle solo con qualche imperfezioni mi fanno un po’ spalancare gli occhi. A me, personalmente, piace molto giocare con le matite colorate nelle feste e nei giorni “speciali” ma non mi sento di andarci a scuola semplicemente! 😉 per me, bisogna adattare il trucco alle situazioni e ai luoghi in cui si è coinvolti. Inoltre, se una persona se la sente di andare a fare la spesa con lo smokey dal sopracciglio, faccia pure, però devo dire che non rimarrei indifferente.. poi, magari questa persona non ha problemi a mostrarsi senza trucco in pubblico ma quel giorno voleva sperimentare eh! 😉 e poi ci sono quelle che amano i makeup semplici e raffinati, e infine quelle che non amano il makeup ma lo usano perché non potrebbero uscire di casa senza perché si sentirebbero insicure! 😉

  124. Molto sta nella persona è ovvio che abbindolare delle ragazzine è più facile che delle donne e il web fa la sua, senza dubbio..io comunque sono per il ” poco ma buono” ! un bacione! 🙂

  125. Eva è un piacere leggerti, così giovane e così educata, fresca, saggia, equilibrata.
    I tuoi hanno fatto un ottimo lavoro, sei una meraviglia!

  126. Io mi trucco raramente. Non ho mai messo niente in faccia fino all’anno scorso quando ti ho scoperta!! Non ho mai usato neanche un correttore; mi sono sempre piaciuta al naturale; però ogni tanto quando lo faccio per qualche occasione, la mia autostima sale, lo ammetto!! Grazie per quello che fai mitica Clio!!

  127. in questo discorso mi trovo a “metà”: da una parte sono una forte sostenitrice del Less is more…. io la mattina metto solo l’eyeliner e il mascara. Niente fondo, primer, blush o roba del genere! cose particolari (e quindi arrivo ad usare anche 10 prodotti) le uso per feste, sabato sera…

    d’altra parte, sarà perché per me è normale, sono contenta di questo “fenomeno you tube” dove ci sono ragazze (tra cui te Clio) che parlano dei prodotti, consigliano e cose così. Il contro in tutto ciò è che ormai ci vediamo sparare prodotti innovativi da tutte le parti! e altro contro – assolutamente da non prendere sottogamba – è che siamo portate a comprare ciò che vediamo.
    Tu stessa Clio parli di molti prodotti, ovviamente senza secondi fini ma semplicemente perché se ti ascoltiamo è perché VOGLIAMO consigli.. ma è anche vero – e mi auguro che voi you tuber lo sapete – che molte persone sopratutto RAGAZZINE guardano questi video e guardando la cipria perfetta, la palette che hanno tutte, l’eyeliner dei sogni desiderano questi prodotti ma essendo piccole e vivendo con i genitori è ovvio che c’è un problema: non possono permettersi tutto questo. E molti genitori non sono nemmeno d’accordo a comprare trucchi (massimo quelli della essence!)

  128. Uh e quante ce ne sono…il problema, credo, non è se sai fare il counturing e allora lo usi o se perdi 10 minuti o 1ora per truccarti ma il valore che diamo a questi gesti! quanto internet(e lei si è esposta in prima persona), i social etc hanno cambiato il nostro modo di riferirci al make up! no so chi sia jaclyn hill ma il punto per me è:lei così ci va anche a fare la spesa?! va mai di corsa? Ammettiamo che comunque(dato il tempo su tutto ma ce ne sarebbero di fattori da considerare) non riusciamo semrpe a essere al massimo delle aspettative “sociali”: ci sentiamo in difetto? Ci riteniamo ancora persone che si truccano epr paicere o per dovere? l’argoomento è troppo ampio forse doveva centrarlo meglio ma sarebbe carino se tutte noi rispondessimo a queste domande:un bell’esperimento sociale! Questo no lasciare nulla al caso è una necessità propria, che ci viene imposta dall’esterno o un desiderio?

  129. Ciao girls!! La mia esperienza è leggermente diversa. Amo il make up dalla tenera età di 2 anni, infatti ho distrutto miriade di trucchi delle mie zie e di mia mamma. Mi truccavo da sola in casa perchè mi ha sempre appassionata e poi mi struccavo perchè ero troppo piccola per uscire conciata in quel modo. Devo dire che youtube mi ha insegnato tecniche e nozioni che non conoscevo ma anche alcuni prodotti che tendenzialmente snobbavo.
    Adesso adoro avere una buona base, pelle ben idratata e pulita, mascara, blush e rossetto. Non sempre metto l’ombretto.
    Non ho comunque problemi ad uscire senza trucco, sono dell’idea che bisogna fare le cose per se stessi, se mi sento bene sono ok in qualunque modo io sia vestita e truccata!!

  130. ha semplicemente detto che la moda attuale è quella d realizzare trucchi mega complessi e colorati che possono portare a nn sembrare nemmeno noi, ma che poi alla fin fine lei preferisce i trucchi semplici. e chiede a noi cosa preferiamo. cosa non avete capito?

  131. Ciao ragazze!! Confesso di aver letto il post 2 volte, perchè alla prima sono rimasta così, ma forse è colpa dei postumi dell’influenza!:-D
    Inizio col dire che il MIO interesse per il make up non è da ricondurre al fenomeno su you tube, ma è dipeso solo ed esclusivamente da me stessa. Mi trucco perchè quando lo faccio mi sento bene. Punto. Certo, ho imparato tanto negli ultimi anni seguendo Clio, sicuramente ho conosciuto prodotti di cui prima ignoravo l’esistenza, ma senza MAI abbandonare o tradire quelli che sono i miei gusti! Un esempio? L’eyeliner! E’ uno di quei prodotti che ho sempre snobbato, poi un giono decisi di comprarlo e ora è diventato un must per me! Le ciglia finte? I glitter? Sono prodotti che conosco ma che non ho mai nè provato nè acquistato. Non amo tantissimo le ciglia finte, a meno che non abbiano un effetto naturale(ma in quel caso mi tengo le mie!)e odio i glitter. Che vadano di moda o meno non fa differenza per me! Sicuramente i brand low cost hanno favorito questo “boom” , questo enorme interesse verso il make up. Ma generalizzare è sbagliato. Tantissime ragazze ne sono immuni! Tante altre ricorrono al make up solo apparire più carine e curate, io sono tra queste. Non mi riconosco nella descrizione della ragazza che usa 25 prodotti per il viso, non l’ho mai fatto nè mai lo farò! Semplicemente perchè non è il mio stile! Sono sempre stata per il less is more, con la differenza che (forse) ora so cosa mi valorizza e cosa no, so riconoscere un prodotto valido da uno no, ecc. ma chi si trucca con 23876843929 prodotti ora, lo faceva anche prima di you tube! Per non parlare di chi una volta trovato il make up ideale, non lo abbandona più e gli resta fedele negli anni! Noia? Mah… punti di vista! Se io con l’ombretto giallo canarino non mi ci vedo non lo metto e non lo metto anche se il signor Pantone lo proclama il colore del secolo!
    Come sempre, tutto è molto soggettivo!
    Ho capito solo ora quando scrivi “possiamo parlarne per ore”.. non perchè l’argomento sia così vasto, ma perchè (secondo me) gli argomenti sono troppo eterogenei tra loro, si va da “quali sono i prodotti sufficienti per un make up completo” a “l’evoluzione del make up negli ultimi anni”. Come se non ci fosse un filo conduttore. Ovviamente questa è solo la mia impressione, di conseguenza potrebbe essere anche sbagliata.:)

  132. Personalmente non sono d’accordo con te su due cose, la prima è che non trovo quale sia il problema del truccarsi a scuola. Hai scritto ‘neanche all’università’ , beh perchè una ragazza di 17 o 18 anni non è comunque abbastanza matura da potersi permettere di truccarsi? Non parliamo mica di bambini di 9 anni che vanno alle elementari. E in secondo piano, anche sul fatto che ritieni sia il truccarsi troppo presto il problema, non sono d’accordo. Io ho iniziato a ‘truccarmi’ quando avevo più o meno 12/13 anni, ovviamente usando due o tre prodotti e messi pure male, peró anche ora che ho 21 anni non ho mai indossato mascheroni sul mio viso, ne fatto trucchi pesanti o marcati, nonostante segua giornalmente i tutorial e so benissimo come fare un conturing. Penso che dipenda molto dalle generazioni e dal gusto personale di ogni persona.

  133. Forse insegnare a truccarsi poco a quell’età è il male minore. Non l’avevo pensato. Tuttavia penso che non bisogna cominciare a truccarsi prima dei 18-20 anni, francamente… E il trucco giornaliero: dai 25-30 in su. Un trucco sapiente, ma discreto. Però ovviamente ognuno è libero di fare ciò che vuole e questa è solo la mia opinione.

  134. Ciao Luana:) L’impressione che ho avuto io è invece che, più che un argomento vario, si tratti di argomenti diversi tra loro..

  135. Ciao clio io ho iniziato a interessarmi di piú del makeup quando ho visto i tuoi video…quando eri all inizio e io avevo circa 15 o 16 anni credo se nn ricordo male…adesso ne ho quasi 21! E sono cresciuta con i tuoi tutorial vedendoti come una sorella maggiore!io ammetto che quotidianamente soprattutto la mattina mi trucco veloce e semplice mettendo solo un filo di fondotinta o bb cream ,fard e un velo di terra e mascara e sono pronta per uscire…ma il pomeriggio o la sera mi sbizzarrisco con ombretti rossetti ecc…io anche se amo molto il makeup e vedendo tutti i prodotti e le collezioni che vorrei avere tutte…le mie tasche nn me lo permettono e magari cerco di comprare il necessario o qualche sfizio medio economico!ma tra poco sará il mio compleanno il 12 novembre e sto pensando di regalarmi qualcosa dell too faced magari l ultima palette che é uscita:-):-)

  136. A 12-13 anni?!?!? Mi sembra francamente troppo presto… Te lo dico in tutta sincerità. Io sarei spaventata se una figlia mia iniziasse così presto a dare importanza a queste cose. Io a quell’età mi truccavo solo a Carnevale.
    L’espressione “neanche all’università” non significa che neanche all’università ci si debba truccare. Era per sottolineare che i consigli non erano rivolti a ragazze universitarie (cosa più che accettabile), ma proprio a bambine di 14 anni. O addirittura meno, come tu m’insegni.
    Poi, come ho detto prima ad Alba e come dici anche tu: questa è solo la mia opinione e in effetti, che ognuno si regoli come meglio crede.

  137. Ciao Tizi :)) come va?
    Eh si probabilmente si.. per argomento vario intendevo un grande cassettone che contiene tanti piccoli temi, che comunque credo siano stati discussi in altri post..

  138. Io ho iniziato a truccarmi a 14 anni,ovviamente il “truccarmi” consisteva nel mettere la matita nera nella rima interna dell’occhio e STOP. A me bastava,mi sentivo sicurissima di me con quel piccolo gesto. Poi piano piano si inizia ad uscire la sera e allora si osa anche il mascara e magari un ombrettino con i glitter (spalmato su tutta la palpebra). E poi ecco che si inizia pure con il fondotinta,ma poi ci si vede pallidine e allora arriva pure la terra! Più cose inizi a mettere e meno riesci a vederti al naturale,diventa un circolo vizioso! Ho passato un periodo intorno ai 18 anni dove ogni volta che uscivo volevo essere sempre impeccabile(ero stata mollata dal mio ex ma ero ancora persa di lui e ogni volta che andavo in qualche posto dove era probabile lo incontrassi mi agghindavo tutta)! Se non ero perfetta non mi sentivo sicura come dici tu,caricavo molto gli occhi,usavo l’eyeliner sopra e sotto..era quasi come se volessi far sparire la me stessa che a lui non piaceva per trasformarmi in un’altra totalmente diversa. Con il senno di poi la trovo una cosa davvero patetica ma all’epoca ero ossessionata! Se non mettevo quei determinati prodotti non mi sentivo bene!! Fortunatamente quella fase l’ho superata,anche se mi piace ancora caricare gli occhi ma con un po’ più di criterio e solo in poche occasioni! Per sentirmi ok mi basta una buona base,un paio di ombrettini opachi ,un tocco di mascara e se mi gira bene anche una righina di eyeliner! 😀

  139. Ciao Clio! Proprio 2/3 giorni fa ragionavo su questo argomento, cioè sul fatto che alla fine a me non è che servano 50 chili di fondotinta coprentissimo o troppe cose. Apparte che ho 22 anni, e apparte qualche rossore o brufoletto, non ho tutte ste imperfezioni. Ragionavo su sta cosa e mi chiedevo “ma allora perché continuo a comprare trucchi?”. Io sono una di quelle che conosceva il makeup pure prima di youtube, ma che non usavo tanto perché non ne avevo voglia, cioè non ne sentivo il bisogno anche se mi piaceva. Poi sì pure io m sono accorta grazie a youtube che, ok col trucco non si fanno miracoli, a volte sì, ma si poteva migliorare tantissimo. Ed è per questo che poi mi son fissata, perché con occhiaie meno visibili mi sentivo più a mio agio. Da lì è stato un continuo comprare ombretti e tutto il resto, ora mi sto fermando un attimo. Cioè mi rendo conto proprio la mattina quando mi trucco che per essere carina mi basta un fondotinta, anche non coprentissimo se devo uscire per fare cose semplici, mascara, correttore per le occhiaie, blush o terra (in genere mi piace tanto la terra perché sono bianchissima e il contouring lo adoro, ma la mattina spesso vado di blush) un rossetto/gloss e al massimo un ombretto per dare definizione. Ultimamente mi trucco sempre così e mi sento benissimo! trovo che certi mascheroni siano esagerati, come quelli che si vedono su YT che in video saranno pure perfetti, ma dal vivo sicuro si vedono i 10 cm di stucco che una c’ha in faccia!

  140. Scusa, a costo di fare una figuraccia …. ma hai cambiato foto? SEi la Luana che prima aveva la foto della palpebra con quel belissimo ombretto?
    spero tu mi abbia capito ahahahahhaha:-D

  141. Ciao Clio e ciao ragazze!! Bell’argomento, mi paice e inizio con il dire che io mi sono avvicinata la make-up da ragazzina e non ho mai pensato di usarlo per stravolgere il mio viso. Penso infatti che il trucco vada usato solo ed esclusivamente per far risaltare noi stesse, o meglio, quello che ci caratterizza per cui, non so come dirlo, odio vedre mascheroni finti che sembrano visi di silicone con sopracciglia che di naturale non hanno nulla per non parlare poi della bocca!!!! Il buonsenso ci da la misura anche di come si usa il trucco!! Secondo me una buona base non troppo pesante e occhi naturali con sfumature fatte bene, blush non da Heidi e labbra coerenti con il resto per tutti i giorni va benissimo. Il discorso cambia naturalmente se ci serve un trucco per un occasione diversa dalla routine e così come gli outfit anche per il make-up bisogna valutare tante cose per non sembrare un clown all’opera o una damina del ‘700 in discoteca…..capito? La soluzione è sempre la stessa: BUONSENSO!!!!! Ciao Clio e ciao a tutte ;-*********

  142. io ho iniziato a truccarmi e a comprare cosmetici prima di avere un pc .-. a 14 anni mi facevo già regalare trousse e quant’altro a natale, compleanno e ricorrenze varie e il pc all’epoca era uno in casa: quello che usava papà per lavoro e non so neanche se youtube esisteva già undici anni fa (davvero, quando è nato? non lo so XD) in ogni caso di certo non c’erano le makeup guru. Sperimentavo, provavo e capivo dai miei sbagli cosa mi stava bene e cosa no e in che modo farlo. Certo, adesso che seguo tutorial e recensioni varie so come sfumare meglio l’ombretto o come abbinare al meglio il rossetto al resto del trucco, so quale correttore è meglio per le occhiaie e quale per i difettucci della pelle ma non posso definirmi una che si è fatta inculcare la cosa dalla tendenza del momento di mettere ogni cosa su internet e, inoltre, per quanto mi riguarda le case cosmetiche possono anche uscirsene con millemila prodotti innovativi al giorno ma con la mia fissa per l’ecobio tanto non le compro comunque XD

  143. Siii sono io 😀 adesso scrivo con il profilo del blog.. e si, ho cambiato fotina ;)) tranquilla.. ma quale figuraccia xD

  144. E brava Eva…..e come direbbero Enzo e Carla:”…..l’occasione d’uso cara….”!!!!! Hai centrato il succo del discorso e condivido quello che hai scritto, buona gironata carissima e dolcissima Eva :-********

  145. Oddio, meno male! Pensa se eri un’altra potevo andare a nascondermi! ahahhahaahah:-D
    Ricominciamo.
    Ciao Luana! Ti direi che è da un pò che non ti leggo, ma è probabile che, avendo cambiato la foto, ti abbia letta e non mi ricordo! Sorry!
    Oggi un pò meglio, ma l’influenza mi ha messo ko! E tu come stai?
    Per tornare al discorso, boh la mia impressione è stata quella… tra l’altro ora leggendo i commenti, salta fuori che ci sono dei dubbi sul fatto che il post l’abbia scritto lei…
    Perchè io non mi sono accorta di niente?

  146. Vi dico la mia. Mi sono sempre truccata, da quando andavo al liceo, ma mi limitavo a fard, matita e mascara. Poi da qualche anno ho iniziato a seguire Clio e m sono appassionata al make up ma soprattutto ho scoperto la varietà. Quindi ho iniziato a comprare ombretti, matite, rossetti, ecc. Detto ciò, sono un’accanita sostenitrice della naturalezza, quindi non metto quasi mai il fondotinta (se non per necessità, tipo pelle devastata dai brufoli), non mi tingo i capelli, non porto unghie finte, ciglia finte, non disegno le sopracciglia, non porto tacchi se non per le occasioni (e sono una tortura) nè i reggiseni push up o le calze contenitive, ecc. Sono dell’idea che il trucco, così come l’abbigliamento e qualsiasi altra cosa, debba valorizzare, non trasformare. Quindi ok uscire anche senza trucco e in tuta (tipo la domenica) e ok al tuo ragazzo che ti riconosce anche la mattina appena sveglia (ho sentito racconti di ragazzi che sono scappati di fronte a ragazze che sono uscite dai jeans stretti e sono “esplose” o non le hanno riconosciute struccate o che hanno scoperto che non avevano seno quando col reggiseno ad olio sembrava avessero una quarta). In sintesi: ok curarsi e renderci belle e gnocche, ma che palle quelle che stanno sui tacchi 12 pure la domenica al mercato e non vanno manco e fare la spesa senza il cerone in faccia!

  147. Ah ah a chi lo dici! Da me c’era una ragazza bicolor! Marrone scuro il viso e bianco latte il collo! Una gioia per gli occhi!

  148. Allora ho colto bene la banalità della domanda fatta nel post : è noto che c’è gente che va a fare la spesa/all’università con strati e strati di trucco, ma è altrettanto ovvio che le YouTuber si truccano in un determinato modo proprio perché devono fare un video, molte di loro finito il video tolgono le ciglia finte e vanno a letto

  149. Concordo in gran parte con clio, ma non del tutto: credo che ci siano due trend opposti: uno che tende all’eccessivo e uno al naturale, grazie al filone eco bio. Io, ad esempio, da quando sono passata alle creme e ai fondotinta ecobio, ho notato un netto miglioramento della mia pelle e, per la vita di tutti i giorni, se non ho eventi particolari, tendo a truccarmi molto poco: crema, correttore, lieve passata di fondotinata in polvere e magari passatina di blush e per gli occhi uso spesso solo il mascara. Tutto cambia per le uscite serali o del weekend in cui invece tendo a fare make up più curati, soprattutto sugli occhi…e in quei casi i prodotti non si contano!! crema, fondotinta più pesante, terra, blush, vari ombretti per creare le sfumature, matita, mascara, a volte eye liner, rossetto e matita trasparente…vi dico solo che al weekend impiego più tempo a truccarmi che a vestirmi! =D
    comunque cerco sempre di mantenermi sul semplice e di realizzare trucchi portabili e raffinati…le tamarrate non le sopporto proprio! e in generale i mascheroni, le mega labbra e le cigliozze con tanto di eyeliner spessi e sopracciglia tatuate.
    I trucchi complicati come i cut crease o gli smokey con 20000 sfumature e colori sgargianti, così come il tanto amato/odiato contouring credo siano veramente difficili da realizzare e poco gradevoli da guardare dal vivo.

  150. Io all’università ero tale e quale! Per dormire quei dieci minuti in più facevo peggio di Fantozzi!Trangugiavo la colazione,lavavo i denti mentre mi vestivo,perdevo almeno due autobus! Poi mi facevo un pezzo a piedi dove in inverno tirava sempre un vento gelido! Arrivavo in facoltà con la pelle rossa e screpolata,il naso gocciolante,le ascelle sudate e con le piume di piccione tra i capelli! Le altre invece sembravano tutte uscite dalla copertina di cosmopolitan!! Ma vuoi mettere la gioia di dormire quei dieci minuti in più!? Non c’è sfumatura di borgogna che regga hai ragione!!!

  151. Ahahahah xD non ho mai visto una mia omonima però.. chissà se c’è 😉
    No purtroppo non sono stata molto presente a causa di alcuni problemi di salute e a causa dell’inizio dell’università.. mannaggina l’influenza eh! 🙁 spero passi in fretta..
    Per quanto riguarda i dubbi sull’autore del post.. l’approccio all’argomento mi sembra differente anche a me.. forse un po più serioso e un po confusionario..

  152. Beh guarda… se tu quella fase lì l’hai affrontata intorno ai 18 anni, di anni le mie coetanee ne hanno 13/14… e comunque non volevo certo criticare nessuno, ma solo fare un’osservazione! 😉 alla fine, è importante imparare dai nostri errori e rialzarsi! 🙂 baci cara e buon pomeriggio! ;-*****

  153. Ciao Lara!:) Son sincera, io non ho avuto la tua stessa sensazione, ma hai fatto bene a dirlo, ci mancherebbe altro! Non sei stata nè maleducata nè tantomeno hai offeso nessuno. Corcordo però sul fatto che, nel caso in cui il post non sia stato scritto da Clio, ma da una delle sue collaboratrici, è giusto che ci sia la firma di quest’ultima. O almeno “con la collaborazione di…” per una questione di chiarezza.

  154. Come sempre, concordo su tutto. Ancora una volta sei riuscita ad esprimere quello che non sono riuscita ad esrpimere io.
    Tra l’altro, per inciso, portare sempre uno stesso trucco sarà noioso per qualcuno ma a me sinceramente non interessa, e non ne faccio una questione di età.
    Ne faccio una questione di personalità, del proprio stile, del proprio mood.
    Se mi sento in pace col mondo indossando tanto ma tanto mascara (è il mio tratto distintivo da sempre) e tonalità cipriate sugli occhi, oh, che il mondo si rassegni!
    Se a me piace così, se lo facessero stare bene tutti!
    Questo per essere aperta al dialogo 😀

  155. Ah mi spiace per i problemi di salute, spero si sia risolto tutto!:)
    Sì, in effetti, confusionario sì…

  156. Ma certo,si capisce che non volevi criticare nessuno e quello che hai scritto lo condivido! Comunque io l’ho passata a 18 anni però mi rendo conto che rispetto a quando avevo 18 anni io (nemmeno tanto tempo fa) le ragazze tendono a bruciare di più le tappe perciò quello che io facevo a 18 loro iniziano a farlo a 13! Io a 13 anni poco ci mancava che giocassi ancora con le barbie! 😀 Comunque complimenti a te per la tua maturità Eva! Un bacione grande e continua così!!!

  157. Ehm diciamo.. ho scoperto di avere una disfunzione alla tiroide 🙁 dovrò curarmi per tutta la vita.. però adesso va meglio perché i farmaci stanno cominciando a fare effetto yeeee..

  158. Oh cavoli!:( Mi spiace Luana!:(
    Però son contenta di sapere che i farmaci fanno effetto e quindi stai meglio!:) Un grosso in bocca al lupo!!
    Ti abbraccio forte!!:*****

  159. Ma grazie Filix!!:)) Guarda che potrei montarmi la testa! Occhio!;)
    Ahhahahaha beh ma il dialogo? Che vuoi dialogare! Se mi piaccio così!:-D Poi adesso va tanto di moda (o forse è sempre andato di moda?) “””dialogare”””” sui gusti altrui!
    Ma perchè non metti questo?
    Ma perchè non fai così?
    Ma perchè non te ne vai a………..?
    Per dire eh?!
    Sempre per dialogare!:-D

  160. Caspita, hai scritto esattamente quello che volevo scrivere io! 😀
    Concordo su tutto, dal trucco al reggiseno push up 🙂

  161. Ciao Clio io ho quasi 17 anni a dicembre e mi sono appassionata al makeup guardando proprio i tuoi tutorial. All’inizio pensavo che dovevo avere tremila trucchi per essere carina ma (fortunatamente) non me li potevo permettere. Ora anch’io penso che non servono tanti prodotti per essere carina anche perché non ho mai tante occasioni per truccarmi anche se vorrei 🙂

  162. Questo per me è un argomento complicato, dato che fino a un paio di anni fa i prodotti che usavo per truccarmi erano 3 di numero (fondotinta, mascara e matita nera), e nel giro di pochissimo tempo, grazie soprattutto a Clio e a internet, la mia trousse è praticamente esplosa, e mi sono molto appassionata all’argomento. Compro sempre nuovi prodotti, spesso con il pensiero che “Oddio DEVO avere questo o quello”, e a volte alcuni finisco per non usarli (ad esempio ultimamente sto comprando quasi un rossetto al mese, ma non è che metto il rossetto tutti i giorni, quindi alcuni non li uso quasi mai, soprattutto i colori scuri o molto accesi). Adesso il mio rapporto con il make up è abbastanza controverso, perché per le uscite serali mi piace fare trucchi elaborati (o almeno a me sembrano elaborati dato che sono ancora abbastanza ciompetta), usando molti prodotti e perdendoci anche mezz’ora di tempo (perché essendo ciompa sono anche lenta, e cerco di andare piano per non fare disastri), mentre per uscire di casa tutti i giorni sto molto più sul naturale, e concentrandomi molto di più sulla base. Il mio trucco standard da tutti i giorni consiste in: fondotinta, correttore (ne uso uno unico per occhiaie e imperfezioni, non avendo delle occhiaie molto scure da coprire con colori aranciati), cipria, matita per le sopracciglia, eyeliner, un velo di matita marrone nella rima inferiore, mascara, un velo di terra per fare un leggero contouring (anche se so benissimo che è un passaggio che volendo potrei anche saltare) e un pizzico di blush. A volte sostituisco l’eyeliner e la matita con soltanto un velo di ombretto illuminante oppure con proprio nulla, ma se devo essere sincera mi sto costringendo a mettere l’eyeliner quasi tutti i giorni per riuscire a prendere la mano e diventare sempre più brava! Hehe! 😉 Detto ciò arrivo comunque a circa 7-8 prodotti (più 2 o 3 pennelli). I mascheroni?? Lasciamoli alle feste in maschera, ma per la vita normale anche no!!! ;D Un bacione a tutte voi ragazze!

  163. Per come la vedo io, il trucco serve a migliorare quello che ho e minimizzare i miei difetti.
    Non voglio trasformarmi nella maschera di me stessa, non voglio neppure che un ragazzo che è uscito con me si risvegli con accanto una ragazza che non riconosce 😉
    Per fare questo non mi servono milioni di prodotti! Già quelli che ho mi sembrano troppi: ho troppi rossetti, troppi fondotinta…
    Questo perché? Ammetto che youtube è stato l’inizio di tutto 😀 vedevo ragazze con bellissimi rossetti, che riuscivano a coprire anche gravi casi di acne (con milioni di prodotti però…), come se non bastasse avevo iniziato l’università a Milano: tantissimi negozi a due passi…
    Adesso mi sono resa conto che non ne ho bisogno, i mascheroni non donano a nessuna!
    Il contouring potrà anche essere bello in foto o con la luce giusta, ma magari appare come una patacca dal vivo 😉

  164. A parte che sui gusti non è che ci sia molto da dialogare, ma parliamone 😀
    Io sono per un trucco dai toni neutri, non dico “trucco che c’è ma non si vede” perché NON ESISTE TRUCCO CHE NON SI VEDA, almeno dal vivo.
    Dicevo, sono per un trucco dai toni neutri, a me stanno male i verdi, i blu, i grigi sulle palpebre ma con questo non penso che chi si trucca in modo poco convenzionale abbia un gusto peggiore del mio.
    Semplicemente è diverso, è un altro stile.
    Si può calcare la mano col make-up ottendendo risultati raffinatissimi e viceversa, si possono ottenere risultati di dubbio gusto (appunto) o disastrosi anche con solo una matita.
    Questo è solo il mio modesto parere, anche se ovviamente ho ragione io.
    Scherzo! 😀

    smack!

  165. Ehh si forse hai ragione! 😉 sai io ho iniziato a mettermi solo un po’ di mascara questa primavera, e poi via via ho curato un po di più la base, con un po di correttore e cipria, aggiungendo poi un tocco di blush! Con questi 4 prodottini mi sento a mio agio e più carina! 😉 grazie mille! :-***** ricambio il bacioo!! 😉

  166. La cosa peggiore sono quelle persone che a mala pena arrivano a fine mese, ma che nonostante ciò comprano lo stesso montagne di trucchi (anche molto costosi) e tante altre cose superflue (dal brutto vizio delle sigarette- che è il più maledetto -al cellulare più tecnologico del momento).
    Se proprio volete spendere fino all’ultimo centesimo del vostro stipendio, almeno non lamentatevi, ma siate consapevoli!
    Questo è solo il mio pensiero, come sempre ehehehe

  167. Io ho praticamente una valigia di trucchi ma uso sempre quei 4, 5 prodotti per fare un trucco veloce la mattina che non ho molto tempo; però sarò sincera: A ME PIACE DA MORIRE IL TRUCCO PESANTE , QUELLO UN PO TAMARRO, CON L’OCCHIO CARICO DI SFUMATURE, LE CIGLIA FINTE ECC ECC…..CHI PIU’ NE HA PIU NE METTA! Ma..ahimè non sono capace di rifarlo e non ho tutto questo tempo. Però mi piacerebbe tantissimo portarlo!!!! Me lo sogno la notte!!! :DD

  168. Io grazie a te ho intrapreso questo lavoro e molto spesso mi capita che alcune ragazze armate di foto istagram mi chiedono uno di quei “trucchi maschera” io li ho battezzati cosi’, io onestamente cerco sempre di spigare loro che se facessi un trucco del gnere avresti tanta di quella roba in faccia da non riuscire neanche a parlare! molte mi ascoltano e le convinco a realizzare un trucco piu sobrio ma anche decisamente piu elegante,altre invece non le smuovi e devi cercare di trovare un giusto compromesso! Ammetto di non aver mai realizzato una base cosi pesante e piena di prodotti perchè la trovo decisamente inguardabile a occhio nudo! belle si ma mascherone anche no!

  169. Ma quale patacca..??? Il contouring è fantastico! Io non lo so fare perfettamente ma quando lo faccio si vede si la differenza ! E non sembro una bambola di porcellana, semplicemente il viso più pulito, nel senso copro le occhiaie, le lentiggini, le piccole macchie (dovute alle gravidanze) ecc…sto molto meglio!!! 😀 provaci, vedrai che ti ricrederai

  170. Credo si riferisse a quello fatto con prodotti cremosi, che trasforma la fisionomia, quello con polveri piace anche a me, lo sfoggio nelle famose “occasioni speciali” 😀 però sì, è forse la tecnica dove davvero l’esperienza fa una gran differenza

  171. il trucco deve esaltare la propria bellezza, sono d’accordo con te, anzi sembrerà stupido, ma se non avessi speso troppi soldi in fondotinta, sarebbe il primo di cui farei volentieri a meno.
    Non amo particolarmente il contouring e comunque bisogna essere brave per farlo, non amo perdere troppo tempo, anche se mi piace molto truccarmi e certi trucchi li utilizzerei in occasioni di feste, a carnevale, per tutti i giorni, secondo me, ombretto o matita e rossetto, sono più che sufficienti, magari un po’ di blush… Si potesse fare a meno del mascara, anche di questo ne farei a meno, perche è il più rognoso da struccare… Besos

  172. È semplicemente una mia opinione 😉
    9 volte su 10 mi sembra una macchia di colore buttata lì 😀
    Ovviamente dipende anche da che prodotti sono utilizzati, ma diciamo che per me è uno step di cui si può fare a meno!
    Poi se tu stai molto meglio, mi fa piacere 🙂

  173. Seguo Clio dal 2008 e all’epoca avevo 14 anni quindi figuriamoci se pensavo al comprare tonnellate di prodotti, anche perché non ero autonoma economicamente! Nonostante ciò, guardando i suoi video tutorial, mi ero proprio appassionata anche se non potevo provare sulla mia pelle come fare una riga di eyeliner.
    E’ solo da tre anni che ho cominciato a comprare seriamente prodotti di makeup e a realizzare la mia (molto) mini collezione. Probabilmente quando avrò una mia occupazione e un mio stipendio, potrei pensare di comprare qualche prodotto in più, ma senza arrivare ad avere quantitativi industriali di prodotti, anche perché non sono una makeup artist.
    In ogni caso anche io sono per il “less is more”, preferisco riconoscermi quando mi guardo allo specchio e dire “oh guarda come mi sono valorizzata, mi sento me stessa” piuttosto che sentirmi fuori luogo con quei makeup. Saranno pure belli tecnicamente, ma poi il giudizio non va oltre questo.

  174. Sisi, intendevo soprattutto con quei prodotti che ti faranno sembrare un’altra persona 😀
    Piuttosto che vedere una PATACCA preferisco evitare (anche perché o lo sai fare bene o meglio lasciar perdere)
    Grazie per avermi dato la possibilità di spiegarmi 🙂
    Un bacio!

  175. Ciao Clio e ciao a tutte!!! io sono da sempre una fan del giusto mezzo, la mia vita praticamente sta nel mezzo…… e la stessa cosa penso del makeup! L’effetto mascherone lo lascerei per gli eventi super mega iper mondani e alle celebrities, anche perchè oltre che sembrare delle drag queen, poi non oso pensare come si facciano schifo una volta tolto il trucco… xD oltretutto io sono una di quelle che non ama la sensazione di troppa roba sulla faccia, ragion per cui uso pochissimo anche il fondotinta…. quindi decisamente il troppo stroppia!!! anche il contrario però non me gusta, ho sempre avuto il parere contrario a mia sorella che diceva che il makeup deve migliorare ma non si deve vedere…. migliorare si, ma è bello anche che si veda, dai, sennò che noia!! parlo ovviamente delle cose belle da vedere, non degli strati di fondotinta e terre varie… quindi personalmente io direi largo spazio ad ombretti, matite ed eyeliner di tutti i colori, rossetti almeno uno di ogni tipo (uno rosa, uno rosso, uno arancio, uno viola), mentre per il resto direi: un fondotinta, una terra (da usare solo nelle occasioni, mi piace vedere la pelle libera e fresca), uno o due blush, un mascara, un correttore ed un primer occhi. Per quanto mi riguarda la mia trousse termina qui 😀

  176. Secondo me l’esempio che date voi Beauty Guru è molto importante, perché dal monitor traspare perfettamente il vostro approccio al make-up e questo ci influenza parecchio. Sinceramente seguo diverse Youtuber, ma tutti i trucchi che ripropongo sono solo i tuoi e a volte quelli di Lisa Eldridge: trucchi che mi permettono di divertirmi a sfumare e a giocare con i colori, che mi danno un’aria sbarazzina, ricercata o glamour a seconda di come ho voglia di sentirmi.
    Alla fine quando mi trucco lo faccio per sentirmi meglio con me stessa, di certo non per non riconoscermi più allo specchio! Infatti tu per me resti la migliore proprio per questo, perché dai tuoi video trasmetti quello che secondo me è l’approccio ideale al make-up 😉

  177. Ciao clio….volevo farti un appunto sulla nuova impaginazione del sito….m piace un sacco il nuovo stito xo leggendolo per il 90% dal cellu nn vedo mai le foto che posti xke nn c è la sezione….nn si potrebbe ovviare a questo inconveniente???

  178. non la trovavo banale..solo generica…diciamo ognuno ci ha letto quel
    che voleva! però si capiva che la questione non era il tipo di trucco
    che sei abituata a fare., ma il cambiamento di mentalità che han portato
    youtubers e social nelle nostre vite! bastava sforzarsi manco più di
    tanto daii 😛

  179. Ragazze, io ho cominciato a truccarmi da poco, iniziando l’università, proprio sull’onda di questa moda e diffusione del make up, vedendo le altre ragazze più curate di me. Ne ho scoperto i vantaggi ( coprire le imperfezioni, valorizzare i pregi, essere più fotogenica) ma che ingiustizia dover rincorrere sempre un modello di perfezione! Ho l’impressione che ormai ci soffermiamo sempre più sui difetti degli altri. Perciò vedo il trucco come “necessario”, ma mi limito a un trucco naturale, minimal e solo bio!

  180. sera a tutte!! mi ricordo quando andavo a scuola pochi anni fa che non ne sapevo niente di trucco magari averti scoperta prima Clio!! 🙂 a malapena la matita nera nella rima interna e il mascara, gli ombretti poi ne avevo uno solo di un lilla chiaro tutto brillantini su tutta la palpebra per le “occasioni importanti”… 🙂 addirittura non avevo né un fondotinta né correttori o terre a momenti non sapevo nemmeno cosa fossero!!! comunque anke ora non mi metterei mai un quintale di strati perché mi ci sentirei strana con tutta quella roba addosso specialmente nel viso mi da fastidio a volte anke il fondotinta. invece per gli occhi mi sbizzarrisco mi piace molto truccarli!!!per le labbra purtroppo non posso fare molto le ho sempre molto secche e qualsiasi rossetto & co va nelle pieghette perciò ho sempre e solo il burrocacao…
    questa moda dei trucchi esagerati non mi piace e sicuramente visti dal vivo sono molto finti ma chi li propone su youtube magari lo fa per far vedere che sono brave mua e per attirare più gente possibile…comunque se ne vedono tante con certi mascheroni in giro!!!(credo che se dovessi incontrarne una da struccata non la riconoscerei!!!!

  181. Ciao clio! Ti seguo da vari mesi ormai e per me il tuo blog é diventato un appuntamento quotidiano, un modo per evadere dalla giornata lavorativa e avere tanti spunti su cui riflettere e ispirarmi. Ho sempre amato il trucco, ma da quando ti leggo ho imparato davvero tante raffinatezze che hanno migliorato notevolmente la mia tecnica (e, aimé, indebolito il portafogli, ma con che gioia! 🙂 ). Detto questo, volevo ringraziarti. Ultimamente ho notato con dispiacere che soprattutto nel tuo canale YouTube le critiche fioccano, mentre io vorrei lasciarti il messaggio che apprezzo tanto il tuo essere “normale”, proponi trucchi sia naturali per tutti i giorni che trucchi più elaborati per le occasioni speciali, hai sempre condiviso mille accorgimenti per aiutarci a destreggiarci nel mondo del make up e hai creato un blog delizioso dove c’é sempre un clima amichevole e rispettoso. Continua così cara Clio, tutte le ex ciompe che hai aiutato ad evolversi sono con te! Un saluto a tutte!

  182. A me piace tantissimo il “trucco che c’è ma non si vede”!!
    Mi piacerebbe imparare a realizzarlo!:)
    Non parlarmi di disastri con la matita, ne so qualcosa e confermo quello che dici.
    Il risultato è stato disastroso!:-D
    Baci!:***

  183. Ciao ragazze la crema per il sottomento mi mancava…….ma penso proprio di farne a meno. La mia trousse è già abbastanza carica: trucco leggero per l’ufficio, trucco per le sere in discoteca, trucco colorato a prova di Zumba per eventi e spettacoli e …..niente trucco quando faccio la nonna e meno male che c’è Clio che mi insegna a non fare troppi pasticci… 😀

  184. Quando ho letto i nomi di tutti quei prodotti sono rimasta così: :-O
    Se penso che io uso correttore, matita, ombretto, mascara e rossetto, paragonata a Clio esco praticamente struccata :’D
    Scherzi a parte…secondo me esistono davvero prodotti e arnesi inutili…ebbene si…non posseggo un piega-ciglia (non datemi dell’eretica ma davvero non ne capisco l’utilità :’))
    Se vogliamo andare nelle minuzie poi, alla fine tutto il trucco è inutile…a che serve in fondo? A farci sentire belle? Penso che le donne e ragazze di un tempo si sentissero belle comunque anche senza tutti questi prodotti (ovviamente parlo della gente comune…non di certo della principessa Sissi :s). Sta di fatto che in questa società l’apparire è meglio dell’essere…e va beh…contenta la società contenti tutti.

    Ciao_ciao

  185. ti dico solo una cosa, rischiando il ban perenne da ogni sito di make-up (da ogni sito proprio).
    l’anno scorso ho fatto il contouring.
    dici “embè?”
    embè l’ho fatto con una specie di bronzer rame iperglitterato, ciao evaporo mi autoelimino scompaio torno allo stato gassoso addio

  186. Nooooo torna quiiiiiiii!!!
    ahahahhahahhahahahahahahha:-D
    Ma passi il color rame..
    Ma iperglitterato?
    Perchè?
    Dimmi Fia.
    Perchè?

  187. Io sono una da trucco naturale e a 10 prodotti non ci arrivo normalmente! Ho notato però che da quando seguo te il mio modo di truccarmi si è fatto più accurato: la mattina vado di correttore, fondotinta, eye-liner, blusa e cipria, mentre prima il fondotinta mi bastava, pur non lasciandomi soddisfatta! Diciamo che ho un minimo di conoscenza in più!
    Tuttavia, anche se mi interessa moltissimo il make up, detesto i trucchi troppo carichi che si vedono nelle foto: belli da vedere, forse, ma non me li metterei mai in faccia! anche io uso il contouring, ma in maniera leggera, perché non voglio stravolgermi la faccia, ma magari evidenziare gli zigomi e avere un colorito più sano 🙂

  188. Da quando ti seguo e mi informo sul make up, è ovvio che la mia trousse sia aumentata di volume. Ora utilizzo prodotti che fino a due anni fa, non erano assolutamente inclusi nella rosa dei miei trucchi.
    Comunque ho notato che anche per creare un trucco semplice e naturale, occorrono comunque un SACCO di prodotti…per lo meno per me, che ho diversi difettucci da coprire!!!
    Per un trucco naturale, come quello che ho fatto oggi, mi sono serviti ben10 prodotti: 1 primer occhi, 2 matitoni per occhi, 1 eye liner, 1 mascara, 1 correttore, 1 illuminante, 1 bb cream, 1 cipria e 1 terra….
    Quando si deve partire poi, è una tragedia selezionare cosa portare…quando aggiungi prodotti per il make up, diventa poi difficile farne a meno…

  189. Io ho subìto la trasformazione… per intenderci, ho sempre amato il make up (da quando avevo 12 anni, ho iniziato a truccarmi regolarmente a 16), ma da un po’ di anni era diventata una noiosa abitudine: usavo fondotinta e cipria per la base (blush di rado), matita e mascara sugli occhi insieme ad un ombretto solo su tutta la palpebra (in genere abbinato all’abbigliamento), qualche volta una matita per le sopracciglia e un rossetto nude oppure un gloss. Questo era tutto. E’
    solo con Clio che ho iniziato veramente a sfiziarmi… adesso uso tutti i giorni molti più prodotti, non tanto per la base (a cui ho aggiunto correttore e qualche volta la terra), quanto per gli occhi: ne uso davvero in quantità industriale anche per i trucchi nude! Totale: almeno mezz’ora ogni giorno! o.O Clio mi hai rovinata… 😀

  190. In effetti comunque su youtube, instagram e pinterest si vedono certi lavoretti che farebbero impallidire una drag queen… davvero esagerati…

  191. Io negli ultimi anni mi sono davvero scatenata con il make up: trousse, fondotinta, matite, creme e cremine…insomma troppo. Adesso è da qualche mese che non compro niente perchè ho fatto una lista di prodotti che devo ancora aprire, e ho capito che per il momento non mi serve davvero acquistare altro, anche se non cedere in tentazione è difficile!

    Da questa estate mi trucco un po’ di meno, quindi i miei prodotti essenziali sono diventati: correttore, fondotinta, cipria, matita, a volte mascara, burrocacao e rossetto!

  192. Ahahhahaha:-D
    Eh purtroppo quello no, però se non sbaglio una delle due aveva fatto un tutorial ispirato a lei:)

  193. quelle due ragazze lì sono brave e tecniche ma i loro trucchi sono moooolto lontano dal mio stile, ecco vanno bene per kk

  194. Parlo da ragazza di nemmeno vent’anni cresciuta con il trucco in testa. Oggi, come sempre, ho sulla faccia blush (a quest’ora ormai non più) burrocacao, due ombretti, mascara e matita per sopracciglia (niente base, troppo pesante per la scuola). Non uso molti prodotti, ma cose come l’eyeliner colorato o il primer prima di Clio non ne avevo mai sentito parlare. Figurarsi provare a uscire di casa con una riga verde sulle palpebre! Questo è il progresso, la moda, la globalizzazione, come la si vuole chiamare, ma in generale è vero che se da un lato si va avanti dall’altro si esagera. 🙂

  195. Io le seguo perchè mi piacciono molto. Ma se mi chiedessi se ho mai riprodotto un trucco fatto da loro, la mia risposta sarebbe no!:-D
    Però mi piace tantissimo come realizzano i vari make up, rimango quasi incantata!
    Sono matta io? eheheh

  196. Beh, io a 12 anni i trucchi li ammiravo solamente, per tutti quei magnifici colori! Ho iniziato, credo, a 15-16 anni a mettere regolarmente mascara e matita chiara nella rima interna…forse “aspettare” i 25-30 anni perché un trucco giornaliero non sia fuori luogo e’ un po’ esagerato: penso che a 25 anni mi laureavo (poco dopo iniziavo a lavorare come medico), già durante l’università si è’ persone mature e responsabili..molte persone a 30 anni ha già almeno un figlio (anche ben educato), che mi sembra una cosa ben più “da grandi” che truccarsi!

  197. Fin da piccola ho adorato quel piccolo tubetto che come lo giravi usciva del colore….si ok da piccolissima ci dipingevo anche i muri ma in seguito ho capito come usarlo il rossetto! Ho passato delle fasi da quando mi truccavo ‘molto’ a niente o quasi giusto una base con del gloss o burri molto idratanti che mettevo in continuazione, dato che le mie sottili labbra si asciugano e screpolano facilmente.
    Ovviamente alla scuola media si fa gavetta, matita nera e burro cacao rosati o lucida labbra in in vetro con la pallina roll-on (quando mi è caduto e l’ho rotto ero dispiaciutissima!) poi al liceo quasi niente e all’università ho ripreso con mix di ombretti tra il violetti e grigi…erano appena usciti come novità…fine anni ’90 eheheheh sono un po’ più grandicella della media

  198. Ciao Clio,
    Credo che questo post sia interessante e ben scritto ma credo anche che non l’abbia scritto tu, mi piacerebbe conoscere anche il nome delle ragazze che ti aiutano e penso che sarebbe giusto mettere anche la loro firma.
    Penso anche che ci sia una piccola stranezza, quando leggo… “fino a una decina di anni fa la maggior parte delle donne aveva quasi PAURA del make up” e acquistava solo fondotinta, mascara, 1 ombretto e 1 rossetto…”
    Siamo nel 2014 e una decina di anni fa eravamo nel 2004.
    Ho letto tutti i post
    A OGNI EPOCA IL SUO TRUCCO fra l’altro molto belli e interessantissimi, e cito gli anni ’70 dove c’è stata un’esplosione di trucchi colori …ombretti in stick, in crema, colori accesi, brillanti, pastello, shimmer, mascara, EYE liner, ciglia finte, eccetera….
    Insomma sono rimasta un po’ perplessa.
    Scusate se mi sono dilungata.
    Baci a tutti

  199. allora io mi trucco dai tempi in cui il mascara si chiamava rimmel e ce ne era uno, nero, che tutti i brand facevano senza differenziazioni tra funzioni allungante incurvante failcaffèante, ecc. io non lo usavo, avevo paura di cavarmi un ochhio, avevo 14 anni e la matita azzurra all’interno dell’occhio era quanto bastava, solo rigorosamente dopo scuola o il sabato e la domenica… altri tempi.
    quello fu l’incipit.
    ma prima… da bambina… adoravo stare a guardare mia mamma che si truccava prima di uscire la sera con mio papà e ricordo bene i pomeriggi a casa della mia bisnonna che aveva delle nipoti giovani – le cugine di mia mamma – che erano ragazzine e giocavano con i “pasticci”, come li chiamavamo all’epoca. Ricordo che c’era già un blush (ovvero “fard”) in crema e una miriade di ombretti azzurrini/violetti/rosellini, stiamo parlando della fine dei mitici ’60. Avevano un profumo delizioso come ottimo trovavo quello della cipria che le suddette cugine mammesche si tamponavano in faccia prima di uscire con i loro morosi quindicenni di allora.
    C’era però un’occasione storica e fortunatamente annuale in cui venivo truccata di tutto punto: il saggio di danza! Mia mamma era molto brava e provvedeva a far sì che sul palcoscenico scintillassi di make up come una vera etoile! Che ricordo meraviglioso.
    In quell’epoca purtroppo commissi il mio incancellabile delitto, massacrando le mie sopracciglia. Non voglio aggiungere altro perché soffro ancora e sempre soffrirò per questo scempio. Però Shu Uemura, Anastasia, Kiko, YSL, Mac e tutti gli altri ringraziano per sempre.
    Andai di matita blu per anni, praticamente fino all’università, quando scoprii tutto il resto grazie a una serie di amiche che la sapevano lunga. Non c’era you tube, non c’erano le beauty guru e per quanto ne so Clio doveva ancora essere pensata o forse era in fasce, c’erano solo le riviste e il cinema. Il poco stile di quegli anni (siamo a metà ’80) mi fa un po’ rabbrividire oggi e purtroppo esiste testimonianza indelebile in parecchie foto oscene tra cui quelle della laurea che fanno tuttora ridacchiare amici e parenti. Seguirono anni di gavetta lavorativa in cui mi truccavo solo la sera, definendo il mio stile molto semplice e poco articolato ma piuttosto definito: mooolto mascara (mi sono rifatta in abbondanza eheheh), ombretti sempre chiari e monocolore, rossetto quasi sempre sul rosa o neutro.
    Venne Clio. Le cose che ho imparato a usare bene: il fondotinta, la terra non messa a casaccio sulla faccia, l’eyeliner comme il faut, i correttori non spalmati sotto gli occhi come se non ci fosse un domani. Io mi sento migliorata tantissimo e sono fiera di me. E prossimamente prendo un blush in crema e imparo a mettermelo! Grazie Clio e grazie ragazze, buona serata!

  200. Ma no che non sei matta. Ho visto qualche video loro (io seguo solo questo blog) passando per youtube e sono mooolto brave, hanno mano e tutto ma io non mi metterei mai a fare un loro look!

  201. Diciamo che se una cerca bene qualche make up portabile lo trova anche tra i loro tutorial. Poi alcuni sono bellissimi ma non sarei capace a riprodurli:(

  202. come mi ritrovo in questo post! ho iniziato a truccarmi seguendo piccoli step per la base e poi ho scoperto te clio e da li mi si è aperto un mondo 🙂 mi ricordo ancora quando citavi i nomi delle marche allora a me sconosciute e andavo a cercare su internet per capire ahah 🙂 da allora la mia trousse è mooolto cambiata!! proprio l’altro giorno mi rendevo conto di quanto prodotti ho ma che utilizzo una volta ogni mai, soprattutto per gli occhi ma in ogni caso ogni volta che vedo qualche novità non riesco proprio a trattenermi!! tutte le volte che entro in profumeria non riesco MAI e dico MAI ad uscire senza aver comprato niente!! e’ incredibile!! ad esempio durante la settimana per andare a lavoro faccio la mia solita base (fondo, correttore,cipria,terra e blush evvaiii:) ) e mascara, raramente uso un ombretto o l’eye-liner, più che altro perchè sono moto dormigliona e preferisco dormire 20 min in più ahah!:) invece nel week end mi piace sperimentare 🙂 per quanto riguarda invece il boom dell informazione nel mondo del makeup lo noto più che altro nelle giovanissime, ma sorattutto non noto tutta questa evoluzione nelle commesse italiane!! scusate ragazze ma proprio non ce la facevo più a termela, mi è capitato veramente pochissime volte che una commessa mi abbia dato un consiglio azzeccato!! non lo so il perchè ma non capiscono quasi mai la mia richiesta! Io farei tanto volentieri anche da sola ma non lo permettono!!! che rabbia!!! un bacione a tutteeee

  203. Cara omonima! 🙂 io sono quella che potresti trovare a fare le spesa con lo smokey 😛 nel caso salutami ehehehe! bacioni cara!

  204. Di questa tendenza “more is more” almeno nel mio liceo adottiamo solamente la ricerca di un viso perfetto (un misto tra ragazza della porta accanto e sexy lady)
    Io ho quasi 17 anni e noto che tutte noi ragazze della mia età abbiamo appunto una cosa in comune: LA BASE. Quando ero in primo liceo notavo tutte queste ragazze più grandi con la pelle perfetta e anche quando in secondo liceo iniziai a truccarmi ero convintissima che crescendo la mia pelle sarebbe diventata perfetta e i miei zigomi sarebbero diventati super sexy! Poi ho scoperto contouring, fondotinta e blush

  205. ragazze scusate perchè qualcuna pensa che non sia più Clio a scrivere? in fondo il numero di post in una giornata è sempre quello,non è aumentato in maniera sproposisata… la aiuteranno per gli argomenti, per le informazioni e per le illustrazioni ma io non credo che vada a perdersi proprio la cosa che la contraddistingue da tutte le altre blogger/youtuber, cioè l’approccio direttissimo. Non so, mi dispiace anche un pochino leggere certi commenti, non è una critica, semplicemente il mio punto di vista, perchè l’abbiamo sempre sostenuta e dato l’opportunità di essere quella che è adesso perchè ci siamo sempre fidate di lei, perchè se non ci fidassimo dei suoi consigli non saremmo di certo tutte qui a seguirla. Ovviamente ognuna di noi ha il proprio pensiero e questo va rispettato, non lo nego anche a me inizialmente era venuto questo dubbio ma mi sono ricreduta proprio per quanto ho scritto prima. Ci ha sempre tenuto a dirci che questa è la sua passione e che lo fa in primis per questo per cui io credo che dovremmo continuare a fidarci e avere la consapevolezza che siamo diventate veramente tante e Clio, pur essendo una forza della natura, è sempre umana e gestire tutto da sola credo sia impossibile, per chiunque. un bacio a tutte!!

  206. ahaha sono super d’accordo!! lo pensavo proprio ieri sera mentre li scorrevo ahahah mamma mia!!

  207. Per me il makeup è divertimento, anche tutti i giorni! Mi diverto un mondo ad abbinare colori, anche accesi, sì, ovviamente se trucco gli occhi in maniera pesante rimango neutra sulle labbra e viceversa… In qualunque stagione uso il colore se mi va, ma dipende anche dal mio stato d’animo.
    Ho iniziato a 12 o 13 anni con la classica matita nera nella rima inferiore dell’occhio e poi a 15 anni ho conosciuto il mio amico eyeliner… e si parla del ’99 ( una delle mie annate preferite :D)! E mi divertivo con i rossetti viola, marroni, blu… Mi ero anche fatta regale un libro sul makeup ma è servito a poco in quel periodo…
    Verso i 18-19 sono entrata nella fase panda: sempre sempre ombretto nero, in qualsiasi occasione! Non usavo mascara, non usavo blush, fondotinta raramente, lucidalabbra pallidini, sopracciglia sottilissime causa spinzettamento selvaggio adolescenziale ( colpa degli anni ’90) …. Infatti evito di riguardare le mie foto degli anni passati! L’unica cosa che ho comprato una decina di anni fa senza sapere bene cosa fosse è il piegaciglia! XD
    Poi, con l’arrivo di Youtube mi si è aperto un mondo di colori… e sono impazzita!! E come dicevi giustamente tu, sono nate marche low cost alla portata di tutti e queste mi tentano sempre proprio perchè costando meno posso comprare di più!
    Ho imparato un sacco di cose nuove e affinato tecniche che già conoscevo! Insomma, il makeup è sempre stata una mia passione ma ero un po’ limitata…

  208. Lara non sei ne maleducata ne polemica..la community è creata apposta per dire la propria e scambiarsi pareri..quindi se c’è qualcuno che dice che hai sbagliato sbaglia lei in primis!!!ho visto molta più polemica in alcune risposte che ti hanno dato che nel tuo commento…ps:visto che clio è sempre carina a rispondere a tanti commenti, mi piacerebbe che facesse chiarezza sulla questione..basterebbe una sua risposta per togliere ogni nostro dubbio 🙂

  209. Quelle delle commesse è vera… magari non per tutte.. Non se la prendano le commesse di profumeria ma alcune non hanno una minima preparazione e cercano di darti consigli che spesso fanno sogghignare… Come quella del fondotinta più scuro della propria carnagione!! Aaaaggghhhh!!!!! E ne vedo certe truccate come Moira Orfei se non peggio…

  210. Per quanto mi riguarda io faccio parte di quelle ragazze che hanno scoperto una passione per il makeup a 26 anni. Prima di allora il massimo che facevo era applicare un fondotinta(generalmente sbagliato per il mio colore di pelle), matita nera nella rima interna e mascara. Poi un giorno soro rimasta affascinata da un servizio del tg che parlava di una ragazza americana( non proprio di bell’aspetto) che su youtube con il trucco cambiava radicalmente. Allora mi sono detta “se lo fà lei, perchè non io”. E così complice il fatto di ritrvarmi improvvisamente disoccupata mi sono avvicinata a youtube e a te Clio che sei stata la prima a coinvolgermi e soprattutto a tenermi compagnia e a non farmi deprimere più del dovuto. Ricordo che ogni giorno aprivo il computer con la speranza che editassi un nuovo video( e devo ammettere che prima ne caricavi almeno uno al giorno). In ogni caso io penso che una persona deve fare il possibile per valorizzarsi e vivere al meglio con se stessa, dunque che sia con un trucco naturale o colorato(come sono io), vada cmq bene!Un bacione tesoro

  211. Fino a pochi anni fa, ma tre quattro al massimo, avevo una trousse con dentro una crema giorno e una contorno occhi, un ft, un copri occhiaie, un dico un solo ombretto di solito grigio, una dico una matita occhi, un mascara, un blush, una cipria e per finire due o tre rossetti, uno nude, uno sul fucsia e uno sul rosso. Poi tre o quattro smalti. Crema notte. Stop. Adesso ho un mobiletto beauty di Ikea pieno, compresi due mobiletti a cassetti sempre Ikea semi pieni. E credetemi sono diventata una beauty addict, piuttosto esperta, leggo, mi informo, seguo diversi blogger e youtuber, vado in profumeria una volta a settimana magari solo per curiosare ma è difficile che non abbia acquistato almeno qualche novità beauty ad ogni stagione e devo dirvi che MI DIVERTO UN SACCO anche grazie a voi e a te Clio, per me the best, brava spontanea autentica.

  212. Ciao Clio, questo post mi porta indietro di un paio d’anni, precisamente a quando un negozio regalò alla mia amica un buono trucco; lei non poteva usarlo e quindi l’ha gentilmente regalato a me..io ovviamente tutta eccitata di farmi finalmente truccare da una professionista entro e mi siedo e…..ORROREEEEEEE!!!!!!!!
    La tipa inizia a truccarmi e visto che avevo un brufoletto sul mento decide di mettermi UN QUINTALE di correttore, 10 litri di fondotinta, ombretto e chi più ne ha più ne mette, dimenticandosi la cosa più importante: le sopracciglia!!!! Sembravo moira Orfei ma con le sopracciglia sfigate ahahahah!!
    Questo per dire che si io preferisco less is more, ti dico che a volte invidio le ragazze con una pelle perfetta che possono uscire solo con un filo di mascara..:(

  213. Sono sempre stata in fissa con il makeup, ma se prima bastavano una o due pochette, ora ho un trolley che non si chiude! Appena vedo una profumeria mi si illumina lo sguardo! È più forte di me! 😀

  214. Ciao a tutte,
    Io fino a 18 anni zero make-up…ma poi ho iniziato a lavorare e ogni giorno, dico ogni giorno da allora mi trucco…
    Sono passati 30 anni e mi piace ancora!!
    Grazie Clio per avermi aggiornato…io non amavo andare in profumeria a fare acquisti…ora sono ogni 15 gg li..
    Grazie per avermi fatto conoscere benefit e altre marche che in Italia sono presenti ma non pubblicizzate e che mi permettono ottime soluzioni con poca spesa….
    :-*

  215. Oddio anche nel mio corso! Roba che quando si avvicinava le mani al viso sembravano di un’altra persona 🙂

  216. Mi piace molto questa riflessione che fai…ti seguo sin dagli albori proprio perché sei semplice e ti metti sempre in gioco come hai fatto in questo post! Grazie a te ho imparato tantissime cose e scopro sempre nuovi prodotti, non ultimo la matita trasparente per labbra! Devo dire che cmq mi diverto molto e mi piace, cerco di darmi un freno e di non fare spese folli! Sono sempre stata dell’idea che less is more….infatti mai messo ciglia finte e le sopracciglia le trucco solo in occasioni speciali!

  217. sarà che ho 14 e i soldi non li spendo in make up ma io ho solo fondotinta un eye-liner un mascara e tante (tippo 7 ahah) matite perchè ho la fissa delle matite..
    e a me va bene così, alla fine io vado a scuola mica ad un set fotografico 😉
    ah dimenticavo, ci sono anche i rossetti (sarà strano ma non ho problemi ad indossare il rossetto rosso.. mi fa sentire più bella!) e la crema idratante solo che…quelli li frego alla mamma ahahah

  218. Io sono una grande fan della filosofia “less is more”, infatti esco di casa praticamente senza trucco, tranne giusto un lucidalabbra rosso e, raramente, del correttore sui brufoli. Certo, il fatto che sono giovane sicuramente aiuta, infatti non ho grandi difetti da mimetizzare a parte i soliti brufoli. L’unica eccezione a questa regola sono le feste o le uscite, in cui magari metto rossetto, ombretti e matite. Diciamo che cerco di dedicare il mio tempo e il mio denaro alla skin care. Certo, il fatto che mi trucchi poco non significa che non mi interessi di make up, anzi, mi piace molto tenermi informata sulle ultime novità e leggere recensioni. Alla fine credo che il make up serva principalmente a farci sentire belle e a correggere difetti che fanno sentire a disagio, che la scelta sia “less is more” o “more is more” alla fine l’importante è sentirsi belle e sicure di se.

  219. Carissima Clio, devo ammettere che fino a qualche anno fa, pur truccandomi ogni giorno, usavo veramente pochissimi prodotti e non osavo mai sperimentare qualcosa di nuovo o diverso dal solito… poi….sei entrata tu nella mia vita e mi hai aperto un mondo! Dal quel giorno non faccio che comprare prodotti su prodotti (spesso da Kiko perché il mio budget è limitato) e ho iniziato a provare colori nuovi, sfumature, rimmel di ogni tipo (sempre quelli da te suggeriti) , pennelli vari e adesso…..non so più dove mettere i miei trucchi! Ogni giorno mi trucco in maniera diversa in base all’occasione, all’umore e al tempo che ho….
    Clio non ti ringrazierò mai abbastanza per avermi aperto un mondo così bello come quello del make up!

  220. Comunque la Gioconda con le sopracciglia definite è tutt’altra cosa… qualcuno dovrebbe dirlo a Leonardo! :’D

  221. Clio ti seguo fin dai primi video che hai realizzato e tutt’ora che sono una giovane mamma mi ritaglio un poco di tempo, anche la sera tardi (come adesso) per seguirti…ho imparato tanto grazie ai tuoi consigli…in generale mi trucco poco o per niente quando vado a studiare nel mio studio (scusa il gioco di parole) perché tendo a mettere sempre le mani sul viso, ma quando esco la sera o in occasioni speciali mi piace truccarmi, soprattutto gli occhi. In genere i miei step sono: primer, fondotinta, correttore, cipria e blush e poi trucco gli occhi non dimenticando il mascara che adoro! Le labbra le lascio spesso nude con un poco di balsamo o un rossetto nude ma al più presto voglio sperimentare qualche colore! Un bacio

  222. Devo ammetterlo…grazie a te ho iniziato ad essere più disciplinata nel trucco, e con un pò di pratica, ho acquisito una buona manualità. Sono per il “less is more” tutti i giorni, giusto per apparire in ordine e sempre curata. Ma nelle occasioni particolari carico un pò di più, soprattutto gli occhi. E devo dire che truccarsi da sola e farlo bene mi gratifica molto, perché chi mi sta accanto se ne accorge e apprezza!

  223. Io ho sempre adorato il make up e mi trucco da quando avevo sedici anni però mi sono accorta seguendo Clio a correggere alcuni errori a usare meglio alcuni prodotti e a usare cose che prima non consideravo affatto tipo il blush del quale non riuscivo a capire l ‘ importanza

  224. E’ un rossetto dal finish Amplified, quindi cremoso, confortevole ma che dura a lungo (a me, ad esempio, il Russian Red, che è un matte, non mi dura granchè, mentre questo non dico che è infinito, ma quasi!). E’ un fucsia acceso ma non sparato, a base tendenzialmente fredda (soprattutto se paragonato a Full Fucshia) ma che sta bene un po’ a tutte. Secondo me a seconda di che trucco occhi abbini può essere divertente o elegante, io l’ho messo sia ai matrimoni che in un giorno lavorativo normale. Inoltre tinge leggermente le labbra, non sbava in giro per la faccia (ma io, per sicurezza, metto sempre la matita trasparente), e va via in modo più o meno omogeneo. Io lo amo!!!

  225. Io quando ci sono matrimoni o occasioni particolari, vedo tutte le parenti affannate a prenotare l’estetista per farsi truccare… io non ho questo problema! anche perchè le estetiste (e non le makeup artist) tendono a fare un po’ sempre le stesse cose, almeno quelle che vedo qui da me! Il massimo è il rossetto rosso, un fucsia non si vede manco a pagarlo! quando mia cognata mi chiede di truccarla io sono felice! (a parte che poi mio cognato rompe lamentandosi che ci stiamo troppo tempo…) l’ultima volta le ho messo il GAT (basta, ora la smetto) e le ho fatto una riga di eyeliner viola su un trucco neutro, aveva un battesimo ma sempre i soliti marroncini e rosini… che pizza! E poi a lei stanno bene i colori brillanti, e poi era solo un tocco di colore che staccava sia con il trucco di base che con l’outfit, un semplice abito in bianco e nero)

  226. grazie anche a te viviana, sono contenta perchè vedo che la maggior parte di voi ha capito che cosa intendevo dire e non l’ha presa nel verso sbagliato:)

  227. Le mie amiche mi danno della pazza perchè la mattina mi sveglio prima per avere il tempo di truccarmi, capisco che non mi capiscano (scusa il gioco di parole), ma quando entro in questo blog mi rendo conto che non sono sola e potete capirmi 🙂 Poi da quando ho aperto il blog, la pagina Fcaebook e il cana youtube che te lo dico a fare, praticamente passo il tempo a pensare a quali trucchi nuovi posso fare 😛

  228. si si si condivido in pieno! a me capita di entrare in profumeria e sentirmi chiedere dalla commessa come mi sono truccata e che sto bene! addirittura una volta mi sono fatta truccare da una commessa di benefit e mi ha messo il blush in crema sulla palpebra mobile! non vi dico era nelle pieghette dopo 20 secondi!! orroreeeeee

  229. Credo che il (meritato) successo di Clio si dovuto proprio a questa “controtendenza” che la contraddistingue dalle altre youtubers. A noi comuni mortali piace sognare guardando trucchi d’effetto molto elaborati ma imparare a valorizzarsi al meglio con un trucco semplice e carino per la vita di tutti i giorni, magari aggiungendo qualche dettaglio particolare, è paradossalmente più difficile. Clio è una ragazza normale, sia nel modo di porsi che nel modo di truccarsi, non vuole strafare con trucchi assassini per far vedere che è brava ma si vede la mano esperta nei dettagli. Per quanto mi riguarda è la paladina assoluta della base perfetta senza mascherone, chi come me era adolescente nei primi anni del 2000 sa di cosa parlo… XD

  230. Certo simsy… hai ragione, è soltanto mantenere un equilibrio, non uscire da casa con le occhiaie da 1 km ma neanche con un mascherone Jeje ne troppo ne senza, trovare il punto giusto ecco!

  231. Guarda con me sfondi una porta aperta!!! E poi tu sei molto più brava! Fai un sacco di trucchi belli ed elaborati!!! Io mi trucco solo quando devo uscire ma se devo farlo ho bisogno del mio tempo… Potrei dormire meno, uscire prima, ritardare l’orario di incontro ma io ho bisogno del mio tempo!!

  232. Io ti apprezzo molto e non capisco tutte quelle critiche sul fatto che tu non faccia trucchi esageratissimi. Io credo che sia proprio la tua forza. Sarà che sono vicina ai trenta ma sinceramente a me un trucco basic va benissimo. Ho trovato la mia amatissima Naked e tutti quei brillocchi sono il massimo per me. Ci sta giocare con i colori su occhi e labbra ma sinceramente a me questi mascheroni ricordano solo le mie compagne di classe delle superiori che ad ogni cambio d’ora si buttavano kg di terra in faccia.

  233. assolutamente d’accordo con te .. ma soprattutto.. QUANDO ci facciamo un trucco del genere?? trucchi impossibili, trucchi irripetibili, trucchi che esagerati anche per carnevale!!! ^_^

    Clio.. ti scegliamo per quella che sei, per la tua semplicità e la tua NORMALITA’… Continua così… io di baciare/abbracciare qualcuno e impiastricciarlo con tutti i kili di fondotinta e terra eccecc non ci penso nemmeno!

  234. perchè purtroppo? meglio no? più va di moda più case cosmetiche produrranno prodotti di questo genere e quindi avremo più scelta 😉

  235. Dico purtroppo perchè la filosofia che sta alla base dell’ecobio si perde e diventa un fattore di marketing! Non sarà più “compro e uso prodotti ecobio perchè fanno bene alla mia pelle” ma “compro ecobio perchè si usa così”. E lo dice una che non è particolarmente fissata, ma che su alcune cose sta iniziando a fare più attenzione. E poi, come spesso accade, avere più scelta per certi versi vuol dire incappare più facilmente in fregature… non basta che si scriva “senza parabeni” su uno shampoo perchè sia ecobio, però tante persone magari non lo sanno e si lasciano prendere…

  236. Grazie cara!!! Quando passo da Mac butto un occhiata! Mi hai incuriosito e se non fa a pugni con i miei capelli arancioni ci farei un pensierino!

  237. Ciao Clio, quando hai fatto il video dei “3 prodotti che porteresti su un’isola deserta” era estate. Ora che siamo in autunno e andiamo verso l’inverno, quali sceglieresti? Gli stessi? Grazie. Scusa per il disturbo. Un bacione

  238. sono già -2!!! mi sembra incredibile! mi mancate ragazze, in questi giorni sto facendo il botto ma da lunedì sarete di nuovo mieeeeeeeeeee

  239. Ciao a tutte !che bello questo post! Io amo il make up, ma devo ammettere che invidio davvero tanto quelle ragazze che escono struccate e belle come il sole! Insomma quelle ragazze che non hanno niente da “coprire”! Io ho una pelle un po’ problematica, x fortuna niente di inaffrontabile, con un buon fondotinta e correttore tutto va a al suo posto…però a volta penso alle persone che mi dicono “che bella pelle!”…cosa direbbero se mi vedessero struccata?? Da una parte dico SANTO MAKE UP! Non riuscirei ad affrontare il mondo senza, e probabilmente neanche me stessa…dall altra mi sento un’impostora ahaha! Sono un amante delle bellezze naturali ma x quanto cerco di stare “leggera” su di me quel filino di matita in più mo fa sempre sentire più sicura, c’e poco da fare! Ma mai riuscirei a portare certi mascheroni…ne apprezzo la tecnica si, ma tutte le volte che li vedo penso “chissà se domani mattina il Tipo con cui sta uscendo la riconoscerà!!” è quando le mie amiche fanno un apprezzamento su certe attrici inizio a fargli l elenco di tutto quello che hanno in faccia ..!!Insomma w la bellezza naked!

  240. Ciao Clio sai che hai proprio ragione? Io mi sono truccata sempre ma finchè non ho seguito te ignoravo l’esistenza del Primer e della Matita color Burro! Certe malizie makeuppose mi sono venute dopo aver iniziato a seguire i canali youtube e tra l’altro negli scorsi anni ho avuto modo di avere una collega qua in studio che per passione aveva fatto un corso per MUA e mi ha trasmesso un sacco di passione.
    Oggi mi rendo conto che tutti i mesi mi dico “ok Sa questo mesi nn comprare niente di makeup” e poi crollo…e magari anche solo il primer ( che mi serviva perché è finito) o uno smaltino qualcosa d’altro cade sempre…nella mia bag:-) alla fine mi appassiona e mi rende felice… e anche se ho diverse palette le amo tutte e mi innamoro continuamente dei colori dei miei esperimenti e della mia collezione. Sono malata…probabilmente si… ma mi rende felice!!:-D

  241. Clio….sei mitica!!!! Sei la migliore di tutto il web!!!! Vedendo le altre youtubers (almeno le italiane) tu sei la migliore…sei simpatica e bravissima!!! Si vede che sai bene di quello che parli però mantieni sempre la tua umiltà!!!
    Detto questo…a proposito del post, io non mi trucco tutti i giorni perchè lavoro in un posto dove fa caldo, e quando mi trucco mi piace sperimentare quello che ho appreso dai tuoi video o dai tuoi post. Però sempre rimanendo discreta, ovviamente non è carnevale!!! Mi hai fatto scoprire un mondo creativo e bellissimo che è quello dei trucchi!!!!

    I trucchi che fai sono bellissimi e i consiglio molto utili!!! NON CAMBIARE MAI!!!! GRAZIEEEE!!!!

  242. Oddio che brutti ricordi! Quanto hai ragione! Questi mascheroni sono proprio orrendi! Anche a me piace il trucco fine e non eccessivamente esagerato!

  243. Ahahah anch’io non so più dove mettere i trucchi però ogni volta che li guardo o entro in una profumeria mi brillano gli occhi *-*

  244. beh se mi avessero mandata in giro senza correttore fino a 18 anni penso m avrebbero ricoverata tanto ero bianca e tanto sono scure le mie occhiaie dalla nascita. Poi ci sono i brufoli e così via. Non c’è niente di male a truccarsi un po’ a 14 anni e ormai le ragazzine son sempre più precoci…a quell’età vanno di rossetto rosso che è una meraviglia e sembrano più vecchie di me. Mi preoccupano molto le quattrenni con smalti e rossetti fluo. e ne ho viste tante °_°

  245. Ciao Clio, ho 18 anni e ti seguo ormai da diversi anni, sei stata la prima a portarmi più vicina a questo mondo a cui, seppur da lontano, ero sempre stata interessata, anche da piccolina. Ho sempre guardato mia mamma truccarsi, non che facesse trucchi pazzeschi, il minimo indispensabile, ma sono sempre stata affascinata da tutto questo e pensavo sempre “voglio diventare grande e potermi truccare anch’io!” L’età è arrivata e sei arrivata anche tu e poi tutto il resto del fantastico mondo di YouTube che ormai seguo spesso; solo nell’ultimo anno e mezzo mi sono lasciata completamente andare con il makeup, non faccio trucchi complicatissimi, ma nel mio piccolo me la so cavare! Per me il momento del truccarmi è un qualcosa di rilassante e perché no anche un momento di libera espressione, dove do sfogo alla mia creatività! E tutto questo principalmente grazie a te e a poche altre che trasmettono la loro passione in ogni loro post su blog/video.
    In tutto questo sto prendendo in considerazione un corso per diventare MUA, ma questo è ancora tutto da vedere!!
    Un bacio e complimenti per il blog, è bello avere un posto dove parlare e ritrovarsi!

  246. In effetti io stessa mi accorgo che negli ultimi anni ho ampliato tantissimo la mia collezione di trucchi e mi sto informando di più sulle marche e sui vari prodotti, grazie anche a te! Ma non eccedo mai con il trucco anzi definirmi truccata sarebbe troppo nella vita di tutti i giorni mentre quando devo uscire con gli amici oso di più!

  247. su questo non posso che darti ragione ^^ però devo dire che se anche ci si avvicina per moda a volte, pazienza. Se non altro è una moda salutare XD quando però si prende sotto gambe come nel tuo esempio e non si sa veramente cosa si sta facendo diventa davvero una stupidata fatta tanto per dire “io sono figa perchè uso lo shampoo senza siliconi” vedi mia cognata che credeva di essere furba a usare uno shampoo che gli aveva consigliato la farmacista solo perchè diceva senza SLES e SLS … peccato che quando le ho chiesto di farmi leggere l’inci sono impallidita dalla quantità di sale, siliconi, petrolati e peg xD poverina, ci aveva speso pure un sacco di soldi perchè la farmacista l’aveva convinta che conteneva estratti naturali … si mezza goccia di olio di lavanda alla fine -.-

  248. Ciao Clio! Io mi sono avvicinata a questo mondo qualche anno fa grazie a te da giovanissima,anzi si può dire anche piccola, e adoro questo mondo! Penso che il makeup sia un modo per sperimentare e giocare, per provare vari aspetti di noi stesse ogni tanto, ma ultimamente anche io ho fatto questa riflessione su questa mania ‘more is more’ nonostante a me piaccia osare, e calcare nel makeup. Il trucco deve mostrare il lato migliore di noi e non trasformaci, è vero ma io aggiungo MA NON SEMPRE! Perché altrimenti penso si perda la parte divertente. Una cosa su cui ho riflettuto e ho cambiato abitudine è non esagerare troppo nel trucco da giorno(anche se non resisto a rossetti vistosi ora lascio praticamente nude,solo con mascara, gli occhi) perché è bello trasformarsi la sera con un trucco più carico, ed almeno le persone noteranno la differenza, e questo ci appagherà di più e ci farà sentire più belle e a nostro agio, perché in fondo lo scopo del trucco è anche questo!!

  249. Ciao Clio! Io mi sono avvicinata a questo mondo qualche anno fa grazie a te da giovanissima,anzi si può dire anche piccola, e adoro questo mondo! Penso che il makeup sia un modo per sperimentare e giocare, per provare vari aspetti di noi stesse ogni tanto, ma ultimamente anche io ho fatto questa riflessione su questa mania ‘more is more’ nonostante a me piaccia osare, e calcare nel makeup. Il trucco deve mostrare il lato migliore di noi e non trasformaci, è vero ma io aggiungo MA NON SEMPRE! Perché altrimenti penso si perda la parte divertente. Una cosa su cui ho riflettuto e ho cambiato abitudine è non esagerare troppo nel trucco da giorno(anche se non resisto a rossetti vistosi ora lascio praticamente nude,solo con mascara, gli occhi) perché è bello trasformarsi la sera con un trucco più carico, ed almeno le persone noteranno la differenza, e questo ci appagherà di più e ci farà sentire più belle e a nostro agio, perché in fondo lo scopo del trucco è anche questo!!

  250. Ciao Stefania, ora sono entrata anche nel loop degli acquisti in internet…. Ė la fine! Sono sommersa da mail con super offerte irrinunciabili! E le collezioni natalizie?!!! Adorabili! Si salvi chi può

  251. Ciao Stefania, ora sono entrata anche nel loop degli acquisti in internet…. Ė la fine! Sono sommersa da mail con super offerte irrinunciabili! E le collezioni natalizie?!!! Adorabili! Si salvi chi può

  252. sinceramente anchio amo truccarmi poco, la mattina prima di andare a scuola metto solo mascara nero e una riga sottile di matita a mo’ di eyeliner, oppure un eyeliner verde, preferisco truccarmi di più solo quando esco con le amiche… Less is More <3

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here