Ciao ragazze!

Inutile negarlo, l’estate è ormai alle porte! 🙂 Per chi passerà ancora molto tempo seduta in un ufficio prima di andare in vacanza a farsi una bella tintarella o per chi non vuole farsi trovare color mozzarella al primo sole, ecco i miei consigli per affrontare la grande vastità di prodotti che ci fanno sembrare baciate dal sole senza rischio scottature: gli autoabbronzanti. Se volete sapere come funziona questo prodotto, come preparare la vostra pelle e i miei consigli per stenderlo al meglio, allora leggete oltre!

201310251382679234195161668

Voglio farvi una premessa: dai 18 ai 20 anni ho avuto una vera passione/mania per l’abbronzatura, era il trend più forte del momento: avere la pelle ambrata in tutte le stagioni dell’anno. A quel tempo vivevo in Germania con mia mamma e tutte le ragazze giovani, me compresa, facevamo almeno una lampada alla settimana. Basti pensare che nella piccola città dove vivevo, solamente vicino alla gelateria di mia mamma c’erano 4 centri d’abbronzatura! In quegli anni, non si parlava ancora degli effetti negativi che potevano avere le lampade sulla pelle ed infatti io, giovane ed incosciente, continuavo a farne.

Dopo quindi un primo periodo in ci andavo ogni 5 giorni, mi sono buttata sugli autoabbronzanti, che all’epoca non avevano ancora formule avanzate come quelle di questi ultimi anni.

-Ma che cos’è l’autoabbronzante? E come funziona?

Ecco di cosa si tratta: l’autoabbronzante è un prodotto che agisce sullo strato più superficiale della pelle innescando una reazione colorimetrica tra le proteine dello strato corneo della pelle e le molecole dell’autoabbronzante, ovvero l’idrossiacetone (DHA). Il prodotto dura dai 7 ai 12 giorni e bisogna continuare ad applicarlo ogni settimana per ottenere il colore desiderato!

pelle-abbronzata

Ma volete sapere una curiosità? Dietro il funzionamento di questo prodotto si nasconde una storia antica, che risale al 1920. Il principio attivo che fa diventare sana e ambrata la nostra pelle, l’idrossiacetone, veniva usato come dolcificante per i diabetici. I medici si accorsero che la lingua dei pazienti era sempre marrone e il colore non se ne andava né con acqua né sfregando.

Ma fu solo negli anni 50 che venne messo a punto il primo autoabbronzate, che però si rivelò un vero fallimento: da qui il mito che se ti metti l’autoabbronzante diventi di un bel color arancio-carota ;).

467x700x68.jpg.pagespeed.ic.IkXs46fH9E

Le case cosmetiche però non si arresero e, ispirandosi al detto di Coco Chanell’abbronzatura dorata è chic“, cercarono, negli anni 80, di migliorare la formula. Questa volta però il problema era quello di un colorito giallognolo e poco gradevole alla vista.

Oggi invece le formule sono più sofisticate, non lasciano strisce color ruggine né aloni gialli. La parola chiave dei giorni nostri è naturale o effetto “bonne mine“, parola lanciata negli ultimi anni dalle maison Chanel e Dior con i loro prodotti viso che appunto regalano un effetto abbronzato e salutare.

coll

gisele-bundchen-testimonial-chanel_650x447

Ad oggi gli autoabbronzanti più all’avanguardia non solo donano un bel colorito alla propria pelle ma agiscono come efficaci trattamenti: contengono vitamina E, acido ialuronico, aloe vera, agenti snellenti per il corpo come la caffeina o super nutrienti come l’olio di argan e jojoba.

Questo fa si che non solo la pelle appaia abbronzata ma anche sana e luminosa.

Bianca-balti

Nella prossima pagina come preparare la pelle e quali metodi utilizzare per stendere i prodotti!

76 COMMENTI

  1. Buongiorno bel post anche se nn vedo menzionato lo spray autoabbronzante il più facile da usare che raggiunge tutte le zone del corpo schiena compresa nebulizzando il prodotto

    Io uso da un mese circa x ilviso decollete braccia la crema Vichy Ideal soleil che alterno alle gocce di Clarins da miscelare al proprio idratatnte. Ho usato Vichy Ideal Soleil anche sul corpo e da un colore dorato molto uniforme lho applicata solo una volta perchè ho in mente di prendere lo spray Biotherm o L’Oreal dicui ho visto i video su Youtube . comunque Vichy è ottimo nn ha l’odore tipico ,ma un sentore di fiori appena accennato lo uso sulviso deterso ben asciutto una nocciolina che stendo dal centro delviso vero l’esterno coprendo bene tutte le zone occhi inclusi non macchia non provoca stacchi è veramente ottimo . come idratante corpo sto usando Ideal Body un balsamo che idrata moltissimo la pelle e la lascia dissetata per due giorni e devo dire che la mia pelle è super morbida liscia e idratata e poi ha appena un pò di madreperla che si vede appena che satina ,lo consiglio costa sui 25 ma on line lo trovate a meno ,dura tantissimo ne basta davvero poco è molto fluido .in più rinnov anche l’epidermide

  2. Ragazze cosa ne pensate degli autoabbronzanti collistar perché io vorrei iniziare ad usarlo e non sono molto esperta in materia diciamo

  3. Anch’io sto cercando un bio autoabbrozzante, perché vengo sempre a macchie e strisce arancioni, oltre che detesto l’odore dell’autoabbrozzante.
    Forse ho capito dove sbaglio. Scrubbavo lo stesso giorno

  4. a me l’autoabbronzante fa venire brufoli spesso, volevo provare quelli bio e vedere se va meglio, qualcuno li ha provati?

  5. A dire la verità é propio per evitare il sole che si mette l’autoabbrozzante. Io abito al mare, ma siamo chiaro di famiglia. L’anno scorso mio padre sié dovuto operatdi tumore alla mano…Non é un pettegolezza che il sole fa venire i tumori della pelle… Fortuna che era benigno…

  6. Clio grazie dei consigli sempre molto preziosi, ma per me è troppo! Troppi passaggi, troppi dettagli, troppe cose su cui sbagliare… Resterò mozzarellosa!

  7. Ho sentito parlare bene di quello della nature’s, linea argà. Mi sembra che ci sia una boccetta a gocce per il viso e una confezione a gel per il corpo. Non l’ho mai provato ma è l’unico di cui abbia mai sentito parlare in ambito bio, e di solito bene 🙂

  8. Grazie Clio! Con questo post hai soddosfatto una mia richiesta!Spero di trovare nella seconda parte i tempi di applicazione….io ho quello della garnier che da’ un’abbronzatura graduale, quello che non capisco è: una volta ottenuto il grado di abbronzatura desiderato, ogni quanto va riapplicato per mantenerlo? Sparo di essermi spiegata….Grazie!

  9. No, non sapevo come avessero scoperto il principio attivo .. Ma non mi piace l’autoabbronzante, tanto comunque ci vado poco al mare, quindi non mi sento a disagio

  10. Confermo quello che hai scritto ! Io ho quello per il viso con il gontagocce ed è molto buono. L’abbronzatura è graduale , non fa macchie neanche quando sparisce !

  11. infatti, ero curiosissima ma mi pare un procedimento troppo lungo e ansiogeno..
    per la ragazza sotto: al sole basta mettersi una protezione spf (che come hai detto tu tuo papà purtroppo per anni non ha messo)..ci si abbronza lo stesso e si protegge la pelle..inoltre basta con questa demonizzazione del sole, il quale ha anche molte proprietà curative (ma sentitoparlare di elio-balneoterapia??)

  12. Buon giorno!
    Quando ero più piccina, intorno ai 15-17 anni (cioè ormai 10 anni fà) usavo l’auto abbronzante, lo comprava mia madre, così lo mette anch’io, soprattutto sulle gambe, che nonostante esposizione al sole (ovviamente con la protezione solare altissima) per mesi, tendonono sempre ad essere binchissime. Io lo applicavo soprattutto perché tutti mi prendevano (e lo fanno ancora) in giro per la mia carnagione estremamente pallida. Il colore che usciva fuori eera però troppo arancione per il colore della mia pelle e così il risultato era peggiore del punto di partenza.

  13. Concordo. Senza considerare che il sole serve tantissimo per sintetizzare la vitamina D, alla base del calcio (che noi signorine dovremmo cercare di assimilare il più possibile!)

  14. Ciao! Io ha acquistato 3/4 settimane fa l’autoabbronzante delle Collistar “MASCHERA MAGICA AUTOABBRONZANTE RIGENERANTE”, ciò che promette è: Pelle rigenerata: un ricchissimo pool di preziosi principi attivi agisce durante la notte.
    Colore perfetto: un innovativo complesso autoabbronzante conferisce un colore luminoso e uniforme, senza rischio di macchie.

    E dopo averla testata per un po’ ti posso dire che le promesse sono mantenute: il colore è naturale e ambrato. Io parto da una base olivastra, ma d’inverno comunque tendente al grigio. L’ho applicata per 3 notti di seguito effettuando uno scrub fatto in casa con miele e zucchero di canna prima dell’applicazione. La mattina il colore era naturale come se fossi andata al mare per qualche ora il giorno prima. Nella settimana successiva l’ho applicata 3 volte e adesso la metto non appena vedo che se ne sta andando. Oltre tutto la trovo un ottima crema notte, se non mi colorasse troppo la metterei tutte le sera, ma rischierei di diventare troppo scura..

  15. No niente anche se però non lo uso per più di un mese (solo perchè mi stufo !). La consistenza è quella di un gel / siero quindi probabilmente è più leggero rispetto ad un autoabbronzante in crema che generalmente sono troppo idratanti per pelli impure o che tendono ad esserlo.

  16. Confermo! Io ho sia quello viso che quello corpo e sono ottimi entrambi! Ottengo un colore naturale e in modo molto graduale e zero macchie. Poi se devo essere sincera la cosa che preferisco di questi prodotti è l’odore perché con tutti gli altri autoabbronzanti restavo nauseata dal terribile odore mentre questo è proprio buono! Se devo consigliarne uno dei due io proverei quello viso in gocce perché secondo me è il migliore anche se il rapporto con il prezzo è peggiore rispetto a quello corpo! Buona giornata 🙂

  17. A me l’auto abbronzante non ispira molto, preferisco di gran lunga prendere il sole… però ogni tanto colorito dorato sulle gambe non farebbe male XD

  18. Anche a me commentano sempre la mia carnagione… e anche io cerco di riderci, ma dio mio quanto vorrei rispondere male a volte, soprattutto alle persone con cui non sono in confidenza e credono di fare i simpatici. Mamma mia, sembro l’unica persona pallida sulla faccia della terra a volte.

  19. Ragazze, l’altro giorno mi ha preso in giro un ragazzo senegalese che vende libri nella mia città: al mio “no grazie” si è messo a dirmi “complimenti per l’abbronzatura, complimenti!” più volte -.- ed è solo il primo, a giugno inizieranno gli altri! Ma pace, a me il pallore piace e me lo tengo

  20. si io ho la pelle chiara e lho usato seza problemi su viso e corpo da colore gradualmente e te lo consigli davvero dopo un’ora vedrai un bel colorito bonne mine luminoso molto naturale . pulisci bene il viao la sera magari fai un leggero scrub idratala e la mattina dopo pulizia prendi una nocciola di prodotto,io la sfrego tra le dita e poi la stendo dal centro viso ai lati,sfiorando le orecchie idem fronte e collo decolletè la massaggio fino a che si assorbe . sulcorpo vale lo stesso ,scrub la sera prima ,tanta crema idratante la mattina bella doccia sciugarsi bene e poi stendere ideal bronze dalla caviglia in su sfiorando collo del piede ginocchia .. massaggiare bene dietro le ginocchia ,polpacci tirandola bene fino a che si assorbe comunque nn macchia ..lava le mani dopo …

  21. Concordo che non si debba assolutamente demonizzare il sole, basta mettersi un spf adeguato, ma qui da noi per la vitamina d è sufficiente uscire di casa, non bisogna per forza prendere il sole ed abbronzarsi, mentre più si va al nord più è difficile (il mio ragazzo doveva assumere vitamina d già attivata). Questo per dire che va anche a gusti, io il sole non lo prendo non perché faccia male ma perché non mi piace l’effetto

  22. Secondo me le formule in mousse sono le migliori, adoro la mousse della marca Cocoa Brown in versione Dark, con i dovuti accorgimenti mi dura una settimana, i primi giorni ovviamente sono un pò più scura, ma svanisce in modo così uniforme e graduale che non te ne accorgi! E dulcis in fundo costa meno di 10 euro ed è senza siliconi e parabeni! La straconsiglio, la uso anche sul viso senza nessun problema 😉

  23. Grazie mille,andrò sicuramente a comprarlo!!Lo metti tutti i giorni?Ho una cerimonia tra 10 giorni e volevo sapere quando iniziare ad usarlo

  24. sul viso si ,ne metto meno deiprimi gg giusto x mantenere colorito sul corpo ogni due gg però dipende dal colore che vuoi ottenere …comunque rimane naturale nn diventi certo marrone solo unbel dorato .
    x truccarmi poi uso una spolverata leggera di terra e un pò di blush pesca o corallo dipende dall’occasione .e colori rame marrone sugli occhi poi li va a gusti ecc ,io ho gli occhi verdi e sono castana con le lentiggini per cui
    X la cerimonia tidirei prendilo subito e fai una prova viso-corpo, due tre giorni di seguito ..così vedi come reagisce la tua pelle e se nnti piace fai in tempo a riparare ….

  25. st tropez sono ottimi li usavo a Londra li da Boots trovi tutta la gamma da Sephora cè qualcosa se no Vita Liberata fa ottimi prodotti li usano anche i ballerini mi diceva un commesso Sephora ed anche Biotherm ,lo fa spray io usavo un gel uscito 3 anni fa però ero abbronzata era x mantenere colore.

  26. Ahahah no intendo che in Italia ovunque siamo non abbiamo bisogno di sdraiarci a prendere il sole per avere abbastanza vit d arrivata

  27. Io vivo all estero quindi lo trovo un Po ovunque, ma lo vendono anche in molti siti tra cui mi ricordo feelunique 😉

  28. figurati se posso dare aiuto su qualcosa che ho provato lo faccio volentieri ..ciao facci sapere poi …

  29. Ciao! 🙂
    io uso l’autoabbronzante da ormai un annetto ed è stato praticamente la mia “salvezza”. Ho una pelle bianchissima e altrettanto delicata, nemmeno un mese di Sicilia riesce a farmi abbronzare minimamente. Ho provato l’autoabbronzante della Lavera perché ecobio e mi ci sono trovata parecchio male, colore araciato, non si assorbe mai e odore nauseante. Qualche mese fa ho deciso di acquistare, dopo continue ricerche e guardando spesso video di ragazze Americane e Australiane su YT, l’autoabbronzante della LovingTan (marca australiana). Mi sono trovata divinamente con questo prodotto, ottimo odore, assorbe subito e colorito molto naturale (se siete interessate vi consiglio di visitare il loro profilo Instagram dove troverete molti B&A di ragazze da tutto il mondo). Purtroppo pero’ vivendo a Londra mi è scomodo ordinare tutte le volte dall’Australia, anche se esiste un negozio vicino a dove vivo, l’unico in Europa a quanto ho capito, che vende questi prodotti a prezzi a mio parere esorbitanti. Adesso ho deciso di provare la mousse abbronzante della BondiSands, sempre australiana. Super consigliata in tutto YT e da qualche mese a questa parte disponibile nei Superdrugs Inglesi! Fatemi l’imbocca al lupo 😀 Baci 🙂

  30. Io con la mousse della LovingTan mi sono trovata benissimo, asciuga in fretta, il profumo è gradevolissimo e il colorito è naturale. l’unica pecca è la reperibilità. Se vuoi ordinarlo ti consiglio di fare un ordine con altre persone in modo da dividere le spese di spedizione (20 AUD). Ciao 🙂

  31. io uso l’autoabbronzante BIO della Lavera, mi trovo molto bene.
    Quello che mi ha stupito è stato il colorito, davvero naturale! Trovo solo che per il viso in estate sia un po’ pesantuccia, ma io ho la pelle grassa e non tollero in generale le creme quando fa caldo.
    Non puzza nemmeno, ricordo di averne provati due prima di questo. Uno era della Dove e l’altro non ricordo. L’odore che rimane sulla pelle era davvero brutto!

  32. zero assoluto! mai usato autoabbronzanti, lampade etc. Gtazie Clio, per me è una bella scoperta, a dire il vero ultimamente ho comprato il guanto vita liberata da sephora, pensando di utilizzarlo per stendere la crema, ora sono indecisa se utilizzare anch’io un autoabbronzante (perchè credo che per le gambe, sia molto utile…) o spruzzare l’olio illuminante per il corpo. Dato gli effetti benefici, opterei x l’autoabbronzante, ma cercavo qualcosa di specifico per le gambe, ma ancora non ho trovato nulla (si accettano consigli, soprattutto se econmici e efficaci, grazie) Baci

  33. ma queste cose sono utili o per preparare la pewlle al sole o per evitare di uscire con la gonna e le gambe bianchissime, senza calza, le mie non sono molto belle da guardare… ciao

  34. io sto provando (per la prima volta in 25 anni!) ad “autoabbronzarmi” un pochino, giusto per evitare che anche quest’anno la gente si spaventi nel vedere la mia solita, naturale “abbronzatura dello studente”…ho preso guanto e crema graduale viso-corpo di Kiko, e non mi sembra male…non lascia nè odori strani, nè macchie, nè untuosità sulla pelle, solo che è veramente delicatissima!! non riesco a vedere una differenza se non veramente minima! è successo ad altre o sarà colpa della mia “base” di partenza color alabastro? 😉

  35. Ciao,grazie della risposta.Io volevo comprarlo dal sito ufficiale(visto che spedisce anche in Italia),tu l’hai preso da lì?

  36. Ma dai… che cattivo gusto proprio :/ A me non mi fa impazzire ma non mi disturba neanche così tanto, mi spiego: sono nata così e mi accetto per come sono, di certo non mi spacco di lampade, mi riempio di terra che neanche negli anni 80 o mi ustiono al sole perchè devo fare la figa abbronzata, però non posso dire che vedermi con un po’ di colore mi dispiaccia. E poi ragazze parliamoci chiaro, non serve solo la genetica per abbronzarsi… MA IL TEMPO.

  37. Detesto gli autoabbronzanti, non riesco a credere al loro effetto naturale, sto al sole per pochi giorni all’anno con protezione alta, torno a casa con un bel colorito dorato e per il resto dell’anno sono FELICEMENTE bianca. Buona serata!

  38. Non c’è niente da fare: nonostante continui a leggere articoli sull’autoabbronzante, preferisco sempre prendere il sole a piccole dosi e applicare la protezione, per abbronzarmi in maniera tradizionale. O in alternativa, rimanere con la pelle bianca come sono di natura.
    L’autoabbronzante non mi ispira, perchè ci vuole tempo, pazienza e bisogna saperlo applicare altrimenti viene a macchie. Troppa fatica..
    Poi continuo a non capire cosa ci sia di così sbagliato nell’avere la carnagione bianca, dato che c’è gente che si “ammazza” di lampade e autoabbronzanti, anche in inverno. (Nulla contro queste persone, però sono solo curiosa)

  39. Sì guarda ero mortificata, anche se ormai dovrei essere abituata… A me non è che non piaccia in generale, trovo che a certe persone doni un po’ di colore… A me però no! Penso dipenda anche dal sottotono e dai colori in generale! Vero, serve tempo E genetica (c’è anche chi si abbronza in mezza giornata fuori!)

  40. Io ho una domanda: ma dopo averlo messo ci si macchia i vestiti o viene totalmente assorbito dalla pelle? C’è il rischio di lasciare macchie su asciugamani ecc?

  41. Mi dispiace ma non mi ispira per niente! Prima cosa se si sbaglia la differenza si nota secondo ci vogliono un sacco di accorgimenti O.o
    Meglio stare al sole a rilassarsi

  42. Certo che il ragazzo sa vendere, eh?!
    La prossima volta rispondigli: Complimenti per la simpatia, stavo per comprarti qualcosa ma ci ho ripensato, complimenti.

  43. Fantastico oggi mi sarei voluta mettere l autoabbronzante x la prima volta ma rimando a domani grazie a te e ai tuoi preziosissimi consigli oggi mi dedicherò allo scrub 😉

  44. Io ero nera marocchina e ho schiarito la mia pelle con gli anni perchè non mi piacevo! Ora sono molto chiara e mi piaccio così!

  45. Ciao Clio! Grazie per i consigli! Sono utilissimi, non avevo idea che il giorno prima si dovesse preparare la pelle.
    Per ora non credo che comprerò autoabbronzanti, però mi sarà utile in futuro! 🙂

  46. Ma come hai fatto a schiarirla?
    Poi nessuna è mai contenta XD, io sono chiarissima e mi sembrano più belle le star un po’ scure (tipo Nina Dobrev e Jennifer Lopez).

  47. ciao clio! ci fai un post sui migliori prodotti per protegge la pelle sotto il sole e quelli migliori per far durare al meglio l’abbronzatura!

  48. I tempi dipendono dal tipo di autoabb che usi… Devi leggere il foglietto illustrativo perchë i tempi variano in base anche a come ë composto il prodotto…. Lo puoi applicare, una volta raggiunto il colore desiderato, in genere una volta alla settimana o ogni 3/4 gg… Dipende perô dal tipo di vita che fai (es piscine, se ti fai lo scrub regolarmente ecc)… Ogni volta che lavi la pelle il colore perde ovviamente…. Con lo scrub perde ancora di più…. Questo però lo devi valutare tu in base al tipo di pelle che hai,alle tue abitudini ecc… Spero di esserti stata d’aiuto!

  49. Ciao a tutte! Volevo sapere se era consigliato prender il sole dopo aver usato le salviette abbronzanti, così da aiutare a sistemare alcune zone che hanno preso meno colore di altre, sapreste aiutarmi? grazie

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here