Ciao ragazze!

Dopo il post dedicato al back-to-school, a grande richiesta, ecco la versione per ex-studentesse: quella riguardo al ritorno in ufficio! Qualunque sia il vostro ambito, una bella fonte di ispirazione possono sempre essere loro: i film e le serie TV ricche di bellissime donne in carriera, di tutte le età, pronte a regalarci spunti nuovi per sentirci a posto anche a lavoro, senza dimenticare un po’ di creatività ed espressione del proprio stile! Siete pronte? Si parte!

@@@julianna marguliesLa bella e sempre elegantissima Alicia Florrick, avvocato in The Good Wife

Partiamo dalle “regole“: se a scuola c’è una maggiore “accortezza”, legata all’età e all’ambiente, sul posto di lavoro si è più libere di esprimere il proprio gusto e il proprio stile. Ovviamente molto dipende anche dall’ambiente che frequentate: lavorate in ambito creativo? Probabilmente potete essere meno sobrie di chi, invece, lavora nell’amministrativo. Siete sempre a contatto con i bambini? Forse non vi serve assumere sempre un’aria super-sexy. Il vostro è un “Men’s World” e volete dimostrare chi siete e cosa sapete fare? Se avete classe, potete giocare ad essere professionali e insieme femminili – che, in generale è l’obiettivo di questo post.

@@lovemyjobtumblr_inline_nojvqzNaEG1t2prcd_500La divertente e “schizzata” Emily, assistente della direttrice della rivista di moda Runway ne Il Diavolo Veste Prada

Avevo suddiviso il post dedicato alle teenager in base ai prodotti utilizzati, ma questa volta presuppongo dei trucchi più completi e preferisco dividere per stili, così che sia più facile raccapezzarsi in base a quali sono i vostri gusti e all’ambiente di lavoro.


NATURAL / INFORMALE

Non tutti gli uffici e i lavori pretendono uno stile austero e iperprofessionale. Esistono ambienti e situazioni per cui ci si può concedere uno stile più rilassato. Soprattutto le ragazze molto giovani, che si affacciano ora al mondo del lavoro, spesso non si sentono a loro agio a presentarsi il secondo giorno con il tailleur, preferendo invece mantenere il loro stile, adattandolo leggermente al luogo (ovviamente se il lavoro non richiede divise ecc).

322-001-new-girl-danceLa mitica e stravagante Jessica Day, insegnante delle scuole medie in New Girl

I look più naturali prevedono un incarnato senza imperfezioni, uniformato da un fondotinta leggero o una crema colorata. Le sopracciglia, nuovo elemento forse rispetto alla scuola, sono curate e definite, così come gli occhi, messi in risalto dal mascara o da una linea sottile di matita nera o marrone.

@@1429642065_zooey-deschanel-new-girl-article

Ho notato poi una cosa: se nei film e nei telefilm in cui gli attori dovevano interpretare teenager e ragazze a scuola, il blush vivace era un vero must, nei film e nelle serie dedicate alle donne lavoratrici, si prediligono terre e blush più sui toni del marroncino, più delicati e naturali.

@@@@@Being-Erica-being-erica-18727211-510-383Erica, giovane direttrice di una casa editrice, in Being Erica

@@@@@Clara_Oswald_The_Day_of_The_DoctorClara, in Doctor Who, insegna inglese alle medie

Sulle labbra sono prediletti rossetti confortevoli e naturali, del genere MLBB, con texture sheer o vellutate. In alternativa, il classico balsamo labbra.

@@@jo_Greys_Anatomy_11x23_JoJo in Grey’s Anatomy è una specializzanda in chirurgia

 

OCCHI INTENSI

Entriamo nel vivo della discussione parlando di occhi. La maggior parte delle donne, soprattutto nel grande e nel piccolo schermo, puntano sullo sguardo. Se si scelgono colori naturali, obiettivamente, l’effetto è “più facilmente” professionale. Mi spiego: uno smokey, anche intenso, sui toni del marrone, probabilmente risulterà meno sgargiante e “importante” di un rossetto viola o di un rosso profondo. Questo non significa che i rossetti siano banditi, ma sicuramente, con gli ombretti si può “osare di più, rischiando di meno”. Ovviamente, comunque, parlo per chi ha mani un pochino esperte!

Ice, Ice BabyBellissima, avvocato di successo, e futura mamma: Marilyn Garbanza sembra il tipo di donna che molte vorrebbero essere. Chi guarda The Good Wife avrà sicuramente un’idea su di lei!

Quello sfoggiato qui da Melissa George è il classico esempio di trucco completo, con tanto di contouring leggero, rossetto nude e sopracciglia definite. Il vero focus è però indubbiamente sugli occhi, definiti dalle ciglia nerissime e dall’eye-liner un po’ spesso, ma addolcito dal beige caldo lungo la piega dell’occhio. Pur essendo molto truccata il risultato è soft e di gran classe!

@@@e44600d93e8ed047_ddd_510_07172013_ab_041_final.jpg.xxxlarge_2x

*****Jane Bingum Ring With Black Stone

Non cambia molto il genere di un’altra avvocatessa della TV: la Jane di Drop Dead Diva lascia a casa l’eye-iner e punta su una sfumatura che dal color biscotto va verso il taupe. Blush più rosato e rossetto liquido nude-malva e il look è pronto!

E se preferite gli shimmer? Eccovi servite! Basta cambiare pagina!

113 COMMENTI

  1. Concordo in pieno! Infatti una mia costante attenzione al mattino è di lasciare a casa i miei amati rossetti viola e optare per nude, malva o rosa. Lascio a casa anche il rosso intenso!

  2. Adoro Olivia Pope e adoro la serie The Good Wife…sarà che lavoro in questo ambito?
    Comunque Clio in Tribunale e in studio hai ragione tu si punta tantissimo sugli occhi e meno sulle labbra, anche perché si richiede e di distrarre troppo i colleghi e i giudici

  3. Grazie! Io ero una delle tante ad aver chiesto questo post! Solo mi rendo conto che forse sbaglio: pur compiendo tra poco 39 anni ed essendo avvocato, non rinuncio al blush rosa e spesso anche le labbra sono sul rosa o fucsia perché sono i colori che mi ravvivano e accendono di più….

  4. Ho lavorato per qualche anno prima in una casa di cura per anziani, poi in ospedale nel reparto di chirurgia addominali. Fortunatamente mi sono sempre trovata in ambiente piuttosto aperti (lavoro in Svizzera): capelli legati con chignon ma anche qualche coda o treccia, rigorosamente unghie senza alcun smalto e mani ben idratate e niente collane/bracciali/anelli. Per il trucco le regole prevedono trucco leggero…Non volendo rinunciare ad “essere me stessa” ho ovviamente rinunciato a rossetti intensi, fluo o matte, ma non a fondotinta e blush, e linea (spessa e con codina) di eyeliner nero e tonnellate di mascara, le labbra con balsamo labbra o rossetti nude leggeri. Fortunatamente, e probabilmente essendo giovane, non mi è mai stato rimproverato il look, assolutamente contenta perché sono una di quelle ragazze che non esce di casa senza make up /: purtroppo ho saputo di amiche che, lavorando in altri posti, hanno avuto molte più limitazioni….
    Comunque ora sono tornata all’università quindi niente più limiti! 😀

  5. Ciao, collega al rapporto! E vero in tribunale si punta molto sugli occhi…tra l’altro la tua scelta della smoky al contrario è di super tendenza! Io, purtroppo, sono anni che trucco solo la palpebra Superiore ed in modo soft perché mi sembra che truccare quella inferiore mi invecchi ed evidenzi la stanchezza, perciò o lascio tutto molto naturale curando molto la base e mettendo un po’ più di blush o, soprattuto, l’estate, punto sulle labbra. Ahhh però quanto amo alcuni trucchi sugli occhi che vedo a molte colleghe!!! Poi, come ho scritto sopra, forse sbaglio, perché i rosa e i fucsia sono i colori che più mi donano e mi ravvivano, così li uso spesso anche sul lavoro…tu che ne pensi? Grazie ciao

  6. oh che bello!!! io sto proprio per ricominciare a lavorare e rispetto al passato questa volta e’ richiesto un po piu di apparente professionalita nel vestire. e di conseguenza anche nel trucco-parrucco. Sebbene lei abbia ben piu anni di me adoro lo stile di Claire Underwood di House of Cards (Robin Wright mi pare) e’ sempre molto elegante e femminile, stessa cosa per un altro personaggio, Jakie Sharp. Quando io e il mio ragazzo guardiamo la serie lui mi prende sempre in giro perche ogni due minuti “uuuh nice dress!!” XD
    Secondo me il loro e’ il modo perfetto di essere business senza essere banali. Magari e’ uno stile un po piu adulto, e al contrario loro potrei osare piu colori, ma lo stesso lo trovo di grande ispirazione

  7. oh anche io lavoravo in ambiente “pulito”. Vestito/pigiama bianco, niente trucco, niente smalto, niente accessori, capelli legati e spesso la retina. Per i capelli ok. si puo essere creative ed eleganti. Accessori posso accettare, o almeno metterli e toglierli a necessita. Ma il resto? appassionata come sono di nail art e insicura com’ero della mia pelle acneica? Ok ogni tanto, ma ogni giorno?? No. Questo e’ stato uno (ma naturalmente non il piu importante) dei motivi per cui me ne sono andata. Non mi sentivo me stessa e quei momenti a ritoccarmi il trucco in altre situazioni mi facevano sentire meglio e mi rilassavano…

  8. È davvero interessante questo articolo, sono consigli che spero mi serviranno in futuro, per ora sono ancora una semplice ragazza universitaria

  9. X fortuna lavoro in un azienda giovane e legata al mondo della moda.. non ce la potrei fare a rimanere sempre così “minimal ” e naturale..anche perché non faccio molto a livello di uscite dopo lavoro , con il bimbo piccolo le uscite sono ridotte. . Non saprei quando poter sfoggiare colori vinaccia ecc..

  10. terza collega a rapporto, si punta moltissimo sugli occhi, vero vero e vero, anche perchè l’effetto “rossetto vodafone – tutto intorno a te nn aiuta nelle cause ” ahahahah

  11. Sacrificare il rossetto è inevitabile.. Tra il caffè, ed il parlare sarebbe stucchevole per me passare in bagno continuamente a ritoccarlo.

  12. Mi stavo giusto chiedendo se richiedere a Clio un post x chi lavora in ambito sanitario ma leggendo il tuo commento ho trovato le risposte..e le conferme a quello che pensavo!!

  13. Wow super bello questo post relazionato alle serie TV ! In effetti io prendo molta ispirazione dalle serie che guardo sia per li stile che appunto per come e quando usare makeup differenti quindi…davvero azzeccato questo post! Io lavoro in un ambiente che non richiede un trucco forte ma io non posso farne a meno e punto sempre sugli occhi!!

  14. Per la maggior parte delle volte sono completamente nature, anche se sono sempre a contatto con il pubblico. Soprattutto quando comincio i turni alle 4.30 del mattino. XD

  15. mi fa sorridere il perchè, secondo me, si può puntare sugli occhi ma non sulle labbra in certi ambienti: nonostante uno smokey richeda mooooolto più impegno di mettersi un rossetto rosso, a lavoro finito gli uomini non si rendono neanche conto che una donna con uno smokey naturale è truccata. e magari ci ha pure messo un sacco di tempo. se una donna invece entrasse in ufficio completamente struccata MA col rossetto rosso: allarme, è truccata. poverini (in senso affettuoso), a volte pensano che ci svegliamo proprio così, con lo smokey marroncino leggero

  16. Io lavoro come educatrice infantile, mi alzo particolarmente presto la mattina e mi trucco al volo sul bus spesso…. Mi piacerebbe fare un trucco completo ma non si può.. Quindi correttore per le occhiaie, bb cream leggera, blush in crema, sistemo le sopracciglia e metto un burrocacao colorato!! Il minimo indispensabile (niente mascara perché ho le extension) 😉

  17. L’unica richiesta che ho ricevuto e’ stata di non indossare lenti a contatto al lavoro e gonne/pantaloni corti, per ragioni di sicurezza. Quindi camice, occhiali di sicurezza, scarpe anti-infortunistiche…Naaa il rossetto non me lo toglie nessuno!!! Di qualsiasi colore! Manteniamo almeno un briciolo di femminilita’!

  18. Ciao Clio, non centra nulla con il post ma volevo chiederti: faresti un post dedicato alla matita marrone e ci faresti vedere anche le tue preferite? 🙂

  19. Lavoro al weekend come cameriera e siccome la divisa è piuttosto triste (pantalone nero grembiule nero carica bianca o t shirt nera) mi trucco con una riga di eyeliner e rossetto lampone-viola.. che dite approvate?

  20. Propongo un coolspotting Fiction Edition su Arrow! Laurel e Felicity hanno sempre dei make-up favolosi, specialmente in ambito lavorativo

  21. Beate voi!!!!!!
    A parte che il mio lavoro non è nè fisso, nè tanto meno continuativo (adesso per es.sono a casa), io lavoro perlopiù con uomini……e uomini che fanno lavori pesanti. Già sono donna, già sembro più giovane, già mi presento come quella che deve insegnare loro delle cose……se mi vedono iperfemminile purtroppo la mentalità è ancora quella che ben immaginate.
    Quindi sempre pantaloni, e trucco che c’è ma non si vede. Sugli occhi solo mascara, sulle labbra rossettino-ino-ino nude…..ma solo perchè se non lometto ho le labbra cadaveriche. E niente orpelli vari.
    La mia felicità è quando vengo a sapere che lavorerò con donne….lì mi scateno!
    Il bello che poi, quando non lavoro, di giorno, sono una da scarpe da ginnastica e tuta o quasi…..e entro anche nei negozi di make-up così!!!!

  22. Io invece non riesco a rinunciare al rossetto fucsia! Sarà che sono giovane e sono un’estetista ma nel mio lavoro mi sento a mio agio sempre, che sia truccata o struccata 🙂

  23. Mi riconosco in Jessica Day seconda foto perché ho gli occhiali con una montatura nera e colori simili ai suoi.
    In questo caso il trucco che preferisco da ufficio o da tutti i giorni prevede:
    1)correttore per illuminare le zone d’ombra: sempre, anche senza fondotinta.
    2)sopracciglia più marcate ma sempre naturali.
    3)ombretti non troppo shimmer-glitterati ma nemmeno opachi: una via di mezzo difficile da trovare a pochi euro.
    4)occhi delineati, ma in modo sottile e verso la parte esterna e sfumando la matita leggermente.
    5)rossetto semicoprente ma lucidino e per il colore proprio quello della foto.
    Per anni ho portato il malva, ora lo trovo troppo ‘donna sobria e matura’, mi piace altro…sarà che non voglio più sembrare troppo matura ;-P

  24. Trovo carini questi post ispirazione però sono dell’idea che ci si debba truccare come più ci piace, ovviamente con qualche limite. Il trucco è un modo di esprimerci, di valorizzarci, ecc, per questo mi piace scegliere il tipo di trucco e i colori in base a come mi sento, a come mi va in quel momento piuttosto al colore che va di moda, poi un pizzico di originalità non guasta mai! 🙂

  25. Anche io amo truccarmi come più mi ispira. Anzi, propongo a Clio un post sul trucco che ama di più fare su stessa in questo momento.

  26. Io mi sfogherei!!! Per lavoro sono sempre truccata, il fine settimana mai. Se esco la sera con altra gente mi sbizzarrisco di più. Adesso che sono a casa mi trucco comunque per uscire. Giusto il minimo, ma mi piace.

  27. Fai bene, ti invidio! Io se esco con amici e relativi figli non metto trucco vistoso, ma mi trucco sempre e sono l’unica donna a farlo o quasi.
    Se invece esco con mio marito e figli mi sfogo.

  28. Io vorrei un post per chi porta gli occhiali….sia per il lavoro sia per la sera, io ho le lenti progressive che mi ingrandiscono gli occhi ma, allo stesso tempo, sono un pò “coperti” dalla montatura…che fare? senza tenere conto del fatto che quando mi trucco non vedo niente e spesso mi sento una strafiga ma poi, una volta messi gli occhiali….!!!!! 🙁

  29. Io lavoro in ufficio e non a contatto col pubblico quindi non ho particolari restrizioni. Mi trucco come mi piace e secondo l’umore cercando di non esagerare e quindi abbinando occhi neutri a rossetti colorati o un occhio più strong e delineato a rossetti nude e sobri. Se però ho una presentazione in genere vado di marroncini sugli occhi e nude sulle labbra

  30. in ufficio x fortuna non ho problemi, mi trucco come voglio, ma mai esagerato. Quello che ritocco sempre è il rossetto. Ogni tanto anche le unghie, hahahahaha, ma di rado, solo se sono messa ad angolo ;D

  31. mi associo!
    ho gli stessi problemi, mi trucco alla scrivania, con uno specchio piccolo perchè così mi posso avvicinare bene, ma certe cosenon riesco a farle….tipo l’eyeliner. Un po’ è ciompaggine, un po’ è talpaggine ahahah.
    Io sono miope e astigmatica, ma ho ancora una montatura abbastanza piccola, non quelle enormi che si usano adesso.

  32. io per uscire x cose banali, spesa ecc faccio solo la base, perchè ho il complesso delle macchie da brufoli, ma mi scoccia truccarmi gli occhi per uscire magari due ore!

  33. Fortunatamente lavoro in un ambiente che non esige una certa etichetta, tranne il buon senso. Oggi sono in ufficio con maglietta a maniche 3/4 a righe, jeans e vans. Fate un po’ voi! 😀 per il trucco dipende come mi sveglio alla mattina. Non vado comunque oltre la base e al massimo ombretto neutro (o smokey leggero sui toni del marrone) con l’eyeliner nero… ma devo avere proprio voglia! XD
    Il rossetto è off limits (MLBB a parte). In ufficio siamo tutte donne e nessuna si trucca molto (l’unica su cui potevo contare è andata in pensione, quindi ciccia -_-“), ma lavoro in un’azienda di oleodinamica in cui su circa 120 persone solo 12/15 sono donne…e gli altri sono un ammasso di assatanati. Quindi me ne sto tranquilla che di frecciatine me ne becco già abbastanza!

  34. no beh l’eyeliner è una mission impossible!!! 🙂 🙂 Anche depilarsi le sopracciglia però non è semplice e neanch’io ho una montatura enorme (ma neanche rettangolare, sono ipermetrope con lenti progressive = quasi cieca 😀 )

  35. Ma io non ho trovato il link per scoprire qual è l’iconico rossetto rosso di Joan in Mad Men. Chi mi illumina 😛 !?

  36. eh ho capito che lenti sono…..e l’effetto non è bellissimo. Io ho una gradazione abbastanza alta ma nemmeno esagerata, le lenti in lantanio e l’effetto che fanno non è brutto, diciamo che nè ingrandiscono nè rimpiccioliscono…..ma comunque l’occhio è sempre un po’ coperto e in ombra. Io me ne frego un po’ della teoria, se un trucco mi piace lo faccio…..il problema non è cosa fare che stia bene, ma cosa RIESCO a fare! Per le sopracciglia me la cavo ancora perchè sono scure, su pelle bianchissima, la pinzetta è corta quindi riesco ad avvicinarmi ahahahhahaha detta così fa ridere, ma è vero!!!!!

  37. a me piace moltissimo quello di Anna Hathaway, quello azzurrino, ma temo sia adatto alla forma dei suoi occhi, trovo sia incantevole e poi l’azzurrino non l’ho mai visto nei tuoi tutorial, l’azzurro e il blu, si, ma il celestino, no. Mi sbaglio?
    sarà che lavoro in ufficio che mi sono innamorata di nuovo del marrone e prediligo il nude? ciao, grazie

  38. Siiiii Olivia Pope e Scandal!!! Io li adoro, e adoro il look di lei, sempre vestita di bianco/grigio/nero ma super elegante e fine!!
    Mi aggrego a quelle che chiedono un tutorial su ragazze con occhiali!!
    E poi Clio….piu’ tutorial e review ti pregoooo!! Baciiiii

  39. Ciao Clio, leggendo i tuoi vari post su trucco al lavoro mi sono sempre chiesta, ok ufficio, avvocato, pr, insegnante, commessa in un negozio…ma e il mio? Io lavoro in un magazzino di ferramenta giardinaggio, ho a che fare con uomini, anziani, e un po’ meno con le donne, anche se abbiamo degli articoli tipo di decorazione… che stile si adotta in questa caso? a me piacerebbe anche truccarmi, per avere un aspetto curato, però vorrei trovare un look che non mi faccia sembrare troppo perfettina o troppo fatalona…che faccio? considera che a volte devo anche caricare scatoloni e sacchi nelle macchine….

  40. Ho avuto la fortuna di lavorare per diversi anni in un’azienda che produceva abbigliamento. Per questo, le mie mise in ufficio mi consentivano di sbizzarrirmi con abbinamenti e generi particolari che difficilmente chi lavora in banca, per dirne una, può permettersi di esibire a lavoro!!!
    Per il make up, rigorosamente curato e spesso abbinato a qualcosa che avevo indosso!
    Ora che lavoro momentaneamente nella pubblica amministrazione, ho dovuto “ridimensionare” i miei outfit, ma senza rinunciare ad un make up ricercato e ad accessori di spicco!!!
    Besos

  41. Riflessione: rileggendovi un po’ tutte, mi sento di dire che alla fine quello che conta non è tanto il make-up in sè, ma l’aspetto generale. Ovviamente per prima cosa dobbiamo sentirci a nostro agio, questa è la base. Ma sia che lavoriamo in ferramenta, sia in ospedale, sia in una agenzia pubblicitaria, basta non eccedere e credo vada bene tutto. Ma più che col trucco, con l’aspetto in generale. Cioè io non mi stupirei se l’infermiera in ospedale avesse un rossetto bordò. L’estro nel make-up non lo vedo mai eccessivo, tipo uno smokey o un rossetto rosso, se tutto il resto è adatto al genere di lavoro che si fa.
    Diverso è il concetto di lavorare in un ambiente puramente maschile, e di maschi di un certo livello…..perchè qui c’è da andare a sbattere con i loro pregiudizi e la loro mentalità……ed è dura fargliela capire!

  42. io invece ti capisco. Tu puoi sicuramente truccarti come ti va…..ma capisco la mentalità giudicante di un certo tipo di uomini, soprattutto quelli che fanno lavori manuali , che hanno ancora l’idea retrograda che una donna già non ne capisce un c****, se poi è truccata, è una poco di buono,o una facile.
    Scusate, ma ci lavoro con questi uomini, e so benissimo come la pensano!

  43. Al lavoro, non posso spaziare, troppo con l’abbigliamento, che deve essere sobrio….
    Col make-up mi rifaccio….
    Certo, tento di essere non troppo too much, ma spazio. Ormai ci hanno,fatto il callo, le donne.
    Gli uomini, tentano di fare i cretinetti, poi però li metto in riga

  44. Ah, il trucco al lavoro! Poiché non lavoro in un ambiente molto ‘aperto’, devo necessariamente limitarmi. Niente rossetti accesi, ahimè! In realtà, i miei problemi principali sono:
    1) impossibilità di ritoccare il trucco
    2) microclima ambientale degno della foresta pluviale (anche d’inverno) e, di conseguenza, base che si scioglie miseramente!
    Non so proprio come fare, ho provato di tutto ma dopo poco mi ritrovo con la pelle lucidissima e sto perdendo proprio la voglia di truccarmi per il lavoro… consigli?

  45. Non mi avete fatto il trucco e parrucco apposito per chi lavora in magazzino! Mi sento discriminata! 😛
    Io non sto lì tanto a guardare il capello: mi vesto a caso, mi trucco a caso, mi pettino ancora più a caso!

  46. Se fossi in te opterei in un look molto sobrio, appena accennato. Per esempio un ombretto nude sulla palpebra superiore, matita nera sulla rima inferiore interna (magari Clio non approverà, ma a me piace, soprattutto poichè io ho gli occhi azzurri e con la matita nera dentro sottolineo e valorizzo molto lo sguardo)oppure la sostituisci con una color burro. Tanto mascara e un tocco di balsamo colorato 🙂
    Volendo potresti anche prendere ispirazione dai trucchi di Dakota Johnson in 50 sfumature di grigio, ha un trucco mooolto naturale però appare comunque curata.

  47. Ciao Clio, belli i look da ufficio!
    Che bello anche tu conosci Being Erica!
    Poi ovviamente mi piace Grey’s anatomy!

  48. educatrice anche io (ma con disabili, nelle scuole e in 162!). anche io come te curo un pò la base e rossettino che mi ravvivi un pò e via! avercelo il tempo per fare uno smokey la mattina presto… preferisco soffermarmi di più a fare una colazione sostanziosa visto che spesso non ho neppure il tempo di bere a lavoro! 😀

  49. Che dire… questo post mi ha messo un po di “malinconia” perché dopo la gravidanza mi hanno licenziata… spero di ritrovate presto lavoro così mi potrò applicare!

  50. Mi dispiace. …e ti capisco…a me hanno orima fatto mobbing un anno e poi licenziata…pensa che ho conosciuto Clio su real time perché la seguivo quando la mattina ero a casa. …e il make up mi ha aiutato a svagarmi un po’…

  51. Ho cominciato da poco a lavorare e devo dire che non ho un make-up fisso. In base a come sono vestita o a come mi gira la mattina, decido: base con bb cream, blush, sopracciglia definite e solo mascara, a volte aggiungo una matita marrone o bronzo, a volte una matita colorata (una volta ne ho messa una a mo’ di eyeliner arancione perché si abbinava con le scarpe), a volte sono completamente struccata… L’unica cosa che non metto sono i rossetti, perché quando mi trucco poi non voglio pensarci più per il resto della giornata, e anche perché devo bere direttamente dalla bottiglietta e si sbaverebbe tutto!

    Clio però non hai descritto secondo me una categoria molto particolare, di cui facevo parte: le CAMERIERE! Loro devono stare a contatto con la gente, quindi essere presentabili, anzi meglio ancora se carine, ma al contempo devono sgambettare tutta la sera o stare in cucina e sudano!

    Altra richiesta: coolspotting fiction edition di MASTERS OF SEX?? Mi sta intrippando un sacco questa serie e hanno dei trucchi molto interessanti!

  52. Attendo con ansia il coolspotting fiction edition. Non dimenticare la bellissima mediatrice Kate Reed, ovvero, Sarah Shahi! Sarebbe bellissimo se facessi un intero coolspotting su di lei Ahahahahahah Grazie Cliooooo :-))

  53. Bel post! Clio mi piacerebbe approfondissi il trucco da ufficio per chi indossa gli occhiali e, dovendo toglierseli per truccarsi, é un talpetta che cerca di capire cosa sta combinando con matite e ombretti. Help!! Vedo il mio sguardo cosí spento dietro le lenti!!

  54. cara, lavori anche tu in un settore simile? E’ proprio vero…son dieci anni oramai che sto in questo posto e gli uomini continuano a pensare che non capisco un emerito cavolo, nulla vale come la parola di un uomo… se dico la stessa cosa che dice mio fratello a lui credono a me no… Non tutti sono così…però la maggior parte…. grazie del pensiero :*

  55. in effetti non ho mai provato i balsami colorati…qualche suggerimento? Ho gli occhi scuri e mettere la matita nera mi fa un certo che la mattina alle sette e mezza, però magari sfumandola bene….

  56. ah si, anni fa mi facevo le unghie col gel da una mia amica estetista e mi piacevano un sacco, anche rosse, non mi sembrava fossero volgari eppure uno, gli do lo scontrino in mano e mi fa: sai vero chi si mette quel colore sulle unghie?!

  57. Il rossetto fucsia lo uso anch’io, magari non tutti i giorni ma lo uso, soprattutto se so che non devo passare subito dal bar

  58. Esattamente!
    Poi, diciamo la verità il giudice o il collega che ti guarda la bocca, anche no! Soprattutto perché sul momento penserei di avere il rossetto sbavato o sui denti!

  59. Già alcune sembrano avere truccatore e parrucchiere a casa! Ma ci sono anche look davvero improbabili…comunque complimenti: 3 figli, che meraviglia! Io, purtroppo non ne ho…spero di poterne avere presto…ma non sono impeccabile e, soprattutto, non riuscirei mai ad usare i super tacchi che vedo indossare a tante colleghe dalle 9 del mattino!
    Io anche per il giorno uso più rossetti lucidini o satinati, la sera amo quelli opachi e velvet, ma mio marito vorrebbe solo rossetti lucidi…ciao

  60. Ciao Clio! Io lavoro in un ufficio e il mio trucco giornaliero è: crema idratante, correttore per le occhiaie ehhhhh 😀 matita nera, mascara, burrocacao o lipgloss trasparente e un tocco di blush 🙂

  61. I rossetti opachi gli ho, altrimenti non sarei donna affetta da rossettite, però noto che mi rendono il labbro superiore più piccolo di quello che è e così li uso veramente poco, inoltre soffrendo di labbra super secche in alcuni giorni se li mettessi si vedrebbero tutte le pellicine…e quando dico tutte, credici!

    I tacchi a casa mia sono quasi del tutto banditi, con enorme dispiacere di mio marito che vorrebbe tacchi a spillo anche in bagno. Però dopo aver visto “le colleghe perfettine” in udienza e non volendo avvalorare la tesi tris mamma ( di figli piccoli ) = sciatta ho deciso di indossarli anch’io, ma li porto in borsa e quindi me li infilo in bagno prima di entrare in aula, mentre se sono con un cliente li indosso in studio che grazie a Dio è molto vicino al Tribunale

  62. Amo la mia rossetti tre e tutte coloro che ne sono sanamente affette! Mio marito ama le ballerine e poi, visto che con i tacchi sono più alta di lui, un po’ la cosa lo infastidisce…il giorno del matrimonio ho scelto un tacco 5 per essere 1 cm più bassa di lui:-))! Perciò li uso nelle occasioni speciali, la sera, ma anche se ho appuntamenti o udienze “importanti”. Ho pensato più volte di infilarli in borsa, ma è sempre stata piena e giro a piedi…
    Una domanda: tu cosa usi per i ritocchi beauty durante la giornata? Come è composta la tua trusse in ufficio/borsa?

  63. Adoro i look di Alicia e Diane di The good wife e Joan di Mad Men: non rinunciano al dettaglio importante, facendo apparire tutto molto equilibrato 🙂
    Studio giurisprudenza e tra un po’ dovrò fare uno stage. Mi sa che un rosso lampone tamponato ed abbondante mascara possono essere una buona soluzione senza rinunciare al colore, mentre rinuncio agli smokey perché non mi ci vedo più 🙂

  64. La mia trousse è colma quasi quanto la mia borsa, anche perché dovendo portare a scuola 3 figli non riesco a truccarmi a casa…ovvero potrei ma il risultato sarebbe grossolano e poco preciso e così evito. E poi mi piace sbaciucchiare i miei figli prima di lasciarli e con il rossetto gli stampavo sempre lo smack come giustamente mi fece notare un giorno mio figlio.
    Così a casa faccio solo la base e il resto in macchina prima di prendere la metro, mentre se sono di fretta, direttamente nel bagno dello studio…pensa che i colleghi già lo sanno e mi lasciano il bagno libero se mi vedono di corsa ( ‘sti simpaticoni)
    Tu come ti regoli?

  65. Io anche quando sono con i miei nipoti, evito rossetti e gloss per poterli sbaciucchiare meglio!
    E, anche io, se sono di fretta, a casa curo molto la base…se vado subito in tribunale metto anche mascara e un rossetto “facile”, in caso contrario mi trucco a studio, ma nella mia camera davanti alla finestra.
    Per quanto riguarda i ritocchi, ho sempre dietro: il correttore effacernes di lancome per le occhiaie e il correttore a penna di la roche posay per i punti luce, salvia trine assorbi sebo o cipria, pettinino per le sopracciglia, burrocacao e il rossetto “del giorno”, a volte porto il blush. Se la sera ho un impegno spesso porto matita e rossetto della stessa tonalità di quelli indossati di giorno, ma più intensi e corposi è un po’ di illuminante e ombretto in matita per intensificare lo sguardo.
    Vabbè poi ovviamente ho spazzolino/dentifricio, mini crema mani e amuchina, fazzoletti, mini acqua avene…insomma un bel po’ di roba!

  66. Io faccio un lavoro che mi permette di variare abbastanza. Quando so che rimango in ufficio mi metto molto pratica. Jeans maglietta anfibi capelli su con mollette….Altre se devo fare riunioni tendo a uscire con un look più classico e makeup sobrio. Altre volte se ho degli incontri più informali mi concedo qualche bizzarria in più. Ma la mattina non ho mai molto tempo. Quindi tendenzialmente non rinuncio mai alla base. Che curo bene. Il resto dipende dal tempo che rimane. Mascara sempre . Rossetto e ombretto optional…capelli il più delle volte raccolti in morbidi chignon e raramente sciolti sulle spalle.

  67. Lo smoky “al contrario” è nato grazie alle udienze fissate alle 9 del mattino da giudici uomini che evidentemente o non hanno figli, oppure non li accompagnano a scuola.

    Ecco, io ho quasi le stesse cose tue, con anche una cipria, con in più nella borsa, anche qualche gioco dei bambini… se mai decidessi di fare un “what’s in my bag” ci sarebbe da ridere!

  68. Beate voi che almeno potete truccarvi un po’! Io da infermiera dovrei presentarmi completamente struccata in reparto, per motivi igienici. Ma non sopporto di farmi vedere non in ordine dai pazienti, quindi opto per un look molto naturale: correttore, un blush leggero perchè sono molto pallida, mascara sia sopra che sotto. Odio non potermi truccare perchè fuori dal lavoro non esco mai senza smokey eyes, non mi sento me stessa!

  69. Pure io l’ho conosciuta quando ero a casa in maternità 🙂
    Con il” senno di poi” ho avuto la possibilità di crescere i bambini ma l’amaro in bocca ce l’ho ancora…
    Spero nel frattempo tu abbia trovato un nuovo lavoro!

  70. io faccio corsi di formazione, quelli che sono obbligatori in ogni azienda, l’haccp……solo che la sfiga vuole che l’ufficio presso cui lavoro, abbia come iscritti 3 ristoranti e 300mila agricoltori 🙁

  71. Mi dispiace, capisco cosa intendi.. se avessi dovuto rinunciare anchio completamente al trucco Mi sarei sentita un bel po a disagio /:

  72. Non so a me piace, perchè come ti ho scritto su, ho gli occhi chiari e risaltano molto, però magari puoi provare qualche colore diverso. Un po’ di tempo fa Clio aveva fatto dei post dove spiegava quali colori stanno meglio in base ai diversi occhi; per esempio se hai gli occhi marroni, il blu è perfetto perchè fa contrasto e li mette in risalto o sei li hai verdi il viola, e così via.
    Per quanto riguarda i balsami colorati, io non ho ancora trovato il “mio” balsamo, cioè uno che colori e allo stesso tempo mi dia una buona idratazione, senza seccarsi. Ho provato i Baby Lips di Maybelline e anche se non sono particolarmente idratanti, te li consiglio poichè il colore dura molto (a volte a me rimane intatto pure dopo aver mangiato!) e non sbavano troppo facilmente. Mi sono trovata bene pure con quelli di Yves Rocher, dei quali mi piace che siano superprofumati , anche se il colore è molto naturale (parlo su di me e in particolare quello alla ciliegia).
    Spero di esserti stata d’aiuto 🙂

  73. Ci fai un coolspotting su Grey’s Anatomy? Mi piacciono tantissimo i trucchi di Jo, la fidanzata di Alex e quelli di April Kepner

  74. claro que si! ieri ad esempio ho provato con la matita viola nella rima interna e mi è sembrato un bel effetto, occhi sottolineati ma non troppo impegnativo…grazie per i consigli!

  75. i signori della terra………ma anche i signori del mondo! loro sanno tutto, loro tengono in piedi il mondo, tutto ruota intorno a loro, loro sono gli unici che lavorano! ggggggggrrrrrrrrrrrrrrrrrr

  76. Io mi sono resa conto l’altro giorno che il mio capo ha scambiato il blush fucsia per eccesso di caldo ahahahahahah sarà che non lo metto mai…e dire che era un velo…OK devo correre ai ripari mi serve un bush marroncinomarroncino 🙂 OK…io lavoro in uno studio di progettazione e vendita di arredamento di interni e lo staff è giovane, i capi sulla quarantina io son la più piccola (29) e faccio formazione del personale. A volte non mi trucco per niente, a volte un po’ gli occhi, a volte rossetti accesi ma mai troppo rossi o troppo scuri. Insomma cerco di essere sempre moderata…approvate?

  77. Se devi essere struccata per motivi igienici non dovresti usare correttore, mascara e blush. O sbaglio? Struccata vuol dire struccata.

  78. Che vergogna, licenziare le donne che diventano madri… Ci sarebbe da fare una causa con fiocchi e controfiocchi…

  79. Motivi igienici è diverso da sterilità. Quando ho fatto il tirocinio in sala operatoria avevo l’obbligo tassativo di non truccarmi perché la sterilità doveva essere assoluta. Ma in reparto non muore nessuno se per caso ti dovesse cadere un pezzetino di mascara 🙂 (che tra l’altro non mi è mai successo dato che come ho scritto mi trucco molto poco).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here