Ciao ragazze!

I capelli sono l’ossessione di molte di noi, e come in estate cambia la beauty routine di viso e corpo, viene spontaneo chiedersi se debba essere aggiornata anche per ciò che concerne shampoo, balsamo e prodotti per lo styling. Nel post di oggi mi concentrerò in particolare su una categoria di prodotti ultimamente molto chiacchierata anche nei vostri commenti: i solari per capelli con SPF!

Se ad ognuna di noi è ben chiaro quali possono essere i danni di un’esposizione non protetta della pelle al sole, qual è invece il senso di tutti quei prodotti solari per capelli che vediamo proliferarere in questa stagione? In che modo possono fare la differenza? Nel post risponderò a questa domanda e vi svelerò quali sono i solari per capelli preferiti miei e di alcune ragazze del Team, quei must-have che non dimentichiamo mai di infilare nella borsa da spiaggia o da piscina!

ClioMakeUp-solari-per-capelli-1

Innanzitutto, come agiscono i solari per capelli? Le riserve di molte, infatti, riguardano la paura che questi prodotti possano ungere e appesantire la chioma, ma attenzione: non tutti i solari hanno questa fastidiosa controindicazione e in ogni caso usarli è sempre consigliabile. Esponendo direttamente i capelli al sole, infatti, li mettiamo a rischio di secchezza e disidratazione e il colore potrebbe sbiadirsi; in generale alla lunga potrebbero diventare più opachi, meno luminosi e riempirsi di doppie punte. Ma soprattutto, l’esposizione al sole senza SPF causerebbe l’invecchiamento precoce del capello.

Che significa? Anche i capelli hanno un iter di invecchiamento che, con l’andare dell’età, si traduce essenzialmente in una diminuzione del loro spessore, e pare che il sole acceleri questo processo.

ClioMakeUp-solari-per-capelli-2-doppie-punte

Se i capelli tinti sono i più sensibili ai danni del sole, anche quelli naturali vengono comunque indeboliti se non utilizziamo prodotti con filtri che agiscano come uno scudo, in particolare per evitare la perdita di umidità. E dato che solitamente questi spray sono oleosi e dunque non vengono applicati alle radici, il mio consiglio è quello di indossare un cappello o un foulard per proteggere anche questa zona.

Una maschera nutriente dopo la doccia o, ancor meglio, durante la notte, farà il resto per mantenere i vostri capelli bellissimi anche d’estate. Ma ora veniamo ai nostri prodotti solari per capelli preferiti!

COSTANZA: CAPELLI LISCI E SPESSI

ClioMakeUp-solari-per-capelli-3-cappello

Costanza ama proteggere i capelli in primis tenendoli sempre racconti e indossando un cappello (nello specifico, IL cappello che vedete nell’immagine :-)) Da molti anni utilizza il Collistar Speciale Capelli al Sole Olio Spray Capelli Protettivo Rinforzante: le piace perché impalpabile e per niente appiccicoso.

ClioMakeUp-solari-per-capelli-4-collistarCollistar olio spray capelli protettivo rinforzante. Su Amazon.it a 12,67€

Ora che l’ha finito vorrebbe provare o il Well Being di Davines, brand naturale di cui aveva apprezzato lo shampoo o il René Furterer Solaire che è famosissimo e quando viveva a Parigi sapeva essere molto gettonato.

ClioMakeUp-solari-per-capelli-5-davinesDavines NATURALTECH well being stress lotion. Su Amazon.it a 14,80€

ClioMakeUp-solari-per-capelli-6-rene-furtenerRené Furterer Olio Solare Protettivo. Su Amazon.it a 20,40€

Se qualcuna di voi li ha già provati, quale le consigliate?

LAURA: CAPELLI SPESSI, MOSSI E TENDENTI AL CRESPO

Laura ha capelli spessi e folti, tendenti al crespo, quindi si trova bene in generale con gli oli per capelli (spesso usa due gocce di olio di Argan puro sui capelli bagnati, dopo la doccia). In spiaggia porta sempre con sé il Velo Solare di L’Erbolario: è un olio, appunto, quindi unge leggermente soprattutto se applicato sui capelli asciutti, ma non in modo eccessivo.

ClioMakeUp-solari-per-capelli-7-erbolario

In generale li lascia morbidi e setosi: abbinato ad un cappello di paglia e indossato quindi solo sulle lunghezze fa bene il suo lavoro e inoltre ha un ottimo profumo!

ClioMakeUp-solari-per-capelli-8-velo-solareL’Erbolario Velo Solare Con Monoi & Olio di Cocco Protezione Capelli SPF10. Su Amazon.it a 13€

Abbiamo “intervistato” anche Silvia e Clio! Per sapere quali sono i loro solari per capelli preferiti e in generale cosa fanno per proteggere le loro chiome in spiaggia, dovete solo voltare pagina!

75 COMMENTI

  1. Je suis Silvia, capelli del tutto simili, quest’anno vado di treccia e olio, di cocco, che ha un spf 6 ed è naturale. Ho pure comprato un cappello quindi mi aspetto capelli altamente performanti. Muahahahahahah

  2. Sono sempre piuttosto perplessa riguardo alla reale utilità dei filtri solari sui capelli. I capelli sono fatti di cheratina, quindi il fusto non può essere danneggiato dai raggi UV. Vanno riparati con foulard e cappelli se tinti, perché vira il colore; se sono naturali prendono invece bei riflessi. I capelli al mare si seccano anche per l’acqua salata, quindi vanno bene oli vegetali NATURALI che hanno anche una leggera azione protettiva dai raggi solari, mentre in genere i prodotti sintetici venduti come protettivi per i capelli contengono soprattutto siliconi, che danneggiano i capelli! Inoltre i filtri solari sono molto dannosi per l’ambiente marino, quindi non vanno applicati quando sono inutili ( non sono solo i tanto demonizzati parabeni ad essere dannosi ). Bisognerebbe cercare di andare un po’ al di là delle banalità propinate dal marketing e studiare un po’ di più prima di dare consigli… per gli acquisti.

  3. Finora Ho usato l’olio x capelli di equilibra, ma dato che contiene olio di lino (che fa benissimo ai capelli x carità) di cui mi da fastidio l’odore, quest’anno punterò ad un altro prodotto, insieme al mio inselarabile cappello di paglia

  4. Grazie Clio! Era da un sacco che chiedevo consigli in merito 🙂 io sto usando l’olio protettivo di Nuxe e mi piace tantissimo, protegge anche dal cloro e non è troppo pesante. Io adoro questo tipo di prodotti anche perché avendo i capelli chiari tendo a scottarmi facilmente la cute e con l’olio proteggo anche lei!

  5. Io non sono un’esperta di capelli ma mia mamma, che è parrucchiera, ogni volta che le faccio una domanda riguardo gli oli per capelli,mi dice:” cosa fa l’olio quando la pentola è calda? Frigge!” Quindi sono sempre stata terrorizzata da questa idea… poi lei ora non fa più corsi di aggiornamento (non lavora più) quindi può darsi che si stia sbagliando… ma credo che siano più utili i prodotti da utilizzare dopo l’esposizione…

  6. Io non ho mai usato nulla sui capelli, ho messo sempre e solo un cappello e via!!! ☺️☺️

  7. Ciao! Mi sembri esperta e vorrei chiederti un consiglio se posso! Quest’anno ho iniziato a usare al mare olio di cocco (quello a uso alimentare) perché a parte che amo il profumo ma ho letto che si può usare anche in spiaggia perché è un olio che non irrancidisce nonostante le alte temperature! Però chiaramente non contiene spf… Che ne pensi? Sbaglio? Fino all’anno scorso utilizzavo quello di equilibra

  8. Buongiorno..questa volta ci avevo visto giusto! Lo spray dell’erbolario all’olio di cocco è quello che avevo consigliato parecchi post fa alle ragazze nei commenti. Un solo appunto per chi vuol comprarlo: non è idratantissimo. Va bene per chi ha i capelli più o meno normali come i miei. Per chi ha già i capelli sfibrati o decolorati ecc. mi diceva mia sorella che fa poco o nulla. orientatevi in tal caso su prodotti più “ricchi”

  9. Non ho mai provato prodotti per capelli da usare direttamente durante l’esposizione al sole. Di norma uso il balsamo spray senza risciacquo di Bottega Verde: ha un fattore protettivo che agisce fino al lavaggio successivo ed è un prodotto che non appesantisce affatto i capelli, cosa per me fondamentale visto che li ho sottili sottili. Comunque se riesco ad accaparrarmelo credo che proverò quello che sta usando ora Clio, visto che mi pare di capire di essere più simile a lei per quanto riguarda i capelli. Speriamo di combattere ancora di più l’effetto donna con capelli da spaventapasseri!

  10. In questo ambito non sono brava, non ho mai usato oli sui capelli quando ero al mare! Ho un olio della Omia con l’argan (non puro, ma è un mix di oli con buon inci), la sua funzione dovrebbe essere quella di lisciare i capelli lasciandoli setosi ma dovrebbe funzionare lo stesso sotto il sole, giusto?

  11. Ciao Clio! Mi sa che proverò quello dell’erbolario, mi sembra il più adatto a me! Ps: ma quanto è carino il cappello di Costanza? Lo voglio anche io!!!!! Un bacione!

  12. Clio potresti fare un post anche sui trattamenti capelli post-spiaggia? Quali shampoo e quali balsamo (specie spray) usare per non avere poi capelli stopposi e naturalmente mossi? Grasssie 🙂

  13. Ciao! Io in spiaggia proteggo i capelli mettendo olio di cocco e facendo una treccia…
    Tempo fa usavano lo spray protettivo e lo shampoo solare di Wella, non male!

  14. Non sbagli affatto. L’olio di cocco va benissimo! io lo alterno al vatika, un olio di cocco rinforzato da amla, limone ed hennè neutro (non colora, cioè).

  15. Io non amo la spiaggia ma per le crociere e in città quando prendo il sole uso l’olio collistar ma quello per capelli colorati e alla sera shampoo e balsamo per capelli castani di John Frieda…se sono tanto secchi olio secco nuxe se no crema riflessante john freida sempre per capelli castani

  16. Sono assolutamente d’accordo con te: gli spray indicati hanno troppi siliconi per i miei gusti. Per carità, ognuno è libero di usare e consigliare quello che preferisce, ci mancherebbe, ma a me Kérastase & Co. non interessano punto.

  17. Domenica ho fatto una giornata in piscina ed ho provato a spruzzarmi l’olio di cocco sui capelli dopo essere uscita dall’acqua… Dopo lavati a casa mi sono ritrovata i capelli morbidi e setosi!

  18. Io la mattina prima di andare al mare (spero di poterci andare presto!!!) mi inumidisco e capelli e metto l olio di cocco, che resiste alle alte temperature e ha un sfp naturale. Me lo porto anche in spiaggia dentro una borsettina termica cosi non rischio di farlo andare a male e lo riapplico dopo ogni bagno. Cosi la sera quando faccio la doccia e come se avessi fatto una maschera preshampoo perche i capelli sono rimasti belli idratati nutriti e protetti tutto il giorno! Io non sto molto al mare, non piu di 10 giorni, 2 settimane quando sono fortunata, pero i miei capelli non ne risentono per nulla! Niente doppie punte capelli che cadono capelli secchi etc. W l olio di cocco!!!

  19. Ciao! Grazie per la risposta! Quindi il fatto che non ha spf non è un problema? L’olio di vatika dove lo compri?

  20. Forse quest’ anno riesco a concedermi tre giorni al mare (evviva!) a metà settembre, finiti tutti gli esami. Stavo proprio pensando di comprare l’olio di cocco per proteggere i capelli in spiaggia… da quello che ho capito funziona benissimo!

  21. Ciao, io ho capelli tinti… di rosso… e devo dire che il mare non è proprio l’ideale per i miei capelli, però devo dire che da quando uso SU/hair milk della Davines il mio colore non stinge tantissimo. Lo alterno con l’olio di cocco, che comunque uso durante tutto l’anno. Per il mio tipo di capelli questi due prodotti sono la miglior soluzione per non ritrovarmi a fine vacanza con i capelli rosso spento/rosa e effetto paglia.

  22. Buongiorno a tutti!Quest’anno ho acquistato un prodotto di Matrix Biolage il Protective Hair non oil con vitamina E,filtri uv,ceramidi e semi di girasole.Non ho ancora avuto modo di provarlo perché non sono ancora in ferie,ma dovrebbe andar bene per i miei capelli fini perché non dovrebbe appesantirli.Il prezzo poi è molto interessante,l’ho pagato 9 euro circa. Vi farò sapere come mi sono trovata.

  23. Ciao A tutte! Io sto usando il kit mush up con olio shampoo e conditioner e mi trovo benissimo! Capelli luminosi e profumati. Consigliatissimo

  24. Non so, premetto che non me ne intendo molto ma io li uso sopratutto per proteggere anche la cute! Essendo bionda chiara dovrei sempre portare un cappellino perché mi scotto la cute mooooolto facilmente, ma giocando a beach per il 90% del tempo che passo in spiaggia e facendo lunghe nuotate non è fattibile. Quindi ho risolto con gli spray, lo so che l’inci non è mai il massimo ma mi aiutano molto (c’è di dire che oltre alla cute protetta i miei capelli si seccano molto ma molto meno).

  25. L’anno scorso ho scoperto il SOLAR HAIRCARE OIL di kiko con SPF 6…non mi sono trovata male e quest’anno l’ho ricomprato. Non avevo mai comprato prodotti solari per capelli e devo ammettere che sia in spiaggia che la sera dopo averli lavati sono molto più morbidi ma non so se è un buon prodotto paragonato a qualche altra marca…qualcuna di voi l’ha provato?

  26. Non credo che gli spray spruzzati sui capelli proteggano gran che la cute, anche perché la protezione è sui generis, dato che i capelli non si scottano. Io userei spray solari concepiti per la pelle o appunto un cappellino, se non si può raccogliere i capelli

  27. premesso che parto con una criticina..ma lungi da me passare per il diavolo contro i post di clio…ma vi ricordate quelli bei post di trucco (di tempo fa?), pieni di recensioni accurate, prima e post utilizzo etc..ecco solo io vorrei qualcosa così anche per i capelli che sono fissatissima? Va bene la lista della spesa dei prodotti ma ..come ti trovi Clio? che maschere usci a mare o in città? quali hai scartato (soprattutto)? shampoo e balsamo che combinazioni? Dove si trovano questi prodotti?

    e per chi, come me, sta cercando di evitare siliconi e co? 😛 mi piacerebbe qualcosa di più approfondito… anche perchè ovvio se no nn leggeremmo, la tua opinione è importante. Un bacio

  28. Dopo una lunga latitanza, ciao a tutte bimbe! Argomento molto interessante perchè, dopo un inverno di colorazioni estreme alla cheratina (fucsia; viola intenso; ecc.), ho optato per una drastica decolorazione verso un platino freddissimo, quasi silver. Ora come non mai, proteggere i miei capelli durante l’estate è diventato essenziale. Premesso che ho una bellissima fibra capillare, ed ho tanti capelli molto resistenti, uso sempre lo shampoo protettivo Redken Diamond Oil. Come balsamo uso il conditioner “Blonde Idol”, ossia un balsamo dal colore violaceo che, grazie agli effetti ottici dei pigmenti, mantiene il biondo bello freddo nonostante i lavaggi. Aggiungo al conditioner una noce di maschera solare dell’imbattibile Nashi Argan. Segue una passata di Redken Extreme Anti – Snap, ossia un siero che applico sui capelli appena tamponati per proteggerli durante l’asciugatura. Infine, prima della pistra e a fissare la piega, due spruzzi di olio solare sempre Nashi Argan, ossia un prodotto miracoloso: ammorbidisce anche i miei capelli decolorati, li disciplina e illumina e, lungi dal renderli pesanti e appiccicosi, li lascia setosi e freschi. Hair – routine assolutamente consigliata a chi ha optato per un cambio di look drastico come il mio. Bacione

  29. Di sicuro ti consiglio di evitare il cloro delle piscine, o ti ritroveresti i capelli di chissà quale altro colore. Per il resto, consiglierei olio di cocco, pettinandoli bene all’indietro, come se fosse un gel.

  30. Non ha il filtro solare, ma i capelli non hanno bisogno del filtro, ma di un film protettivo dal sole, dall’aria salmastra e dall’acqua di mare.

  31. Appena visto! Grazie mille! Ero in vacanza quando è stato pubblicato, per quello me l’ero perso 🙂

  32. Però in questo blog le considerazioni e i consigli attengono al mondo della bellezza; se dobbiamo introdurre considerazioni ambientali per ogni argomento stiamo freschi, non si parla più di nulla, se non di prodotti bio forse. Esistono tanti prodotti non bio che sono validissimi e le ricerche e gli studi condotti sulle loro formulazioni non sono solo inutilità! Bisognerebbe anche studiare il fatto che i siliconi non danneggiano i capelli. Semmai li rendono facilmente pettinabili, il che evita le rotture, i nodi, e i capelli spezzati, e creano una barriera, o guaina, attorno al capello che comunque se non è nutriente in senso stretto, è quanto meno protettiva. Il che è già tanto. Resta il fatto che un buon prodotto non può essere formulato solo con silicone ovviamente! Il bio non è adatto a tutte le pelli e a tutte le chiome, se metto olio puro sui miei capelli, e ne ho provati tanti, mi ritrovo con le lunghezze unte e ingestibili! Per il resto, anche io ho dubbi sull’utilità del spf sul capello, ma una protezione da sale, vento e simili, servirebbe sempre 🙂 bio o non bio insomma…

  33. Alla fine io sono tornata all olio di bottega verde ke ho usato anke l anno scorso e ke ha anke un po di protezione…io lo uso prima di andare al mare o piscina soprattutto x proteggerli dai raggi anke xke li ho chiari e colorati (nn tutti ma abbastanza)il costo è sui 12 euro mi sn trovata abb bene dai nn unge troppo,magari l anno prossimo farò un pensierino su quello di l erbolario o quello di clio oppure mi informo di piu su quello nuovo di yves rocher dato ke appunto cerco cose ke nn ungano troppo,cn filtri e senza troppe skifezze…baci

  34. Ciao! Io da qualche anno uso solo prodotti bio e con buon inci, ma trovo SACROSANTI il tuo commento e quello di una ragazza più sotto che dice, in soldoni, che non è vero che tutto ciò che è chimico/sintetico fa male e tutto ciò che è naturale fa bene in quanto tale. Io gli unici sostanziali benefici che ho visto passando al bio, in ogni campo dell’igiene personale e della skincare, sono stati quelli inerenti ai capelli e alle creme corpo (cioè la crema corpo anticellulite che preparo da me), a riprova del fatto che la pelle del mio viso non ha tratto sostanziali benefici da questa nuova routine ecologica, e quindi non necessariamente naturale=migliore (ovviamente ognuno è un individuo a sè). Ciò detto, i siliconi ed i petrolati non sono dannosi, poichè sono sostanze definite chimicamente come inerti, e in quanto tali non hanno alcuna azione nel senso stretto, piuttosto formano una guaina intorno al capello che impedisce alle sostanze nutrienti di penetrare (ma questa è un’altra storia). Forse il mio commento non ha utilità e ricalca il tuo, ma ci tenevo a far sapere il parere di una che usa prodotti bio ma che non agisce con i paraocchi 🙂

  35. Io sto usando un olio secco della equilibra, il profumo è buonissimo e noto che i miei capelli non girano al grigio topo come capitava sempre prima di scoprirlo!

  36. Io mai utilizzato prodotti con filtri x capelli! Sempre e solo olio di cocco durante e dopo!

  37. Parole sante le tue 🙂 certo che è utile il tuo commento! Io son sempre contenta di poter parlare senza estremismi da nessuna delle parti!! Dietro le varie formule ci sono studi diversi, cosmetologi a lavoro, quindi non si può dire che un’intera categoria di prodotti ci fa solamente male anziché bene! In realtà ognuno di noi ha le proprie esigenze e si trova bene con prodotti che ad altri possono non piacere, si tratta di gusti e di scelte! Io anche utilizzo dei prodotti naturali, aloe in primis. Il mio detergente viso è un prodotto biologico e delicato, alcune creme corpo idem. Ma non mi son trovata affatto bene con tutto! Ho provato tante creme viso naturali ma la mia pelle e gli oli naturali non vanno affatto d’accordo. C’era chi gridava allo scandalo dei siliconi e dei brufoli sul viso, beh per me e altre persone sono gli oli a creare problemi! Devo evitarli come la peste! Esistono tantissime creme anti brufoli efficaci preparate con basi siliconiche-acquose. Com’è mai possibile? La verità è che non si può fare di tutta l’erba un fascio e da entrambe le parti ci son buoni prodotti! Comunque questo è un altro discorso, sto divagando! Riguardo ai capelli, ho provato ma i miei tendono sempre a restare sull’unticcio con l’uso di oli puri! E paradossalmente poco idratati e poco districati! Eppure mi piacciono certi shampi!!! Son d’accordo con te insomma 😀

  38. Io ho preso quello della Athena’s da Auchan o Esselunga! È una bottiglietta! Dura parecchio perché ne basta poco, io lo uso anche x struccarmi! Ha un odore pazzesco perché ha anche il monoi! Quello a barattolo vorrei prenderlo nei negozi etnici che non ho vicino. Alcune ragazze lo prendono da Naturasi mi sembra!

  39. mi dispiace ma dopo aver visto il cappellino di Costanza ho perso qualsiasi interesse nel post…voglio assolutamente quel cappello con le orecchie!
    🙂

  40. Ciao a tutte,io solitamente non bagno i capelli ma li raccolgo e proteggo con cappelli e foulard,tuttavia le rare volte in cui li bagno,appena uscita dall’acqua li risciacquo con acqua dolce e applico una maschera o un balsamo (in gran quantità ) e li raccolgo..alla sera pochissimo shampoo,una noce di balsamo e sono perfetti

  41. Dimenticavo per quanto riguarda la maschera in valigia ho messo quella della mater natura ai semi di girasole e il gloss della phyto

  42. Proverò da Naturasì dato che non ho Auchan e Esslunga in zona! Grazie mille! 😉

  43. anche io mi scotto spesso la cute, anche se la maggior parte del tempo ho su un cappello. basta stare un pò a chiacchierare in riva prima di entrare in acqua (ehm… ci metto un pò ad entrare in acqua, con la “vecchiaia” sono diventata freddolosa) e il disastro è combinato! quindi cosa si può fare? davvero l’ olio protegge anche la cute? e poi non ti ritrovi con le radici unticce quando lavi i capelli alla sera?

  44. Io da quando lo uso non mi scotto più, ovviamente se posso tengo il cappellino ma come ho detto nel commento sopra facendo tanto sport non è possibile tenerlo sempre 😀 quello che uso di Nuxe non unge troppo, anzi è un olio abbastanza secco per essere un olio..

  45. Ciao Clio e Team, io questi prodotti non li ho mai usati. Ho i capelli sottili e lisci (nella foto avevo prima fatto la treccia).
    Comunque sono bellissimi i cappelli di Laura, Clio e Costanza. Ecco anche il cappello non lo uso.
    Ihihih tranquille quest’anno non dovrei andare al mare, quindi i miei capelli sono salvi!

  46. Io l’anno scorso ho applicato la protezione solare viso (spf 50) anche sulla cute e mi sono trovata bene.

  47. Io l’anno scorso ho applicato la protezione solare viso (spf 50) anche sulla cute e mi sono trovata bene. 🙂

  48. io di solito quando esco dall’acqua mi sciacquo i capelli con l’acqua dolce che porto in una bottiglietta e metto olio di mandorle.E lo faccio tutte le volte che esco dall’acqua.

  49. Le mie osservazioni non riguardano tanto l’impatto ambientale dei siliconi, ma il fatto che essi danneggiano il capello e quindi lo rendono meno bello. Creano appunto una sorta di guaina che impedisce anche agli attivi di penetrare e a lungo andare rende i capelli più spenti e meno sani, per cui si ha sempre più bisogno di prodotti con siliconi per mascherare questi difetti. Questo è stato più volte scritto da competenti e autorevoli dermatologhe come la dott. Riccarda Serri e la dott. Pucci Romano. Io non penso affatto che solo i prodotti bio siano validi, ma che siano pochi quelli davvero ben formulati e validi, bio o non bio.

  50. Ciao Rossella, ti posso chiedere quanto costa l’olio di cocco che trovi all’Esselunga? E poi un’altra cosa, potresti postarmi una foto se riesci? Stasera devo appunto andare all’Esselunga e vorrei cercarlo 🙂 grazie e scusa il disturbo

  51. Ma figurati! Nessunissimo disturbo! Il prezzo era in offerta 7/8€ a prezzo pieno intorno agli 11/12€.

  52. Io ho trovato questo sito di un parrucchiere famosissimo di Napoli che è BALATO, ed ha una linea sua di prodotti per ogni esigenza, (anche per il mare) ero scettica, ma ho deciso di acquistarli. Mammamia sono fenomenali!!! Un odore incredibile, una qualità eccezionale! I miei capelli sono rinati!! Io ho preso il tris ABC paradise, però ce ne sono per ogni esigenza davvero!! Fantastici!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here