Ciao ragazze!

Non sono solo le modelle a trovare lavoro grazie alla foto giusta: per motivi diversi, succede anche a chi svolge qualsiasi altro tipo di professione… e intendo proprio qualsiasi. Tutto un’insieme di dettagli che veicolano un’impressione di professionalità, competenza, affidabilità e passione per il proprio lavoro possono contribuire in modo decisivo a farvi prendere in considerazione.

Lo stesso staff di LinkedIn, il servizio web impiegato principalmente per lo sviluppo di contatti professionali, ha fatto alcuni test che hanno dimostrato in via inequivocabile che sostituire la propria foto profilo cambia radicalmente la situazione: attraverso alcuni escamotage che andrò a svelarvi nel post, la stessa persona e – NOTA BENE – con lo stesso CV, senza aggiungere o cambiare in alcun modo le proprie skills, è riuscita ad avere molti più riscontri positivi. Ebbene sì, che ci piaccia o meno, tutti giudichiamo un libro dalla copertina :-)!

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-1

Sul web ci sono milioni di articoli che spiegano come creare un buon profilo per i siti di ricerca d’impiego o, uscendo dal web, come scrivere il curriculum perfetto, ma un recente post che mi è capitato di leggere proprio su linkedin.com mostra come la validità del quadro professionale potrebbe non essere sufficiente.

Jerome Knyszewski, esperto di online-reputation, si è sottoposto ad un interessante esperimento utilizzando 7 sue foto in cui cambia angolazione, colori, taglio, sguardo ed espressione, con l’intento di dimostrare che l’immagine giusta può effettivamente favorire o danneggiare gli sforzi di coloro stanno cercando lavoro tramite LinkedIn. “La prima impressione non ha prezzo, anzi ha un prezzo, se vi imbattete in qualcuno che sembra incompetente e antipatico, le probabilità di farsi assumere sono basse.”

E in effetti, le varie foto hanno impattato sui risultati in modo in certi casi drastico! Potete giudicare voi stesse:

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-2-sbagliataL’immagine “da turista in vacanza” è quella che ha ottenuto i punteggi più bassi. Credits: @linkedin.com

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-3-perfettaQuesta è la foto che invece ha avuto i punteggi più alti, ed è anche quella che Jerome ha attualmente su quasi tutti i suoi profili. Credits: @linkedin.com


ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-4-sbagliataQuesta foto è stata scattata lo stesso giorno della seconda, ma la percezione è drasticamente diversa su un fattore chiave, la “likability”! Credits: @linkedin.com

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-5-erroriJerome racconta che questa è stata la sua foto profilo di Linkedin per quasi due anni; appena l’ha sostituita con quella nuova, ha firmato il suo contratto più importante fino ad oggi. Solo una coincidenza? Credits: @linkedin.com

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-6-comeSembra una buona foto, ma c’è il 20% di differenza di punteggio sulla competenza rispetto alla foto migliore! Impressionante, non trovate? Credits: @linkedin.com

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-7-taglioUn’altra prova che una foto professionale non è garanzia di successo. Credits: @linkedin.com

ClioMakeUp-foto-profilo-linkedin-8-taglioQuesta foto invece ha ricevuto critiche per il taglio a metà della fronte. Credits: @linkedin.com

Quindi, quali sarebbero le regole da seguire affinché la vostra foto su LinkedIn o sul curriculum aumentino le vostre chance di trovare lavoro… O per lo meno che non le abbassino?? Scopritelo nella prossima pagina!

69 COMMENTI

  1. Non metto in dubbio che occorra sapersi vendere ma spero che almeno una letturina al CV venga data comunque 😉

  2. Esatto. Adesso capisco perché sono su Linkedin da anni e non mi hanno mai contattata. Non ho la foto giusta. Scherzi a parte, se servisse solo una foto per trovare lavoro staremmo freschi. La verità è che di lavoro non ce n’è proprio

  3. Spero che nessuno si basi mai su un unica foto. Sarebbe parecchio triste. Oltretutto io vengo davvero ma davvero di

  4. Se per assumerti si basano su una foto allora sono rovinata! Non sono per niente fotogenica!

  5. Ciao Clio! Che carino questo post!!! Non sapevo di questi trucchetti, ma avevo letto tempo che l’immagine può veicolare un’idea di maggiore o minore affidabilità.. Terrò a mente questi suggerimenti! Un bacione!!!! ♡

  6. Ciao Clio bellisismo post ci voleva xk4 nn ne fai 1 propio sul funzionamento di LinkedIn? 1 salutone

  7. Idem. In foto mi viene sempre una espressione terrorizzata, come se avessi una pistola puntata alla nuca. Su Linkedin ho la foto del documento di identità.

  8. Pure io per il curriculum ho usato la stessa fototessera della carta d’identità e si sa come si viene in quelle foto…

  9. Sicuramente dare una bella impressione di se conta molto, il primo impatto e’ importante! Vi consiglio di NON fare come una ragazza che mi ha portato un CV nella fabbrica dove lavoro io, che ha scritto che ha lavorato IN NERO nel tal posto per tot giorni

  10. Grandi ragazze! Bel post 🙂 il mio problema è che non mi piacciono mai le foto “da CV” che mi faccio. Ogni volta che provo a fare delle foto professionali decenti le scarto sempre tutte perché non mi vedo bene

  11. Ciao Clio!!!
    Io sono dell’idea che la prima impressione conta molto o comunque aiuta!!!
    Intendo dire che presentarci in un certo modo è fondamentale!!! Do moltissima importanza alle foto, certo, non arrivo all’eccesso di farmi una maschera capelli o viso prima di andare dal fotografo, però cerco sempre di vestirmi con un colore che doni sul viso e ovviamente sfodero il mio biglietto da visita, cioè il sorriso, che da un’immagine di positività assoluta. Ho sempre ricevuto complimenti per la mia foto sui c.v., anche se devo ammettere che non la cambio da diversi anni, invece sarebbe ora di farlo!!!
    Per quanto riguarda Linkedin, sono già due volte che apro e chiudo l’account, perché evidentemente la foto ha talmente fatto effetto che vengo puntualmente contattata da qualcuno interessato non di certo al lavoro!!! Odio quando succedono queste cose, quindi ho deciso di abbandonare questo social e cercare lavoro nella maniera tradizionale, con cui ho trovato il mio attuale posto di lavoro…invio cv a tappeto!!!
    Ciaoooooooooooooo

  12. Buoni consigli…una cosa che mi ha sempre fatto ridere è che dove lavora mio marito fotoshoppano le foto per dare un’immagine migliore: sbiancano denti, smussano rughe…per dire: mio marito è molto chiaro di carnagione e lo hanno abbronzato un po’ … Che ridere

  13. Giusta osservazione.Ormai l’Italia è una repubblica fondata sul grado di parentela.Sono rarissime le occasioni nelle quali una persona ce la fa perchè ha avuto “fortuna”,se no per il resto passano avanti a noi i raccomandati,che sono coloro che si accaparrano i lavori migliori.Mi auguro che sto sistema ignobile finisca,perchè siamo finiti veramente in basso.

  14. Di lavoro ce n’è purtroppo non quello per cui abbiamo studiato, non quello che vorremo… ed è frustrante sentirsi sempre dire che dobbiamo accontentarci. Mi hanno appena modificato il contratto da un full a un part time… linkedin nel mio caso non ha smosso nemmeno la polvere….

  15. Il mio CV me lo ha fatto mio marito, io stavo in Austria e lui qua in Italia. Mi ha compilato tutto e preparato tutto (ovviamente dopo una lunga, lunghissima intervista al telefono). Pensavamo che così avremmo risparmiato il tempo, qualche mese di sicuro. Poi mio marito si è reso conto di non avere una mia foto tessera così ha fatto una foto alla foto che portava nei portafogli. Col cellullare. Quindi la qualità era pessima. E invece, tutti pazzi per questa immagine sfocata, dicevano che li fa tipo “effetto sogno” e volevano conoscermi.
    Va a capi’ :)))

  16. pure io ho quella e io credevo pure di essere uscita bene, mentre tutti quelli che l’hanno vista hanno storto il naso. Il mio ragazzo ha detto che sembro una terrorista scappata di casa….

  17. 😀 un mito! pensa se si candidava per un posto in banca o comunque che avesse a che fare con le finanze 😀

  18. magari pensavano che avessi usato un bel filtro per creare quell’effetto e l’hanno apprezzato 🙂

  19. Mi dispiace davvero di non poter più non solo partecipare e scrivere sul blog ma neppure riuscire a leggerlo. Non possiedo aihmè un I phone da 1000 euro ma col mio normalissimo smartphone vecchio di due anni sono sempre riuscita a navigare, leggere e scrivere su qualsiasi sito… Sono due settimane che mi è impossibile aprire anche solo l’home: si blocca tutto e la pagina si chiude prima di riuscire a caricarsi (adesso scrivo dal pc) qualcosa è cambiato, probabilmente l’avete stracaricato di pubblicità, niente di male perché capisco che dovete guadagnarci e non lavorate per la gloria ma così avete perso un’utente. Non scrivo questo per fare polemica ma perché ne sono sinceramente dispiaciuta, mi piaceva leggere questo blog e commentare e adesso purtroppo non potrò farlo più.

  20. Infatti e poi e’ andata bene che gliel’ho fatto notare SUBITO e detto di non portarne altri in giro cosi xche se trovava la persona bastarda che denunciava sia lei che la fabbrica in questione non sarebbe stata felice!! A me ha fatto tenerezza/pena poverina!!

  21. Ciao, ho partecipato ad un corso di formazione professionale durato molte ore nei mesi scorsi e una persona ha domandato al relatore ( che nella vita si occupa anche della selezione del personale) se nel curriculum si possano inserire solo le esperienze lavorative ” regolarizzate” o anche i lavori svolti a nero. Lui ha risposto che il curriculum deve contenere le nostre capacità e conoscenze acquisite negl’anni senza tener conto che l’esperienza sia stata fatta sotto contratto o in nero. Ha detto che quindi bisogna scrivere la durata del lavoro e il luogo come se l’attività fosse stata regolare ( ovviamente non scrivere “in nero” come ha fatto la ragazza ma semplicemente elencare il luogo, la durata e il ruolo svolto). Ha ribadito più volte che il curriculum non è un estratto contributivo inps quindi deve contenere anche le esperienze svolte in nero . Il mio commento non vuole essere una critica al tuo ma semplicemente volevo raccontare quello che ho “imparato” al corso in merito ai curriculum e lavoratori a nero. Un bacio

  22. se non fosse per il lavoro a nero di oggi molti CV di 18enni, 20enni e oltre sarebbero vuoti.. : che schifezza.

  23. Hai fatto benissimo ci mancherebbe!! Il tipo ha ragione che si debbano elencare e scrivere tutte le competenze! Giustissimo, l’unica cosa sana da fare e’ usare sempre la testa e arrivarci da sole che certi argomemti non son spifferare!! Detto cio’ che ognuno scriva cio’che vuole tanto se il lavoro non c’e’…non c’e’ cmq!! Purtroppo. Ciauuu

  24. Una buona immagine in generale aiuta molto soprattutto se bisogna lavorare a diretto contatto con i clienti, ad ogni modo sarebbe una caratteristica relativa, di base bisognerebbe prediligere la professionalità ed il talento di ogni dipendente

  25. Questo post mi ha fatto venire in mente quando a scuola sono venuti rappresentanti di un’azienda a parlarci del mondo del lavoro, tra cui anche i cv, ci hanno raccontato di una persona che ha mandato il cv e nella foto c’era lui in tenuta da caccia con tanto di fucile

  26. A volte io sono stata talmente disperata da scrivere anche i posti dove ho lavorato in nero (80% dei lavori che ho fatto)… Ovviamente senza scrivere “in nero”… mi è capitato che ad un colloquio mi chiedessero dei contratti precedenti, in relazione alle esperienze che vedevano sul cv, e ho tranquillamente detto che contratti non me ne avevano fatti, ma se volevano potevano telefonare all’ex “datore” di lavoro per tutte le referenze… Non l’hanno mai fatto, ma di sicuro il datore di lavoro non avrebbe potuto negare la mia presenza per mesi (o anni!) all’interno della sua azienda/attività.

    P.S. ho 26 anni, sono laureata e ho fatto 8 lavori prima dell’attuale, di cui:
    – 5 in nero, dei quali in 3 posti stavo anche sola, aprivo e chiudevo l’attività.
    – 2 pagati coi voucher – per entrambi un voucher al giorno e il resto in nero.
    – 1 con un contratto di apprendistato in una catena di fast food mentre studiavo…

  27. Hai ragione sul lavoro che manca… non ce n’è per chi lavora da 30 anni figuriamoci per chi lo sta cercando !

  28. Altra cosa: non fatevi accompagnare da mamma, papà o fidanzato. Parlo per esperienza: ho dovuto fare un colloquio con una ragazza il cui fidanzato è voluto entrare e assistere al colloquio. Ovviamente così era scartata già a priori

  29. Certo che dev’essere frustrante e anche un grandissimo sbattimento lavorare cosi tanto non in regola e doverlo anche “spiegare”!! Cmq i “datori” di lavoro se ne stra_fregano tanto ormai la maggior parte delle ditto sono srl costituite apposta per togliersi dagli impicci in vista di grosse multe o tasse arretrate…cosa gliene frega a loro di noi che invece vorremmo essere in regola con i contributi e l’inail? ..niente!!

  30. Addirittura? Te pensa come deve passarsela lei con lui come un avvoltoio sempre sulla schiena? Povera… e anche un po persa!!

  31. Io non vengo bene neanche in quelle. Mi sta venendo il dubbio che non è che non vengo bene…ma sono realmente un cesso.

  32. Ti capisco! Nel 2012 quando mi ero diplomata cercavo lavoro. Ho ricevuto telefonate strane! Un signore mi disse al telefono che mi poteva offrire un lavoro da commessa per un negozio di abbigliamento di lusso. E mi disse di indossare dei vestiti che mi piacciono. Io risposi: “Ok”. ahah che scema ad aver pensato che fosse davvero un datore di lavoro. Dopo un po’ mi fa: “Li hai messi?”. Io: “sì” (come no ahaha) e a quel punto mi chiesto di descrivere come sono e come mi stanno. Voleva tutti i dettagli (che ho dovuto inventare dato che di certo non mi sono cambiata per una telefonata). Ovviamente non si è più fatto sentire.

  33. Nessuno è un cesso , tutti abbiamo quel particolare attraente che fa si che a qualcuno piacciamo , certo non a tutti … non è bello ciò che è bello ma è ciò che piace …un proverbio che si dice dalle mie parti . Un altro giorno no ? Dai Cri su di morale mi raccomando , un abbraccio

  34. Io se vedo sul cv una foto troppo impostata penso a una persona troppo concentrata sull’apparire e meno sulla sostanza del lavorare, oh poi saranno pregiudizi miei.

  35. Fortuna che ho trovato lavoro prima della menata del cv con foto!!! Anche su linkedin ho messo una foto di quando ero in vacanza, in posa super relax perché non me ne può fregar di meno di chi la trova appropriata e chi no! Linkedin è diventato il Facebook dei fichi, non lo sopporto! E infine sono convinta che per dimostrare di avere qualcosa da dire, devi avere di fronte persone che siano disposte ad ascoltarti oltre che guardarti. Se tutto si ferma all’immagine siamo fregate ragazze! Il cervello è sexy quanto un bel vestito

  36. Se non ci foste voi a tirarmi su un po’ il morale….hai ragione Gabry….però ogni tanto viene spontaneo chiederselo. Abbiamo modelli di riferimento troppo “esagerati”…..
    Poi a volte ti guardi intorno e ci sono si belle donne in giro, ma altre che insomma. ……proprio belle non sono!

  37. Ma davvero??? Mamma mia, a volte trovo che il mondo faccia davvero schifo!!! Possibile che certe persone si debbano approfittare di che ha buone intenzioni in questo modo?!?? Hai tutta la mia comprensione!!!

  38. io a lavoro vado vestita mooooooooolto casual, nel CV è una delle poke foto in abbigliamento “professionale” ke ho..

  39. noooo addirittura lo hannno abbronzato?? a me il mio compagno piace proprio xkè ha la carnagione kiara!!

  40. Ti rendi conto che buffonata!!! Che poi: a chi interessa se un avvocato è abbronzato?! Anche a me la sua carnagione chiara piace molto…tra l’altro ha i capelli biondi scuro e gli occhi azzurri, perciò è normale che sia chiaro! Assurdo

  41. Oserei dire immagine e tante belle parolone in inglese che fa molto fico. È di moda la fuffa.
    Mi pare diverso anche lo sguardo della foto migliore, oserei dire amichevole e aperto ma deciso rispetto al solo aperto e amichevole.

  42. Sono casi limite…io noto come tanti manager si fotografino quando sono in vacanza in luoghi esclusivi o in barca. Cioè è l’unicacosa bella che capita in un anno perché il resto del tempo lavorano e basta. Che vita triste.

  43. Sì roba da pazzi!
    Ovviamente il nome del negozio me l’ha detto bisbigliando in modo che io non lo capissi!

  44. Incredibile! E poi c’è chi si lamenta che non trova lavoro! Vabbè la crisi ma qualcuno ci mette del suo!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here