Ciao a tutte!
Oggi parleremo di un fastidioso inestetismo che riguarda le mani qualche settimana dopo una seduta dall’estetista, ossia la ricrescita delle unghie dopo aver fatto la ricostruzione!

La ricostruzione unghie, per quanto possa alla lunga non fare bene alle unghie più delicate, è un ottimo metodo per avere una manicure impeccabile per diverse settimane; tuttavia, verso la seconda-terza settimana, già comincia a fare capolino la ricrescita dell’unghia naturale, che crea un fastidioso stacco con l’unghia ricostruita.

Perciò, come coprire la ricrescita dopo la ricostruzione unghie per farla durare più a lungo possibile? Scopriamolo insieme continuando a leggere il post ;-)!

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie

Credits: passioneperleunghie.altervista.org

KEEP CALM AND…IL BALSAMO UNGHIE CI SOCCORRERÀ

Innanzitutto, per avere mani impeccabili, si devono tenere a bada le perfide cuticole, rovina di ogni manicure che si rispetti! Farlo è semplice, infatti usando un balsamo unghie e aiutandoci con un bastoncino di legno, potremo spingere indietro le pellicine e idratare al tempo stesso, oltre alla pelle che vi sta attorno, la parte di unghia naturale che sta ricrescendo.

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (1)

 Questi bastoncini di bosso spingono indietro le cuticole e puliscono la parte inferiore delle unghie, facendole sembrare più pulite e più lunghe. Prezzo: 4€ su Sephora.it

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (2)

L’olio Quench è composto da un mix di oli di cotone, soia, noccioli di albicocca, semi d’uva, mandorla dolce e vitamina E. Per questo è ottimo per riparare le cuticole e le unghie rovinate, donando loro vitalità e prevenendone l’inaridimento e la rottura. Prezzo: 15,90€ su Sephora.it

Vi suggeriamo di usare prodotti appositi, oleosi e non acquosi, poiché l’acqua non è molto friendly con la presa e la lunga tenuta di smalti semipermanenti o acrilici.

CHE SUCCEDE SE LE UNGHIE SONO TROPPO LUNGHE?

Qualora le unghie, per via della la normale ricrescita, stessero diventando troppo lunghe, è giunta l’ora di intervenire accorciandole. Il modo migliore per non rovinare le unghie ricostruite è servirsi di una lima di cartone, e limarle delicatamente seguendo la forma dell’unghia!

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (3)

Kiko, 10 lime in cartone con doppia grana. Il lato giallo ha una grana più abrasiva mentre il lato bianco, più liscio, permette di rifinire la manicure. Prezzo: 2,50€

IN CASO DI SMALTO SEMIPERMANENTE, OCCORRONO SMALTO SCURO E PAZIENZA

In caso di emergenza, e qualora al posto di una ricostruzione unghie completa abbiate optato per lo smalto semipermanente (in questo post vi spieghiamo la differenza), per coprire lo stacco tra l’unghia naturale e quella ricostruita è meglio usare uno smalto di colore scuro, da riapplicare circa ogni 4-5 giorni in modo da far ottenere all’unghia scoperta lo stesso spessore di quella ricostruita.

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (5)

Credits: thefashionpolish.wordpress.com

Inoltre uno smalto scuro otticamente nasconderà meglio lo stacco, maggiormente visibile con i colori chiari.

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (4)

Credits: alfemminile.com

CON LA RICOSTRUZIONE VERA E PROPRIA, È IL MOMENTO DEL REFILL!

Qualora invece vi foste fatte belle con una ricostruzione unghie vera e propria, la tecnica per farla durare più a lungo coprendo la ricrescita è più complessa, e richiede oltre ad una certa manualità anche gli strumenti del mestiere.

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (7)

Credits: unghie.biz

Se possedete entrambe le cose allora la cosa migliore da fare è cimentarsi nella tecnica del refill, con cui si copre il margine tra l’unghia ricostruita e quella naturale riempiendo il dislivello che si è creato. Se però siete ciompette con limette e spingi cuticole, vi consigliamo caldamente di farvi fare il ritocco da un esperto del settore :-P!

ClioMakeUp-Coprire-Ricrescita-Ricostruzione-Unghie (6)

Credits: corsiricostruzioneunghie.org

Ragazze non abbiamo finito, infatti nella pagina successiva vi diremo come fare il refill per nascondere la riscrescita dopo la ricostruzione unghie! Amanti delle unghie e delle manicure impeccabili, siete pronte? Allora andate a pagina 2 per vedere cosa bisogna fare!