Ciao ragazze!

L’estate è sempre più vicina (yeeeey) ed è esplosa la moda degli illuminanti! Soprattutto con la bella stagione l’effetto glowy non può mancare per illuminare ancora di più le giornate di sole e risaltare l’abbronzatura. Per chi è alla ricerca di un buon prodotto senza spendere un capitale, ho preparato un elenco dei migliori illuminanti low cost!

Ce ne sono di tutti i tipi: liquidi, in polvere, in crema… Tutti i brand hanno deciso di puntare sugli illuminanti che, effettivamente, sono un prodotto molto carino da utilizzare per dare al make-up un tocco di lucentezza. Attenzione però ad applicarlo bene, altrimenti il rischio pelle sudata o, peggio ancora, unta è dietro l’angolo! Per prepararvi a risplendere di luce propria, ecco i migliori illuminanti low cost!

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-miranda-kerr

TUTTE PAZZE PER L’ILLUMINANTE!

Il make-up in stile red carpet ha un grande protagonista: l’illuminante. Si tratta di un prodotto che nell’ultimo periodo sta davvero avendo molto successo e che, se applicato nei punti giusti, valorizza i lineamenti e dona un’aria di freschezza al viso.

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-kendall-jennerVia Pinterest

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-17

COME SCEGLIERE L’ILLUMINANTE GIUSTO

L’illuminante è un prodotto che esiste in diverse formulazioni, bisogna quindi capire innanzitutto qual è quella migliore per il proprio tipo di pelle. Gli illuminanti liquidi sono più leggeri e possono essere utilizzati sotto il fondotinta per ottenere un effetto luminoso, ma super naturale. Quelli in crema e in stick sono invece più pigmentati e sono da stendere solo in alcuni punti. Infine quelli in polvere possono avere diversi finish, a seconda dei quali possono essere applicati su tutto il viso o soltanto in zone specifiche.

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-12Credits: Allure

Per quanto riguarda la colorazione invece, la cosa più importante è sceglierla in base alla carnagione. Deve notarsi, ma non troppo, ovvero deve fondersi perfettamente con il resto dell’incarnato, altrimenti rischiamo di sembrare delle palle da discoteca!

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-9Credits: Makeup Geek

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-15Credits: PopSugar 

La luce cattura l’occhio, per cui è bene prestare attenzione al tipo di illuminante che si sta usando e soprattutto non esagerare mai. Se vi truccate in casa, può essere che con la luce artificiale o comunque tra le 4 mura l’effetto luminoso non si noti molto, ma ricordatevi che uscendo alla luce naturale il tutto sarà molto più evidente! Una quantità eccessiva di illuminante, oltre che dare l’impressione di essere sudaticce o unte, evidenzia i pori dilatati, le rughe, le varie imperfezioni e la secchezza della pelle.

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-14Così è decisamente troppo!

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-16Credits: The Lady Loves Couture 

ClioMakeUp-migliori-illuminanti-low-cost-gigi-hadidÈ tutto un gioco di luci!

Ragazze, vi piacerebbe realizzare un make-up con una base fresca e luminosa ? Pronte a scoprire quali sono i migliori illuminanti low cost? Andate a pagina 2!

32 COMMENTI

  1. A me piacerebbe prenderne uno (pensavo a Nabla/Neve) ma, appunto, mi frena il timore di metterlo male e sembrare una cretina…
    Buona settimana a tutte!

  2. Tra gli illuminanti in stick aggiungerei quelli di Shaka, vengono circa 3-4 euro, e secondo me sono buoni! Ci sono molte colorazioni, io ne ho presi due, lo 03 (nude, è un bel rosa perlato) e lo 06 (dark bronze, mi piace perchè illumina ma al contempo scolpisce, essendo sul marroncino)! In più hanno anche un buon profumo e sugli zigomi secondo me sono perfetti!

  3. Ne ho provato qualcuno, ma niente. Mi sento una trota…. e poi non essendo più giovanissima, mi segra il viso. Mahhhh

  4. A me piace moltissimo l’illuminante, insieme al blush fa subito effetto “sano”. Il mio preferito era il Mary Lou di the Balm. Mi piace molto anche quello di l’Oreal in crema nella colorazione dorata. Infine in questi giorni ho scoperto il nuovo strobing stick di Essence, nella tonalità più dorata: è bellissimo, non è troppo evidente e non ha i glitter enormi, è molto soft. Lo stendo prima del fondotinta sui punti strategici e poi ancora poco post fondotinta e l’effetto è naturale, lo straconsiglio!

  5. Io utilizzo un ombretto di Neve Cosmetics: Etoile. Mi scoccia comprare un illuminante apposta dato che lo uso soltanto 5 volte l’anno, sarebbero soldi buttati e poi non mi dispiace l’effetto dell’ombretto di Neve.
    Se voglio dare luce al viso, soprattutto alle guance, preferisco applicare un blush luminoso.

  6. io avevo il multiple stick in Copacabana di Nars (meraviglioso), ho delle palline simil-metherorites fatte da kiko l’anno scorso e il mari-lou. Ne cercavo uno liquido, quindi cercherò questi due 🙂

  7. Io ne ho diversi in polvere di make-up revolution che applico tra occhio e zigomo col pennello a ventaglio e sull’arco di cupido poi stop, lì mi fermo perché non mi piace si veda troppo.
    Credo che a seconda del tipo di pelle debba essere dosato con attenzione (nella prima pagina a Kendall sta molto bene, un po’ meno a mio avviso a Candice che sembra unta..)

  8. ciao cara, come ti trovi con il revlon e il l’oreal?
    anche io odio il brilluccico sul naso…
    Clio urge TOP 10 di Becca se arriva da Sephora :):)

  9. condivido, noi dalla pelle mista dobbiamo dosarlo bene! io lo metto sugli zigomi e stop. Quando invece ho taaanto tempo per truccarmi (ovvero mai) lo metto sopra e sotto il sopracciglio, angolo interno dell’occhio, arco di cupido e zigomi 🙂

  10. Mary-Lou Manizer tutta la vita!!! ♥ Dopo aver provato questo gli altri sembrano tutti mosci, poco durevoli e non danno la stessa soddisfazione!!

  11. Tempo fa ero attratta dall’illuminante, ora proprio no. Non mi sembra sia in linea con un trucco naturale. Più che altro, va messo sopra o sotto una base, che io non faccio tutti i giorni, perché anche con i prodotti più leggeri, si vede lo spessore. Quindi immaginiamo un altro strato;.. l’unico che ho usato molti anni fa, con soddisfazione, è stato il touche éclat, che ora non ricomprerei perché ho bandito da tanto paraffine e Petrolati. Quindi passo.

  12. Clio e team avete la sfera di cristallo! Devo ricomprare proprio ora l’illuminate, grazie del post!
    Adoro l’illuminante sotto il fondotinta, uso il vitalumiere in polvere e con l’illuminante sotto mi dà veramente un’incarnato luminoso. Ci ho messo un pochino a trovare un equilibrio che funzionasse, ho il NIOD opacity fluid (oro) e l’or rose di terry (rosa) che però mischio ad un altro primer perchè da soli sono troppo secchi, inoltre non funzionano manco morti con il fondo liquido che sembra attaccarsi e si stende a chiazze, ma con il fondo in polvere sono veramente favolosi. sopra al trucco uso il watts up della Benefit, costicchia ma lo sto finendo ora dopo almeno 5 anni di uso, il colore è bellissimo e naturale, l’applicatore a spugnetta è completamente inutile. Sulla mia carnagione mediterranea preferisco i toni oro quelli rosati mi danno un effetto poco naturale e sono troppo luminosi.

  13. ho comprato la dim light è veramente bella il colore caldo e la texture è favolosa. Gli altri colori sono “strani” su di me li trovo o troppo rosa o troppo gialli, ho la carnagione mediterranea di tonalità media. Preferisco usarlo d’inverno, alla sera, o comunque la luce artificiale se lo metti d’estate con il sole sei una palla da discoteca perchè è super riflettente. Costa tanto ma dura anche tanto perchè non è un prodotto che usi a quintalate, anzi da usare con cautela…

  14. Io saró strana sicuramente ma non lo uso! Ho il viso piccolo e magro quindi niente counturing, per il mio naso ci vorrebbe il chirurgo non la terra opaca…l’illuminante ce l’ho, in polvere di kiko, ma di giorno mi sembrerebbe esagerato e di sera non si vede secondo me a meno che non si esageri…. io non lo reputo indispensabile e se proprio voglio un aspetto fresco uso un fondotinta luninoso, ne ho uno di cover girl preso in america stupendo!

  15. Buongiorno ragazze, vi segnalo il nuovo illuminante di Nyx, Away we glow, che sto usando con moltissima soddisfazione. E’ liquido, perlato senza glitter , con l’applicatore tipo gloss e l’ho pagato 8.90€. Io lo applico subito dopo il fondotinta nei punti strategici e lo sfumo con la spugnetta micro blender. Se voglio proprio esagerare a base finita ci tampono su anche un velo di illuminante in polvere 🙂

  16. BECCA arriverà da Sephora?! Oh che dolce notizia! *w* (un po’ meno per il mio portafogli XD)

  17. Ciao! Io ho quello di essence… qualcuna che lo ha e che ci si trova bene potrebbe spiegarmi come lo usa?? 🙂

  18. Pare di si, con tutta la linea. 🙂 Veramente a me sarebbe piaciuto di più Anastasia Beverly Hills :-), ma spero arrivi…

  19. Il Revlon è uscito due o tre anni fa, quando non c’era ancora il boom dell’illuminante. Ha un effetto leggero. Lo uso miscelato al fondotinta o come base sotto al fondotinta, ma l’effetto è comunque minimo.

  20. ciao! ah quindi si usa a mo di crema idratante su tutto il viso? io avendo pelle mista e qualche poro dilatato non cerco un effetto forte, quindi forse va bene per me, grazie!

  21. Anastasia Beverly Hills sarebbe un’altra marca che avere reperibile in negozio in Italia sarebbe una gran cosa! Ma se hanno aggiunto Becca… speriamo sia una delle prossime aggiunte!!

  22. Io ho una vera e propria dipendenza da illuminante: sono alla continua ricerca del prodotto “perfetto”…ne possiedo moltissimi, low cost e non, perché non riesco a trattenermi dallo sperimentare. Il mio fidato “Persimmon” stick di ELF è il migliore in assoluto tra i low cost. Ho la palette Solstice di Sleek per i trucchi da sera, mitica…ho il photoready di Revlon ma mi dimentico sempre di usarlo. Ho fatto la follia e preso la cipria di Laura Mercier “candleglow”perché sono alla ricerca di un prodotto che dia un bagliore discreto ma visibile ed elegante…e non l’ho ancora trovato! Mi son fatta tentare dal “prismatic rainbow” di Essence, divertente e non male. A volte vedo delle ragazze con gli zigomi stupendamente illuminati, no glitter, effetto bagnato ma non unto, mi chiedo “ma cosa avrà usato?” e cerco, cerco, swatcho e mi illumino d’immenso…ahahaha

  23. Ciao! Visto che mi pari esperta, ti posso chiedere una cosa? Gli illuminanti (preferibilmente quelli liquidi) si possono applicare anche senza altro trucco? Cioè io non mi do nè correttore nè fondotinta ecc, ma vorrei illuminare alcuni punti… sembrerei una pazza secondo te?

  24. io sono nella stessa situazione: niente contouring perchè non mi conviene “snellire” il viso, che è ovale e affusolato….però usare l’illuminante (senza terra opaca sotto) ho notato che anzi aiuta molto a far sembrare il viso più tondo e “largo”, ed avere subito un’aria sana anche quando si è un po’ stanchine! 🙂

  25. No, perchè? Se non ti piace usare trucco, per me si può usare l’illuminante in crema. Alcuni poi, non sono troppo sparati e si possono usare tranquillamente (vedi il Revlon ad es)…

  26. Eheheh già.non conosco lo strobe di Mac ma mi ispira…è più sul dorato o rosato/freddo? L’ultimo che son riuscita ad accalappiare è quello rainbow di Essence!!

  27. Lo strobe è sul dorato quasi bianco. Sono bellissimi secondo me quelli oreal in crema e non troppo costosi

LASCIA UNA RISPOSTA