Gwyneth Paltrow, Angelina Jolie, Cara Delevingne, sono solo alcune delle vittime di Harvey Weinstein, il noto produttore coinvolto nello scandalo di molestie sessuali esploso qualche giorno fa nel mondo di Hollywood.

L’indagine, durata 10 mesi, è stata realizzata dal New Yorker e firmata Ronan Farrow. All’interno sono presenti svariate testimonianze che hanno portato diverse donne a farsi avanti e raccontare la loro storia. Oggi Weinstein si trova al centro di un grande scandalo ma a far notizia sono soprattutto i grandi nomi che hanno subìto o respinto le molestie.

Tra le tante c’è anche Asia Argento, a cui non sono state risparmiate critiche per la sua reazione con l’uomo dopo ad essere stata costretta all’abuso sessuale. La storia è lunga e gli avvenimenti sono tanti: se volete saperne di più non fermatevi qui!

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-1Sarah Ann Masse, Louisette Geiss, Romola Garai, Mira Sorvino, Judith Godreche, Léa Seydoux, Rosanna Arquette, Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow, Ashley Judd, Rose McGowan, Lauren Sivian, Jessica Barth, Emma De Cannes, Heater Graham, Asia Argento, Cara Delevigne. Questi sono solo alcuni dei nomi delle donne che, fino ad oggi, hanno denunciato le molestie. Credits: vanityfair.com

HOLLYWOOD E GLI ABUSI DI WEINSTEIN HARVEY: I FATTI

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-2Credits: thenewyorker.com

Come accennato tutto è partito da un’inchiesta del New Yorker dove sono state riportate diverse testimonianze di donne molestate negli ultimi 30 anni dal noto produttore 65enne, fondatore della Miramax Films e della The Weinstein Company, Weinstein Harvey.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-3Weinstein Harvey Credits: people.com

Il suo comportamento era un “segreto conosciuto” ai più all’interno del business cinematografico, ma nessuno è mai stato in grado di portare alla luce questi avvenimenti a causa di giochi di potere, paura e pagamenti per zittire le persone. Weinstein era un uomo potente, non solo per il suo lavoro ad Hollywood: ha esercitato la sua influenza anche per scopi politici, finanziando le campagne per il partito democratico per Barack Obama e Hilary Clinton (i quali hanno subito condannato i suoi comportamenti).

La nota testata giornalistica inizialmente ha riportato le storie di 13 donne tra cui Asia Argento, Rose McGowan e Ashley Judd, le quali hanno denunciato Weinstein: da lì si è come scatenata una reazione a catena che ha portato diverse attrici di Hollywood a riportare gli abusi subìti, o fortunatamente evitati, tanti anni fa.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-4Rose McGowan: dopo la violenza è stata pagata per tacere sugli avvenimenti.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-5Ashley Judd

L’inchiesta è basta su diverse interviste di attuali o ex dipendenti della casa di produzione di Weinstein. Gli episodi sono diversi, molto specifici. Man mano che passano i giorni stanno comparendo sempre più nomi e voci che riportano i loro racconti, molto simili tra di loro, di avances non desiderate, respinte o subìte, avvenute in stanze di albergo.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-6Credits: eonline.com

Non mancano neanche le accuse verso chi era vicino all’uomo, come quelle fatte a Ben Affleck: secondo Rose McGowan l’attore avrebbe mentito nel dire di non sapere nulla sul comportamento di Weinstein.

LE TESTIMONIANZE DI GWYNETH PALTROW, ANGELINA JOLIE E CARA DELEVIGNE

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-7Credits: standard.co.uk

Tra le tante ci sono anche Gwyneth Paltrow e Angelina Jolie. La Paltrow ha raccontato di quando, a 22 anni, mentre lavorava al film Emma, fu convocata dal produttore nel suo hotel per un “incontro di lavoro”. Lì l’uomo avrebbe tentato, con un massaggio, di portarla a letto. La giovane ha subito riferito l’accaduto al suo fidanzato dell’epoca, Brad Pitt, il quale avrebbe affrontato Weinstein intimandogli di smetterla.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-8Gwyneth & Brad

Secondo diverse fonti Brad sarebbe stato l’unico a farsi avanti, mettendo a rischio la propria carriera: a quanto pare poche persone erano disposte a mettersi contro quell’uomo.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-9Credits: chicagotribune.com

Praticamente identica è stata la situazione della Jolie, dove Weinstein ha cercato di allungare le mani costringendo la diva alla fuga.

“Ho avuto una cattiva esperienza con Harvey Weinstein quando ero giovane, e da allora ho scelto di non lavorare mai più con lui. Questo comportamento nei confronti delle donne in qualsiasi campo, in qualsiasi paese, è inaccettabile”.

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-10

Alla lunga lista si è aggiunta recentemente anche Cara Delevingne. Ha raccontato la sua storia attraverso Instagram, postando un’immagine con la frase “non vergognarti della tua storia, ispirerà altre persone”. Ecco una parte del testo:

“A quel punto mi sentii indifesa e spaventata, ma non volevo comportarmi come tale perché speravo di aver frainteso la situazione. Quando arrivai nella stanza fui sollevata nel vedere che c’era un’altra donna e pensai di essere al sicuro. Lui ci chiese di baciarci e lei cominciò a fare alcune avance verso di lui. Io mi alzai in fretta e gli chiesi se sapeva cantare. Iniziai a cantare, pensai che avrebbe migliorato la situazione, come se fossimo ad un provino…ero molto nervosa. Dopo aver cantato dissi di nuovo che dovevo andarmene. Mi accompagnò alla porta, ci si mise davanti e cercò di baciarmi sulla bocca. Lo fermai e riuscii a uscire dalla stanza. Ottenni comunque la parte per quel film e ho sempre pensato che me la diede per quello che successe. Da allora mi sono sempre sentita male per aver fatto quel film. Ho sempre sentito di non essermi meritata quella parte. Ho esitato a parlare di questa cosa.. non volevo ferire la sua famiglia. Mi sentivo colpevole come se avessi fatto qualcosa di sbagliato. Avevo anche paura che cose di questo tipo fossero successe a tante altre donne di mia conoscenza ma che nessuno avesse parlato per la paura.”

cliomakeup-hollywood-scandalo-abusi-sessuali-weinstein-asia-argento-angelina-jolie-cara-delevingne-gwyneth-paltrow-11Via Instagram

Tutte e tre hanno rifiutato le avances ma fino ad oggi non si sono mai fatte avanti nel raccontare i fatti. Come mai? Questa è la domanda che si sono poste molte persone. Sono tantissimi quelli che colpevolizzano le vittime per non aver parlato prima. Non manca però chi prendere le loro difese pensando alla loro umiliazione e alla paura di quell’uomo cosi grande, grosso e potente che incombeva su di loro.

Come anticipato nell’introduzione anche Asia Argento ha dichiarato di essere stata soggetto di abusi da parte di Weinstein. A differenza delle altre non ha ottenuto molto sostegno da parte di noti personaggi qui in Italia. I motivi? Li trovate nella prossima pagina!