Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

Se pensavate di aver completato la vostra collezione di palette Naked vi sbagliate di grosso: oggi infatti vi presenteremo l’ultima arrivata, ossia una palette che si ispira alle tonalità nude ambrate della Naked Heat, sua sorella maggiore. Esatto, stiamo parlando della Naked Petite Heat!

All’interno contiene il necessario per creare diversi tipi di look, dai più intensi ai più naturali, grazie alle 5 tonalità opache e ad una nuance illuminante shimmer. Se siete delle eterne indecise, e non sapete quale palette acquistare tra la versione big e questa, non fermatevi qui: all’interno infatti troverete gli swatch di entrambe le palette e vi daremo qualche consiglio per valutare bene l’acquisto! Vi abbiamo incuriosito almeno un pochino? Allora iniziamo subito con questa “calda” recensione! 🔥

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-petite-heat-1

URBAN DECAY NAKED PETITE HEAT

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-petite-heat-2All’interno ci sono 1.3g di prodotto per ombretto mentre, dalla data di apertura, dura 24 mesi. Il prezzo è di 30,50€ ed al momento è disponibile solo online (sul sito di Sephora o sul sito di Urban Decay). L’arrivo nei negozi è previsto per maggio.

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-petite-heat-3


INCI

Talc, Caprylic/Capric Triglyceride, Zinc Stearate, PTFE, Ethylene/Acrylic Acid COpolymer, Polyethylene, Terephthalate, Calcium Aluminum Borosilicate, Calcium Sodium Borosilicate, Sodium Dehydroacetate, Thenoxyethanol, Synthetic Fluorphlogopite, Silica, Sorbic Acid, Alumina, Polyurethane-33, Tin Oxide, Acrylates Copolymer, Polybutylene Terephthalate, Polylactic Acid, Polymethyl Methacrylate, Stearic Acid, Calcium Stearate, Magnesium Stearate. May Contain (+/-): Mica CI 77891, Titanium Dioxide CI 77491 CI 77492 CI 77499, Iron Oxides CI 77742, Manganese Violet CI 77007, Ultramarines CI 77163, Bismuth Ocychloride CI 75470, Carmine CI 77400 Bronze Powder CI 77400, Bronze Powder CI 77400, Copper Powder CI 77000, Aluminum Powder CI 42090, Blue 1 Lake CI 77288, Chromium Oxide Greens CI 77510, Ferric Ferrocyanide, CI 77510, Ferric Ammonium Ferrocyanide, CI 19140/ Yellow 5 Lake CI 77289, Chromium Hydroxide Green. Hot Spell, Inhale, Strike, Vibrate contains Carmine.

Non vedete l’ora di vedere gli swatch? Allora passate subito alla prossima pagina dove vedrete il confronto con la “sorella maggiore”!

Indietro
Prossimo

17 COMMENTI

  1. ecco, devo essere sincera: questa (insieme alla “maggiore”) è l’unica palettina di UD che proprio non mi ispira, a causa delle tonalità troppo rosse e calde.
    Mi chiedo però come mai non abbiano fatto la stessa cosa (quindi una versione “petite”) anche delle 3 Naked, secondo me andrebbero a ruba visto che i prezzi in automatico sarebbero pure più accessibili (basti vedere con le Basics: sono stata mesi alla ricerca della 2 – che poi non ho comprato a favore della Natural Matte di too Faced) ed era sempre esaurita, insieme alla 1!

  2. Carina ma non mi ispira particolarmente, nemmeno la grande non è che quando è uscita ho detto: “la voglio” come invece è successo per la Chocolate gold di TooFaced. Sarà per i colori troppo rossi (Cayenne però dev’essere fantastico!) e avendo gli occhi castani è un po’ sprecata per me, meglio per una con gli occhi chiari. Che poi sinceramente avendo già la Naked1 e la Chocolate gold ne ho di ombretti da usare… per non parlare delle piccole palettine economiche che ho (quelle della Essence) e ho pure gli ombretti in crema della Wycon… sì, decisamente basta xD (potrei sgarrare per la Huda Beauty la piccolina Mauve) D:

  3. Colori un po’ noiosetti, troppo simili; non mi attira, mi ispira più la sorella maggiore. Ma ho giá praticamente i colori della heat in altre palette… Quindi ho detto basta alle palette calde per non trovarmi 5 doppioni.

  4. Sono una fanatica della marca ed ho praticamente tutte le palette, addirittura quelle d’edizione limitata. Ovviamente tra i miei tesori c’é la Heat Palette che onestamente preferisco di gran lunga alla sua sorellina, non solo per la varietá nelle tonalitá dei colori, ma perché personalmente la considero molto piú versatile.
    Conclusione: Se giá avete la paletta grande io non comprerei la piccola a meno che non siate delle collezioniste. Baci baci

  5. Molto bellina, davvero, ma mi ero già creata una trousse personalizzata con i miei “caldi” preferiti di vari marchi (Mac, PuroBio e Nyx). Ho pure preso la troussina pseudo-verde della Kiko, la 02, anch’essa in toni caldi, piccina e perfetta da portare in giro. Eppoi ho la Peachy Mattes di Too Faced: una trousse bellissima e sfiziosa ma complessa, con colori sin troppo pigmentati che mi fanno dannare (devo sfumarli per parecchi minuti!), che cerco di usare il più possibile, per ammortizzarne il costo. Però credo che per chi ancora non abbia una trousse con questi colori sia un ottimo prodotto, anche perché è compatta e perfetta da portare a spasso!

  6. …..i colori non saranno diversissimi dalla Heat grande ma onestamente era un’impresa quasi impossibile trovare altre variazioni sempre sul rosso/arancio! Io ho la grande e questa non la prenderò ho troppe troppe troppe palette!

  7. Ma la a Utica UD non dovrebbe costare 29€?
    Comunque a me piaceva un sacco la Heat e quando bocca visto questa ero indecisa se prenderla o no, poi ho visto alcuni swatch in giro e ho notato che i colori sono molto più “rossastri” e quindi ho passato perché non credo li userei molto..

  8. la peachy matte di too faced mi tenta tantissimo, ma davvero i colori sono così tanto pigmentati da fare fatica a sfumarli?

  9. Onestamente io trovo questa palette quasi “dovuta”. Nel senso che è chiaro che la sorella maggiore abbia più varietà, unicità, possa piacere di più ed essere più bramata ma è anche vero che non tutti vogliono spendere €50 per una palette comunque difficile (dubito fortemente che tra tutte le Naked la Heat sia quella più usata nel quotidiano) perciò credo che questa Petit vada a soddisfare la voglia di chi “vorrebbe ma non può”.
    Non ho se la comprerò, non ho ancora deciso, ma apprezzo tantissimo l’idea da parte della Urban Decay.

  10. Ciao a tutte io ero stata tentata dalla Naked Heat, ma ero un po’ titubante in quanto non ero del tutto sicura che avrei utilizzato tutte le combinazioni possibili. Poi qualche giorno fa mi è arrivata la mail di Sephora con questa novità e ho deciso di comprarla tanto più che insieme mi è arrivato lo sconto del 20% utilizzabile solo on line e così invece di 30,50 l’ho pagata 24,40 euro. In realtà pensandoci le naked che possiedo le ho sempre comprate utilizzando sconti….è il famoso fattore “C” mi sono sempre arrivati gli sconti da utilizzare al momento giusto!!!!

  11. Io ci sclero.
    Ok, magari non sarò un Michelangelo con gli ombretti, ma si devono prelevare in quantità infinitesimali e sfumare per i secoli dei secoli.
    Al mattino è impossibile, o mi debbo alzare prima (seee… come no). Li uso nel weekend, quando posso truccarmi con calma.
    Non tutti, poi, si sfumano bene insieme tra loro: faccio un po’ fatica a farli “legare”. Quando uso loro, non applico prima il primer, sennò si appiccicano subito e buonanotte. Durano benissimo anche senza primer, sono davvero tosti come stabilità e colore. Insomma: non sono ombretti da principianti, sono dei signorini complicati che pretendono una mano esperta.
    Per questo motivo, io preferisco gli ombretti della Mac: molte si lamentano che “non sono scriventi”, ma non mi fanno ammattire come questi qua. E si amalgamano BENISSIMO tra loro, in un modo meraviglioso.

  12. grazie Maria Luisa, ero proprio curiosa di capire cosa intendessi.
    a questo punto non so se sia una caratteristica peculiare di quegli ombretti, io ho due palettine too faced (la chocolate matte e la natural matte) e mi ci trovo bene, anche nelle sfumature nessun problema.
    Magari hanno cambiato qualcosa nella formula, mah.
    Io i migliori che abbia mai usato finora sono quelli di Huda: mi escono certi smokey che persino un’intranata come me si sarebbe sognata, prima di comprare quelle palettine.

  13. Le “Hudine” (Huda+ palettine, mi riferisco a quelle piccole e compatte, non a quelle grandi che costano – aarghhh – sui 60 euro) sono davvero belle, le ho testate da Sephora. Però ormai sono piena di ombretti!

  14. no no, mi riferisco anche io alle piccole, le obsession.
    io sono un caso perso, ad inizio mese sono andata all’estero e ne ho prese due, visto che in Italia non si trovavano manco a piangere.
    A metà mese, per il mio compleanno, un’amica me ne ha regalata un’altra.. Insomma, da zero mo mi ritrovo con 3 hudine su 4.
    e mica si buttano via, no? XD

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here