L’estate ormai è solo un ricordo neanche troppo lontano e ognuno ha ripreso le proprie attività. Tra scuola, lavoro e università, si riprende pian piano la vita frenetica di tutti i giorni. In estate si sa, tendiamo sempre a mettere un po’ da parte la skincare routine, complice anche il fatto che la pelle abbronzata è sempre più bella e priva di imperfezioni. Ma settembre è il mese dei nuovi inizi e siamo pronte a ricominciare. Dunque mettetevi comode, prendete carta e penna e scoprite insieme a me quali sono tutti gli step fondamentali per mantenere una pelle estremamente bella e luminosa anche quando la tintarella inizia ad abbandonarci.

Oggi, insieme al mio Team vi porto alla scoperta di alcuni tra i miei prodotti preferiti del momento che hanno lo scopo di rendere l’incarnato uniforme, levigato e radioso. Vi parleremo di una serie di prodotti top: da una lozione meravigliosa, a un peeling super particolare, passando per una crema…udite udite…a base di un principio attivo d’eccezione, il rubino del Vietnami!
In questo post in collaborazione con Galénic la parola d’ordine sarà una sola: luminosità! Pronte a saperne di più? Se la risposta è sì, allora non vi resta che proseguire nella lettura del post.ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-1

SKINCARE ROUTINE: PAROLA D’ORDINE LUMINOSITÀ

Chi mi segue sa benissimo che sono letteralmente innamorata dei prodotti skincare Galénic e che li utilizzo ormai da tempo. Trovo che siano veramente efficaci e delicati sulla pelle, così ho deciso di far testare anche al mio team alcune novità molto interessanti.

ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-3

Si tratta di una skincare routine composta da prodotti che hanno lo scopo di rendere la pelle meravigliosamente liscia e luminosa, conservando per quanto possibile la tintarella e il colorito ambrato acquistato nei mesi passati.


UNA skincare routine composta da prodotti che hanno lo scopo di rendere la pelle meravigliosamente liscia e luminosa

Si parte da una prima fase preparatrice con la lozione Acqua Infini per accogliere i trattamenti successivi che hanno lo scopo di idratare e rigenerare la pelle, si prosegue poi con un make-up leggero da giorno. Mentre la sera, va utilizzata una crema specifica, Beauté de Nuit, per favorire il rinnovamento cellulare della pelle.

Come trattamento “coccola” una volta a settimana Galénic, propone un peeling rinnovatore da utilizzare a mo’ di maschera.

Adesso vediamo nello specifico tutti questi prodotti e le ragazze del mio team che li hanno testati, Chiara e Malvina, su pelli differenti rispetto alla mia, sono pronte a condividere con voi la loro esperienza!

PREPARARE LA PELLE CON UN PRODOTTO D’ECCEZIONE

Acqua Infini non è un tonico e nemmeno un’acqua micellare, è appunto una lozione che va utilizzata dopo la detersione per idratare la pelle e prepararla ad accogliere la crema. È un booster che moltiplica l’efficacia dei trattamenti successivi.

ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-5

Galénic, Acqua Infini. Prezzo: 24€

Va picchiettata una quantità piccola sul viso con le sole mani e non con un dischetto per non disperdere la fase gel. Utilizzandola mattina e sera dura più di tre mesi dal momento che ne basta veramente poca. Il Fleur de Rocher che si trova all’interno è molto lenitivo e delicato, motivo per cui è particolarmente indicata anche per gli uomini dopo la rasatura e per la pelle dei più piccoli.

ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-3

Insomma è una vera e propria coccola per la pelle che dopo un solo utilizzo appare al tatto più tonica, liscia e idratata. Al mattino è un toccasana per risvegliare il volto, non per niente il Fleur de Rocher è noto come la pianta della risurrezione!

POTENZIATORE DI LUMINOSITÀ, LA CREMA CON I RUBINI PER UNA PELLE PERFETTA

La crema Diffuseur de Beauté è favolosa, una texture leggera e fresca che si assorbe velocemente, lasciando la pelle morbida e idratata. Grazie alle micro sfere di rubino contenute al suo interno rilascia immediatamente sulla pelle un delicatissimo effetto rosato, che rende l’incarnato sano e luminoso fin dalla prima applicazione.

ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-4

 

Galénic, crema Diffuseur de Beauté. Prezzo: 60€

La cosa che mi ha piacevolmente stupito è la consistenza; benché al tatto appaia corposa, una volta stesa sulla pelle si fonde all’incarnato e assorbendosi velocemente permette di essere usata anche come primer. Il trattamento avrebbe utilizzato per almeno 3 settimane, al fine di ricaricare la pelle facendola risplendere.

ClioMakeUp-galenic-prodotti-top-luminosita-pelle-liscia-2

Inoltre contiene Vitamina B3 e E che aiutano la pelle a mantenere la luminosità a lungo. Perfetta per chi ha anche la pelle mista, con la tendenza ad ingrassarsi questa crema è veramente preziosa.

Bellezze, questi erano gli step mattutini per quanto riguarda la skincare! A pagina due troverete anche una make-up routine super veloce che cambierà le vostre giornate! Pronte? VIa!

16 COMMENTI

  1. bei prodotti davvero, mi incuriosisce tanto la crema con il rubino ma già so che per la mia pelle è troppo corposa >.<
    ps. senza polemiche né altro: Team, Clio, ci fate un post del genere (per pelli luminose, opacizzate, fresche etc.) con un po' di prodottini non sponsorizzati? 🙂

  2. Si, il conto è giusto!!! Per il trattamento completo la spesa è questa, per le mie tasche è toooooooo much!!!! Quoto la casetta a Marsala!!

  3. Tutti prodotti che, dato il prezzo, saranno sicuramente molto validi, ma non per tutte le tasche!! Grazie per il post e fortunate voi che potete provarli e testarne l’efficacia.

  4. Non sei povera, credo che molte persone (me compresa) non potrebbero permettersi la routine completa con prodotti con questo prezzo. Non dubito che siano efficaci, con quello che costano dovrebbero pure spazzare per terra XD

  5. Senza togliere nulla alla validità dei prodotti Galenic, che sono convinta siano ottimi vorrei fare una breve riflessione. Ho passato un periodo a spendere un sacco per i prodotti skincare … compravo la mer, sisley, dr sebagh, oli Sunday Riley insomma più di 100 euro di media per un vasetto di crema, che comunque visti i prezzi di alcune creme è ancora un budget da poraccia. Tutto ciò con la convinzione che fossero soldi spesi bene perchè paghi per gli ingredienti e la tecnologia. Poi ho cominciato a pensare che tanto spendere 150 o 15 euro per una crema le rughe a lungo andare vengono lo stesso e che per una buona skincare forse non è necessario spendere così tanto. Ho cominciato qualche anno fa a comprare i prodotti “indeed”, poi i NIOD e ora mi sono buttata su The Ordinary, non disprezzo CIEN se sento il bisogno di qualcosa di più naturale e al massimo mi butto su Dr Hauscka che è ancora al limite del ragionevole. Ma più di 300 euro per un regime di skincare non li spendo più, se Adriana si è affittata la casa a Marsala noi con gli stessi soldi abbiamo fatto in 2 un weekend lungo a Roma con voli da Londra e 3 notti in albergo …

  6. e anche far giù la polvere, non te li prende la donna delle pulizie in un mese facendo 3 ore alla settimana. Mi sento di dire che ho imparato a calcolare cosa valgono le cose … metto tutto a confronto con quello che posso comprare di utile con gli stessi soldi, vacanze, donna di servizio, piuttosto cene al ristorante, teatro, cinema, palestra, personal trainer … tutte cose che alla fine mi rendono di più di un vasetto di crema. Se devo spendere 300 euro ho capito che ci sono altri modi in cui preferisco spenderli.

  7. PS mi rispondo da sola, penso di avere la lozione che mi era stata regalata in profumeria in Francia in versione viaggio e non ho mai capito cosa farci. Mi sa che stasera la apro … non ho capito una cosa: si usa prima dei sieri o invece dei sieri?

  8. Concordo. Personalmente credo anche che nessun cosmetico, per quanto efficaci siano gli ingredienti, valga più di 20/30 € al massimo (mi riferisco alle creme). Non sono miracolosi, principalmente si pagano il marchio e la pubblicità.

  9. magari cominciassimo a mettere “pubblicità nei titoli” io me li risparmierei ma sono i click al link che fanno guadagnare mi sa quindi ci sta..

    dato che ci sono, commento… anche se il pippone “la qualità costa” me lo risparmio! non ho 300e passa euro (leggo voi molto più volentieri del post) da spendere in prodotti, se li avessi mi prenoterei una vacanza, continuerò a chiedermi se poii proprio non è consigliabile come equalmente valido un prodotto che costi non dico 5€, ma pure 20, 30, (pure solo la metà)…qualcosa insomma che ancora possa rientrare nelle liste dei regali di compleanno ;).. per il resto aspetto che il signor Galenic legga questo post e decida che possa fare un eccezione e invece di mandarlo a una fascion blogger il prossimo kit gratis lo recapiti a una di noi! 🙂 🙂 🙂 😉 😛

  10. Io non vedo il senso dei ‘post in collaborazione con..’. Sicuramente sono prodotti ottimi ma dovrei fidarmi di una recensione fatta su un regalo? nessuno criticherebbe mai una cosa che gli è stata amabilmente donata. Detto questo: scrivetelo nel titolo che almeno mi risparmio di aprire articoli che non mi interessano… (io con queste cifre preferisco fare un viaggio, se dovessi spendere così tanto per la faccia preferirei pagarmi una brava estetista o un bravo dermatologo e fare dei trattamenti mirati da loro. Nessun antirughe porta via alcunchè)

  11. posso dire una cosa? sono veramente STUFA di leggere (quasi) solo polemiche sotto ad ogni post da mesi a questa parte… ma non avete più nient’altro da dire che “eh ma è caro!” “eh ma se ve li regalano allora grazie che recensite positivamente” e altre mille storie totalmente inutili. Non ci vuole un genio a comprendere che 300€ per la skincare sono tanti, lo sono anche per me ovviamente, ma non mi metto a far polemica per ogni virgola… Leggo, mi informo, se mai troverò uno di questi prodotti scontati e avrò voglia di provarlo un giorno saprò che magari avrò fatto un buon affare. Ma che noia ogni volta leggere tutte queste lamentele da rosicone, non se ne può più… anch’io ho un mutuo da pagare e non prendo chissà quale stipendio, sono una normalissima impiegata, ma non mi metto a “piangere” per ogni cifra che vedo su questo blog.
    Concludo con un’altra considerazione sul blog: l’ha ideato Clio, perciò sarà liberissima di metterci ciò che vuole, “pubblicità” comprese, di qualcosa dovranno pur campare lei e il suo team (adesso spunterà già la furba di turno a dire che vengono già pagati dalla piattaforma pianeta donna, lo avevo già intuito, grazie in anticipo), mi pare più che giusto che ci siano anche questo tipo di post, almeno ci permettono di conoscere nuovi brand, oltre al fatto stesso che ormai il mondo del marketing funziona sempre più spesso così.

  12. Condivido in pieno quello che hai detto.. io non sono una ricca possidente ragazzi ma queste creme sono super abbordabili … tant’è che le ho tutte …le avevo cominciate ad usare circa un’anno fa .. sono INCREDIBILI soprattutto quella con i rubini è una cosa pazzesca. Tra l’altro si possono comprare in formato piccolo (e durano tanto) a 12 o 15 euro non mi ricordo … quindiii super abbordabili

  13. ecco, grazie per l’info dei formati mini, può essere davvero utile!
    Non so ma mi sembra di essere un’extraterrestre qua dentro a volte… meno male che non sono la sola a pensarla così.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here