Ciao ragazze!

Eccoci a un altro appuntamento con la rubrica delle domande e risposte!
Oggi vi spiegherò come è meglio organizzare e sistemare i vostri trucchi, vi parlerò delle mie fobie  e della storia del mio nome che a quanto pare vi incuriosisce molto! Siete pronte?
Iniziamo! 

33071351474524

1)
nome

spiegazione nome

collana nome

-Ehehe, allora…. iniziamo dal principio, quando la vostra Clio era ancora un minuscolo esserino nella pancia della mamma! Diciamo che la mia mamma aveva in mente una cosa ben chiara: non voleva darmi un nome di quelli ‘storpiabili’ o con facili diminuitivi, ad esempio Francesca–>Franci e così via. Voleva insomma un nome corto con cui la gente potesse chiamarmi senza cambiarlo o darmi nomignoli. Così mio padre, che aveva visto film o foto (ora non ricordo) di un’attrice che si chiama Clio Goldsmith, le propose questo nome originale che non si sentiva in giro e poco conosciuto. Tutto bene e tutto molto poetico fino a quando, negli anni ’90… è uscita la Renault CLIO!!! Ecco, la mia infanzia è stata massacrata perché i mie simpatici amichetti hanno iniziato a chiamarmi ‘CLIO BRUM BRUM’ oppure ‘CLIO MERCEDES’ oppure ‘ecco la macchina’  e cose di questo tipo.
Renault_Clio_III_20090527_front
Mi capita ogni tanto anche ora, ma quando sento qualcuno fare queste battutine, dico: ‘guardate che me le facevano i bimbi a 10 anni’ :D. Comunque ora so che piace il mio nome e lo apprezzano.
Per quanto riguarda la collanina che porto sempre, invece, me l’hanno regalata le mie amiche e compagne di corso alla fine dello IED, mi hanno fatto questo regalo che tra l’altro è praticamente identica alla mia firma! Mi piace molto è ha un valore davvero grande per me! 🙂
foto(3)

2)ordinare trucchi Schermata 2014-04-22 alle 16.30.03

-Domanda da un milione di dollari per una disordinata cronica come me! Comunque… come sapete è una cosa anche soggettiva quello del sistemare, ma io faccio così: li ordino per categoria, quindi rossetti, blush, mascara, matite etc… Anche se ultimamente ho iniziato anche a sistemarli per brand, soprattutto quelli italiani come Kiko, Wjcon, Deborah, che sono poi i prodotti che di solito mi inviano, oppure ho dei cassetti in cui ci sono le ultime novità… ma di queste è meglio non parlare perché sono un caos totale!
hqdefault

Ma se si hanno pochi cosmetici direi che organizzarli per categoria è meglio. E’ utile anche usare un contenitore vicino alla nostra postazione trucco, con tutti i prodotti che usiamo più spesso, in modo da non dover fare la fatica di trovarli ogni volta!
Per il caldo, cerco comunque di non far entrare troppo sole o comunque troppa luce direttamente sui trucchi, quindi se avete finestre nelle vicinanze dei vostri cassetti o contenitori con cosmetici, attenzione, altrimenti potrebbero sciogliersi (soprattutto matite o rossetti).

3)
manie o fobie

-Di fobie ne ho tantissime! E forse qualcuna l’avete anche vista… nel mio viaggio a Disneyworld ad esempio! Quindi sì, ho la fobia degli uccelli, dell’ombelico, che sono quelle più grandi. Ossessioni invece ne ho per gli ombrelli, ne ho tantissimi e di tutti i tipi, colorati, trasparenti etc. Ovviamente poi ho una PICCOLISSIMA OSSESSIONE PER I COSMETICI! Non ci avreste scommesso vero? 😀
Ho davvero la mania di testarne sempre di nuovi, toccarli, provarli… penso che l’avete anche un po’ notato dalla mole di review che sto facendo per voi! Mi piace provarli e raccontarvi la mia esperienza, gioire se un prodotto è buono o essere triste se è una delusione! Ho poi un’ossessione per i vestitini, ne ho tantissimi, forse un centinaio, ho pochissimi pantaloni, camicie, ma tanti tanti vesititini!!! Un’altra ossessione per le tazze, cerco di contenermi nel collezionarle, ma anche di queste ne ho un bel po’, circa 10. Mi ci affeziono anche molto quando inizio a usarle e una volta quando se n’è rotta una che usavo da circa 5 anni sono entrata quasi in depressione! 😀

4)
buddy

– Sìììì ci sono stata, ma non in quella del New Jersey. Io sono un’appassionata di dolci, ma non di quelli troppo cremosi, quindi le sue creazioni a me non fanno proprio impazzire. Preferisco i dolci al cucchiaio, le torte margherita, alla nocciola e questi prelibatezze un po’ più secche. Adoro anche i cupcake, ma ad esempio io tolgo sempre la crema sopra! 😀 Insomma, la sua pasticceria piena di burro e creme non mi piace, quindi non sarei andata fin lì! Quando però l’anno scorso è venuta la mia amica Giuliana a trovarmi, siamo andate in quella che ha aperto a Madison Square Garden. Anche lì ho trovato comunque dolci esagerati, alcuni con fragole che sembravano angurie, enormi! Credo mutate genticamente, non lo so! 😀 Comunque non ho provato niente, non mi attiravano, si ingrassava solo a guardarli! 🙂
IMG_9345

IMG_9348

5)
perdi qualcosa durante sfilate

– Sì mi è capitatao spessissimo, soprattutto con i pennelli, che sono la cosa più facile da perdere o dimenticare, perché ce li prestiamo, e qualcuno si dimentica di restituirli. A scuola li segnavo alla punta del manico con dello smalto colorato per riconoscerli. Ma se durante le sfilate non hai tanta confidenza con gli altri mua, succede che ci si dimentica e che si perdono per strada. Anche a me è successo senza accorgermene di ritrovarmi con attrezzi o prodotti che non erano miei … (EHEHE dicono tutti così ahahhahah 😀 ). Pennelli a parte, mi capita anche di finire all’istante alcuni prodotti tipo lucidi, burrocacao o creme, soprattutto quando sono a capo del team e chiedo a tutti di usare lo stesso prodotto. Lo faccio quindi girare e finisce in un secondo!

Bene ragazze anche per oggi è tutto! Spero che vi siano piaciute le risposte e soprattutto spero di aver soddisfatto qualche altra vostra curiosità! Continuate però come sempre a farmi domande e vi risponderò nel prossimo post, tra due settimane! Besooo! 🙂