Ciao ragazze!

In questi ultimi tempi abbiamo visto davvero tantissime novità che hanno fatto il loro ingresso nel mercato del makeup. Si tratta di prodotti molto innovativi sia dal punto di vista del packaging, ma soprattutto della loro formulazione e spesso anche del loro metodo di applicazione. Basta pensare ai fondotinta cushion o agli ombretti liquidi, ai rossetti-gloss effetto velluto, molto pigmentati e spesso anche opachi, fino ai blush effetto tinta, anch’essi liquidi. Ma per quanto siano originali, alternativi e attraenti, spesso questi prodotti possono rivelarsi più difficili e scomodi da usare, e magari, complice la scarsa esperienza, essere considerati un vero FLOP! Vediamo allora quali sono i prodotti ‘rischiosi’, ovvero quelli per cui serve un minimo di ‘preparazione’ e un pizzico di attenzione in più per poterli usare al meglio!

Schermata 2015-04-02 alle 15.22.13

Ho pensato di fare questo post soprattutto per le ‘ciompette’ dichiarate 😀 e in generale per chi non si considera super-esperta, o comunque si sta avvicinando pian pianino al mondo del makeup e vuole iniziare a conoscere tutti i prodotti. Mi sono messa nei loro panni, ma anche in quelli di chi chi cerca prodotti facili e veloce da usare, che non comportino rischi inutili o perdite di tempo durante l’applicazione.

Quando si entra in profumeria, infatti, la scelta del prodotto più adatto alle nostre esigenze può risultare davvero difficile.

Schermata 2015-04-02 alle 15.30.46

Spesso si entra per comprare un semplice rossetto, e magari si esce con un prodotto che una volta arrivate a casa ci sembra impossibile da usare, oppure altre volte cerchiamo una semplice cipria, ma ci lasciamo attrarre da quelle colorate o illuminanti, che sono decisamente diverse dalle loro parenti più ‘classiche’.

Vediamo allora insieme una lista di 6 prodotti ‘difficili’, quelli da evitare se non siete particolarmente esperte, o comunque quelli che possono dare qualche problema in più nella loro applicazione!

1) Fondotinta liquidi come l’acqua

Schermata 2015-04-02 alle 16.02.28

Da diverso tempo questo tipo di fondotinta è entrato a far parte della nostra trousse, e le sue caratteristiche sono piuttosto diverse dai classici prodotti in crema o compatti che eravamo abituate a vedere. I fondotinta liquidi come l’acqua hanno infatti una texture davvero leggera e fluida, che spesso però non è molto coprente, ma lascia la pelle con un effetto piuttosto naturale e soft. Il ‘problema’ di questo prodotto può essere proprio la sua composizione così liquida.

Liquid-Foundation
Innanzitutto c’è da dire che spesso hanno bisogno di essere un po’ ‘shakerati’ per poter mixare bene tutte le componenti e far sì che il prodotto sia omogeneo quando lo versiamo per stenderlo. Ma ecco, proprio qui arriva la difficoltà: essendo particolarmente fluido, quando lo versiamo sulla mano o sulla spugnetta per usarlo…. PANICO! Ne esce fuori una quantità assurda! (e diciamo la verità, a volte il packaging o gli applicatori non aiutano!)

Tipo la boccetta del fondotinta L'Oreal, senza dosatore!
Tipo la boccetta del fondotinta L’Oreal, senza dosatore!

Quindi ecco il primo campanello d’allarme: se la consistenza è così liquida e scivolosa, la cosa migliore da fare è stare molto attente e essere pazienti, riuscendo, poco alla volta, a individuare la quantità di prodotto giusta che ci serve per tutto il viso.

spesso una goccia può bastare anche per tutto il viso!
spesso poche gocce possono bastare anche per tutto il viso!

Ma ecco il secondo ostacolo: le dita sono spesso la soluzione migliore (ed è anche il metodo che io spesso consiglio), ma se siamo abituate a usare la spugnetta, ecco improvvisamente il nostro fondotinta ci sembrerà non bastare mai. Inizieremo a versarne in continuazione e lo vedremo sparire nel giro di pochi secondi, con la conseguenza che ne useremmo più del dovuto.

Schermata 2015-04-02 alle 15.50.48

Il motivo è semplice: la spugnetta assorbe tantissimo i prodotti (in particolare quelli acquosi) quindi è lo strumento meno adatto per questi fondotinta liquidi. Meglio allora le dita o al massimo un pennello largo e piatto, per evitare di veder sparire in poche settimana un prodotto il più delle volte anche costosetto.

2) Ombretti liquidi

Schermata 2015-04-02 alle 16.06.06

Ve ne ho parlato pochissimo tempo fa, e in effetti anche questi rientrano in questa lista, perché per quanto attraenti e apparentemente più semplici da usare (perché già dotati di applicatore), in realtà non lo sono affatto!

La difficoltà sta nel fatto che, nonostante siano liquidini, questi ombretti cambiano consistenza nel giro di pochissimo tempo! Appena prelevati dalla loro confezione simile al un gloss sono liquidi e molto morbidi, ma nel giro di pochi secondi tendono ad asciugarsi e a fissarsi. Per questo motivo la loro lavorazione (stesura e sfumatura) deve avvenire più velocemente del solito, e se non si bene come fare, o impieghiamo più tempo del solito per pensare a come lavorare la sfumatura, si finisce con il ritrovarsi con una macchia di colore che sarà impossibile sistemare!

Ma non è finita qui! Nella prossima pagina troverete altri prodotti ‘difficili’! Cliccate qui!