Ciao ragazze!

Come sapete, reputo i pennelli da trucco molto versatili: storco il naso di fronte alle categorizzazioni (“da sfumatura” “da blush” “da correttore” e via dicendo) perché trovo che ognuna di noi, facendo prove e acquisendo dimestichezza, possa scoprire da sè qual è il modo migliore di utilizzarli.

Tuttavia, aver imparato quali sono i pennelli migliori per noi quando vogliamo realizzare un determinato trucco non ci mette al riparo da alcuni errori molto comuni. Volete sapere quali sono? Ve li racconto nel post!

cliomakeup-errori-uso-pennelli-1-pulizia

PRELEVARE IL PRODOTTO DAL FLACONE DIRETTAMENTE COL PENNELLO

cliomakeup-errori-uso-pennelli-14-fondi-terreCredits: @beautystandpoint.com

Mi riferisco a prodotti in crema come fondotinta e correttori: procedendo in questo modo si rischia di prelevare troppo prodotto e ritrovarsi, ad esempio con un effetto pesante e gessoso sulla palpebra inferiore.


La cosa migliore è invece applicare il prodotto sul viso e poi stenderlo con il pennello: così se ne spreca di meno, si stende meglio il risultato è più naturale.

cliomakeup-errori-uso-pennelli-3-fondotinta-applicazione

NON TOGLIERE LA POLVERE IN ECCESSO

cliomakeup-errori-uso-pennelli-18-ombretto
Questo errore riguarda invece i trucchi in polvere e in particolare gli ombretti, i blush e le terre: è necessario battere leggermente il pennello o passarlo sul dorso della mano per togliere l’eccesso di prodotto prima di applicarlo sul viso o sugli occhi. In questo modo avremo un effetto più omogeneo e una sfumatura migliore.

USARE IL PENNELLO BAGNATO PER LE SFUMATURE

cliomakeup-errori-uso-pennelli-15-bagnati
Un errore che vedo spesso accade quando si usano ombretti bagnati per renderli più intensi e metallizzati: benissimo finché non si cerca di usare quello stesso pennello anche per fare la sfumatura! Non funzionerà, per il semplice motivo che i colori bagnati tendono, appunto, a diventare più netti, e di conseguenza difficili da sfumare bene. È quindi necessario cambiare sempre pennello dopo che lo si è bagnato per applicare un ombretto.

PRELEVARE UN PRODOTTO CREMOSO E POI UNO IN POLVERE CON LO STESSO PENNELLO

cliomakeup-errori-uso-pennelli-17-brufoli

Quando si utilizza un prodotto in crema, le setole tendono ad unirsi e risulta difficile prelevare poi il prodotto in polvere: un conto è se dobbiamo solo picchiettarlo leggermente, un altro è se vogliamo sfumarlo. La regola generale è avvalersi di due pennelli diversi, oppure per il prodotto in crema usare le dita che di solito regalano un effetto molto più omogeneo.

Nella prossima pagina trovate alcuni errori relativi alla pulizia dei pennelli e inoltre vi svelo come è meglio impugnarli se volete ottenere il massimo del risultato dal vostro trucco!

65 COMMENTI

  1. Veramente c’è 1 grande differenza io ne ho comprati 2 neve 1 pure flat e 1 flat kabuki a Natale ma ho paura di sciupare e fare 1 pasticcio. E così diverso l’effetto rispetto alla spugnetta? Ke consigli mi daresti? Grazie 1 salutone

  2. A volte ancora scordo di scuotere il pennello col blush ma soprattutto uso il pennello come la penna. Mi pareva di essere più precisa, evidentemente troppo 😉

  3. Qui lo posso dire: sono bravissima!!!!!! non faccio nessuno di questi errori,e anche lavarli non è un problema…o meglio, quelli per il trucco occhi, appena finito li metto in bagno e alla sera li lavo. Quelli da polveri viso li lavo una volta a settimana
    Fondotinta liquidi non ne uso, e forse per questo, non ho mai capito cosa intendete quando dite che il pennello a setole piatte lascia le righe del fondotinta sul viso…..righe di colore? righe di spessore? giuro, non ho idea di come sia l’effetto…

  4. Secondo me un errore con i pennelli è volerli usare a tutti i costi! Mi sono accorta, ad esempio, che ci sono fondotinta che si stendono mille volte meglio con le dita. Così come alcuni ombretti che mi ostinavo a mettere con il pennello anche se poi la metà del prodotto mi crollava sulla faccia. Ho risolto tutto usando le dita per l’applicazione e usando il pennello solo per sfumare.

  5. Clio, ma lavare troppo spesso i pennelli non li rovina velocemente? Inoltre vorrei capire: quand’è che un pennello è da buttare? quando le setole cadono e inizia a chiedere pietà? 😀

  6. Siamo in due!!! A volte provo a fare a gara con me stessa per vedere cosa riesco a fare con un solo pennello!!!

  7. Anche io sono brava da questo punto di vista, ogni volta che uso dei pennelli l lavo subito. E sì, hai ragione, ormai c’è questa “mania” dei pennelli e sembra che ogni step sia necessario farlo con un pennello! Io dico, a volte i pennelli migliore sono i polpastrelli delle nostre dita 😉

  8. se sono super di fretta io mi metto anche l’ombretto in polvere con le dita, ma solo colori chiari. Però ho le dita un po’ grosse e l’occhio piccolo, quindi finisco con sporcare un po’ in giro….ma pazienza! a volte non ho proprio il tempo di star lì a cercare il pennello giusto, prendere l’ombretto ecc…..il dito è sempre pronto 😉

  9. Per determinati trucchi occhi secondo me i pennelli sono indispensabili, in particolare un buon pennello da sfumatura non dovrebbe mancare perchè fa veramente la differenza. Io la mattina metto un colorino sul beige per uniformare la palpebra ma lo faccio usando l’indice tipo cazzuola, mentre la sera se voglio qualcosa di più particolare mi affido ai pennelli .

  10. Yuppy, sono una ciompetta plus, faccio pochissimi di questi errori! Il vizio che non riesco a togliermi è di non battere il pennello… 🙁
    Per il fondo, per una serata o un effetto wow! utilizzo il pennello, e poi spugnetta, per tutti i giorni stendo con le mani e poi la spugnetta, che tanto che la si deve inumidire la lavo anche al volo e non perdo tempo!
    Per il resto, devo dire che con il tempo sono diventata molto diligente nella pulizia, anche perché li condivido con mia sorella, e quindi cerco sempre di fare più attenzione possibile!

  11. Il pennello a setole piatte, a volte mi è capitato, se usato di fretta o con non troppa precisione stende il fondo in maniera non uniforme: se guardi da vicino sembra che ci siano delle “strisce” più intense e meno intense, come se il colore fosse in alcuni punti più concentrato e in altri meno. Problema che si risolve anche solo con una spugnetta, o facendo movimenti circolari. Niente di gravissimo ma se non succede è meglio! XDXD

  12. Ragazze, mi consigliereste un buon pennello da sfumatura piccolo…ho la palpebra un po’ calata …grazie!

  13. Wow..nessun errore 🙂 punto prima xk non uso il fondotinta quindi un errore o due in meno..ehehe..
    Che dire da un’insegnante come te Clio ho imparato bene 🙂

  14. Per l’uso dei pennelli mi merito 10! Non faccio nessun errore, li lavo ogni volta che li uso …..e ne ho tantissimi 😀

  15. Ti faccio un esempio: i pennelli della neve li ho da quando sono usciti, li lavo ogni volta che li uso e sono perfetti. Stessa cosa per il 217 di mac. Ho preso da un paio di mesi alcuni pennelli di zoeva e alcuni pungono già 🙁 tutto dipende dalla qualità del pennello! Io li butto quando iniziano a pungere o a perdere la forma!

  16. Col 217 di mac riesci a sfumare esattamente dove vuoi tu! P.s. l’unico pennello mac che secondo me vale la pena di comprare!

  17. L’unico pennello con cui ho dimestichezza è il flatbuki di Neve ,per il resto preferisco sempre la spugnetta ,anche per applicare il blush :

  18. Cara Monchichi, anche io ho fatto bingo, nessun errore! Tendo a pulire tutto appena usato, non sopporto di usare i pennelli sporchi di qualche polvere, mi da proprio fastidio, e men che meno il pennello da eyeliner, che già sono impedita ad usare!

    Il fondotinta lo applico prima con le dita e poi con passo la beauty blender umida.

    Un abbraccio, carissima, e buona giornata!!

  19. Anche io, e per quanto mi impegni non riesco a farla venir pulitissima.

    Io uso un sapone liquido delicato, e poi cerco di sciacquarla super bene!

  20. Nessun errore di questi. Però Proprio oggi volevo chiederti una cosa:
    Mi capita che con il pennello per fondotinta ho le striature anche se è pulito, dopo il pennello si usa la spugnetta per fondotinta o è scarso il mio pennello?

  21. Ciao! Secondo me dipende dalla tipologia di pennello.. Cosa usi? Cmq sia, x rendere il tutto molto più naturale, anche se si ha un buon pennello, usare la spugnetta appena dopo.. È un’ottima abitudine 😉

  22. Io da un po ho scoperto che per stendere il fondotinta minerale in polvere mi trovo meglio col pennello da cipria…Avevo comprato il kabuki e lo mettevo con quello, ma il mio ragazzo ( che mi fa sempre complimenti quando mi trucco) quando mi vedeva col fondotinta in quel modo mi chiedeva “Ma che fondotinta ti sei messa? sembra che hai la pelle vecchia!” Allora con un colpo di genio ho provato l’altro pennello et voila! Effetto molto più naturale e molto meno mascherone. Non so Se faccio bene o male ma mi trovo bene così…

  23. Non faccio nessuno di questi errori…quindi Clio puoi prendertene tutto il merito.

    p.s. a vedere la scatola coi pennelli di Clio (e immagino non siano neanche tutti!) con i miei miseri 15 pennelli mi faccio pena

  24. secondo me dipende dalla qualità…l’unico che mi si è rovinato dopo il lavaggio è quello da sfumatura di Kiko…le setole sono diventate disordinate e spelacchiate…con gli altri non mi è mai successo anche lavandoli 200 volte!

  25. allora o ne hai tanti o usi sempre gli stessi colori oppure hai una mossa segreta?…dimmi come fai perché io odio lavarli in continuazione!

  26. Sarà che non sono innovativa nel trucco, ma li uso sempre con gli stessi prodotti: il flat kabuki per les beiges o per la radiant light che è simile in tono, l’angolato per il blush che da anni è ormai Torrid di NARS, quello a penna per il punto luce con ombretti in tonalità oro, lo sfumino con per la matita in taupe o grigio perlati (uso chanel erable e perle de lune), quello piatto e arrotondato con il correttore che comunque è sempre dello stesso tono, quello piatto angolato per le sopracciglia che anche non cambiano tono. la penna illuminante e l’highlighter preferisco sfumarli con le dita. L’unico forse che pulisco dopo l’uso è quello che uso per applicare i rossetti dai toni accesi e che richiedono la precisione di un pennello. Comunque questi sono i prodotti che uso tutti i giorni e non usando il fondo liquido non vedo la necessità di pulirli a mo’ di orsetto lavatore, se li lavo ogni morte di papa lo faccio durante il fine settimana perchè non so a voi ma a me non asciugano in un giorno soprattutto quelli grossi, rimangono sempre leggermente umidi e non si possono mettere sul termosifone. Ho anche altri pennelli che uso con gli ombretti ma li ho divisi per ombretti chiari e scuri … a me sembrava già di essere organizzatissima

  27. come si fa a lavare il pennello da fondotinta tutti i giorni visto che ce ne vogliono 3 solo per asciugarsi????????

  28. Per i fondotinta che uso io, il pennello non credo sia l’ideale, infatti vado di dita. Li uso quindi solo per le polveri, e li lavo con una cadenza non giornaliera.
    Forse non batto l’eccesso, ma devo dire che ci vado piano nel prelevare il prodotto e non mi è mai capitato di avere macchie di colore.

  29. Li ho lavati giusto domenica. 😀
    Il trucchetto di levare la polvere in eccesso l’ho imparato proprio da te, Clio, quando ti guardavo su Real Time.

  30. Io tengo sempre i pennelli in mano come se fossero penne. Non riesco a tenerli troppo in fondo perchè mi sembra di non essere capace di usarli e di non essere precisa. E’ una cosa di cui mi rendo conto ogni volta che guardo un tutorial ma immancabilmente ricado nell’errore!

  31. Io detesto lavare i pennelli, è un processo lungo e noioso! soprattutto quelli da fondotinta devo lavarli almeno 3 volte altrimenti non vengono perfettamente puliti!
    Diciamo che ho ovviato al problema della frequenza dei lavaggi comprando tanti pennelli “complementari”, ossia tanti da fondotinta, tanti da sfumatura ecc…così evito di doverli lavare tutti i giorni!
    Poi soprattutto quelli occhi tendo ad usarli per categorie, colori freddi/caldi, chiari/scuri. Mi sembrerebbe uno spreco dover lavare un pennello dopo una sola applicazione.

  32. Io qualche volta uso il balsamo ma solo su quelli da fondotinta perche li lavo con una saponetta di Marsiglia in quanto e l’unico modo per farli venire belli puliti ma mi sembra che poi siano secchi

  33. Ora mi spiego perchè quando provo a applicare un ombretto rosa diventa inevitabilmente marroncino… e io che pensavo fosse il colore della mia palpebra 🙂

  34. Vero! Ad esempio stendendo il fondotinta in crema con la beauty blender il risultato é 100 volte più naturale…. E gli ombretti in crema li stendo sempre con le dita, specie se li uso come base. Idem per BB cream, base viso, base occhi, blush in crema e correttore. Poi rifinisco il tutto con i pennelli da sfumatura o un kabuki che passo su tutto il viso per uniformare

  35. A proposito di lavaggio pennelli…cosa usate ?!?! Immagino uno shampoo e mi pare che Clio consigli uno shampoo neutro tipo il Baby Johnson della foto… Ma a me non vengono pulitissimi come con un sapone di Marsiglia o un detersivo per i piatti…entrambi però li lasciano troppo secchi.
    Ps : per la pulizia veloce quotidiana senza acqua invece straconsiglio l’Instant Brush Cleanser della Mufe : i pennelli rimangono belli morbidi e pulitissimi

  36. Ciao Clio, non faccio questi errori! Di tenere il pennello lontano l’ho imparato da qualche tuo video anni fa! 😉
    Il fondotinta lo stendo con le dita.
    Per gli ombretti in polvere uso un pennello più di una volta prima di lavarlo ma lo pulisco sempre in un fazzoletto e non restano residui.

    Io per lavare i pennelli uso il bagnoschiuma neutro.

  37. Io invece adoro i pennelli e trovo che se si usa il pennello “giusto” per quell’uso i risultati sono ottimi! Lavarli è una bella rottura però adoro il profumo del sapone di Marsiglia e con un bel pezzettone di sapone vengono puliti velocemente!

  38. ciao gdn! Usa un sapone neutro e delicato, lavoralo bene sulla spugnetta bagnata tenendolo un po’ sotto l’acqua e vedrai che man mano lo sporco scivola via. Insisti con le dita come se volessi far fuoriuscire tutta l’acqua e il sapone e sciacqua bene. Quando vedi che dalla spugnetta non esce più schiuma ma solo acqua pulita, hai finito! 😉

  39. ciao Marygoth, con alcuni pennelli a lingua di gatto in effetti può succedere che lascino strisce! Per questo motivo io preferisco quelli tondi o tipo kabuki o flatbuki, con le setole piatte. Per sicurezza usa sempre una spugnetta dopo il pennello, per rendere il viso più omogeneo! 😉 besoo!

  40. Che emozione leggete la tua risposta!!!ad ogni modo facciamo così… ma finisco per romperle in fretta, forse sono troppo”violenta” nello strofinare…

  41. Ciao Clio! Io mi infilo nella discussione: la mia beauty blender mi si è praticamente macchiata dopo il primo utilizzo e quella macchia in particolare non riesco proprio a toglierla…. sono io che non la lavo bene o magari si è proprio macchiata?

  42. Non commetto nessuno di questi errori, tranne a volte quello di riutilizzare un pennello senza lavarlo bene. Il fondotinta lo stendo con le dita.

  43. Ho acquistato un set occhi di zoeva ma alcuni pennelli pungono, come è possibile? È comunque un marchio che professa qualità… Neanche quelli essence pungono… C’è un modo per farli smettere di pungere o devo farlo presente all’azienda?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here