La Giornata Internazionale della Donna, che cade ogni anno proprio l’8 marzo, è stata istituita per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state oggetto, e sono ancora, in quasi tutte le parti del mondo.

È una giornata durante la quale riflettere sui passi ancora da compiere, ma anche un modo per ricordarsi da dove veniamo noi donne e dove stiamo andando, nella speranza, prima o poi, di vivere in un mondo in cui non sarà il genere a determinare gli obiettivi da raggiungere.

Così anche noi oggi, nel nostro piccolo, abbiamo pensato di celebrare questo giorno raccontandovi 5 storie di donne straordinarie provenienti da epoche, Paesi e contesti molto diversi. L’argomento vi ha incuriosite? Allora via con il post!

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-21-copertina

1AMELIA EARHART, LA STORIA DI UNA DONNA CON LE ALI

Credits: @smithsonianmag.com

Amelia Mary Earhart è nata nel 1897 in Kansas ed è passata alla storia per essere stata la prima donna ad attraversare da sola l’Oceano Atlantico. È ricordata ancora oggi come un’eroina americana oltre che uno dei più capaci aviatori del mondo, un esempio di coraggio e spirito d’avventura al femminile.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-2-amelia-earhart-difficult-women

Credits: @nationalgeographic.com

Inizialmente Amelia prese l’aviazione come un hobby, accettando spesso qualsiasi tipo di lavoro per potersi mantenere le costose lezioni. Nel 1922 riuscì a comprare il suo primo aeroplano grazie all’aiuto economico della sorella e della madre.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-3-amelia-volo-oceano-atlantico

Dopo una serie di voli da record nel 1932 Amelia Earhart compì l’impresa più ardita della sua carriera: la trasvolata in solitaria dell’Oceano Atlantico. L’audacia e il coraggio che Amelia applicò in attività aperte principalmente agli uomini si intrecciarono perfettamente anche con la grazia e il suo gusto prettamente femminile. Divenne anche disegnatrice di moda, creando la mise di volo per le donne aviatrici.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-4-amy-adams

Amy Adams ha interpretato Amelia nel film Una notte al museo 2

Amelia tentò anche di essere la prima donna a fare il giro del mondo in aeroplano. Iniziò l’impresa, ma raggiunti circa i due terzi del viaggio, purtroppo scomparve da qualche parte sopra l’Oceano Pacifico insieme al copilota Frederick Noonan.

2PEGGY GUGGENHEIM FU UNA FORZA TRAINANTE NEL MONDO DELL’ARTE DOMINATO DAGLI UOMINI

Marguerite Guggenheim, conosciuta come Peggy, è nata nel 1898 a New York. Figlia di Florette Seligman e Benjamin Guggenheim e nipote di Solomon R. Guggenheim, il proprietario del Museo Guggenheim a NY, entrò in possesso di una parte dell’eredità paterna appena diventata maggiorenne. Il padre infatti fu una delle vittime del Titanic.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-6-peggy-arte-moderna

Peggy amava viaggiare, ma ancora di più l’arte. Entrò molto giovane a far parte dell’Avanguardia, lavorando presso una libreria newyorchese, e partecipando a salotti e circoli importanti, in cui ebbe modo di conoscere Laurence Vail, un pittore appartenente al movimento dadaista con il quale si sposò.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-7-peggy-gughenneim-museo

Credits: @listonemag.it

In seguito al divorzio dal marito, Peggy iniziò a viaggiare molto insieme ai figli, facendo spesso tappa a Parigi e a Londra. La sua missione fu quella di creare una collezione delle più belle opere d’arte moderna nel mondo. A Londra, nel 1938, inaugurò insieme a Jean Cocteau la galleria Guggenheim Jeune in cui espose opere di artisti non ancora famosi come Yves Tanguy e Vasilij Kandinskij e nomi celebri come Alexander Calder, Henri Laurens, Pablo Picasso, Georges Braque e molti altri. La sua collezione divenne un vero e proprio museo.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-8-peggy-venezia

Con l’avanzare della guerra, Peggy decise di tornare a New York viste le sue origini ebraiche. Lì inaugurò la galleria Art of This Century. Con la fine del conflitto Peggy tornò in Europa, a Venezia dove trasferì definitivamente la sua collezione che dal 1949 è conosciuta come Collezione Peggy Guggenheim.

3JULIA CHILD, ICONA DELLA CULTURA POPOLARE STATUNITENSE, CUOCA, SCRITTRICE E PERSONAGGIO TV

Credits: @cntraveler.com

Julia Child è nata in California nel 1912 da una famiglia agiata. Studiò in scuole prestigiose, si laureò e provò a fare la scrittrice. Quando scoppiò la seconda guerra mondiale decise di arruolarsi, ma venne rifiutata a causa della sua statura. Si trasferì a Washington dove lavorò in un’agenzia dell’intelligence statunitense e viaggiò spesso in Cina e Sri Lanka. Qui conobbe il collega Paul Child che sposò nel 1946.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-10-julia-child-paul

Julia era alta 188 cm

Alla fine della guerra il marito fu trasferito a Parigi: Julia scoprì così la cucina francese e si iscrisse alla prestigiosa scuola di cucina Cordon Bleu. Julia divenne un’esperta mondiale di cucina francese. Insieme a Simone Beck e Louisette Bertholle fondò la scuola di cucina L’Ecole de Trois Gourmandes e, sempre insieme a loro, scrisse un libro per far conoscere agli americani la cucina francese. Mastering the Art of French Cooking fu un enorme successo.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-11-meryl-streep

Meryl Streep ha interpretato Julia Child nel film Julie & Julia

Julia presentò il libro a un programma della tv pubblica di Boston, cucinando un’omelette. Il canale tv decise di offrire alla Child un programma, The French Chef. Grazie alla trasmissione tv Julia cercò di cambiare il modo degli americani di rapportarsi al cibo e divenne un’icona popolare.

4MICHELLE OBAMA, UNA LUCE POSITIVA SUL RUOLO DELLE DONNE E DELLE MINORANZE NELLA SOCIETÀ

Credits: @americanlibrariesmagazine.org

Michelle LaVaughn Robinson, coniugata Obama, è un avvocato statunitensemoglie del 44º presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, nonché prima donna afroamericana a ricoprire il ruolo di First Lady.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-14-michelle-obama-impegno

Lasciò Chicago per intraprendere gli studi che la portarono a laurearsi presso la Princeton University e la prestigiosa Harvard Law School. Tornata a Chicago, lavorò come avvocato associato nella società di rappresentanze legali Sidley Austin dove conobbe il futuro marito Barack Obama.

è uscita la sua biografia chiamata “Becoming. La mia storia”

Si occupò di questioni relative al marketing e alla proprietà intellettuale. In seguito ricoprì posizioni pubbliche nell’amministrazione comunale di Chicago. Nel maggio del 2007, tre mesi dopo la presentazione del marito come candidato alla Presidenza, Michelle ridusse in modo significativo i propri impegni professionali per sostenere Barack durante la campagna presidenziale.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-13-michelle-barack

Michelle è diventata una delle donne più amate e rispettate a livello internazionale. Nel maggio 2006, la rivista Essence la collocò tra le 25 donne più ispiratrici del mondoRecentemente è apparsa a sorpresa ai Grammy Awards 2019 per raccontare come la musica l’abbia sempre aiutata a diffondere il suo messaggio e le sue idee.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-15-michell-obama-libro

Michelle Obama, Becoming. La mia storia. Prezzo: 21,25€ su amazon.it

5BEBE VIO, LA STORIA DI UN’ATLETA CON IL CORAGGIO DI LOTTARE

Credits: @bebe_vio

Bebe Vio, il cui nome completo è Maria Beatrice Vio, è nata nel 1997 a Venezia, seconda di tre fratelli. All’età di cinque anni iniziò a praticare la scherma, sport che ben presto si trasformò in una grande passione.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-17-bebe-vio-sport

Credits: @bebe_vio

Nel 2008, Bebe fu colpita da una meningite fulminante. La malattia degenerò in una vasta infezione che rese necessaria l’amputazione di tutti e quattro gli arti. La meningite ha lasciato sul suo fisico anche altre tracce profonde, molte cicatrici distribuite sul volto e su numerosi parti del corpo.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-18-bebe-vio-medaglie

Con la sua caparbietà, e insieme all’appoggio della sua famiglia, Bebe è riuscita a trasformare la disgrazia in un trionfo umano positivo. È stata la prima atleta al mondo a gareggiare nella scherma con protesi a tutti e quattro gli arti. Ha conquistato numerosissimi premi, tra cui molte medaglie d’oro.

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-19-bebe-vio-scherma

Credits: @bebe_vio

Bebe è diventata anche un importante personaggio mediatico, capace di diffondere il suo carattere sempre positivo, la determinazione, la grinta e la sua contagiosa simpatia.

Se siete interessante ad altre informazioni sul mondo femminile non potete perdervi questi post:

1) 90 DI LUISA SPAGNOLI CELEBRATI CON LA PRIMA SFILATA ALLA MFW E UN LIBRO!

2) RIHANNA CELEBRA IL CORPO DELLE DONNE ALLA SFILATA SAVAGE X FENTY!

3) BUSINESS WOMAN: LE 10 DONNE CHE HANNO CREATO DEGLI IMPERI BEAUTY!

cliomakeup-giorata-internazionale-donna-2019-20-finale

Ragazze, speriamo che questo post in occasione della Giornata internazionale della Donna vi abbia fatto piacere. Ci teniamo a dirvi che abbiamo dovuto riassumere parecchio le varie storie per questioni di spazio. Ora lasciamo la parola a voi! Conoscevate già tutte le donne di cui vi abbiamo parlato? Avete voglia di condividere con noi la storia di una o più donne che vi hanno particolarmente colpito e/o ispirato? Fateci sapere tutto nei comment! Un bacione dal TeamClio!