DIETA ADAMSKI, FUNZIONA?

A questo punto vi starete chiedendo se la dieta Adamski funziona. Il principio su cui si basa la dieta Adamski, ovvero suddividere gli alimenti in cibi lenti e veloci risulta, priva di senso. Ammesso che sia possibile creare queste due categorie, per quale motivo questa separazione dovrebbe favorire la digestione e promuovere la nostra salute?

Cliomakeup-dieta-adamski-8-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Olya Kobrusev

Inoltre, la dieta Adamski si propone come un metodo in grado di “eliminare le tossine” e di impedire all’organismo di immagazzinarne altre. Questa filosofia è condivisa dalle varie diete detox, purtroppo molto diffuse.

Cliomakeup-dieta-adamski-9-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Any Lane



NON ESISTONO DIETE PER “ELIMINARE LE TOSSINE”

Le domande che sorgono spontanee sono: perché dovremmo avere la necessità di detossificarci? Quali sono queste tossine di cui parlano? Ad opera di quale meccanismo queste diete sarebbero in grado di farlo?

Cliomakeup-dieta-adamski-10-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Markus Spiske

Il nostro organismo fortunatamente ha sviluppato sofisticati meccanismi per eliminare le eventuali tossine intese come sostanze di scarto.

Cliomakeup-dieta-adamski-11-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Rfstudio

Il fegato, i reni, il sistema gastro intestinale, la pelle e i polmoni lavorano per noi per eliminare le sostanze indesiderate e non è necessario alcun detox o dieta Adamski.

LA DIETA ADAMSKI FA DIMAGRIRE?

La dieta Adamski fa dimagrire? La risponda è: dipende. Se seguendo questo regime alimentare mangeremo di meno rispetto al nostro solito, allora si verificherà la perdita di peso.

Cliomakeup-dieta-adamski-12-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Helena Lopes

Tuttavia, è importante capire che questo dimagrimento non è dovuto a una particolare combinazione degli alimenti, ma non è altro che la conseguenza del deficit calorico.

Cliomakeup-dieta-adamski-13-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Natasha Spencer

Separare gli alimenti secondo il metodo Adamski non crea nessun meccanismo dimagrante di per sé, però le regole imposte da questa dieta potrebbero portarci a modificare le nostre abitudini alimentari facendoci ridurre le calorie assunte.

Cliomakeup-dieta-adamski-14-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Andrea Piacquadio

È infatti il deficit calorico, ovvero introdurre meno energia rispetto a quella consumata, che ci permette di dimagrire. Quindi, qualsiasi dieta per quanto assurda può farci perdere peso instaurando un bilancio energetico negativo.

Cliomakeup-dieta-adamski-15-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Skitterphoto

Comunque, oltre ad assicurare un’adeguata quota calorica, per promuovere la nostra salute è importante anche la corretta composizione in nutrienti della dieta.

MENÙ SETTIMALE PER UNA CORRETTA DIGESTIONE

Tra i disturbi gastrointestinali più frequenti ritroviamo anche la “dispepsia” ovvero la cattiva digestione.

Cliomakeup-dieta-adamski-16-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Sora Shimazaki

I sintomi di questa condizione comprendono il bruciore, il senso di pienezza e la sazietà precoce. È importante non sottovalutarli poiché potrebbero indicare la presenza di patologie.

Cliomakeup-dieta-adamski-17-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Karolina Grabowska

Per questo motivo vi invitiamo ad evitare il fai da te: rivolgetevi sempre al vostro medico e al dietista nutrizionista di riferimento.

Nel caso in cui la cattiva digestione fosse la conseguenza di altre problematiche di salute, ovviamente, sarà necessario curare la condizione alla base.

Cliomakeup-dieta-adamski-18-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Nastasya Day

In assenza di patologie associate, il primo approccio prevede le modifiche dello stile di vita e delle abitudini alimentari con lo scopo di prevenire questo fastidioso disturbo.

Il menù settimanale per favorire la corretta digestione dovrà essere vario ed equilibrato nel rispetto dei principi di una sana alimentazione.

Cliomakeup-dieta-adamski-20-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Rfstudio

Risulta anche importante la modalità con cui si consumano i pasti. Nello specifico si raccomanda di mangiare lentamente e di masticare bene ogni boccone, evitando perciò la fretta e dedicando il giusto tempo all’assunzione del pasto.

Cliomakeup-dieta-adamski-19-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Dzenina Lukac

Nel realizzare il menù settimanale per favorire una corretta digestione si consiglia di evitare i pasti troppo abbondanti. Suddividere la propria alimentazione in pasti piccoli e frequenti potrebbe essere utile nel migliorare questa condizione.

Si raccomanda di evitare gli alimenti ricchi di grassi o fritti optando invece per preparazioni non elaborate ed ottenute con metodi di cottura semplici.

Cliomakeup-dieta-adamski-21-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Jéshoots

Gli alcolici, veicolando una sostanza dannosa, sono in generale da evitare, in particolar modo in caso di cattiva digestione. Infatti, al contrario di quanto spesso si pensi non favoriscono la digestione, anzi possono addirittura rallentarla influenzando lo svuotamento gastrico.

Ragazze, se vi interessa il tema della sana alimentazione non potete perdervi questi post:

1) PESCE E PRODOTTI ITTICI: CON CHE FREQUENZA INSERIRLI NELLA NOSTRA DIETA?

2) CHEAT MEAL, É UTILE SGARRARE UNA VOLTA ALLA SETTIMANA?

3) CIOCCOLATO: CARATTERISTICHE E PROPRIETÀ. QUALE TIPO DI CIOCCOLATO SCEGLIERE?

FONTI

www.adamski-method.net

Linee guida per una sana alimentazione Revisione 2018 CREA Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione, 2018

Dott.ssa Morgana Villa Dietista Nutrizionista

cliomakeup-dieta-adamski-22-gif

Via Giphy

Ragazze, siamo giunte alla conclusione. E voi avevate mai sentito parlare della dieta Adamski? Che opinione vi siete fatte? Fateci sapere tutto nei commenti. Un bacione dal TeamClio!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here