Come funziona la maschera all’argilla?

  1. Le maschere all’argilla funzionano in vista dei loro noti benefici e proprietà, ma per fare in modo che lo facciano al meglio, è sempre bene scegliere quelle più adatte alla nostra tipologia di pelle.
  2. A differenza di quanto si possa pensare, anche il giusto tempo di posa di queste maschere ha una funzione fondamentale nella loro efficacia, per questo bisogna prestarvi una particolare attenzione.
  3. Le esigenze della pelle del viso, tra l’altro, differiscono a seconda delle zone su cui andrà messa la maschera, ragion per cui entra in gioco il multi-masking.
  4. Successivamente, anche seguire una corretta skincare è essenziale, per fare in modo che le funzioni della maschera all’argilla appena fatta vengano amplificate.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona-9

Oltre a tutte queste attenzioni, è molto importante anche trovare la giusta frequenza per applicare questo tipo di maschere. In questo modo riuscirete a trovare un equilibrio che darà molti miglioramenti alla vostra pelle, che non solo sarà purificata e pulita, ma anche morbida e luminosa! Volete saperne di più, ragazze, su come far dare alla vostra maschera all’argilla prestazioni al top? Allora non vi resta che continuare a leggere!

MASCHERA ALL’ARGILLA PER I BRUFOLI, PER LA PELLE SECCA, E MOLTO ALTRO!

Bisogna trovare l’argilla più adatta

Le maschere all’argilla non sono tutte uguali, e ogni tipo di pelle può ricavare dei benefici differenti da almeno una delle sue tante varianti. Se avete, ad esempio, la pelle oleosa o con la tendenza a sviluppare brufoletti ed impurità, l’argilla verde è ciò che fa al caso vostro, dato che ha forti proprietà di assorbimento, ottime per tamponare la produzione di sebo in eccesso tipica di questo tipo di pelli.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona.jpg

L’argilla bianca, invece, è il top se avete la pelle sensibile, dato che è molto purificante ma ha una grana più fine, non facendo correre il rischio di disidratare troppo la pelle. E che dire del carbone vegetale? Le maschere all’argilla che hanno alla loro base questo tipo di ingrediente sono molto, molto purificanti!


cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona-4

Non bisogna poi dimenticare nemmeno l’argilla rosa che, magari con l’aggiunta di qualche olio nutriente, può essere il top anche per le pelli non più giovanissime. Insomma, c’è proprio l’imbarazzo della scelta, ma quest’ultima deve essere fatta in modo ragionato ed oculato. Il primo step per far funzionare al meglio una maschera all’argilla, è dunque scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona-8

Credits: girlscosmo.com

MASCHERA ALL’ARGILLA VERDE: QUANTO TENERLA? FUNZIONA CON…IL GIUSTO TEMPO DI POSA!

Rispettare il tempo di posa è importante!

Spesso, quando si parla di skincare, si pensa (a volte erroneamente): “The more, the better” (“Di più, è meglio”). Beh, questo detto non vale per quanto riguarda l’asciugatura delle maschere all’argilla, eheh! Rispettare il tempo di posa, in questo caso, è molto importante, e non bisognerebbe mai sforare i 10 minuti, specialmente per quanto riguarda l’argilla verde, una delle più purificanti.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona-6

Credits: carroncoleman.com

Ciò è dovuto anche ai potenziali effetti collaterali che una maschera all’argilla potrebbe avere per la pelle se lasciata in posa per troppo tempo, e che consistono soprattutto nel farla seccare. Un buon indicatore per capire quando è giunto il momento di sciacquare la maschera, è la sua “durezza”.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona

Una volta completamente asciutta, la maschera risulterà infatti dura al tatto, ed è questo il momento ideale per rimuoverla. In questo modo la pelle risulterà pulita, morbida e luminosa, e non avrà né un aspetto secco, né tirato.

cliomakeup-maschera-all-argilla-funziona-12

Ragazze, non ho ancora terminato! Nella pagina successiva vi darò qualche altro consiglio su come far funzionare al meglio le vostre maschere all’argilla! Andate a pagina 2 per scoprire di che si tratta!

12 COMMENTI

  1. Ciao Clio e buongiorno a tutti. Post per me utilissimo, ho pelle secca sulle guance e che tende a lucidarsi sulla zona T. Ora so che multi masking utilizzare e con quale frequenza. Anche per la fase successiva ottimi consigli. Grazie Clio e buona giornata a tutti.

  2. Adoro le maschere. Ho la pelle mista, tendente a lucidarsi nella zona t e con pori dilatati attorno al naso e abbastanza normale sul resto del viso. La mia maschera preferita è quella all’argilla blu e alghe di sephora, pulisce, è delicata e lascia la pelle molto morbida. La faccio anche 3 volte a settimana, non ho mai riscontrato problemi. Per quanto riguarda l’argilla verde ho sia la mint julep sia l’argilla verde pura da miscelare, ma devo dire che non ho mai gridato al miracolo (non trovo restringano i pori così tanto) e quindi la faccio 1-2 volte a settimana, oppure quando sento la pelle particolarmente “sporca”. Infine mi piace abbastanza anche la maschera all’argilla rosa di sephora, ma credo di essere allergica, perché parecchie argille rosa (di diversi brand) mi prudono un po’

  3. Le maschere all’argilla di Sephora sono ottime, sono richiudibili dopo ogni uso (top!) ma sconsigliano di farle asciugare sul viso, sono sufficienti 15 min di posa poi si sciacqua. Per esperienza personale mi permetto di consigliare, per le pelli secche o semplicemente sensibili e/o mature, di inumidire la maschera all’argilla con uno spruzzo di acqua termale proprio per lasciarla morbida durante la posa!

  4. Mi piacciono le maschere all’argilla! In questo periodo uso il caolino con la maschera ai petali di rosa di nuxe è quella per pelli sensibili di alkemilla. Mi piacciono molto anche quelle l’oreal. L’unica cosa per la quale mi trovo in disaccordo è quella di far seccare lMargilla sul viso perché lo disidrata r questo non va mai bene nemmeno per una pelle grassa, io la tengo umida con acqua termale

  5. Provate d tante marche, anche fai da te, varie argille e vari tempi di posa, anche solo due minuti. Ma niente, non fa per me. Nonostante la pelle sia mista è anche molto sensibile e reattivissima quindi non posso utilizzarla mai.

  6. Ne ho provati di diversi tipi ma sinceramente non ne ho mai tirato un grande beneficio. Sarà che non ho la pelle particolarmente impura ma sopratutto mista e sensibile, gli svantaggi di questo tipo di maschere per me sono maggiori dei benefici. Devo provare come consigliano in alcuni commenti a tenerle umide con l’acqua termale.

  7. Le faccio una volta a settimana da quando andavo al liceo, se salto vedo subito la differenza, avendo la pelle sensibile preferisco l’argilla bianca in estate e quella rosa in inverno, la verde su di me risulta fin troppo efficace e aggressiva, l’unico accorgimento è non farle mai seccare del tutto ma inumidire con costanza con idrolati o acqua termale

  8. Io l’argilla la faccio una volta a settimana. Io uso quelle già pronte di l’Oreal, che durano tanto, non solo 10 applicazioni come scritto. Io personalmente uso l’argilla blu che sarebbe anti-punti neri, quindi anti impurità in generale… però non ho capito se è più o meno aggressiva dell’argilla verde che non ho mai usato. Io personalmente trovo che non mi secchi la pelle e io ho una pelle mista tendente al secco. La uso in combinazione con l’argilla rossa esfoliante solo sulle guance, la zona che tende a seccarsi di più.

  9. Io uso quella all’argilla nera della Loreal che indossa Clio nella prima pagina: avendo la pelle mista, la uso sulla zona T e mi piace un sacco!

  10. Ho acquistato maschera all argilla nera della l oreal. Vorrei prendere anche lo scrubs purificante sempre l oreal.
    Per l’applicazione faccio prima lo scrubs e poi la maschera? O meglio farli in giornate diverse?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here