BURGUNDY O MULLED HAIR: QUALI SONO LE DIFFERENZE E COME REALIZZARE LA TINTA IN CASA

Non ci sono particolari differenze tra la colorazione Burgundy e i Mulled Hair, a parte delle sfumature in più che però solo il vostro parrucchiere saprà scegliere e realizzare sui vostri capelli.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-10

Sappiate quindi che se volete realizzare a casa i Mulled Hair ci sono molte tinte che racchiudono questa tonalità nella loro cartella colore, solamente che dovrete ricercare il nome Burgundy.

Infatti, come vi dicevamo questo nuovo trend ricalca perfettamente il vecchio colore che andava di moda un po’ di anni fa, ma che è rimasto sempre molto attuale. Vi ricordiamo che era stato molto amato dalle celebrity, come Rihanna, Nicki Minaj e Joss Stone.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-14

Joss Stone e i suoi capelli burgundy


cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-21

Decisamente più rossi per Rihanna

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-19

Nicki Minaj adora cambiare spesso look…forse questo era il più “normale”!

Se quindi non volete andare dal parrucchiere e farvi fare una tinta a “regola d’arte” e che rispecchia esattamente la moda dei capelli vin brulè, allora questa può essere un’ottima soluzione, anche economica, per provare questa nuova nuance da sole a casa.

 

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-12

L’Oreal Paris, Colorista #burgundyhair. Prezzo: 9,80 € su amazon.it

Se avete paura che il Mulled non sia il colore che fa per voi, potete scegliere una colorazione semi permanente che andrà via in qualche lavaggio.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-13

Crazy Color, Burgundy. Prezzo: 7,40 € su amazon.it

… E NEL MAKE UP?

I colori caldi e dai toni dei rossi e del viola sono certamente uno dei trend del 2017 e abbiamo visto anche tra i Top di Clio comparire molto spesso ombretti o rossetti che virano su queste colorazioni.

i toni del rosso e del borgogna sono in assoluto uno dei trend del 2017

Recentemente ci siamo letteralmente innamorate di alcune palette che rappresentano il top per quanto riguarda i toni del borgogna e dei rossi.

MAYBELLINE : THE BURGUNDY BAR

Questa palette rappresenta senza ombra di dubbio uno dei trend della stagione ed è veramente bellissima. Nella nostra recensione potete trovare tutte le info e gli swatch dei colori al suo interno. Possiamo solo dire che l’adoriamo!

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-5

Maybelline, The Burgundy Bar. Prezzo: 14,57 € su amazon.it

HUDA BEAUTY: MAUVE OBSESSIONS

Ammettiamo di amare anche follemente questa palette di Huda Beauty: ne abbiamo parlato spesso, ma se dobbiamo consigliarvi un prodotto performante e che include questi colori dai toni caldi dei rossi e dei borgogna non possiamo non citarla.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-15

Huda Beauty, Palette Mauve Obsessions. Prezzo: 29,90 € su sephora.it

L’OREAL PARIS: SMALTO EFFETTO GEL “FOREVER BURGUNDY”

Parlando invece di manicure, possiamo consigliarvi questo bellissimo smalto dalle tonalità del burgundy. La durata è assolutamente long lasting, e il top coat crea un bellissimo effetto in gel. Il colore, è molto intenso e perfettamente in stile vin brulè.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-4

L’Oréal Paris, Smalto effetto gel “love burgundy”. Prezzo: 5,90 € su amazon.it

NARS:  WARM LEATHERETTE

Questo rossetto a lunga tenuta di NARS, è veramente FAVOLOSO: la sua texture non secca le labbra e assicura un finish matte effetto velluto estremamente confortevole. L’applicatore è molto preciso e il colore intenso.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-18

NARS, Warm Leatherette. Prezzo: 27 € su sephora.it

Rappresenta perfettamente il trend di cui parliamo e donerà alle vostre labbra un intenso colore vinaccia che creerà un connubio perfetto con i vostri nuovi capelli dai toni del vin brulè.

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-1

Ragazze, vi siete perse le colorazioni più belle del 2017? Allora rileggete

1) I COLORI PIÙ HOT DEL 2017

2) L’HAIR CONTOURING PER CAMBIARE LA FORMA DEL VOSTRO VISO 

3) COLORISTA DI L’OREAL: PER CAPELLI DAI TONI WOW

cliomakeup-mulled-vin-brule-hair-11

Ragazze, che ne dite del nuovo trend dei Mulled Hair? Vi piace questa calda colorazione rossa che ricorda il vin brulè? Anche voi avete una passione per i toni del borgogna? Avete provato qualche prodotto di questo colore? Vi piace? Fatecelo sapere nei commenti! Un bacione dal Team! 

35 COMMENTI

  1. Tranne la prima foto ,.a me ricorda un po’ il color “violino” che mi è sempre sembrato un po’ sfigato … per quanto riguarda il Burgundy nell’abbigliamento e trucco sono contenta del suo ritorno. Ho molte cose di questo colore (ed anche vecchie palette..una per tutte quella della collezione Kiko di un po’ di anni fa)

  2. Io non ho mai cambiato il mio colore dei capelli, ogni tanto mi tenta l’idea della tinta semipermanente o riflessanti, ma ho i capelli troppo scuri, sono praticamente neri e questi prodotti su di me sono inutili. per poter fare qualsivoglia trend dovrei decolorare, cosa che non ho intenzione di fare, sono troppo orgogliosa della mia chioma sana e folta, quindi in definitiva lascio i colori pazzi alle altre. In realtà, come dice Adriana, questo colore tradotto dai parucchiera di noialtri, che non scelgono le sfumature capello per capello, nè adattano percentuali di rosso o fucsia o blu sulla base dell’incarnato della cliente non è altro altro che il solito rosso mogano, che da noi va tanto di moda tra le more da anni e non è che stia proprio bene a tutte… Anzi…

  3. Oddio per quanto riguarda i capelli è un colore che proprio non mi piace. Non è per niente naturale e mi ha sempre dato l’impressione di capelli spenti, come se fossero rovinati, secchi e sfibrati…sarà che dal vivo non l’ho mai visto bello brillante e lucente

  4. Sono d’accordo con te! Una volta me l’avevano fatto per una rappresentazione e non mi piaceva per nulla, poi onestamente a me pare come il vecchio mogano più o meno e lo trovo un colore difficile da portare, poi su chi ha la pelle troppo scura lo trovo volgare . Nel trucco mi piace soprattutto perché tira fuori il verde degli occhi.

  5. Mia mamma sono anni che lo porta in versione soft ma lei di natura ha la pelle da rossa piena di lentiggini e poi il massimo del trucco che usa è un filo di matita e mascara se no non si trucca anche perché a 62 se esageri con il trucco sembri una mummia . * da prendere nota più si cresce più il trucco deve essere delicato se no sembri Izma- “Le follie dell’imperatore”

  6. Il tipico colore che si fanno le sessantenni per sembrare più giovani, e poi invece sembrano più vecchie.

  7. Tu sei tra quelle Donne che mi fa venir voglia di lasciar crescere i capelli bianchi, sei fine e bella ❤
    Ma ancora per qualche anno operò per la tinta…quando saranno più uniformi come i tuoi…spero di saper imitarti.

  8. Ciao ragazze! Mi piacciono molto questi colori, Sono indecisa tra regalarmi la huda beauty e quella di maybelline, consigli?

  9. He infatti i rossi (come tutti i colori pazzi) sono ad alto mantenimento se no sembro una scappata di casa..anxhe io vedo solo RagaZe e donne che sembrano sciattissime con questi colori

  10. Concordo. Io la feci la tinta violino è complice la pelle molto chiara e lineamenti fini (oltre che abbigliamento sempre molto elegante causa lavoro) stavo veramente bene. Ma cindevi stare dietro tantissimo per non sembrare sciatta, bilanciare colori del trucco e vestiti per non sembrare pagliaccio o peggio..

  11. E in più abbinato a chili di terra luccicante, gloss color barbie m, ombretto nero e sopracciglia a filo. Ne conosco una così veramente. Fa spavento. E sarebbe pure una bella donna

  12. Secondo me come qualità la huda beauty è nettamente superiore. L’unica cosa è che alcuni ombretti si applicano meglio con le dota

  13. Mi piacerebbe tanto in futuro quando li avró bianchi poterli tenere così ma avendoli ricci non saprei come? Lunghi sembri una strega, corti fa effetto casco di banane , se avessi il viso adatto li terrei cortissimi . Baci

  14. Baci anche a te! Ho una amica che li ha grigi riccissimi e li tiene a caschetto riccio sta benissimo…

  15. Il rosso da eliminare è terribile perché torna sempre fuori nonostante lo cerchi di coprire anche con un nero corvino, ma niente.. non si vince son i riflessi rosso/arancione dell’henne.

  16. Negli ann fine 90/primi 2000 avevo un colore simile, mi piaceva tantissimo. Appena li avrò lunghi di nuovo, lo farò ancora questo colore perché mi sento più a mio agio. Però credo che lo lascerò sulle lunghezze per evitare la ricrescita.. Già ho abbastanza capelli bianchi e devo sempre fare il mio color castano, figuriamoci se dovessi preoccuparmi della ricrescita di tre colori..

  17. Non credo che questo mogano intenso sia un colore democratico: dona a pochissime persone, a donne fini e molto curate, dai toni freddi di pelle ed occhi. In giro lo vedo portato troppo spesso da donne sciatte, per usare un eufemismo.

  18. Sono sincera: non sono mai impazzita per i rossi, preferendo sempre e comunque i castani con le loro mille sfumature (calde).
    Detto ciò quindi questo colore non mi entusiasma, oltretutto è uno di quelli che potrebbe portare solo chi è truccata abbastanza 24/7, l’effetto sciattona è praticamente dietro l’angolo!

  19. L’ho portato più verso il viola e più verso il rosso… adoro questo colore! Mi sembra che faccia risaltare le pagliuzze verdi dei miei occhi e mi piace molto come sta coi miei colori… io ho la pelle chiara anche se non diafana, abbinato ad un trucco molto pulito e sobrio sugli occhi e a un rossettone mi piace molto l’effetto che fa.

  20. Secondo me non è una colorazione che sta bene a tutte (a dire il vero non esistono Secondo me) sulle ragazze diafane o con carnagione medio chiara mi piace sulle carnagione più scure sta malissimo.

  21. Io ho avuto per anni colori simili (lo dico ogni X mesi quando c’è il post sul trend capelli, puntualmente questo rosso c’è sempre, da anni ahaha), ora sto tornando al mio castano chiaro/biondo naturale – eh sì, entro nell’anno dei 28 e inizio a essere terrorizzata dai bianchi, mi godrò il mio colore naturale senza ricrescite finché posso! 😀

    Comunque anche per me non sta assolutamente bene a tutte… Chi ha sottotono troppo caldo che vira al giallo secondo me sta malissimo, e anche sulle pelli scure bisogna scegliere la tonalità giusta (vedi Rhianna e Tyra Banks, non so che fior fior di parrucchiere abbia trovato la tonalità perfetta per loro!).
    Io ad esempio ho sottotono freddo anche se abbastanza neutro, pelle scura, su di me il rosso “caldo” non stava bene per niente, infatti sono andata sempre più sul freddo/viola… Comunque è un colore che ho AMATO, peccato per le sopracciglia… Se non si tingono lo stacco è davvero davvero brutto, secondo me, a meno che non siano naturalmente nere (le mie castane, vicino ai capelli rossi, erano orribili).

  22. Ti saluto con la mia chioma hennata (senza usare henné da almeno due anni) ma comunque bicolor! Maledetto henné 😀

  23. Ah come ti capisco..per me l’unica è stata far ricrescere completamente i capelli, ci vuole una santa pazienza..nel frattempo se vuoi coprire un pochino senza tinte prova gli hair gloss, non risolvi ma un po’ aiutano

  24. Grazie del consiglio! Ora è rimasta “solo” da sotto le orecchie in giù (avevo i capelli lunghi fino alla vita quindi ce ne vuole per tagliarla via!)… Ho fatto per tanto tempo le colorazioni dirette rosse per uniformare, non pensavo che gli hair gloss aiutassero a coprire il rosso! Penso che dovrò dire addio all’idea di riavere il mio colore naturale abbastanza chiaro, visto facendo l’hair gloss dovrei prendere un castano, giusto? Ho anche pensato di ricorrere a tonalizzante cenere sulla parte hennata, ma non so se sia una buona idea… Comunque mi sono arresa a comprare quello neutro (che per ora mi guardo bene dal fare per non stratificare ancora di più sopra al rosso): i capelli belli come quando usavo l’henné non li ho mai più avuti! T.T odi et amo

  25. Son sincera, non è che copre..ma
    Se Prendi un castano magari migliori un po’ lo stacco e spegni il rosso per qualche lavaggio, non ti resta che provare tanto vanno via in pochi lavaggi. Anxhe io avevo i capelli fino alla vita, henné più indigo in due passaggi e capelli da far invidia nerissimi, grossi, lisci e lucidissimi. L’unica è stata con taaaanta pazienza (parlo di circa 4 anni) e far ricrescere tutto, sulle punte ho ancora residui ma mi mancano un 10 cm. Io fossi in te non userei henné neutro perché comunque, anche se blando, e pur sempre un filmante e perdi il vantaggio di far scaricare l’henne con i lavaggi, impacchi di olio (prova cocco o karite per 12/24 ore in dose abbondante e poi lava con shampoo addizionato da un zic di bicarbonato, poi risciacquo con aceto per richiudere le cuticole. A me scaricava tantissimo colore). Comunque se hai fatto henné buoni è indelebile. Non va via manco con la decolorazione, ci ho provato.

  26. HAI gloss o tinta puoi provare ad applicarlo solo sulla parte hennata. Un po’ complicato ma se ti fai aiutare è fattibilissimo. Resti bicolore ma meglio bionda e castana rossiccia piuttosto che bionda e rosso fuoco

  27. Grazie! Impacchi di oli e karité ne ho già fatti, proverò ad aggiungere anche il bicarbonato nel lavaggio… Sì, comunque ho sempre usato henné puri, per quello non se ne va neanche con il lanciafiamme 😀

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here