NOVITÀ ASSOLUTA!! 4 NUOVI ROSSETTI CREMOSI CREAMYLOVE! 👄

Forum HEY CLIO! CHIEDI A CLIO PAD Acido glicolico dopo dermaroller

PAD Acido glicolico dopo dermaroller

Topic iniziato da
78Roberta , ultimo intervento di
78Roberta, 9 mesi, 2 settimane fa
  • Autore
    Articoli
  • #240571
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Buongiorno Clio! Buongiorno a tutte!
    Vorrei utilizzare dei pad a base di acido glicolico dopo il dermaroller…il problema è quali?
    Purtroppo i Miracle pad di CARE+Austin in italia io non riesco a trovarli…

    Ho individuato questi..GLYCOLIX ELITE 20% glycolic acid….
    Qualcuno li conosce?
    Gli ingredienti sono: Purified Water, Glycolic Acid, Witch hazel, Ammonium Hydroxide, Polysorbate-20, Phospholipids, Retenyl Palmitate, Tocopheryl Acetate, Ascorbyl Palmitate, Coenzyme Q10, Disodium EDTA, Sodium Benzoate, Menthol, Acetone, Imidazolidinyl Urea. 1/29/12

    O sapete indicarmi qualche altro prodotto a base di glicolico da applicare dopo il dermaroller?

    Grazie mille in anticipo!!!

    Roberta

    #240611
    ValentinaSabaudia1982Participant
    Messaggi: 8

    Io sto usando la crema al 15% di acido glicolico x il peeling, di collagenil!!! Solo che specialmente dopo aver usato il dermatologi brucia da morire!😌

    #240619
    Marty2Participant
    Messaggi: 197

    Io eviterei di usare l’acido glicolico dopo il dermaroller. è come buttare benzina sul fuoco!
    Già il dermaroller è aggressivo e ho i miei dubbi sull’efficacia se usato da personale non esperto ma andare a mettere anche un esfoliante porta solo a sensibilizzare di più la cute ed a rovinarla.

    #240647
    ArethaParticipant
    Messaggi: 136

    assolutamente d’accordo con Marty, già il glicolico al 20% è una percentuale di acido importante con un suo rischio di irritazione in chi non è abituato (bisognerebbe cominciare gradualmente partendo da un 3/5% e chi ha couperose, pelle sensibile o reattiva dovrebbe proprio evitare), applicato dopo il dermaroller poi il rischio di bruciori, rossori e irritazioni, oltre che di fotosensibilità se non ci si protegge adeguatamente dal sole, è ancora più alto…provate a chiedere a un dermatologo cosa ne pensa, questa è una di quelle cose in cui Clio ha davvero peccato di ingenuità o eccesso di buone intenzioni, basta farsi un giro nei gruppi beauty FB per vedere certi disastri dovuti all’uso scorretto di acidi e dermaroller, alcune si sono causate vere e proprie ustioni cosmetiche

    #240650
    Marty2Participant
    Messaggi: 197

    Grazie Aretha. è dalla prima volta che Clio ha pubblicato il post e il video sul dermaroller che lo penso. Ha dato troppa visibilità ad un prodotto che non conosce, non sa utilizzare (per carità, vorrei veder chi lo conosce e lo sa utilizzare davvero..) e mi dispiace che abbia anche abbinato prodotti alimentando ancora di più la cosa. Spero che la prossima volta sia più attenta alle questioni boarderline con la medicina. A parte tutte le questioni mediche e di disinfezione, bisogna contare che non sono prodotti professionali con certificazione di dispositivi medici CE (probabilmente di tipo I o IIa) ma vengono importati dall’estero come se fossero “gadget” invece che strumenti usati per ledere la pelle.

    #240789
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Grazie mille a tutte per le risposte…
    Avevo qualche perplessità e paura che voi effettivamente confermate…

    Valentina tu che lo stai usando come ti trovi?

    #240792
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Scusate poi la mia ignoranza in materia.. ma sono confusa su una cosa..

    Ci sono prodotti al glicolico che vanno risciacquati e altri (come i pad che utilizza Clio) no….
    la differenza mi sembra di aver capito che consista nel fatto che quelli che non vanno risciacquati è perchè contengono sostanze che “neutralizzano” (non sò che termine usare) l’effetto dell’acido…
    E’ corretto?
    La differenza può consistere in questo?

    #240796
    ArethaParticipant
    Messaggi: 136

    La vera differenza nei prodotti a base di glicolico la fa la percentuale di acido contenuta, quella consigliata per contrastare le macchie e i problemi più comuni della pelle di solito è fra il 10 e il 15%, da soli si può arrivare massimo a un 20/30 % poi sarebbe meglio passare a un medico estetico o a un dermatologo e chi non è abituato dovrebbe cominciare da un 3/5% per poi salire gradualmente di ciclo in ciclo, ci possono volere anche anni per arrivare a percentuali più alte, va usato di sera, in inverno, per cicli di almeno un mese, rigorosa protezione solare tutti i giorni.
    Di solito i prodotti a risciacquo sono o con % molto alte (peeling e maschere che sono talmente concentrati da dover stare pochissimo a contatto con la pelle) da usare una volta ogni tanto o molto basse da usare tutti i giorni (detergenti o tonico per una leggera stimolazione quotidiana), i trattamenti veri e propri si fanno con creme e lozioni da mettere prima di andare a letto e sciacquare il mattino dopo.
    Cmq il glicolico (che va di moda dagli anni ’80 fra alti e bassi) non è un obbligo, ci sono moltissime altre sostanze che lavorano in modo simile con molte meno controindicazioni 😉

    #240830
    ValentinaSabaudia1982Participant
    Messaggi: 8

    78Roberta con il dermaroller mi trovo bene,la pelle del viso è molto più liscia e luminosa!
    Eviterò in futuro di applicare l’acido glicolico come consigliato!!! Grazie un bacione😍😍

    #240844
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Grazie mille Valentina per la testimonianza!
    Ma tu applicando dopo il glicolico…a parte il forte bruciore.. come hai trovato la pelle?

    Aretha grazie mille.. sei stata chiarissima ed esauriente!
    Ma..un’altra domanda… Saresti così gentile da indicarmi le altre sostanze a cui ti riferisci? Mi interessa tantissimo questo discorso…
    Grazie in anticipo

    #240935
    ArethaParticipant
    Messaggi: 136

    Come alternativa hai varie opzioni a disposizione, puoi continuare con la famiglia degli alfa-idrossi-acidi (AHA) come l’acido tartarico, malico, mandelico, citrico, ecc. che sono meno aggressivi e hanno un peso molecolare più alto del glicolico e quindi penetrano meno in profondità, oppure provare molecole che lavorano in modo simile come il retinolo (VIt A) e l’acido salicilico (ottimo per i punti neri) o i PHA (poli-idrossi-acidi) come il gluconolattone e l’acido lattobionico che possono essere usati anche in estate e da chi ha la couperose, lavorano come gli AHA ma hanno una componente più idratante e lenitiva. A un gradino inferiore ci sono gli stimolatori del rinnovamento cellulare che possono essere usati dalle pelli più sensibili e reattive tutto l’anno e da tutte le altre come alternativa al glicolico durante la pausa estiva come la bava di lumaca pura al 100%, gli esfolianti enzimatici in polvere a base di papaya o ananas, mix di acidi della frutta leggerissimi già pronti e a risciacquo, sieri alla vit C, ecc. Senza dimenticare l’esfoliazione meccanica continua e regolare: Clarisonics, konjac sponge, pannetto in microfibra, peeling meccanici granulari classici, ecc.
    Al momento io sto usando l’acido azelaico al 10% di the Ordinary mentre l’anno scorso usavo il trattamento notte rinnovatore SeboLift di Domus Olea Toscana con glicolico, citrico, azelaico, ecc (ovviamente NON uso il dermaroller, ci ho messo talemnte tanto tempo a riprendermi dalle cicatrici da acne…non ho proprio volgia di crearmi delle ferite nuove)

    #241080
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Grazie mille Aretha…esauriente e chiarissima!
    Mi rendo conto che ho molto da imparare..

    Mi attira molto il trattamento notte rinnovatore Sebolift di Domus Olea Toscana…

    io ho una pelle di tipo asfittico (almeno credo)..appena uso una crema poco più consistente mi vengono i cosidetti grani di miglio e punti neri..se uso prodottti per pelle mista mi si secca tantissimo..e spesso i prodotti mi danno l’impressione di rimanere in superficie..
    Non ho una pelle orribile..ma punti neri sul maso e mento e sulle guance tantissimi pori dilatati e pelle non omogenea (e si che non ho avuto acne giovanile), questi pochi piccoli buchetti mi si sono formati negli ultimi anni aihmè..

    Secondo te il trattamento di Domus Olea Toscana potrebbe fare al caso mio?
    Scusa.. stò aprofittando delle tua disponibilità….

    Grazieeee

    #241083
    ArethaParticipant
    Messaggi: 136

    Il SeboLift Notte è pensato come antiage esfoliante purificante proprio per pelli miste, asfittiche, grasse e impure, potrebbe andare bene per te ma applicato in piccole quantità e sempre a viso umido (di tonico, idrolato, acqua termale, ecc) altrimenti potresti trovarlo cmq troppo unto o pesante ma non mi sento di consigliartelo dopo il dermaroller, meglio da solo, molto buono anche il suo detergente, più delicata e versatile la crema giorno, non mi è piaciuta per niente la maschera

    #241172
    78RobertaParticipant
    Messaggi: 7

    Eccomii!!!
    Grazie mille Aretha! Mi spaventa un pò il fatto che mi dici che potrei trovarlo ancora pesante.. x cui in caso seguirò sicuro il tuo consiglio!

    X farti capire.. attualmente nella mia routine ho cambiato due cose: come idratante siero antiossidante di biofficina toscana e al posto dell’idrolato di hammamelis, era finito in negozio ed in attesa sto usando idrolato di salvia (di mia figlia) e devo dire che la mia pelle è molto luminosa e i grani di miglio più piccoli si sono riassorbiti..dopo l’idrolato la sera però oltre al siero devo mettere una crema perchè la pelle tira molto…

    Secondo te il Sebo Lift potrebbe andare o meglio uno degli acidi che mi hai consigliato per cercare di attenuare (magari eliminare!!!) le imperfezioni presenti?

    Scusa davvero se ti bombardo di domande (promesso che poi mi fermo!) ma sei davvero gentile e preparata!!!!!!

    Grazieeee

    #241255
    ArethaParticipant
    Messaggi: 136

    Siamo tutte diverse, ogni pelle reagisce a suo modo… l’unica è provare 🙂 lo sapevi che nello shop ufficiale di Domus puoi richiedere e comprare dei campioncini specifici?! Di certo qui hai il vantaggio di avere un mix già pronto e ben calibrato invece di doverti mettere a cercare e sperimentare
    Io non mi sono trovata per niente bene con i sieri Biofficina Toscana, in generale quasi tutto quello che ho provato di loro mi ha causato prurito, bolle e irritazioni, non è di certo uno dei miei marchi preferiti (balsamo capelli a parte) mentre come idrolato amo molto l’acqua di rose Khadi.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 16 totali)
Attenzione

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.



POST POPOLARI