SUPER NOVITÀ! VAI SU ORA!!! 😁

Forum HEY CLIO! IDEE PER CLIO Troppo make-up: trucco o maschera?

Troppo make-up: trucco o maschera?

Topic iniziato da
Erika1391 , ultimo intervento di
Erika1391, 5 mesi fa

Tag: 

  • Autore
    Articoli
  • #190949
    Erika1391
    Messaggi: 2

    Ciao, Clio.

    Vorrei partire da una piccola osservazione, per poi arrivare a farti la domanda spinosa che forse in tante ti hanno già fatto: secondo te, negli ultimi tempi, stiamo esagerando l’introduzione di nuove tecniche nel campo del make-up ?

    Guardando foto di persone residente negli States, tutorial, blog, immagini di modelle ( sempre e comunque photoshoppate), osservando poi le persone per strada, nei negozi e nei locali italiani… non posso fare a meno di confrontare l’idea del make-up all’estero e in Italia. Mentre in Italia si cerca, in genere, di valorizzare i propri punti di forza e minimizzare i difetti, all’estero sembra che si cerchi in tutto e per tutto di nascondere il viso. Kg di fondotinta, blush, terre, ciglia finte…e chi più ne ha più ne metta!
    Tu hai modo di vedere tutto questo da vicino, grazie alla tua carriera. Cosa ne pensi? Non trovi che sia un po’ esagerato? Capisco voler camuffare un po’ i difetti, ma nascondersi completamente dietro al make-up, secondo me, è un modo per nascondersi da se stesse. Io amo il make-up; mi fa sentire più sicura. Tuttavia non riesco a comprendere come si possa voler rinunciare quasi completamente al proprio viso ( il contouring, da quello che ho visto, può veramente cambiare i lineamenti del volto). Sono pro make-up. Lo adoro. Ma non apprezzo l’utilizzo che se ne sta facendo in molti casi.
    Tu cosa ne pensi?

    Un bacione e complimenti a te e al tuo team!

    #190956
    LUISELLA1972Participant
    Messaggi: 84

    Non sono Clio e mi limito a dire la mia, in attesa che la nostra deliziosa padrona di casa esprima il suo punto di vista alla tua domanda.
    Secondo me è un fattore culturale. Se ci pensi un attimo, il trucco pesante, effetto maschera, non lo adoperano le signore Wasp (o, comunque, di rado) della medio-alta borghesia, ma soprattutto le figlie e le nipoti di immigrati sudamericani e mediorientali. che hanno anche dei colori più caldi di pelle e capelli, e che amano “spettacolizzare” il loro aspetto, invece dell’understatement tipico delle classi più abbienti. Una cosa simile accade pure in Italia: la sciura milanese di via Litta non se lo fa il contouring, preferisce sembrare bella e luminosa per intercessione delle Fate, e non a colpi di creme e trattamenti al caviale. Idem per la parigina doc: sembra sempre fresca e carina di suo, con appena un po’ di gloss… mentre se sbirci nel suo armadietto bagno trovi una ventina di creme e di prodotti di bellezza. Di solito chi cura la pelle in modo maniacale è perché vuole apparire bella di suo, e non per una tonnellata di fondotinta.
    Ovviamente chi soffre di malattie della pelle (come l’acne) non ha colpa di nulla, che sia ben chiaro, per cui un maquillage più coprente è più che giustificato: ma è una necessità, e non un fattore culturale, come invece lo è per una Kardashian, tanto per intenderci.

    #190980
    Erika1391
    Messaggi: 2

    No, certo, la questione culturale ci sta. Ma a volte non avete l’impressione che si esageri? Io ho una pelle del cavolo: pori dilatati, pelle grassa e con qualche brufolo sporadico. Però non metto 3kg di prodotti per nascondermi. Maschero i brufoli, cerco di curare la pelle…ma niente ceroni. Ricorrere al make-up per distogliere l’attenzione da ciò che mette a disagio ci sta. Però, secondo me, è importante porsi un limite. Io, per esempio, ho i miei brufoli, la mia pelle lucida. Ammetto i miei difetti, ecco. Io penso che il trucco debba valorizzare, non celare. Perché la sera, quando ci strucchiamo, vediamo un viso nello specchio. Il nostro viso. La mia è una riflessione così, dovuta al fatto che ogni giorno sono a contatto con la gente e posso osservare il make-up delle donne di tutte le età. Ci sono quelle “acqua e sapone”, quelle con “un filo di trucco e via” e poi ci sono i “ceroni”, come dico io. E quando vedo certi tutorial mi chiedo se un giorno finiremo per perdere la nostra identità, dietro voluminosissime ciglia finte o una finta pelle di porcellana. Basta una salvietta per togliere tutto questo. Una salvietta struccante e la perfezione che cerchiamo di raggiungere se ne va. E’ questo che mi chiedo: stiamo andando troppo oltre? Stiamo dimenticando che i nostri piccoli difetti sono parte di noi e che, quindi, possiamo mitigarli un po’, ma non rifiutarli e nasconderli?
    Comunque, grazie per la tua opinione, Luisella. Ci tengo a sentire tutte le opinioni.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
Attenzione

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.



POST POPOLARI